Google dice, Google fa

Android si aggiorna superando le opportunità per controllare a voce lo smartphone messe a disposizione dal corrispettivo su iPhone. Per sfruttarle occorre Froyo. Nel frattempo, gli smartphone si vendono a palate

Roma – Google ha aggiornato Gesture Search app per Android e l’applicazione Android per le ricerche vocali.

A quest’ultima ha aggiunto una funzionalità chiamata Voice Actions , che permette di attivare alcune azioni dello smartphone con comandi vocali : basterà parlare per ottenere indicazioni stradali, chiamare i contatti (o il numero di aziende di cui si conosce solo il nome e non il numero che verrà cercato su Google), avviare il lettore musicale (anche se non funziona con quello nativo ma occorre prima installare Pandora, Last.fm, Rdio o mSpot), navigare o cercare qualcosa su Google (ma solo con “mi sento fortunato), prendere note personali o scrivere e inviare email o SMS. Insomma, qualcosina in più della medesima funzionalità per iPhone, in maniera molto simile a quanto farà Windows Phone 7 .

La precisione con cui le indicazioni vocali vengono comprese dal dispositivo sembrano molto buone . La nuova versione necessita di Android 2,2 (Froyo) e, per il momento, i comandi sono esclusivamente in inglese e per il mercato degli Stati Uniti. Nel caso in cui si voglia provare fuori dagli States occorre prima installare Market Enabler , per cambiare la propria posizione attuale di utilizzo.

Fra le novità per il SO mobile di Google anche Chrome to phone , applicazione che permette di condividere le pagine Web che si stanno visualizzando sul browser desktop con un dispositivo dotato di Android 2.2 . Allo stesso modo posso essere inviati allo smartphone numeri di telefono e indicazioni stradali. L’opzione non funziona nella direzione inversa (da dispositivo mobile a browser desktop).

Le novità offerte da Google per il suo sistema operativo mobile sembrano seguire i ritmi di crescita delle vendite dei dispositivi che la incorporano che, secondo le ultime statistiche effettuate , nel secondo trimestre 2010 ha raccolto il 17,2 per cento delle vendite mondiali , facendo balzare Android al terzo posto dopo Symbian di Nokia (che detiene con i suoi cellulari ancora il 41 per cento, meno 10 per cento però rispetto allo scorso anno) e RIM (che ha perso un punto attestandosi al 18 per cento). In quarta posizione iPhone OS con il 14 per cento del mercato.

Per quanto riguarda specificatamente gli smartphone , Android avrebbe superato RIM diventando la piattaforma numero uno negli Stati Uniti .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giacobbo Baskervill e I scrive:
    Prior art di Java!
    Un unico filo conduttore lega gli alieni, le piramidi, i Templari e Java! E io e Zahi Hawass possiamo dimostrarlo, qui, in esclusiva mondiale a Troyager! Ma fra poco, dopo la pubblicità! (cylon)
  • Giacobbo Baskervill e I scrive:
    Prior art di Java!
    Un unico filo conduttore lega gli alieni, le piramidi, i Templari e Java! E io e Zahi Hawass possiamo dimostrarlo, qui, in esclusiva mondiale a Troyager! Ma fra poco, dopo la pubblicità! (cylon)
  • Cavallo Pazzo scrive:
    la torta della nonna
    Quando uno fa una torta, tutti ne vogliono una fetta...
  • v67 scrive:
    Ma chi se ne frega no?
    Android sta spopolando, gli altri rosicano e cercano di frenare l'ascesa, cosa c'è di strano?assolutamente niente.A noi che ci frega? tanto sono tutti lupi, noi siamo le pecore, che ci mangi un lupo o un'altro non cambia niente quindi rimando all'oggetto.La democrazia è una pecora in mezzo a due lupi che decidono frà loro chi se la mangerà...La libertà è una pecora bene armata che contesta il voto...Devo aggiungere altro?
  • reXistenZ scrive:
    errore
    sbagliato articolo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 agosto 2010 13.07-----------------------------------------------------------
  • anonimo scrive:
    UN AGGIORNAMENTO
    è notizia di oggi che Google ha risposto picche a Oracle:http://www.intomobile.com/2010/08/13/google-calls-oracle-android-lawsuit-baseless/
    • scrotone scrive:
      Re: UN AGGIORNAMENTO
      - Scritto da: anonimo
      è notizia di oggi che Google ha risposto picche a
      Oracle:
      http://www.intomobile.com/2010/08/13/google-calls-Chi sei tu per pubblicare "notizie" e "aggiornamenti"? Sei forse della redazione? Sei autorizzato a pubblicare link e materiale? Siamo proprio alla frutta.
      • Mr Stallman scrive:
        Re: UN AGGIORNAMENTO
        In effetti l'idea che a breve saranno brevettate anche le lettere dell'alfabeto e tutti i numeri primi molto probabilmente non è condivisa all'unanimità.
        • scrotone scrive:
          Re: UN AGGIORNAMENTO
          - Scritto da: Mr Stallman
          In effetti l'idea che a breve saranno brevettate
          anche le lettere dell'alfabeto e tutti i numeri
          primi molto probabilmente non è condivisa
          all'unanimità.E questa cosa l'hai sognata stanotte?
          • Mr Stallman scrive:
            Re: UN AGGIORNAMENTO
            Mi pare che l'esprimere idee e concetti in libertà è alla base della psicanalisi. Ed è un dato di fatto che l'inconscio collettivo che tutto guida e tutto dirige sa già in anticipo di chi sbarazzarsi.
          • Mr Stallman scrive:
            Re: UN AGGIORNAMENTO
            Iscritto sul tempio dell'Oracolo di Delfi campeggiava a caratteri cubitali l'iscrizione "conosci te stesso".Oracle è il vero paradosso dei tempi moderni.
      • lordream scrive:
        Re: UN AGGIORNAMENTO
        - Scritto da: scrotone
        - Scritto da: anonimo

        è notizia di oggi che Google ha risposto picche
        a

        Oracle:


        http://www.intomobile.com/2010/08/13/google-calls-
        Chi sei tu per pubblicare "notizie" e
        "aggiornamenti"? Sei forse della redazione? Sei
        autorizzato a pubblicare link e materiale? Siamo
        proprio alla
        frutta.allora ragioniamo.. se non si pubblicano link non ti va bene.. se vengono pubblicati non ti va bene.. se si fanno domande non ti va bene.. se si danno risposte non ti va bene.. mettiti daccordo con te stesso ragazzo mio altrimenti rimani al livello troll e tutti ti prendono in giro per il nome
        • scrotone scrive:
          Re: UN AGGIORNAMENTO
          - Scritto da: lordream
          - Scritto da: scrotone

          - Scritto da: anonimo


          è notizia di oggi che Google ha risposto
          picche

          a


          Oracle:





          http://www.intomobile.com/2010/08/13/google-calls-

          Chi sei tu per pubblicare "notizie" e

          "aggiornamenti"? Sei forse della redazione? Sei

          autorizzato a pubblicare link e materiale? Siamo

          proprio alla

          frutta.

          allora ragioniamo.. se non si pubblicano link non
          ti va bene.. se vengono pubblicati non ti va
          bene.. se si fanno domande non ti va bene.. se si
          danno risposte non ti va bene.. mettiti daccordo
          con te stesso ragazzo mio altrimenti rimani al
          livello troll e tutti ti prendono in giro per il
          nome1) Metti 3 puntini (...) invece di 2 (..).2) Usa anche delle virgole ogni tanto.3) Si scrive "d'accordo" non "daccordo".4) "scrotone" non è il mio nome, ma il mio nick.
        • collione 2 scrive:
          Re: UN AGGIORNAMENTO
          - Scritto da: lordream altrimenti rimani al
          livello troll e tutti ti prendono in giro per il
          nomeProprio come succede a te, allora.
    • Wolf01 scrive:
      Re: UN AGGIORNAMENTO
      Magari fra un annetto Google comprerà Oracle... :D
  • Mario Michelini scrive:
    SCOracle
    SCOracle: la bancarotta è il loro futuro...http://twitter.com/jcheng/status/21025696190Amen
    • Pippo scrive:
      Re: SCOracle
      La potenza economica di Oracle non è paragonabile a quella di SCO che di fatto era una scatola vuota... Il portfolio di prodotti della Oracle è incredibile come lo è anche la base di clienti!
      • scrotone scrive:
        Re: SCOracle
        - Scritto da: Pippo
        La potenza economica di Oracle non è paragonabile
        a quella di SCO che di fatto era una scatola
        vuota... Il portfolio di prodotti della Oracle è
        incredibile come lo è anche la base di
        clienti!E questa affermazione cosa apporta di produttivo alla discussione? Solo parole scritte tanto per scrivere, senza un senso o una finalità produttiva. Che tristezza.
        • giorgio scrive:
          Re: SCOracle
          Pappa per gli avvocati, pubblicita', barca nuova per Oracle.
        • Pippo scrive:
          Re: SCOracle
          Significa che puoi odiare Oracle quanto vuoi... tanto quelli vanno avanti per la loro strada che è fare soldi a palate ed i mezzi per farli li hanno tutti... fidati. Sveglia!
          • scrotone scrive:
            Re: SCOracle
            - Scritto da: Pippo
            Significa che puoi odiare Oracle quanto vuoi...
            tanto quelli vanno avanti per la loro strada che
            è fare soldi a palate ed i mezzi per farli li
            hanno tutti... fidati.
            Sveglia!Appunto, dici solo ovvietà. Ripeto quanto detto in precedenza: quale utilità ha il tuo intervento all'interno della discussione?
  • Categorico scrive:
    Ellison ha fiutato l'affare...
    ...E molto probabilmente vuole "convincere" Google a prendere Oracle come socio in Android.
    • scrotone scrive:
      Re: Ellison ha fiutato l'affare...
      - Scritto da: Categorico
      ...E molto probabilmente vuole "convincere"
      Google a prendere Oracle come socio in
      Android.Da quale fonte hai ottenuto questa informazione? Oppure è solo una tua idea, quindi con valore zero assoluto?
  • Linus Formatta Dos scrive:
    Debian che passi a MariaDB
    Se è cosi il fork MySQL già c'è e sarebbe il caso di abbandonare per sempre MySQL. Su Debian, Ubuntu e derivati dalle prossime release ci sarà MariaDB:http://askmonty.org/wiki/MariaDB
    • illegale scrive:
      Re: Debian che passi a MariaDB
      - Scritto da: Linus Formatta Dos
      Se è cosi il fork MySQL già c'è e sarebbe il caso
      di abbandonare per sempre MySQL.Ci pensi tu con tutta la tu enfasi a convincere tutti gli hosters del pianeta? Dai prova! :D
      Su Debian, Ubuntu e derivati dalle prossime
      release ci sarà
      MariaDB:

      http://askmonty.org/wiki/MariaDBSeee, famose una canna de maria che è meglio (rotfl)Ma dai, ragiona, non voglio far paragoni (lungi da me paragonare la potenza e flessibilità di mysql a qualsiasi altro db) ma, se un commodore 64 è alla base di un sistema che funziona, aldilà del suo stato da defunto conclamato, perchè mai si dovrebbe abbandonarlo per Maria?Nel frattempo che mediti sul dilemma, goditi questohttp://www.youtube.com/watch?v=XhOC4sDPg8c :D
      • Linus Formatta Dos scrive:
        Re: Debian che passi a MariaDB
        MariaDB è retrocompatibile con mysql, ha un storage engine molto più performante, ha introdotto il Percona XtraDB Engine...Ed è sviluppato non da una troll company ma dallo sviluppatore originario di mysql :)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Debian che passi a MariaDB
          Il problema sta del hosting, cioè Mysql "domina". Al meno che Oracle non faccia chiudere tutto in uno scantinato.
          • scrotone scrive:
            Re: Debian che passi a MariaDB
            - Scritto da: Sgabbio
            Il problema sta del hosting , cioè Mysql "domina".
            Al meno che Oracle non faccia chiudere tutto in
            uno scantinato.1) Impara a scrivere.2) Impara a rileggere.
        • ... scrive:
          Re: Debian che passi a MariaDB
          MariaDB... Percona... ma che nomi sono?!?A questo punto preferisco MSSql CE 4.0 che sta per uscire ed è il vero futuro dei database per il web.
          • lordream scrive:
            Re: Debian che passi a MariaDB
            - Scritto da: ...
            MariaDB... Percona... ma che nomi sono?!?
            A questo punto preferisco MSSql CE 4.0 che sta
            per uscire ed è il vero futuro dei database per
            il
            web.mio dio.. spero vivamente di no.. un database marchiato microsoft è l'ultima cosa che vorrei su una mia macchina.. e di certo non lo proporrò ai miei clienti
          • valerivs scrive:
            Re: Debian che passi a MariaDB
            Proponigli FileMaker ;-)
      • scrotone scrive:
        Re: Debian che passi a MariaDB
        - Scritto da: illegale
        Seee, famose una canna de maria che è meglio
        (rotfl)Nel tuo caso è la consuetudine.
        Ma dai, ragiona, non voglio far paragoni (lungi
        da me paragonare la potenza e flessibilità di
        mysql a qualsiasi altro db) ma, se un commodore
        64 è alla base di un sistema che funziona, aldilà
        del suo stato da defunto conclamato, perchè mai
        si dovrebbe abbandonarlo per
        Maria?Dicci tu il perchè non si dovrebbe. Devi imparare che non si deve solo fare domande, ma anche scrivere risposte.
        Nel frattempo che mediti sul dilemma, goditi
        questo
        http://www.youtube.com/watch?v=XhOC4sDPg8c

        :DTi piace proprio il fumo, eh?
  • AMSOFT scrive:
    questo è solo l'antipasto!
    Dunque cerchiamo di fare il puntoQuesta è la conferma che questa acquisizione da parte di Oracle è quanto di peggio potesse capitare per il mondo opensource. Rischiamo di vedere crollare i prodotti di punta dell'opensource con pesanti modifiche al web e a quanto gira intorno. A questo punto i timori di molti purtroppo sono completamente fondati. Personalmente come soluzione sia per mysql che per altri prodotti, potrebbe essere la nascita di fork ma sponsorizzati da grandi aziende, e qui penso ad esempio all'IBM, ma va fatto subito prima che sia troppo tardi.Resta il fatto che SUN una grande azienda che puntava sull'opensource, e che ha dato tanto all'informatica non è riuscita a campare e può essere la prova che ancora siamo molto lontani da un modello opensource e libero che per come va il mondo oggi possa essere vincente.La vicenda Android rispetto a quando scritto sopra e a quello che potrà capitare nei prossimi mesi, è solo un piccolo antipasto.
    • Linus Formatta Dos scrive:
      Re: questo è solo l'antipasto!
      Dopo SCO ora tocca a Oracle...I grafici in fondo alla pagina corrispondono all'inizio della battaglia "legale":http://en.wikipedia.org/wiki/SCO_Group
      • iRoby scrive:
        Re: questo è solo l'antipasto!
        Ma tu pensa, milioni di persone che odiano un'azienda...E questa fallisce, indipendentemente da quante risorse abbia...
    • anonimo scrive:
      Re: questo è solo l'antipasto!
      - Scritto da: AMSOFT
      Dunque cerchiamo di fare il punto
      Questa è la conferma che questa acquisizione da
      parte di Oracle è quanto di peggio potesse
      capitare per il mondo opensource. Rischiamo di
      vedere crollare i prodotti di punta
      dell'opensource con pesanti modifiche al web e a
      quanto gira intorno. A questo punto i timori di
      molti purtroppo sono completamente fondati.
      Guarda che Google per Android non ha usato la versione open source di Java, ma ha fatto una versione chiamata Davlik che è completamente proprietaria e che è un clone di Java ME che è di SUN e non è sotto GPL.Quindi per ora l'open source non c'entra.Se tu usi la versione GPL di Java sei al riparo dal problema brevetti perché è stata rilasciata da SUN stessa e secondo i termini della GPL ha quindi rinunciato a quei brevetti (solo per la versione GPL).
      • AMSOFT scrive:
        Re: questo è solo l'antipasto!
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: AMSOFT

        Dunque cerchiamo di fare il punto

        Questa è la conferma che questa acquisizione da

        parte di Oracle è quanto di peggio potesse

        capitare per il mondo opensource. Rischiamo di

        vedere crollare i prodotti di punta

        dell'opensource con pesanti modifiche al web e a

        quanto gira intorno. A questo punto i timori di

        molti purtroppo sono completamente fondati.



        Guarda che Google per Android non ha usato la
        versione open source di Java, ma ha fatto una
        versione chiamata Davlik che è completamente
        proprietaria e che è un clone di Java ME che è di
        SUN e non è sotto
        GPL.
        Quindi per ora l'open source non c'entra.

        Se tu usi la versione GPL di Java sei al riparo
        dal problema brevetti perché è stata rilasciata
        da SUN stessa e secondo i termini della GPL ha
        quindi rinunciato a quei brevetti (solo per la
        versione
        GPL).Grazie della precisazione anche se non mi è chiaro da dove è nato Dalvik. In pratica hanno preso come 'base' JAVA ME il quale invece non era libero?
        • anonimo scrive:
          Re: questo è solo l'antipasto!
          - Scritto da: AMSOFT
          - Scritto da: anonimo

          - Scritto da: AMSOFT


          Dunque cerchiamo di fare il punto


          Questa è la conferma che questa acquisizione
          da


          parte di Oracle è quanto di peggio potesse


          capitare per il mondo opensource. Rischiamo di


          vedere crollare i prodotti di punta


          dell'opensource con pesanti modifiche al web
          e
          a


          quanto gira intorno. A questo punto i timori
          di


          molti purtroppo sono completamente fondati.






          Guarda che Google per Android non ha usato la

          versione open source di Java, ma ha fatto una

          versione chiamata Davlik che è completamente

          proprietaria e che è un clone di Java ME che è
          di

          SUN e non è sotto

          GPL.

          Quindi per ora l'open source non c'entra.



          Se tu usi la versione GPL di Java sei al riparo

          dal problema brevetti perché è stata rilasciata

          da SUN stessa e secondo i termini della GPL ha

          quindi rinunciato a quei brevetti (solo per la

          versione

          GPL).
          Grazie della precisazione anche se non mi è
          chiaro da dove è nato Dalvik. In pratica hanno
          preso come 'base' JAVA ME il quale invece non era
          libero?Google ha creato Dalvik che è incompatibile con la VM di JAVA, ma al tempo stesso ha un traduttore che ricompila il codice per Dalvik. In parole povere puoi scrivere in Java come se usassi la VM di Java anche se la VM è stata scritta in modo diverso.Per farti un esempio: Mono usa le *stesse* istruzioni standardizzate di .NET ma le due VM sono scritte in modo diverso.Dalvik non usa le istruzioni di Java e le due VM sono scritte presumibilmente in modo diverso (dico presumibilmente visto che di Dalvik non c'è il sorgente) e sfrutta il traduttore per utilizzare Java come linguaggio. Ma non è tanto il codice che deve essere diverso (anche se oltre ai brevetti hanno anche fatto causa per una questione di copyright, ma per il momento non si sa su cosa) , ma è il tipo di progettazione che può violare i brevetti anche con due VM che non sono identiche. In realtà anche con tutta la buona fede e le buone attenzioni, pur sapendo del rischio, Google può aver violato i brevetti.Se invece Google avesse preso la versione GPL e l'avesse ampliata ora non avrebbe questi problemi, ma probabilmente meno GPL c'era in Android e meglio era per loro visto che volevano licenziare il loro sistema operativo ai produttori di dispositivi mobili. Oppure pagava a SUN la licenza per Java ME e stava tranquilla e focalizzava l'attenzione sul software senza beghe legali.Comunque la summa di tutto è che non è una questione di open source, ma l'opposto.Se vuoi leggerti quali brevetti sono stati violati, questa è la denuncia:http://www.scribd.com/doc/35811761/Oracle-s-complaint-against-Google-for-Java-patent-infringementQuesti i brevetti:http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO1&Sect2=HITOFF&d=PALL&p=1&u=/netahtml/PTO/srchnum.htm&r=1&f=G&l=50&s1=7426%2C720.PN.&OS=PN/7426%2C720&RS=PN/7426%2C720http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO1&Sect2=HITOFF&d=PALL&p=1&u=/netahtml/PTO/srchnum.htm&r=1&f=G&l=50&s1=RE38%2C104.PN.&OS=PN/RE38%2C104&RS=PN/RE38%2C104Gli altri li trovi tutti qui http://www.google.com/patents inserendo questi numeri: 6125447 6192476 6530080 6910205 6061520
          • anonimo scrive:
            Re: questo è solo l'antipasto!
            Piccole correzioni:Dalvik è sotto licenza Apache 2.0Sun ha rilasciato una versione open source di Java ME sotto licenza GPL chiamata PhoneME
    • guast scrive:
      Re: questo è solo l'antipasto!
      Beh ti sei impegnato per fare la trollata.Non ci sono brevetti pendenti su mysql nonchè ci sono alternative tipo postgresql.Quanto a Java a parte il nome non ci sono brevetti sul linguaggio, ma i brevetti pendenti sono sulla Virtual Machine. Se veramente Oracle ci andasse giù pesante partendo da quello che è libero della OpenJDK si potrebbe fare una VM che non dipende da Oracle.Quello che ha cercato di fare Google era attaccabile in partenza dagli avvocati perchè si è limitata ad assumere persone della Sun e a fargli rifare le stesse cose.
      • AMSOFT scrive:
        Re: questo è solo l'antipasto!
        - Scritto da: guast
        Beh ti sei impegnato per fare la trollata.
        Non ci sono brevetti pendenti su mysql nonchè ci
        sono alternative tipo
        postgresql.

        Quanto a Java a parte il nome non ci sono
        brevetti sul linguaggio, ma i brevetti pendenti
        sono sulla Virtual Machine. Se veramente Oracle
        ci andasse giù pesante partendo da quello che è
        libero della OpenJDK si potrebbe fare una VM che
        non dipende da
        Oracle.

        Quello che ha cercato di fare Google era
        attaccabile in partenza dagli avvocati perchè si
        è limitata ad assumere persone della Sun e a
        fargli rifare le stesse
        cose.So che sembra impossibile, ma ci sono anche persone come il sottoscrittoche non scrivono su PI per trollare.Tu dovresti invece impegnarti per una risposta migliore.Da quando un'azienda non può assumere personale di un'altra azienda? Di questo passo quindi secondo te accusare Microsoft, in quanto c# ha una sintassi molto simile a java?avere come alternativa postgreesql non significa che non ci siano problemi, o pensi che tutti i siti web ed i server con uno schiocco di dita migrano da mysql a postegree?
        • guast scrive:
          Re: questo è solo l'antipasto!

          Da quando un'azienda non può assumere personale
          di un'altra azienda? Di questo passo quindi
          secondo te accusare Microsoft, in quanto c# ha
          una sintassi molto simile a
          java?Mica ho detto questo. Oracle sostiene che le persone assunte da google non hanno fatto del lavoro nuovo, hanno semplicemente riutilizzato il lavoro fatto precedentemente in Sun e su questo ha basato la sua causa.Non so se sia vero o no. Però sottolinea il fatto che i brevetti sono sull'implementazione di Java e questo si può risolvere.
          avere come alternativa postgreesql non significa
          che non ci siano problemi, o pensi che tutti i
          siti web ed i server con uno schiocco di dita
          migrano da mysql a
          postegree?Si tengono mysql che non è brevettato quindi non devono pagare niente.Se Oracle smette di svilupparlo i nuovi progetti li fanno con postgresql.
    • collione scrive:
      Re: questo è solo l'antipasto!
      che oracle sia il male non c'è dubbiogoogle però l'avrà vinta e questo perchè dalvik sta a java come gcc sta visualcdalvik non è compatibile con jvm nè come bytecode e addirittura pure come costrutti del linguaggionon è un caso che google ha creato un traduttore che converte codice java in codice dalvikoracle ci sta provando ma avrà una sonora lezione, oltre all'inimicarsi tutto il mondo open e accrescere il prestigio di ibm ( sua storica rivale )
    • lordream scrive:
      Re: questo è solo l'antipasto!
      ricordatevi questo nome Neelie Kroesmentre tutto il mondo open source temeva per il matrimonio tra sun e oracle lei diceva "Ora sono certa che la competizione e linnovazione sarà preservata su tutti i mercati interessati. Lacquisizione di Sun da parte di Oracle ha la possibilità di rivitalizzare gli asset del mercato e di creare nuovi e innovativi prodotti."da allora solo patent trollingmaXXXXXXXXXX Neelie Kroes
      • anonimo scrive:
        Re: questo è solo l'antipasto!
        - Scritto da: lordream
        ricordatevi questo nome Neelie Kroes
        mentre tutto il mondo open source temeva per il
        matrimonio tra sun e oracle lei diceva "Ora sono
        certa che la competizione e linnovazione sarà
        preservata su tutti i mercati interessati.
        Lacquisizione di Sun da parte di Oracle ha la
        possibilità di rivitalizzare gli asset del
        mercato e di creare nuovi e innovativi
        prodotti."

        da allora solo patent trolling
        maXXXXXXXXXX Neelie KroesIl patent trolling lo fanno quelle aziende che non sviluppano niente, ma registrano solo brevetti. Non mi sembra questo il caso. Con questo non voglio dire che l'avrà vinta Oracle.Neelie Kroes non è che fa le scelte come gira a lei o ha la sfera di cristallo sulle cause per brevetti che faranno più avanti delle aziende, Google cmq mica va in bancarotta, se vuole continua la causa oppure si accorda.Quindi mandarla a fanXXXX è solo maleducazione bella e buona. Neelie Kroes è vicina al mondo open source e lo dimostra il suo video di apertura per il Guadec(il meeting annuale europeo della comunità GNOME):http://www.youtube.com/watch?v=ok100U4Fo3Y
        • Linus Formatta Dos scrive:
          Re: questo è solo l'antipasto!
          Nella mente della gente Oracle è già morta. E dal momento che la realtà corrisponde alla cristallizzazione del pensiero non ci sono santi che possono salvarla.
          • Rover scrive:
            Re: questo è solo l'antipasto!
            Se tu chiedi a 100 persone che usano il PC per qualsiasi motivo cosa è Oracle, penso che al max 5 ti parlino di una barca, e al max 1 ti parli di un sw per pc. Perchè se lo è trovato, tra l'altro in maniera trasparente, sul PC dell'ufficio.Quindi di che gente parli?
          • Sgabbio scrive:
            Re: questo è solo l'antipasto!
            Oracle ? Alcuni direbbero che è un personaggio dei fumetti :D
      • Neelie Kroes scrive:
        Re: questo è solo l'antipasto!
        - Scritto da: lordream
        maXXXXXXXXXX Neelie KroesMa vacci tu, big cazzar italian!Io non conoscere you.F.Y.
  • arturo scrive:
    forse
    vendo armadio rack ...http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=260649708404&ssPageName=STRK:MESELX:IT
  • lucapas scrive:
    Ma quando la finiamo ...
    con questi brevetti "anti progresso"? Un po' di sana competizione e vinca il migliore no?Questi di Oracle poi sono proprio patetici! Il loro acquisto si è rivelato solo un buisness ma presto Oracle verrà acquistata da Google e tutti i dirigenti andranno a mendicare da un'altra parte!
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma quando la finiamo ...
      - Scritto da: lucapas
      con questi brevetti "anti progresso"? Un po' di
      sana competizione e vinca il migliore
      no?Tra la sana competizione annoveri lo scopiazzamento parassita o no?Nelle competizioni ci sono delle regole.
      • Linus Formatta Dos scrive:
        Re: Ma quando la finiamo ...
        Infatti chi non si adegua la strada maestra è la bancarotta:http://en.wikipedia.org/wiki/SCO_Group
      • lucapas scrive:
        Re: Ma quando la finiamo ...

        Tra la sana competizione annoveri lo
        scopiazzamento parassita o
        no?

        Nelle competizioni ci sono delle regole.Non vedo perché non si possa copiare e perfezionare (o anche peggiorare dipende anche dalle capacità) una buona idea. Come dicevo il progresso viene proprio da questo e bloccarlo coi brevetti è assurdo! Ammetto al limite un riconoscimento speciale a chi ha avuto l'intuizione, ma che sia una tantum e non pagamenti all'infinito a far felici nipoti e pronipoti.
        • anonimo scrive:
          Re: Ma quando la finiamo ...
          - Scritto da: lucapas
          ma che sia una tantum e non
          pagamenti all'infinito a far felici nipoti e
          pronipoti.I brevetti non durano all'infinito.Java ME poteva essere preso in licenza da Google eliminando alla radice il problema dei brevetti. Invece Google ha ricreato un prodotto in sostanza identico tanto per non dare una lira a SUN che però aveva investito per crearlo. Poi se i brevetti ci sono in America e sono protetti dalla legge c'è poco da piangere, specie da parte di un'azienda come Google che brevetta sul software quanto gli altri. Non è la fatina buona, se un giorno lontano Google avrà forte bisogno di cash farà anche lei le sue belle cause per i brevetti.
  • cognome e nome scrive:
    si vero
    mi chiamo valter rossi , Partner  di Securitas Aurum...Voglio informarti che da oggi è possibile avere un consumo senza debito, grazie alla nostra azienda, che oramai  ha fatturato oltre 150 milioni di uro in meno di 2 anni, e sta rendendo felice la vita di oltre 20.000 clienti in tutto il mondo...Siamo prossimi all' entrata in Borsa, quindi verremo quotati al Nasdaq di New York...Abbiamo il prodotto migliore del mondo, cioè Oro, tutti ne vogliono il più possibile...Ti invito per tanto a vedere la prensetazione nel mio sito web (che trovi in fondo) e sono sicuro che sarai altamente interessato, quindi mi trovi disponibile per informazioni... o via mail oppure su skype: cdman2000Ti auguro una buona visione e una splendida giornataCordiali Saluti valter rossiPartner Securitas Aurumhttp://cdman.securitas-aurum.com/index.php?L=5
  • Linus Trovaldos scrive:
    David Boies: lo stesso di SCO !!
    Ma il legale non è David Boies, lo stesso del caso SCO?
    • anoMIMO scrive:
      Re: David Boies: lo stesso di SCO !!
      - Scritto da: Linus Trovaldos
      Ma il legale non è David Boies, lo stesso del
      caso
      SCO?Eh, già...suppongo che finirà nello stesso modo per Oracle!Beccatevi intanto il curriculum dell'avvocatone:http://en.wikipedia.org/wiki/David_Boies#Notable_cases
    • r1348 scrive:
      Re: David Boies: lo stesso di SCO !!
      Già, una garanzia! :DFinirà che un giudice stabilisce che la proprietà intellettuale di Java non è di Oracle (rotfl)
  • Linus Trovaldos scrive:
    Allora pure Openjdk.Java.net
    Allora pure questi sono fuorilegge:http://openjdk.java.net/
    • guast scrive:
      Re: Allora pure Openjdk.Java.net
      - Scritto da: Linus Trovaldos
      Allora pure questi sono fuorilegge:

      http://openjdk.java.net/No
  • kakkola scrive:
    gpl v3
    Mi manca un tassello... se non sbaglio (ed eventualmente correggetemi) java viene rilasciato con licenza GPLv3. E se non sbaglio ulteriormente la GPLv3 dovrebbe difendere dal pericolo di speculazione sui brevetti. Probabilmente c'è qualcosa di errato o mancante nel mio ragionamento: chi mi sa dare delucidazioni? (astenersi perditempo)Grazie
    • Mr Stallman scrive:
      Re: gpl v3
      Tutta questa pubblicità gratis ti sembra poco?
    • anonimo scrive:
      Re: gpl v3
      - Scritto da: kakkola
      Mi manca un tassello... se non sbaglio (ed
      eventualmente correggetemi) java viene rilasciato
      con licenza GPLv3. E se non sbaglio ulteriormente
      la GPLv3 dovrebbe difendere dal pericolo di
      speculazione sui brevetti. Probabilmente c'è
      qualcosa di errato o mancante nel mio
      ragionamento: chi mi sa dare delucidazioni?
      (astenersi
      perditempo)
      GrazieSemplicemente Google non ha usato la versione GPL. All'inizio Google e Sun si volevano accordare per Java ME. In pratica Sun voleva mettersi in mezzo tra Google e i produttori di cellulari per prendere una percentuale per ogni telefono venduto. Google quindi preferì creare Dalvik. Siccome probabilmente temevano di essere denunciati per violazione di brevetti riscrissero Java Micro Edition da zero sotto il nome di Dalvik e la resero incompatibile con la Java VM di SUN.Nonostante Dalvik sia stata progettate in modo diverso quelli di Google hanno creato una specie di traduttore che ricompilava Java in codice buono per Dalvik.A SUN Dalvik fece girare le balle. Non solo perché non prendeva i soldi delle licenze, ma perché Dalvik poteva diventare lo standard di fatto sui dispositivi mobili.Quando Google annunciò il suo Android SUN perse l'80% in borsa.Se Google facesse rilasciasse Davilk sotto GPL come prodotto derivato da Java allora sarebbe al paro dai brevetti, almeno per il futuro. Mentre per quanto riguarda il passato è tutto da vedere, probabilmente Google darà qualche vagonata di soldi ad Oracle per toglierseli dalle scatole e non avere ripercussioni in borsa.Fatto sta che alla fine SUN ha fatto Java, ma ne hanno tratto maggiore profitto altre aziende come ad esempio IBM. I soldi li ha fatti con la causa contro Microsoft che ha fruttat 1,2 miliardi di dollari e probabilmente anche con questa contro Google potrebbe tirarne su molti altri. Anche se è tutto da vedere.
  • Mr Stallman scrive:
    Larry Ellison ha preso un colpo di sole?
    Android OS è più da due anni che viene sviluppato e Sun Microsystems è stata acquistata da Oracle solo quest'anno.Come è possibile che ci sia violazione di copyright?Il boss di Oracle Larry Ellison avrà preso un'insolazione?
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Larry Ellison ha preso un colpo di sole?
      La risposta è molto semplice: come riporta Gartner, la quota di mercato dei cellulari muniti di Android è balzata dall'1,8% di un anno fa al 17,2% del secondo trimestre 2010!Il che significa che, sino ad un anno fa, Android era all'1,8% e Oracle poteva strafregarsene; ora Android è al 17.2% e ciò comincia a fare gola a parecchi avvoltoi.La mancanza di scrupoli non ha limiti ...
      • Mr Stallman scrive:
        Re: Larry Ellison ha preso un colpo di sole?
        Ma Larry almeno lo sa in cosa consiste Java?http://punto-informatico.it/1757698/PI/News/ufficiale-java-open-source.aspx
  • Uau (TM) scrive:
    ###
    Non funziona molto bene questo forum direi, doveva essere una risposta al thread sopra...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 agosto 2010 16.57-----------------------------------------------------------
    • come come scrive:
      Re: ###
      - Scritto da: Uau (TM)
      Non funziona molto bene questo forum direi,
      doveva essere una risposta al thread
      sopra...sai com'è...il motore è ASP... cosa pretendi?;-)
      • Uau (TM) scrive:
        Re: ###
        - Scritto da: come come
        sai com'è...
        il motore è ASP... cosa pretendi?
        ;-)Asp.net....Direi che c'è una bella differenza (che tu sicuramente non saprai).Poi anche se metti una Ferrari Enzo in mano a un dodicenne il risultato non sarà mai buono.
  • come come scrive:
    il vero problema
    ma possibile che nessuno -dicasi nessuno- riesca a vedere il vero problema???oracle, apple, google e compagnia bella stanno li a *fotterci* tutti quanti... e quando si mettono a battibeccare su come spartirsi il maltolto e la gente che fa? si mette a discutere di chi ha ragione o torto, se è meglio java o android, o che ci voleva .net, arrivando anche (nei casi più deliranti) a fare il "tifo" per l'uno o per l'altra (azienza e/o software)...e nessuno che dice una parola o alza un dito per lottare e spazzare via ciò che consente a imprese e multinazionali cialtrone di proliferare grazie a laute e vergognose rendite basate sul quei *FURTI* (in quanto appropriazioni indebite) del sapere e della conoscenza (beni comuni di tutti) che si chiamano copyright e brevetti (tra i quali quelli software e quelli "farma" e "bio" sono i più schifosi)...
    • Formalmente Errato scrive:
      Re: il vero problema
      - Scritto da: come come
      *FURTI* (in quanto appropriazioni indebite) del
      sapere e della conoscenza (beni comuni di tutti)Se io mi faccio un cuxo quadrato a studiare fino ai 30 anni, poi ho un intuizione, metto in pratica cio che ho studiato, ottengo una soluzione ad un problema comune, e decido di VENDERLA in modo che chi voglia utilizzare la mia soluzione per risolvere il suo problema possa farlo pagandomi un compenso per il LAVORO che io ho sostenuto.Premesso questo non capisco perchè io dovrei essere obbligato ad essere cosi altruista da dire Ok, io ho fatto tutto questo, ora lo regalo all'umanità. perchè mai ? se voglio lo faccio. se non voglio non lo faccio e se vuoi usare quello che IO ho creato, lo paghi. punto e stop. se non ti va bene fai come hai fatto fin'ora e fai senza, od utilizzi altre soluzioni. se qualcuno clona la mia soluzione che io voglio fare pagare e la vende a prezzo inferiore (certo non ci ha lavorato come me ha solo copiato quindi per lui vale meno) ho tutto il diritto di andare sotto casa sua con un bel bastone e... beh il resto ve lo lascio immaginare.
      • come come scrive:
        Re: il vero problema
        - Scritto da: Formalmente Errato
        - Scritto da: come come


        *FURTI* (in quanto appropriazioni indebite) del

        sapere e della conoscenza (beni comuni di tutti)

        Se io mi faccio un cuxo quadrato a studiare fino
        ai 30 anni, poi ho un intuizione, metto in
        pratica cio che ho studiato, ottengo una
        soluzione ad un problema comune, e decido di
        VENDERLA in modo che chi voglia utilizzare la mia
        soluzione per risolvere il suo problema possa
        farlo pagandomi un compenso per il LAVORO che io
        ho sostenuto.mai pensato che possano esistere modelli economici diversi e diversi modi per essere remunerati dalla comunità per un lavoro fatto per la comunità e, soprattutto, GRAZIE alla comunità ed alle conoscenze che TUTTI indistintamente abbiamo ereditato dai nostri avi?e pensi che sia giusto che, con il TUO lavoro ecc. ecc. che ALTRI poi "comprano" e sfruttano, ci siano altre persone che -SENZA AVER LAVORATO- vivano di rendita per i prossimi 300 anni alla faccia tua e della comunità?
        Premesso questo non capisco perchè io dovrei
        essere obbligato ad essere cosi altruista da dire
        Ok, io ho fatto tutto questo, ora lo regalo
        all'umanità. perchè mai ? chi lo ha detto questo? dove lo hai letto?non sarà che sei uno dei troppi programmatori sfruttati che, in cambio di un tozzo di pane, fa arricchire qualche azienda e i suoi manager buoi ignorati? ... e queste sono le tue frustrazioni che emergono dall'inconscio?non lo arrivi a capire che brevetti e copyright sono la più grande fregatura proprio per chi LAVORA e "crea"???
        se voglio lo faccio. se
        non voglio non lo faccio e se vuoi usare quello
        che IO ho creato, lo paghi. punto e stop. eh ma per crearlo hai studiato matematica su di un libro stampato con una tecnica che un prozio del bisnonno di mio nonno aveva contribuito a ideare... se vai a ben vedere hai creato poco o nulla... e su quel poco allora anche io voglio la mia quota di diritti... e lo stesso potrebbe dire chiunque altro del tuo e del mio lavoro...
        se non
        ti va bene fai come hai fatto fin'ora e fai
        senza, od utilizzi altre soluzioni. se qualcuno
        clona la mia soluzione che io voglio fare pagarevai in macchina? ha le ruote? ehi!!! stai utilizzando una soluzione creata da altri!!! selo fai tu perché glia altri non possono? perché dovrebbero pagarti?
        e la vende a prezzo inferiore (certo non ci ha
        lavorato come me ha solo copiato quindi per lui
        vale meno) ho tutto il diritto di andare sotto
        casa sua con un bel bastone e... beh il resto ve
        lo lascio immaginare.si si certo.... l'ergastolo per chi infrange il copyright...sarei curioso di sapere quanto software illegale c'è sul tuo pc...
        • scrotone scrive:
          Re: il vero problema
          - Scritto da: come come
          mai pensato che possano esistere modelli
          economici diversi e diversi modi per essere
          remunerati dalla comunità per un lavoro fatto per
          la comunitàPer esempio? In natura? Con prestazioni sessuali?
        • shevathas scrive:
          Re: il vero problema

          mai pensato che possano esistere modelli
          economici diversi e diversi modi per essere
          remunerati dalla comunità per un lavoro fatto per
          la comunità e, soprattutto, GRAZIE alla comunità
          ed alle conoscenze che TUTTI indistintamente
          abbiamo ereditato dai nostri
          avi?
          si vagheggia sempre di questi mirabolanti modelli ma ancora non si è vista una azienda che campa esclusivamente di Open Source, senza bisogno di mecenati più o meno interessati come OO.org, senza vendere servizi e assistenza come RH e senza essere una fondazione non a fini di lucro come Apache.
          e pensi che sia giusto che, con il TUO lavoro
          ecc. ecc. che ALTRI poi "comprano" e sfruttano,
          ci siano altre persone che -SENZA AVER LAVORATO-
          vivano di rendita per i prossimi 300 anni alla
          faccia tua e della
          comunità?
          me l'hanno pagato e sono stati capaci di farlo fruttare ? si ? e allora che motivi avrei per recriminare ?

          non lo arrivi a capire che brevetti e copyright
          sono la più grande fregatura proprio per chi
          LAVORA e
          "crea"???
          veramente le proteste più veementi contro brevetti e CR le ho sentite da chi scarica e vorrebbe avere tutto a costo zero.

          eh ma per crearlo hai studiato matematica su di
          un libro stampato con una tecnica che un prozio
          del bisnonno di mio nonno aveva contribuito a
          ideare... se vai a ben vedere hai creato poco o
          nulla... e su quel poco allora anche io voglio la
          mia quota di diritti... e lo stesso potrebbe dire
          chiunque altro del tuo e del mio
          lavoro...
          dai il 95% dei tuoi guadagni in beneficenza per aiutare la società ? in caso di risposta negativa posso darti dell'ipocrita ?

          si si certo.... l'ergastolo per chi infrange il
          copyright...
          sarei curioso di sapere quanto software illegale
          c'è sul tuo
          pc...ma se il mitico software openfree è così tanto superiore a quello closed, se la roba copyleft surclassa sempre e comunque quella copyright che bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe usare la robaccia chiusa e lucchettata ?
          • angros scrive:
            Re: il vero problema

            si vagheggia sempre di questi mirabolanti modelli
            ma ancora non si è vista una azienda che campa
            esclusivamente di Open Source, senza bisogno di
            mecenati più o meno interessati come OO.org,
            senza vendere servizi e assistenza come RH La vendita di servizi e assistenza va benissimo. È proprio prevista, nel modello open.

            sarei curioso di sapere quanto software illegale

            c'è sul tuo

            pc...

            ma se il mitico software openfree è così tanto
            superiore a quello closed, se la roba copyleft
            surclassa sempre e comunque quella copyright che
            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe
            usare la robaccia chiusa e lucchettata
            ?Bravo, bravo, evita la domanda. Come gira il tuo Office craccato?L'ipocrita sei tu.
          • shevathas scrive:
            Re: il vero problema
            - Scritto da: angros

            si vagheggia sempre di questi mirabolanti
            modelli

            ma ancora non si è vista una azienda che campa

            esclusivamente di Open Source, senza bisogno di

            mecenati più o meno interessati come OO.org,

            senza vendere servizi e assistenza come RH

            La vendita di servizi e assistenza va benissimo.
            È proprio prevista, nel modello
            open.
            non lo nego, peccato che questo modello non sia applicabile a tutti i tipi di software.



            sarei curioso di sapere quanto software
            illegale


            c'è sul tuo


            pc...



            ma se il mitico software openfree è così tanto

            superiore a quello closed, se la roba copyleft

            surclassa sempre e comunque quella copyright che

            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe

            usare la robaccia chiusa e lucchettata

            ?

            Bravo, bravo, evita la domanda. Come gira il tuo
            Office
            craccato?peccato sia originale.
            L'ipocrita sei tu.e che dire di chi usa il mulo per scaricare gazzillate di software di pessima qualità craccato ?
          • lordream scrive:
            Re: il vero problema
            - Scritto da: shevathas

            mai pensato che possano esistere modelli

            economici diversi e diversi modi per essere

            remunerati dalla comunità per un lavoro fatto
            per

            la comunità e, soprattutto, GRAZIE alla comunità

            ed alle conoscenze che TUTTI indistintamente

            abbiamo ereditato dai nostri

            avi?



            si vagheggia sempre di questi mirabolanti modelli
            ma ancora non si è vista una azienda che campa
            esclusivamente di Open Source, senza bisogno di
            mecenati più o meno interessati come OO.org,
            senza vendere servizi e assistenza come RH e
            senza essere una fondazione non a fini di lucro
            come
            Apache.anche questo è open source.. se alle aziende (ibm in primis) conviene investire in questi progetti significa che la cosa funziona e rende


            e pensi che sia giusto che, con il TUO lavoro

            ecc. ecc. che ALTRI poi "comprano" e sfruttano,

            ci siano altre persone che -SENZA AVER LAVORATO-

            vivano di rendita per i prossimi 300 anni alla

            faccia tua e della

            comunità?


            me l'hanno pagato e sono stati capaci di farlo
            fruttare ? si ? e allora che motivi avrei per
            recriminare
            ?imho è proprio sbagliato il concetto.. tu hai fatto un lavoro ed è giusto che ti faccia pagare ma in realtà non hai inventato nulla.. lucrare su cose create da altri senza apportare "ricchezza" a cio che si è preso non è innovazione è solo mero lucro..




            non lo arrivi a capire che brevetti e copyright

            sono la più grande fregatura proprio per chi

            LAVORA e

            "crea"???


            veramente le proteste più veementi contro
            brevetti e CR le ho sentite da chi scarica e
            vorrebbe avere tutto a costo
            zero.non hanno senso.. se lo scarica in ogni caso NON lo avrebbe comprato quindi inutile stare a preoccuparsene.. i brevetti al momento sono un grosso limite per l'innovazione e scaricatori o meno il limite rimangono i brevetti



            eh ma per crearlo hai studiato matematica su di

            un libro stampato con una tecnica che un prozio

            del bisnonno di mio nonno aveva contribuito a

            ideare... se vai a ben vedere hai creato poco o

            nulla... e su quel poco allora anche io voglio
            la

            mia quota di diritti... e lo stesso potrebbe
            dire

            chiunque altro del tuo e del mio

            lavoro...



            dai il 95% dei tuoi guadagni in beneficenza per
            aiutare la società ? in caso di risposta negativa
            posso darti dell'ipocrita
            ?no.. non è cosi che funziona per fortuna



            si si certo.... l'ergastolo per chi infrange il

            copyright...

            sarei curioso di sapere quanto software illegale

            c'è sul tuo

            pc...

            ma se il mitico software openfree è così tanto
            superiore a quello closed,cosa dimostrabilissima se la roba copyleft
            surclassa sempre e comunque quella copyright che
            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe
            usare la robaccia chiusa e lucchettata
            ?ti faccio un esempio.. devo raggiungere un certo standard di sicurezza in una rete.. devo governare un database.. un server storage e svariati client ma l'azienda ha un contratto com microsoft e devo utilizzare sui client xp sp2.. msql e win server 2003.. ma il livello di sicurezza da raggiungere è molto piu alto di quello propostomi dai software microsoft.. come faccio a non protestare se sono impossibilitato con tali sistemi a portare a termine il mio lavoro?..
          • shevathas scrive:
            Re: il vero problema


            non hanno senso.. se lo scarica in ogni caso NON
            lo avrebbe comprato quindi inutile stare a
            preoccuparsene.. i brevetti al momento sono un
            grosso limite per l'innovazione e scaricatori o
            meno il limite rimangono i
            brevetti
            non credo, o meglio il limite sono i brevetti all'americana. Per conseguire un brevetto europeo devi, ancora e per fortuna, presentare i progetti dettagliati e almeno un prototipo funzionante. Questo significa che non puoi brevettare idee o sogni. Ed è giusto che chi investe nella ricerca abbia dei ritorni economici.

            ma se il mitico software openfree è così tanto

            superiore a quello closed,

            cosa dimostrabilissima
            dipende dal software e dal contesto. Un trattore, per arare un campo, batte qualsiasi ferrari.
            se la roba copyleft

            surclassa sempre e comunque quella copyright che

            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe

            usare la robaccia chiusa e lucchettata

            ?

            ti faccio un esempio.. devo raggiungere un certo
            standard di sicurezza in una rete.. devo
            governare un database.. un server storage e
            svariati client ma l'azienda ha un contratto com
            microsoft e devo utilizzare sui client xp sp2..
            msql e win server 2003.. ma il livello di
            sicurezza da raggiungere è molto piu alto di
            quello propostomi dai software microsoft.. come
            faccio a non protestare se sono impossibilitato
            con tali sistemi a portare a termine il mio
            lavoro?..non ho capito il tuo esempio.
          • lordream scrive:
            Re: il vero problema
            - Scritto da: shevathas



            non hanno senso.. se lo scarica in ogni caso NON

            lo avrebbe comprato quindi inutile stare a

            preoccuparsene.. i brevetti al momento sono un

            grosso limite per l'innovazione e scaricatori o

            meno il limite rimangono i

            brevetti



            non credo, o meglio il limite sono i brevetti
            all'americana. Per conseguire un brevetto europeo
            devi, ancora e per fortuna, presentare i progetti
            dettagliati e almeno un prototipo funzionante.
            Questo significa che non puoi brevettare idee o
            sogni. Ed è giusto che chi investe nella ricerca
            abbia dei ritorni
            economici.si era logicamente riferito ai brevetti all'americana.. per fortuna da noi le cose si fanno abbastanza per bene per quanto riguarda i brevetti



            ma se il mitico software openfree è così tanto


            superiore a quello closed,



            cosa dimostrabilissima


            dipende dal software e dal contesto. Un trattore,
            per arare un campo, batte qualsiasi
            ferrari.certo dipende dal contesto logicamente ma in ogni caso un software closed source ha quasi sempre un suo corrispettivo open source.. devo comunque dire che non tutti i SW open source sono facilmente usabili e questo nell'ambito consumer puo frenare utenti poco motivatima daltronde è una sua scelta se usarlo o meno.. importante è sapere che volendo puo usare un software open source al posto di quello che usa normalmente


            se la roba copyleft


            surclassa sempre e comunque quella copyright
            che


            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe


            usare la robaccia chiusa e lucchettata


            ?



            ti faccio un esempio.. devo raggiungere un certo

            standard di sicurezza in una rete.. devo

            governare un database.. un server storage e

            svariati client ma l'azienda ha un contratto com

            microsoft e devo utilizzare sui client xp sp2..

            msql e win server 2003.. ma il livello di

            sicurezza da raggiungere è molto piu alto di

            quello propostomi dai software microsoft.. come

            faccio a non protestare se sono impossibilitato

            con tali sistemi a portare a termine il mio

            lavoro?..

            non ho capito il tuo esempio.era riferito a questa frase..
            che


            bisogno c'è di protestare contro chi vorrebbe


            usare la robaccia chiusa e lucchettata
        • Formalmente Errato scrive:
          Re: il vero problema
          - Scritto da: come come
          - Scritto da: Formalmente Errato

          - Scritto da: come come




          *FURTI* (in quanto appropriazioni indebite)
          del


          sapere e della conoscenza (beni comuni di
          tutti)



          Se io mi faccio un cuxo quadrato a studiare fino

          ai 30 anni, poi ho un intuizione, metto in

          pratica cio che ho studiato, ottengo una

          soluzione ad un problema comune, e decido di

          VENDERLA in modo che chi voglia utilizzare la
          mia

          soluzione per risolvere il suo problema possa

          farlo pagandomi un compenso per il LAVORO che io

          ho sostenuto.

          mai pensato che possano esistere modelli
          economici diversi e diversi modi per essere
          remunerati dalla comunità per un lavoro fatto per
          la comunità e, soprattutto, GRAZIE alla comunità
          ed alle conoscenze che TUTTI indistintamente
          abbiamo ereditato dai nostri
          avi?

          e pensi che sia giusto che, con il TUO lavoro
          ecc. ecc. che ALTRI poi "comprano" e sfruttano,
          ci siano altre persone che -SENZA AVER LAVORATO-
          vivano di rendita per i prossimi 300 anni alla
          faccia tua e della
          comunità?


          Premesso questo non capisco perchè io dovrei

          essere obbligato ad essere cosi altruista da
          dire

          Ok, io ho fatto tutto questo, ora lo regalo

          all'umanità. perchè mai ?

          chi lo ha detto questo? dove lo hai letto?
          non sarà che sei uno dei troppi programmatori
          sfruttati che, in cambio di un tozzo di pane, fa
          arricchire qualche azienda e i suoi manager buoi
          ignorati? ... e queste sono le tue frustrazioni
          che emergono
          dall'inconscio?

          non lo arrivi a capire che brevetti e copyright
          sono la più grande fregatura proprio per chi
          LAVORA e
          "crea"???


          se voglio lo faccio. se

          non voglio non lo faccio e se vuoi usare quello

          che IO ho creato, lo paghi. punto e stop.

          eh ma per crearlo hai studiato matematica su di
          un libro stampato con una tecnica che un prozio
          del bisnonno di mio nonno aveva contribuito a
          ideare... se vai a ben vedere hai creato poco o
          nulla... e su quel poco allora anche io voglio la
          mia quota di diritti... e lo stesso potrebbe dire
          chiunque altro del tuo e del mio
          lavoro...


          se non

          ti va bene fai come hai fatto fin'ora e fai

          senza, od utilizzi altre soluzioni. se qualcuno

          clona la mia soluzione che io voglio fare pagare

          vai in macchina? ha le ruote? ehi!!! stai
          utilizzando una soluzione creata da altri!!! selo
          fai tu perché glia altri non possono? perché
          dovrebbero
          pagarti?


          e la vende a prezzo inferiore (certo non ci ha

          lavorato come me ha solo copiato quindi per lui

          vale meno) ho tutto il diritto di andare sotto

          casa sua con un bel bastone e... beh il resto ve

          lo lascio immaginare.

          si si certo.... l'ergastolo per chi infrange il
          copyright...
          sarei curioso di sapere quanto software illegale
          c'è sul tuo
          pc...Sul mio pc c'è Linux Sabayon 5.3 e tutto software free o per 0quel poco che mi serve Windows, comprato (insieme all'acquisto del pc) per giocare con videogames che noleggio.Il mio non era un discorso contro l'open source come penso che tu abbia mal interpretato.Il mio discorso era contro chi, ogni volta che qualche grande azienda partorisce qualcosa di closed, o fa valere i propri diritti ci si scaglia contro.Qui la questione è Google (con Android) vs Oracle (con Java)mi pare di avere capito che ad oracle non sta bene il decompilatore e ricompilatore che c'è in android per fare girare (meglio) codice scritto in java...La mia opinione tecnica ? Oracle si vedrà ridere in faccia. Google è semplicemente troppo potente. Android troppo diffuso, e Oracle il Java l'ha solo comprato...E comunque si, sono un programmatore, ma non certo sottopagato. ti assicuro che il codice che scrivo io (per fortuna non in Java) gira dentro certe apparecchiature che anche tu usi quasi tutti i giorni, usiamo tantissimo codice open, e anche qualcosa di closed.
          • lordream scrive:
            Re: il vero problema

            E comunque si, sono un programmatore, ma non
            certo sottopagato. ti assicuro che il codice che
            scrivo io (per fortuna non in Java) gira dentro
            certe apparecchiature che anche tu usi quasi
            tutti i giorni, usiamo tantissimo codice open, e
            anche qualcosa di
            closed.non so se puoi dirmi il prodotto su cui lavori.. potresti dirmi come lo rilasciate e il target del vostro mercato?.. è una mia curiosità perchè anche io vorrei tentare una via simile per un prodotto per aziende
    • krane scrive:
      Re: il vero problema
      - Scritto da: come come
      ma possibile che nessuno -dicasi nessuno- riesca
      a vedere il vero problema???Per fortuna ci sei tu...
      oracle, apple, google e compagnia bella stanno li
      a *fotterci* tutti quanti...
      e quando si mettono a battibeccare su come
      spartirsi il maltolto e la gente che fa? si mette
      a discutere di chi ha ragione o torto, se è
      meglio java o android, o che ci voleva .net,
      arrivando anche (nei casi più deliranti) a fare
      il "tifo" per l'uno o per l'altra (azienza e/o
      software)...
      e nessuno che dice una parola o alza un dito per
      lottare e spazzare via ciò che consente a imprese
      e multinazionali cialtrone di proliferare grazie
      a laute e vergognose rendite basate sul quei
      *FURTI* Tu che sei attivo invece cosa fai ?
      • come come scrive:
        Re: il vero problema
        - Scritto da: krane[...]
        Per fortuna ci sei tu...[...]
        Tu che sei attivo invece cosa fai ?tutto qui? un qualsiasi ragionamento, no? una qualsiasi argomentazione, no?proprio nulla eh...
        • krane scrive:
          Re: il vero problema
          - Scritto da: come come
          - Scritto da: krane
          [...]

          Per fortuna ci sei tu...
          [...]

          Tu che sei attivo invece cosa fai ?
          tutto qui?
          un qualsiasi ragionamento, no? una qualsiasi
          argomentazione, no?
          proprio nulla eh...E certo, io sono proprio uno di quelli di cui parlavi che non ha ragionamenti ne' argomentazioni, ma tu ? Sei tu che lamenti che non le abbiamo mostraci di averle no ?
        • scrotone scrive:
          Re: il vero problema
          - Scritto da: come come
          - Scritto da: krane
          [...]

          Per fortuna ci sei tu...

          [...]

          Tu che sei attivo invece cosa fai ?

          tutto qui?
          un qualsiasi ragionamento, no? una qualsiasi
          argomentazione,
          no?
          proprio nulla eh...Meglio così, bastano già i tuoi di commenti deliranti.
    • scrotone scrive:
      Re: il vero problema
      - Scritto da: come come
      ma possibile che nessuno -dicasi nessuno- riesca
      a vedere il vero
      problema???

      oracle, apple, google e compagnia bella stanno li
      a *fotterci* tutti quanti...


      e quando si mettono a battibeccare su come
      spartirsi il maltolto e la gente che fa? si mette
      a discutere di chi ha ragione o torto, se è
      meglio java o android, o che ci voleva .net,
      arrivando anche (nei casi più deliranti) a fare
      il "tifo" per l'uno o per l'altra (azienza e/o
      software)...

      e nessuno che dice una parola o alza un dito per
      lottare e spazzare via ciò che consente a imprese
      e multinazionali cialtrone di proliferare grazie
      a laute e vergognose rendite basate sul quei
      *FURTI* (in quanto appropriazioni indebite) del
      sapere e della conoscenza (beni comuni di tutti)
      che si chiamano copyright e brevetti (tra i quali
      quelli software e quelli "farma" e "bio" sono i
      più
      schifosi)...Datti una calmata e fai un respiro profondo.
    • Luiso scrive:
      Re: il vero problema
      Sui prodotti "farma" e "bio" posso darti ragione perché questi implicano anche problemi etici enormi...Ma sul sw... facciamo dei distinguo... Microsoft è da anni una sanguisuga, facendo pagare a caro prezzo prodotti che tu magari neanche desideri ma ti trovi installati cmq (io uso Linux, ma il portatile acquistato aveva su Win)...Google mi pare si impegni in una ricerca dell'innovazione spinta ai limiti, non ti fà pagare nulla per moltissime delle cose che produce, e si impegna anche in battaglie onorabilissime (anche sul fronte "green").Se poi continui a sentire una incessante pressione sul tuo lato b, le alternative gratuite non mancano... quindi... di cosa ti lamenti??? Vuoi Windows gratuito??Le contrapposizioni Microsoft-Google, Apple-Google e ora anche Oracle-Google sono davvero preoccupanti e a me pare evidente da che parte schierarmi... poi ognuno ha la sua interpretazione della realtà...
    • iRoby scrive:
      Re: il vero problema
      Quoto e sono d'accordo.Il concetto di brevetto va spazzato via. Quello di copyright no, ma va comunque tenuto ad una dimensione umana, diversa da quello che ha adesso nel campo letterario e musicale che garantisce rendite quasi perpetue anche ad eredi e ad aziende licenziatarie...Il concetto di brevetto va spazzato via, e si deve sviluppare in modo condiviso e globale...
    • collione scrive:
      Re: il vero problema
      se parli dei brevetti sono d'accordoperò non puoi suggerirci di disinteressarci di queste vicende, semplicemente perchè tutti i programmatori opensource, freelance, piccoli professionisti là fuori potrebbero finire sotto la scure di questi avvoltoiè giusto che ogni qualvolta viene fuori un caso del genere se ne parli, si analizzano i perchè è stato possibile arrivare a questo punto, si ribadisca ( per l'ennesima volta ) che gli USA dovrebbero abbracciare la tazza per quanto riguarda la loro legge sui brevetti softwarema del resto da un Paese che ha giudici capaci di emettere sentenze del genere http://rawstory.com/rs/2010/0811/15yearold-gitmo-detainee-threatened/ non mi aspetto poi moltoYes we can ( fregarvi di nuovo e alla grande )
  • Enjoy with Us scrive:
    Ecco puntuali gli avvoltoi...
    Android sta facendo veramente paura ed ecco puntuali i vari patent trolling di Apple e di Oracle... sappiamo già come andrà a finire, se si tratta di brevetti "veri" ci sarà un accordo extragiudiziale (un miliardo di dollari Google manco si accorge di pagarli), se si tratta di fuffa semplicemente perderanno la causa!Mi spiace per Oracle però, mi sembra che stia cercando di perseguire un modello diverso da Sun... sta sbagliando, Sun con il suo sistema stava mettendo in ginocchio M$ office, bastava insistere ancora qualche anno e avrebbe avuto a disposizione l'enorme mercato di office, poi sarebbe stato banale chiedere qualche decina di euro agli utilizzatori professionali della sua suite.... mah staremo a vedere!Intanto quello che è certo è che nel giro di un anno Android ha conquistato oltre il 17 % del mercato degli smartphone, quando nel 2009 raggiungeva l'1,7%....
    • Formalmente Errato scrive:
      Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Android sta facendo veramente paura ed ecco
      puntuali i vari patent trolling di Apple e di
      Oracle... sappiamo già come andrà a finire, se si
      tratta di brevetti "veri" ci sarà un accordo
      extragiudiziale (un miliardo di dollari Google
      manco si accorge di pagarli), se si tratta di
      fuffa semplicemente perderanno la
      causa!
      Mi spiace per Oracle però, mi sembra che stia
      cercando di perseguire un modello diverso da
      Sun... sta sbagliando, Sun con il suo sistema
      stava mettendo in ginocchio M$ office, bastava
      insistere ancora qualche anno e avrebbe avuto a
      disposizione l'enorme mercato di office, poi
      sarebbe stato banale chiedere qualche decina di
      euro agli utilizzatori professionali della sua
      suite.... mah staremo a
      vedere!
      Intanto quello che è certo è che nel giro di un
      anno Android ha conquistato oltre il 17 % del
      mercato degli smartphone, quando nel 2009
      raggiungeva
      l'1,7%....Beh se segue il trend nel 2011 avrà il 170% del mercato... hmmmm comunque Open Office ha avuto sucXXXXX soprattutto per il fatto che è gratis, e diciamocela tutta, per la maggior parte anche Office è gratis. Solo che negli ultimi anni Open Office almeno non sputa fuori sullo schermo bazzelli che ti dicono di pagare un software commerciale...Finchè ci sarà "mercato" di sw piratato, tutto ciò che è open e gratis non avrà mai sucXXXXX...
      • Mr Stallman scrive:
        Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
        Per l'utente medio che deve aprire un documento formattato o un foglio di calcolo OpenOffice è già fin troppo pesante.
        • Genoveffo il Terribile scrive:
          Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
          - Scritto da: Mr Stallman
          Per l'utente medio che deve aprire un documento
          formattato o un foglio di calcolo OpenOffice è
          già fin troppo
          pesante.Falso.Ormai qualunque PC decente degli ultimi 3 anni (dual core/2Gb) funziona bene.Se con "pesante" intendevi invece complesso, hai ragione.
        • anoMIMO scrive:
          Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
          - Scritto da: Mr Stallman
          Per l'utente medio che deve aprire un documento
          formattato o un foglio di calcolo OpenOffice è
          già fin troppo
          pesante.Vero mr. Stallman! Gli utonti dovrebbero utilizzare il suo emacs per elaborare testi! :D
          • iii scrive:
            Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
            Non credo:"Emacs is a great operating system it lacks a good editor, though.":D
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
        - Scritto da: Formalmente Errato
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Android sta facendo veramente paura ed ecco

        puntuali i vari patent trolling di Apple e di

        Oracle... sappiamo già come andrà a finire, se
        si

        tratta di brevetti "veri" ci sarà un accordo

        extragiudiziale (un miliardo di dollari Google

        manco si accorge di pagarli), se si tratta di

        fuffa semplicemente perderanno la

        causa!

        Mi spiace per Oracle però, mi sembra che stia

        cercando di perseguire un modello diverso da

        Sun... sta sbagliando, Sun con il suo sistema

        stava mettendo in ginocchio M$ office, bastava

        insistere ancora qualche anno e avrebbe avuto a

        disposizione l'enorme mercato di office, poi

        sarebbe stato banale chiedere qualche decina di

        euro agli utilizzatori professionali della sua

        suite.... mah staremo a

        vedere!

        Intanto quello che è certo è che nel giro di un

        anno Android ha conquistato oltre il 17 % del

        mercato degli smartphone, quando nel 2009

        raggiungeva

        l'1,7%....

        Beh se segue il trend nel 2011 avrà il 170% del
        mercato... hmmmm


        comunque Open Office ha avuto sucXXXXX
        soprattutto per il fatto che è gratis, e
        diciamocela tutta, per la maggior parte anche
        Office è gratis. Solo che negli ultimi anni Open
        Office almeno non sputa fuori sullo schermo
        bazzelli che ti dicono di pagare un software
        commerciale...

        Finchè ci sarà "mercato" di sw piratato, tutto
        ciò che è open e gratis non avrà mai
        sucXXXXX...Questo può essere vero per l'utente domestico, non per quello professionale, proprio non capite che la chiave di volta è lasciare perdere l'utente domestico, che tanto non pagherà mai 400-600 euro per un office e cercare invece di ottenere qualche decina di euro a copia dal mercato aziendale?Se Io fossi Oracle, invece di avventurarmi in battaglie legali, spingerei l'adozione universale nelle aziende di Open Office, poi solo dopo aver scalzato M$ incomincerei a chiedere qualche decina di euro per installato, sempre senza esagerare, perchè altri player sono sempre pronti a tagliarti le gambe (vedi Google)
        • rover scrive:
          Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
          Si, perchè le aziende non lo sanno!!!Al massimo le aziende che lavorano con MS cercheranno di avere un trattamento ( non solo il prezzo) migliore.
          • scrotone scrive:
            Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
            - Scritto da: rover
            Si, perchè le aziende non lo sanno!!!Cos'è una domanda? Un'affermazione? Non si capisce mai nulla di quello che scrivi.
      • Luiso scrive:
        Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
        perché no?1,7 dispositivi Android a testa... ;-)
      • AMSOFT scrive:
        Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
        - Scritto da: Formalmente Errato
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Finchè ci sarà "mercato" di sw piratato, tutto
        ciò che è open e gratis non avrà mai
        sucXXXXX...Parole sante, sono anni che ripeto questo concetto, sembra incredibile ma è la pirateria il vero problema dell'opensource.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
      Ma quindi è meglio la XXXXX di terminale (parole tue):http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2963090&m=2966335#p2966335che non supporta java o l'Android che per supportare java viola i brevetti?
      • lordream scrive:
        Re: Ecco puntuali gli avvoltoi...
        - Scritto da: ruppolo
        Ma quindi è meglio la XXXXX di terminale (parole
        tue):

        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2963090&m=296

        che non supporta java o l'Android che per
        supportare java viola i
        brevetti?scusami.. e da quando in qua android viola i brevetti di java?..cmq si.. è decisamente meglio e si nota
  • Formalmente Errato scrive:
    Distruggere tutti i dispositivi android
    A volte mi domando se chi fa queste richieste legali vive in un paesino sperduto su di una montagna in una casa costruita all'interno di una bolla di cristallo senza possibilità di accedere ad alcun mezzo di informazione... ma come pretendono che google distrugga ogni dispositivo android ? praticamente dovrebbero fare saltare in aria le tasche di 1 persona su 10 a questo mondo...Comunque secondo me Oracle è d'accordo con Apple che piange xche iPhone 4 fa SCHIFO.
    • Mr Stallman scrive:
      Re: Distruggere tutti i dispositivi android
      Apple può sempre cambiare sistema operativo.Magari passando proprio ad Android :)
      • Formalmente Errato scrive:
        Re: Distruggere tutti i dispositivi android
        - Scritto da: Mr Stallman
        Apple può sempre cambiare sistema operativo.

        Magari passando proprio ad Android :)E come farebbe a guadagnare tipo mafia da iTunes quando su Android Market c'è di tutto e di piu gratis ?pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che mettere Android su iPhone si fa cospargere di benzina e dare fuoco.
        • Mr Stallman scrive:
          Re: Distruggere tutti i dispositivi android
          La concezione egocentrica del software non può competere e il fuoco brucia il peccatore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Distruggere tutti i dispositivi android
          - Scritto da: Formalmente Errato
          - Scritto da: Mr Stallman

          Apple può sempre cambiare sistema operativo.



          Magari passando proprio ad Android :)

          E come farebbe a guadagnare tipo mafia da iTunes
          quando su Android Market c'è di tutto e di piu
          gratis
          ?
          Le applicazioni gratuite ci sono anche su pappatore e anche Google prende il 30% sulle app vendute
          pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che
          mettere Android su iPhone si fa cospargere di
          benzina e dare
          fuoco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Formalmente Errato

            - Scritto da: Mr Stallman


            Apple può sempre cambiare sistema operativo.





            Magari passando proprio ad Android :)



            E come farebbe a guadagnare tipo mafia da iTunes

            quando su Android Market c'è di tutto e di piu

            gratis

            ?



            Le applicazioni gratuite ci sono anche su
            pappatore e anche Google prende il 30% sulle app
            vendute

            pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che

            mettere Android su iPhone si fa cospargere di

            benzina e dare

            fuoco.Haha il correttore automatico ha cambiato AppStore in pappatore senza che ne ne accorgessi, se lo cambiava in pappastore faceva anche più ridere
          • Formalmente Errato scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: Anonimo

            Le applicazioni gratuite ci sono anche su
            pappatore e anche Google prende il 30% sulle app
            vendutesi, ma iTunes ti "incoraggia" a venderle facendoti pagare fior di quattrini per pubblicare un app gratis.
          • ruppolo scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            79 euro sarebbero "fior di quattrini"?
          • Formalmente Errato scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            Si se sei mister nessuno che ha fatto un'applicazione carina 79 euro sono tanti soldi. Scusa se non siamo tutti ricchi. ma gia regalare un applicazione sviluppata con fatica e tempo è tanto se in piu per regalarla devo anche pagare...
          • lordream scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: Formalmente Errato
            Si se sei mister nessuno che ha fatto
            un'applicazione carina 79 euro sono tanti soldi.
            Scusa se non siamo tutti ricchi. ma gia regalare
            un applicazione sviluppata con fatica e tempo è
            tanto se in piu per regalarla devo anche
            pagare...scusa eh.. ma stai rispondendo a ruppolo.. credi forse che adesso ti abbia capito?..
          • ruppolo scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: Formalmente Errato
            Si se sei mister nessuno che ha fatto
            un'applicazione carina 79 euro sono tanti soldi.Mentre quelli spesi per il computer sono pochi...
            Scusa se non siamo tutti ricchi.Non che non ti scuso: non hai 79 euro e ti permetti di regalare il software?
            ma gia regalare
            un applicazione sviluppata con fatica e tempo è
            tantoè tanto? No, è idiota, a meno che non ci sia un preciso scopo: farsi notare da qualche datore di lavoro. In questo caso si tratta di PROMOZIONE, quindi è giusto pagare.
            se in piu per regalarla devo anche
            pagare...Il dottore ha ordinato di regalare applicazioni?
          • lordream scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            visto?.. che ti avevo detto?.. mica ha capito..
          • angros scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Formalmente Errato

            Si se sei mister nessuno che ha fatto

            un'applicazione carina 79 euro sono tanti soldi.

            Mentre quelli spesi per il computer sono pochi...Per i soldi che ho speso per il comuter, ho avuto qualcosa in cambio: il computer.


            Scusa se non siamo tutti ricchi.

            Non che non ti scuso: non hai 79 euro e ti
            permetti di regalare il
            software?Non hai una casa tua e ti permetti di dare degli squattrinati agli altri?


            ma gia regalare

            un applicazione sviluppata con fatica e tempo è

            tanto

            è tanto? No, è idiota, a meno che non ci sia un
            preciso scopo: farsi notare da qualche datore di
            lavoro. In questo caso si tratta di PROMOZIONE,
            quindi è giusto
            pagare.Il mio scopo è un altro: rovinare la piazza ai truffatori che chiedono soldi.Comunque, se chi fa dei regali, secondo te, è un idiota, suppongo che quando eri bambino a natale ti regalassero solo carbone.[img]http://www.carloneworld.it/images/4_Humor/Jpg/Jpg_Natalizie/Natale_cattivo.jpg[/img]
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: ruppolo
            79 euro sarebbero "fior di quattrini"?Fammi capire, Faccio un'applicazione, praticamente la cedo gratis a beneficio di Apple e del suo Applestore che così si può fregiare di aver raggiunto la 240.00x applicazione e per fare questo devo pure pagare? Non è che siano tanti 75 euro, sarebbe tanto anche fosse un solo euro!
        • lordream scrive:
          Re: Distruggere tutti i dispositivi android

          pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che
          mettere Android su iPhone si fa cospargere di
          benzina e dare
          fuoco.benzina e fiammiferi glieli fornisco io.. e anche la pallottola per farlo smettere di soffrire............................ forse..
          • ruppolo scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: lordream

            pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che

            mettere Android su iPhone si fa cospargere di

            benzina e dare

            fuoco.

            benzina e fiammiferi glieli fornisco io.. e anche
            la pallottola per farlo smettere di
            soffrire............................
            forse..Risparmia i soldi per il Maalox, che te ne servirà sempre di più.
          • lordream scrive:
            Re: Distruggere tutti i dispositivi android
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: lordream


            pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che


            mettere Android su iPhone si fa cospargere di


            benzina e dare


            fuoco.



            benzina e fiammiferi glieli fornisco io.. e
            anche

            la pallottola per farlo smettere di

            soffrire............................

            forse..

            Risparmia i soldi per il Maalox, che te ne
            servirà sempre di
            più.lol al momento lo usi tu.. quando succederà qualcosa di grave a DEBIAN allora lo prenderò.. in questo momento serve a te
        • Fustigatore dei Macachi scrive:
          Re: Distruggere tutti i dispositivi android
          - Scritto da: Formalmente Errato
          - Scritto da: Mr Stallman

          Apple può sempre cambiare sistema operativo.



          Magari passando proprio ad Android :)

          E come farebbe a guadagnare tipo mafia da iTunes
          quando su Android Market c'è di tutto e di piu
          gratis
          ?

          pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che
          mettere Android su iPhone si fa cospargere di
          benzina e dare
          fuoco. Tanto se neppure il tumore gli ha fatto una s*ga, al massimo la benzina lo abbronza! :-D (ghost) (troll3)
        • Mr. X scrive:
          Re: Distruggere tutti i dispositivi android
          - Scritto da: Formalmente Errato
          - Scritto da: Mr Stallman

          Apple può sempre cambiare sistema operativo.



          Magari passando proprio ad Android :)

          E come farebbe a guadagnare tipo mafia da iTunes
          quando su Android Market c'è di tutto e di piu
          gratis
          ?

          pura fantasia. secondo me Jobs piuttosto che
          mettere Android su iPhone si fa cospargere di
          benzina e dare
          fuoco.XXXXXXX mai viste tante boiate in un solo post :-P
    • anoMIMO scrive:
      Re: Distruggere tutti i dispositivi android
      - Scritto da: Formalmente Errato
      ...ma come
      pretendono che google distrugga ogni dispositivo
      android ? praticamente dovrebbero fare saltare in
      aria le tasche di 1 persona su 10 a questo
      mondo...In effetti una cosa del genere non l'avevo ancora sentita...di solito si limitano a chiedere soldi (tanti soldi, logicamente), ma addirittura chiedere la distruzione di tutti i dispositivi con Android! Mah, si meriterebbero di fare la fine di Sco, altrochè!
    • 1977 scrive:
      Re: Distruggere tutti i dispositivi android
      - Scritto da: Formalmente Errato
      Comunque secondo me Oracle è d'accordo con Apple
      che piange xche iPhone 4 fa
      SCHIFO.ora che c'entra iPhone. ogni occasione e' buona, ve'? vabbe'. bene o male purche' se ne parli.
  • Uau (TM) scrive:
    La soluzione è semplice
    Si chiama framework .NET; una vera gioia per programmatori che sanno trarre davvero vantaggio dall'OOP (non come il 99% dei "giavisti").E' più performante, più scalabile, più completo e anche più sicuro di giava :http://secunia.com/advisories/product/14766/http://secunia.com/advisories/product/14273/Che altro dire è semplicemente un milione di anni luce avanti a quella monnezza di giava buona solo per far lavorare brufolosi universitari appena laureati che NON conoscono altro se non, appunto, giava .Per linux e mac va benissimo Mono, che già funziona bene e migliora sempre e se anche qualcosa non dovesse funzionare tanto ci siete abituati.
    • angros scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Un bel tool per sprecare memoria e prestazioni. Del resto, cosa ci si poteva aspettare?
      • Uau (TM) scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: angros
        Un bel tool per sprecare memoria e prestazioni.
        Del resto, cosa ci si poteva
        aspettare?mmmmmmhhhh il .NET framework non è un tool ma, come si evince dal nome stesso, è un framework. Su memoria e prestazioni i giavisti sono convinti ci siano "interfacce segrete" usate da Ms che consentono a .NET di umiliare a mani basse giava in qualunque aspetto:http://forums.sun.com/thread.jspa?messageID=10537610#10537610(rotfl)
        • angros scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          Devono essere veramente segrete, se nessuno è mai riuscito a trovarle e usarle.
          • Inventore scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            angros, visto che tu non le conosci (e vista l'appurata ignoranza e chiusura mentale evidenziata dagli altri tuoi post) non vuole dire che non esistano...Dati please, l'intervento precedente ha fatto delle citazioni, tu sei tutto chiacchiere ed ignoranza.
        • Daniele scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          io sviluppo applicazioni industriali in .NETnon mi posso lamentare, è ottimo, semplice e decisamente superiore a JAVA in prestazioni.ma ci sono campi (come quello mobile), in cui JAVA sfrutta meglio le basse capacità del dispostivo..NET è come Win Vista.... se il sistema è potente, .NET fa ciò che può fare JAVA e lo fa meglio... ma se il sistema è scarso... JAVA ottimizza meglio (come Win XP)sono due tecnologie che non si possono ancora escludere a vicenda... .NET non è un'alternativa a JAVA....bisogna ancora aspettare il Win7 dei framework.cmq dal giorno del passaggio di SUN sotto Oracle.. mi aspettavo bastardate del genere... se non fosse che ormai sono troppo legato a MySQL, sarebbe da boicottare.Ripassare a MSSQL mi spaventa.
          • urrr scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            come non quotarti in toto!Sui nuovi sistemi devo ammettere che il .net framework è semplicemente una meraviglia.Lo sto usando da 1 annetto ed i progressi fatti (sia in ambito web che desktop) mi hanno lasciato estremamente basito.Sul mobile, come hai detto tu, non c'è confronto però. Java domina, come anche nei sistemi più vecchi.In sostanza penso che M$ con il framework stia portando avanti un ottimo progetto. Ci vogliono ancora ottimizzazioni ed espansioni al sistema mobile.NOn sono mai stato un fan di M$ però quando fa cose buone non posso che sottolinearlo. Non come i soliti trollettoni che non sanno di cosa stanno parlando e sputano addosso a qualsiasi prodotto di M$.Ignoranti...
          • Uau (TM) scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            In ambito mobile i progressi ci sono già e sono anche tanti: tra poco uscirà Windows Phone 7, che sarà completamente basato su .NET e Silverlight; sarà senza dubbio un sucXXXXX tra gli sviluppatori. Ci vorrà solo la giusta pubblicità per far dimenticare alla gente quella porcheria di aifon.Android nemmeno lo considero, è il classico fuoco di paglia che sta avendo sucXXXXX solo tra i geek ed è destinato ad essere schiacciato.
          • RealENNECI scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Oh ma lo sai che mi fai ridere?Chi sei? un collega merd#soft? a giudicare da come ti poni non puoi essere che uno di quei frustrati markettari a caccia di ignoranti da spennare...Ridicolo- Scritto da: Uau (TM)
            In ambito mobile i progressi ci sono già e sono
            anche tanti: tra poco uscirà Windows Phone 7, che
            sarà completamente basato su .NET e Silverlight;
            sarà senza dubbio un sucXXXXX tra gli
            sviluppatori. Ci vorrà solo la giusta pubblicità
            per far dimenticare alla gente quella porcheria
            di
            aifon.
            Android nemmeno lo considero, è il classico fuoco
            di paglia che sta avendo sucXXXXX solo tra i geek
            ed è destinato ad essere
            schiacciato.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Uau (TM)
            In ambito mobile i progressi ci sono già e sono
            anche tanti: tra poco uscirà Windows Phone 7, che
            sarà completamente basato su .NET e Silverlight;
            sarà senza dubbio un sucXXXXX tra gli
            sviluppatori. Ci vorrà solo la giusta pubblicità
            per far dimenticare alla gente quella porcheria
            di
            aifon.
            Android nemmeno lo considero, è il classico fuoco
            di paglia che sta avendo sucXXXXX solo tra i geek
            ed è destinato ad essere
            schiacciato.Fuoco di paglia? Ha una quota di mercato che è del 17.2 a livello mondiale.... qual'è la quota di windows mobile?
          • Uau (TM) scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Enjoy with Us


            Fuoco di paglia? Ha una quota di mercato che è
            del 17.2 a livello mondiale.... qual'è la quota
            di windows
            mobile?Boh, dimmelo tu! Sei tu quello delle percentuali...
          • collione scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            buhahahahahawindows phone è un flop prim'ancora di uscireloro vogliono che windows phone sia sexy, wow che parolone ma in pratica che significa? :Dandroid un fuoco di paglia? ma se raddoppia lo share ogni trimestrebuhahahahaha è tornato zelig (rotfl)la verità è che windows phone nessuno lo caga e addirittura molti tablet che erano stati inizialimente pensati per windows 7 e windows embedded, hanno visto l'adozione di android
          • morph scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Daniele
            Ripassare a MSSQL mi spaventa.A quel punto non sarebbe (molto) meglio PostgreSQL? :)
        • FDG scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Uau (TM)
          mmmmmmhhhh il .NET framework non è un tool ma,
          come si evince dal nome stesso, è un framework....Uahahahahahahahahaha...
          • urrr scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            ?????non ho capit ocosa c'è da riedere... spiegalo anche a noi poveri mortali, plz :(
          • FDG scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: urrr
            ?????

            non ho capit ocosa c'è da riedere... spiegalo
            anche a noi poveri mortali, plz
            :(Non ti preoccupare, ridevo dei modi infantili di Uau.Ho molto rispetto per la gente che _lavora_.
        • 7h38ugg3r scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          Si, ma comunque è sempre meglio utilizzare mono, che è stato riscritto ed è anche più efficiente del .net originale.Sempre senza trucchi segreti....solo programmazione fatta bene.
    • Luiso scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      cosa farnetichi? La questione è cosa utilizzare su Android, non su PC Linux o Mac.Quindi auspichi un porting del framework .NET in Google?Troppo sole? Vai al fresco, sragioni....
      • Uau (TM) scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: Luiso
        cosa farnetichi? La questione è cosa utilizzare
        su Android, non su PC Linux o
        Mac.
        Quindi auspichi un porting del framework .NET in
        Google?
        Troppo sole? Vai al fresco, sragioni....Beata ignoranza, a volte v'invidio:http://www.go-mono.com/monodroid/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 agosto 2010 15.15-----------------------------------------------------------
        • FDG scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Uau (TM)
          Beata ignoranza, a volte v'invidio:
          http://www.go-mono.com/monodroid/Ma torna a giocare con le bambole!
          • urrr scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            complimenti alle tue risposte e alle tue argomentazioni!E' sempre un piacere leggere i post di idioti come te...
          • RealENNECI scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Penso la stessa cosa di te...Parli senza neanche leggere le idiozie di UAU...Siete gemelli? fate pena uguale!- Scritto da: urrr
            complimenti alle tue risposte e alle tue
            argomentazioni!

            E' sempre un piacere leggere i post di idioti
            come
            te...
        • Luiso scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          ... certo, e così ogni volta che acquisteremo un dispositivo Android paghiamo le royalties a Microsoft... non c'è verso di "non ingrassarla"...Io scelgo Android perché è una felice alternativa a tutto il resto e devo vederlo "contaminato" addirittura dalla Microsoft...Non scherziamo, per favore...
          • Uau (TM) scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Luiso
            ... certo, e così ogni volta che acquisteremo un
            dispositivo Android paghiamo le royalties a
            Microsoft... non c'è verso di "non
            ingrassarla"...
            A dire il vero le pagheresti a Novell e solo una piccola parte andrebbe a Ms. La qualità si paga, c'è poco da fare: e non appena Oracle vincerà in tribunale (e vincerà puoi scommetterci) pagherai comunque per Java. Curnut' e mazziat'
          • jex scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Uau (TM)
            - Scritto da: Luiso

            ... certo, e così ogni volta che acquisteremo un

            dispositivo Android paghiamo le royalties a

            Microsoft... non c'è verso di "non

            ingrassarla"...



            A dire il vero le pagheresti a Novell e solo una
            piccola parte andrebbe a Ms. La qualità si paga,
            c'è poco da fare: e non appena Oracle vincerà in
            tribunale (e vincerà puoi scommetterci) pagherai
            comunque per
            Java.

            Curnut' e mazziat' XXXXXXX santa che troll inutile sei!!!Sembri il Minzolini dell'informatica!!!
          • botero scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Ma si può fare il tifo per una piattaforma di sviluppo?? Ma c'è gente che è davvero fuori!
    • FDG scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Uau (TM)http://www.youtube.com/watch?v=d9JIiCkDyMQSei uno sfigato
      • urrr scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        complimenti alle tue risposte e alle tue argomentazioni!E' sempre un piacere leggere i post di idioti come te..
    • Redbeard scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      .net. una valida alterantiva a java, un alternativa libera e utile per evitare problemi di licenza, che gira su qualunque piattaforma. come ha fatto google a non pensarci..... -_-
      • Virquam scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: Redbeard
        .net. una valida alterantiva a java, un
        alternativa libera e utile per evitare problemi
        di licenza, che gira su qualunque piattaforma.
        come ha fatto google a non pensarci...
        -_-Perché non è "libera", non è un'alternativa a java, non gira su qualunque piattaforma e ci sarebberi infiniti problemi di licenza.
    • qualcuno scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      un mio amico una volta mi disse che .NET per allocare un booleano (true o false, 0 o 1) usa 4Bytes, quando in fondo servirebbe 1 semplice bit.E' una bufala o e' la realta'?
      • MaestroX scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Credo lo facci anche Java. Ma dovrebbe essere una questione di VM.
      • collione scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        purtroppo è vero e il motivo è l'allineamento.net allinea i tipi dati alla word del proXXXXXre ( 4 bytes per proXXXXXri a 32 bit e 8 per proXXXXXri a 64 bit )java pure fa la stessa cosa tranne che per gli array di boolean dove ogni elemento occupa un solo byte
      • ZioBill scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Sara' un Booleano Unicode ;-)
    • DarkOne scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Uau (TM)
      Si chiama framework .NET; una vera gioia per
      programmatori che sanno trarre davvero
      vantaggio dall'OOP (non come il 99% dei
      "giavisti").
      E' più performante, più scalabile, più completo e
      anche più sicuro di
      giava :
      http://secunia.com/advisories/product/14766/
      http://secunia.com/advisories/product/14273/

      Che altro dire è semplicemente un milione di anni
      luce avanti a quella monnezza di giava
      buona solo per far lavorare brufolosi
      universitari appena laureati che NON conoscono
      altro se non, appunto,
      giava .
      Per linux e mac va benissimo Mono, che già
      funziona bene e migliora sempre e se anche
      qualcosa non dovesse funzionare tanto ci siete
      abituati.Si vede che non sai di cosa parli.E dimmi, il tuo meraviglioso discorso come si incastra nel fatto di avere server linux?
      • Uau (TM) scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        - Scritto da: DarkOne

        Si vede che non sai di cosa parli.
        E dimmi, il tuo meraviglioso discorso come si
        incastra nel fatto di avere server
        linux?Sinceramente non ho capito cosa intendi con "avere server linux"....
        • FDG scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Uau (TM)
          Sinceramente non ho capito cosa intendi con
          "avere server linux"....Un gibbone l'avrebbe capito
    • come come scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Uau (TM)
      Si chiama framework .NET; una vera gioia per
      programmatori che sanno trarre davvero
      vantaggio dall'OOP (non come il 99% dei
      "giavisti").
      E' più performante, più scalabile, più completo e
      anche più sicuro di
      giava :ahahah... ottimo come trollaggio.NET non serve neanche per pulircisi il sedere con i manuali...[...]
      Per linux e mac va benissimo Mono, che già
      funziona bene e migliora sempre puahhhh... altra bella XXXXXta... il clone puzzone della porcheria originale...per non parlare dei "problemini" che ci sono/potrebbero essere con brevetti e copyright... altro che java... di male in peggio...
      e se anche
      qualcosa non dovesse funzionare tanto ci siete
      abituati.vero... purtroppo mi tocca lavorare in un mega dominio geografico windows ad... più che abituato alle cose che non funzionano... e .NET è tra le cose che funzionano peggio e appesantiscono i sistemi...
    • Genoveffo il Terribile scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Uau (TM)
      ................
      Per linux e mac va benissimo Mono, che già
      funziona bene e migliora sempre e se anche
      qualcosa non dovesse funzionare tanto ci siete
      abituati.XXXXXXXte.Patetico, davvero.
    • collione scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      poi tra qualche anno leggeremo su PI "E adesso MS denuncia l'opensource"no grazie, preferiamo stare alla larga dal fuffaware e dai patent trollms è disposta a rinunciare ai brevetti sul cli? evidentemente no e questo mi puzza parecchio
    • gnulinux86 scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Bravo, hai scritto l'ennesimo commento con il classico contenuto da bambino tifoso:
      Capisco il tuo spirito da fanboys Ms che denigra tutto ciò che non è by Redmond, ma quando ti permetti il lusso di fare il presuntuoso padrone della verità assoluta ti consiglio un ripasso delle tue magre figure, eccoti una piccola raccolta:http://punto-informatico.it/b.aspx?ticks=634123062570468750&i=2915106&m=2916406#p2916406
      • Uau (TM) scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Ciao bimbo!Cos'è sono già finite le vacanze estive?Su non ho tempo da perdere con uno che non sa nemmeno la differenza tra un ActiveX e un exe.Vai a sistemare una delle tante cose che non funzionano nella tua debian.
        • Ubunto scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Uau (TM)
          Ciao bimbo!
          Cos'è sono già finite le vacanze estive?
          Su non ho tempo da perdere con uno che non sa
          nemmeno la differenza tra un ActiveX e un
          exe.
          Vai a sistemare una delle tante cose che non
          funzionano nella tua
          debian.Non è mica colpa sua se scrivi razzate, ma anche se le cose che hai detto fossero tutte vere, non tieni conto di un fatto: nessuno è così stupido da affidarsi ad un competitor per il suo business.In questo caso Microsoft è un concorrente diretto, non un alleato.Se proprio google volesse trovare un linguaggio differente da quello Java-like che ha adottato, non farebbe fatica ad utilizzare soluzioni domestiche come http://golang.org o altre cose che potrebbe avere in cantiere. Anzi, non dubito che prima o poi qualcosa di concreto lo tireranno fuori dal cilindro, e pure li non ci sarà storia per nessuno.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          Non capisco, ti ho linkato una mini-raccolta che certifica la tua incompetenza informatica, ma continui a scrivere panzanate...... :|Basta leggere i commenti al tuo post.......(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 agosto 2010 11.02-----------------------------------------------------------
          • collione scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            che ti aspetti da dovella alias nome e cognome alias uau alias pepito?è un troll e come tutti i troll usa l'insulto come arma di difesa per cercare di far passare per vere le XXXXXXcce che dice :D
    • vuoto scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      haha certo affidati a un'azienda multimiliardaria che ha destinato 1 uno 1 sviluppatore a gestire un linguaggio su .net http://developers.slashdot.org/story/10/08/13/1515208/Microsoft-May-Back-Off-of-NET-Languagesadesso che ha raggiunto un minimo livello di accettazione, .net tornera' sotto il pieno controllo di MS, mono sara' sempre cittadino di serie B. Se sviluppate per .net chiedete lo stipendio a MS visto che lavorate sotto di lei.
      • ... scrive:
        Re: La soluzione è semplice

        adesso che ha raggiunto un minimo livello di
        accettazione, .net tornera' sotto il pieno
        controllo di MS, mono sara' sempre cittadino di
        serie B. E anche se fosse? Cosa cambia? Il framework è proprietario come lo è java. Microsoft non impedisce a nessuno l'utilizzo del fw.net come non impedisce a nessuno l'utilizzo delle directx. Sono prodotti che servono per spingere al massimo i propri sistemi e sarebbe da pazzi pretendere qualche diritto (economico) da chi li utilizza. MS guadagna sui tool di sviluppo usati in ambito professionale cosa che qualsiasi società al mondo fa, in ambito informatico e non.
        Se sviluppate per .net chiedete lo
        stipendio a MS visto che lavorate sotto di
        lei.Non mi sembra di lavorare sotto microsoft. Un fabbro lavora per black&decker (la prijma marca che mi è venuta in mente, probabilmente in ambito professionale ce ne saranno altre) solo perchè compra e usa i suoi prodotti? un tassinaro lavora per la toyota perchè ha la Prius?Sono strumenti di lavoro comprati ed utilizzati.
    • valerivs scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Trollata fiacca, puoi fare di meglio
  • Mr Stallman scrive:
    Elisp ed Emacs su Unix e Linux
    #7,426,720: System and method for dynamic preloading of classes through memory space cloning of a master runtime system process; Nedim Fresko Ma Elisp ed Emacs su Unix e Linux non funzionano in questo modo da almeno 30 anni, cioè da qualche decennio prima di questo presunto "brevetto"?
    • MacBoy scrive:
      Re: Elisp ed Emacs su Unix e Linux
      - Scritto da: Mr Stallman
      Ma Elisp ed Emacs su Unix e Linux non funzionano
      in questo modo da almeno 30 anni, cioè da qualche
      decennio prima di questo presunto
      "brevetto"?Non saprei il caso specifico, ma come per tutti i brevetti software devono essere dimostrati ed è probabile che la gran parte siano facilmente invalidati.Quello che mi sembra più serio è la denuncia di violazione di CopyRight.Comunque Android fa paura. Anche Apple ha fatto causa ad HTC per brevetti che indirettamente riguardano anche Android.
      • Mr Stallman scrive:
        Re: Elisp ed Emacs su Unix e Linux
        Questi sono dei veri masochisti. Una causa persa in partenza e danno di immagine irreparabile...http://www.zdnet.com/blog/burnette/oracle-uses-james-gosling-patent-to-attack-google-and-android-developers/2035
  • MAH scrive:
    E' la notizia più importante del 2010
    Oracle inizia a voler monetizzare quello che ha acquistato da Sun.Si parte con Java, seguiranno- VirtualBox- OpenOffice- MySQL- OpenSolaris?Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto questo?
    • Lemon scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      - Scritto da: MAH
      Oracle inizia a voler monetizzare quello che ha
      acquistato da
      Sun.

      Si parte con Java, seguiranno
      - VirtualBox
      - OpenOffice
      - MySQL
      - OpenSolaris
      ?

      Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto
      questo?no, ho già visto diversi validi progetti diventare commerciali, ed i fork non sono la stessa cosa
      • Alessandrox scrive:
        Re: E' la notizia più importante del 2010
        - Scritto da: Lemon
        - Scritto da: MAH

        Oracle inizia a voler monetizzare quello che ha

        acquistato da

        Sun.



        Si parte con Java, seguiranno

        - VirtualBox

        - OpenOffice

        - MySQL

        - OpenSolaris

        ?



        Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto

        questo?

        no, ho già visto diversi validi progetti
        diventare commerciali, ed i fork non sono la
        stessa
        cosaAnche SUN aveva dei progetti di guadagno da quei prodotti.Dipende da come si vuole monetizzare: anche SUN rilasciava delle licenze a pagamento per le versioni commerciali dei suoi prodotti (vedere Star Office, la versione commerciale di OO con delle aggiunte sw ed un supporto tecnico professionale.Ora bisogna vedere come Oracle vorrà continuare a monetizzare...
        • Lemon scrive:
          Re: E' la notizia più importante del 2010

          Anche SUN aveva dei progetti di guadagno da quei
          prodotti.
          Dipende da come si vuole monetizzare: anche SUN
          rilasciava delle licenze a pagamento per le
          versioni commerciali dei suoi prodotti (vedere
          Star Office, la versione commerciale di OO con
          delle aggiunte sw ed un supporto tecnico
          professionale.

          Ora bisogna vedere come Oracle vorrà continuare a
          monetizzare...E speriamo bene allora, io uso openoffice, virtualbox e mysql quindi mi farebbe comodo continaure ad utilizzarli
          • attonito scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            E speriamo bene allora, io uso openoffice,
            virtualbox e mysql quindi mi farebbe comodo
            continaure ad
            utilizzarliLe versioni sotto GPL potrai continuare ad utilizzarle, ma non credo che le prossime versioni saranno ancora sotto GPL, per cui o paghi la licenza o si va di fork o si restera' con un software destinato a non essere poiu' manutenuto/sviluppato e morira' di conseguenza.
          • gerry scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: attonito
            Le versioni sotto GPL potrai continuare ad
            utilizzarleNon ci metterei la mano sul fuoco, la GPL ti protegge dalla proprietà intelletuale sul codice ma non dai brevetti sui metodi astratti.
          • 123123 scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            tra l'altro puoi forkare quanto vuoi ma senza gli sponsor fai veramente poco
          • anonimo scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: attonito


            Le versioni sotto GPL potrai continuare ad

            utilizzarle

            Non ci metterei la mano sul fuoco, la GPL ti
            protegge dalla proprietà intelletuale sul codice
            ma non dai brevetti sui metodi
            astratti.Ti protegge anche dai brevetti, ci sono delle sezioni nella GPL che ne parlano, specie la 11. Come rilasci sotto GPL rinunci a tutti i brevetti.
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            Le versioni sotto GPL potrai continuare ad
            utilizzarle, ma non credo che le prossime
            versioni saranno ancora sotto GPL, per cui o
            paghi la licenza o si va di fork o si restera'
            con un software destinato a non essere poiu'
            manutenuto/sviluppato e morira' di
            conseguenza.Ma se il software funziona, serve così tanto continuare a svilupparlo? La manutenzione potrebbe semplicemente consistere nei port per le varie architetture, e nella correzione di qualche bug.
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010


            Ma se il software funziona, serve così tanto
            continuare a svilupparlo? è una domanda decisamente stupida. I motivi per continuare a sviluppare un software sono innumerevoli:- poter sfruttare meglio hw migliore.- poter usare nuovi algoritmi.- poter aggiungere funzionalità.- poter avere migliori prestazioni.
            La manutenzione
            potrebbe semplicemente consistere nei port per le
            varie architetture, e nella correzione di qualche
            bug.tempo 4/5 anni e quel software morirebbe, rimarrebbe solamente un piccolo gruppo di persone che hanno interesse ad usarlo e mantenerlo. Ed al ridursi della base degli utenti si riduce analogamente la community di supporto con il rischio di rendere il mantenimento talmente oneroso da rendere conveniente l'abbandono di quel software.
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: shevathas



            Ma se il software funziona, serve così tanto

            continuare a svilupparlo?

            è una domanda decisamente stupida. I motivi per
            continuare a sviluppare un software sono
            innumerevoli:

            - poter sfruttare meglio hw migliore.
            - poter usare nuovi algoritmi.
            - poter aggiungere funzionalità.
            - poter avere migliori prestazioni.
            Ti servono davvero le nuove funzionalità? Su MS Office, quanti le usano?E inoltre, il software più nuovo è veramente più veloce di quello vecchio?
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros
            - Scritto da: shevathas





            Ma se il software funziona, serve così tanto


            continuare a svilupparlo?



            è una domanda decisamente stupida. I motivi per

            continuare a sviluppare un software sono

            innumerevoli:



            - poter sfruttare meglio hw migliore.

            - poter usare nuovi algoritmi.

            - poter aggiungere funzionalità.

            - poter avere migliori prestazioni.




            Ti servono davvero le nuove funzionalità? Su MS
            Office, quanti le
            usano?
            open office 1.0 funzionava ? che bisogno c'era di fare la versione 3 ?
            E inoltre, il software più nuovo è veramente più
            veloce di quello
            vecchio?sai dove trovare i driver per una scheda wifi usb su una vecchia slackware 2.qualcosa che ho in un vecchissimo portatile del 1998 ?ottimo te
          • bubu scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            Ti servono davvero le nuove funzionalità? Su MS
            Office, quanti le usano?Seguendo il tuo ragionamento: perché mai oggi non si usano più WordPerfect e Lotus123 ???
          • krane scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: bubu

            Ti servono davvero le nuove funzionalità? Su MS

            Office, quanti le usano?
            Seguendo il tuo ragionamento: perché mai oggi non
            si usano più WordPerfect e Lotus123 ???Avranno finito le scatole...
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Perchè non c'è il port per linux.
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros
            Perchè non c'è il port per linux.puoi sempre usare freedos
          • attonito scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros
            - Scritto da: shevathas





            Ma se il software funziona, serve così tanto


            continuare a svilupparlo?



            è una domanda decisamente stupida. I motivi per

            continuare a sviluppare un software sono

            innumerevoli:



            - poter sfruttare meglio hw migliore.

            - poter usare nuovi algoritmi.

            - poter aggiungere funzionalità.

            - poter avere migliori prestazioni.




            Ti servono davvero le nuove funzionalità? Su MS
            Office, quanti le
            usano?

            E inoltre, il software più nuovo è veramente più
            veloce di quello
            vecchio?Il problema peggiore e' ben altro e cioe' la massa di manager IT ( che di IT non capiscono un pezzo di XXXXX , tanto per essere chiari!) che un giorno si e l'altro pure chiedono a gran voce il passaggio da office 2003 a office 2007 perche "e' piu' nuovo" (in realta lo hanno visto all'ultimo meeting su pc di un altro disperato e si e' innescato nelle loro testoline il pensiero "lui ce lo ha piu' lungo di me".Poi dopo che lo hanno installato cominciano a piangere perche "e' tutto diverso" e "dove sono le mie icone"
          • MacBoy scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: shevathas
            è una domanda decisamente stupida. I motivi per
            continuare a sviluppare un software sDai, non così stupida. Ci sono dei software che possono essere anche considerati "finiti". Prendi Office, per esempio. La versione 2000 secondo me è quella che ha completato le funzionalità del pacchetto. Le versioni successive sono solo un'overengineeing con poche features perlopiù inutili, e cambiamenti (spesso in peggio, vedi Office 2007) dell'interfaccia senza aggiunta di funzionalità.Direi che la ragione principale del continuo sviluppo delle applicazioni commerciali è di solito fare soldi con gli upgrade (vedi Adobe e M$ soprattutto).
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            Dai, non così stupida. Ci sono dei software che
            possono essere anche considerati "finiti". un software "finito" spesso è un software morto o in via di deXXXXX.
            Prendi
            Office, per esempio. La versione 2000 secondo me
            è quella che ha completato le funzionalità del
            pacchetto. Le versioni successive sono solo
            un'overengineeing con poche features perlopiù
            inutili, e cambiamenti (spesso in peggio, vedi
            Office 2007) dell'interfaccia senza aggiunta di
            funzionalità.
            mah direi che superare il vincolo delle 256 colonne in excel possa aiutare in certi casi, così come il potenziamento nel 2007 della formattazione condizionale. Velocizza e facilita enormemente sia l'analisi dei dati che la preparazione di report.
            Direi che la ragione principale del continuo
            sviluppo delle applicazioni commerciali è di
            solito fare soldi con gli upgrade (vedi Adobe e
            M$
            soprattutto).raramente hai cambi "rivoluzionari" ma se prendi due versioni separate da 5/7 anni ti accorgi della differenza.Anche se, talvolta, può capitare che i "miglioramenti", come l'interfaccia di office 2007 siano in realtà peggioramenti.
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: shevathas

            Dai, non così stupida. Ci sono dei software che

            possono essere anche considerati "finiti".

            un software "finito" spesso è un software morto o
            in via di
            deXXXXX."Morto" solo perchè se è closed non puoi portarlo su sistemi nuovi, nè distribuirlo. E lo si lascia morire per rimpiazzarlo con un programma nuovo, con meno funzioni e più bug, così si costringe l'utente a pagare di nuovo.Questo è un danno per tutti, e va evitato.
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            "Morto" solo perchè se è closed non puoi portarlo
            su sistemi nuovi, nè distribuirlo. morto perché nessuno lo usa.
            E lo si lascia
            morire per rimpiazzarlo con un programma nuovo,
            con meno funzioni e più bug, così si costringe
            l'utente a pagare di
            nuovo.
            un gran stupidata. Un software muore se non c'è più un mercato capace di sostenerlo altrimenti se c'è chi paga il software rimane e viene mantenuto, vedi ad esempio quanto è durato il supporto al chiusissimo win98 da parte della M$ o a Win2000. Molto più di quanto mamma M$ avesse preventivato.
            Questo è un danno per tutti, e va evitato.
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            vedi ad esempio quanto è durato il
            supporto al chiusissimo win98 da parte della M$ o
            a Win2000. Molto più di quanto mamma M$ avesse
            preventivato.OK, allora prova a dirmi dove posso procurarmene una versione funzionante (metti che mi serva per un vecchio computer che non regge le versioni successive)
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros

            vedi ad esempio quanto è durato il

            supporto al chiusissimo win98 da parte della M$
            o

            a Win2000. Molto più di quanto mamma M$ avesse

            preventivato.

            OK, allora prova a dirmi dove posso procurarmene
            una versione funzionante (metti che mi serva per
            un vecchio computer che non regge le versioni
            successive)a) se per uso sviluppo/personale prendi una licenza technetb) se per uso commerciale prendi una licenza dei recenti e fai il downgrade.
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010

            b) se per uso commerciale prendi una licenza dei
            recenti e fai il
            downgrade.E mi rimborsano la differenza? O pretendono che paghi per una osa che non voglio?
          • shevathas scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros

            b) se per uso commerciale prendi una licenza dei

            recenti e fai il

            downgrade.

            E mi rimborsano la differenza? la licenza costa X sia che la usi per installare l'ultima versione sia versioni precedenti.
            O pretendono che
            paghi per una osa che non
            voglio?assolutamente no, se non la vuoi basta che non la compri.
          • sburrandolo ne scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            ma la smetti di arrampicarti sugli specchi che stai facendo una pessima figura?!?
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Sei tu che ti sei fatto bidonare e piuttosto che ammetterlo ti arrampichi sugli specchi.
          • kappesante scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            ma angros come mai scrivi sempre qualche fesseria?
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Volevo essere sicuro che tu fossi a tuo agio con me.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: shevathas

            "Morto" solo perchè se è closed non puoi
            portarlo

            su sistemi nuovi, nè distribuirlo.

            morto perché nessuno lo usa.


            E lo si lascia

            morire per rimpiazzarlo con un programma nuovo,

            con meno funzioni e più bug, così si costringe

            l'utente a pagare di

            nuovo.



            un gran stupidata. Un software muore se non c'è
            più un mercato capace di sostenerlo altrimenti se
            c'è chi paga il software rimane e viene
            mantenuto, vedi ad esempio quanto è durato il
            supporto al chiusissimo win98 da parte della M$ o
            a Win2000. Molto più di quanto mamma M$ avesse
            preventivato.



            Questo è un danno per tutti, e va evitato.Beh non è proprio così, alzi la mano chi non conosce DVD shrink, da quanto tempo è che non lo sviluppano? Tuttavia fa il suo lavoro con efficenza e precisione, lo uso pure per una rapida verifica di un DVD masterizzato, 30 secondi e sai se quel DVD è masterizzato in modo ottimale o ha dei problemi!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: shevathas

            Dai, non così stupida. Ci sono dei software che

            possono essere anche considerati "finiti".

            un software "finito" spesso è un software morto o
            in via di
            deXXXXX.


            Prendi

            Office, per esempio. La versione 2000 secondo me

            è quella che ha completato le funzionalità del

            pacchetto. Le versioni successive sono solo

            un'overengineeing con poche features perlopiù

            inutili, e cambiamenti (spesso in peggio, vedi

            Office 2007) dell'interfaccia senza aggiunta di

            funzionalità.


            mah direi che superare il vincolo delle 256
            colonne in excel possa aiutare in certi casi,
            così come il potenziamento nel 2007 della
            formattazione condizionale. Velocizza e facilita
            enormemente sia l'analisi dei dati che la
            preparazione di
            report.
            Uso sia Open Office che M$ Office 2000, le successive versioni, quelle col Ribbon per intenderci le ho accuratamente evitate, non danno funzioni utili in più, rimescolano un'interfaccia grafica per cui uno si era impratichito e necessitano ovviamente del pagamento di cifre non indifferenti per la licenza....dimmi secondo te perchè mai un'azienda dovrebbe sostituire M$ Office 2000 con un M$ office successivo.... al limite passa a Open Office!

            Direi che la ragione principale del continuo

            sviluppo delle applicazioni commerciali è di

            solito fare soldi con gli upgrade (vedi Adobe e

            M$

            soprattutto).
            Beh questo no, uno sviluppo del software è vero che avviene, ma molti software sono maturi e non necessitano certo di aggiornamenti annuali...
            raramente hai cambi "rivoluzionari" ma se prendi
            due versioni separate da 5/7 anni ti accorgi
            della
            differenza.ah si? Prendiamo ad esempio M$ office in 10 anni che cosa avrebbero aggiunto di tanto interessante? La necessità di riapprendere l'interfaccia utente?
            Anche se, talvolta, può capitare che i
            "miglioramenti", come l'interfaccia di office
            2007 siano in realtà
            peggioramenti.appunto, quindi cosa dovrei fare, pagare svariate centinaia di euro per migrare da un office 2000 per dover poi avere a che fare con un'interfaccia utente peggiore e comunque diversa da quella a cui sono abituato?
          • frk scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010



            Prendi


            Office, per esempio. La versione 2000 secondo
            me


            è quella che ha completato le funzionalità del


            pacchetto. Le versioni successive sono solo


            un'overengineeing con poche features perlopiù


            inutili, e cambiamenti (spesso in peggio, vedi


            Office 2007) dell'interfaccia senza aggiunta
            di


            funzionalità.Quoto.. infatti uso ancora una licenza di Office 2000 pagata bei soldoni all'epoca... ma il problema è che Outlook 2000 non funziona su Windows 7!!! Quindi sono bloccato a XP se non voglio ricomprare Office...
          • angros scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            E magari basterebbero pochi ritocchi per farlo funzionare... ma non puoi, perchè è closed.
          • iii scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Non funziona neanche con l'xp-mode?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: frk



            Prendi



            Office, per esempio. La versione 2000
            secondo

            me



            è quella che ha completato le funzionalità
            del



            pacchetto. Le versioni successive sono solo



            un'overengineeing con poche features
            perlopiù



            inutili, e cambiamenti (spesso in peggio,
            vedi



            Office 2007) dell'interfaccia senza aggiunta

            di



            funzionalità.

            Quoto.. infatti uso ancora una licenza di Office
            2000 pagata bei soldoni all'epoca... ma il
            problema è che Outlook 2000 non funziona su
            Windows 7!!! Quindi sono bloccato a XP se non
            voglio ricomprare
            Office...E chi se ne frega di Outlook 2000! Passa a Thunderbyte!
          • valerivs scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Thunderbird.
          • iii scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Non sono d'accordo.Per esempio, con Word non si può agevolmente aggiungere la numerazione automatica alle equazioni, posizionandola a destra dell'equazione (come nei testi scientifici).Giusto per citare una funzione non ancora inserita
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: iii
            Non sono d'accordo.
            Per esempio, con Word non si può agevolmente
            aggiungere la numerazione automatica alle
            equazioni, posizionandola a destra dell'equazione
            (come nei testi
            scientifici).

            Giusto per citare una funzione non ancora inseritaSi e immagino che di funzioni consimilari da inserire ce ne siano tante altre per carità, tuttavia uno bello script dovrebbe risolvere tali problemi.... la sostanza è che per il 99% degli utilizzatori Word è già praticamente perfetto dalla versione 2000 e quello che manca, tipo lettura scrittura PDF può essere facilmente aggirato grazie ad utility di terze parti!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            contenuto non disponibile
          • Valeren scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            - Scritto da: angros
            Ma se il software funziona, serve così tanto
            continuare a svilupparlo? La manutenzione
            potrebbe semplicemente consistere nei port per le
            varie architetture, e nella correzione di qualche bug.Sei contro lo sviluppo ed aggiornamento del SW, sei contro la TV3D...Alla faccia del "conservatore"! :)Perché utilizzare la CG? Con tante belle grotte dove fare dipinti rupestri...
        • Ittiointerp rete scrive:
          Re: E' la notizia più importante del 2010

          Anche SUN aveva dei progetti di guadagno da quei
          prodotti.Credo che nel periodo di vacche grasse potevano bastare (vedi anche caso MySql), poi abbiamo visto come è finita. Chissà, tra uno o due anni se ne verranno fuori con un Google Framework ?
      • lordream scrive:
        Re: E' la notizia più importante del 2010
        - Scritto da: Lemon
        - Scritto da: MAH

        Oracle inizia a voler monetizzare quello che ha

        acquistato da

        Sun.



        Si parte con Java, seguiranno

        - VirtualBox

        - OpenOffice

        - MySQL

        - OpenSolaris

        ?



        Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto

        questo?

        no, ho già visto diversi validi progetti
        diventare commerciali, ed i fork non sono la
        stessa
        cosase continua così si troverà contro il mondo informatico intero..
        • shevathas scrive:
          Re: E' la notizia più importante del 2010


          no, ho già visto diversi validi progetti

          diventare commerciali, ed i fork non sono la

          stessa

          cosa

          se continua così si troverà contro il mondo
          informatico
          intero..mah, la M$ ha contro il "mondo informatico" aka i cantinari stallmaniani convinti che l'OS salverà il mondo, praticamente da sempre e non sembra che stia per fallire o essere acquistata, cosa invece capitata ad aziende che avevano il supporto del "mondo informatico".Purtroppo l'informatica è oramai una industria e come tutte le industrie cura principalmente i propri clienti ed i propri interessi.
    • Dav91 scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      Oracle è una minaccia grave, probabilmente i fork non sono la stessa cosa ma il mondo Open Source dovrebbe iniziare a prepararsi all'eventualità di dover ripiegare in modo diverso su quei progetti. Per quanto riguarda Java, Google avrebbe potuto benissimo basare Android su altro (Python?), adesso è il momento che si inizi a tener conto di questo atteggiamento aggressivo di Oracle in vista di progetti futuri.
      • 123123 scrive:
        Re: E' la notizia più importante del 2010
        Non credo che questi progetti smetteranno di essere open source... forse smetteranno di essere gratuiti
        • angros scrive:
          Re: E' la notizia più importante del 2010
          Se sono open, nascono subito le distro gratuite.
          • Dav91 scrive:
            Re: E' la notizia più importante del 2010
            Distro o no, se un giorno per esempio OpenOffice dovesse subire eccessive limitazioni da Oracle, necessiteremmo più che altro di alternative con un certo impatto di mercato sviluppate da una grande azienda, piuttosto che di millemila fork sconosciuti capaci di recuperare ognuno di loro un'infinitesima parte dell'utenza avuta dal progetto originario. Non c'è niente da fare, l'Open Source per avere sucXXXXX deve per forza conquistare con un singolo progetto una buona quota di mercato, se non una vera e propria posizione di monopolio: solo così nascono le community di supporters e sviluppatori da cui questi SW traggono linfa vitale, avere 100 distro con l'1% e altrettante comunità non è solo inutile, è il cancro dell'open source.In questo senso Google, pur con i suoi lati oscuri, ha contribuito enormemente allo sviluppo dell'Open Source. E' questo oggi che ci serve: qualche grande supporter che strappi quote di mercato con progetti innovativi, creando concorrenzialità ed evitando che la morte di un progetto (come rischia di essere la mutata policy sui SW di Oracle) diventi una débacle per tutto il mondo Open Source.L'alternativa deve essere ecumenica, non campanilistica.
    • guast scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      Quello che è stato rilasciato sotto licenza GPL o altre licenze opne non si può riprendere indietro e non si possono chiedere soldi per quei prodotti.Il problema è che non tutta la java VM della Sun era open e alcune parti erano coperte da brevetto. Infatti l'ultima cosa che stava facendo la Sun era portare avanti il progetto Open JDK per fare una Java VM aperta. (mancavano pochi moduli)Infatti le richieste di Oracle non riguardano le licenze, ma i brevetti. Qunidi gli altri prodotti che hai citato non corrono pericoli
    • collione scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      la faccenda si risolve semplicemente- Scritto da: MAH

      Si parte con Java, seguirannoLLVM
      - VirtualBoxVmware, Xen, KVM e gli altri millemila ( ormai non si contano nemmeno più )
      - OpenOfficeun bel fork e si continua il progetto, ovviamente eliminando java da openoffice
      - MySQLpostgresql, così finalmente il web comincerà ad usare un db enterprise
      - OpenSolarismmm ma è esistito davvero? :D è talmente insignificante che nemmeno nel mondo opensource se lo filano
      Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto
      questo?certo che riuscirà e lo farà stando alle regole del nemico, ovvero imbracciando i brevetti contro i propri avversari http://arstechnica.com/open-source/news/2010/08/oss-and-software-patents-if-you-cant-beat-em-join-em.ars
    • RedBeard scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      ti dirò...sono quasi contento sia andata così.avessero iniziato a denunciare altri attori, meno muscolosi di google, qualche seria preoccupazione l'avrei avuta...
    • stica scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      per openoffice gia si vedeono i risultati, la versione open lo lasceranno marcire, gia nella versione 3.2.1 hanno fato il bellissimo cambiamento di rendere tutte le icona bianche, molto utile cosi uno riconosce subito calc da write, la vedo piuttosto male...
    • jfk scrive:
      Re: E' la notizia più importante del 2010
      - Scritto da: MAH
      Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto
      questo?Basta che Linus Torvalds, ritiri il permesso di usare il suokernel a Oracle.
      • shevathas scrive:
        Re: E' la notizia più importante del 2010
        - Scritto da: jfk
        - Scritto da: MAH


        Riuscirà il mondo opensource a difendere tutto

        questo?

        Basta che Linus Torvalds, ritiri il permesso di
        usare il suokernel a
        Oracle.peccato che non lo possa fare in alcun modo senza violare la GPL.
Chiudi i commenti