CPU mobile, novità in vista per Intel e AMD

AMD si appresta a rinnovare la sua linea di CPU mobili per i notebook mainstream. Intel è invece pronta a lanciare modelli di Core i3 e Core i5 dedicati ai laptop ultrasottili e un Atom dual-core per netbook

Roma – Nelle prossime settimane la guerra tra Intel e AMD relativa alle CPU mobili si farà più accesa che mai. Entrambi i produttori hanno infatti pianificato l’annuncio di nuovi processori per notebook, chip che promettono di incrementare ulteriormente le performance dei PC portatili senza sacrificarne l’autonomia.

AMD presenterà la sua nuova generazione di CPU power efficient la prossima settimana, contestualmente al lancio di una nuova fase del programma Vision Technology . Dei nuovi chip non sono ancora trapelati i dettagli, ma questi dovrebbero indirizzarsi al segmento più corteggiato da AMD: quello dei notebook consumer. L’azienda di Sunnyvale ha preannunciato che nei prossimi mesi le sue nuove CPU mobili saliranno a bordo di oltre un centinaio di modelli di notebook mainstream: i primi sono attesi sul mercato per inizio giugno. Questo risultato è reso ancor più significativo dal fatto che, secondo alcune fonti , tutti questi sistemi utilizzeranno chipset prodotti dalla stessa AMD.

A confermare il buon momento di AMD nel mercato dei notebook è stata la nuova line-up di portatili annunciata la scorsa settimana da HP: una linea dominata da modelli basati sulle CPU Athlon, Phenom II e Turion II di AMD e avente come denominatore comune il marchio Vision.

Le nuove CPU mobili di Intel
Intel si sta invece preparando a lanciare nuovi modelli di processori Core i3 e Core i5 espressamente concepiti per i notebook ultrasottili, sistemi che si pongono a metà strada fra i netbook e i portatili mainstream. AMD sta tentando di farsi largo su questo stesso segmento del mercato con il processore Neo , una versione a basso consumo di Athlon con TDP di 15 watt e package di 27×27 mm.

Secondo iSupply, quello CULV è un mercato destinato a crescere significativamente nei prossimi anni, superando – nel 2014 – le 350 milioni di unità vendute globalmente.
I nuovi Core i3 e Core i5 si collocheranno nella famiglia dei chip CULV (Consumer Ultra-Low Voltage) e, secondo quanto rivelato da un portavoce di Intel, forniranno prestazioni inferiori ai modelli con voltaggio standard ma superiori a quelle degli Atom.

I Core i3/i5 CULV saranno prodotti con una tecnologia di processo a 32 nanometri e, al pari dei loro cugini, integreranno un core grafico e saranno in grado di eseguire fino a due thread per ciascun core.

I primi notebook basati sui nuovi Core i3 e Core i5 mobili dovrebbero arrivare nella seconda parte dell’anno.

Stando ad alcune indiscrezioni , Intel si prepara ad aggiornare anche la sua linea di Core i5 e Core i7 mobili con voltaggio standard: tali chip dovrebbero fare il loro debutto sui notebook Envy di HP.

Da qui alla fine di giugno il gigante di Santa Clara dovrebbe infine annunciare un processore Atom dual-core destinato ai netbook . A differenza dei preesistenti modelli a doppio core D410 e D510 , pensati soprattutto per nettop e PC small-form factor, il nuovo chip si rivolgerà principalmente ai netbook, affiancandosi agli attuali modelli single-core N450 e N470 . L’evento in cui Intel potrebbe svelare il nuovo Atom è il Computex di Taipei di inizio giugno.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • utonto scrive:
    Marketing,che passione!
    Ecco come fare soldi con i ns dati...E con i dati che ricevono da dove si naviga,cosa si vede su fb etc...Io che lo uso solo pe contattare belle figliole mi ritroverò come sponsor decine di sexy shop e chat erotiche?Scherzi a parte è lecito quello che fanno?Sento puzza di class action!E poi critichiamo google e ms....Il nuovo nemico è facebook e il suo creatore, che si crede anche il creatore della rete.....
    • Horror from the Deep scrive:
      Re: Marketing,che passione!
      Da Facebook non si scampa! Anche se non vuoi entrarci, ti spingono i tuoi amici. Anche se cerchi almeno di non far conoscere i XXXXX tuoi a tutto il mondo, te li mettono i tuoi amici. Con Facebook ci schediamo da soli e si sta formando una mentalità del chissenefregalaprivacy. Intanto le nostre informazioni personali diventano pubbliche e quelli di FB si fregano le mani, godendo da tutto quello che si può ricavare dai nostri dati e informazioni.
      • iii scrive:
        Re: Marketing,che passione!
        Quoto.Non posso essere responsabile dell'ignoranza/menefreghismo di quelli che conosco
        • Poldo Mangiapanini scrive:
          Re: Marketing,che passione!
          Mah... io sono iscritto con due nickname e la metà delle persone che ho addato manco le conosco... e sono iscritto al gruppo "mi piace la fanta" ma in realtà mi fa schifo....La realtà è che con il marketing fanno ancora pochi soldi.e a meno che non inventino qualcosa ho dei dubbi che così possano guadagnarci bene... i CTR% sono molto bassi.... per alcune mie inserzioni si aggirano intorno a 0,021 %
      • angros scrive:
        Re: Marketing,che passione!
        - Scritto da: Horror from the Deep
        Da Facebook non si scampa! Anche se non vuoi
        entrarci, ti spingono i tuoi amici.Basta fregarsene. Ti fai condizionare dagli altri ?Più che altro devi sperare che i tuoi "amici" (parola ormai ampiamente abusata... di quelli veri se ne incontri uno/due nella tua vita è già un record !) non mettano i cavoli tuoi alla berlina... o pubblichino foto magari un pò compromettenti che ti ritraggano a tua insaputa o commenti non proprio lusinghieri nei tuoi confronti, quello si (Per la serie, tanto non è iscritto non lo saprà mai).
Chiudi i commenti