Un paio di occhiali bionici

Micro-telecamere montate sulle stanghette, schermi LED al posto delle lenti, riconoscimento facciale e avvisi sonori. In soccorso di chi non vede

Roma – La tecnologia continua a cercare una strada per venire incontro alle esigenze dei ciechi o di tutte quelle persone che hanno la vista particolarmente compromessa. Nel corso degli ultimi anni si sono visti diversi esperimenti in questo senso. L’ultima proposta arriva dai ricercatori dell’Università di Oxford.

Gli studiosi britannici hanno deciso di utilizzare per fini terapeutici quegli occhiali con gli schermi LCD al posto delle lenti, che da anni provano a sfondare in campo entertainment. A livello visivo gli occhiali in questione si limitano a segnalare una presenza con una serie di puntini luminosi. Nel concept, le micro-telecamere aggiunte sulla montatura fungono più che altro da sensori di movimento.

Il segnale inviato al piccolo computer tascabile viene però convertito in un messaggio audio, che la persona può ascoltare con l’auricolare integrato. Applicando agli “occhiali bionici” anche tutte quelle funzionalità sdoganate da smartphone, console e fotocamere (tra riconoscimento facciale, motion-tracking e localizzazione) sarà possibile arrivare ad un prodotto ancora più completo.

Per il momento si parla più che altro di potenziale ma nei prossimi due anni il team di universitari, finanziato dal Ministero della Salute del Regno Unito, conta di effettuare un test definitivo con 120 prototipi. Lo scopo ultimo è quello di rendere completamente indipendenti quei candidati che decideranno di inforcarli.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • histor91 scrive:
    L'avanzata di Amazon
    L'avanzata di Amazon sembra inarrestabile. Con una politica dei prezzi e delle spedizioni schiacciante la concorrenza deve darsi da fare subito. La vedo dura per loro!Certo, se Amazon fosse più etica potrebbe non essere un compromesso per me ogni acquisto da loro. Mi riferisco ai casi di rimozione da remoto di ebook, censura di testi sulla pedofilia (non tutti, è fatta a caso) e alla liquidazione dei dati di Wikileaks che ospitava.
    • Lemon scrive:
      Re: L'avanzata di Amazon
      - Scritto da: histor91
      L'avanzata di Amazon sembra inarrestabile. Con
      una politica dei prezzi e delle spedizioni
      schiacciante la concorrenza deve darsi da fare
      subito. La vedo dura per
      loro!
      Anche io mi sono trovato bene con Amazon, di solito compro libri. L'apertura agli altri cataloghi è molto interessante perchè a volte non trovavi un articolo su amazon italia ma su altri si, non aveva senso fare altre registrazioni se alla fine sempre Amazon era.
      Certo, se Amazon fosse più etica potrebbe
      non essere un compromesso per me ogni acquisto da
      loro. Mi riferisco ai casi di rimozione da remoto
      di ebook, censura di testi sulla pedofilia (non
      tutti, è fatta a caso) e alla liquidazione
      dei dati di Wikileaks che
      ospitava.Io l'etica non la guardo molto nel senso che bisogna un attimo capire qual'è il core-business dell'azienda e i compromessi che magari anche loro sono costretti ad accettare, non solo tu consumatore. Tra tenere i dati di wikileaks, ad esempio, oppure toglierli, avranno fatto i loro conti su eventuali danni di immagine o altro e poi hanno deciso, sono aziende e devono guardare al massimo profitto.
      • histor91 scrive:
        Re: L'avanzata di Amazon
        - Scritto da: Lemon
        Anche io mi sono trovato bene con Amazon, di
        solito compro libri. L'apertura agli altri
        cataloghi è molto interessante perché a
        volte non trovavi un articolo su amazon italia ma
        su altri si, non aveva senso fare altre
        registrazioni se alla fine sempre Amazon
        era.Se però resta ancora il blocco all'acquisto dell'usato dall'estero... Si sa niente a proposito? A volte le offerte sull'usato sono molto valide!
        Io l'etica non la guardo molto nel senso che
        bisogna un attimo capire qual'è il
        core-business dell'azienda e i compromessi che
        magari anche loro sono costretti ad accettare,
        non solo tu consumatore. Tra tenere i dati di
        wikileaks, ad esempio, oppure toglierli, avranno
        fatto i loro conti su eventuali danni di immagine
        o altro e poi hanno deciso, sono aziende e devono
        guardare al massimo
        profitto.Parlando per me: se trovo un prodotto a condizioni analoghe su un altro negozio, proprio per l'inaffidibilità (e disonestà) dimostrata in quelle occasioni da Amazon, lo acquisterò altrove. Ovvero, se posso rivolgermi altrove senza perderci lo faccio più che volentieri!Non rinuncio a priori ad Amazon perché non è in una situazione di monopolio nel cloud (come archivio di dati e negozio di prodotti virtuali). Per cui chiunque voglia farsi ospitare file scottanti può farlo altrettanto bene su altri servizi, senza tanti compromessi; e chi vuole acquistare ebook può farlo su altri negozi che non sono tristemente noti per rimozioni da remoto o possono usare dispositivi senza controllo da remoto e basta.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: L'avanzata di Amazon
      - Scritto da: histor91
      L'avanzata di Amazon sembra inarrestabile. Con
      una politica dei prezzi e delle spedizioni
      schiacciante la concorrenza deve darsi da fare
      subito. La vedo dura per
      loro!Certo facciamo spostare la sede dei negozi online in Lussemburgo dove l'IVA è più bassa. Così possiamo licenziare altri italiani che lavorano nei negozi italiani e fare entrare 0 euro nelle casse dello stato.W Internet mi raccomando! Ditelo sempre in giro! Che grande affare che è la rete, fa proprio decollare l'economia italiana.
      • Polemik scrive:
        Re: L'avanzata di Amazon
        E abbassare l'IVA anche in Italia, no, eh?
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: L'avanzata di Amazon
          - Scritto da: Polemik
          E abbassare l'IVA anche in Italia, no, eh?Caspita che ideona! Lussemburgo e Italia sono uguali uguali, Portiamola al 10% e andiamo in default subito.
          • painlord2k scrive:
            Re: L'avanzata di Amazon
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Polemik
            > E abbassare l'IVA anche in Italia, no, eh?

            Caspita che ideona! Lussemburgo e Italia sono
            uguali uguali, Portiamola al 10% e andiamo in
            default subito.Perché dovremmo tirarla per le lunghe?A me sembra che questo governo ne i possibili sucXXXXXri siano in grado di tagliare abbastanza spese statali da cominciare a ripagare il debito. E se le cose continuano di questo passo in un paio di anni, al massimo, il livello del debito sarà impossibile da ripagare.
      • shevathas scrive:
        Re: L'avanzata di Amazon
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: histor91
        > L'avanzata di Amazon sembra inarrestabile.
        Con
        > una politica dei prezzi e delle spedizioni
        > schiacciante la concorrenza deve darsi da
        fare
        > subito. La vedo dura per
        > loro!

        Certo facciamo spostare la sede dei negozi online
        in Lussemburgo dove l'IVA è più bassa.
        Così possiamo licenziare altri italiani che
        lavorano nei negozi italiani e fare entrare 0
        euro nelle casse dello
        stato.
        possono sempre aprirsi una videoteca.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: L'avanzata di Amazon
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          > - Scritto da: histor91
          > > L'avanzata di Amazon sembra
          inarrestabile.
          > Con
          > > una politica dei prezzi e delle
          spedizioni
          > > schiacciante la concorrenza deve
          darsi
          da
          > fare
          > > subito. La vedo dura per
          > > loro!
          >
          > Certo facciamo spostare la sede dei negozi
          online
          > in Lussemburgo dove l'IVA è
          più
          bassa.
          > Così possiamo licenziare altri
          italiani
          che
          > lavorano nei negozi italiani e fare entrare 0
          > euro nelle casse dello
          > stato.
          >
          possono sempre aprirsi una videoteca.Oppure possono prendere degli indiani per fare il tuo lavoro e senza neanche richiedere di spostarsi. Alla fine tu e i videotecari vi troverete in un bar a piangere insieme.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: L'avanzata di Amazon

            Oppure possono prendere degli indiani per fare il
            tuo lavoro e senza neanche richiedere di
            spostarsi. Meno costi=costo della vita più basso= me la cavo bene anche con stipendio più basso.
      • histor91 scrive:
        Re: L'avanzata di Amazon
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Certo facciamo spostare la sede dei negozi online
        in Lussemburgo dove l'IVA è più bassa.
        Così possiamo licenziare altri italiani che
        lavorano nei negozi italiani e fare entrare 0
        euro nelle casse dello
        stato.Da quando in qua ci si strappa le vesti per i dipendenti? Per la globalizzazione, il precariato, la "flessibilità", l'erosione dei diritti del lavoratore, etc? La tua preoccupazione mi pare che vada più per gli imprenditori. E per loro non mi dispiace affatto.
        W Internet mi raccomando! Ditelo sempre in giro!
        Che grande affare che è la rete, fa proprio
        decollare l'economia
        italiana.Viva il luddismo! Ditelo sempre in giro!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 luglio 2011 19.10-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti