RoboCup US-Open: verso i mondiali 2005

Si è appena concluso il più importante appuntamento ufficiale prima della competizione mondiale RoboCup 2005, in programma dal 13 al 17 luglio ad Osaka. Il team tedesco regna incontrastato


Atlanta – I migliori calciatori del mondo sono tutti qui, alimentati dai caricabatterie dell’istituto Georgia Tech . Già, perché non sono semplici sportivi: sono gli sportivi del futuro. Robot dalle forme antropomorfe, oppure simili a cuccioli di cane. Automi programmati per competere e vincere in squadra facendo goal.

Si conclude così, tra lo scatto di un cagnolino robotico ed il dribbling sgangherato di un Segway, il più importante appuntamento americano per tutti i giovani appassionati di intelligenza artificiale (IA): il RoboCup US Open . L’evento, trasmesso in streaming sul web, fa da preludio ai campionati mondiali RoboCup di luglio, che si svolgeranno in Giappone.

E’ una competizione che serve agli studenti di IA per testare la propria preparazione e le proprie tecnologie, confrontandosi con appassionati ed esperti provenienti da luoghi lontani.

Gli Open americani hanno visto la partecipazione di numerosi team universitari : si va dalla squadra cinese alla delegazione iraniana. I migliori si sono dimostrati, per l’ennesima volta, gli europei: dopo il successo riscontrato nei mondiali del 2004 -con il bronzo per la squadra azzurra-, i tedeschi dell’università di Dusseldorf si riconfermano i migliori ed i più preparati.

A niente sono valsi gli Aibo nipponici, i cagnolini robot prodotti da Sony : l’equipe di studenti di Dusseldorf, sponsorizzata da Microsoft , ha stracciato gli avversari nipponici e sconfitto gli americani. Quattro delle cinque categorie che costituiscono la competizione RoboCup si basano su una versione semplificata del calcio tradizionale, mentre una disciplina speciale detta “Rescue” impegna i robot in una simulazione di pronto soccorso.

Ma al di là del valore ludico e ricreativo, emozionante ed appassionante come in qualsiasi altro sport, la RoboCup è un ottimo terreno di prova per testare e vedere i progressi della ricerca nel campo dell’IA. Come ricorda il Prof. Balch, del Georgia Tech, “Il RoboCup è organizzato con l’intento di spingere oltre i limiti la programmazione software, permettendo lo sviluppo di robot realmente indipendenti ed autonomi: il calcio è uno sport molto utile per eseguire test con i robot, e tutti conoscono questa disciplina”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quanti ne ho fatti piangere...
    ...di questi fasci-cattolici-integralisti-fanatici. Sono fiero di tutte le mie denunce per lesioni e rissa aggravata.
  • flamer scrive:
    Le religioni fanno schifo e solo danni
    Come da oggetto. E' triste che ci sia ancora gente credulona e fanatica nel 2005...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le religioni fanno schifo e solo danni
      Bentornato Flamer! Ci voleva un po' di saggezza su questo forum pieno di fanatici cattolici.
    • Garson Poole scrive:
      Re: Le religioni fanno schifo e solo dan
      E' altrettanto triste che chi non crede alla religione ha sostituito la sua fede con quella nei soldi, nei consumi, negli status-symbol, nel culto dell'ego, nell'esibizionismo sfrenato, nell'apparire...ecc.e...a me questo fa ancora più schifo delle ingenue credenze dei primitivi - Scritto da: flamer
      Come da oggetto. E' triste che ci sia ancora
      gente credulona e fanatica nel 2005...
  • Anonimo scrive:
    Grazie Dio per la guerra
    Parole di DIO scritte nei vangeli e nella bibbia:"chi non è con noi è contro di noi""committe intrare""chi non ha una spada, la prenda ora""sono venuto per portare la divisione, non la pace""elimina coloro i quali non credono in Yahveh"
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Dio per la guerra
      - Scritto da: Anonimo
      Parole di DIO scritte nei vangeli e nella bibbia:
      "chi non è con noi è contro di noi"
      "committe intrare"
      "chi non ha una spada, la prenda ora"
      "sono venuto per portare la divisione, non la
      pace"
      "elimina coloro i quali non credono in Yahveh"
      La Bibbia dice anche di ammazzare i bambini:Libri poetici e sapienziali:Salmo 137Sui fiumi di Babilonia,là sedevamo piangendoal ricordo di Sion.Ai salici di quella terraappendemmo le nostre cetre.Là ci chiedevano parole di cantocoloro che ci avevano deportato,canzoni di gioia, i nostri oppressori:"Cantateci i canti di Sion!".Come cantare i canti del Signorein terra straniera?Se ti dimentico, Gerusalemme,si paralizzi la mia destra;mi si attacchi la lingua al palato,se lascio cadere il tuo ricordo,se non metto Gerusalemmeal di sopra di ogni mia gioia.Ricordati, Signore, dei figli di Edom,che nel giorno di Gerusalemme,dicevano: "Distruggete, distruggeteanche le sue fondamenta".Figlia di Babilonia devastatrice,beato chi ti renderà quanto ci hai fatto.Beato chi afferrerà i tuoi piccolie li sbatterà contro la pietra.Poi predicano contro l'aborto :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Dio per la guerra
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Parole di DIO scritte nei vangeli e nella
        bibbia:

        "chi non è con noi è contro di noi"

        "committe intrare"

        "chi non ha una spada, la prenda ora"

        "sono venuto per portare la divisione, non la

        pace"

        "elimina coloro i quali non credono in Yahveh"



        La Bibbia dice anche di ammazzare i bambini:

        Libri poetici e sapienziali:
        Salmo 137

        Sui fiumi di Babilonia,
        là sedevamo piangendo
        al ricordo di Sion.
        Ai salici di quella terra
        appendemmo le nostre cetre.
        Là ci chiedevano parole di canto
        coloro che ci avevano deportato,
        canzoni di gioia, i nostri oppressori:
        "Cantateci i canti di Sion!".

        Come cantare i canti del Signore
        in terra straniera?
        Se ti dimentico, Gerusalemme,
        si paralizzi la mia destra;
        mi si attacchi la lingua al palato,
        se lascio cadere il tuo ricordo,
        se non metto Gerusalemme
        al di sopra di ogni mia gioia.

        Ricordati, Signore, dei figli di Edom,
        che nel giorno di Gerusalemme,
        dicevano: "Distruggete, distruggete
        anche le sue fondamenta".
        Figlia di Babilonia devastatrice,
        beato chi ti renderà quanto ci hai fatto.
        Beato chi afferrerà i tuoi piccoli
        e li sbatterà contro la pietra.


        Poi predicano contro l'aborto :)Tu continua pure a leggerti i Diari del Che, tra una canna e l'altra....
  • Anonimo scrive:
    L'embrione ha un'anima??
    L'embrione ha un'anima o due? Lo sapevate che un embrione può scindersi in due e dare vita a due esseri umani distinti? E allora che succede, si scinde in due anche l'anima?
    • Anonimo scrive:
      Re: L'embrione ha un'anima??
      - Scritto da: Anonimo
      L'embrione ha un'anima o due?Come minimo ne ha una dozzina, ma da adulto scompaiono.
      Lo sapevate che un
      embrione può scindersi in due e dare vita a due
      esseri umani distinti?Miracolo!
      E allora che succede, si
      scinde in due anche l'anima?Si dividono le quote azionarie.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'embrione ha un'anima??
        - Scritto da: Anonimo

        Lo sapevate che un

        embrione può scindersi in due e dare vita a due

        esseri umani distinti?Appunto. Quindi come vedi non ha senso dire che l'anima ci arriva col concepimento, perché dopo il concepimento l'embrione può scindersi in due e quindi cosa succede a quest'anima? Si scinde in due pure lei? Ecco perché le argomentazioni dei credenti fanno acqua da tutte le parti.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'embrione ha un'anima??
          Dio prevede il futuro, l'embrione (quell'embrione, non tutti gli altri) si scinde in due perchè sin dal principio il suo destino era conosciuto a Dio e Dio vi aveva cacciato dentro le anime necessarie affinchè tutti i gemelli monozifoti da esso generati avessero un'anima.Se credi nell'anima non ti dovrebbe essere poi così difficile credere anche in una interpretazione di questo tipo
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Dio prevede il futuro, l'embrione
            (quell'embrione, non tutti gli altri) si scinde
            in due perchè sin dal principio il suo destino
            era conosciuto a Dio e Dio vi aveva cacciato
            dentro le anime necessarie affinchè tutti i
            gemelli monozifoti da esso generati avessero
            un'anima.
            Se credi nell'anima non ti dovrebbe essere poi
            così difficile credere anche in una
            interpretazione di questo tipoSe credi, tutto è possibile, la fede è dogma e non dovremmo neanche discuterne.Però c'è chi sulla base dei suoi dogmi vuole legiferare sulla riproduzione altrui.E allora ne dobbiamo parlare di cosa sia questa anima, di quante anime ci siano e delle solite cose che tocca parlare con i cattolici tipo quanti angeli stanno sulla capocchia di uno spillo, fino allo sfinimento. Una gran rottura di scatole perche' noi non credenti sappiamodi parlare di aria fritta, ma si fa per permettere che le imposizioni religiose alla società siano il più contenute possibile, per dare a ciascuno modo di fare le sue scelte senza dover adeguare le proprie idee a quelle di un pugno di bigotti.Allora, detto questo, dio vede e provvede per cui ha previsto di dare tutte le anime necessarie a tutti i gemelli.Bene. Molto logico.Adesso provaci che queste anime esistono.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Se credi, tutto è possibile, la fede è dogma e
            non dovremmo neanche discuterne.E secondo voi dovremmo legiferare in base a dei dogmi ??? Follia ! M anche fosse in base a quali ? Perche' proprio quelli cattolici ? Solo perche ci troviamo alle coordinate geografiche in cui va di moda il cattolicesimo e non l'induismo ?Allora tanto vale dare retta ai Raeliani, almeno parte dei loro dogmi sono moderni.
            Adesso provaci che queste anime esistono.Bella, infatti, attendiamo da circa migliaia di anni che qualcuno lo dimostri, ma questi parlano di "dogmi".
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            Forse perchè i cristinani cattolici sono la maggioranza del paese e le leggi sono fatte per la maggioranza del paese.O bella, io sono agnostico ma quando sento questi discorsi per cui la maggioranza dovrebbe legiferare prendendo in considerazione le idee della minoranza quando queste sono in netto contrasto con le proprie mi sembra ridicolo. Qui non si parla di religione, qui si parla di democrazia ed in democrazia la magioranza fa le leggi.Se queste leggi sono ingiuste lo vedremo al referendum. Io andrò a votare e voterò SI ai quesiti. Quanti faranno altrettanto? Se non si raggiungerà il quorum o vinceranno i no evidentemente hanno fatto bene a fare quella legge perchè rappresenta la sensibilità della maggior parte degli italiani, oggi, in futuro chissà!!! Le leggi non dovrebbero essere come i dogmi della fede: dovrebbero essere mutabili nel tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Forse perchè i cristinani cattolici sono la
            maggioranza del paese e le leggi sono fatte per
            la maggioranza del paese.Sbagliato, questo e' un luogo comune, ma guarda che cosa ci racconta una inchiesta commissionata dalla conferenza episcopale:http://www.uaar.it/documenti/archivio/archivio2001/2001-07-16b.html"Franco Garelli, che insieme ad altri sociologi ha curato una voluminosa indagine per la conferenza episcopale, prova a delimitare l?area di quanti possano dirsi veramente cattolici nell?Italia di oggi. «I credenti militanti» - spiega - «coloro che fanno parte di gruppi, associazioni, movimenti e danno grande rilevanza all?esperienza comunitaria della fede sono circa un 10 per cento. I praticanti assidui, che però non avvertono l?esigenza di una vita religiosa collettiva e di una visibilità, sono un altro 15-20 per cento. Sommando entrambi i gruppi si arriva ad un 30 per cento di credenti regolari». E la stessa cifra riferibile ai praticanti abituali della messa domenicale che rappresenta il centro del culto cristiano. Fra i giovani la partecipazione è naturalmente al ribasso: solo il 20-22 percento, dice Garelli, frequenta la chiesa la domenica."Quindi sul discorso della maggioranza che deve decidere, non posso che trovarmi d'accordo con te.
          • Avion scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo

            Adesso provaci che queste anime esistono.Non si può, perché non fanno parte della realtà fisica e quindi non sono dimostrabili scientificamente.Però se vuoi puoi provare a dimostrare che NON esistono.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Dio prevede il futuro, l'embrione
            (quell'embrione, non tutti gli altri) si scinde
            in due perchè sin dal principio il suo destino
            era conosciuto a Dio e Dio vi aveva cacciato
            dentro le anime necessarie affinchè tutti i
            gemelli monozifoti da esso generati avessero
            un'anima.
            Se credi nell'anima non ti dovrebbe essere poi
            così difficile credere anche in una
            interpretazione di questo tipocos'è la multi-licenza? fai un embrione prendi due anime
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            A parte il fatto che si dice monozigoti e non monosifoti... io spero che il tuo commento fosse ironico; altrimenti la sola idea che le leggi che ci governano possano dipendere da ragionamenti fantasy -di scarsa qualità- come questo, mi farà rimanere sveglio tutta la notte.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            spero tu possa dormire di giorno
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Dio prevede il futuro, l'embrione
            (quell'embrione, non tutti gli altri) si scinde
            in due perchè sin dal principio il suo destino
            era conosciuto a Dio e Dio vi aveva cacciato
            dentro le anime necessarie affinchè tutti i
            gemelli monozifoti da esso generati avessero
            un'anima.
            Se credi nell'anima non ti dovrebbe essere poi
            così difficile credere anche in una
            interpretazione di questo tipoCome no!!! Una cosa è chiarissima: che con la religione puoi dire sempre tutto e il contrario di tutto. Molto comodo.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            Ehm Ehm, sarebbe tutto giusto quello che hai detto ma... non esiste forse il libero arbitrio?Se Dio ha già stabilito tutto come può un essere umano decidere con la propria volontà la strada da seguire?(Ops dimenticavo che anche qui le sette cristiane non sono d'accordo: La chiesa cattolica crede nel libero arbitrio, i protestanti no, chi ha ragione? Sono entrambe chiese: "ecclesia", rappresentanti di dio e della sua parola, mica poco....)
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Ehm Ehm, sarebbe tutto giusto quello che hai
            detto ma... non esiste forse il libero arbitrio?
            Se Dio ha già stabilito tutto come può un essere
            umano decidere con la propria volontà la strada
            da seguire?
            (Ops dimenticavo che anche qui le sette cristiane
            non sono d'accordo: La chiesa cattolica crede nel
            libero arbitrio, i protestanti no, chi ha
            ragione?Per forza, il libero arbitrio e' una invenzione successiva nata per giustificare perche' esiste il male. I protestanti, rigorosamente legati al vecchio testamento, non hanno trovato traccia di questo libero arbitrio nei testi sacri.Allo stesso modo non c'e' traccia nella bibbia e nei vangeli di riferimenti al purgatorio o al suicidio come atto immorale, eppure il catechismo della chiesa di Roma condanna il suicidio e discute amabilmente di limbo e purgatorio.La dottrina Cattolica Cristiana e quella Protestante hanno preso strade diverse nei secoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'embrione ha un'anima??
            - Scritto da: Anonimo
            Dio prevede il futuro, l'embrione
            (quell'embrione, non tutti gli altri) si scinde
            in due perchè sin dal principio il suo destino
            era conosciuto a Dio e Dio vi aveva cacciato
            dentro le anime necessarie affinchè tutti i
            gemelli monozifoti da esso generati avessero
            un'anima.Ma tu come le sai queste cose? Parli con dio? Hai letto nella bibbia le indicazioni di dio sui gemelli monozigoti e la scissione cellulare?Te l'hanno raccontato quei ricchi bugiardi che indossano la tunica?
            Se credi nell'anima non ti dovrebbe essere poi
            così difficile credere anche in una
            interpretazione di questo tipoMa se non credi, un minimo di prove sono necessarie, per cui, tu hai avanzato queste idee, a te spetta dimostrare che dici la verita'.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: L'embrione ha un'anima??

      si scinde in due anche l'anima?Sì.Però non occorre necessariamente pensare al concetto di anima cristiano, o platonico-aristotelico, ma in un senso filosofico generale per cui sia chiama "anima" l'esser dotati di esperienza interiore.==================================Modificato dall'autore il 11/05/2005 23.18.17
      • Anonimo scrive:
        Re: L'embrione ha un'anima??
        E che esperienza interiore ha un grumo di cellule?
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: L'embrione ha un'anima??

          E che esperienza interiore ha un grumo di cellule?Un embrione non è necessariamente un grumo di cellule. Parte da una cellula sola per diventare un organismo sempre più complesso. Nelle sue ultime fasi è possibile che abbia una rudimentale esperienza interiore, ma è difficile, se non impossibile stabilire il punto che divide un prima e un dopo, in cui un no diventa sì.Il problema è che si parla di una cosa che si sa che c'è - o più precisamente, io sono cosciente della mia di anima, tutti voi potreste essere semplici proiezioni incontrollabili della mia mente, chi può dirlo - quand'è fatta, ma non si sa dove inizia, perciò non si può che tentare ragionamenti al limite. Si potrebbe ricorrere al concetto aristotelico di potenza.In questo senso, quando il gruppo di cellule si divide si può dire che ogni parte evolverà in un ente dotato di un'anima propria, ovvero che ha un'anima potenziale diversa.Direi che prima della formazione del sistema nervoso l'embrione non ha alcuna esperienza interiore, ma si tratta pur sempre di una struttura destinata a evolvere in un essere in qualche misura intelligente (non voglio offendere nessuno, ma ci sono anche gli embrioni di lucertola). Trattare l'embrione di una cosa di cui disporre, su cui sperimentare, da manipolare e sopprimere è una specie di omicidio nel futuro.Naturalmente in quest'affermazione c'è un residuo di platonismo. A chi piace il platonismo - per esempio a me viene naturale anche quando ne ho letto e riletto gli errori; a uno educato in altro modo verrà meno naturale - piacerà, a chi non piace no. Anima o non anima, voler considerare l'embrione cosa o soggetto di diritto è una scelta istintiva, in mancanza di argomentazioni valide da entrambe le parti. O una scelta di abitudine.Sono migliaia di anni che questioni come queste non trovano risposte convincenti, ma affrontarle con un materialismo preconcetto, antiontologico, antimetafisico mi pare pericoloso. Con tutti i difetti di un'ideologia che si presenta come verità assoluta, almeno la posizione della Chiesa ha il pregio di voler dettare un principio di precauzionale rispetto, mentre il materialismo apre la porta a ogni concepibile orrore.Il punto di vista antiontologico porta al mercato come unico criterio di giudizio, e da questo punto di vista la questione si riduce a un semplice conflitto di interessi tra chi può disporre e chi o cosa non può difendersi. Poi non ci si lamenti perché si viene pesati etichettati e spennati come polli dal governo. Se l'uomo adulto non ha rispetto per gli embrioni non portà pretendere rispetto da eventuali esseri più evoluti - potrebbero esistere nell'universo esseri al cui confronto l'uomo sia poco più che una cosa - o anche soltanto da esseri umani più evoluti, più forti, più furbi.Gli schemi della filosofia classica sono superati, ma hanno gettato le basi del pensiero. Le critiche moderne a questi schemi sono fondate, ma non hanno finora portato a nulla che li possa sostituire: perciò, finché non c'è niente di altrettanto preciso, mi tengo quelli.==================================Modificato dall'autore il 12/05/2005 23.16.05
      • Anonimo scrive:
        Re: L'embrione ha un'anima??
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        si scinde in due anche l'anima?

        Sì.Come "si", cioe', l'hai visto? L'hai provato? L'hai saputo da chi? Come fai a dire si?
        Però non occorre necessariamente pensare al
        concetto di anima cristiano, o
        platonico-aristotelico, ma in un senso filosofico
        generale per cui sia chiama "anima" l'esser
        dotati di esperienza interiore.Quindi eliminiamo la parola anima, perche' parliamo di esperienza interiore.Allora l'embrione non ha anima, perche' non va intesa come concetto cristiano o platonico-aristotelico, ma in un senso filosofico. Ottimo. Adesso descrivici l'esperienza interiore di un embrione visto che hai detto che sai che si scinde in due. Se sai una cosa del genere saprai dirci tutto.Allora vogliamo sapere anche noi: quante anime sono possibili in una cellula? pardon, quante "esperienza interiori"?Come si contano? Quando compaiono? Perche'? Tale esperienza interiore e' prerogativa umana o e' comune a tutti gli animali? E perche'? Come si scinde? Quanto tempo impiega? Come e' legata alle cellule? Si puo' seprare dalle cellule? Come giunge alle cellule? Con la morte cellulare, che fine fa?Spiega spiega...
        • Anonimo scrive:
          Re: L'embrione ha un'anima??

          "esperienza interiori"?
          Come si contano? Quando compaiono? Perche'? Tale
          esperienza interiore e' prerogativa umana o e'
          comune a tutti gli animali? E perche'? Come si
          scinde? Quanto tempo impiega? Come e' legata alle
          cellule? Si puo' seprare dalle cellule? Come
          giunge alle cellule? Con la morte cellulare, che
          fine fa?La materia è informazione."materia" è limitante, anche lo spin, l'energia, colore e sapore dei quark ecc sono informazione.L'informazione si può organizzare come in un elaboratore, per creare un magazzino di informazioni oppure sensi oppure per riflettere, su come portare a casa la cena per l'organizzazione che ha assunto e quindi tutti i suoi sottosistemi, oppure può riflettere su se stessa, e quindi diventare esperienza interiore.Ci sono dei salti a cui diamo determinati valori a seconda delle conviznioni e delle convenzioni: il primo tropismo, la prima onda alfa, l'anima... indipendentemente da queste noste viste c'è un sistema complesso che evolve, che possiamo distruggere ma difficilmente possiamo creare.Quando rompi uno di questi sistemi, volente o nolente, indipendentemente dalle tue convinzioni, indipendentemente dal valore che dai a questi sistemi (un pc, un grumo di cellule, Einstein) hai la responsabilità di una azione non da poco, che difficilmente potrai invertire.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'embrione ha un'anima??
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Gatto Selvaggio


          si scinde in due anche l'anima?



          Sì.

          Come "si", cioe', l'hai visto? L'hai provato?
          L'hai saputo da chi? Come fai a dire si?Lui non so, ma io ti posso dire no.Non si scinde. E` come voler scindere... mmmh... i due poli di un magnete. L'anima e` una connessione a due vie tra la CPU (il cervello, wetware) e un immenso archivio dove vengono conservate le informazioni immagazzinate nella nostra "memoria a lungo termine". La rice-trasmissione da e verso l'archivio esterno richiede piu` energia dei normali potenziali d'azione che corrono fra i neuroni quando si ricorda qualcosa che e` immagazzinato nella memoria di lavoro (la RAM); questa maggiore energia e` conosciuta come la differenza fra E-LTP e L-LTP, e mediata da una serie di protenie. Come funzioni il canale di trasmissione, pero`, e` ignoto, e non sembra rilevabile come processo fisico conosciuto. L'unica evidenza e` che rimuovendo le proteine che prendono parte all'L-LTP non si rimuove il contenuto della memoria a lungo termine, ma soltanto la capacita` dei neuroni di ripescare quelle informazioni. Una volta che si re-iniettano le proteine preposte, torna la capacita` di "ricordare". Nulla va distrutto, solo perduto.E` probabile che l'archivio contenga anche informazioni su "incarnazioni" precedenti dello stesso canale, ma non sia possibile recuperarle perche` il processore (cervello) attuale non e` in grado di rileggere il formato di memorizzazione scelto (adattivamente e individualmente sulla base di associazioni tra le esperienze fatte in vita) in passato.Se l'embrione si scinde, il nuovo essere e` accalappiato prima possibile dal primo canale libero, ovvero un "fu" essere vivente, ora morto, che sta cercando un nuovo corpo, sulla base di un principio simile alla caccia. Il canale, o anima, o sonda, e` un predatore, e l'embrione la sua preda.Non e` noto se si creino altri canali, normalmente, o ce ne siano solo un numero finito che vive "a rotazione". E` pensabile che se ne possano anche generare di nuovi, forse automaticamente, o forse per volonta` di chi gestisce l'archivio centrale.Non e` noto se l'archivio centrale sia vicino o lontano, ne` come sia fatto, ma e` pensabile che sia fisico, che esista in questo "universo" misurabile. Pero` non si sa dove, ne` sotto quale forma.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'embrione ha un'anima??
      No, non puo` scindersi.Con tutta probabilita`, al momento della scissione ne arriva un'altra, che si lega al nuovo embrione. Le anime sono di per se` incoscenti, e probabilmente si accaparrano i corpi sulla base del "chi primo arriva primo alloggia". Se appare un nuovo posto, verra` occupato al piu` presto.L'anima, comunque, si lega effettivamente all'embrione al momento del concepimento. Anzi, in genere si mette furbescamente in agguato e aspetta che il concepimento avvenga nel luogo preposto. Uccidere l'embrione, poco dopo, e` tecnicamente una seccatura per la povera anima, che dovra` cercarsene un altro, e moralmente e` effettivamente un crimine.Ah, gia`, c'e` chi crede che tutto sia nel cervello, vero?Be', chi si pronuncia sulla dislocazione della memoria a lungo termine?Prove alla mano, mi raccomando.In realta`, il cervello e` un processore.L'anima e` un canale, e la memoria un database, che pero` sta da qualche altra parte, e non colleziona solo la sessione (vita) attuale.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'embrione ha un'anima??
      Sì l'embrione è una persona a tutti gli effetti.Mik
  • Anonimo scrive:
    X Dio
    Alcuni individui(Berlusconi,Bush,Bin Ladin) sostengono di essere direttamente in contatto con Lei, combattono guerre sostenendo che lei e' schierato con loro, e spesso sono in guerra tra di loroLe chiedo gentilmente di chiarire la sua posizioneConosce questi individui?Si e' mai schierato con uno di loro?con chi?in attesa di un comunicato stampale porgo i miei piu cordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: X Dio
      - Scritto da: Anonimo
      Alcuni individui(Berlusconi,Bush,Bin Ladin)
      sostengono di essere direttamente in contatto con
      Lei, combattono guerre sostenendo che lei e'
      schierato con loro, e spesso sono in guerra tra
      di loro

      Le chiedo gentilmente di chiarire la sua posizione

      Conosce questi individui?
      Si e' mai schierato con uno di loro?
      con chi?

      in attesa di un comunicato stampa
      le porgo i miei piu cordiali saluti
      scusa per il ritardo nel risponderti, ma ero al cesso a cacare merda sull'Africa...dicevi, filgiolo mio???:@ :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: X Dio
      - Scritto da: Anonimo
      Alcuni individui(Berlusconi,Bush,Bin Ladin)
      sostengono di essere direttamente in contatto con
      Lei, combattono guerre sostenendo che lei e'
      schierato con loro, e spesso sono in guerra tra
      di loro

      Le chiedo gentilmente di chiarire la sua posizione

      Conosce questi individui?
      Si e' mai schierato con uno di loro?
      con chi?

      in attesa di un comunicato stampa
      le porgo i miei piu cordiali salutiFigliolo, grazie per i saluti. Io? Con Bertinotti, sono con Bertinotti.Bertinotti è comunista e manda i figli a studiare in America.Poi sto con D'Alema, che si schiera con gli operai ma che non ha mai lavorato. Le sue scarpe costano quanto lo stipendio di un operaio.Io sto con loro, perché anche loro, parimenti a me, compiono atti consoni ad un disegno inspiegabile.E parimenti a me, li seguono per fede, non per ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: X Dio
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Alcuni individui(Berlusconi,Bush,Bin Ladin)

        sostengono di essere direttamente in contatto
        con

        Lei, combattono guerre sostenendo che lei e'

        schierato con loro, e spesso sono in guerra tra

        di loro



        Le chiedo gentilmente di chiarire la sua
        posizione



        Conosce questi individui?

        Si e' mai schierato con uno di loro?

        con chi?



        in attesa di un comunicato stampa

        le porgo i miei piu cordiali saluti

        Figliolo, grazie per i saluti. Io? Con
        Bertinotti, sono con Bertinotti.
        Bertinotti è comunista e manda i figli a studiare
        in America.
        Poi sto con D'Alema, che si schiera con gli
        operai ma che non ha mai lavorato. Le sue scarpe
        costano quanto lo stipendio di un operaio.
        Io sto con loro, perché anche loro, parimenti a
        me, compiono atti consoni ad un disegno
        inspiegabile.
        E parimenti a me, li seguono per fede, non per
        ragione.Sei proprio un...........Dio.:-D
      • Anonimo scrive:
        Re: X Dio
        *Da una gomitata all' impostore*Perdonate il ritardo, IO sono colui che E', quindi avete capito tutti chi sono IO.Per rispondere alla sua cortese domanda, le risponderò invece che io sto con l' Unto da Me, segnato dalle mie mani: la sua bassa statura lo pone in rilievo fra tutti, la sua fronte pelata brilla al Sole in modo magnifico.Colui che si è qualificato come Premier operaio perchè un giorno ha cambiato una lampadina, Colui che ha sudato sulle dure zolle perchè a dieci anni ha girallato per un campo...Adorate il Vascello di Speranza per l' Italia e il mondo tutto: senza di lui Bush non saprebbe a chi far lucidare a puntino gli stivali da cowboy!
    • Anonimo scrive:
      Re: X Dio
      Spiacente: non gestisco piu` questo Universo da un bel po' di tempo. Ho avuto altri impegni, e per di piu` ho scoperto di non essere piu` molto interessato al progetto. Ricordandole che comunque lei e` in debito per la carne e per lo spirito forniti col suo account, voglia gradire quest'ultimo messaggio:"ci scusiamo per il disturbo".
  • Anonimo scrive:
    Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!
    Bush ha detto che Dio è con lui. Anche Bin Labed, i crociati, tutti i papi e gran parte degli imperatori. Se l'imperatore dice: "voglio il petrolio, andiamo ad ammazzarli tutti." le gente si ribella. Invece, basta dire: "Loro sono brutti, cattivi e mussulmani. Noi siamo buoni e Dio è con noi. Schiacciamoli come vermi." e magicamente tutta l'opposizione svanisce. Non puoi mica metterti contro il volere di Dio.PS. per gli integralisti cattolici: che ne dite di ripassare i 10 comandamenti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!
      Sono cattolico e francescano, e posso assicurarti che dubito pienamente e senza induggio alcuno nei confronti di chi professa la violenza con nel nome di "Dio lo vuole"Ma forse perchè oltre alla Vera Fede cristiana ho anche il cervello nella testa e non nel cassetto.Ah dimenticavo ... fika la gente che ci definisce anarkici :)- Scritto da: Anonimo
      Bush ha detto che Dio è con lui. Anche Bin Labed,
      i crociati, tutti i papi e gran parte degli
      imperatori. Se l'imperatore dice: "voglio il
      petrolio, andiamo ad ammazzarli tutti." le gente
      si ribella. Invece, basta dire: "Loro sono
      brutti, cattivi e mussulmani. Noi siamo buoni e
      Dio è con noi. Schiacciamoli come vermi." e
      magicamente tutta l'opposizione svanisce. Non
      puoi mica metterti contro il volere di Dio.

      PS. per gli integralisti cattolici: che ne dite
      di ripassare i 10 comandamenti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!

      PS. per gli integralisti cattolici: che ne dite
      di ripassare i 10 comandamenti ?Tolti i primi tre e gli atti impuri (che non si riferisce alla masturbazione), quelli valgono per tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        PS. per gli integralisti cattolici: che ne dite

        di ripassare i 10 comandamenti ?
        Tolti i primi tre e gli atti impuri (che non si
        riferisce alla masturbazione), quelli valgono per
        tutti.Tutti chi? Eccone un altro che crede che le regole di vita della sua religione siano tanto perfette da essere universali.Si, valgono per tutti i cattolici. Per gli altri ci sono le leggi civili, dello stato di diritto. Non servono leggi e leggine di antiche religioni ebraiche per guidare le nostre vite, tanto piu' che hanno fatto il loro tempo sia in termini di sensibilita' che di completezza e rispetto delle persone. E poi sono cosi' vaghe che non si prestano ad essere vere regole da seguire. Senza contare quanto queste regole siano predicate bene e razzolate malissimo dai cattolici.Io sono il Signore Dio tuo:1. Non avrai altro Dio fuori di me.Sarebbe terribilmente costoso averne di piu'2. Non nominare il nome di Dio invano.Gia', capito cattolici che pregate quando state male e andate a giocare a pallone quando state bene? O sempre o mai.3. Ricordati di santificare le feste.A carnevale mi vesto sempre.4. Onora il padre e la madre.Per la legge italiana sono parificati ad ogni altro cittadino.5. Non uccidere. Un buon consiglio sempre valido, che molti cristiani non hanno seguito molto bene, mandando a morte, dopo atroci torture, un numero enorme di persone.Giusto per chiarire, gli animali non contano vero? Secondo la bibbia sono cibo dato agli uomini da dio, esseri creati perche' l'uomo li domini.Quindi se li uccidiamo, siamo coerenti con le sacre scritture, il che sara' di sicuro conforto a tutti gli animali. Bella roba insegna la religione cattolica.La legge italiana e' di parere diverso.6. Non commettere atti impuri.Tipo prostituirsi alla religione cattolica.7. Non rubare.Per avere successo nella vita e' meglio imbrogliare, tipo prendere in nome di dio per i poveri e poi tenere in nome del clero. Insomma un furto santo.8. Non dire falsa testimonianza.La chiesa ha epurato i vangeli dalle cose scomode alla dottrina, e ci viene a insegnare di non dire falsa testimonianza. Apprezziamo l'umorismo.9. Non desiderare la donna d'altri.Alcuni delle relazioni di maggior successo nascono da precedenti triangoli. Alzi la mano chi non sta con la ragazza di un suo ex amico. Vedo poche mani.Comunque che insegnamenti ci possono dare sul sesso l'amore e le relazioni e la famiglia un gruppo di uomini che ha scelto deliberatamente di restare casta? Che si tengano i loro consigli per se'.10. Non desiderare la roba d'altri.E perche' mai no? Un mio amico ha un bel maglione, ne cerco uno anche io cosi' e me lo prendo. Che peccato sara' mai. La chiesa lo fa sempre: desidera il nostro tempo, i nostri soldi, i nostri figli, qualsiasi cosa.Ma ATTENZIONE, questi che abbiamo letto sono i 10 comandamenti secondo il catechismo della Chiesa di Roma.Ora vediamo i dieci comandamenti VERI, quelli SECONDO LA SACRA BIBBIA, la Parola di Dio.Esodo 20:2-17:1) "Io sono il Signore, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù. Non avere altri dèi oltre a me.2) Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso bontà fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.3) Non pronunciare il nome del Signore, Dio tuo, invano; perché il Signore non riterrà innocente chi pronuncia il suo nome invano.4) Ricòrdati del giorno del riposo per santificarlo. Lavora sei giorni e fa' tutto il tuo lavoro, ma il settimo è giorno di riposo, consacrato al Signore Dio tuo.5) Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il Signore, il tuo Dio, ti dà.6) Non uccidere.7) Non commettere adulterio.8) Non rubare.9) Non attestare il falso contro il tuo prossimo.10) Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo servo, né la sua serva, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna del tuo prossimo".Ohibo! Ma allora la Chiesa quale cristianesimo insegna? La parola di Dio o quello che gli pare perche' i vecchi comandamenti sono troppo scomodi? Vedi ad esempio il 2)Eppure DIO STESSO avverte: "Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla; ma osserverete i comandi del Signore Dio vostro che io vi prescrivo" (Deut. 4:2). Secondo la Parola di Dio, chi si ostinerà anche soltanto a dire una bugia, senza ravvedersi secondo il vangelo, sarà condannato alla seconda morte (l'inferno), cfr. Apocalisse 21:8, e 22:15.Allora, caro amico, pensi ancora che
        Tolti i primi tre e gli atti impuri (che non si
        riferisce alla masturbazione), quelli valgono per
        tutti.Oppure c'e' del marcio da sistemare?
        • Anonimo scrive:
          Re: Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          2) Non farti scultura, né immagine alcuna delle
          cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla
          terra o nelle acque sotto la terra. Non ti
          prostrare davanti a loro e non li servire, perché
          io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso;
          punisco l'iniquità dei padri sui figli fino alla
          terza e alla quarta generazione di quelli che mi
          odiano, e uso bontà fino alla millesima
          generazione, verso quelli che mi amano e
          osservano i miei comandamenti.E i cristiani cosa hanno fatto? Hanno creato un numero infinito di Madonne e relative statue, statue di santi, di angeli, ecc. E infatti Wojtyla era devoto alla Madonna di Fatima, mica a quella di Lourdes o a quella di Pompei. Feticismo vero e proprio, paganesimo, politeismo. Un po' come accadeva col vitello d'oro.Certo questo fatto delle colpe dei padri che ricadono sui figli lascia perplessi. Se un tizio fa una rapina in banca, secondo la Bibbia bisognerebbe arrestare lui, i suoi figli, i suoi nipoti e pronipoti. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Dio è con me. RATATATATTAATATA!!!!!!
            ed ha ragione!!!anch'io perseguiterei Tanzi, i figli di Tanzi, i nipoti di Tanzi e tutti quelli che in ogni tempo avranno una vita agiata grazie ai soldi incamerati da Tanzi.Possono sempre pentirsi e restituire il mal tolto, in alternativa le colpe dei padri, così come il bottino, ricadrà sui figli
  • ElfQrin scrive:
    Kings of Heaven
    E' indubbiamente una pellicola realizzata per piacere ai musulmani: nel film gli islamici vengono rappresentati come devoti e saggi, e combattono solo se pesantemente provocati, mentre i cristiani sono cattivi, stolti e arroganti, e quei pochi buoni sono incerti nella loro fede e relativisti.Per la cronaca, è pur vero che Saladino era meno propenso ai massacri rispetto ai crociati, ma non concedeva lasciapassare gratuiti agli sconfitti come si vede nel film: esigeva un compenso in oro, 10 denari per gli uomini e 5 per le donne, rendendo schiavo chi non pagava.
    • Anonimo scrive:
      Re: Kings of Heaven
      Ma nooooo .... queste cose non si dicono, poi gli anti-cristiani come fanno a difendersi davanti a queste "menzogne"? Mi chiedo quando uscirà un film sulla chiesa che ha aiutato i nazisti a sterminare gli ebrei duranti la seconda guerra mondiale. O quando sono stati aiutati a fuggire in sud-america. Cmq un passo avanti è già stato fatto con la pubblicazione del codice da vinci almeno ora tutti gli ex-commie hanno di che rifarsi.tanto non c'è più il Grande Papa che può fermarli (già ma ci siamo noi. colonia '05 ;-) )
      • Avion scrive:
        Re: Kings of Heaven
        - Scritto da: Anonimo
        Mi chiedo quando uscirà un film sulla chiesa che
        ha aiutato i nazisti a sterminare gli ebrei
        duranti la seconda guerra mondiale.
        O quando sono stati aiutati a fuggire in
        sud-america. Penso uscirà insieme al film che parla di come l'umanità sia stato un esperimento genetico degli alieni.

        Cmq un passo avanti è già stato fatto con la
        pubblicazione del codice da vinci
        Al giorno d'oggi, se io pubblicassi un libro che racconta delle collusioni tra la mafia russa e i pigmei, mi stupirei se non ci credesse nessuno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Kings of Heaven

          Al giorno d'oggi, se io pubblicassi un libro che
          racconta delle collusioni tra la mafia russa e i
          pigmei, mi stupirei se non ci credesse nessuno. Ma pork! NON POTEVI STARTENE IN SILENZIO TU? Guarda te... non si può mettere insieme uno straccio di traffico senza che te lo sputtanino così.... manco a nascondersi tra i pigmei si può stare in pace! MA NON TI VERGOGNI?
      • Anonimo scrive:
        Re: Kings of Heaven
        - Scritto da: Anonimo
        Cmq un passo avanti è già stato fatto con la
        pubblicazione del codice da vinci per non parlare della pubblicazione delle avventure di Pinocchio...Il tutto incartato dalla marmotta insieme alla cioccolata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Kings of Heaven
      QUOTO AL 100 %
    • Anonimo scrive:
      Re: Kings of Heaven
      - Scritto da: ElfQrin
      E' indubbiamente una pellicola realizzata per
      piacere ai musulmani: nel film gli islamici
      vengono rappresentati come devoti e saggi, e
      combattono solo se pesantemente provocati, mentre
      i cristiani sono cattivi, stolti e arroganti, e
      quei pochi buoni sono incerti nella loro fede e
      relativisti.

      Per la cronaca, è pur vero che Saladino era meno
      propenso ai massacri rispetto ai crociati, ma non
      concedeva lasciapassare gratuiti agli sconfitti
      come si vede nel film: esigeva un compenso in
      oro, 10 denari per gli uomini e 5 per le donne,
      rendendo schiavo chi non pagava.Non so se è stata fatta per piacere ai musulmani....A parte qualche libertà sulle figure di Baliano di Ibelin e la regina Sibilla (non sono mai stati amanti: il primo era sposato con la regina Maria Comnena, la seconda, prima di sposare Guido di Lusignana era stata fidanzata col fratello dell'eroe di Gerusalemme, Bertrando), trovo che, nello specifico episodio, sia stato abbastanza fedele alla storia vera.Molti dei progionieri ridotti in schiavitù furono poi liberati sia per intercessione di Baliano, sia del fratello di Saladino, sia da Saladino stesso, su richiesta degli abitanti della città che avevano potuto comprarsi la libertà, senza alcun riscatto.Saladino in persona punì spietatamente poi alcuni signorotti musulmani che aprofittarono dei profughi costretti a lasciare la città.Non poté fare nulla contro i signorotti cristiani che si comportarono allo stesso modo....non dipendevano da lui.Infine, non solo permise ai cristiani rimasti di vivere in pace, non toccando i luoghi di culto e impedendo la distruzione della Basilica del Santo Sepolcro, ma favorì il rientro degli ebrei nella città, che erano stati cacciati un secolo prima dai crociati.Saladino è stato un personaggio assolutamente unico ed affascinante, sapevate che era un curdo?E che, per questo, era disprezzato dai suoi sudditi arabi?E che, sicuramente, aveva più amici ed estimatori tra i nobili cristiani d'Oltremare?Se vi può far piacere approfondire la storia delle crociate, vi consiglio l'opera omonima di Steven Runciman, riconosciuto come la massima autorità mondiale di quello straordinario periodo storico.Lasciate perdere stronzate come il Codice da Vinci....
      • Anonimo scrive:
        Re: Kings of Heaven
        - Scritto da: Anonimo
        Non so se è stata fatta per piacere ai
        musulmani....Forse non tanto per piacere ma sicuramente per "non offendere", finendo per sbilanciarsi (forse pure involontariamente) dal lato opposto: l'argomento è sensibile e infatti ci sono state parecchie rimostranza da parte di musulmani prima dell'uscita del film, poi rientrate una volta che il film è uscito nelle sale.
        • Avion scrive:
          Re: Kings of Heaven
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Non so se è stata fatta per piacere ai

          musulmani....

          Forse non tanto per piacere ma sicuramente per
          "non offendere", finendo per sbilanciarsi (forse
          pure involontariamente) dal lato opposto:
          l'argomento è sensibile e infatti ci sono state
          parecchie rimostranza da parte di musulmani prima
          dell'uscita del film, poi rientrate una volta che
          il film è uscito nelle sale.Tra l'altro ci doveva essere una scena in cui si dipingeva il Papa come il più pazzo, sadico e guerrafondaio di tutti, ma l'hanno tagliata perché in questo periodo i Papi godono di un'insolita popolarità...Bleah, ipocrisia distillata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Kings of Heaven

      E' indubbiamente una pellicola realizzata per
      piacere ai musulmani: nel film gli islamici
      vengono rappresentati come devoti e saggi, e
      combattono solo se pesantemente provocati, mentre
      i cristiani sono cattivi, stolti e arroganti, e
      quei pochi buoni sono incerti nella loro fede e
      relativisti.E'pur vero che in quei secoli la civiltà mussulmana era molto più avanti di quella occidentale (non diciamo superiore, diciamo avanti così non facciamo gaffe berlusconane all'incontrario).Ed è anche vero che le crociate furono un attacco deliberato contro un vicino che in quel momento non aveva particolari mire espansionistiche in Europa (meno che secoli prima, fino a Poitiers, e meno che dopo con l'impero ottomano) e si limitava a schermaglie di confine con i bizantini, quindi fu una guerra di aggressione finalizzata più che altro a portare oltre confine l'aggressività dei nobili combattenti, più che da fanatismo religioso (come invece in crociate popolari finite peggio)Per concludere, nessuna delle due parti era composta interamente da stinchi di santo ma se non altro bisogna riconoscere che proprio grazie all'aggressione delle crociate l'occidente è venuto in contatto con una civiltà che in quel momento era più avanti su una miriade di aspetti (matematica, filosofia, edilizia, arte, chimica, navigazione...) e da questo ha tratto enormi benefici e poderose spinte ad evolversi, quindi tutto siommato per l'occidente sono state una esperienza molto formativa.
  • Anonimo scrive:
    Religioni Oppio dei popoli....
    come da titolo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioni Oppio dei popoli....
      Bravo, adesso tornatene in Unione Sovietica......arrivato lì ti accorgerai che neanche quella esiste più.
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioni Oppio dei popoli....
        Basta leggere i libri e non bruciarli come facevano i fasci.
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioni Oppio dei popoli....
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo, adesso tornatene in Unione Sovietica...

        ...arrivato lì ti accorgerai che neanche quella
        esiste più.che c'entra la politica? non ho mai capito perche' ci sono alcune persone che mischiano religione e politica
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Bravo, adesso tornatene in Unione Sovietica...



          ...arrivato lì ti accorgerai che neanche quella

          esiste più.

          che c'entra la politica? non ho mai capito
          perche' ci sono alcune persone che mischiano
          religione e politicaLa definizione di religione come "oppio dei popoli" è stata data da Karl Marx, autore del Capitale e del Manifesto del Partito Comunista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            La definizione di religione come "oppio dei
            popoli" è stata data da Karl Marx, autore del
            Capitale e del Manifesto del Partito Comunista.Definizione molto azzeccata direi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Bravo, adesso tornatene in Unione Sovietica...



          ...arrivato lì ti accorgerai che neanche quella

          esiste più.

          che c'entra la politica? non ho mai capito
          perche' ci sono alcune persone che mischiano
          religione e politicaPerché simili stronzate le dicono proprio i comunisti.E mescolare religione e politica è l'unica cosa che sono mai riusciti a fare, sperando di sostiuire una fede con un'altra.O meglio, sperando di sostiuire la fede con una stronzata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            Bravo, qualifichi te e le tue "idee" (l'ho detta grossa, lo so) con le tue valide argomentazioni e l'incredibile varietà di linguaggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioni Oppio dei popoli....
      a me, ad esempio, da' solo fastidio quando la Chiesa cattolica, o una qualunque altra Chiesa/religione, fa delle forti manifestazioni in cui pretendono che il loro modo di ragionare sia quello giusto.Secondo me dovrebbero solo dire: "mi rivolgo al miliardo di persone che si dicono cattolici. Per noi ...".
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioni Oppio dei popoli....
        La Chiesa Cattolica esprime una sua opinione e ha tutto il diritto di farlo.Poi, ognuno, cattolico o non, è libero di ascoltare.Un po', come i programmi in TV.
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          - Scritto da: Anonimo
          La Chiesa Cattolica esprime una sua opinione e ha
          tutto il diritto di farlo.

          Poi, ognuno, cattolico o non, è libero di
          ascoltare.

          Un po', come i programmi in TV.La chiesa cattolica NON HA MAI espresso opinioni.HA SEMPRE diramato ordini.Il fumo non può nascondere la verità....
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          Un'altra cosa secondo me molto importante da fare sarebbe il famoso sbattezzo, cioè chi non si riconosce più cattolico e non vuole quindi più essere parte della Chiesa Cattolica può farsi cancellare dai registri nei quali è stato registrato al momento del battesimo. In questo modo si avrebbero delle stime più precise sull'effettivo numero di cattolici e un ateo ad esempio non correrebbe più il rischio di un funerale in chiesa. Io non ci tengo affatto ad un funerale in chiesa, anzi... ci tengo a non avere un funerale in chiesa perché non voglio avere nulla a che fare con una chiesa che perseguita i gay come una volta perseguitava le streghe. Solo quello che hanno detto di falso e di offensivo. Mancherebbe solo che li bruciassero sul rogo. E' una vergogna perché ci sono omosessuali che sono persone ottime sotto tutti i punti di vista. Potrei citare alcuni dei nostri giorni come Zeffirelli che è un grande regista, Leo Gullotta ottimo attore e bravissima persona anche dal lato umano, Cecchi Paone, Pecoraro Scanio... e poi tante persone del passato come ad esempio Pasolini, Luchino Visconti, si potrebbe fare un elenco lunghissimo. Non sto dicendo che erano tutti dei santi, ma non erano neppure dei matti come vorrebbe far credere Ratzinger. Sono persone come tutte le altre, coi loro pregi e difetti. E allora che mi sta a significare questa campagna d'odio e discriminazione? Cosa ha a che fare con quel che diceva Gesù Cristo?Vedete sul sito dell'UAAR http://www.uaar.it ci sono i moduli per lo sbattezzo. E vorrei precisare che io ero cattolico e non lo sono più. E non voglio avere nulla a che fare con la Chiesa Cattolica.
          • Riot scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            Un'altra cosa secondo me molto importante da fare
            sarebbe il famoso sbattezzo, cioè chi non si
            riconosce più cattolico e non vuole quindi più
            essere parte della Chiesa Cattolica può farsi
            cancellare dai registri nei quali è stato
            registrato al momento del battesimo. In questo
            modo si avrebbero delle stime più precise
            sull'effettivo numero di cattolici e un ateo ad
            esempio non correrebbe più il rischio di un
            funerale in chiesa.Bah, un vero ateo se ne infischia di quello che accade ai suoi resti dopo la morte.Comunque credo che ci sia qualcosa di simile a quello che chiedi: si chiama scomunica e farsela dare non è neppure troppo difficile ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Riot
            Bah, un vero ateo se ne infischia di quello che
            accade ai suoi resti dopo la morte.
            Comunque credo che ci sia qualcosa di simile a
            quello che chiedi: si chiama scomunica e farsela
            dare non è neppure troppo difficile ;)No, scusa, a me interessa eccome non avere un funerale religioso. Non sono stato credente in vita, perché dovrei fare la figura davanti a tutti di essere stato incoerente? No, io mi faccio cancellare dai registri. Per me è una questione di dignità. In quanto alla scomunica non riguarda gli atei.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            No, scusa, a me interessa eccome non avere un
            funerale religioso. Non sono stato credente in
            vita, perché dovrei fare la figura davanti a
            tutti di essere stato incoerente?Che figura dovresti fare se credi che dopo la tua morte non esisterai più?
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            No, scusa, a me interessa eccome non avere un

            funerale religioso. Non sono stato credente in

            vita, perché dovrei fare la figura davanti a

            tutti di essere stato incoerente?

            Che figura dovresti fare se credi che dopo la tua
            morte non esisterai più?A te farebbe piacere se dopo la tua morte qualcuno andasse dicendo che eri un ladro e un assassino anche se non è vero?Io non voglio che chi mi conosce debba dire "Ah, però ha voluto il funerale in chiesa, che incoerente!!!"L'hai capita adesso o vuoi che te la ripeta un centinaio di volte? Certi concetti sono così dificili da capire?
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo[...]
            Vedete sul sito dell'UAAR http://www.uaar.it ci
            sono i moduli per lo sbattezzo. grande!! domani mattina faccio una raccomandata AR alla parrocchia dove mi han battezzato, non sapevo fosse possibile farsi sbattezzare grazie per la segnalazione.P.S. facciamole girare il piu' possibile informazioni di questo tipo, a me sarebbe piaciuto levarmi questo marchio infamante ma non sapevo neanche che fosse possibile e come me penso che ne siano tanti altri
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          .........la libertà però sparisce quando raiuno, raidue , raitre, retequattro, canalecinque, italiauno , la7, emmeTv, mi spaccano i maroni con un megacollegamento a retiunificate per aggiornarmi sulla situazione vaticana!
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          - Scritto da: Anonimo
          Cominciamo almeno a non dare alla Chiesa
          Cattolica il famoso otto per mille. Ho letto sul
          sito http://www.anticlericale.net che l'unico
          modo per non far avere alla Chiesa Cattolica
          l'otto per mille è destinarlo alla Chiesa Valdese
          ed io così farò.ammesso e non concesso che ciò sia vero, perché dovremmo preferire i valdesi ai cattolici?
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioni Oppio dei popoli....
        - Scritto da: Anonimo
        a me, ad esempio, da' solo fastidio quando la
        Chiesa cattolica, o una qualunque altra
        Chiesa/religione, fa delle forti manifestazioni
        in cui pretendono che il loro modo di ragionare
        sia quello giusto.
        Secondo me dovrebbero solo dire: "mi rivolgo al
        miliardo di persone che si dicono cattolici. Per
        noi ...".
        che Dio tenga i comunisti come te lontano dai nostri diritti di libertà e di parola
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioni Oppio dei popoli....
      - Scritto da: Anonimo
      come da titolo....Quoto al 100%. Ma purtroppo ci vuole TROPPA intelligenza e onestà per ammetterlo. Come fai a spiegare a degli imbexilli che è del tutto impossibile dimostrare se dio esiste?Sarebbe come riuscire a dimostrare che Berlusconi è onesto ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioni Oppio dei popoli....
        - Scritto da: Anonimo


        Quoto al 100%. Ma purtroppo ci vuole TROPPA
        intelligenza e onestà per ammetterlo.
        Come fai a spiegare a degli imbexilli che è del
        tutto impossibile dimostrare se dio esiste?Forse perchè questi 'imbexilli' hanno nel loro vocabolario la parola fede al contrario di alcune altre che hanno dentro solo insulti. v45
        • Anonimo scrive:
          Re: Religioni Oppio dei popoli....
          - Scritto da: Anonimo
          Forse perchè questi 'imbexilli' hanno nel loro
          vocabolario la parola fede al contrario di alcune
          altre che hanno dentro solo insulti.
          v45Fede, che bella parola, ma chevvordi'? e poi, perche' la "tua" fede dovrebbe essere diversa da quella di altri che hanno in altre religioni? pure i musulmani hanno fede, perche' solo la fede cattolica e' la "vera" fede? Da un certo punto di vista ammiro chi ha fede, gli basta credere a qualcosa perche' tiri avanti e si giustifichi fatti che altrimenti non saprebbe come giustificare, peccato che io non riesco ad avere fede, a fidarmi di parole dette da qualcuno senza nessuna prova sostegno.Io ho sempre pensato che le religioni siano una invenzione degli uomini per spiegarsi cose che al tempo apparivano inspiegabili.Poi passando i secoli e aumentando l'ignoranza del popolo, le religioni sono passate a veri e propri governi.Non a caso si dice fai quello che il prete dice ma non fare quello che il prete fa' ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            ...
            Fede, che bella parola, ma chevvordi'? e poi,...e basta con l'ignoranza, io ho letto il libro di cascioli, e' l'unico libro che dice come stanno le cose alla luce del ritrovamento dei rotoli del mar morto. Prima si sapeva tutto lo stesso ma non si sapeva molto degli esseni, setta fondamentale per capire le origini del cristianesimo. quando parlate di religione o di fede, prima informatevi e leggete saggi storici, anche quelli scritti da non religiosi come il cascioli. con il suo libro ha spazzato via l'ebraismo, il cristianesimo e l'islam, non e' male per un solo uomo che vuol solo vivere in un mondo migliore e piu' pacifico. Le religioni, e quella cristiana in primis, sono responsabili delle piu' atroci guerre e sofferenze anche ai nostri giorni, sono una malattia come l'ignoranza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            ...
            Le religioni, e quella cristiana in primis, sono
            responsabili delle piu' atroci guerre e
            sofferenze anche ai nostri giorni, sono una
            malattia come l'ignoranza.dai ammettilo... il cristianesimo ha solo aperto gli occhi dei popoli afflitti e legati dai regimi comunisti che tanta fame, guerra e povertà hanno distribuito nei secoliquesta è la sintesi della tua frustrazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            sempre a mettere di mezzo la politica senza entrare nel merito delle accuse mosse vero? fa comodo additare come comunista chi non si allinea a degli abomini come le religioni semite (che hanno schiavizzato e seminato morte e distruzione in mezzo mondo); sappi che il credo politico non ha nulla a che vedere con una posizione del genere; io son di destra eppure odio queste religioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ...

            Le religioni, e quella cristiana in primis, sono

            responsabili delle piu' atroci guerre e

            sofferenze anche ai nostri giorni, sono una

            malattia come l'ignoranza.

            dai ammettilo... il cristianesimo ha solo aperto
            gli occhi dei popoli afflitti e legati dai regimi
            comunisti che tanta fame, guerra e povertà hanno
            distribuito nei secoliHA FATTO COSA?????!?!?? :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:DHA APERTO GLI OCCHI A CHI????? :D:D:D:D:D:D:D:D:DHa SOLO aperto cosa???? AHAHAHAHHAHAHAHAHAGli atzechi spazzati via dagli spagnoli in nome di Gesù Dio e la Madonna Vergine ti paiono forse popoli afflitti a chi il cristianesimo ha solo aperto gli occhi? Gli hanno aperto la pancia a colpi di spada.E in Europa? A quanti hanno aperto la bocca i boia dell'inquisizione per strappargli la lingua con le pinze? E quanti hanno avuto di aperto un bel rogo, o una bella impiccaggione?O vogliamo parlare di tutti i cadaveri che le crociate hanno fatto?E tu hai il coraggio, IL CORAGGIO o forse solo l'ignoranza di venire a scrivere che COSA?
            il cristianesimo ha solo aperto
            gli occhi dei popoli afflitti ...Rileggete e ricordate: qui c'e' uno che vuole far passare il cristianesimo, una setta che per secoli ha ucciso in nome del suo dio, come un pugno di salvatori di popoli!
            il cristianesimo ha solo aperto
            gli occhi dei popoli afflitti ...Il cristianesimo, una delle religioni piu' sanguinarie della storia umana, per i quali i preti dovrebbero vergognarsi di indossare la tunica e la croce, altro che papa con divisa nazista, la tonaca e' il vero simbolo di infamia.E tu cosa ci vieni a raccontare?
            il cristianesimo ha solo aperto
            gli occhi dei popoli afflitti ...Il cristianesimo ha derubato i popoli per secoli, per questo sono afflitti, ipopoli sono afflitti dal cristianesimo!
            il cristianesimo ha solo aperto
            gli occhi dei popoli afflitti ...Ti aprissero a te gli occhi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            regimi

            comunisti che tanta fame, guerra e povertà hanno

            distribuito nei secoliNotate questo passo e aggiornate i libri di storia... i regimi comunisti esistono da secoli, mica che Carl Marx è vissuto nell' Ottocento e la Rivoluzione d' Ottobre è stata nel 1917... Ma almeno leggere un manuale scolastico di storia prima di uscirsene con certe baggianate?Possibilmente alle voci Crociate Conquistadores Inquisizione Malleus Maleficarum Giordano Bruno Roghi Caccia alle Streghe
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....

            e basta con l'ignoranza, io ho letto il libro di
            cascioli, e' l'unico libro che dice come stanno
            le cose alla luce del ritrovamento dei rotoli del
            mar morto. Chi l'ha detto, stai facendo un atto di fede verso Cascioli, altri fanno lo stesso atto di fede verso Benedetto XVIQuanto alle guerre scatenate dalla religione...dai su, lo sanno anche i polli che le guerre religiose non esistono. Le guerre sono sempre state per questioni economiche (crociate comprese, bisognava aprirsi la via dei commerci ad oriente senza pagare dazio agli islamici).Anche il terrorismo islamico serve per far ingrasare le tasche di pochi furboni. Non confondere la causa con il mezzo.La religione si presta, è vero, se mal utilizzata, a giustificare guerre e stragi, ma anche l'automobile si presta a fare una strage, non per questo diciamo che l'automobile è male!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            Se tu studiassi un po' di storia ti accorgeresti che i polli ne sanno più di te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo


            e basta con l'ignoranza, io ho letto il libro di

            cascioli, e' l'unico libro che dice come stanno

            le cose alla luce del ritrovamento dei rotoli
            del

            mar morto.
            Chi l'ha detto, stai facendo un atto di fede
            verso Cascioli, altri fanno lo stesso atto di
            fede verso Benedetto XVI

            Quanto alle guerre scatenate dalla
            religione...dai su, lo sanno anche i polli che le
            guerre religiose non esistono. Le guerre sono
            sempre state per questioni economiche (crociate
            comprese, bisognava aprirsi la via dei commerci
            ad oriente senza pagare dazio agli islamici).
            Anche il terrorismo islamico serve per far
            ingrasare le tasche di pochi furboni. Non
            confondere la causa con il mezzo.
            La religione si presta, è vero, se mal
            utilizzata, a giustificare guerre e stragi, ma
            anche l'automobile si presta a fare una strage,
            non per questo diciamo che l'automobile è male!!!Nessuno ha mai investito un pedone "In nome dell'Automobile", giustificando poi le proprie azioni dicendo che e' compito dell'Automobilista diffondere il credo dell'Automobile.Nessun automobilista ha mai detto "chi non è con noi è contro di noi", lo trovi invece scritto nella parola di dio, la sacra bibbia.Cosi' come ci trovi "chi non ha una spada, la prenda ora", "sono venuto per portare la divisione, non la pace", "elimina coloro i quali non credono in Yahveh"Se ci trovi le stesse parle in un manuale di un autoveicolo FIAT sei autorizzato a fare altri confronti imbecilli con l'automobile. Fino ad allora, genuflettiti al tuo dio come fanno i sudditi e le pecore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            Sei preistorico e non sai contestualizzare il messaggio della Bibbia nel periodo storico in cui esso è stato comunicato.Vuoi un esempio del tuo "in nome dell'automobile"??? Eccotelo: Paolo Bitta, lo stereotipo del credente nel dio AUTOMOBILE. A proposito, se frequentassi qualche forum di automobili di accorgeresti come questa sia una fede politeista con gli adepti delle varie divinità sempre pronti a scannarsi tra di loro... se tu non ci vedi similitudini... behhh, evidentemente sei distante dal mondo dell'auto molto più di quanto un aborogino non lo sia nei confronti delle religioni semitiche
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            Sei preistorico e non sai contestualizzare il
            messaggio della Bibbia nel periodo storico in cui
            esso è stato comunicato.Mentre tu si vero?Credenziali prego.
            Vuoi un esempio del tuo "in nome
            dell'automobile"??No, voglio che mi rispondi: ci sono quelle parole nella Bibbia SI o NO?
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            Se è per quello c'è scritto anche che Dio fermò il sole... dunque vedi che il fatto che ci siano o meno quelle parole nella Bibbia va contestualizzato nel periodo storico in cui esse sono state scritte.Comunque sono scritte nell'antico testamento, mentre la Bibbia è l'unione dell'antico e del nuovo testamento e nel nuovo testamento c'è un messaggio che supera le ristrettezze e le limitazioni violente della visione precedente.Persino la chiesa ha imparato a cercare il messaggio nelle parole della Bibbia e a non limitarsi all'aspetto esteriore delle stesse, possibile che gli atei si attacchino ad ogni singola frase.La fede è, come tale, un atto di fede.Io non ce l'ho e per questo non mi sento più intelligente o superiore rispetto a chi ce l'ha. Mi accorgo infatti che chi ha la vera fede ha anche una gioia ed una serenità interiore che non riesco a raggiungere.Cerca di capire se questo tuo attaccarti ad ogni singola parola delle scritture (ho omesso il sacre poichè defiizione di parte) sia dovuto ad un tuo desiderio di ricerca della verità oppure ad una tua invidia per la serenità altrui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            Se è per quello c'è scritto anche che Dio fermò
            il sole... dunque vedi che il fatto che ci siano
            o meno quelle parole nella Bibbia va
            contestualizzato nel periodo storico in cui esse
            sono state scritte.beh, allora allo stesso modo potremmo interpretare le parole "Dio è infinito amore" del nuovo testamento contestualizzando nel periodo storico in cui esse sono state scritte. Perche' le parole che sono scomode alla dottrina sono sempre "male interpretate" dai non credenti, mentre quelle utili si devono intendere "nella loro semplicita'"?Non sara' una interpretazione di parte volta a valorizzare solo quello che serve?Il dubbio trova forndamento nelle tue parole:
            Comunque sono scritte nell'antico testamento,
            mentre la Bibbia è l'unione dell'antico e del
            nuovo testamento e nel nuovo testamento c'è un
            messaggio che supera le ristrettezze e le
            limitazioni violente della visione precedente.Quindi la Bibbia, Verbo di Dio, e' stato superato dal nuovo testamento, interessante, quindi incasi di incongruenze o, nefandezze o espressioni scomode fa testo il nuovo, quando invece ci si rifa' ai 10 comandamenti e alla storia del mondo, fa testo la Bibbia.Molto molto molto comodo, si chiama pararsi il culo.Ti ricordo che le parole della Bibbia rimangono valide anche se esiste il nuovo testamento, la parola di dio e' pur sempre la parola di dio, ci credi o ti sei fatto una religione personale ad hoc?
            Persino la chiesa ha imparato a cercare il
            messaggio nelle parole della Bibbia e a non
            limitarsi all'aspetto esteriore delle stesse,
            possibile che gli atei si attacchino ad ogni
            singola frase.Sara' perche' molti cristiani si sono attaccati a quelle singole frasi per giustificare i loro omicidi. Quando pero' queste stesse frasi vengono criticate come comode giustificazioni di guerre e violenza, ecco che sono i non credenti a interpretare male. Oppure sono cose sorpassate, abbiamo visto dal nuovo testamento. Ohibo', eppure sono le stesse parole, sempre di dio. Evidentemente i suoi fedeli se girano a piacere come gli sembra opportuno.
            La fede è, come tale, un atto di fede.E allora?
            Io non ce l'ho e per questo non mi sento più
            intelligente o superiore rispetto a chi ce l'ha.Strano, avevo letto che mi dicevi che sono preistorico, forse un minimo piu' intelligente del prossimo ti senti.
            Mi accorgo infatti che chi ha la vera fede ha
            anche una gioia ed una serenità interiore che non
            riesco a raggiungere.Mica solo loro. Ma a ognuno i suoi modelli.
            Cerca di capire se questo tuo attaccarti ad ogni
            singola parola delle scritture (ho omesso il
            sacre poichè defiizione di parte) sia dovuto ad
            un tuo desiderio di ricerca della veritàLa bibbia e il nuovo testamento sono o no parola di dio?Allora in questi testi ci si presenta un dio violento e illiberale. In sintonia con la chiesa e la sua storia infamante.
            oppure
            ad una tua invidia per la serenità altrui.AHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAH!!!!!!E io secondo te critico delle frasi della bibbia che inneggiano alla lotta PER INVIDIA?!?! :D:D:D:D:D:D:DSei proprio un barzellettiere!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....

            beh, allora allo stesso modo potremmo
            interpretare le parole "Dio è infinito amore" del
            nuovo testamento contestualizzando nel periodo
            storico in cui esse sono state scritte. Perche'
            le parole che sono scomode alla dottrina sono
            sempre "male interpretate" dai non credenti,
            mentre quelle utili si devono intendere "nella
            loro semplicita'"?Perchè chi ha fede in qualcosa cerca di difenderla a ogni costo. La fede non è un atteggiamento razionale
            Ti ricordo che le parole della Bibbia rimangono
            valide anche se esiste il nuovo testamento, la
            parola di dio e' pur sempre la parola di dio, ci
            credi o ti sei fatto una religione personale ad
            hoc? Non ho una religione ad hoc, anzi, non ho proprio una relgione. Mi interesso della cosa quando ho un atimo di tempo, ma ceto non mi sono imparato a memoria la Bibbia per poterne attaccare ogni singolo versetto che sia in contraddizione con la sensibilità di oggi.
            Sara' perche' molti cristiani si sono attaccati a
            quelle singole frasi per giustificare i loro
            omicidi. Quando pero' queste stesse frasi vengono
            criticate come comode giustificazioni di guerre e
            violenza, ecco che sono i non credenti a
            interpretare male. Oppure sono cose sorpassate,
            abbiamo visto dal nuovo testamento. Ohibo',
            eppure sono le stesse parole, sempre di dio.
            Evidentemente i suoi fedeli se girano a piacere
            come gli sembra opportuno.Sarà che certa gente pur di compiere nefandezze trova giustificazione in qualunque ideale.Pensa, persino il tifo per una squadra di calcio (che non tocca concetti così "alti" come la vita e la morte ed il cammino della storia umana) da motivo, ragione e soddisfazione ai violenti di scaricare le loro frustrazioni.Hitler ha trovato le sue giustificazioni per conquistare l'Europa altrove, in storie celtiche e in altre religioni e/o filosofie.Stalin nel comunismo ha trovato la giustificazione alle sue stragi e deportazioni (eppure i cittadini non dovrebbero essere tutti uguali) ed il comunismo è una religione o un'ideologia politica?Sbaglio o gli ultimi papi stanno chiedendo scusa per gli errori del passato e si stanno aprendo alle altre culture? Mi sembra un grande passo avanti per l'umanità, forse un passo indietro per tutte le religioni (se riesco ad accettare e quindi a credere che ci sia la salvezza anche nelle religioni altrui, vuol dire che la fede nella mia religione sta vacillando!!)

            La fede è, come tale, un atto di fede.
            E allora?e allora o ce l'hai oppure diventa difficile capire chi ce l'ha. Su questo sono d'accordo con i credenti: la fede è un dono, se non lo ricevi... ti diventa tutto più complicato
            Strano, avevo letto che mi dicevi che sono
            preistorico, forse un minimo piu' intelligente
            del prossimo ti senti.preistorico non vuol dire stupido, vuol dire arroccato su posizioni vecchie. Ed ovviamente è preisotico secondo la mia opinione, non è un un valore assoluto.Se ti sei sentito offeso mi dispiace.

            Mi accorgo infatti che chi ha la vera fede ha

            anche una gioia ed una serenità interiore che
            non

            riesco a raggiungere.

            Mica solo loro. Ma a ognuno i suoi modelli.Questa non l'ho capita. Se tu sei interiormente felice e tranquillo anche senza fede sono felice per te, la mia esperienza quotidiana è che la serenità e la forza con cui affrontano disgrazie anche gravi nella vita chi è stato baciato dal dono della fede è infinitamente grande, soprattutto se confrontato con lo sconforto di chi, non credendo, non ha la sicurezza di una vita dopo la morte dove i giusti vengono premiati (al di la di cosa significhi essere giusti)
            La bibbia e il nuovo testamento sono o no parola
            di dio?
            Allora in questi testi ci si presenta un dio
            violento e illiberale. In sintonia con la chiesa
            e la sua storia infamante.MMMM.... ok, ok, la chiesa non è di certo santa e di porcherie ne ha fatto davvero tante. Da qui a voler buttare in vacca però 2000 anni di storia europea che nel male (ma soprattutto nel bene viste le conquiste di libertà di pensiero, opera ed espressione ottenute) è stata comunque segnata dagli insegnamenti del cristianesimo, un pochino ce ne passa.
            AHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAH!!!!!!
            E io secondo te critico delle frasi della bibbia
            che inneggiano alla lotta PER INVIDIA?!?!
            :D:D:D:D:D:D:D

            Sei proprio un barzellettiere!!!!Sono contento di averti fatto ridere anche se non era nelle mie intenzioni, l'importante, come si dice, è prenderla con filosofia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....

            MMMM.... ok, ok, la chiesa non è di certo santa e
            di porcherie ne ha fatto davvero tante. Da qui a
            voler buttare in vacca però 2000 anni di storia
            europea che nel male (ma soprattutto nel bene
            viste le conquiste di libertà di pensiero, opera
            ed espressione ottenute) è stata comunque segnata
            dagli insegnamenti del cristianesimo, un pochino
            ce ne passa.Segnato ha segnato, con tutta la gente che ha bruciato!Chissa' se senza la caccia alle streghe avremmo avuto anche qui la pennicillina molto prima, come gia' gli indiani d'america ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....

            Per cui ammazzare va bene?Se la tua fede te lo giustifica per te amazzare va bene.A me sembra sia intrinseco nella natura dell'animale uomo il desiderio di sopravanzare i propri simili, anche uccidendo se occorre.E' evidente pertanto che piegherà qualunque cosa a disposizione per giustificare questa sua indole, pensa quindi che razza di passo avanti sia stato il "porgi l'altra guancia" rispetto all'"occhio per occhio, dente per dente".
            No, e' follia e i morti ammazzati dalla chiesa e
            dai ferventi cattolici lo sanno bene.Lo sanno bene anche i morti amazzati dai ferventi fascisti, nazisti, comunisti, shintoisti e chi più ne ha più ne metta.Credimi, la folli l'hanno sperimentata pure quelli amazzati dai ferventi atei ed agnostici!!!
            No, hai letto la bibbia annullado ogni
            contraddizione con la realta' di oggi perche'
            quelle contraddizioni sono superate - a tuo dire,
            con qale autorita' non si sa - dal nuovo
            testamento che ti fa piu' comodo.A me non fa comodo proprio niente, anzi si, mi fa comodo che nel nuovo testamento venga insegnata la tolleranza giusto perchè altrimenti gente come me e come te verrebbe messa al rogo immediatamente da qualche fervente integralista
            Da questo cosa ne deduciamo, che siccome uno puo'
            usare anche la religione come pretesto, allora
            assolviamo la religione?
            La religione e' perfetta e i delitti sono opera
            di pazzi? Questo vuoi dire?Sì, direi proprio di sì.La religione non è perfetta, ma non è neppure il male peggiore e, soprattutto, viene naturale a quell'animale di uomo.Tutti credono in qualcosa, alla peggio credono di non credere in niente.Non è un gioco di parole, nel momento in cui si dice:Dio non esiste, la morte è la fine della vita dopo la quale non c'è niente, non esiste un Dio da pregare, né uno né mille, l'uomo è frutto del caso e non dell'intervento di una volontà (intelligenza, provvidenza) extraumanaebbene, in quello stesso momento stai esprimendo un credo, una religione
            Ti sbagli. Chiedono perdono per gli errori dei
            "figli della chiesa", non per gli errori della
            Chiesa. L'istituzione della Chiesa evidentemente
            e' perfetta.Beh, perchè ti scandalizzi di questo? in fin dei conti sono proprio i figli della chiesa ad aver fatto gli omicidi, i roghi e le guerre di cui ora unanimamente vengono condannati.E siccome a tuo dire questa richiesta di scuse è fumosa, secondo quale logica tu dici che le colpe dei papi sono escluse da questa richiesta di perdono? i papi non sono forse figli della Chiesa?Tu lo consideri un passo non ancora sufficiente, io lo considero un buon passo di partenza!
            Piu' complicato? E perche' mai?perchè non hai punti fermi, non hai certezze, non hai garanzie di moralità.Lo vedi bene al giorno d'oggi in cui proprio per il vacillare della fede non si capisce più cosa sia giusto e sbagliato. E questo per te può essere un bene, io ho qualche dubbio perchè la confusione generale è un p' anche la mia confusione interiore.Certo, l'umanità è in evoluzione continua ed in fin dei conti che problema c'è se va verso l'autodistruzione (ammesso che realmente abbia imboccato questa direzione).Con un credo basato sul caos, dal caos (caso fortuito) siamo venuti, nel caos possiamo anche tornare senza farsi tanti problemi su cosa sia eticamente corretto (dall'aborto alla fecondazione assistita, dalle famiglie omosessuali al protocollo di kyoto, dall'eutanasia all'accanimento terapeutico)
            Non mi offendo per cosi' poco. Mi rinfranco che
            nella tua personale scala di valori "preistorico"
            non voglia dire stupido e non sia un valore
            assoluto. Un grande sollievo saperlo.Spero di sbagliarmi ma dalle tuo modo di scrivere appare un certo sarcasmo fastidioso... ma forse sono in mala"fede" ed ho malinterpretato :-P !!!
            Devo supporre quindi che tu stia spaziando su
            posizioni nuove, in cui pero' forse non vi e'
            traccia di critica a simili inni alla battaglia.
            Quindi posizioni nuove significa sorvolare.No, significa confrontarsi e capire, non sorvolare.Ti sembra che in qualche mia parte abbia mai sorvolato oppure dimenticato o annullato tali frasi da te innumerevoli volte ricordate?
            Scusa ma la tua esperienza quotidiana
            evidentemente necessita aggiornamento: ci sono -
            e non mi pare di dire nulla di straordinario -
            fedeli in pace e fedeli turbati, cosi' come ci
            sono non credenti in pace e non credenti turbati.Scusa ma la mia esperienza quotidiana non necessita affatto di aggiornamento, semmai di integrazione di altre esperienze ma non certo d'aggiornamento.I fedeli turbati, mi spiace contraddirti, sono persone in cui la fede vacilla, persone che credevano di avere una fede ma che non hanno retto (loro, la loro fede?) di fronte alle prove della vita. Evidentemente non era così radicata in loro.
            Perche' mai uno dovrebbe provare sconforto?
            Perche' la morte non potrebbe essere vista come
            una giusta conclusione, un sollievo, o un passo
            finale da compiere con dignita?
            Perche' c'e' bisogno di sicurezza di una vita
            dopo la morte?
            Fa cosi' paura la morte?A me sì, l'uomo, nel suo lavoro quotidiano, punta all'immortalità!!! (l'artista,lo scienziato, il profeta cerca di lasiare un segno per l'eternità)

            Ed arriviamo alla chiave delle motivazioni che
            spingono a credere: la paura della morte. Il
            cattolico se la fa sotto per la morte e allora
            preferisce credere ad una vita ultraterrena.Il cattolico non dovrebbe farsela sotto di fronte alla morte perchè dovrebba avere la certezza della vita eterna, altrimenti non è cattolico
            Nessuno vuole buttare in vacca 2000 anni di
            storia europea...........Quali grandi
            conquiste la chiesa puo' vantare per la liberta'
            del pensiero?Vero, verissimo e, pur tuttavia, è nel contesto culturale della cristianità che nascono i trattati per i diritti dell'uomo e quella sensibilità sul rispetto della vita.Persino la cultura tecnologica che oggi viene indicata come la cultura da perseguire nasce nella cristiana Euro-america.In qualche modo evidentemente a forza di seminare grano è cresciuta anche la gramigna, mentre laddove il terreno era incolto, tale è rimasto.
            (e qui sia detto per
            inciso vanno cercati i suoi meriti, nella
            conservazione di tradizioni, manufatti, opere ed
            edifici, che altrimenti, per colpa di altri
            fanatici, non ci sarebbero mai giunti).Permettimi di contraddirti con un solo esempio: il Colosseo. Sopravissuto ad invasioni barbariche, saccheggi e depredazioni della città è stato ridotto a quel che vediamo oggi dalla cupidigia dei papi che ne hanno riciclato i marmi per abbellire le loro chiese.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            Saro' breve.

            Per cui ammazzare va bene?
            Se la tua fede te lo giustifica per te amazzare
            va bene.
            A me sembra sia intrinseco nella natura
            dell'animale uomo il desiderio di sopravanzare i
            propri simili, anche uccidendo se occorre.
            E' evidente pertanto che piegherà qualunque cosa
            a disposizione per giustificare questa sua
            indole, pensa quindi che razza di passo avanti
            sia stato il "porgi l'altra guancia" rispetto
            all'"occhio per occhio, dente per dente".Il porgi l'altra guancia e' stato tolto dal contesto e frainteso.Originariamente era "Se uno ti chiede di correre 100 metri, tu corri 200. Se uno ti chiede di alzare un peso tu alzane 5. Se uno ti da uno schiaffo, porgi l'altra guancia". Grossomodo cito a memoria.Il che se noti ne fa un manifesto di protesta non violenta.Ma per tornare al discorso, certamente il nuovo testamento e' un passo avanti nell'etica rispetto alla bibbia, ma per forza, il nuovo testamento e' composto di dottrine di ispirazione induiste, ben piu' avanti nell'etica della rozzezza dell'ebraismo (con tutti il rispetto per l'ebraismo) che ha un dio crudele e il premio per i suoi adepti e' la vita medesima.

            No, e' follia e i morti ammazzati dalla chiesa e

            dai ferventi cattolici lo sanno bene.
            Lo sanno bene anche i morti amazzati dai ferventi
            fascisti, nazisti, comunisti, shintoisti e chi
            più ne ha più ne metta.Ma questo non assolve la chiesa di un grammo.
            Credimi, la folli l'hanno sperimentata pure
            quelli amazzati dai ferventi atei ed agnostici!!!Non so di atei che abbiano bruciato altri uomini in nome di qualche dio. I santissimi religiosi lo hanno fatto.

            No, hai letto la bibbia annullado ogni

            contraddizione con la realta' di oggi perche'

            quelle contraddizioni sono superate - a tuo
            dire,

            con qale autorita' non si sa - dal nuovo

            testamento che ti fa piu' comodo.
            A me non fa comodo proprio niente, anzi si, mi fa
            comodo che nel nuovo testamento venga insegnata
            la tolleranza giusto perchè altrimenti gente come
            me e come te verrebbe messa al rogo
            immediatamente da qualche fervente integralistaGuarda che non sono per una lettura alla lettera della Bibbia. Dico che nella religione cristiana, e' una brutta eredita' con cui il cattolico deve convivere, ed accettare come parola di dio e non snobbare, senno' Si ma anche la bibbia e' parola di dio.

            Da questo cosa ne deduciamo, che siccome uno
            puo'

            usare anche la religione come pretesto, allora

            assolviamo la religione?

            La religione e' perfetta e i delitti sono opera

            di pazzi? Questo vuoi dire?
            Sì, direi proprio di sì.Ottimo, allora non parliamo piu'....
            La religione non è perfetta, ma non è neppure il
            male peggiore e, soprattutto, viene naturale a
            quell'animale di uomo.
            Tutti credono in qualcosa, alla peggio credono di
            non credere in niente.Si la so la filastrocca:anche credere che dio non esista e' credere.Un brutto artificio per dare del teista a chi non lo e'.Il non credente ha dottrine? Ha dogmi? Ha un dio?No.Egli NON crede. E' diverso da dire rispetto a "CREDE che NON".Non segue libri sacri, non fa cerimonie, non prega.L'ateismo è la negazione di ogni religione, quindi non è una religioneUna religione parte da qualcosa di sovranaturale. L' Ateismo è solo non credere in quel qualcosa. In fondo è una parola che esiste solo perchè esistono le religioni; infatti se l'uomo non avesse inventato gli dei e quindi la religione non ci sarebbe stato bisogno di questa distinzione.

            Ti sbagli. Chiedono perdono per gli errori dei

            "figli della chiesa", non per gli errori della

            Chiesa. L'istituzione della Chiesa evidentemente

            e' perfetta.
            Beh, perchè ti scandalizzi di questo? in fin dei
            conti sono proprio i figli della chiesa ad aver
            fatto gli omicidi, i roghi e le guerre di cui ora
            unanimamente vengono condannati.E la chiesa resta immacolata... dottrina compresa. Quella stessa che dice di eliminare i suoi nemici.Ottimo. Non ne parliamo piu'.

            Piu' complicato? E perche' mai?
            perchè non hai punti fermi, non hai certezze, non
            hai garanzie di moralità.Bello questo luogo comune, quante volte l'ho sentito.Ma secondo te punti fermi, certezze e moralita' esistono solo in seno alla religione eh?Mai considerato che esiste un etica al di fuori ed al di la' della religione vero? Tipo, ti sei mai chiesto perche' mai un non credente si possa sacrificare per il bene altrui?Vabbe', anche di questo non ne parliamo piu' se vuoi andare avanti a luoghi comuni sul religioso che ha la morale e il non credente arido e vuoto.
            Lo vedi bene al giorno d'oggi in cui proprio per
            il vacillare della fede non si capisce più cosa
            sia giusto e sbagliato. Gia' gia', giusto e sbagliato, si.
            I fedeli turbati, mi spiace contraddirti, sono
            persone in cui la fede vacilla, persone che
            credevano di avere una fede ma che non hanno
            retto (loro, la loro fede?) di fronte alle prove
            della vita. Evidentemente non era così radicata
            in loro.Quindi la pace interiore dei religiosi non e' un dato di fatto.tutta questa serenita' che viene sbandierata e sbattuta in faccia ai non credenti, in contrasto con le loro presunte vite grame, e' ben lungi dall'essere la norma.

            Fa cosi' paura la morte?
            A me sì, l'uomo, nel suo lavoro quotidiano, punta
            all'immortalità!!! (l'artista,lo scienziato, il
            profeta cerca di lasiare un segno per l'eternità)Qualcuno punta anche a scomparire, e moltissimi sono gli artisti che si sono suicidati.
            Il cattolico non dovrebbe farsela sotto di fronte
            alla morte perchè dovrebba avere la certezza
            della vita eterna, altrimenti non è cattolicoBene, allora se e' certo della vita eterna perche' prega? Che viva tranquillo senza problemi e che si uccida a piacimento in qualsiasi momento, tanto ha la certezza della vita eterna.

            (e qui sia detto per

            inciso vanno cercati i suoi meriti, nella

            conservazione di tradizioni, manufatti, opere ed

            edifici, che altrimenti, per colpa di altri

            fanatici, non ci sarebbero mai giunti).
            Permettimi di contraddirti con un solo esempioNon ho detto che lo hanno fatto sempre. Non mi puoi contraddire con un esempio contrario. Ho detto che se un merito ce l'hanno e' stato quello di conservare molte cose.Per fortuna hanno trascritto i libri latini e greci e cosi' ora possiamo sapere cosa e' successo prima dell'avvento della chiesa. Altrimenti stavamo ancora a credere all'arca di noe'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo
            Il che se noti ne fa un manifesto di protesta non
            violenta.Intendo, protesta non violenta. Il contrario quindi di un invito alla mansuetudine come solitamente si pensa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....

            Ma questo non assolve la chiesa di un grammo.E chi la vuole asolvere?? certo non io, credimi
            Non so di atei che abbiano bruciato altri uomini
            in nome di qualche dio. Sicuramente non l'hanno fatto in nome di Dio ma, piegami, che differenza fa per quel povero disgraziato che è stato ammazzato in nome di cosa lo hanno fatto?Magri l'hanno fatto in nome della giustizia!!!
            L'ateismo è la negazione di ogni religione,
            quindi non è una religione
            Una religione parte da qualcosa di sovranaturale.
            L' Ateismo è solo non credere in quel qualcosa.
            In fondo è una parola che esiste solo perchè
            esistono le religioni; infatti se l'uomo non
            avesse inventato gli dei e quindi la religione
            non ci sarebbe stato bisogno di questa
            distinzione.Dunque l'ateista non crede in niete, non crede nell'amore, non crede nella giustizia, non crede nel dialogo... a questo punto non crede nemmeno nella scenza.Ma la domanda di come si è generato l'universo se la pone oppure passa sopra alla vita prendendo ciò che la vita da senza cercare di ottenere nessun genere di miglioramento?Io penso che l'ateo creda nella scienza e che innalzi la stessa a sua religione.Poi, occhio, dobbiamo capirci sui termini, cos'è religione, cos'è filosofia, cos'è morale e cos'è scienza.Solo rispondere a queste domande credo alzerebbe un polverone di visioni diverse e significati diversi atribuiti ai termini da rendere purtroppo impossibile il dialogo.Perchè? perchè storicamente tutte si sono occupate di tutto. La scienza nasce dalla filosofia, la religione nasce dalla filosofia, la filosofia si è occupata di scenza, religione e morale... insomma hanno un denominatore comune che è la necessità dell'uomo di dare risposta ai suoi quesiti "astratti" (ossia non quelli del -come riempire la panza oggi-).
            E la chiesa resta immacolata... dottrina
            compresa. Quella stessa che dice di eliminare i
            suoi nemici.
            Ottimo. Non ne parliamo piu'.Quand'è l'ultima volta che hai sentito un esponente della chiesa (o dove hai letto nei vangeli di Cristo, visto che si sta parlando della chiesa di Roma) parlare dell'eliminazione fisica dei nemici?In passato hanno praticato queste cose, ma la chiesa ha sempre predicato un grande valore universale, il perdono (pur di non abusarne e che non siano sempre gli stessi a dover perdonare)
            Ma secondo te punti fermi, certezze e moralita'
            esistono solo in seno alla religione eh?decisamente sì, nell'accezione di religione di cui sopra, ossia di un modo per spiegare l'inspiegabile.Certo moralità ed etica non li spieghi con la scienza.
            Mai considerato che esiste un etica al di fuori
            ed al di la' della religione vero? Tipo, ti sei
            mai chiesto perche' mai un non credente si possa
            sacrificare per il bene altrui?Certo, lo fa per amore e dunque, vedi, lo fa perchè CREDE in qualcosa. E la more è qualcosa di altrettanto impalpabile ed irreale quanto Dio.
            Vabbe', anche di questo non ne parliamo piu' se
            vuoi andare avanti a luoghi comuni sul religioso
            che ha la morale e il non credente arido e vuoto.Se tutto ciò che non ti va bene allora è solo un luogo comune, va bene, non parliamone più.
            Gia' gia', giusto e sbagliato, si.Per te non esiste giusto o sbagliato? dunque posso venire a rubare tranquillamente in casa tua, tanto non è sbagliato e se uno non sbaglia non merita castigo. (estremizzazione ma ci siamo capiti)
            Quindi la pace interiore dei religiosi non e' un
            dato di fatto.Assolutamente no, saranno loro i primi ad asserirlo. Persino Cristo sulla croce ha vacillato (ricordi l'"allontana da me questo calice"...)
            tutta questa serenita' che viene sbandierata e
            sbattuta in faccia ai non credenti, in contrasto
            con le loro presunte vite grame, e' ben lungi
            dall'essere la norma.Direi che è la norma dei credenti con il dono della fede, i martiri non ci sono mai stati prima delle grendi religioni monoteiste.
            Bene, allora se e' certo della vita eterna
            perche' prega? Che viva tranquillo senza problemi
            e che si uccida a piacimento in qualsiasi
            momento, tanto ha la certezza della vita eterna.Prega per migliorare la sua vita eterna. Poichè crede nella vita eterna promessagli dalla sua religione, crede anche i tutti i vincoli e capestri per i quali deve passare per potersi guadagnare un posto al sole nella vita che verrà.
            Non ho detto che lo hanno fatto sempre. Neppure io ho detto che hanno fatto sempre il contrario, volevo solo farti notare come la storia della chiesa sia la storia dell'umanità forse perchè la chiesa è un prodotto dell'umanità (per chi non crede sicuramente è così), ossia ha saputo intervallare persone di graned capacità e rispetto nei contronti dell'opera altrui con persone di grande imbecillità e violenza nei confronti della produzione umana non allineata al proprio punto di vista.
            Altrimenti stavamo ancora a credere all'arca di
            noe'.Mi pare che ci credano ancora in tanti visto che molti sono convinti di averla trovata sul monte Areat (o come cavolo si scrive) in Turchia
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo

            Ma questo non assolve la chiesa di un grammo.
            E chi la vuole asolvere?? certo non io, credimiPersonalmente la vedrei bene punita per gli orrori che ha provocato, ma ben sappiamo che come ogni potente istituzione e' intoccabile.

            Non so di atei che abbiano bruciato altri uomini

            in nome di qualche dio.
            Magri l'hanno fatto in nome della giustizia!!!Diciamo che senza la chiesa (solo quella cattolica ) minimo minimo un milione di morti ce li risparmiavamo...Poi se vogliamo parlare di tutte le entita' che hanno provocato migliaia di morti va bene, ma mi sembra che il discorso vertesse sulla chiesa.Inoltre tutto questo provocato da un'entita' che dovrebbe basarsi su principi di fratellanza mi sembra un lieve controsenso.

            L'ateismo è la negazione di ogni religione, [Cut]
            Dunque l'ateista non crede in niete, non crede
            nell'amore, non crede nella giustizia, non crede
            nel dialogo... a questo punto non crede nemmeno
            nella scenza.Non hai capito : l'ateo non crede nel soprannaturale in cui crede il religioso. Il resto e' un tuo delirio.
            Ma la domanda di come si è generato l'universo se
            la pone oppure passa sopra alla vita prendendo
            ciò che la vita da senza cercare di ottenere
            nessun genere di miglioramento?Sapere come si e' generato l'universo porterebbe ad un miglioramento ? Mi sono sempre chiesto in che isura, comunque la tua domanda e' dovuta all'attimo di delirio che hai avuto prima.
            Io penso che l'ateo creda nella scienza e che
            innalzi la stessa a sua religione.E pensi male... Prova ad immaginarti una persona che non habbia una tale paura di esistere da non avere bisogno di una religione a cui aggrapparsi o che giustifichi le sue azioni.
            Poi, occhio, dobbiamo capirci sui termini, cos'è
            religione, cos'è filosofia, cos'è morale e cos'è
            scienza.
            Solo rispondere a queste domande credo alzerebbe
            un polverone di visioni diverse e significati
            diversi atribuiti ai termini da rendere purtroppo
            impossibile il dialogo.Impossibile non direi, ci sono gli strumenti appositi: per la moderna filosofia e' solo una questione di che visioni vogliamo utilizzare, una delle prime cose che ti insegnano a filosofia e' proprio a differenziare e muoverti tra le diverse visioni, ben sapendo della non univocita' del discorso; sono gli strumenti base.
            Perchè? perchè storicamente tutte si sono
            occupate di tutto. La scienza nasce dalla
            filosofia, la religione nasce dalla filosofia, la
            filosofia si è occupata di scenza, religione e
            morale... insomma hanno un denominatore
            comune
            che è la necessità dell'uomo di dare risposta ai
            suoi quesiti "astratti" (ossia non quelli del
            -come riempire la panza oggi-).... E la chimica deriva dall'alchimia, ma ci sono riferimenti storici che ci sonsentono di deineare il momento in cui la differenziazione e' accaduta ed i motivi della trasformazione: ad esempio il moderno concetto di scienza nasce dal metodo scientifico. Questo delinea un momento storico in cui la visione degli scienziati e' cambiata da un'ottica sperimentale un po' caotica e dogmatica ad una visione (sono costretto a dire ) piu' scientifica.

            E la chiesa resta immacolata... dottrina

            compresa. Quella stessa che dice di eliminare i

            suoi nemici.

            Ottimo. Non ne parliamo piu'.
            Quand'è l'ultima volta che hai sentito un
            esponente della chiesa (o dove hai letto nei
            vangeli di Cristo, visto che si sta parlando
            della chiesa di Roma) parlare dell'eliminazione
            fisica dei nemici?Solo nei vangeli di cristo ? Perche' non nei Vangeli Apocrifi o in quelli Vangeli Gnostici ?Con le tue argomentazioni si potrebbe sostenere che i carcerati sono tutti educatissimi ed onestissimi, poiche' le lettere che escono dai carceri non contengono MAI parolacce, bestiemme o riferimenti a crimini... Il fatto che se vedi una lettera da un carcere di sicurezza tutta bucherellata vedi un po' tu come interpretarla... Saranno le tarme ?? Vedi un po' tu...
            In passato hanno praticato queste cose, ma la
            chiesa ha sempre predicato un grande valore
            universale, il perdono (pur di non abusarne e che
            non siano sempre gli stessi a dover perdonare)Ed aumentare del 50% i casi di leucemia in un quartiere per poi dichiarare che non glie ne frega niente perche' era al di fuori dei loro confini nazionali e' troppo nel passato secondo te ?

            Ma secondo te punti fermi, certezze e moralita'

            esistono solo in seno alla religione eh?
            decisamente sì, nell'accezione di religione di
            cui sopra, ossia di un modo per spiegare
            l'inspiegabile.Ho capito che genere di problemi ti risolvi con la religione tu...
            Certo moralità ed etica non li spieghi con la
            scienza.Vero: per quello ci vuole la filosofia, non certo la religione.

            Mai considerato che esiste un etica al di fuori

            ed al di la' della religione vero? Tipo, ti sei

            mai chiesto perche' mai un non credente si

            possa

            sacrificare per il bene altrui?
            Certo, lo fa per amore e dunque, vedi, lo fa
            perchè CREDE in qualcosa. E la morte è qualcosa
            di altrettanto impalpabile ed irreale quanto Dio.Mi sembra al contrario perfettamente palpabile e reale, molto diversamente da quella cosa che ti sei inventato (vabbe' non tu ma qualcuno prima di te).
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli.... 2
            (II parte della risposta: ero sopra i 7000 caratteri !!)

            Vabbe', anche di questo non ne parliamo piu' se

            vuoi andare avanti a luoghi comuni sul religioso

            che ha la morale e il non credente arido e

            vuoto.
            Se tutto ciò che non ti va bene allora è solo un
            luogo comune, va bene, non parliamone più.Non e' tutto cio' che non mi va bene (non sono lo stesso di prima ) semplicemente constato che non e' cosi': se vuoi puoi non crederci, non me ne cale granche', per me puoi anche essere convinto che win'ME sia il sistema operativo piu' stabile e performante del mondo... Basta che non ci credi ogni volta che vedi un altro SO.

            Gia' gia', giusto e sbagliato, si.
            Per te non esiste giusto o sbagliato? dunque
            posso venire a rubare tranquillamente in casa
            tua, tanto non è sbagliato e se uno non sbaglia
            non merita castigo. (estremizzazione ma ci siamo
            capiti)Esiste anche se non me lo dice un prete o un vecchio libretto censurato.

            Quindi la pace interiore dei religiosi non e' un

            dato di fatto.
            Assolutamente no, saranno loro i primi ad
            asserirlo. Persino Cristo sulla croce ha
            vacillato (ricordi l'"allontana da me questo
            calice"...)Veramente lo asserivi tu prima !!!!

            tutta questa serenita' che viene sbandierata e

            sbattuta in faccia ai non credenti, in contrasto

            con le loro presunte vite grame, e' ben lungi

            dall'essere la norma.
            Direi che è la norma dei credenti con il dono
            della fede, i martiri non ci sono mai stati prima
            delle grendi religioni monoteiste.Anche perche' l'uso politico che si faceva della religione era diverso.

            Bene, allora se e' certo della vita eterna

            perche' prega? Che viva tranquillo senza
            problemi

            e che si uccida a piacimento in qualsiasi

            momento, tanto ha la certezza della vita eterna.
            Prega per migliorare la sua vita eterna. Poichè
            crede nella vita eterna promessagli dalla sua
            religione, crede anche i tutti i vincoli e
            capestri per i quali deve passare per potersi
            guadagnare un posto al sole nella vita che verrà.Il tipo di prima si stava dimenticando le righe in piccolo ;-)

            Altrimenti stavamo ancora a credere all'arca di

            noe'.
            Mi pare che ci credano ancora in tanti visto che
            molti sono convinti di averla trovata sul monte
            Areat (o come cavolo si scrive) in TurchiaSi abbiamo anche foto satellitari ed un campione di legno surgelato... Chissa' perche la chiesa continua a rifiutare di collaborare ad una spedizione... Cosa avra' paura di scoprire ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Forse perchè questi 'imbexilli' hanno nel loro

            vocabolario la parola fede al contrario di
            alcune

            altre che hanno dentro solo insulti.

            v45

            Fede, che bella parola, ma chevvordi'? e poi,
            perche' la "tua" fede dovrebbe essere diversa da
            quella di altri che hanno in altre religioni?
            pure i musulmani hanno fede, perche' solo la fede
            cattolica e' la "vera" fede? e perchè, ti risulta che i musulmani o gli ebrei non credono la loro fede sia quella veracerto che se quelli come te sono il meglio che il comunismo italiano riesce a spacciare in rete per offendere e denigrare i cattolici, ne avrete allora fili da torcere
            ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo[...]
            e perchè, ti risulta che i musulmani o gli ebrei
            non credono la loro fede sia quella verainfatti ebrei e musulmani non fanno eccezione a questo discorso, le religioni semite sono quanto di piu' orrendo abbia partorito l'umanita' in tutta la sua storia
            certo che se quelli come te sono il meglio che il
            comunismo italiano riesce a spacciare in rete per
            offendere e denigrare i cattolici, ne avrete
            allora fili da torcereADESSO BASTA CON QUESTO PRECONCETTO, IO SONO DI DESTRA (QUELLA VERA NON I BUFFONI AL GOVERNO) E SONO CONTRO TUTTE LE RELIGIONI SEMITE CHE OPPRIMONO, SCHIAVIZZANO E UCCIDONO LA GENTE DA SEMPRE.Vi fa comodo additare come comunista chi non vuole piegarsi ad un abominio come le grandi religioni monoteiste? bhe non e' cosi', basta essere un libero pensatore non c'e' bisogno di esser comunista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            - Scritto da: Anonimo

            e perchè, ti risulta che i musulmani o gli ebrei
            non credono la loro fede sia quella vera
            Errore di concetto, diciamo che mi chiedo come mai ci sono persone che credono senza avere riscontri, mah!
            certo che se quelli come te sono il meglio che il
            comunismo italiano riesce a spacciare in rete per
            offendere e denigrare i cattolici, ne avrete
            allora fili da torcereCome diamine fai a sapere le mie idee politiche, possibile che chi ha idee diverse deve essere per forza comunista? Ad oggi non esiste corrente politica che rispecchi i miei modi di pensare e se proprio dovessi darmi una collocazione, be' guarda mi definerei piu' tendente a destra. Quindi? dove mi vedi comunista? solo perche' non credo nelle religioni? Guardare un po' piu' in la' del tuo naso? , sai aiuta ogni tanto! Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            non perderci tempo lui fa parte della massa di gente che guarda alla politica come al tifo calcistico, in maniera assolutamente acritica la vede come un pacchetto di idee preconfezionate su una serie di argomenti.Con queste persone il dialogo non serve, semplicemente perche' in realta' non gliene frega nulla delle idee in se ma dei vantaggi o svantaggi che hanno aderendo a questo o quel pacchetto di idee
          • Anonimo scrive:
            Re: Religioni Oppio dei popoli....
            ...oppure al fatto che possono insultare in un forum o menare di persona quelli che non la pensano come loro...
    • Garson Poole scrive:
      Re: Religioni Oppio dei popoli....
      Certo. Verissimo. Almeno nell'800, quando questa frase fu scritta (da un certo Marx, uno che non aveva fratelli maschi).Oggi tante cose sono l'oppio per i popoli. E aggiunngerei: dipende anche da quali popoli, perchè esistono popoli di serie A, i ricchi occidentali e popoli di serie B, per i quali magari la religione può ancora avere quella funzione (magari assieme ad altre molto più positive e qualcuna magari più ...pericolosa).Comunque per noi occidentali l'oppio si può riassumere in una triade paracristiana (sara una reminescenza gestaltica):consumo, televisione e mass-media e denaro. Beh, a ben vedere tutto si riassume in SOLDI e Denaro si potrebbe chiamare il nuovo dio dell'occidente.- Scritto da: Anonimo
      come da titolo....
  • Anonimo scrive:
    i soliti rifondaroli........
    cdo
    • Anonimo scrive:
      Re: i soliti rifondaroli........
      - Scritto da: Anonimo
      cdobravo, hai etichettato e catalogato chi non la pensa come te, così puoi ritornare tranquillamente alle masturbazioni mentali che la tua religione ti impone di farti. Per quelli come te qui a Milano c'è un detto che calza alla perfezione:"Beato te! Vivi tranquillo e te capissi un *beep*!" =)
      • Anonimo scrive:
        Re: i soliti rifondaroli........

        - Scritto da: Anonimo

        cdo

        bravo, hai etichettato e catalogato chi non la
        pensa come te, così puoi ritornare
        tranquillamente alle masturbazioni mentali che la
        tua religione ti impone di farti.
        Per quelli come te qui a Milano c'è un detto che
        calza alla perfezione:
        "Beato te! Vivi tranquillo e te capissi un
        *beep*!" =)Secondo me quella non e' solo un'etichetta, e' razzismo, e' il tentativo di creare un polo opposto al conformismo in modo da poterlo combattere meglio. Se sei diverso, vale anche se pensi con la tua testa, allora sei qualcosa che la mia ignoranza non puo' tollerare, e non avendo a disposizione delle parole per descriverti a parte "comunista" perche' l'ho imparata da un tipo in televisione ...Destra = Nemico.Sinistra = Utopia.Religione = Tutte e due!
    • Anonimo scrive:
      Re: i soliti rifondaroli........
      guarda che tra pippe e pippate ti stai rovinando...
  • Anonimo scrive:
    Si alla pace, no alla religione!
    Mi e' sempre piaciuto Woody Allen, anche quando diceva che le religioni servono solo a fare le guerre, guardate gli stati piu' religiosi cosa combinano, se la religione portasse la pace non ci sarebbero guerre di religione.Ancora con queste favole e superstizioni, tanto nessuno legge i vangeli o la bibbia, nessuno poi puo' andare a ricostruire i fatti per cercare di capire di piu', e poi e' piu' facile credere che pensare.Pensandoci bene qualcosa, in rete, c'e':http://www.luigicascioli.it/http://www.razionalmente.net/Senza dio e diavolo e compagnia di pagliacci e vigliacchi al seguito si gode veramente il mondo in pace con se stessi e con gli altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      Piu` precisamente, forse il problema non e` la religione in generale: e` quella che dice che il dio e` uno solo e quello vero e` solo il loro. Non dando spazio ad altre opinioni, scatta la guerra. Finche` gli dei rimangono molti e ognuno puo` scegliersi il preferito, si e` tutti piu` o meno d'accordo e le guerre sante non fioccano, ne` calde ne` fredde.Ma che ci vuoi fare?Oggi vanno di moda i monoteismi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      hai ragione, se cancelliamo la storia in generale non ci sarebbero piu risentimenti fra statise parliamo tutti la stessa lingua a che servirebbe studiarese cancelliamo le razze non saremmo piu razzistise ci suicidassimo non staremmo qui a scrivere ste cazzate
      • Anonimo scrive:
        Re: Si alla pace, no alla religione!
        Bah, è che viene spesso da chiedersi quanto della storia (passata, recente e attuale) del cristianesimo sarebbe stato condiviso da Gesù Cristo stesso. Non trovo collegamenti tra circa duemila maledetti anni di storia e quello che una figura degnissima quale Gesù Cristo era, andava predicando. La storia lo insegna, i preti no.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si alla pace, no alla religione!
          Gia`. Cristo era, figlio di Dio o meno, per lo meno qualcuno che un giorno dovrebbe aver detto "perche` non si fa che siamo tutti piu` buoni?".La reazione e` storicamente credibile: l'hanno incrociato seduta stante per salvare il furbo di turno, che evidentemente gli faceva meno paura in quanto non troppo diverso da loro stessi.La verita` e`, probabilmente, che pochi hanno capito come fare qualcosa di serio con il proprio libero arbitrio, mentre egoismo, psicosi e manie di grandezza sono stati praticamente gli unici risultati generati storicamente dal nostro beneamato Systema Nervoso Centrale.E i filosofi, naturalmente, sono solo dei poveri pazzi che vivono in un mondo tutto loro, utopico e teorico. Perche` la realta` fa piu` comodo cosi` come sta. Poveri filosofi infantili, bambini che non hanno mai dovuto affrontare la DVRA realta` quotidiana del portare a casa la pagnotta. Eh, si`.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si alla pace, no alla religione!
          - Scritto da: Anonimo
          Bah, è che viene spesso da chiedersi quanto della
          storia (passata, recente e attuale) del
          cristianesimo sarebbe stato condiviso da Gesù
          Cristo stesso. Non trovo collegamenti tra circa
          duemila maledetti anni di storia e quello che una
          figura degnissima quale Gesù Cristo era, andava
          predicando. La storia lo insegna, i preti no.Cosa predicava Cristo? Lo troviamo nei vangeli e nella bibbia non ci fosse scritto "chi non è con noi è contro di noi", "committe intrare", "chi non ha una spada, la prenda ora", "sono venuto per portare la divisione, non la pace", "elimina coloro i quali non credono in Yahveh", e tante altre cose congrue con questo comportamento millenario. Magari poi si pensa solo al fatto che dio è "amore e bene", e la bua passa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si alla pace, no alla religione!
            Almeno qualcuno cita i vangeli per quelli che sono.Fra le altre citazioni -mi scuso se è imprecisa- non si dovrebbe annoverare pure:"Io sono la verità e la vita, NON C' E' ALTRA VIA ALL' INFUORI DI ME?".Una bella scusa per le stragi perpetrate nei secoli da istituzioni ecclesiastiche e fanatici vari.
    • Anonimo scrive:
      SPAM?

      http://www.luigicascioli.it /Ho ricevuto molto spam a proposito di questo sito - con uno zelo davvero religioso. Mi auguro che questo messaggio sia effettivamente l'opera di un lettore entusiasta, e non sia invece parte di una campagna di autopromozione.
      • Anonimo scrive:
        Re: SPAM?
        Be', autopromuovendosi con spamming e plugging vari ed eventuali, agganciandosi a qualsiasi possibile sorgente di audience, si finisce per fare la fine di Rete4: si ha l'audience che si merita, e si viene disertati con disgusto da quelli che potrebbero aiutarci a fare la differenza.Ogni webmaster dovrebbe considerare questa legge naturale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      La religione è quasi sempre un pretesto, non la causa.Pensate veramente che nell'Irlanda del nord se le suonino perché alcuni sono cattolici e altri protestanti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Si alla pace, no alla religione!
        - Scritto da: Anonimo
        La religione è quasi sempre un pretesto, non la
        causa.Come se nei vangeli e nella bibbia non ci fosse scritto "chi non è con noi è contro di noi", "committe intrare", "chi non ha una spada, la prenda ora", "sono venuto per portare la divisione, non la pace", "elimina coloro i quali non credono in Yahveh", e tante altre cose congrue con questo comportamento millenario. Magari poi si pensa solo al fatto che dio è "amore e bene", e la bua passa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      Il primo stateo ateo della storia: la Francia rivoluzionaria.Risultato: uccisione di cristiani, dittatura, tentativo di conquistare l'europa con le armi.Magari il problema non è nella religione, ma in chi gestisce il potere in generale...Lo stalinismo non aveva dio, ma mi sembra che guerre e morti ne ha provocato lo stesso.Cerca di guardare la storia in un modo più imparziale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si alla pace, no alla religione!
        Ristudiati un attimo la storia prima di sparare sciocchezze a vanvera."Uccisione di cristiani": la Vandea ha visto atrocità commesse da ambo le parti, anzi ti potrei dire che la sollevazione popolare fu voluta proprio dal clero filomonarchico.Sai non è facile digerire il fatto di essere quattro gatti ma valere un voto come la borghesia negli Stati generali e poi essere estromessi dal potere."Tentativo di conquistare l' Europa con le armi": che relazione c' è fra Napoleone e la Rivoluzione Francese? Nello stesso periodo la Rivoluzione Americana ha portato ad una Costituzione in cui si sanciva la separazione fra chiesa e Stato e non mi pare che sia venuta nessuna dittatura da lì.L' unico tentativo di conquistare il mondo in armi anzi lo sta facendo un bigotto di repubblicano mi pare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi e' sempre piaciuto Woody Allen, anche quando
      diceva che le religioni servono solo a fare le
      guerre, guardate gli stati piu' religiosi cosa
      combinano, se la religione portasse la pace non
      ci sarebbero guerre di religione.
      Ancora con queste favole e superstizioni, tanto
      nessuno legge i vangeli o la bibbia, nessuno poi
      puo' andare a ricostruire i fatti per cercare di
      capire di piu', e poi e' piu' facile credere che
      pensare.
      Pensandoci bene qualcosa, in rete, c'e':

      http://www.luigicascioli.it/
      http://www.razionalmente.net/

      Senza dio e diavolo e compagnia di pagliacci e
      vigliacchi al seguito si gode veramente il mondo
      in pace con se stessi e con gli altri.Si può essere credenti ma allo stesso tempo sentirsi fuori dalle religioni !
    • Anonimo scrive:
      Ecco un altro comunista sfigatato
      - Scritto da: Anonimo
      Mi e' sempre piaciuto Woody Allen, anche quando
      diceva che le religioni servono solo a fare le
      guerre, guardate gli stati piu' religiosi cosa
      combinano, se la religione portasse la pace non
      ci sarebbero guerre di religione.ci avete rotto con le vostre frustrazioni da falliti omologatorisai... secondo me (imho) anche senza i comunisti come te, alcune guerre si sarebbero evitate, non credi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.luigicascioli.it/peccato che il sito non è altro che una sfida al vaticano e una guerra al cristianesimo, come se questa fosse l'unica religione monoteista al mondoè proprio vero, il comunismo è davvero una brutta malattia
    • Garson Poole scrive:
      Re: Si alla pace, no alla religione!
      Ipotizziamo che non esistano religioni. In una situazione di disegualianza quale questa che abbiamo oggi sul nostro pianeta, però senza credenze religiose, pensi che regnerebbe la pace?- Scritto da: Anonimo
      Mi e' sempre piaciuto Woody Allen, anche quando
      diceva che le religioni servono solo a fare le
      guerre, guardate gli stati piu' religiosi cosa
      combinano, se la religione portasse la pace non
      ci sarebbero guerre di religione.
      Ancora con queste favole e superstizioni, tanto
      nessuno legge i vangeli o la bibbia, nessuno poi
      puo' andare a ricostruire i fatti per cercare di
      capire di piu', e poi e' piu' facile credere che
      pensare.
      Pensandoci bene qualcosa, in rete, c'e':

      http://www.luigicascioli.it/
      http://www.razionalmente.net/

      Senza dio e diavolo e compagnia di pagliacci e
      vigliacchi al seguito si gode veramente il mondo
      in pace con se stessi e con gli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si alla pace, no alla religione!
        - Scritto da: Garson Poole
        Ipotizziamo che non esistano religioni. In una
        situazione di disegualianza quale questa che
        abbiamo oggi sul nostro pianeta, però senza
        credenze religiose, pensi che regnerebbe la
        pace ?Probabilmente no, anche se chi puo' dirlo ? Uno psicostorico ???Certo avremmo evitato alcune cosine divertenti tipo le crociate, magare ne avremmo avute altre.
  • Anonimo scrive:
    la vera sfida...
    ... è craccare http://www.vatican.va/(anonimo)
    • danieleNA scrive:
      Re: la vera sfida...
      se non ricordo male, vi sono due server solo per filtrare la connessione Internet.
      • Anonimo scrive:
        Re: la vera sfida...
        - Scritto da: danieleNA
        se non ricordo male, vi sono due server solo per
        filtrare la connessione Internet.Come dire... la Chiesa è sempre contro la scienza e contro la ragione, ma quando serve heheheheMa non gli bastava invocare la protezione della Madonna di Fatima? Bah!
        • Anonimo scrive:
          Re: la vera sfida...

          Come dire... la Chiesa è sempre contro la scienza
          e contro la ragione, ma quando serve heheheheMa chi l'ha detto !!!C'e' proprio un documento di qualche anno fa "Fides et Ratio" che affronta il problema.Magari, se ti documentassi prima eviteresti di scrivere cavolate.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            Come dire... la Chiesa è sempre contro la
            scienza

            e contro la ragione, ma quando serve hehehehe


            Ma chi l'ha detto !!!
            C'e' proprio un documento di qualche anno fa
            "Fides et Ratio" che affronta il problema.
            Magari, se ti documentassi prima eviteresti di
            scrivere cavolate.Non serve...basta vedere le prese di posizione sul prossimo referendum, per capire che la scienza va bene alla Chiesa solo quando non è in contrasto con le "verità" di fede...
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...

            Non serve...basta vedere le prese di posizione
            sul prossimo referendum, per capire che la
            scienza va bene alla Chiesa solo quando non è in
            contrasto con le "verità" di fede..."non serve"?Grande esempio di razionalità.Comunque quella dei referendum è una questione morale e non di verità di fede, informati.Anche per molti non credenti gli embrioni devono avere delle garanzie. E le cellule staminali le trovi anche negli individui adulti e hanno meno probabilità di creare tumori (le staminali degli embrioni sono più instabili se tolte dal loro contesto biologico).E se vuoi un figlio con il DNA di altri, adottalo.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...

            Anche per molti non credenti gli embrioni devono
            avere delle garanzie. E le cellule staminali le
            trovi anche negli individui adulti e hanno meno
            probabilità di creare tumori (le staminali degli
            embrioni sono più instabili se tolte dal loro
            contesto biologico).Ma perchè non ti informi prima di scrivere sciocchezze?Le cellule staminali embrionali sono più "appetibili" proprio perchè si possono riprodurre indefinitamente e differenziare in cellule specializzate molto più facilmente delle staminali di individui adulti.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            Non serve...basta vedere le prese di posizione

            sul prossimo referendum, per capire che la

            scienza va bene alla Chiesa solo quando non è in

            contrasto con le "verità" di fede...

            "non serve"?
            Grande esempio di razionalità.

            Comunque quella dei referendum è una questione
            morale e non di verità di fede, informati.La morale non e' oggetto di referendum, lo sono invece alcune leggi restrittive che tolgono ai cittadini itaiani i diritti costituzionali di avere a disposione le migliori cure possibili per la salute.Queste leggi restrittive rispecchiano il modo di pensare dei cattolici, una minoranza italia di credenti intorno al 30% (dati ottenuti in seguito ad un inchiesta commissionata dalla conferenza episcopale) che pensa - come te - di discutere di morale, mentre sta legiferando pesantemente, giustificando cosi' le proprie ingerenze nella vita e nella liberta' di tutti.
            Anche per molti non credenti gli embrioni devono
            avere delle garanzie.Forse, ma non certo le garanzie di un gruppo di pesone che per le proprie decisioni si rifa' a testi di 2000 anni fa.Se fosse per loro, la terra sarebbe ancora al centro dell'universo con il sole che gli ruota attorno.Vogliamo lo stesso livello di conoscenza per le cellule?Sicuramente non lo vogliono i non credenti (70% degli italiani secondo fonti della conferenza episcopale).
            E le cellule staminali le
            trovi anche negli individui adulti e hanno meno
            probabilità di creare tumori (le staminali degli
            embrioni sono più instabili se tolte dal loro
            contesto biologico).
            E se vuoi un figlio con il DNA di altri, adottalo.Adotta un libro
          • Anonimo scrive:
            Re: (OT)-la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            Non serve...basta vedere le prese di posizione

            sul prossimo referendum, per capire che la

            scienza va bene alla Chiesa solo quando non è in

            contrasto con le "verità" di fede...

            "non serve"?
            Grande esempio di razionalità.

            Comunque quella dei referendum è una questione
            morale e non di verità di fede, informati.
            Anche per molti non credenti gli embrioni devono
            avere delle garanzie. E le cellule staminali le
            trovi anche negli individui adulti e hanno meno
            probabilità di creare tumori (le staminali degli
            embrioni sono più instabili se tolte dal loro
            contesto biologico).
            E se vuoi un figlio con il DNA di altri, adottalo.Sono quello cui hai risposto e sono biologo.Non sono comunque un esperto di cellule staminali embrionali, ma come giustamente ha fatto notare qualcuno rispondendoti è logico pensare che siano più duttili ed utili perchè altamente indifferenziate.In ogni caso la mia INDIGNAZIONE TOTALE per come è stata fatta questa legge, non riguarda nè la possibilità di ricerca (che potrebbe comunque dare una chance per la cura di malattie gravissime), nè il discorso della fecondazione eterologa su cui comunque ho qualche dubbio personale (a proposito, lo sai che può essere utile a soddisfare il LEGITTIMO desiderio di maternità in una coppia il cui partner maschile è completamente sterile? Prima di sparare battute "sciocchine"...hai idea di quanto possa essere lacerante per una donna il desiderio di avere un figlio proprio e non poterlo realizzare perchè il proprio compagno per motivi anche patologici non può procreare?).Quello che mi fa veramente incazzare è l'aver creato una legge che con la motivazione tutt'altro che peregrina di regolamentare il settore (e comunque prima, NON C'ERA il Far West, come vogliono far credere...), impedisce la diagnosi preimpianto costringendo ad impiantare ovuli fecondati potenzialmete portatori di gravi malformazioni genetiche (hai idea dell'incidenza di certe patologie come la beta talassemia in certe regioni come la Sardegna?...), costringe all'impianto forzato di 3 ovuli fecondati (l'OMS nel rispetto della salute della donna, ne raccomanda massimo due...), perchè ne impedisce il congelamento, costringendo la donna a più cicli di trattamenti ormonali e più espianti, se il primo tentativo va male...e quì non mi dilungo oltre...Il tutto per il fatto che per legge hanno stabilito che un'OVULO FECONDATO è una persona...Ora a mio avviso un ovulo fecondato è quello che è...un ovulo fecondato...al limite è un individuo potenziale...ma il discutere dove inizia una persona umana o meno, a mio avviso equivale a discutere sul sesso degli angeli...non si può stabilire a priori...anche sapendo che tra il 50 ed il 60% degli ovuli fecondati...non si impiantano in utero da soli...anche in assenza di patologie genetiche evidenti...Ah, ma la natura è la natura, mi sono sentito ribattere...Se seguissimo questo ragionamento però saremmo ancora all'età della pietra, ad interpretare i fulmini ed i temporali come l'ira degli dei...In ogni caso questa legge non mi piace perchè anch'io sono per la libertà di cura (perchè, piaccia o meno, l'infertilità E' a tutti gli effetti una patologia), quella vera però e non solo quella che intende il probabile astensionista Storace, riguardante la "cura" Di Bella.Scusate lo sfogo ed il mattone...
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo
            C'e' proprio un documento di qualche anno fa
            "Fides et Ratio" che affronta il problema.
            Magari, se ti documentassi prima eviteresti di
            scrivere cavolate.Io l'ho letto. Probabilmente sei tu a non averlo letto o capito. E' un libretto assolutamente incoerente. Papa Wojtila ha cercato disperatamente di coniugare fede e ragione quando è sotto gli occhi di tutti che fede e ragione sono in netta contrapposizione. Ad esempio la Chiesa basandosi su certi brani della Bibbia interpretati anche male e sulle farneticazioni di certi filosofi del passato come Tommaso D'aquino, ha stabilito che l'omosessualità è una malattia mentale, che è contro natura, ecc.La scienza invece ci dice che 5-10% degli animali, compreso l'uomo sono omosessuali, quindi l'omosessualità è assolutamente naturale.In secondo luogo ci sono grandi personaggi della storia che sono omosessuali, ad esempio il noto scienziato Alan Turing, uno dei padri dell'informatica.E' fin troppo evidente che Ratzinger dicendo che gli omosessuali sono dei disturbati mentali dice una grossa fesseria.Quindi io per fede dovrei credere a Ratzinger mentre la ragione mi dice di non credergli.Vedi qui:http://www.mediamente.rai.it/mediamentetv/learning/ed_multimediale/lezioni/02/sc_02_01.htm
          • Avion scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            C'e' proprio un documento di qualche anno fa

            "Fides et Ratio" che affronta il problema.

            Magari, se ti documentassi prima eviteresti di

            scrivere cavolate.

            Io l'ho letto. Probabilmente sei tu a non averlo
            letto o capito. E' un libretto assolutamente
            incoerente. Papa Wojtila ha cercato
            disperatamente di coniugare fede e ragione quando
            è sotto gli occhi di tutti che fede e ragione
            sono in netta contrapposizione.
            Per dire questo saprai senz'altro definirmi il concetto di Fede e il concetto di Ragione. Aspetto ansiosamente.
            Ad esempio la Chiesa basandosi su certi brani
            della Bibbia interpretati anche male e sulle
            farneticazioni di certi filosofi del passato come
            Tommaso D'aquino, ha stabilito che
            l'omosessualità è una malattia mentale, che è
            contro natura, ecc.

            La scienza invece ci dice che 5-10% degli
            animali, compreso l'uomo sono omosessuali, quindi
            l'omosessualità è assolutamente naturale.Freud in persona classificò l'omosessualità come una malattia.Anni dopo, senza alcuna indagine, l'omosessualità passò ad essere un disturbo.Ancora qualche anno e sempre senza altri studi l'omosessualità sparisce dai testi di psichiatria.La domanda pressante è: perché?
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Avion
            Per dire questo saprai senz'altro definirmi il
            concetto di Fede e il concetto di Ragione.
            Aspetto ansiosamente.Fede è credere in qualcosa che non si conosce. Ragione è credere in ciò che si conosce per esperienza.Ti faccio un esempio. La fede ti dice di credere in Dio anche se non lo hai mai visto o sentito. La ragione invece mi dice di non crederci finché non lo avrò visto o sentito.
            Freud in persona classificò l'omosessualità come
            una malattia.
            Anni dopo, senza alcuna indagine, l'omosessualità
            passò ad essere un disturbo.
            Ancora qualche anno e sempre senza altri studi
            l'omosessualità sparisce dai testi di
            psichiatria.

            La domanda pressante è: perché?Perché la scienza va avanti e impara dai propri errori. Mentre la fede è dogmatica e commette sempre gli stessi errori.
          • Avion scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Avion

            Per dire questo saprai senz'altro definirmi il

            concetto di Fede e il concetto di Ragione.

            Aspetto ansiosamente.

            Fede è credere in qualcosa che non si conosce.
            Ragione è credere in ciò che si conosce per
            esperienza.

            Ti faccio un esempio. La fede ti dice di credere
            in Dio anche se non lo hai mai visto o sentito.
            La ragione invece mi dice di non crederci finché
            non lo avrò visto o sentito.
            Allora la Ragione è una Fede diversa? No, no, sei fuori strada...

            Freud in persona classificò l'omosessualità come

            una malattia.

            Anni dopo, senza alcuna indagine,
            l'omosessualità

            passò ad essere un disturbo.

            Ancora qualche anno e sempre senza altri studi

            l'omosessualità sparisce dai testi di

            psichiatria.



            La domanda pressante è: perché?

            Perché la scienza va avanti e impara dai propri
            errori. Mentre la fede è dogmatica e commette
            sempre gli stessi errori.Da quando la Scienza va avanti SENZA ricerche?
        • Anonimo scrive:
          Re: la vera sfida...
          - Scritto da: Anonimo
          Come dire... la Chiesa è sempre contro la scienza
          e contro la ragione, ma quando serve heheheheAscolta il telegiornale ogni tanto.Ah si, è vero, per la visione nuova del metodo scientifico per formulare una verità basta basarsi sul "lo sanno tutti che...".Copernico aveva paura del giudizio dei suoi colleghi, non della chiesa.E visto che quando uno fa una scoperta paleontologica che mette in discussione i libri di testo gli tolgono l'incaricano e lo scacciano, direi che la mentalità non è cambiata.La bibbia dei "luminari" sono i libri di testo e il portafogli, i veri scienziati se la prendono in quel posto come e più di quattro secoli fa.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo
            Copernico aveva paura del giudizio dei suoi
            colleghi, non della chiesa.
            E visto che quando uno fa una scoperta
            paleontologica che mette in discussione i libri
            di testo gli tolgono l'incaricano e lo scacciano,
            direi che la mentalità non è cambiata.
            La bibbia dei "luminari" sono i libri di testo e
            il portafogli, i veri scienziati se la prendono
            in quel posto come e più di quattro secoli fa.Quindi tu suggeriresti di mandare a quel paese Darwin e la sua teoria, tornare a credere che il sole giri intorno alla terra e che il mondo è stato creato da Dio in sei giorni. Il settimo si è riposato e non si capisce perché un dio onnipotente senta il bisogno umano di riposarsi!!!!Woitila diceva di essere stato protetto dalla Madonna di Fatima, allora perché non affidano la protezione del sito del vaticano alla Madonna di Fatima che è certamente più potente di qualsiasi firewall????
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            Quindi tu suggeriresti di mandare a quel paese
            Darwin e la sua teoria, tornare a credere che il
            sole giri intorno alla terra e che il mondo è
            Il settimo si
            è riposato e non si capisce perché un dio
            onnipotente senta il bisogno umano di
            riposarsi!!!!a volte non si capisce nemmeno perchè i comunisti sembrano così ostili verso la comprensione

            Woitila diceva di essere stato protetto dalla
            Madonna di Fatima, allora perché non affidano la
            protezione del sito del vaticano alla Madonna di
            Fatima che è certamente più potente di qualsiasi
            firewall????perchè sei troppo ottuso per meritare una tale dimostrazione
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Quindi tu suggeriresti di mandare a quel paese

            Darwin e la sua teoria, tornare a credere che il

            sole giri intorno alla terra e che il mondo è

            Il settimo si

            è riposato e non si capisce perché un dio

            onnipotente senta il bisogno umano di

            riposarsi!!!!

            a volte non si capisce nemmeno perchè i comunisti
            sembrano così ostili verso la comprensionesara' ma non hai risposto alla domanda

            Woitila diceva di essere stato protetto dalla

            Madonna di Fatima, allora perché non affidano la

            protezione del sito del vaticano alla Madonna di

            Fatima che è certamente più potente di qualsiasi

            firewall????

            perchè sei troppo ottuso per meritare una tale
            dimostrazioneanche qui non hai risposto
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            Woitila diceva di essere stato protetto dalla

            Madonna di Fatima, allora perché non affidano la

            protezione del sito del vaticano alla Madonna di

            Fatima che è certamente più potente di qualsiasi

            firewall????

            perchè sei troppo ottuso per meritare una tale
            dimostrazioneQuindi confermi che avere fede è da ottusi, ok.
    • Anonimo scrive:
      Re: la vera sfida...
      - Scritto da: Anonimo
      ... è craccare http://www.vatican.va/

      (anonimo)mi dispiace che PI non prenda sul serio l'istigazione al terrorismo e all'intolleranza che prolifera ogni giorno nel suoi forume poi... non vengano a parlare di libertà di parola e di sceltaaddio
      • Anonimo scrive:
        Re: la vera sfida...
        - Scritto da: Anonimo
        mi dispiace che PI non prenda sul serio
        l'istigazione al terrorismo e all'intolleranza
        che prolifera ogni giorno nel suoi forum

        e poi... non vengano a parlare di libertà di
        parola e di sceltaA me dispiace che lo Stato italiano non prenda provvedimenti contro l'istigazione al razzismo nei confronti dei gay da parte della Chiesa. Un crimine contro l'umanità, altro che hackeraggi!!!!http://www.arcigaymilano.org per farvi un'idea visto che molta gente ignora.
        • Avion scrive:
          Re: la vera sfida...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          mi dispiace che PI non prenda sul serio

          l'istigazione al terrorismo e all'intolleranza

          che prolifera ogni giorno nel suoi forum



          e poi... non vengano a parlare di libertà di

          parola e di scelta

          A me dispiace che lo Stato italiano non prenda
          provvedimenti contro l'istigazione al razzismo
          nei confronti dei gay da parte della Chiesa. Un
          crimine contro l'umanità, altro che
          hackeraggi!!!!

          http://www.arcigaymilano.org per farvi un'idea
          visto che molta gente ignora.I nostri cari amici musulmani continuano a vietare per legge l'omosessualità, pena la morte.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Avion
            I nostri cari amici musulmani continuano a
            vietare per legge l'omosessualità, pena la morte.E secondo te fanno bene? COMPLIMENTI ALLORA!!!
          • Avion scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Avion

            I nostri cari amici musulmani continuano a

            vietare per legge l'omosessualità, pena la
            morte.

            E secondo te fanno bene? COMPLIMENTI ALLORA!!!Ho detto questo? (newbie)
        • Anonimo scrive:
          Re: la vera sfida...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          mi dispiace che PI non prenda sul serio

          l'istigazione al terrorismo e all'intolleranza

          che prolifera ogni giorno nel suoi forum



          e poi... non vengano a parlare di libertà di

          parola e di scelta

          A me dispiace che lo Stato italiano non prenda
          provvedimenti contro l'istigazione al razzismo
          nei confronti dei gay da parte della Chiesa. Un
          crimine contro l'umanità, altro che
          hackeraggi!!!!tu non sai cosa vuol dire razzismola tua omosessualità non è un problema per nessunola chiesa ha una sua regola, i gay non possono sposarsi davanti a Diose non ti piace la regola, creati una religione tutta tua, in italia lo puoi fare benissimo saiil tuo infierire contro il cattolicesimo, dimostra solo l'odio, la vendetta e il male di cui sei fatto
          http://www.arcigaymilano.org per farvi un'idea
          visto che molta gente ignora.ma va...?
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo
            la tua omosessualità non è un problema per nessunoA parte il fatto che non sono omosessuale ma per motivi di CIVILTA' sono pronto a difenderli dalla persecuzione della Chiesa e tutti dovrebbero fare così. Altrimenti dovrebbero essere solo i negri a preoccuparsi del razzismo contro i negri e così via.
            la chiesa ha una sua regola, i gay non possono
            sposarsi davanti a Dio
            se non ti piace la regola, creati una religione
            tutta tua, in italia lo puoi fare benissimo sai
            il tuo infierire contro il cattolicesimo,
            dimostra solo l'odio, la vendetta e il male di
            cui sei fattoVeramente è l'odio della Chiesa verso i gay che dimostra il male di cui è fatta. La chiesa diffonde stupidi pregiudizi che influenzano anche i non credenti, come te ad esempio.http://www.arcigaymilano.org per farvi un'ideavisto che molta gente ignora.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            tutti gay implica niente figli, niente figli implica fine dell'umanità quindi essere gay è un crimine contro l'umanità.Matematico, meno cattolico di così!!!P.S.: più gay implica meno concorrenza, implica più donne per me quindi, sperando che le stesse non diventino lesbiche, fatemi un favore, diventate tutti gay e siate felici
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...

            tutti gay implica niente figli, niente figli
            implica fine dell'umanità quindi essere gay è un
            crimine contro l'umanità.
            Matematico, meno cattolico di così!!!
            P.S.: più gay implica meno concorrenza, implica
            più donne per me quindi, sperando che le stesse
            non diventino lesbiche, fatemi un favore,
            diventate tutti gay e siate feliciQuoto e sottoscrivo al 1000%Però aggiungerei: almeno le lesbie sono decorative!
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo
            tutti gay implica niente figli, niente figli
            implica fine dell'umanità quindi essere gay è un
            crimine contro l'umanità.Veramente non fare figli e essere amici dell'umanita' non e' incompatibile.A parte che ci sono coppie che non fanno figli e che non mi sembra il caso di accusare di essere criminali, ma uno puo' benissimo amare l'umanita' attuale ed essere per l'autestinzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            tutti gay implica niente figli, niente figli

            implica fine dell'umanità quindi essere gay è un

            crimine contro l'umanità.
            Veramente non fare figli e essere amici
            dell'umanita' non e' incompatibile.
            A parte che ci sono coppie che non fanno figli e
            che non mi sembra il caso di accusare di essere
            criminali, ma uno puo' benissimo amare l'umanita'
            attuale ed essere per l'autestinzione.Inoltre vista la sovrapopolazione umana sul pianeta non sarebbe male se diminuisse il numero di figli, soprattutto in certi paesi.Quindi esportamo il " Gay e' bello " in Africa, Cina e altri posti che hanno bisogno di equilibrio! !
          • Anonimo scrive:
            Re: la vera sfida...
            Questa è geniale, la soluzione al sovraffollamento e alla fame nel mondo? essere gay... potrebbe essere un buon promo per il prossimo gay pride. Pensateci!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: la vera sfida...
        Uaaaahhh!!! Nooooo! Non andareeee!!!Ci strapperemo tutti i capelli!!!...Sei andato?Ecco bravo, vaacag...
  • Anonimo scrive:
    Grandi !
    Come da titolo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Grandi !
      - Scritto da: Anonimo
      Come da titolo!.............bischeri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grandi !
      - Scritto da: Anonimo
      Come da titolo!sì grandi dementi ERETZ YSRAEL
      • danieleNA scrive:
        Re: Grandi !
        - Scritto da: Anonimo

        ERETZ YSRAELche significa?Mica è un insulto contro Israele?
        • Anonimo scrive:
          Re: Grandi !
          - Scritto da: danieleNA

          ERETZ YSRAEL

          che significa?
          Mica è un insulto contro Israele?No, significa Terra d'Israele, i faziosi filopalestinesi lo traducono invece come Grande Israele (inteso in senso ultraespansionistico)Shalom
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: danieleNA



            ERETZ YSRAEL



            che significa?

            Mica è un insulto contro Israele?

            No, significa Terra d'Israele, i faziosiun modo elegante per dire terra sottratta ai palestinesi
            filopalestinesi lo traducono invece come Grande
            Israele (inteso in senso ultraespansionistico)

            Shalomipocrita
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !

            un modo elegante per dire terra sottratta ai
            palestinesiNo, un modo elegante per dire terra d'Iseraele.Sottratta hai palestinesi? Se andiamo a guardare la storia allora continua ad andare indietro, perchè ti fermi hai proprietari di 50 anni fa e non a quelli di un paio di secoli fa, e quelli di un paio di millenni fa? Allora vai indietro dal tutto e, se ci credi, la terra è di Dio che l'ha creata, noi siamo ospiti!!!
            ipocritaFare la pace è difficile, ma per fare la guerra bisogna essere in due.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grandi !
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Come da titolo!

        sì grandi dementi

        ERETZ YSRAELsei molto peggio di hitler, almeno lui era pazzo, voi siete criminali
      • Anonimo scrive:
        Re: Grandi !

        sì grandi dementi

        ERETZ YSRAELl'ho sempre detto che un certo lavoretto doveva essere finito 60 anni fà!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Grandi !
          Già, 60anni fa i razzisti dovevano essere portati tutti al tribunale di normiberga e non limitarsi solamente a qualche capoccia che ha pagato per tutti gli altri, hai proprio ragione
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !
            - Scritto da: Anonimo
            Già, 60anni fa i razzisti dovevano essere portati
            tutti al tribunale di normiberga e non limitarsi
            solamente a qualche capoccia che ha pagato per
            tutti gli altri, hai proprio ragionee perche'? oggi i razzisti ebrei che opprimono il popolo palestinese non vengono portati in tribunale, due pesi e due misure?
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !
            definire gli ebrei razzisti mi sembra quanto di più stupido tu potessi fare.Non è una guerra tra razze quella in Iseraele!!!E' una guerra di difesa del loro territorio e prevenzione del terrorismo (se vuoi vederla dalla loro parte) oppure di espansione a scapito di uno stato estero se voi vederla dalla parte Palestinese.Non mi risulta sia mai stato dato un ordine di eliminazione di massa della razza palestinese (come nel caso di Milosevich in Jugoslavia o di Hitler in Germania). Credo che anche ad un cieco balzerebbe agli occhi la differenza.Oggi c'è odio e diffidenza nei confronti dei palestinesi da parte degli ebrei?? Bella forza, ognuno di essi potrebbe essere un potenziale terrorista e sebbene i terroristi siano una minoranza anche tra i palestinesi è evidente che sicuramente se incontri un ebreo per strada a Gerusalemme, questo non è imbottito di tritolo, se invece incontri un palestinese.... behh, c'è una probabilità non nulla che il cilindro che porta sotto la giaca non contenga un sigaro.In fin dei conti il confinamento dei Palestinesi è più frutto del terrorismo che non del razzismo
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !
            Falso come una banconota da 3 euro.Se esiste uno stato dichiaratamente razzista e nel quale l'apartheid è praticato sistematicamente quello è Israele. Si è cittadini di Israele per appartenenza alla religione ebraica che per un ebreo è di fatto una questione di "razza". E non dire a me che le razze geneticamente non esistono, lo so bene: ma il concetto di appartenenza al popolo ebraico - e di discendenza di questa appartenenza - riguarda questioni che di scientifico non hanno assolutamente nulla. I diritti derivanti dalla cittadinanza appartengono quindi ai soli ebrei e nei confronti degli arabi vigono le più disparate forme di controllo e negazione dei diritti di cui sopra. Tutto nel nome naturalmente della sicurezza! Se poi vuoi spiegarmi cosa sia il razzismo secondo te, a parte naturalmente quello che discrimina gli ebrei...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grandi !
            Le razze esistono perchè le persone di diverse razze hanno statisticamente caratteristiche diverse.Negarlo non fa bene a chi vuole combattere la discriminazione razziale.Le differenze tra le razze del genere umano sono una ricchezza per l'umanità. I tentativi di dominio di una razza sull'altra invece sono segno di stupidità, ignoranza e violenza.Che cos'è il razzismo? Usare sistematicamente violenza e discriminare persone perchè appartengono a gruppi diversi.La guerra intestina nel centro Africa è razzismo, gli scontri verbali che si trovano anche su PI tra polentoni e terroni è razzismo, alcuni striscioni nei campi da calcio contro ebrei o giocatori neri è razzismo.Difendere il proprio stato (o aggredire uno stato confinante) non è razzismo, è guerra!!!Poi se per te la nazione di Iseraele è razzista, allora lo è anche la nazione palestinese. In questo caso è una guerra tra razzisti... allora, in questa accezzione, ti posso anche passare la tua definizione
    • Anonimo scrive:
      Re: Grandi !
      Grandi .... IGNORANTI!!!Grande il commento del capoccia dei cattolici americani!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Grandi !
        vergognati
        • Anonimo scrive:
          Re: Grandi !
          vergognati tu!Se hanno delle idee da esprimere, facciano un controsito, le esplichino e le descrivano.Questo attacco dimostra solo1) che non hanno niente da dire (viva di qua e viva di la senza argomenti, sai che tristezza)2) che non sanno rispettare le opinioni altrui, giuste o sbagliate che siano3) che non sanno nemmeno chi sono loro, visto che non sanno scrivere il nome del loro popolo.Forse noi ci siamo abiutati poichè tutti i giorni scriviamo Itagliani per autoinsultarci godendo nel distruggere quel poco che resta di questo paese, ma probabilmente loro non volevano manifestare un risentimento verso il degrado del loro popolo, semplicemente hanno sbagliato a scriverlo, non hanno riletto quello che hanno scritto, sono degli IGNORANTI!!!
Chiudi i commenti