L'email è un'applicazione in declino

Lo affermano i dati dell'ultimo studio della Consumers Association britannica. La popolarità dell'email sarebbe in rapido calo in uno dei paesi dove più diffuso è l'accesso alla rete. La colpa? della banda larga e dei cellulari


Londra – L’ultimo studio annuale della Consumers Association britannica è destinato a fare rumore. Stando a quanto rilevato dagli esperti, infatti, la posta elettronica non rimarrà ancora a lungo la regina della rete in quanto applicazione più utilizzata. Lo sviluppo di sistemi alternativi di comunicazione in rete indica per la prima volta, afferma lo studio tra le altre cose, il declino dell’email.

Sebbene riferiti alla sola Gran Bretagna, i dati contenuti nella rilevazione della Consumers Association rivestono particolare importanza per gli esperti, vista la leadership “storica” in Europa di quel paese nella diffusione dell’accesso ad internet. Molti i dati contenuti nel rapporto sebbene quello sull’email risulti visto da qui il più interessante.

In un articolo intitolato “la fine dell’email”, uno dei redattori di Which?Online , il magazine dell’Association, ha affermato che le comunicazioni da computer a computer perderanno sempre più posizioni rispetto alla comunicazione faccia-a-faccia.

Un’affermazione che si basa sul fatto che due anni fa il 14 per cento degli utenti internet sosteneva che l’email era il mezzo di comunicazione preferito, lo strumento ideale per tenersi in contatto tra parenti, amici e colleghi. Una percentuale che ora è scesa, secondo quanto riportato da Which?Online, a quota 5 per cento, segno probabile che soprattutto i moltissimi nuovi utenti internet non danno all’email la centralità che le si concedeva un tempo.

Stando alle rilevazioni dell’Association, oggi il 67 per cento degli intervistati cerca un dialogo faccia-a-faccia e lo preferisce all’email contro il 39 per cento registrato nel 1999. Quella che emergerebbe, dunque, è una tendenza ad un approccio comunicativo “più personale”, che spesso vada oltre le tecnologie digitali o il telefono mobile e torni ad essere un “incontro fisico” tra due o più persone. Eppure, secondo Which?Online, l’aumento del messaging testuale tra utenti di telefonia mobile rappresenta uno dei motivi centrali del calo della popolarità della posta elettronica tradizionale. E in futuro, aggiunge qualcuno, un altro problema per l’email potrebbe essere rappresentato dalla banda larga, che consentirà alle persone di “incontrarsi” in ambienti elettronici interattivi e multimediali che potrebbero limitare ulteriormente l’utilizzo della buona vecchia email.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Problemi tecnici un accidente
    Credo molto poco alla storia dell'aggiornamento mancato da parte della software house inglese. Secondo me la realta' e' ben diversa, e potrebbe interpretarsi come un segnale molto preoccupante. Tanto per ricordare, attualmente il titolo Tiscali sul Nuovo Mercato e' a livelli spaventosamente bassi e le prospettive di parita' di bilancio non sono per niente rosee. Gia' altri provider (uno fra tutti: Galactica) hanno silurato clienti e chiuso servizi semplicemente perche' alla fine si sono rivelati non proficui... Stiamo attenti, il fallimento potrebbe essere dietro l'angolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Problemi tecnici un accidente
      - Scritto da: Orlin Velinov
      Credo molto poco alla storia
      dell'aggiornamento mancato da parte della
      software house inglese. e secondo te Autonomy si lascerebbe calunniare in questo modo senza replicare? ma andiamo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Problemi tecnici un accidente
      Non credo alle fesserie che hai appena detto anche perchè la situazione borsistica non è rosea solamente per Tiscali, ma bensì per tutta l'economia europea e mondiale, in particolar modo per le nuove aziende come tiscali, ma se tu fossi più informato sulla situazione finanziaria di tiscali e sul suo progetto reale di creare una propria rete di infrastrutture non avresti certamente detto le eresie che hai detto e capiresti che almeno la tiscali è forse una di quelle società che ha fatto qualcosa di positivo per tutti gli utenti internet in italia...pensa solo a telecom italia- Scritto da: Orlin Velinov
      Credo molto poco alla storia
      dell'aggiornamento mancato da parte della
      software house inglese. Secondo me la
      realta' e' ben diversa, e potrebbe
      interpretarsi come un segnale molto
      preoccupante. Tanto per ricordare,
      attualmente il titolo Tiscali sul Nuovo
      Mercato e' a livelli spaventosamente bassi e
      le prospettive di parita' di bilancio non
      sono per niente rosee. Gia' altri provider
      (uno fra tutti: Galactica) hanno silurato
      clienti e chiuso servizi semplicemente
      perche' alla fine si sono rivelati non
      proficui... Stiamo attenti, il fallimento
      potrebbe essere dietro l'angolo.
  • Anonimo scrive:
    Ma che bella leccata!
    Punto disinformatico all'attacco!Ma che bella leccata a Tiscali, come siete buni, non avete altre giustificazioni per loro?Ma che bravi, continuate cosi', ma ricordavi di usare wc net sulla lingua ogni sera... finche non vi casca.
  • Anonimo scrive:
    ma allora perchè sul sito non c'è scritto nulla?
    perchè non ci hanno mandato una mail come fecero l'anno scorso per le 6 lire al minuto (che spero ripristino)?non tutti leggono punto informaticocomunque la barra col motore di ricerca incorporato è ottima e completa.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora perchè sul sito non c'è scritto nulla?
      - Scritto da: expaylander
      perchè non ci hanno mandato una mail come
      fecero l'anno scorso per le 6 lire al minuto
      (che spero ripristino)?
      non tutti leggono punto informatico

      comunque la barra col motore di ricerca
      incorporato è ottima e completa.Il luogo indicato per la segnalazione dei problemi è sempre stato e sarà il newsgroup, in data di ieri l'assistenza tiscalinet ha rilasciato un comunicato ufficale sul ng indicando una url che riporto qui di seguito:http://assistenza.tiscali.it/comunicato_microportal.html .Dispiace anche a me non poter usare più Microportal, e comunque con questo prodotto dall'anno scorso ho fatto molte, tantissime telefonate gratis come credo molti di voi, quindi rivolgo il mio grazie a Tiscali per aver creduto fino in fondo in questo strumento, fino a quando non è più stato possibile andare avanti a causa di autonomy.Ed ora? Io spero nelle urbane di Tiscali, con una tariffa speciale, molto bassa si intende, per la connessione ai pop della rete Tiscalinet.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora perchè sul sito non c'è scritto nulla?
      il titolo non diceva "nei prossimi giorni segnalerà la cosa?"- Scritto da: expaylander
      perchè non ci hanno mandato una mail come
      fecero l'anno scorso per le 6 lire al minuto
      (che spero ripristino)?
      non tutti leggono punto informatico

      comunque la barra col motore di ricerca
      incorporato è ottima e completa.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora perchè sul sito non c'è scritto nulla?
      - Scritto da: expaylander
      perchè non ci hanno mandato una mail come
      fecero l'anno scorso per le 6 lire al minuto
      (che spero ripristino)?
      non tutti leggono punto informatico

      comunque la barra col motore di ricerca
      incorporato è ottima e completa.Per tua informazione la mail è stata mandata a tutti gli utenti Tiscali freenet. Se vuoi puoi andare sul sito http://assistenza.tiscali.it/avvisi.html, cosi potrai visualizzarla anche tu.
  • Anonimo scrive:
    Ma i crediti rimasti?
    avevo 15.000 in accumulo...ed ora?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma i crediti rimasti?
      - Scritto da: fifo
      avevo 15.000 in accumulo...ed ora? quando tolsero la promozione 6 lire feci l'ultima conversione di circa 9000 lire.su questo sono stati un po' più seri di PL e NF
  • Anonimo scrive:
    tiscali è una società seria...
    Anch'io sono molto dispiaciuto del fatto che non potrò più recuperare i costi del collegamento in telefonate tiscali, pero come hanno detto le persone che mi hanno preceduto i navigatori italiani devono ringraziare Soru e la sua Tiscali per aver dato slancio con il freenet ad un mercato che in Italia rischiava di rimanere molto molto indietro proprio grazie a Telecom Italia, ricordando che Tiscali è un ISP indipendente , che come sarà noto a tutti sta facendo molta strada e sinceramente mi auguro ne faccia ancora..
    • Anonimo scrive:
      Re: tiscali è una società seria...
      Caro Nabat sono d'accordo con te anche se noi utenti siamo sempre i soliti a pagare, è anche vero che l'abbonamento non comporta alcun costo e vincolo a parte i costi del collegamento, quindi la Tiscali rimborsava i costi del collegamento per venire incontro ai propri utenti e per promuovere sicuramente i propri servizi telefonici...poi mi pare il servizio sarà sospeso provvisoriamente o sbaglio?- Scritto da: NABAT
      Anch'io sono molto dispiaciuto del fatto che
      non potrò più recuperare i costi del
      collegamento in telefonate tiscali, pero
      come hanno detto le persone che mi hanno
      preceduto i navigatori italiani devono
      ringraziare Soru e la sua Tiscali per aver
      dato slancio con il freenet ad un mercato
      che in Italia rischiava di rimanere molto
      molto indietro proprio grazie a Telecom
      Italia, ricordando che Tiscali è un ISP
      indipendente , che come sarà noto a tutti
      sta facendo molta strada e sinceramente mi
      auguro ne faccia ancora..
  • Anonimo scrive:
    Trasparenza
    Non sono felice che chiuda Microportal ma sono contento di vedere la serieta' di Tiscali.Ottimo. Dovrebbe fare da esempio ai tanti profittatori del PTS.
  • Anonimo scrive:
    eccone un altro
    che prima ci illude e poi ci tradisce.se non altro, grazie per aver provocato il boom di internet, abolendo il canone dei providers.
    • Anonimo scrive:
      Re: eccone un altro
      Hai perfettamente ragione.Dopo solas-land e net-schifezzity, ora anche Tiscali si sta tirando indietro dal Pay to Surf (anche se un pò diverso, senza bisogno di scendere nei dettagli).Però bisogna dare atto a Soru che si sta comportando molto, ma molto meglio di altri pseudo-net-imprenditori freschi di laurea (forse), che prima ci hanno illuso e poi, dopo essersi fatti i soldi alle nostre spalle, alle prime avvisaglie di difficiltà (quali?) hanno tirato i remi in barca da un giorno all'altro nascondendosi dietro scuse puerili e modificando le regole del gioco a loro piacimento da un giorno all'altro, e ricordando che ci é stato pure chi si é inventato addirittura falsi comportamenti illeciti da parte degli iscritti procedendo con bannamenti illegittimi pur di non pagare e chi é ricorso a disattivare le barre in modo illegittimo a quegli iscritti che erano ormai prossimi ai 75 Euro onde impedirne la richiesta di rimborso.Almeno Soru é più signore!Questo vuol dire essere imprenditore!
    • Anonimo scrive:
      Re: eccone un altro (tiscali altro?)
      - Scritto da: expaylander
      grazie per aver provocato il boom di internet, E pensa che con i soldi che hanno preso sono fra i pochi a poter reggere il prossimo passo.In attesa del prossimo boom?ciao
Chiudi i commenti