Apple/ Da iPod a Mac il passo è breve

di D. Galimberti - Uno studio affema che iPod sta sensibilmente spingendo le vendite di Mac, creando così un circolo virtuoso che sta facendo volare Apple in borsa. Ma è vero? Un po' di numeri


Roma – Un’indagine statistica rivela che il 6% degli acquirenti di iPod è diventato uno “switcher,” ovvero ha abbandonato il mondo PC-Windows per passare a quello Mac, ed un altro 7% starebbe pianificando il salto. Non ho sottomano dei dati aggiornati sul numero totale di computer e di player venduti, ma considerando che l’iPod rappresenta all’incirca il 90% dei player MP3 basati su hard disk, il senso finale di questa notizia è che Apple si appresta ad avere un buon numero di clienti in più, diciamo un paio di milioni all’anno considerando i volumi attuali.

Devono essere dello stesso avviso anche diversi analisti di Borsa, visto che il giorno stesso in cui è stato pubblicato questo studio, il target di riferimento delle azioni AAPL è balzato da 55 a 100 dollari, e la quotazione a Wall Street ha fatto segnare in un solo colpo un +11% portandone il valore di poco sopra i 61 dollari. Anche nei giorni seguenti la crescita è stata costante, ed ora siamo oltre i 64 dollari: un ottimo investimento per chi ha comprato azioni quest’estate ad un prezzo che oscillava intorno ai 30 dollari.

Se andiamo ad analizzare la storia della società, per ritrovare valori simili dobbiamo spingerci fino ai tempi dello split azionario, mentre il massimo storico risale alla primavera del 2000, quando le azioni toccarono il loro massimo storico a quota 150,38 dollari (corrispondenti ad un valore odierno di circa 75 dollari, dunque non molto lontano dall’attuale quotazione se consideriamo le previsioni e il trend di crescita).

Sembrerebbero quindi avverarsi le previsioni che vogliono l’iPod (e il suo stretto compagno, l’iTunes Music Store) come elemento chiave nella strategia aziendale della società di Cupertino.

In realtà ci sono molti altri fattori che contribuiscono all’attuale momento di salute di Apple. Grazie alla potenza del processore G5, agli Xserve (macchine nelle quali Jobs ha fortemente creduto) e alle basi Unix di Mac OS X, Apple si sta facendo sempre più largo nel settore server, dove ha fatto registrare un +119% nell’ultimo anno, e nei cluster di supercomputer, dove la soluzione Apple offre un ottimo (se non il migliore) rapporto prezzo/prestazioni. Ulteriore testimonianza della crescita di Apple si può riscontrare nell’aumento del numero di sviluppatori software, che grazie alle basi Unix del nuovo sistema operativo, da due anni a questa parte (ovvero da quando Mac OS X ha raggiunto piena maturità) è aumentato del 250%.

Ma ancor più importante è il mondo degli utenti comuni, che poi rappresenta anche il target di riferimento di chi compra l’iPod. Basta frequentare newsgroup e forum, per osservare come gli switcher siano in continua crescita, e come alcune macchine, iBook in testa, siano molto richieste anche dagli utenti Linux.

L’apertura del primo AppleStore europeo a Londra ha registrato un enorme successo, segno che molta gente è attratta dal mondo Macintosh e che la formula degli AppleStore si è rivelata una scelta vincente che deve essere esportata anche nel vecchio continente. Dopotutto le previsioni di vendita di questo trimestre natalizio prevedono un incremento del 17% rispetto allo scorso anno (contro un più modesto 11% del mercato PC), con una punta del 26% per l’iMac (grazie al nuovo modello con processore G5) e un rispettoso 13% per l’iPod.

Per quanto riguarda la crescita dell’iPod, non dobbiamo dimenticare che, vista l’attuale posizione di mercato, viene difficile immaginare una crescita più sostanziosa: attualmente il lettore portatile di Apple detiene una quota pari a circa il 90% dei dispositivi basati su HD, mentre la percentuale scende intorno al 45% se si considerano anche i dispositivi basati su memoria flash, una percentuale che comunque consente ad Apple di primeggiare con ampio margine su tutti i concorrenti.
Quello che Apple ha conquistato con l’iPod, lo può perdere solo con una politica errata e con la mancanza di innovazione. Per questo le novità vengono dosate con oculatezza, senza lasciare immobile il mercato, ma senza bruciare le tappe.

Dopo l’ iPod Photo e l’edizione speciale U2 , per l’immediato futuro possiamo immaginarci un iPod Flash e magari un iPod Video. Con la giusta strategia, si può ipotizzare che nei prossimi anni le vendite tocchino la quota di 25 milioni di pezzi all’anno, e quindi già nel 2008 ci potrebbero essere in totale più di 100 milioni di iPod, anche se per quella data gli scenari del panorama informatico e della musica digitale saranno sicuramente molto diversi dagli attuali (basta pensare alle differenze tra la situazione di oggi e quella del 2000).

Se tutte queste cifre vi hanno confuso le idee, potete lasciar perdere i numeri e far lavorare la fantasia pensando ai possibili sviluppi di alcuni brevetti presentati ormai più di un anno fa, tra cui quello dell?iPod con capacità wireless e di un Mac dotato di un apposito slot dove inserire l’iPod come se fosse una scheda esterna o un HD removibile.

Domenico Galimberti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Da bravo ragazzo a delinquente
    Un bravo ragazzo tranquillo e intelligente finisce in prigione in mezzo alla feccia della società. Motivo? ha usato un telefonino in tribunale... OOOHH !!! Come uscirà questo poverino dal carcere?Solo in 2 modi: morto o delinquente.Guardate il ragazzo che per aver tirato una molotov contro un muro (in segno di protesta) quando aveva 18 anni si è fatto 12 anni di carcere. E guardate quei mafiosi che non vendono mai il carcere se non più per 2 ore ...
  • Anonimo scrive:
    ecco perche
    ha addirittura causato la sospensione del processo = gli ha fatto perdere tempooppure era venuto male in foto?e quando al processo ce la telecamera del giornalista?
  • Anonimo scrive:
    Mano pesante quando si toccano i propri.
    interessi?Chissa'!!
  • Anonimo scrive:
    W la tecnologia!!!
    Forse la tecnologia riuscirà in parte a vincere l'idiozia!Comunque la punizione è assurda e fuori luogo, avrebbe potuto aver un 1% di senso se il tizio avesse pubblicato le foto o video, ma se le fa per se a chi da noia? Che tristezza gli inglesi, non sono fiero di essere italiano ma di certo sarei stato meno fiero di essere inglese (non solo per questo fatto)
    • Fiamel scrive:
      Re: W la tecnologia!!!
      E per quali altri fatti, di grazia?
      • Anonimo scrive:
        Re: W la tecnologia!!!
        - Scritto da: Fiamel
        E per quali altri fatti, di grazia?Che bella cosa che è la MAFFIA...
        • Fiamel scrive:
          Re: W la tecnologia!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Fiamel

          E per quali altri fatti, di grazia?

          Che bella cosa che è la MAFFIA..."Che tristezza gli inglesi, non sono fiero di essere italiano ma di certo sarei stato meno fiero di essere inglese (non solo per questo fatto)""Non solo per questo fatto" si riferisce all'inglese, non all'italiano.
  • Anonimo scrive:
    hanno toccato il fondo
    è una buffonata, quel giudice è un bigotto.Dovrebbero fargli fare un esame di coscienza, se fosse stato un suo parente credete che gli avrebbe dato 6 mesi o una semplice ramanzina(magari con una multa salata)?è uno schifo, sono contento di essere italiano
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno toccato il fondo
      quanto ti invidio .... come fai a sentirti fortunato d'essere italiano ??? caro....
      • Anonimo scrive:
        Re: hanno toccato il fondo
        sai, a certa gente basta poco per accontentarsi,O forse è già talmente convinto delle sue idee che se gli dicono che in svezia l'anno scorso c'è stato uno scippo, lui ripete la tiritera "come sono orgoglioso di essere italiano"...
        • Anonimo scrive:
          Re: hanno toccato il fondo
          e allora andatevene da qualche altra parte, c'è libera circolazione in europa, se non siete contenti se state cosi male andate a quel paese(in senso buono..francia, germania, spagna ecc ecc)
  • Anonimo scrive:
    era ora!
    già mi davano fastidio i bambini che giocavano con le suonerie nei luoghi e nei momenti meno adeguati. è ora che sti bambini imparino, ma soprattutto che i genitori diano una santa educazione sull'uso della tecnologia.
    • Anonimo scrive:
      Re: era ora!
      6 mesi di carcere per aver fatto un semplice video col cellulare la chiami giusta punizione?berlusconi libero? eh si la legge e' uguale per tutti :|
      • Anonimo scrive:
        Re: era ora!
        - Scritto da: Anonimo
        6 mesi di carcere per aver fatto un semplice
        video col cellulare la chiami giusta
        punizione?Bah, per me con attenuanti etc etc non si fa mancoun'ora di carcere. Manco a Bristol.
      • Anonimo scrive:
        Re: era ora!
        ma è mai possibile che di qualsiasi cosa si parli, c'è qualche genio che tira fuori berlusconi????:@ e guarda che non lo voto di certo
  • Anonimo scrive:
    Perché è vietato documentare i processi?
    Hanno qualcosa da nascondere?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché è vietato documentare i proce
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno qualcosa da nascondere?Vediamo... immagina che un pirla per vendicarsi di te ti accusa ad esempio di pedofilia... magari falsificando qualche prova... e magari inventandosi racconti assai scabrosi in tribunale... immagina che alla fine la verità salta fuori... magari in tempi anche relativamente rapidi... diciamo 1 anno... immagina che al processo qualcuno registra tutto e pubblica i filmati su internet......immagina come potrebbe essere la tua vita per un anno...
      • rumenta scrive:
        Re: Perché è vietato documentare i proce
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Hanno qualcosa da nascondere?

        Vediamo... immagina che un pirla per
        vendicarsi di te ti accusa ad esempio di
        pedofilia... magari falsificando qualche
        prova... e magari inventandosi racconti
        assai scabrosi in tribunale... immagina che
        alla fine la verità salta fuori...
        magari in tempi anche relativamente
        rapidi... diciamo 1 anno... immagina che al
        processo qualcuno registra tutto e pubblica
        i filmati su internet...


        ...immagina come potrebbe essere la tua vita
        per un anno...hemmm... e in questo quadro apocalittico come si prefigurano le riprese televisive dei processi??te lo ricordi un giorno in pretura?? mmmmmm.... mi sa di no :D
        • FAM scrive:
          Re: Perché è vietato documentare i proce
          - Scritto da: rumenta

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Hanno qualcosa da nascondere?



          Vediamo... immagina che un pirla per

          vendicarsi di te ti accusa ad esempio di

          pedofilia... magari falsificando qualche

          prova... e magari inventandosi racconti

          assai scabrosi in tribunale... immagina
          che

          alla fine la verità salta
          fuori...

          magari in tempi anche relativamente

          rapidi... diciamo 1 anno... immagina
          che al

          processo qualcuno registra tutto e
          pubblica

          i filmati su internet...





          ...immagina come potrebbe essere la tua
          vita

          per un anno...

          hemmm... e in questo quadro apocalittico
          come si prefigurano le riprese televisive
          dei processi??

          te lo ricordi un giorno in pretura??
          mmmmmm.... mi sa di no :Dnei paesi anglosassoni è vietata alcuna ripresa o foto in aula di tribunale...per il resto.. welcome to Italy!
          • rumenta scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            - Scritto da: FAM

            - Scritto da: rumenta



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Hanno qualcosa da nascondere?





            Vediamo... immagina che un pirla
            per


            vendicarsi di te ti accusa ad
            esempio di


            pedofilia... magari falsificando
            qualche


            prova... e magari inventandosi
            racconti


            assai scabrosi in tribunale...
            immagina

            che


            alla fine la verità salta

            fuori...


            magari in tempi anche relativamente


            rapidi... diciamo 1 anno...
            immagina

            che al


            processo qualcuno registra tutto e

            pubblica


            i filmati su internet...








            ...immagina come potrebbe essere
            la tua

            vita


            per un anno...



            hemmm... e in questo quadro apocalittico

            come si prefigurano le riprese
            televisive

            dei processi??



            te lo ricordi un giorno in pretura??

            mmmmmm.... mi sa di no :D

            nei paesi anglosassoni è vietata
            alcuna ripresa o foto in aula di
            tribunale...ma LOL... ecco perchè quando si parla di processi importanti fanno vedere i disegni dei protagonisti del dibattimento.....

            per il resto.. welcome to Italy!hehehe.... tutti i giorni si impara qualcosa :D
          • FAM scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce


            nei paesi anglosassoni è vietata

            alcuna ripresa o foto in aula di

            tribunale...

            ma LOL... ecco perchè quando si parla
            di processi importanti fanno vedere i
            disegni dei protagonisti del
            dibattimento.....
            colpito e affondato ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            Fosse solo quello ......Fatevi un giro per le cancellerie dei tribunali civili e vedrete che i fascicoli sono di fatto disponibili a chiunque abbia addosso una giacca ed una cravatta, ed abbia con sé una borsa marrone. Sia egli un legale, o no ...Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Non negli Usa
            e' vietato in gb e Francia ma non negli usa o qcuno si e' dimenticato la iper mediatizzazione dei processi a o j Simpson o a Kennedy -Smith :| :|In Italia il nuovo codice di procedura ha ammesso le riprese proprio per fare uscire la giustizia dal suo ambito 'curialesco'di secoli :cmq le persone coinvolte ne possono bloccare la messa in onda o chiedere di non essere riconoscibili,poi la legge sulla protezione della privacy ha messo ulteriori vincoli.Mi sembra che la sentenza inglese tenda a tutelare piu' l'istituzione che i diritti delle persone coinvolte cmq :s
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché è vietato documentare i proce
          - Scritto da: rumenta

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Hanno qualcosa da nascondere?



          Vediamo... immagina che un pirla per

          vendicarsi di te ti accusa ad esempio di

          pedofilia... magari falsificando qualche

          prova... e magari inventandosi racconti

          assai scabrosi in tribunale... immagina
          che

          alla fine la verità salta
          fuori...

          magari in tempi anche relativamente

          rapidi... diciamo 1 anno... immagina
          che al

          processo qualcuno registra tutto e
          pubblica

          i filmati su internet...





          ...immagina come potrebbe essere la tua
          vita

          per un anno...

          hemmm... e in questo quadro apocalittico
          come si prefigurano le riprese televisive
          dei processi??

          te lo ricordi un giorno in pretura??
          mmmmmm.... mi sa di no :DA parte che credo che fossero effettuate con il consenso dell'imputato, di certo però era necessario il consenso del giudice (e ovviamente non lo avrebbe dato in certe condizioni), ma poi cosa non hai capito di "Bristol, nel Regno Unito" ?
          • rumenta scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: rumenta



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Hanno qualcosa da nascondere?





            Vediamo... immagina che un pirla
            per


            vendicarsi di te ti accusa ad
            esempio di


            pedofilia... magari falsificando
            qualche


            prova... e magari inventandosi
            racconti


            assai scabrosi in tribunale...
            immagina

            che


            alla fine la verità salta

            fuori...


            magari in tempi anche relativamente


            rapidi... diciamo 1 anno...
            immagina

            che al


            processo qualcuno registra tutto e

            pubblica


            i filmati su internet...








            ...immagina come potrebbe essere
            la tua

            vita


            per un anno...



            hemmm... e in questo quadro apocalittico

            come si prefigurano le riprese
            televisive

            dei processi??



            te lo ricordi un giorno in pretura??

            mmmmmm.... mi sa di no :D


            A parte che credo che fossero effettuate con
            il consenso dell'imputato, di certo
            però era necessario il consenso del
            giudice (e ovviamente non lo avrebbe dato in
            certe condizioni), ma poi cosa non hai
            capito di "Bristol, nel Regno Unito" ?io tutto... tu??ma forse a te non è chiaro che rispondevo all'altro anonimo, che parlava dei filmati su internet, ricordandogli che esistono anche le riprese televisive dei processi, ove siano permesse.o forse rispondevo a te??azz, con tutti sti anonimi non si capisce più con chi si parla.....
          • TeX scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            - Scritto da: rumenta
            ....

            A parte che credo che fossero
            effettuate con

            il consenso dell'imputato, di certo

            però era necessario il consenso
            del

            giudice (e ovviamente non lo avrebbe
            dato in

            certe condizioni), ma poi cosa non hai

            capito di "Bristol, nel Regno Unito" ?

            io tutto... tu??

            ma forse a te non è chiaro che
            rispondevo all'altro anonimo, che parlava
            dei filmati su internet, ricordandogli che
            esistono anche le riprese televisive dei
            processi, ove siano permesse.

            o forse rispondevo a te??Ehm... si... a volte si fa prima a cliccare senza stare molto a pensare a loggarsi...Quello che volevo dire (e che ti è già stato detto...) è che la legislazione dei paesi anglosassoni è molto severa in proposito (si... il motivo dei disegni è proprio questo...).In Italia la legislazione è meno severa ma il giudice può comunque chiedere un procedimento a porte chiuse o comunque senza riprese in aula, anche se in realtà un processo in genere è pubblico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce

            In Italia la legislazione è meno
            severa ma il giudice può comunque
            chiedere un procedimento a porte chiuse o
            comunque senza riprese in aula, anche se in
            realtà un processo in genere è
            pubblico.Io pensavo fosse l'esatto contrario. Pubblico si,ma con il divieto di qualunque registrazione.Se poi le parti e il giudice sono d'accordo, allorae' possibile far entrare le telecamere.O mi sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            Ci sono cause particolarmente "sensibili", per esempio riguardanti violenze su minori, in cui il giudice può decidere di tenere il processo a porte chiuse per tutelare la vittima e/o il testimone, sopratutto se è, per l' appunto, un minore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché è vietato documentare i proce

          te lo ricordi un giorno in pretura??
          mmmmmm.... mi sa di no :DTu no di sicuro.ALtrimenti ricorderesti visi pixelati e vci alterati proprio per l'anonimità.M.
          • rumenta scrive:
            Re: Perché è vietato documentare i proce
            - Scritto da: Anonimo

            te lo ricordi un giorno in pretura??

            mmmmmm.... mi sa di no :D

            Tu no di sicuro.
            ALtrimenti ricorderesti visi pixelati e vci
            alterati proprio per l'anonimità.

            M.veramente fai un tantinino di confusione.... forse ultimamente li avranno coperti, ma i primi anni te li facevano vedere in tutto il loro splendore :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché è vietato documentare i proce
        Perchè se invece uno va a vedere (e si può mi pare), e lo racconta in giro la gente prende la briga di verificare?Ma quando mai!Allora sai quante condanne dovrebbero fare a giornali e tv..Per carità, il principio che una persone è innocente finchè non condannata è condivisibile (eccetto alcune eccezioni), ma colpire un ragazzo quando si dovrebbe colpire chi ha ben altro potere sull'informazione è ridicolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché è vietato documentare i processi?
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno qualcosa da nascondere?E' vietato per tutelare i diritti di un presunto innocente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché è vietato documentare i proce
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Hanno qualcosa da nascondere?

        E' vietato per tutelare i diritti di un
        presunto innocente.No, perché l'imputato può essere fotografato fuori dall'aula del tribunale. E' una regola che serve a proteggere solo giurati e testimoni da intimidazioni. Un conto è saperne il nome, un altro diffonderne il volto.Negli USA di solito sono permessi ritratti fatti da un ritrattista ufficiale (ricordate certe scene dei film?), credo solo di giudici, avvocati e imputati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché è vietato documentare i proce
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno qualcosa da nascondere?Questa regola è comune nella giurisprudenza anglosassone. Pare che lo scopo sia proteggere giurati e testimoni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché è vietato documentare i processi?
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno qualcosa da nascondere? Guarda... se io sono nella giuria di un processo per rapina e vedo uno, che poi salta fuori essere l'amico dell'imputato, che MI riprende col telefonino, io gli prendo il telefonino e glielo infilo per bene nel più sacro dei suoi buchi. E poi lo chiamo anche col vibra, che magari gli piace.
Chiudi i commenti