Gli irriducibili dell'analogico

Un terzo delle famiglie della nazione più industrializzata non vuole la connessione ad Internet. Molti divisi digitali negli States lo sono per scelta e alcuni sono decisamente... ostinati

Washington – Cronache di ordinaria follia dalla testa di ponte del progresso mondiale e della cosiddetta società dell’informazione: 31 milioni di case statunitensi, riporta Reuters , non hanno né l’accesso ad Internet né l’intenzione di dotarsene entro i prossimi mesi.

Il 29 per cento delle case degli Stati Uniti è privo di quel cordone ombelicale attaccato al vasto mondo dei flussi infiniti di bit, che molti oggigiorno considerano una condizione universalmente acquisita , almeno nelle società più industrializzate.

Park Associates ripete una ricerca già svolta lo scorso anno, constatando come i progressi rispetto al marzo 2006 siano pochi e perfettamente in linea con la volontà espressa all’epoca dagli intervistati: 12 mesi fa erano il 36 per cento le famiglie per nulla desiderose a tuffarsi nel mare magnum telematico, e le motivazioni alla base sono le stesse, primo fra tutte il disinteresse più totale .

Il 44 per cento dei suddetti nuclei familiari non ci vede niente di utile, divertente, valido o anche solo stimolante nell’universo inafferrabile e multicolore del web, mentre si attesta al 22 per cento il numero di famiglie che si dice impossibilitato a sostenere il costo di un PC o di una connessione.

Il dato più interessante è che solo il 3 per cento si dichiara tagliato fuori dalla possibilità di connessione, mentre il 17 per cento confessa schiettamente di essere incapace, insicuro su come usare effettivamente questa cosa chiamata Internet . La vera fetta di digital-divisi è tutta qui, seguita di poche lunghezze dai furbi che fanno “tutto al lavoro”, e-commerce e YouTube inclusi (il 14%).

Altrettanto lenta sembra andare l’adozione della broadband , i cui dati ancora una volta sorprendono nel restituire un’immagine della società telematica americana del tutto diversa rispetto allo stereotipo comune: da 42 per cento del 2005 sul totale dell’utenza, si è passati al 52 per cento del 2006, con la metà dei sottoscrittori proveniente da precedenti modalità di accesso in dial-up a bassa velocità.

L’industria prova insomma a sfaldare la scorza dura degli aficionado del mondo analogico, ma il compito è arduo. La ricetta che suggerisce per velocizzare l’adozione della rete John Barrett, membro del management di Parks Associates, è costituita principalmente da “Intrattenimento”. “Se qualcosa attirerà i riottosi – chiosa Barrett – saranno i contenuti che renderanno Internet più simile ad una pay TV”. Che è un po’ come dire che occorrerebbe snaturare la Rete per attrarre più utenti in rete .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Stiamo facendo il loro gioco...
    è proprio così. E' dimostrato che dove la pirateria è maggiore le m4j0ur possono farsi più soldi, più seguaci. Cosa farò stasera, ma che bello guardiamoci sto film "rubato", accresciamo la nostra passione e critica cinematografica, e poi cresci e .. %&ZaK!"£ sei il loro migliore c0nsumer troppo asuefatto dalle cose che luccicano. L'unico modo per far conoscere questo mondo è continuare a parlarne, nel bene o nel male. Ora ci stanno scrivendo pure una trama stile signore degli anelli sopra, mentre io vedo solo dei players che si contendono la "preda".(linux) questa è la strada se vuoi essere un intenditore libero e spensierato del pc(win) questo sei vuoi essere imboccato e galvanizzatomentre se sei felice di essere normale, e quando arriva sera di semplicemente riposarti dalla giornata, magari leggendo un semplice ma innocuo libro, non devi fare altro che ignorare e non volere conoscere queste lobby, in questo modo le neutralizzi.Yo!
  • alfridus scrive:
    Tirando le fila del discorso...
    ... cerco di rispondere a tutti.Innanzi tutto, grazie di aver avuto la pazienza di leggermi; se poi avete anche data un'occhiata agli scritti linkati, meritate senz'altro una medaglia, per aver digerito quest'immane polpettone!'Si però...' ha forse pensato volessi parlare di copyright; ma di ciò ha parlato molto meglio di me Karl Fogel. Per parte mia, ho inteso illustrare solo la contrapposizione che si è delineata tra i comportamenti dei net-cityzens e quelli dei gruppi di potere che li (ci) sfruttano.'Cavallo GoIOso', 'cico', 'Arlon' ringraziarvi è un piacere; congraturami per quello che state facendo un dovere!' la S non ci va!' sottoscrivo, naturalmente, in quest'epoca in cui si legge - nelle grammatiche che mettono in mano ai nostri figli - che si dice e SI SCRIVE! "a cui"! (ed anche 'a me mi...' ' ma però', ed altre piacevolezze); però resta il fatto che le corporazioni non sono, e non si comportano, come le lobbies (= parola inglese, se desideri usare la quale, sei pregato di declinarla correttamente).'DVD o DVB?' ha perfettamente ragione: l'errore è sfuggito a me, e purtroppo anche al 'proto' (quell'omino che corregge le bozze - con la matita rossa e blu) - ma i lettori di PI hanno compreso egualmente di cosa si trattava: bravi!'Scendete pure in piazza...' avresti ragione, se NON continuassi ad agitarmi... ma non ci contare!'C'è un'altra soluzione...' vero: una soluzione di acido muriatico, se mai. No, caro amico, talune rivoluzioni sono violente, alcune volte orrendamente sanguinose; ma a molti popoli è stato lasciato un giocattolo molto pericoloso: il voto, che può significare il capovolgimento della sudditanza dei più ai pochi. E ti posso garantire che un movimento, anche solo di qualche centinaio di migliaia di persone, mette una sacrosanta paura ai nostri dipendenti politicanti. La soluzione che proponi - il boicottaggio - troverebbe una risposta molto più fiacca: la risposta che potrai aspettarti sarà "Protestare sì, ma rinunciare a qualcosa che possiedo, questo no, mai!"'Gatto Selvaggio' ti ringrazio di esserci: la tua presenza è quasi una garanzia di aver scritto qualcosa che vale la pena leggere. Tutto vero quel che dici: perchè adesso non suggerisci come smuovere le coscienze?Cordialmente, a tutti,doct.alfridus
    • Anonimo scrive:
      Re: Tirando le fila del discorso...
      tutto si muovera' verso il punto d'equilibrio che il sistema, nella sua totalita', trovera' naturalmente...
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Sono sceso in piazza
    "se noi tutti non ci decidiamo a scendere in piazza, con tutta la nostra rabbia e la nostra disillusione per il sostanziale tradimento subito da chi abbiamo chiamato a rappresentarci"Tutto vero, ma...Sono sceso in piazza. È piena di auto parcheggiate. Da sinistra a destra vedo una chiesa, la sede di un ambulatorio ASL, un'agenzia immobiliare, una facciata in ristrutturazione, un'enoteca. Nessun manifestante. Mi son guardato bene dal tirar fuori il cartello NO DRM che nessuno capirebbe.Le scese in piazza bisogna organizzarle. Stabilire data e ora, chiedere l'autorizzazione alla manifestazione, diffondere la notizia, raccogliere prenotazioni, prendere in affitto dei pullmann per portare in loco chi aderisce, regalare a tutti i partecipanti una maglietta, allestire un servizio sicurezza per il corteo, fornire a chi sfila cartelli, striscioni, bandierine.In questo modo è possibile portare a Roma o dove altro si intende centomila persone.Costerà un pacco di soldi, occorre qualche finanziatore.Non basta dire "il giorno tale non facciamo benzina" in una email di santantonio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono sceso in piazza
      Quoto.Purtroppo se la gente se ne sta seduta davanti al monitor a borbottare e nulla più, non si andrà lontano.Ok allora.Lunedi prossimo davanti a Montecitorio, ore 12. :D
  • Anonimo scrive:
    C'è un'altra soluzione...
    ... e come leggo da un post precedente, non sono il solo a pensarla così.L'intelletto umano. Signori ... la tecnologia, finora, è stata un divertimento per alcuni: comprarsi un pc, smanettarci, configurare, installare un sistema nuovo, giocarci (magari col gioco prestato dall'amico), vedere dvd in salotto con gli amici, ascoltare musica o navigare su internet.Se questo divertimento diventa troppo costoso, frustrante (=ogni cosa è blindata da qualcuno e se sgarri ti "arrestano"), inutile a soddisfare una qualsivoglia esigenza ... beh ... credo (SPERO!!) che l'intelletto umano avrà la meglio e deciderà che la tecnologia che si sono creati a noi non interessa più e possono tenersela.Quanto a chi si fa lobotomizzare e vuole sottostarvi (vedi trasmissioni tv deficenti o suonerie per i cellulari da scaricare a x al giorno) ... beh ... peggio per lui.Non credo che la tecnologia sia VERAMENTE indispensabile e se proprio la rendono "antipatica" spero vivamente che la gente prenda coscienza e gliela lasci.Questa sì che sarebbe una bella batosta per i grandi monopolisti, in quanto gli investimenti non verrebbero coperti dai guadagni e ci sarebbe un eventuale crack.M.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è un'altra soluzione...
      - Scritto da:
      Se questo divertimento diventa troppo costoso,
      frustrante (=ogni cosa è blindata da qualcuno e
      se sgarri ti "arrestano"), inutile a soddisfare
      una qualsivoglia esigenza ... beh ... credo
      (SPERO!!) che l'intelletto umano avrà la meglio e
      deciderà che la tecnologia che si sono creati a
      noi non interessa più e possono tenersela.dimentichi i giovani...
      Quanto a chi si fa lobotomizzare e vuole
      sottostarvi (vedi trasmissioni tv deficenti o
      suonerie per i cellulari da scaricare a x al
      giorno) ... beh ... peggio per lui.i giovani vengono lobotomizzati sistematicamente a partire dalla tenera infanzia, i vecchi babbioni come noi sono già quasi finiti come potenziali consumatori perché in grado di esercitare più spirito critico
    • gianfranco daluiso scrive:
      Re: C'è un'altra soluzione...
      l'unico uomo di cui mi fido e' beppe grillo non e' la classe dirigene che ci guida-che sono tutti dei figli di puttanagente di merda strapagata- con le le tasse che ci fanno pagare-non esiste piu' la destra,il centro o la sinistra-tutti parassiti-raccomandati-corrotti. DEI LADRI-e' ora di dire"reset"ci hanno preso per il culo per troppo tempo adesso -basta dei vari d'alema,bruno vespa,la loggia,berlusconi ,prodi,sircana,casini,v.feltri.g.ferrarara-adesso bastanon guardate piu' la televisione,non comprate piu' un giornale-non comprate piu' una partita --CERCHIAMO DI STARE VICINO A BEPPE GRILLO-IN QUALSIASI MODO-CERCHIAMO DI CAPIRECOME RIPRENDERCI L'ITALIA DEI NOSTRI NONNI-DI QUELLI CHE HANNO FATTO LA GUERRA-HANNO VISTO LA FAME,LA MISERIA-IL DOLORE-E HANNO AMATO VERAMENTE-VIVA LITALIA
  • Anonimo scrive:
    Scendete pure in piazza...
    Non serve a niente. Le decisioni sono già state prese, il denaro che doveva passare di mano è passato di mano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scendete pure in piazza...
      Piu' che scendere in piazza, ragionate qunado comprate, pensate a chi finanziate e, nel caso, non comprato.Comunque fatto il DRM trovato l'inganno...I pirati sono e rimarranno vivi (al massimo sposteranno tutti i server in cina)...
  • Anonimo scrive:
    DVD o DVB?
    Nella terza pagina, parla di DVD, ma credo intendesse il consorzio DVB.k1
  • Anonimo scrive:
    la S non ci va!
    visto che siamo contro il sistema...lobbies è una parola inglese che nell'italiano non prevede la S al plurale. la lobby,le lobby, l'italiano è corporazioni...caro Alfredo Amato
    • Anonimo scrive:
      Re: la S non ci va!
      fa proprio piacere sentire che c'e' qualcuno che entra nel merito delle cose, che discute dei contenuti...la s si la s no...ah che bell'argomentare!- Scritto da:
      visto che siamo contro il sistema...lobbies è una
      parola inglese che nell'italiano non prevede la S
      al plurale. la lobby,le lobby, l'italiano è
      corporazioni...caro Alfredo
      Amato
      • Anonimo scrive:
        Re: la S non ci va!
        - Scritto da:
        fa proprio piacere sentire che c'e' qualcuno che
        entra nel merito delle cose, che discute dei
        contenuti...
        la s si la s no...
        ah che bell'argomentare!

        Guarda che anche quello è IL punto... si parla di indipendenza del pensiero... di persone e di pecore...e il tuo sarcasmo è proprio sintomo di poca cultura
    • Anonimo scrive:
      Re: la S non ci va!
      - Scritto da:
      visto che siamo contro il sistema...lobbies è una
      parola inglese che nell'italiano non prevede la S
      al plurale. la lobby,le lobby, l'italiano è
      corporazioni...caro Alfredo
      AmatoPurtroppo hai ragione e il grande fratello di cui parla il Sig. Amato è qui da un pezzo e siamo noi stessi...
  • Cavallo GolOso scrive:
    i miei complimenti.
    soprattutto per la pagina 2; storia a parte (interessante, ovvio) c'è di più.grazienon mollare ;)Ho già copiaincollato, grazie alle CC esplicitamente ribadite dall'autore.
    • cico scrive:
      Re: i miei complimenti.
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      soprattutto per la pagina 2; storia a parte
      (interessante, ovvio) c'è di
      più.

      grazie

      non mollare ;)

      Ho già copiaincollato, grazie alle CC
      esplicitamente ribadite
      dall'autore.Mi associo, veramente un ottimo articolo!
    • arlon scrive:
      Re: i miei complimenti.
      Quoto anch'io, rispecchia quasi in tutto il mio pensiero.. COMPLIMENTI. O)
  • Anonimo scrive:
    Si però...
    Io sono anni che sento questi discorsi, che la censura è prossima, che i vecchi padroni delle idee continueranno ad esserlo anche nell'era di internet, sento anche dire che il vecchio concetto di copyright è morto grazie al p2p, però...E' che vedo difficile che la blindatura totale dei contenuti possa portare a un aumento delle vendite di questi. Si, possono farci pagare la stessa cosa per il numero di dispositivi che possiedi (salotto, camera da letto, auto, PC, seconda casa...) ma chi pagherà? Oggi siamo abituati a inserire un DVD in qualsivoglia lettore e vederlo funzionare, quante volte vogliamo. Se domani non sarà così, pazienza: al massimo noleggeremo il DVD e lo vedremo una volta sola e solo in salotto... ma non ne compreremo due. Per l'alta definizione, se dovessimo ricomprare tutto a ogni starnuto delle majors poi con cosa paghiamo il pane e il latte? I soldi son sempre meno, e chi sceglie tra il DVD e un secondo piatto magari all'inizio sceglierà il DVD, ma quando si dovrà scegliere tra il film e la cena, ti farai fregare un po' meno spesso. Se poi la scelta è tra la nuova superTV AltaDefinizioneDigitale zeppa di DRM e il dentista, giudice inflessibile delle tue scelte sarà... il mal di denti!E voglio vederli tutti quei precari che oggi campano finanziati da papà&mammà e bruciano in disco i loro quattro soldi... quando, venduta la casetta dei cari estinti (che i cari governanti considerano un lusso sfrenato da tassare senza indugi) quando dovranno decidere se dar più valore all'affitto o a Paris Hilton. Ma la rete offre anche molte alternative: sfruttiamole! i politici non ci aiuteranno, anzi! Ma possiamo fare a meno di loro, così come non ci servono "padroni delle idee"
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però...
      un mio amico mi ha detto che Sky per esempio ha aumnetato gli abbonamenti perche hanno messo un trikketrakke nuovo per crittare tutte le trasmissioni e i pirati se la so presa in quel posto...blindato i contenuti=aumento vendite...ti ho smentito
      • Anonimo scrive:
        Re: Si però...
        - Scritto da:
        un mio amico mi ha detto che Sky per esempio ha
        aumnetato gli abbonamenti perche hanno messo un
        trikketrakke nuovo per crittare tutte le
        trasmissioni e i pirati se la so presa in quel
        posto...blindato i contenuti=aumento
        vendite...
        ti ho smentitoe col trikketrakke!!! ^_____^(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Si però...
        - Scritto da:
        un mio amico mi ha det..." conosco un tale " (cit.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però...
      - Scritto da:
      Io sono anni che sento questi discorsi, che la
      censura è prossima, che i vecchi padroni delle
      idee continueranno ad esserlo anche nell'era di
      internet,e così è.Appena dopo l'illuminismo il potere s'è rimesso al lavoro.E non ha mai mollato.il potere vero non ha mai, mai mollato.Ci sono migliorie generali, frutto di considerazioni di convenienza.tutto qui.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però...
      si pero'... non hai capito minimamente il senso dell'articolo... si parla di altro non di quante volte pagherai per sentire le canzoni di sanremo...ciao- Scritto da:
      Io sono anni che sento questi discorsi, che la
      censura è prossima, che i vecchi padroni delle
      idee continueranno ad esserlo anche nell'era di
      internet, sento anche dire che il vecchio
      concetto di copyright è morto grazie al p2p,
      però...

      E' che vedo difficile che la blindatura totale
      dei contenuti possa portare a un aumento delle
      vendite di questi. Si, possono farci pagare la
      stessa cosa per il numero di dispositivi che
      possiedi (salotto, camera da letto, auto, PC,
      seconda casa...) ma chi pagherà? Oggi siamo
      abituati a inserire un DVD in qualsivoglia
      lettore e vederlo funzionare, quante volte
      vogliamo. Se domani non sarà così, pazienza: al
      massimo noleggeremo il DVD e lo vedremo una volta
      sola e solo in salotto... ma non ne compreremo
      due.

      Per l'alta definizione, se dovessimo ricomprare
      tutto a ogni starnuto delle majors poi con cosa
      paghiamo il pane e il latte? I soldi son sempre
      meno, e chi sceglie tra il DVD e un secondo
      piatto magari all'inizio sceglierà il DVD, ma
      quando si dovrà scegliere tra il film e la cena,
      ti farai fregare un po' meno spesso. Se poi la
      scelta è tra la nuova superTV
      AltaDefinizioneDigitale zeppa di DRM e il
      dentista, giudice inflessibile delle tue scelte
      sarà... il mal di
      denti!
      E voglio vederli tutti quei precari che oggi
      campano finanziati da papà&mammà e bruciano in
      disco i loro quattro soldi... quando, venduta la
      casetta dei cari estinti (che i cari governanti
      considerano un lusso sfrenato da tassare senza
      indugi) quando dovranno decidere se dar più
      valore all'affitto o a Paris Hilton.


      Ma la rete offre anche molte alternative:
      sfruttiamole! i politici non ci aiuteranno, anzi!
      Ma possiamo fare a meno di loro, così come non ci
      servono "padroni delle
      idee"
    • ufo1 scrive:
      Re: Si però...
      Osservando il comportamento del mercato e ascoltando il pianto dei "produttori", parrebbe sia già come dici. Sempre più persone disertano i media store per motivi di prime necessità.A dir il vero, visto le continue pubblicità epistolari non richieste, in cassetta delle lettere, pare che nemmeno i negozi di alimentari se la passano bene. (sono un po' perplesso sull'utilità del foglio che mi spiega che a 30 Km da dove abito, alcune cose costano un po' meno...).Il problema che hanno trovato a chi dare la colpa!"Non sono alti i prezzi. Non è qualità scadente. Ormai c'è la diffusa piaga famigliare della pirateria!"Di fronte a tanta arroganza e prepotenza, temo il peggio...
Chiudi i commenti