Yahoo scaglia 100 mega contro Google

La nuova strategia dichiarata dal portalone è che lo storage per l'email non debba mai più rappresentare un problema per gli utenti. Ma la battaglia non si gioca solo su chi ce l'ha più grande


San Francisco (USA) – La grande battaglia tra i motori di ricerca e lo scontro diretto in particolare tra Yahoo! e Google si gioca su tutti i fronti, compreso quello della posta elettronica, dove Yahoo! ha deciso di rincorrere il rivale.

L’azienda ha infatti dichiarato che a brevissimo offrirà ai propri utenti paganti un servizio di posta elettronica pressoché senza limitazioni di spazio per l’archivazione delle email. Allo stesso tempo aggiornerà il servizio disponibile gratuitamente a 100 megabyte , contro i 6 attuali.

In realtà Yahoo! già ha sperimentato mailbox più capienti per i propri utenti mentre Google scuoteva la rete annunciando il suo servizio da un gigabyte, Gmail .

Yahoo! ha anche dichiarato che non soltanto ci sarà più spazio di storage per gli utenti ma saranno anche attivati nuovi servizi , per esempio per l’archiviazione di documenti specifici come le fotografie, pensati per andare incontro alle necessità segnalate dagli utenti. Più forte, inoltre, sarà l’integrazione con i servizi di messaging istantaneo, un settore sul quale al momento Yahoo! può contare su un forte vantaggio rispetto a Google.

Il portalone americano, che sta lottando con le unghie e con i denti contro l’ascesa del competitor, anche dopo aver rinunciato alle tecnologie Google per la sua ricerca , nega naturalmente che vi sia un qualsiasi legame tra le proprie operazioni e l’arrivo di Gmail. I suoi dirigenti hanno spiegato che quanto stanno proponendo è invece un nuovo approccio all’email , in cui lo spazio di storage disponibile non sia più un problema o una questione degna di considerazione per l’utente.

La battaglia sull’email, in ogni caso, è ancora all’inizio. E di certo non sarà soltanto un confronto di dimensioni: per conquistare gli utenti email, Google ha messo in pista servizi di indicizzazione e ricerca e altri gingilli. Anche a quelli dovrà pensare Yahoo!, leader del settore, per posizionarsi in diretta concorrenza con quello che appare come il più pericoloso dei suoi concorrenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ADDIO
    Mi dispiace, ma questo "canale" ha svilito e tradito il proprio interesse sociologico e di informazione. S'è riempito, cioè, di osservazioni e di ragionamenti confusi e roteanti attorno al concetto di pedofilia e di giustizia, perdendo miserevolmente di vista il banale requisito, che è: i reati non si commettono e, se si commettono, si va in prigione. Punto. Cosa c'entra la libertà d'espressione, la licenza di navigazione internet, e tutto il resto, fino alle blande ma chiare apologie più o meno camuffate e più o meno reticenti?Anche io mi accorgo di essere in un paese e in un tempo neomedievale; ma allora il canale giusto sarebbe "libertà", non "pedofilia e rete" che, a mio avviso, è pure inutile, oltre che equivocabile, che esista...I post spesso malcelati emergono da persone ora compunte, or'altra sfacciate, anarcoidi, libertarie; curiosamente pochi sono i moralisti... ma c'è anche il carabiniere - ci scommetto -che conduce la propria battaglia anche qui, necessariamente in tono minore, inviando post intimidatori e informazioni rimaneggiate nel progetto che la pedofilia si combatte anche diffondendo ansia deterrente quanto e più delle leggi.Tutto questo è umano, ma a me non piace. Perché è intellettualmente disonesto. Credo che i discorsi su questo tema siano esauribili in poche battute, quelle che ho proposto poco fa. I veri temi sono altri, perché li si continua a nascondere dietro questo insano ma riconoscibilissimo e poco discutibile fenomeno?I problemi degni di essere discussi sono invece le motivazioni che stanno facendo diventare parte del mondo un ginepraio di catenacci e di divieti senza princìpi e senza razionalità. E smettetela di dire che internet è la terra dell'anarchia e della libertà. Almeno fino a che, proprio qui sotto il mio prompt, perfino P.I. mi "minaccia" e scrive il mio IP con "viene registrato ma non reso pubblico". Oh, grazie: solo che a me girano pure così...Per questi principali motivi, ho pensato che non frequenterò più questo canale. A me alla fine leggere certi post mi fa venire solo un'immensa tristezza,. pensando a cosa deve essere la vita di chi vive e di chi si interessa di questo problema in un modo o nell'altro (chi commette e chi persegue questi reati). Altrove ho letto di "meter"... un mestieraccio che è pazzesco solo pensare di voler fare! Ma qualcuno lo fa, e voi un po' lo deridete, un po' lo odiate, un po', molto po', lo confortate.Io vorrei vivere in un mondo in cui non sia necessario - anzi, neppure pensabile - meter (un prete a guardia dei bambini e al posto di un poliziotto!), e l'antiscippo, e la dea, e... ma non è possibile, lo so. Se esistesse un dio, direbbe che è ora di mandare a fare in c...o il libero arbitrio e di sanare lui le cose con uno snap delle dita. Ma ovviamente non c'è dio, e noi continuiamo ad avvolgerci su noi stessi alla ricerca di una posizione migliore su questo schifo di terra.Perciò addio a tutti. E pensate a trovarvi altri passatempi che non questo di rimurginare sulle bassezze del mondo...
  • Anonimo scrive:
    Ma erano scemi?
    A parte che quei pedofili mi fanno schifo ma dovevano veramente essere dei minorati mentali per pubblicare apertamente il loro sito su digiland e con uno slogan esplicativo!!!
  • shevathas scrive:
    prostituzione minorile reale
    dal corriere della sera: Blitz in piazza Trento dopo le segnalazioni degli abitanti. I ragazzini dovevano consegnare agli sfruttatori 500 euro al giorno Prostituzione e rapine, la tratta dei bimbi schiavi Costretti con le botte a «vendersi» di notte e a rubare di giorno. In cella anche un insegnante e un odontotecnico http://www.corriere.it/vivimilano/edicola/dorsi/2004/05/17/cronaca%20milano/48_BER.shtml Sfogliando il corsera ho letto l'articolo di sopra. Non vorrei entrare nelle solite, trollose, polemiche fra pedofilia su internet e pedofilia nel "mondo reale".Ma questi fatti sono successi nel mondo reale e, incredibilmente, internet non c'entra niente.Si tratta di bambini reali costretti realmente a prostituirsi mediante violenze reali.Sono i bastardi dietro a questi commerci quelli che sono il pericolo per i bimbi, gente che non si fa alcuno scrupolo a rapire e far vendere i bambini.Ma questo non fa notizia, suona meglio una storia di indagini ad alta tecnologia in stile matrix contro i mostri "virtuali" del p2p che dire: "siamo andati in piazza trento con la polizia e le assistenti sociali"questo non buca il video nei talk show, non fa audiece, è solo la squallida triste normalità. :'(Forse il mio commento è stato troppo polemico,:@ forse esistono persone che lavorano realmente per i bambini e non per le luci della ribalta :@o per tutelare, con un paravento di buone intenzioni, altri interessi :@.Forse...==================================Modificato dall'autore il 17/05/2004 16.09.41
    • avvelenato scrive:
      Re: prostituzione minorile reale
      - Scritto da: shevathas
      dal corriere della sera:
      www.corriere.it/vivimilano/edicola/dorsi/2004

      Sfogliando il corsera ho letto l'articolo di
      sopra.
      Non vorrei entrare nelle solite, trollose,
      polemiche fra pedofilia su internet e
      pedofilia nel "mondo reale".
      Ma questi fatti sono successi nel mondo
      reale e, incredibilmente, internet non
      c'entra niente.
      Si tratta di bambini reali costretti
      realmente a prostituirsi mediante violenze
      reali.
      Sono i bastardi dietro a questi commerci
      quelli che sono il pericolo per i bimbi,
      gente che non si fa alcuno scrupolo a rapire
      e far vendere i bambini.verissimo
      Ma questo non fa notizia, suona meglio una
      storia di indagini ad alta tecnologia in
      stile matrix contro i mostri "virtuali" del
      p2p che dire: "siamo andati in piazza trento
      con la polizia e le assistenti sociali"
      questo non buca il video nei talk show, non
      fa audiece, è solo la squallida
      triste normalità. :'(non condivido, e lo dimostra il fatto che il giornale da te citato ne parli.Ricorda sempre che siamo su PI, e non troverai mai su di esso notizie di pedofili reali ;)
      Forse il mio commento è stato troppo
      polemico,:@ forse ;)
      forse esistono persone che lavorano
      realmente per i bambini e non per le luci
      della ribalta :@
      o per tutelare, con un paravento di buone
      intenzioni, altri interessi :@.
      Forse...
      sicuramente. Sicuramente ci sono persone che ci marciano, persone drogate dalla retorica di chi vi marcia, e persone con senso critico e capaci di distinguere tra ciò che fa del bene per i bambini, e ciò che invece a loro non è di alcuna utilità. avvelenato ottimista :)
    • Anonimo scrive:
      Re: prostituzione minorile reale
      Io ho denunciato, alle autorità di pubblica sicurezza, un caso di una bimba fatta prostituire dai genitori.Queste persone non sono state condannate perchè non c'erano abbastanza prove. Non è mai stata utilizzata la rete per i loro crimini. Ai pedofili non serve la rete loro si conoscono nella vita realeNon posso biasimare l'autorità giudiziaria e la polizia che anno fatto tutto il possibile, Il problema è che in questi casi le prove non ci sono, non si trovano. I segni sui bambini spariscono in poche ore. Le ferite psicologiche rimangono però sulle vittime e le condannano, molte volte ad una vita d'inferno. Ma trasformare una ferita psicologica in una prova è molto difficile.Scaricate un file in P2P le traccie rimangono registrate dal vostro provider e rimangono memorizzate per mesi (vedi la legge sulla data retention) quindi è facilissimo trovare la linea telefonica da cui è stato scaricato o condiviso il file incriminato. Quindi in poco tempo può scattare il sequestro del PC collegato a quell'utenza internet.Insomma risultato della partitaPedofili 1-P2P 0
  • Anonimo scrive:
    Mah
    un po' di tempo fa ho scaricato il catone animato Koda fratello Orso , ci ho messo 1 giorni.... finalmente clicco sull'icona per guardarlo e scopro che il buon tempone faceva scaricare uno schifosissimo film porno con tre gay.. Tirate le conclusioni voi....
  • Anonimo scrive:
    Abominio
    Il solito abominio. La solita immane sproporzionalita'. Guardare una immagine colpevolizzato come stuprare un bambino. Assurdo, ignobile, vergognoso. Sono persino stanco di ripetere le stesse cose.Il controllo e' sempre piu' pressante.Quando eravamo contadini almeno avevamo il forcone con cui ribellarci. Adesso abbiamo perso anche quello. Le oligarchie mondiali lo sanno e se ne approfittano e lo faranno sempre di piu' fino a quando non ci ribelleremo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Abominio
      Gia' all' epoca i pedofili si sitemavano con il forcone...Quelli si che erano bei tempi.
      • avvelenato scrive:
        Re: Abominio
        - Scritto da: Anonimo
        Gia' all' epoca i pedofili si sitemavano con
        il forcone...
        Quelli si che erano bei tempi.non è propriamente esatto.non dico la pedofilia fosse pubblicamente tollerata, ma ognuno si faceva i "fattacci" suoi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Abominio
      - Scritto da: Anonimo
      Il solito abominio. La solita immane
      sproporzionalita'. Guardare una immagine
      colpevolizzato come stuprare un bambino.
      Assurdo, ignobile, vergognoso. Sono persino
      stanco di ripetere le stesse cose.
      Il controllo e' sempre piu' pressante.
      Quando eravamo contadini almeno avevamo il
      forcone con cui ribellarci. Adesso abbiamo
      perso anche quello. Le oligarchie mondiali
      lo sanno e se ne approfittano e lo faranno
      sempre di piu' fino a quando non ci
      ribelleremo. Spero che tu non intenda che "certe" foto vorresti potertele guardare in santa pace.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abominio
        Anche perché se così fosse Punto Informatico *dovrebbe* denunciarti come ideologo della pedofilia. Non mi importa se non c'è una legge in merito, sarebbe meglio che ci fosse. I reati di pedofilia non hanno nessuna argomentazione a favore, non possono averne, cristo! Io mi preoccupo solo che alla fine per questi reati ci si dovrà contentare di un ragionevole contenimento, come per gli omicidi e la droga, tanto poer fare esempi facili. Questi reati ignominosi e tremendi non spariranno mai del tutto.Vorrei che si tornasse dietro nel tempo, quando i bambini erano solo amati in modo pulito e questi debosciati non erano così aggressivi. Non possiamo fare niente per ridare la serenità ai nostri figli?
        - Scritto da: Anonimo

        Spero che tu non intenda che "certe" foto
        vorresti potertele guardare in santa pace.
        • Anonimo scrive:
          Re: Abominio

          Vorrei che si tornasse dietro nel tempo,
          quando i bambini erano solo amati in modo
          pulito e questi debosciati non erano
          così aggressivi. Non possiamo fare
          niente per ridare la serenità ai
          nostri figli? guarda che ti stai sbagliando, tempo fa era molto peggio, e per tempo fa comprendo un arco di tempo che parte da poco oltre una decina di anni fa quando non c'era ancora una regolamentazione e il materiale si trovava in edicola , fino a diversi migliaia di anni fa.L'unica cosa che e' cambiata e' che e' diventata sempre meno tollerata fino ad essere diventato reato gravissimo.C'e' un sacco di letteratura che lo dimostra, ma per ovvi motivi (e mi sembra corretto) sui libri di storia scolastici non se ne parla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abominio
            - Scritto da: Anonimo
            C'e' un sacco di letteratura che lo
            dimostra, ma per ovvi motivi (e mi sembra
            corretto) sui libri di storia scolastici non
            se ne parla.A me non sembra corretto.Visto che fa parte della storia perché non si dovrebbe dire?Forse perché lo riteniamo una cosa sbagliata?Ma allora dovremmo cancellare dai libri di storia tutti i capitoli sul nazismo, perché lo riteniamo una cosa sbagliata (o perlomeno, IO lo ritengo sbagliato e la stragrande maggioranza della popolazione lo ritiene tale, esattamente come la pedofilia).
          • Anonimo scrive:
            Re: Abominio

            - Scritto da: Anonimo

            C'e' un sacco di letteratura che lo

            dimostra, ma per ovvi motivi (e mi
            sembra

            corretto) sui libri di storia
            scolastici non

            se ne parla.
            A me non sembra corretto.
            Visto che fa parte della storia
            perché non si dovrebbe dire?
            Forse perché lo riteniamo una cosa
            sbagliata?
            Ma allora dovremmo cancellare dai libri di
            storia tutti i capitoli sul nazismo,
            perché lo riteniamo una cosa
            sbagliata (o perlomeno, IO lo ritengo
            sbagliato e la stragrande maggioranza della
            popolazione lo ritiene tale, esattamente
            come la pedofilia).Ci stanno già provando con il fascismo, per il nostro bene e per quello dei nostri bambini ovviamente!
          • Anonimo scrive:
            Re: Abominio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            C'e' un sacco di letteratura che lo

            dimostra, ma per ovvi motivi (e mi
            sembra

            corretto) sui libri di storia
            scolastici non

            se ne parla.
            A me non sembra corretto.
            Visto che fa parte della storia
            perché non si dovrebbe dire?intendo dire che non viene spiegato, ricordo che sui miei libri di storia di 20 anni fa piu' di qualche accenno c'era.poi non ho idea di quale sia l'eta' dei bambini in cui siano capaci di distinguere che una volta era normale e ora non lo e'.Intendo dire giusto anche perche' se disgraziatamente dovesse accadere qualcosa potreste immaginarvi cosa rischia di succedere.
            Forse perché lo riteniamo una cosa sbagliata?fa parte della storia, che sia giusta o sbagliata ha contribuito all'evoluzione.
            Ma allora dovremmo cancellare dai libri di
            storia tutti i capitoli sul nazismo,
            perché lo riteniamo una cosa
            sbagliata (o perlomeno, IO lo ritengo
            sbagliato e la stragrande maggioranza della
            popolazione lo ritiene tale, esattamente
            come la pedofilia).no, a quello sono contrario anch'io, non c'e' rischio di emulazione, mentre insegnare ai bambini che la pedofilia in passato era normale e praticata potrebbe causare qualche conseguenza nonche' una denuncia da parte dei genitori, e il rischio di passare come uno di loro.Sta diventando un termine molto pericoloso e vedrete che verra' usato come motivo per attaccare internet specie in periodi come questi.
        • shevathas scrive:
          Re: Abominio
          - Scritto da: Anonimo
          Anche perché se così fosse
          Punto Informatico *dovrebbe* denunciarti
          come ideologo della pedofilia. denuncia assurda e ridicola, non esiste il reato di ideologia della pedofilia.
          Non mi
          importa se non c'è una legge in
          merito, sarebbe meglio che ci fosse. molto meglio di no, è sempre pericoloso perseguire solamente le idee e le fantasie, per quanto queste possano essere aberranti.semprechè rimangano idee e non siano concretizzate in azioni
          I reati
          di pedofilia non hanno nessuna
          argomentazione a favore, non possono averne,cos'è un reato di pedofilia ? dove ne parlano nel codice penale ?intendi forse le molestie e le violenze con l'aggravante della minore età della vittima ?la prostituzione minorile ?la pornografia minorile ?in tutti questi reati possono esistere sia aggravanti che attenuanti, ma questo è un'argomento da legislatori e giuristi.
          cristo! Io mi preoccupo solo che alla fine
          per questi reati ci si dovrà
          contentare di un ragionevole contenimento,
          come per gli omicidi e la droga, tanto poer
          fare esempi facili. E come eliminiamo la pedofilia, aboliamo internet? imho sarebbe un'azione inutile; in primo luogo non fermeresti le moltestie nel mondo reale, secondariamente quei mer...osi troverebbero altri canali.
          Questi reati ignominosi
          e tremendi non spariranno mai del tutto.
          Vorrei che si tornasse dietro nel tempo,
          quando i bambini erano solo amati in modo
          pulito e questi debosciati non erano
          così aggressivi. Non possiamo fare
          niente per ridare la serenità ai
          nostri figli?
          indietro nel tempo quando? la prostituzione minorile, le violenze sui minori sono sempre esistite, non sono causate da internet. Sembra aberrante ma i "pedofili" esistevano anche prima di internet. Eventualmente internet l'ha fatta emergere, ma non di certo l'ha creata la pedofilia.Vero che grazie ad internet quella m..da si può scambiare in formato digitale, ma dare la colpa allo strumento per l'uso perverso che alcuni ne fanno...a quando saranno inquisiti i fabbricanti di macchine fotografiche e di telecamere perchè magari i pedofili usano le loro apparcchiature per i loro turpi scopi?==================================Modificato dall'autore il 17/05/2004 13.34.50
          • Anonimo scrive:
            Re: Abominio
            - Scritto da: shevathas
            Vero che grazie ad internet quella m..da si
            può scambiare in formato digitale, ma
            dare la colpa allo strumento per l'uso
            perverso che alcuni ne fanno...Paradossalmente il mondo digitale ha diminuito il commercio, perché se la stampa di una foto ha sempre un costo che per quanto basso non è mai pari a zero, la copia di un file digitale non lo ha.
        • Anonimo scrive:
          Re: Abominio
          - Scritto da: Anonimo
          Anche perché se così fosse
          Punto Informatico *dovrebbe* denunciarti
          come ideologo della pedofilia. Non mi
          importa se non c'è una legge in
          merito, sarebbe meglio che ci fosse. I reati
          di pedofilia non hanno nessuna
          argomentazione a favore, non possono averne,
          cristo!La critica della legislazione non può essere reato. Altro discorso potrebbe essere l'istigazione a delinquere. Ma dire "secondo me questa legge è sbagliata" non può mai essere reato, perché altrimenti cose come i referendum non avrebbero alcun senso.Questo a PRESCINDERE dal reato, non ci sono reati di serie A e di serie B: se ritengo che l'omicidio non debba essere penalizzato, sono libero di adoperarmi per raccogliere firme e fare un referendum che lo abroghi.
  • Anonimo scrive:
    Re: sproporzionalita' della pena :-(


    www.ageofconsent.com/ageofconsent.htm
    La nostra legge è anche abbastanza all'avanguardia, da questo punto di vista. Infatti è una delle poche leggi che è stata redatta tenendo conto di tutte le parti in causa, comprese indagini statistiche sul comportamento reale degli italiani, e opinioni degli psicologi.La legge è chiara:- Dai 12 anni compresi in giù, è sempre reato. Si esentano dal reato alcuni casi molto particolari che il giudice potrà considerare, caso per caso e nel contesto appropriato.- A 13 anni, è reato se l'altro/a ha più di tre anni in più di differenza. Questo è giusto, perché sono numerosissimi i casi di primo rapporto in cui lei ha 13 anni e lui 15, per esempio, e sarebbe assurdo mandare in riformatorio un ragazzo di 15 anni perché ha fatto l'amore con la sua ragazza- Dai 14 compresi in su, non è mai reato. Non è possibile infatti a quell'età discernere fra ragazze con piena consapevolezza e maturità sessuale e no.In Spagna la legge è molto simile.Ovviamente è sempre reato quando non si è consenzienti, quando si è stati plagiati, eccetera.-- Stefano
    • Anonimo scrive:
      Re: sproporzionalita' della pena :-(
      - Scritto da: Anonimo
      - Dai 14 compresi in su, non è mai
      reato. Non è possibile infatti a
      quell'età discernere fra ragazze con
      piena consapevolezza e maturità
      sessuale e no.Correzione 1: è reato solo nel caso in cui il colpevole sia un insegnante, un genitore anche adottivo, un pubblico ufficiale, ovvero qualora sia una persona a cui per qualche ragione di tutela il/la minore è stato/a affidato/a. In questi casi specifici (e solo in questi) il limite sale a 16 anni compiuti. Dai 18 in poi possono anche prostituirsi (in proprio) e/o produrre o partecipare a materiale pornografico.Correzione 2: l'Italia (giustamente) non distingue tra maschi e femmine, né tra rapporti eterosessuali o omosessuali. Quindi i 14enni sono consapevoli tanto quanto le 14enni, e via dicendo.
      In Spagna la legge è molto simile.Fino a non molto tempo fa (non più di 3 anni fa) l'età del consenso in Spagna era 12 anni. Poi è stato alzata.
  • Anonimo scrive:
    Re: sproporzionalita' della pena :-(
    si parlava anche si castrazione chimica se non sbaglio un pò di tempo fà....
  • Anonimo scrive:
    Mi parete scemi...
    Caxxo ma qui so tutti fessi...Allora: vi incazzate tanto che vi rompono le balle perchè il DL urbani vi vieta di scaricare un film dicendo che voi non fate nulla di male e di andare a ropere le balle ai pedofili ed agli spacciatori, poi quando beccano i pedofili dite che non è un operazione utile????Ma qui siete tutti matti!!! Vi meritate il decreto, spero tanto che passi il 22 maggio cosi' io mi attacchero' al tram di quelli che disdirranno l'abbonamento, ma voi caxxoni che scaricate solo films a sbaffo li andrete finalmente a vedere al cinema.L'italia ormai è immersa nell'ignoranza piu' mera... Che tristezza...
    • aenigma scrive:
      Re: Mi parete scemi...
      Qui siamo contro il decreto perché fatto col c**o, non perché non debba essere fatto, se chi fa le leggi usasse la testa invece di pensare al proprio portafogli, forse le leggi sarebbero un poco piu giuste e non ci si dovrebbe lamentere troppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi parete scemi...
      - Scritto da: Anonimo
      Caxxo ma qui so tutti fessi...
      Allora: vi incazzate tanto che vi rompono le
      balle perchè il DL urbani vi vieta di
      scaricare un film dicendo che voi non fate
      nulla di male e di andare a ropere le balle
      ai pedofili ed agli spacciatori, poi quando
      beccano i pedofili dite che non è un
      operazione utile????QUALSIASI colpevolizzazione di QUALSIASI download GRATUITO di QUALSIASI tipo di file non può e non DEVE essere colpevolizzata. QUALSIASI colpevolizzazione di QUALSIASI diffusione GRATUITA di QUALSIASI tipo di file non può e non DEVE essere colpevolizzata.Do you understand now?
  • avvelenato scrive:
    inutile?
    non sto dicendo che sia giusto che circolino immagini pedoporno....ma se da questa retata non hanno acchiappato almeno uno che le foto le faceva davvero, allora questa operazione è stata solo uno spreco di soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: inutile?
      - Scritto da: avvelenato
      non sto dicendo che sia giusto che circolino
      immagini pedoporno....
      ma se da questa retata non hanno acchiappato
      almeno uno che le foto le faceva davvero,
      allora questa operazione è stata solo
      uno spreco di soldi.se non ci fossero telespettatori sparirebbero le televisionido you understand?
      • aenigma scrive:
        Re: inutile?
        - Scritto da: Anonimo

        se non ci fossero telespettatori
        sparirebbero le televisioni

        do you understand?Se si elimiinassero le televisioni i telespettatori farebbero qualcosa di meglio.Avvelenato dice bene. Devono beccare chi le fa ste foto, altrimenti sprecano veramente tempo e risorse. (Soprattutto visto che le "risorse" sono i soldi dei contribuenti...)
        • Anonimo scrive:
          Re: inutile?
          Servono a sfamare l'opinione pubblica per distrarla da altri problemi.
        • avvelenato scrive:
          Re: inutile?
          - Scritto da: aenigma

          - Scritto da: Anonimo



          se non ci fossero telespettatori

          sparirebbero le televisioni



          do you understand?

          Se si elimiinassero le televisioni i
          telespettatori farebbero qualcosa di meglio.

          Avvelenato dice bene. Devono beccare chi le
          fa ste foto, altrimenti sprecano veramente
          tempo e risorse. (Soprattutto visto che le
          "risorse" sono i soldi dei contribuenti...)imho, considerando anche la fragilità della maggior parte dei sistemi informatici odierni e la facilità con la quale si può entrare in possesso di pedopornografia involontariamente (o anche in maniera coatta.. sì lo so, sono paranoico), il download di foto pedopornografiche non dovrebbe essere penalmente sanzionabile, ma punito con servizi sociali e multe... e indagini volte al fine di accertare se chi ha scaricato non ha anche qualche coinvolgimento "pratico". (e quelli che lo fanno bisogna mandarli in carcere per un bel po'.)==================================Modificato dall'autore il 17/05/2004 15.36.02
          • The FoX scrive:
            Re: inutile?
            - Scritto da: avvelenato
            paranoico), il download di foto
            pornografiche non dovrebbe essere penalmente
            sanzionabile, ma punito con servizi sociali
            e multe... e indagini volte al fine diForse ti e' rimasto nella tastiera un "pedo-"...Almeno la pornografia, quella "normale", non e' ancora illegale!!!
          • avvelenato scrive:
            Re: inutile?
            - Scritto da: The FoX
            Forse ti e' rimasto nella tastiera un
            "pedo-"...
            Almeno la pornografia, quella "normale", non
            e' ancora illegale!!!corretto, grazie. ;)
      • avvelenato scrive:
        Re: inutile?
        - Scritto da: Anonimo

        se non ci fossero telespettatori
        sparirebbero le televisioni

        do you understand?secondo te è più facile fermare 6 televisioni o 10000000 di spettatori?
        • Anonimo scrive:
          Re: inutile?
          Va a guardare il codice alla vode 600 quater.Una legge ridicola fatta quando la caccia alle straghe sul pedoporno andava di moda. Ora se scarichi involontariamente (e capita se sei uno che scarica giga alla settimana), se magari per curiosità vai su un link che ti porta ad immagini di quel tipo (e non le scarichi) a loro non frega nulla. Vengono all'alba, ti sequestrano tutti i CD, floppy, PC & c. e ne riparliamo dopo almeno un anno. Aggiungi che se con il computer ci lavori a loro non frega nulla. Aggiungi le spese per l'avvocato (? 1000 solo per avere gli atti, cioè per sapere, in modo oltretutto vago, che cazzo vogliono da te). Fai la somma e ti accorgi che legge di merda è e di quanto danneggia il cittadino senza inpensierire quelli che queste cose le fanno sul serio.
    • Anonimo scrive:
      Re: inutile?
      - Scritto da: avvelenato
      non sto dicendo che sia giusto che circolino
      immagini pedoporno....
      ma se da questa retata non hanno acchiappato
      almeno uno che le foto le faceva davvero,
      allora questa operazione è stata solo
      uno spreco di soldi.E un modo per rovinare intere famiglie.
    • Anonimo scrive:
      Re: inutile?
      - Scritto da: avvelenato
      non sto dicendo che sia giusto che circolino
      immagini pedoporno....
      ma se da questa retata non hanno acchiappato
      almeno uno che le foto le faceva davvero,
      allora questa operazione è stata solo
      uno spreco di soldi.O beh, intanto affinano i sistemi di controllo ... o per lo meno c'e' un motivo legale e su cui nessuno non puo' dichiararsi daccordo per crearne, un po' come il terrorismo etc. Poi piu' avanti ne "perderanno il controllo" e ci faranno chissacche'. Pero' sto facendo un processo alle intenzioni, e' ovvio che hanno a cuore i bambini prima di tutto ... ne e' la prova che in giro ci sono sempre meno pedofili, e che soprattutto restano in galera quando arrestati.Bah.
      • Anonimo scrive:
        Re: inutile?
        ... ne e' la prova
        che in giro ci sono sempre meno pedofili, e
        che soprattutto restano in galera quando
        arrestati.

        Bah.E allora perché inaspriscono le pene e la fobia sociale aumenta? Dove hai i dati per avallare quel che dici sulla diminuzione dei pedofili?
  • Anonimo scrive:
    Smercio di che?
    Come si fa a "smerciare" (cioè contrattare traendo un'utilità economica) immagini pedoporno per mezzo dei P2P?I sistemi P2P sono per loro stessa natura gratuiti. Qualsiasi iniziativa diversa in tal senso è destinata miseramente a fallire.
    • avvelenato scrive:
      Re: Smercio di che?
      - Scritto da: Anonimo
      Come si fa a "smerciare" (cioè
      contrattare traendo un'utilità
      economica) immagini pedoporno per mezzo dei
      P2P?
      I sistemi P2P sono per loro stessa natura
      gratuiti. Qualsiasi iniziativa diversa in
      tal senso è destinata miseramente a
      fallire.qualcosa del tipo "tu mi paghi e io non ti blocco la connessione / ti concedo 1slot"
  • Anonimo scrive:
    Gente imbecille !
    Mi piacerebbe anche capire chi sono quelle volpi che condividono materiale pedoporno sapendo che nel mondo c'è un putiferio per questo fenomeno.A parte il fatto che è ignobile diffondere questo materiale, però bisogna proprio essere deficenti e stupidi per farlo !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Gente imbecille !
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe anche capire chi sono quelle
      volpi che condividono materiale pedoporno
      sapendo che nel mondo c'è un
      putiferio per questo fenomeno.
      A parte il fatto che è ignobile
      diffondere questo materiale, però
      bisogna proprio essere deficenti e stupidi
      per farlo !!!!presuppongo che ci sia l'obbligo di condivisione come sul mulo;invece prova a pensare cosa succedera' se passa la legge Urbani;Pene parificate e proliferazione di programmi p2p che lavorano su principi di Mute e rendono impossibile distiguere chi scambia pedoporno dal resto, l'impossibilita' di distinzione mi preoccupa perche' puo' creare altri problemi a partire dal paradiso degli scambisti di materiale altamente illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gente imbecille !

      A parte il fatto che è ignobile
      diffondere questo materiale, però
      bisogna proprio essere deficenti e stupidi
      per farlo !!!!Azzardo un'ipotesi: magari hanno beccato gente che aveva materiale che qui è legale. Che ne so: in USA un film di Pasolini o un anime giapponese o una raccolta di foto di Hamilton sono - per le leggi attuali - pedopornografia...
      • The FoX scrive:
        Re: Gente imbecille !
        - Scritto da: Anonimo
        Azzardo un'ipotesi: magari hanno beccato
        gente che aveva materiale che qui è
        legale. Che ne so: in USA un film di
        Pasolini o un anime giapponese o una
        raccolta di foto di Hamilton sono - per le
        leggi attuali - pedopornografia...Semmai e' il contrario!!!Il rischio l'abbiamo noi con la nuova legge che istituisce la "pedopornografia VIRTUALE"!!!!In america almeno hanno ancora l'art. 1 della Costituzione che garantisce la libera espressione...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gente imbecille !
          - Scritto da: The FoX
          Semmai e' il contrario!!!
          Il rischio l'abbiamo noi con la nuova legge
          che istituisce la "pedopornografia
          VIRTUALE"!!!!
          In america almeno hanno ancora l'art. 1
          della Costituzione che garantisce la libera
          espressione...In teoria anche noi con l'Art. 21 della Costituzione avremmo lo stesso principio, solo che tra "apologia di reato", "pedopornografia virtuale" e altri paradossi giuridici di fatto quell'articolo è diventato carta straccia. :'( :'( :'( :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Gente imbecille !
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe anche capire chi sono quelle
      volpi che condividono materiale pedoporno
      sapendo che nel mondo c'è un
      putiferio per questo fenomeno.
      A parte il fatto che è ignobile
      diffondere questo materiale, però
      bisogna proprio essere deficenti e stupidi
      per farlo !!!! Malati, bisogna essere malati
      • miss_nik_dyom scrive:
        malati tutti..
        che schifo... malato chi fa queste cose, chi le filma, ma a mio parere anche chi le cerca e se le guarda.... insomma, poche balle e pochi giri di parole, gli abusi sui minori SONO ABUSI SUI MINORI, se li commetti sei una m..da, ma anche se trai un qualsiasi godimento dalla visione di questo genere di cose. Anche se ovviamente chi ha la colpa diretta va punito molto più severamente, la malattia sta dietro ad entrambi!! E non venite a parlare di "libertà di espressione"! un abuso è un abuso!
Chiudi i commenti