Intel, altri Atom in arrivo

Fonti asiatiche sostengono che nei prossimi mesi Intel lancerà versioni degli Atom N450 e N470 con supporto alle memorie DDR3 e la nuova serie dual-core N500. Asus è già pronta a cogliere entrambe le novità

Roma – Rafforzando altre voci circolate di recente, DigiTimes riporta che nei prossimi mesi Intel lancerà diversi altri modelli di Atom, a partire dagli imminenti N455 e N475 per finire alla nuova serie di chip dual-core N500.

Gli Atom N455 e N475 sono già elencati nelle specifiche di alcuni netbook annunciati di recente, quali l’ Eee PC 1018P di Asus, e si basano rispettivamente sui modelli N450 a 1,66 GHz e N470 a 1,82 GHz: a distinguerli dai predecessori è il supporto alle giovani memorie DDR3.

Il primo netbook basato su un Atom N500 dovrebbe nuovamente portare la firma di Asus, e consistere nel 1215N , che affiancherà alla CPU dual-core di Intel il system-on-chip ION di Nvidia con tecnologia Optimus. Stando al giornale asiatico, questo portatilino debutterà sul mercato nel corso del terzo trimestre dell’anno ad un prezzo intorno ai 18mila dollari taiwanesi, pari a circa 430 euro.

I nuovi Atom di Intel, eventualmente in coppia con ION, saranno il cuore di una nuova generazione di netbook che molto presto avrà come caratteristica standard il supporto a Bluetooth 3.0 e USB 3.0. Le configurazioni hardware più diffuse vedranno invece ancora l’uso di schermi da 10,1 pollici con risoluzione di 1024 x 600 punti e l’integrazione di 1 GB di RAM espandibile a 2 GB.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Mi aspetto che PI rimuova la censura
    Forte di questa sentenza, mi aspetto che adesso PI rimuova la censura, lasciando ad ogni utente la responsabilita' di quello che scrive sul forum.
    • gino tavera scrive:
      Re: Mi aspetto che PI rimuova la censura
      - Scritto da: panda rossa
      Forte di questa sentenza, mi aspetto che adesso
      PI rimuova la censura, lasciando ad ogni utente
      la responsabilita' di quello che scrive sul
      forum.Se è nato con la censura, andrà avanti così.E poi sta a te non farti censurare, oppure a non scrivere in un sito di bigotti e permalosi.E' vero che poi sta a loro volerlo essere o meno, e chiemarla in altro modo... e a te prendere i conseguenti provvedimenti.
  • rino scrive:
    inizia il buon senso?
    che stia iniziando un periodo di buon senso oppure siamo davanti alla solita mosca bianca? vedremo
    • schifato scrive:
      Re: inizia il buon senso?
      - Scritto da: rino
      che stia iniziando un periodo di buon senso
      oppure siamo davanti alla solita mosca bianca?
      vedremoBuon senso in Italia? AHAHAHAAHAHAHHAAHAHAHAHA (rotfl)
    • Pino scrive:
      Re: inizia il buon senso?
      Buon senso di cosa, se uno apre un sito deve moderare cosa viene scritto, ma se permette la scrittura di cagate diffamatorie ne deve essere responsabile o diventa il far west come già è, e non è bene.
      • ephestione scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        per la pubblicazione di un commento in cui equipari il sito del Mancini ad una raccolta di "escrementi", verrai citato in giudizio dal Mancini, e da Punto Informatico, per aver inquinato questo suo forum con testi ingiuriosi.Il tuo IP è registrato, lo sai no?
      • SCF fuoraaaaaa scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        Dipende dai punti di vista, credo sia meglio se valga la filosofia del "vivi e lascia vivere"
      • panda rossa scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        - Scritto da: Pino
        Buon senso di cosa, se uno apre un sito deve
        moderare cosa viene scritto, ma se permette la
        scrittura di cagate diffamatorie ne deve essere
        responsabile o diventa il far west come già è, e
        non è
        bene.Non esistono cagate diffamatorie: se uno fa le cose per bene non teme di essere diffamato.Chissa' perche' tutti quelli che lamentano di venire diffamati, sono quelli che fanno qualcosa che non va, e si lamentano se qualcuno lo dice apertamente!
        • shevathas scrive:
          Re: inizia il buon senso?

          Non esistono cagate diffamatorie: se uno fa le
          cose per bene non teme di essere
          diffamato.
          quindi se io scrivessi in questo messaggio: "panda rossa è $vagonata_di_insulti_molto_pesanti" sarebbe in realtà colpa tua perché tu non fai le cose per bene ?
          Chissa' perche' tutti quelli che lamentano di
          venire diffamati, sono quelli che fanno qualcosa
          che non va, e si lamentano se qualcuno lo dice
          apertamente!capisco che la diffamazione spesso venga usata strumentalmente per chiudere la bocca a chi fa affermazioni scomode ma questo è un problema di uso improprio dello strumento più che dello strumento in se stesso.
          • panda rossa scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            - Scritto da: shevathas

            Non esistono cagate diffamatorie: se uno fa le

            cose per bene non teme di essere

            diffamato.


            quindi se io scrivessi in questo messaggio:
            "panda rossa è
            $vagonata_di_insulti_molto_pesanti" sarebbe in
            realtà colpa tua perché tu non fai le cose per
            bene
            ?Io so di non meritarmeli per quello che faccio.Al massimo puoi darmeli per quello che penso.Ma tanto Panda Rossa chi e'? Un personaggio virtuale che scrive sul forum di P.I.Tu insulteresti Panda Rossa, mica la persona che ci sta dietro che neanche sai chi e'.

            Chissa' perche' tutti quelli che lamentano di

            venire diffamati, sono quelli che fanno qualcosa

            che non va, e si lamentano se qualcuno lo dice

            apertamente!

            capisco che la diffamazione spesso venga usata
            strumentalmente per chiudere la bocca a chi fa
            affermazioni scomode ma questo è un problema di
            uso improprio dello strumento più che dello
            strumento in se
            stesso.Quando uno strumento viene utilizzato in maniera impropria molto piu' spesso dell'utilizzo proprio, e usandolo impropriamente si fanno molti inaccettabili danni, forse e' il caso di vietare del tutto l'uso di tale strumento.Sono bastati due incidenti mortali a minorenni che guidavano le minicar per mettere in discussione il loro utilizzo indiscriminato.Analogamente basterebbero due ladri (giudicati tali da tribunali) che utilizzassero lo strumento della diffamazione verso qualcuno che li chiama "ladri", per togliere questo strumento o per regolamentarlo un po' meglio.
          • Wolf01 scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            Guarda che la diffamazione in quei casi è decisamente diversa da quella del caso che stai continuando a portare avanti tu.In quel caso non si tratterebbe propriamente di diffamazione, quanto di "scoprire gli altarini", nel senso che se uno fa le cose di nascosto e al pubblico mostra sempre la faccia angelica e sorridente, quando qualcuno lo becca e lo fa notare ecco che si parla subito di diffamazione, e mica si va prima a controllare le attività losche del "diffamato" ma si infierisce su chi ha portato a conoscenza del fatto.Quella di cui parli tu è semplicemente diffamazione e insulto gratuito e ha tutto il diritto a farti spaccare il XXXX dalla polpost, praticamente un po' come nei 3/4 dei post riguardanti i "nostri" politici e manager vari di multinazionali.
          • puttezzo scrive:
            Re: inizia il buon senso?

            il loro "uso indiscriminato", è giusto che le
            minicar debbano essere usate in maniera
            appropriata, ma cosa penseresti se qualcheduno
            avesse proposto invece di vietare, in blocco, le
            auto
            ?Io stapperei bocce di spumante...
          • Sgabbio scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            E' questo il problema del reato di diffamazione. Se uno fa vedere che una persona fa una cosa scorrette, con tanto di prove è tutto, viene sempre denunciata e processata.Si dovrebbe fare come hanno proposto in molti, chi accusa uno di essere diffamate mette su una cauzione, cosi se la cosa è tutto un falso, l'accusato riceve la cauzione.
          • shevathas scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            - Scritto da: Sgabbio
            E' questo il problema del reato di diffamazione.
            Se uno fa vedere che una persona fa una cosa
            scorrette, con tanto di prove è tutto, viene
            sempre denunciata e
            processata.
            è un problema difficilmente eliminabile. A priori non puoi impedire a Tizio di denunciare per qualsiasi motivo, fondato o meno, Caio. E per stabilire se la denunzia di Tizio sia fondata o meno giocoforza devi avviare il procedimento penale.
            Si dovrebbe fare come hanno proposto in molti,
            chi accusa uno di essere diffamate mette su una
            cauzione, cosi se la cosa è tutto un falso,
            l'accusato riceve la
            cauzione.due chiose: nel nostro ordinamento esiste già la possibilità di procedere per "Lite temeraria" contro citando chi ha fatto partire, in malafede, la causa. Secondariamente il chiedere una cauzione (di quanto ?), supponiamo 1.000, per far partire la causa significherebbe porre in difficoltà chi magari ha pochi soldi e viene diffamato. Prendi il caso di una Tizia licenziata ed il cui ex capo scrive ovunque che è una zocc****. Tizia avrebbe il dilemma se spendere 1.000 per una causa che non si capisce, soprattutto quando, sarà finita o ingoiare e tenere i soldi per cose più importanti.
          • Wolf01 scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            Senti, se io beccassi un fantomatico mio vicino di casa con suv, mercedes, villona e robot giardiniere che va a supplicare magari in ospedale chiedendo di non pagare il ticket perchè risulta nullatenente, come minimo gli farei fare una visitina a casa dalla finanza.Quindi lo sputtanerei in tutti i bar della zona, sempre che non sia già sotto gli occhi di tutti.E qui non c'è diffamazione che tenga, è semplicemente la giustizia che non tiene.
          • bubba scrive:
            Re: inizia il buon senso?
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Sgabbio

            E' questo il problema del reato di diffamazione.

            Se uno fa vedere che una persona fa una cosa

            scorrette, con tanto di prove è tutto, viene

            sempre denunciata e

            processata.


            è un problema difficilmente eliminabile. A priori
            non puoi impedire a Tizio di denunciare per
            qualsiasi motivo, fondato o meno, Caio. E per
            stabilire se la denunzia di Tizio sia fondata o
            meno giocoforza devi avviare il procedimento
            penale.In realta' e' facilmente eliminabile (nella sua gran parte). basta introdurre il DOVERE del giudice di rifiutare cause risibili.la diffamazione spesso e' un reato traballante di per se. Anche a mezzo stampa (che e' un mezzo particolare, con l'ordine dei giornalisti, con oggetti fisici prodotti e distribuiti ecc)... figurarsi quello a mezzo internet. Dove oggi il commento a un post c'e' e domani non c'e' piu. Dove il posto dove viene scritto e' magari un singolo post di un blog visitato da 11 persone. Dove miliardi di persone si insultano allegramente ogni giorno senza dover per forza aprire una causa in tribunale.Ma in nome del principio generale (e del fatto che siamo la nazione con piu azzeccagarbugli d'europa) ci si tiene sta cacata cosi com'e'...
        • Guge scrive:
          Re: inizia il buon senso?
          DipendeSe io uso un mezzo di comunicazione broadcastiano (tv, giornale), sarà un'impresa controbattere sperando di raggiungere tutti coloro che hanno avuto l'informazione.Quindi la diffamazione è sempre possibile.Quanto a diffamazione vs falsità, tecnicamente quello che dici è vero. Nella pratica uno si sentirà offeso se a suo carico viene detto qualcosa ritenuto falso: se io dò del fascista a qualcuno non è detto a priori che si offenda o che non si offenda.Nella sostanza, quindi, io ti posso diffamare anche se fai le cose per bene e potrebbe darsi che questa cosa ti danneggi a tal punto da dover ricorrere all'avvocato.
          • bubba scrive:
            Re: inizia il buon senso?

            Quanto a diffamazione vs falsità, tecnicamente
            quello che dici è vero. Nella pratica uno si
            sentirà offeso se a suo carico viene detto
            qualcosa ritenuto falso: se io dò del fascista a
            qualcuno non è detto a priori che si offenda o
            che non si
            offenda.capita anche (e forse sopratutto) tranquillamente il contrario.Mitico il caso di travaglio vs Previti. quest'ultimo ricostruendo i rapporti tra Craxi e Berlusconi, inserisce Previti in un elenco di «clienti di procure e tribunali» (cosi' dice nel suo articolo oggetto del 'reato'). Previti (EFFETIVAMENTE gia' indagato e poi processato e anche condannato qua' e la') gli fa causa.. e vince pure (in primo grado, poi credo sia stata ribaltata). tra l'altro furbescamente Previti gli fa causa civile direttamente ...

            Nella sostanza, quindi, io ti posso diffamare
            anche se fai le cose per bene e potrebbe darsi
            che questa cosa ti danneggi a tal punto da dover
            ricorrere
            all'avvocato.
      • gino tavera scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        - Scritto da: Pino
        Buon senso di cosa, se uno apre un sito deve
        moderare cosa viene scritto, ma se permette la
        scrittura di cagate diffamatorie ne deve essere
        responsabile o diventa il far west come già è, e
        non è
        bene.Quando ad un sito gli si viene data l'autorizzazione (e tra le altre cose) alla pubblicazione di interventi esterni, se non è moderato, poi non si vada a piangere sul latte versato !!!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: inizia il buon senso?
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Pino

          Buon senso di cosa, se uno apre un sito deve

          moderare cosa viene scritto, ma se permette la

          scrittura di cagate diffamatorie ne deve essere

          responsabile o diventa il far west come già è, e

          non è

          bene.

          il tuo messaggio mi offende nell'animo.
          Chiedo alla redazione di elimiarlo o mi vedrò
          costretto a denunziare il signor punto
          informatico e il signor internet alla procura di
          paperopoli.
          Sono serissimo.Dimentichi di querelare pure il tuo provider che ti fa arrivare l'informazione in casa, nonche' il produttore del tuo sistema operativo e browser (se riconducibili ad una persona fisica), egualmente corresponsabili.
      • ninjaverde scrive:
        Re: inizia il buon senso?
        - Scritto da: Pino
        Buon senso di cosa, se uno apre un sito deve
        moderare cosa viene scritto, ma se permette la
        scrittura di cagate diffamatorie ne deve essere
        responsabile o diventa il far west come già è, e
        non è
        bene.Forse ti sfugge una piccola differenza tra un giornale ed un Blog, anzi più di una.1)Il direttore di un giornale ha dei dipendenti, quindi subalterni che conosce bene.2) Il giornale viene stampato solo quando il direttore o chi per lui ha letto gli articoli e li manda in stampa.INVECE3)Un Blog può essere inviato da chiunque firmato, non firmato, con uno pseudonimo, o anche attraverso anonimizzazione. Quindi il moderatore non conosce di persona chi scrive.4) E' pur vero che le mail-list il moderatore può impedire la pubblicazione immediata dei messaggi, ma talvolta può concedere permessi di invio senza moderazione. Questo lo si può fare normalmente sui Blog.Quindi il messaggio "esce" e solo in un secondo tempo il moderatore lo potrà rimuovere. Quindi basta una svista, o un pò di fiducia data ad X e non so neanche se i Blog funzionino con la possibilità di invio differito: quindi.....le condizioni oggettive sono un tantino diverse dalla stampa tradizionale.
    • PeNNa Nera scrive:
      Re: inizia il buon senso?
      buon senso ,mmmmm ma lo hanno mai avuto ?http://www.spazioib.name/708/?ref=cdman
    • infame scrive:
      Re: inizia il buon senso?
      - Scritto da: rino
      che stia iniziando un periodo di buon senso
      oppure siamo davanti alla solita mosca bianca?
      vedremoquello che l'autore dell'articolo non sa, o non dice, è che esistono decine di sentenze, di ogni grado, che affermano l'esatto opposto.una sentenza non fa primavera...
Chiudi i commenti