Las Vegas, videopoker fallato non è reato

Sfruttare un baco nel software per vincere alle macchinette mangia-soldi non è reato, ha stabilito il giudice. Resta da valutare l'accusa frode, mentre il gioco online si fa lentamente strada nel cuore e nel business degli States

Roma – Aveva fatto molto rumore il caso di John Kane e Andre Nestor, due amici assatanati del gioco d’azzardo accusati di frode informatica per aver incassato vincite notevoli grazie alla scoperta di un bug nel firmware dei video poker di Las Vegas. Ma i procuratori dello stato hanno ritirato le accuse e ora resta solo quella di frode via cavo .

La vicenda è di particolare rilevanza per l’ applicazione del Computer Fraud and Abuse Act (CFAA), legge risalente al 1986 e a cui le autorità di Las Vegas si erano appellate dopo aver scoperto il modo in cui Kane e Nestor avevano ammassato vincite ai video poker.

La colpevolezza del duo ludo-dipendenti avrebbe avuto ripercussioni significative, ma alla fine sono stati gli stessi procuratori di Las Vegas a ritirare le accuse chiedendone (e ottenendo) la dismissione al giudice distrettuale Miranda Du.

“Il caso non si sarebbe mai dovuto aprire sotto il CFAA,” ha dichiarato il legale di Kane Andrew Leavitt. Piuttosto, ha continuato l’avvocato, la causa avrebbe dovuto riguardare un’accusa di frode via cavo pura e semplice – e anche a tale riguardo, naturalmente, Leavitt ha qualche dubbio sulla colpevolezza del suo cliente.

Il gioco d’azzardo continua a far discutere negli States, soprattutto in virtù di quella che sembra un’avanzata lenta ma irresistibile del gambling online legale: il Nevada è il primo stato ad aver ufficialmente legalizzato il gioco in rete con la concessione di una licenza mensile per l’uso del dominio UltimatePoker.com , New Jersey e Delaware sono pronti a fare lo stesso e anche il resto della federazione nordamericana potrebbe seguire a ruota .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The Dude scrive:
    Nooooo!!!!!
    Fermateli!!!! Già abbiamo rovinato la terra, ci manca solo devastare un altro pianeta!
  • Walrus scrive:
    Sopravvivenza
    Per quanto ne dite, per quanto possiate considerare una "non priorità" l'esplorazione e la colonizzazione spaziale vi è un fatto non opinabile: L'umanità NON avrà mai la certezza di prosperare per sempre né la certezza di potersi espandere per sempre fintanto che non colonizzeremo altri pianeti. Sul lungo periodo un singolo pianeta su cui vivere non garantisce la nostra sopravvivenza; Meteoriti, Cambiamenti climatici repentini, eruzioni e molte altre catastrofi potrebbero portarci all'estinzione, colonizzare altri pianeti (meglio su altre stelle) è l'unico modo per garantirci la sopravvivenza a lungo termine.Detto questo, ai tempi della corsa allo spazio quando hanno visto quell'ometto mettere il piede sulla luna, per un momento, uno solo, tutto il mondo era unito, un risultato dell'umanità non di una sola nazione, nulla può unire gli esseri umani come progetti così grandi e difficili.
  • silvan scrive:
    Priorità.
    A mio avviso la massima priorità dell'umanità è quella di stabilizzare il complesso sistema biologico della nostra Terra che, a causa dello sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a pezzi. Altro che tentare di colonizzare un pianeta assolutamente inospitale e privo di campo magnetico indispensabile alla vita.
    • Macaco Kytikaka scrive:
      Re: Priorità.
      - Scritto da: silvan
      A mio avviso la massima priorità dell'umanità è
      quella di stabilizzare il complesso sistema
      biologico della nostra Terra che, a causa dello
      sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a pezzi.
      Altro che tentare di colonizzare un pianeta
      assolutamente inospitale e privo di campo
      magnetico indispensabile alla
      vita.Per una volta devo quotarti. E diciamocelo francamente, è possibilissimo che la colonizzazione di Marte sia assolutamente impossibile per il nostro organismo, in quanto anche se riuscissero riprodurre un'atmosfera simile a quella terrestre (cosa già tutt'altro che facile e scontata) è tranquillamente possibile che l'organismo umano non possa vivere a lungo su un pianeta con una forza di gravità tanto bassa.
      • Trollone scrive:
        Re: Priorità.
        Invece la colonizzazione di Marte avrà ricadute tecnologiche, scientifiche, ecologiche, e perché no, culturali positive sul nostro stesso pianeta.Con un po' di immaginazione e una visione un po' più a lungo termine ne converrai tu stesso.
        • Basta Basta pirateria scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: Trollone
          Invece la colonizzazione di Marte avrà ricadute
          tecnologiche, scientifiche, ecologiche, e perché
          no, culturali positive sul nostro stesso
          pianeta.

          Con un po' di immaginazione e una visione un po'
          più a lungo termine ne converrai tu
          stesso.Allora comincia ad immaginare.....
          • Trollone scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            - Scritto da: Trollone

            Invece la colonizzazione di Marte avrà
            ricadute

            tecnologiche, scientifiche, ecologiche, e
            perché

            no, culturali positive sul nostro stesso

            pianeta.



            Con un po' di immaginazione e una visione un
            po'

            più a lungo termine ne converrai tu

            stesso.
            Allora comincia ad immaginare.....Certo, è quello che fanno di solito le persone creative.
      • Trollone scrive:
        Re: Priorità.
        Invece la colonizzazione di Marte avrà ricadute tecnologiche, scientifiche, ecologiche, e perché no, culturali positive sul nostro stesso pianeta.Con un po' di immaginazione e una visione un po' più a lungo termine ne converrai tu stesso.
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Priorità.
      - Scritto da: silvan
      A mio avviso la massima priorità dell'umanità è
      quella di stabilizzare il complesso sistema
      biologico della nostra Terra che, a causa dello
      sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a pezzi.
      Altro che tentare di colonizzare un pianeta
      assolutamente inospitale e privo di campo
      magnetico indispensabile alla
      vita.Nome omen, anche se in ritardo.Di solito questa trollata è una delle prime che si legge in questo tipo di articoli e poi manca la questione "con mille mila miliardi di persone che muore di fame sprechiamo i soldi per il nulla?" e non vale la pena neanche dagli seguito
      • Ammartato scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: Surak 2.0
        - Scritto da: silvan

        A mio avviso la massima priorità
        dell'umanità
        è

        quella di stabilizzare il complesso sistema

        biologico della nostra Terra che, a causa
        dello

        sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a
        pezzi.

        Altro che tentare di colonizzare un pianeta

        assolutamente inospitale e privo di campo

        magnetico indispensabile alla

        vita.

        Nome omen, anche se in ritardo.E perché? Silvan è un illusionista ci controca**i ed è una persona seria, mica stiamo parlando di Giucas Casella.
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: Ammartato
          - Scritto da: Surak 2.0

          - Scritto da: silvan


          A mio avviso la massima priorità

          dell'umanità

          è


          quella di stabilizzare il complesso
          sistema


          biologico della nostra Terra che, a
          causa

          dello


          sfruttamento indiscriminato, sta
          cadendo
          a

          pezzi.


          Altro che tentare di colonizzare un
          pianeta


          assolutamente inospitale e privo di
          campo


          magnetico indispensabile alla


          vita.



          Nome omen, anche se in ritardo.

          E perché? Silvan è un illusionista ci controca**i
          ed è una persona seria, mica stiamo parlando di
          Giucas
          Casella.Sì (anche se dovrei dire Sì..m-sala-bim), so chi è Silvan... in realtà quella parte del messaggio era riferita a trollone avendo visto male l'autore del messaggio (trollone che invece a dispetto del nome ha detto diverse cose giuste) nella lista dei commenti.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Priorità.
      - Scritto da: silvan
      A mio avviso la massima priorità dell'umanità è
      quella di stabilizzare il complesso sistema
      biologico della nostra Terra che, a causa dello
      sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a pezzi.
      Altro che tentare di colonizzare un pianeta
      assolutamente inospitale e privo di campo
      magnetico indispensabile alla
      vita.Ecco la solita visione miope... ben descritta nel noto libro di fantascienza Segnali da Giove di Zach Hughes, dove la terra alla fame è all'inizio dell'esplorazione spaziale e si scontrano due fazioni, chi crede che sia nella colonizzazione dello spazio la risposta alla sovrappopolazione e l'esaurimento delle risorse terrestri e chi invece crede che sia l'eliminazione delle spese per lo spazio e un incremento dei programmi di sfruttamento intensivo dell'ecosistema terrestre la risposta alla maggior richiesta di cibo!L'esplorazione spaziale è l'unica risposta a medio e lungo termine, la terra non potrà mai sostenerci all'infinito, chiunque sostenga il contrario o è in malafede o ha una lungimiranza inferiore a quella di un politico italiano!
      • pietro scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: silvan

        A mio avviso la massima priorità
        dell'umanità
        è

        quella di stabilizzare il complesso sistema

        biologico della nostra Terra che, a causa
        dello

        sfruttamento indiscriminato, sta cadendo a
        pezzi.

        Altro che tentare di colonizzare un pianeta

        assolutamente inospitale e privo di campo

        magnetico indispensabile alla

        vita.

        Ecco la solita visione miope... ben descritta nel
        noto libro di fantascienza Segnali da Giove di
        Zach Hughes, dove la terra alla fame è all'inizio
        dell'esplorazione spaziale e si scontrano due
        fazioni, chi crede che sia nella colonizzazione
        dello spazio la risposta alla sovrappopolazione e
        l'esaurimento delle risorse terrestri e chi
        invece crede che sia l'eliminazione delle spese
        per lo spazio e un incremento dei programmi di
        sfruttamento intensivo dell'ecosistema terrestre
        la risposta alla maggior richiesta di
        cibo!
        L'esplorazione spaziale è l'unica risposta a
        medio e lungo termine, la terra non potrà mai
        sostenerci all'infinito, chiunque sostenga il
        contrario o è in malafede o ha una lungimiranza
        inferiore a quella di un politico
        italiano!pensare di esplorare lo spazio con mototi chimici è una assurdità, o si trovano altre soluzioni o è meglio lasciar perdere.
        • krane scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: pietro
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: silvan
          pensare di esplorare lo spazio con mototi chimici
          è una assurdità, o si trovano altre soluzioni o è
          meglio lasciar perdere.Soluzioni che non possono essere trovate rimanendo sul pianeta.
        • armstrong scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: pietro
          pensare di esplorare lo spazio con mototi chimici
          è una assurdità, o si trovano altre soluzioni o è
          meglio lasciar
          perdere.Remi? :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: pietro

            pensare di esplorare lo spazio con mototi
            chimici

            è una assurdità, o si trovano altre
            soluzioni o
            è

            meglio lasciar

            perdere.
            Remi? :DI russi hanno messo da poco in cantiere lo sviluppo di un vettore nucleare. Gli USA ne avevano uno praticamente pronto 40 anni fa, poi è arrivata la fobia del nucleare...Come tecnologia di propulsione spaziale non c'è stato alcun progresso negli ultimi 40 anni, cioè dalla missione Apollo. Anzi siamo regrediti. Parola di Elon Musk.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: pietro
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: silvan


          A mio avviso la massima priorità

          dell'umanità

          è


          quella di stabilizzare il complesso
          sistema


          biologico della nostra Terra che, a
          causa

          dello


          sfruttamento indiscriminato, sta
          cadendo
          a

          pezzi.


          Altro che tentare di colonizzare un
          pianeta


          assolutamente inospitale e privo di
          campo


          magnetico indispensabile alla


          vita.



          Ecco la solita visione miope... ben
          descritta
          nel

          noto libro di fantascienza Segnali da Giove
          di

          Zach Hughes, dove la terra alla fame è
          all'inizio

          dell'esplorazione spaziale e si scontrano due

          fazioni, chi crede che sia nella
          colonizzazione

          dello spazio la risposta alla
          sovrappopolazione
          e

          l'esaurimento delle risorse terrestri e chi

          invece crede che sia l'eliminazione delle
          spese

          per lo spazio e un incremento dei programmi
          di

          sfruttamento intensivo dell'ecosistema
          terrestre

          la risposta alla maggior richiesta di

          cibo!

          L'esplorazione spaziale è l'unica risposta a

          medio e lungo termine, la terra non potrà mai

          sostenerci all'infinito, chiunque sostenga il

          contrario o è in malafede o ha una
          lungimiranza

          inferiore a quella di un politico

          italiano!
          pensare di esplorare lo spazio con mototi chimici
          è una assurdità, o si trovano altre soluzioni o è
          meglio lasciar
          perdere.Già oggi non siamo assolutamente limitati ai propellenti chimici, una propulsione ionica affidabile in realtà è già stata teorizzata e bastano solo gli opportuni fondi per trasformarla in realtà, in pratica si basa nella versioni attuale nell'uso di un reattore nucleare la cui energia verrebbe utilizzata per trasformare in ioni un liquido o un gas (banalmente acqua ad esempio) che verrebbero poi mediante un sistema di acceleratori di particelle sparato nel vuoto a velocità prossime a quella della luce. Tali sistemi potrebbero raggiungere velocità anche del 10-20% di quella della luce, ossia proxima centauri si potrebbe raggiungere in meno di 40 anni!Quindi non si tratta assolutamente di assurdità, dato che sistemi simili andrebbero più che bene per colonizzare il sitema solare econ l'uso di navi generazionali anche le stelle vicine... è tutto un problema di costi e di interessi, ma è perfettamente fattibile già con le attuali tecnologie!
          • Pietro scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: pietro

            - Scritto da: Enjoy with Us


            - Scritto da: silvan



            A mio avviso la massima priorità


            dell'umanità


            è



            quella di stabilizzare il complesso

            sistema



            biologico della nostra Terra che, a

            causa


            dello



            sfruttamento indiscriminato, sta

            cadendo

            a


            pezzi.



            Altro che tentare di colonizzare un

            pianeta



            assolutamente inospitale e privo di

            campo



            magnetico indispensabile alla



            vita.





            Ecco la solita visione miope... ben

            descritta

            nel


            noto libro di fantascienza Segnali da
            Giove

            di


            Zach Hughes, dove la terra alla fame è

            all'inizio


            dell'esplorazione spaziale e si
            scontrano
            due


            fazioni, chi crede che sia nella

            colonizzazione


            dello spazio la risposta alla

            sovrappopolazione

            e


            l'esaurimento delle risorse terrestri e
            chi


            invece crede che sia l'eliminazione
            delle

            spese


            per lo spazio e un incremento dei
            programmi

            di


            sfruttamento intensivo dell'ecosistema

            terrestre


            la risposta alla maggior richiesta di


            cibo!


            L'esplorazione spaziale è l'unica
            risposta
            a


            medio e lungo termine, la terra non
            potrà
            mai


            sostenerci all'infinito, chiunque
            sostenga
            il


            contrario o è in malafede o ha una

            lungimiranza


            inferiore a quella di un politico


            italiano!

            pensare di esplorare lo spazio con mototi
            chimici

            è una assurdità, o si trovano altre
            soluzioni o
            è

            meglio lasciar

            perdere.

            Già oggi non siamo assolutamente limitati ai
            propellenti chimici, una propulsione ionica
            affidabile in realtà è già stata teorizzata e
            bastano solo gli opportuni fondi per trasformarla
            in realtà, in pratica si basa nella versioni
            attuale nell'uso di un reattore nucleare la cui
            energia verrebbe utilizzata per trasformare in
            ioni un liquido o un gas (banalmente acqua ad
            esempio) che verrebbero poi mediante un sistema
            di acceleratori di particelle sparato nel vuoto a
            velocità prossime a quella della luce. Tali
            sistemi potrebbero raggiungere velocità anche del
            10-20% di quella della luce, ossia proxima
            centauri si potrebbe raggiungere in meno di 40
            anni!
            Quindi non si tratta assolutamente di assurdità,
            dato che sistemi simili andrebbero più che bene
            per colonizzare il sitema solare econ l'uso di
            navi generazionali anche le stelle vicine... è
            tutto un problema di costi e di interessi, ma è
            perfettamente fattibile già con le attuali
            tecnologie!10% della velocitá della luce?ma sei sicuro?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: Pietro
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: pietro


            - Scritto da: Enjoy with Us



            - Scritto da: silvan




            A mio avviso la massima
            priorità



            dell'umanità



            è




            quella di stabilizzare il
            complesso


            sistema




            biologico della nostra Terra
            che,
            a


            causa



            dello




            sfruttamento indiscriminato,
            sta


            cadendo


            a



            pezzi.




            Altro che tentare di
            colonizzare
            un


            pianeta




            assolutamente inospitale e
            privo
            di


            campo




            magnetico indispensabile alla




            vita.







            Ecco la solita visione miope... ben


            descritta


            nel



            noto libro di fantascienza Segnali
            da

            Giove


            di



            Zach Hughes, dove la terra alla
            fame
            è


            all'inizio



            dell'esplorazione spaziale e si

            scontrano

            due



            fazioni, chi crede che sia nella


            colonizzazione



            dello spazio la risposta alla


            sovrappopolazione


            e



            l'esaurimento delle risorse
            terrestri
            e

            chi



            invece crede che sia l'eliminazione

            delle


            spese



            per lo spazio e un incremento dei

            programmi


            di



            sfruttamento intensivo
            dell'ecosistema


            terrestre



            la risposta alla maggior richiesta
            di



            cibo!



            L'esplorazione spaziale è l'unica

            risposta

            a



            medio e lungo termine, la terra non

            potrà

            mai



            sostenerci all'infinito, chiunque

            sostenga

            il



            contrario o è in malafede o ha una


            lungimiranza



            inferiore a quella di un politico



            italiano!


            pensare di esplorare lo spazio con
            mototi

            chimici


            è una assurdità, o si trovano altre

            soluzioni o

            è


            meglio lasciar


            perdere.



            Già oggi non siamo assolutamente limitati ai

            propellenti chimici, una propulsione ionica

            affidabile in realtà è già stata teorizzata e

            bastano solo gli opportuni fondi per
            trasformarla

            in realtà, in pratica si basa nella versioni

            attuale nell'uso di un reattore nucleare la
            cui

            energia verrebbe utilizzata per trasformare
            in

            ioni un liquido o un gas (banalmente acqua ad

            esempio) che verrebbero poi mediante un
            sistema

            di acceleratori di particelle sparato nel
            vuoto
            a

            velocità prossime a quella della luce. Tali

            sistemi potrebbero raggiungere velocità
            anche
            del

            10-20% di quella della luce, ossia proxima

            centauri si potrebbe raggiungere in meno di
            40

            anni!

            Quindi non si tratta assolutamente di
            assurdità,

            dato che sistemi simili andrebbero più che
            bene

            per colonizzare il sitema solare econ l'uso
            di

            navi generazionali anche le stelle vicine...
            è

            tutto un problema di costi e di interessi,
            ma
            è

            perfettamente fattibile già con le attuali

            tecnologie!
            10% della velocitá della luce?
            ma sei sicuro?certo che ne sono sicuro, teoricamente ci si potrebbe spingere su percorsi lunghi (distanze interstellari) fino a valori di anche il 90% della velocità della luce, il problema a quelle velocità sarebbe quella di avere un adeguato schermo contro il pulviscolo spaziale, ma anche qui si teorizza ad esempio l'uso o di campi di forza (cosa un pò futuribile) o l'impiego di spesse lastre di ghiaccio ottenute dal congelamento nello spazio di acqua o altri liquidi/gas.Il problema è solo di economico e di volontà, la tecnologia c'è già!
          • ____ scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: Enjoy with Us
            certo che ne sono sicuro, teoricamente ci si
            potrebbe spingere su percorsi lunghi (distanze
            interstellari) fino a valori di anche il 90%
            della velocità della luce, il problema a quelle
            velocità sarebbe quella di avere un adeguato
            schermo contro il pulviscolo spaziale, ma anche
            qui si teorizza ad esempio l'uso o di campi di
            forza (cosa un pò futuribile) o l'impiego di
            spesse lastre di ghiaccio ottenute dal
            congelamento nello spazio di acqua o altri
            liquidi/gas.
            Il problema è solo di economico e di volontà, la
            tecnologia c'è
            già!Può funzionare tutto finché non chiudi il videogioco
    • MacGeek scrive:
      Re: Priorità.
      - Scritto da: silvan
      Altro che tentare di colonizzare un pianeta
      assolutamente inospitale e privo di campo
      magnetico indispensabile alla
      vita.Fosse solo il campo magnetico...Comunque concordo: prima di marte ci sono i deserti, l'Antartide, il MARE. Tutti posti millemila volte più ospitali di Marte. Pensare di colonizzare un altro pianeta è una boiata da racconto di fantascienza degli anni '30.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Priorità.
        miopia...
      • armstrong scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: silvan

        Altro che tentare di colonizzare un pianeta

        assolutamente inospitale e privo di campo

        magnetico indispensabile alla

        vita.

        Fosse solo il campo magnetico...
        Comunque concordo: prima di marte ci sono i
        deserti, l'Antartide, il MARE. Tutti posti
        millemila volte più ospitali di Marte. Pensare di
        colonizzare un altro pianeta è una boiata da
        racconto di fantascienza degli anni
        '30.come gli ifon? :D
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: silvan

        Altro che tentare di colonizzare un pianeta

        assolutamente inospitale e privo di campo

        magnetico indispensabile alla

        vita.

        Fosse solo il campo magnetico...
        Comunque concordo: prima di marte ci sono i
        deserti, l'Antartide, il MARE. Tutti posti
        millemila volte più ospitali di Marte. Pensare di
        colonizzare un altro pianeta è una boiata da
        racconto di fantascienza degli anni
        '30.Mamma mia che miopia!
      • armstrong scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: silvan

        Altro che tentare di colonizzare un pianeta

        assolutamente inospitale e privo di campo

        magnetico indispensabile alla

        vita.

        Fosse solo il campo magnetico...
        Comunque concordo: prima di marte ci sono i
        deserti, l'Antartide, il MARE. Tutti posti
        millemila volte più ospitali di Marte. Pensare di
        colonizzare un altro pianeta è una boiata da
        racconto di fantascienza degli anni
        '30.più o meno come un computer tascabile o un robot autonomo nello stesso periodo :D
        • MacGeek scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: armstrong
          più o meno come un computer tascabile o un robot
          autonomo nello stesso periodo
          :DMa neanche li avevano immaginati i computer all'epoca. Pensavano a robot umanoidi.La realtà è stata molto diversa.
          • armstrong scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: armstrong

            più o meno come un computer tascabile o un
            robot

            autonomo nello stesso periodo

            :D

            Ma neanche li avevano immaginati i computer
            all'epoca. Pensavano a robot
            umanoidi.Ci erano arrivati molto prima:http://en.wikipedia.org/wiki/Difference_engine
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: armstrong


            più o meno come un computer tascabile o
            un

            robot


            autonomo nello stesso periodo


            :D



            Ma neanche li avevano immaginati i computer

            all'epoca. Pensavano a robot

            umanoidi.

            Ci erano arrivati molto prima:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Difference_engineIo quella la chiamo calcolatrice.Fino all'invenzione del transistor neanche era ipotizzabile dove si potesse arrivare.
          • armstrong scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: armstrong

            - Scritto da: MacGeek


            - Scritto da: armstrong



            più o meno come un computer
            tascabile
            o

            un


            robot



            autonomo nello stesso periodo



            :D





            Ma neanche li avevano immaginati i
            computer


            all'epoca. Pensavano a robot


            umanoidi.



            Ci erano arrivati molto prima:


            http://en.wikipedia.org/wiki/Difference_engine

            Io quella la chiamo calcolatrice.E questa come la chiami?http://it.wikipedia.org/wiki/Telaio_Jacquardleggi bene PROGRAMMABILE a schede perforate :D
            Fino all'invenzione del transistor neanche era
            ipotizzabile dove si potesse
            arrivare.Si, per te si :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: armstrong


            - Scritto da: MacGeek



            - Scritto da: armstrong




            più o meno come un computer

            tascabile

            o


            un



            robot




            autonomo nello stesso periodo




            :D







            Ma neanche li avevano immaginati i

            computer



            all'epoca. Pensavano a robot



            umanoidi.





            Ci erano arrivati molto prima:





            http://en.wikipedia.org/wiki/Difference_engine



            Io quella la chiamo calcolatrice.

            E questa come la chiami?
            http://it.wikipedia.org/wiki/Telaio_Jacquard
            leggi bene PROGRAMMABILE a schede perforate :DHo capito, ma con un accrocco meccanico come quello pensi fosse solo ipotizzabile una cosa come Google? O andare sulla Luna?All'epoca era già fantascienza che una macchina ti posse fare qualche calcolo in modo semiautomatico. Ricorda che fino a non troppo tempo fa i calcoli se li facevano tutti a mano!!Oggi abbiamo la conoscenza a portata di click. In pochi decimi di secondo abbiamo accesso a miliardi di informazioni di ogni tipo sul palmo di mano. Questa cosa era oltre la fantascienza fino a pochi anni fa.
          • armstrong scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: armstrong

            - Scritto da: MacGeek


            - Scritto da: armstrong



            - Scritto da: MacGeek




            - Scritto da: armstrong





            più o meno come un
            computer


            tascabile


            o



            un




            robot





            autonomo nello stesso
            periodo





            :D









            Ma neanche li avevano
            immaginati
            i


            computer




            all'epoca. Pensavano a robot




            umanoidi.







            Ci erano arrivati molto prima:









            http://en.wikipedia.org/wiki/Difference_engine





            Io quella la chiamo calcolatrice.



            E questa come la chiami?

            http://it.wikipedia.org/wiki/Telaio_Jacquard

            leggi bene PROGRAMMABILE a schede perforate
            :D

            Ho capito, ma con un accrocco meccanico come
            quello pensi fosse solo ipotizzabile una cosa
            come Google? O andare sulla
            Luna?
            All'epoca era già fantascienza che una macchina
            ti posse fare qualche calcolo in modo
            semiautomatico. Ricorda che fino a non troppo
            tempo fa i calcoli se li facevano tutti a
            mano!!

            Oggi abbiamo la conoscenza a portata di click. In
            pochi decimi di secondo abbiamo accesso a
            miliardi di informazioni di ogni tipo sul palmo
            di mano. Questa cosa era oltre la fantascienza
            fino a pochi anni
            fa.Come andare su marte adesso :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            Come andare su marte adesso :DAndare su Marte non è fantascienza, è solo molto costoso e molto pericoloso.Von Braun aveva ha fatto 2 progetti (il primo davvero iper-ambizioso) per andarci negli anni '70, e ci sarebbe andato davvero entro gli anni '80-'90 se gli avessero staccato l'assegno. Ma quell'assegno era troppo pesante e sempre lo sarà. E poi Von Braun è morto, non c'è e forse non ci sarà mai più nessuno come lui.
          • armstrong scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: armstrong


            Come andare su marte adesso :D

            Andare su Marte non è fantascienza, è solo molto
            costoso e molto
            pericoloso.Quindi SF :D
            Von Braun aveva ha fatto 2 progetti (il primo
            davvero iper-ambizioso) per andarci negli anni
            '70, e ci sarebbe andato davvero entro gli anni
            '80-'90 se gli avessero staccato l'assegno. Ma
            quell'assegno era troppo pesante e sempre lo
            sarà. E poi Von Braun è morto, non c'è e forse
            non ci sarà mai più nessuno come
            lui.Quando c'era lui i treni arrivavano in orario...
          • krane scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: MacGeek

            Von Braun aveva ha fatto 2 progetti (il

            primo davvero iper-ambizioso) per andarci

            negli anni '70, e ci sarebbe andato davvero

            entro gli anni '80-'90 se gli avessero

            staccato l'assegno.

            Ma quell'assegno era troppo pesante e

            sempre lo sarà. E poi Von Braun è morto, non

            c'è e forse non ci sarà mai più nessuno come

            lui.
            Quando c'era lui i treni arrivavano in orario...Sara' perche' sostituiva l'ultimo vagone con un razzo...
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: MacGeek
            E poi Von Braun è morto, non c'è e
            forse

            non ci sarà mai più nessuno come

            lui.
            Quando c'era lui i treni arrivavano in orario...Ma soprattutto andavano sulla LUNA!
    • Shedar scrive:
      Re: Priorità.
      Per quanto concordi sul fatto che la salvaguardia dell'eco-sistema della Terra sia una delle priorità, non concordo sul fatto che una priorità escluda l'altra.Citare un problema importante per dire che tutto il resto non è importante è scorretto logicamente, oltre che essere uno dei trucchetti più usati in politica.Qualcuno mi smentisca, ma penso proprio che i costi dell'esplorazione spaziale siano spiccioli rispetto a quanto costano guerre, corruzione, mafia, criminalità, finanza senza regole...In Italia quanti soldi si sprecano in mancata meritocrazia? Oltre ai soldi si spreca anche il nostro futuro, il che è molto più grave.Inoltre, ammettiamo di terminare tutte le attività spaziali per allocare quei soldi per l'ecologia... che ci facciamo con questi soldi?A me pare che la distruzione dell'eco-sistema sia dovuta molto al sistema economico consumistico. Non vedo cosa possa cambiare se spendo o no soldi in ricerca spaziale.Molto spesso sento dire: "C'è la fame nel mondo, altro che colonizzare Marte!" Ora, mi sapreste spiegare il collegamento tra l'esplorazione spaziale e la fame nel mondo? Perché a me pare che il 10% della popolazione consumi il 90% delle risorse... quindi forse il problema deriva da questo fatto, più che da Marte...
      • MacGeek scrive:
        Re: Priorità.
        - Scritto da: Shedar
        Molto spesso sento dire: "C'è la fame nel mondo,
        altro che colonizzare Marte!" Ora, mi sapreste
        spiegare il collegamento tra l'esplorazione
        spaziale e la fame nel mondo? Perché a me pare
        che il 10% della popolazione consumi il 90% delle
        risorse... quindi forse il problema deriva da
        questo fatto, più che da
        Marte...Beh da un punto di vista costi/benefici, la conquista di Marte non ha senso.Anche se ritengo giusto che un paese civile utilizzi qualche risorsa per la conoscenza pura, cose più importanti dovrebbero avere la priorità. Per esempio da noi la priorità sarebbe renderci indipendenti energicamente e in quel campo c'è ancora da mettere a punto tecnologie, provate ma non sviluppate a livello commerciale, che sono nel cassetto da 40-50 anni, come le centrali al torio a sali fusi. Invece si buttano i soldi con l'LHC o per pagare (ai russi) costosissimi biglietti per fare andare qualche fortunato sulla ISS.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Priorità.
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: Shedar

          Molto spesso sento dire: "C'è la fame nel
          mondo,

          altro che colonizzare Marte!" Ora, mi
          sapreste

          spiegare il collegamento tra l'esplorazione

          spaziale e la fame nel mondo? Perché a me
          pare

          che il 10% della popolazione consumi il 90%
          delle

          risorse... quindi forse il problema deriva da

          questo fatto, più che da

          Marte...

          Beh da un punto di vista costi/benefici, la
          conquista di Marte non ha
          senso.Concordo, molto probabilmente avrà molto più interesse la fascia di asteroidi e i satelliti gioviani... ma in ogni caso bisogna arrivarci e Marte rappresenta un ottimo test per lo sviluppo delle tecnologie necessarie... secondo il tuo miope modo di vedere, anche lo sbarco sulla Luna è stato inutile, come anche la messa in orbita di stazioni spaziali... peccato che tutta la struttura moderna delle comunicazioni si basi sull'uso di satelliti, che senza sviluppare una tecnologia aerospaziale non si sarebbero potuti mettere in orbita, peccato che senza satelliti le conoscenze sullo stesso ecosistema terrestre sarebbero ben meno evolute, peccato che materiali di uso comune come il teflon o certi rivestimenti ceramici non sarebbero oggi disponibili.
          Anche se ritengo giusto che un paese civile
          utilizzi qualche risorsa per la conoscenza pura,
          cose più importanti dovrebbero avere la priorità.
          Per esempio da noi la priorità sarebbe renderci
          indipendenti energicamente e in quel campo c'è
          ancora da mettere a punto tecnologie, provate ma
          non sviluppate a livello commerciale, che sono
          nel cassetto da 40-50 anni, come le centrali al
          torio a sali fusi. Invece si buttano i soldi con
          l'LHC o per pagare (ai russi) costosissimi
          biglietti per fare andare qualche fortunato sulla
          ISS.Quanto ai soldi buttati nell'LHC, si tratta di ricerca pura con ricadute che presumibilmente saranno nei prossimi decenni, miope al solito, giudicarli inutili oggi!
          • MacGeek scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: MacGeek
            Concordo, molto probabilmente avrà molto più
            interesse la fascia di asteroidi e i satelliti
            gioviani... ma in ogni caso bisogna arrivarci e
            Marte rappresenta un ottimo test per lo sviluppo
            delle tecnologie necessarie... secondo il tuo
            miope modo di vedere, anche lo sbarco sulla Luna
            è stato inutile, come anche la messa in orbita di
            stazioni spaziali... La luna era un obiettivo ambizioso, era anche e soprattutto questione di propaganda militare e gli USA se lo potevano permettere visto che erano al top della loro espansione economica.Noi oggi abbiamo le pezze al culo.Quando hai un debito più alto di quello che guadagni in un 2-3 anni non ti compri una Mercedes SLK. Ti compri una Punto, se ti serve. Quando hai i conti a posto puoi anche prenderti qualche lusso in più.Inoltre la stazione spaziale... che c'è ancora da fare lassù? Cosa ci guadagnano noi a pagare i Russi per mandare un nostro uomo lassù? Non c'è più niente di innovativo da fare là, sembra che se ne vanno in gita premio. La capsula russa poi è un passo indietro di 40 anni rispetto anche allo Shuttle, ma hai visto come 'atterrano'?
          • Funz scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek

            Marte rappresenta un ottimo test per lo
            sviluppo

            delle tecnologie necessarie... secondo il tuo

            miope modo di vedere, anche lo sbarco sulla
            Luna

            è stato inutile, come anche la messa in
            orbita
            di

            stazioni spaziali...

            La luna era un obiettivo ambizioso, era anche e
            soprattutto questione di propaganda militare e
            gli USA se lo potevano permettere visto che erano
            al top della loro espansione
            economica.
            Noi oggi abbiamo le pezze al culo.Gli USA oggi spendono da soli 700-800 miliardi di $ all'anno in difesa.E parlano sempre di ridurre quei 15-16 miliardi di budget della NASA...
            Quando hai un debito più alto di quello che
            guadagni in un 2-3 anni non ti compri una
            Mercedes SLK. Ti compri una Punto, se ti serve.
            Quando hai i conti a posto puoi anche prenderti
            qualche lusso in
            più.

            Inoltre la stazione spaziale... che c'è ancora da
            fare lassù? Cosa ci guadagnano noi a pagare i
            Russi per mandare un nostro uomo lassù? Non c'è
            più niente di innovativo da fare là, sembra chese tu non conosci / non ne capisci i motivi, non vuol dire che non ce ne siano.
            se ne vanno in gita premio. La capsula russa poi
            è un passo indietro di 40 anni rispetto anche
            allo Shuttle, ma hai visto come
            'atterrano'?Ma tu hai visto quanto costavano i voli dello Shuttle (tanto per restare in tema soldi), e che rischi comportavano?La Soyuz funziona e anche bene, a una frazione del costo e con una sicurezza molto superiore.
          • krane scrive:
            Re: Priorità.
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: MacGeek
            Inoltre la stazione spaziale... che c'è ancora da
            fare lassù? Cosa ci guadagnano noi a pagare i
            Russi per mandare un nostro uomo lassù? Non c'è
            più niente di innovativo da fare là, sembra che
            se ne vanno in gita premio.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • prova123 scrive:
    E adesso ...
    chi prenderà il posto di Spielberg ? :D
  • Surak 2.0 scrive:
    I soliti "ammerigani"
    " l'apporto tecnologico-ingegneristico del settore privato è ora più che mai essenziale per poter raggiungere il comune obbiettivo del primo, storico ammartaggio."Ed invece unire le forze internazionali (pure con il relativo segreto industriale/militare che si può fare)e quindi le agenzie spaziali pubbliche, no? Bisogna che la bandierina sia a stelle e strisce?Il guaio di Marte è che non si possono sapere gli effetti della bassa gravità per i lunghi periodi, perché per il resto non c'è nulla di insormontabile (non dico facile)..quindi magari per iniziare sul serio potrebbero mandare dei topi in un apposita capsula vitale per alcune generazioni e vedere "l'effetto che fa". Chiaramente evitando da subito le polemiche di chi potrebbe contestare il rischio di inquinamento biologico del pianeta (in caso di rottura)o altre menate.
    • Ammartato scrive:
      Re: I soliti "ammerigani"
      - Scritto da: Surak 2.0
      " l'apporto tecnologico-ingegneristico del
      settore privato è ora più che mai essenziale per
      poter raggiungere il comune obbiettivo del primo,
      storico
      ammartaggio."

      Ed invece unire le forze internazionali (pure con
      il relativo segreto industriale/militare che si
      può fare)e quindi le agenzie spaziali pubbliche,
      no? Bisogna che la bandierina sia a stelle e
      strisce?
      Il guaio di Marte è che non si possono sapere gli
      effetti della bassa gravità per i lunghi periodi,
      perché per il resto non c'è nulla di
      insormontabile (non dico facile)..quindi magari
      per iniziare sul serio potrebbero mandare dei
      topi in un apposita capsula vitale per alcune
      generazioni e vedere "l'effetto che fa".
      Chiaramente evitando da subito le polemiche di
      chi potrebbe contestare il rischio di
      inquinamento biologico del pianeta (in caso di
      rottura)o altre
      menate.LOL, ma quale inquinamento biologico, se i topi escono muoiono nel giro di un minuto.
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: I soliti "ammerigani"
        - Scritto da: Ammartato
        - Scritto da: Surak 2.0

        " l'apporto tecnologico-ingegneristico del

        settore privato è ora più che mai essenziale
        per

        poter raggiungere il comune obbiettivo del
        primo,

        storico

        ammartaggio."



        Ed invece unire le forze internazionali
        (pure
        con

        il relativo segreto industriale/militare che
        si

        può fare)e quindi le agenzie spaziali
        pubbliche,

        no? Bisogna che la bandierina sia a stelle e

        strisce?

        Il guaio di Marte è che non si possono
        sapere
        gli

        effetti della bassa gravità per i lunghi
        periodi,

        perché per il resto non c'è nulla di

        insormontabile (non dico facile)..quindi
        magari

        per iniziare sul serio potrebbero mandare dei

        topi in un apposita capsula vitale per alcune

        generazioni e vedere "l'effetto che fa".

        Chiaramente evitando da subito le polemiche
        di

        chi potrebbe contestare il rischio di

        inquinamento biologico del pianeta (in caso
        di

        rottura)o altre

        menate.

        LOL, ma quale inquinamento biologico, se i topi
        escono muoiono nel giro di un
        minuto.Eccerto... ma per quanto possano essere sani, come ogni essere vivente, porta con se microbi e funghi di vario genere.
        • Ammartato scrive:
          Re: I soliti "ammerigani"
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: Ammartato

          - Scritto da: Surak 2.0


          " l'apporto tecnologico-ingegneristico del


          settore privato è ora più che mai
          essenziale

          per


          poter raggiungere il comune obbiettivo del

          primo,


          storico


          ammartaggio."





          Ed invece unire le forze internazionali

          (pure

          con


          il relativo segreto industriale/militare
          che

          si


          può fare)e quindi le agenzie spaziali

          pubbliche,


          no? Bisogna che la bandierina sia a stelle
          e


          strisce?


          Il guaio di Marte è che non si possono

          sapere

          gli


          effetti della bassa gravità per i lunghi

          periodi,


          perché per il resto non c'è nulla di


          insormontabile (non dico facile)..quindi

          magari


          per iniziare sul serio potrebbero mandare
          dei


          topi in un apposita capsula vitale per
          alcune


          generazioni e vedere "l'effetto che fa".


          Chiaramente evitando da subito le polemiche

          di


          chi potrebbe contestare il rischio di


          inquinamento biologico del pianeta (in caso

          di


          rottura)o altre


          menate.



          LOL, ma quale inquinamento biologico, se i topi

          escono muoiono nel giro di un

          minuto.

          Eccerto... ma per quanto possano essere sani,
          come ogni essere vivente, porta con se microbi e
          funghi di vario
          genere.Beh tutti i microbi hanno bisogno di materiale organico per sopravvivere quindi non potrebbero attecchire su nulla (su Marte di materiale organico non ce n'è) e una volta consumato il topo, morirebbero tutti. I funghi idem.Al limite, ma proprio al limite, l'unica cosa che potrebber rimanerci pronta ad "attecchire" nuovamente sarebbero dei virus, in quanto non sono veri esseri viventi e non hanno bisogno di materiale organico per "rimanere in stato dormiente" in attesa di attecchire nuovamente su un essere vivente. Sempre ammesso che non vengano distrutti dalle radiazioni. In ogni caso, non credo proprio che i virus abbiano possibilità di evolversi in alcun modo senza prima venire a contatto con materiale organico.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: I soliti "ammerigani"
            - Scritto da: Ammartato
            Beh tutti i microbi hanno bisogno di materiale
            organico per sopravvivere quindi non potrebbero
            attecchire su nulla (su Marte di materiale
            organico non ce n'è) e una volta consumato il
            topo, morirebbero tutti. I funghi
            idem.basta che l'ipotesi ci sia perché nascano movimenti "contro"... qualcuno ipotizzarebbe che il topo ed il mangime (e poi gli altri batteri stessi o i funghi) possano diventare cibo per batteri che si adattino per "evoluzione" oppure che semplicemente entrino in "ibernazione" per il freddo del pianeta e poi si spargano. Non ha importanza che sia credibile che ma che l'ipotesi sia spendibile
            Al limite, ma proprio al limite, l'unica cosa che
            potrebber rimanerci pronta ad "attecchire"
            nuovamente sarebbero dei virus, in quanto non
            sono veri esseri viventi e non hanno bisogno di
            materiale organico per "rimanere in stato
            dormiente" in attesa di attecchire nuovamente su
            un essere vivente. Sempre ammesso che non vengano
            distrutti dalle radiazioni. In ogni caso, non
            credo proprio che i virus abbiano possibilità di
            evolversi in alcun modo senza prima venire a
            contatto con materiale
            organico.Ci sarebbero anche i microbi "alieni" cioè quelli che hanno metabolismi strani (ora non ricordo, ma alcuni dovrebbero sfruttare le rocce per il loro metabolismo). Chiaro che non credo che sarebbero presenti nella "gabbia" dei topi, sempre che esistano, ma vale il discorso che se puoi usarla per opporti ogni possibilità vale
  • armstrong scrive:
    Re: Il fatto è...
    - Scritto da: Sisko212
    lo stesso Wernher von Braun, ammetteva ed accettava
    che il viaggio verso la luna sarebbe costato "una
    o due vite
    umane"Questo problema riguarda TUTTI gli sport (tranne gli scacchi) ma non mi sembra che manchino volontari :D
    • Ammartato scrive:
      Re: Il fatto è...
      - Scritto da: armstrong
      - Scritto da: Sisko212

      lo stesso Wernher von Braun, ammetteva ed
      accettava

      che il viaggio verso la luna sarebbe costato
      "una

      o due vite

      umane"

      Questo problema riguarda TUTTI gli sport (tranne
      gli scacchi) ma non mi sembra che manchino
      volontari
      :DEh sì, infatti di gente che muore giocando a ping-pong o a golf ne mupre tutti i giorni, eh! :|
      • Sgabbio scrive:
        Re: Il fatto è...
        ma del calcio ne sono morte di persone.
        • Ammartato scrive:
          Re: Il fatto è...
          - Scritto da: Sgabbio
          ma del calcio ne sono morte di persone.Beh sì ma capita rarissimamente e comunque sono morte per problemi cardiaci o cose del genere, non credo di ricordarmi un episodio di uno morto per uno scontro di gioco (magari non è impossibile, ma ci vogliono tutta una serie di circostanze assolutamente improbabili).
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il fatto è...
            Bhe si, gente che aveva già problemi fisici che furbescamente molti medici sportivi si guardavano bene dal segnalare, poi vogliamo parlare delle robacce che gli danno....
  • . . . scrive:
    Re: Il fatto è...
    Vogliamo parlare del programma spaziale sovietico ?
  • Ammartato scrive:
    Francamente
    Che entro una ventina d'anni l'uomo vada su Marte non faccio fatica a crederci. Vent'anni fa ero sicuramente ottimista che "entro 40 anni" l'uomo ci sarebbe andato, ma vista la crisi globale, i continui tagli alle missioni spaziali e il crescente (purtroppo) disinteresse dell'opinione pubblica mi pare evidente che questi vent'anni siano una previsione molto, ma MOLTO ottimistica. :(
    • MacGeek scrive:
      Re: Francamente
      - Scritto da: Ammartato
      Che entro una ventina d'anni l'uomo vada su Marte
      non faccio fatica a crederci. Vent'anni fa ero
      sicuramente ottimista che "entro 40 anni" l'uomo
      ci sarebbe andato, ma vista la crisi globale, i
      continui tagli alle missioni spaziali e il
      crescente (purtroppo) disinteresse dell'opinione
      pubblica mi pare evidente che questi vent'anni
      siano una previsione molto, ma MOLTO ottimistica.20 anni significa mai.Gli USA sono andati sulla Luna, partendo praticamente da ZERO, in 7 anni.Se c'è la volontà non ci vogliono 20 anni. Ma come hai detto, la volontà non c'è.
      • Ammartato scrive:
        Re: Francamente
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: Ammartato

        Che entro una ventina d'anni l'uomo vada su
        Marte

        non faccio fatica a crederci. Vent'anni fa
        ero

        sicuramente ottimista che "entro 40 anni"
        l'uomo

        ci sarebbe andato, ma vista la crisi
        globale,
        i

        continui tagli alle missioni spaziali e il

        crescente (purtroppo) disinteresse
        dell'opinione

        pubblica mi pare evidente che questi
        vent'anni

        siano una previsione molto, ma MOLTO
        ottimistica.

        20 anni significa mai.
        Gli USA sono andati sulla Luna, partendo
        praticamente da ZERO, in 7
        anni.
        Se c'è la volontà non ci vogliono 20 anni. Ma
        come hai detto, la volontà non
        c'è.Esatto... la mia prima frase infatti voleva essere "che entro una ventina d'anni l'uomo [i]possa andare[/i] su Marte non faccio fatica a crederci" proprio per sottolineare che se si impegnassero e avessero le risorse economiche certamente sarebbe più che fattibile. Il problema è che mancano le risorse economiche, o per meglio dire nè il governo USA nè tantomeno qualsiasi altro Paese vuole investire in quello.
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: Francamente
        - Scritto da: MacGeek

        20 anni significa mai.
        Gli USA sono andati sulla Luna, partendo
        praticamente da ZERO, in 7
        anni.
        Se c'è la volontà non ci vogliono 20 anni. Ma
        come hai detto, la volontà non
        c'è.Erano anni in cui un Paese come gli USA potevano permettersi degli investimenti spropositati nel campo del volo spaziale, e poi c'era la "molla" della concorrenza con l'Unione Sovietica che faceva sì che tale spesa fosse ben vista da tutti gli "ammerigani", notoraimente molto patrioti.Oggi questi presupposti non ci sono più, soprattutto in tempi di vacche magre come quelli che stiamo vivendo.
  • MacGeek scrive:
    Biglietto sola andata?
    Perché andare è un conto. Ma tornare è molto più difficile!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il fatto è...
    Più che altro che ci vai a fare li? Si può fare il bagno almeno?
    • Leguleio scrive:
      Re: Il fatto è...
      - Scritto da: Anonimo
      Più che altro che ci vai a fare li? Si può fare
      il bagno
      almeno?No. Però si può sciare sul ghiaccio secco,vuoi mettere? :-Dhttp://www.centrometeoitaliano.it/anche-su-marte-nevica-ma-anidride-carbonica-ghiaccio-secco/
  • Walker scrive:
    Sveglia!
    L'uomo non è mai andato sulla luna
    • Sisko212 scrive:
      Re: Sveglia!
      Leggi questo libro:http://www.attivissimo.net/luna/luna-si-ci-siamo-andati/lscsa-2012A-20120522-light.pdfVedrai che le prove tecnico-scientifiche (provabili da tutti se se ne hanno le competenze e la voglia di farlo) sono tutte a sostegno della tesi che SIAMO andati sulla luna....
    • Wanker scrive:
      Re: Sveglia!
      - Scritto da: Walker
      L'uomo non è mai andato sulla lunaComplimenti per la dimostrazione, hai convinto tutti.
    • MacGeek scrive:
      Re: Sveglia!
      - Scritto da: Walker
      L'uomo non è mai andato sulla lunaOh!! un COMPLODDISTA!!!Ci mancava, grazie.
    • Vero scrive:
      Re: Sveglia!
      Ci è solo "andato e ritornato" dalla Luna, ma solo andato ... per ora no
  • . . . scrive:
    Grande..
    ... Buzz !!! Sei un mito !
Chiudi i commenti