Blu-ray, lo switch di Paramount

L'azienda esprime soddisfazione, contentezza, felicità

Los Angeles – Dopo la morte di HD DVD decisa da Toshiba, contestuale alla decisione di LG di continuare ad offrire un supporto di base per il nuovo formato, gli studios di Hollywood hanno fatto capire di non avere dubbi: nelle scorse ore anche Paramount (Viacom) ha annunciato di voler abbracciare senza esitazione il formato “rivale” Blu-ray, che emerge vincitore nel mondo dell’alta definizione.

Come già Universal e gli altri big di Hollywood che si sono espressi in questi giorni per Blu-ray, Paramount ha spiegato di ritenere una gran cosa per l’industria il fatto che il formato HD di riferimento sia ora uno solo.

“Siamo felici – spiega una nota – che l’industria si stia movendo ad un unico formato ad alta definizione, perché riteniamo che ciò sia di interesse per il consumatore”.

Paramount, come Universal ieri, ha sottolineato che seguirà una roadmap di release in HD del proprio catalogo seguendo “le esigenze del mercato”. Nessun annuncio ufficiale, dunque, almeno per il momento.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Silvione scrive:
    Perche' si consuma tanto nell'IT?
    1: Perche' almeno l'80% di quello che viene distribuito ai negozi e' merce che evade il pagamento dell'IVA in quanto dichiarata come destinata all'esportazione, ma poi venduta in Italia. Quando (e se) esplodera' lo scandalo, fara' un bel botto.2: Perche' quel cancro chiamato credito al consumo, cioe' il "compri oggi e paghi fra sei mesi" che va tanto di moda, sbilancia il calcolo a favore di chi vuole far credere che la popolazione possa permettersi quelle spese. In realta' si ottiene si' la vendita, ma anche un indebitamento della popolazione, problema che non sussiste se gli acquisti uno li fa quando ha i soldi disponibili. Ma in quel caso, ovviamente, non si dispone di cifre manipolate per sostenere che il consumo sale, quindi siamo piu' ricchi, e cazzate simili.3: Se poi parliamo di servizi, allora e' ancora piu' semplice: girano sempre piu' soldi, ma gli informatici bravi devono scappare all'estero. Che c'e' qualcosa che non quadra lo capirebbe anche un fesso.La butto li': diciamo che girano un mucchio di soldi, ma per una serie di motivi finiscono sempre e comunque nelle solite tasche; e chi apre un'aziendina o si rivende come informatico deve fare la fame perche' chi lo fa lavorare sa di avere i finanziamenti assicurati grazie a certi appoggi politici, quindi gli frega assai di avere gente in gamba, anzi, se il progetto va per le lunghe e' pure meglio, quindi molto meglio prendere due ragazzini sottopagati.E dopo tutto questo, arriva tomo-tomo cacchio-cacchio l'operatore di Assinform che con una serie di piroette che se le sognava pure Fred Astaire ci dice che nell'IT si spende di piu', quindi va tutto bene.Qualcuno inventi, e alla svelta, il "calcio in culo over IP", che e' ora di somministrarne un bel po':-)
    • max59 scrive:
      Re: Perche' si consuma tanto nell'IT?
      - Scritto da: Silvione
      chi apre un'aziendina o si rivende come informatico deve
      fare la fame perche' chi lo fa lavorare sa di
      avere i finanziamenti assicurati grazie a certi
      appoggi politici, quindi gli frega assai di avere
      gente in gamba, anzi, se il progetto va per le
      lunghe e' pure meglio, quindi molto meglio
      prendere due ragazzini
      sottopagati.
      un sindacato on line avrebbe i suoi motivi di esistere, sempre che i linux group vogliano appoggiare parlando non solo del copyright, ma anche di chi ci lavora
  • il conte ugolino scrive:
    ASSINFORM.....VI PREGO BASTA..OGNI ANNO
    ....OGNI anno la stessa storia..l'it va bene bla bla blanon e' vero!!!! non e' vero !!!! ma dove vivete??1000eur in co.co.pro per un programmatore vi sembrano uno stipendio adeguato??PErche' ogni anno ci propinate la solita ricerca??? PErche' non andate mai a fondo delle cose???
    • kojak scrive:
      Re: ASSINFORM.....VI PREGO BASTA..OGNI ANNO
      - Scritto da: il conte ugolino
      ....OGNI anno la stessa storia..guarda che due anni fa piangevano miseria...
  • guast scrive:
    Piccolo dettaglio
    Beh se mi ricordo bene il rapporto precedente non era uscito tanti mesi fa. Ormai sta diventando una tradizione: il rapporto ottimistico con una tonnellata di commenti che lo riportano nel mondo reale. Be stavolta eviterò di aggiuncerci il mio, anzi direi che c'è uno dei settori citati che avrebbe buone possibilità di crescita: il commerci online verso i consumatori. La sua zavorra è un sistema di consegne che fa veramente schifo. E siccome pure i corrieri privati facevano schifo le poste sono riuscite a peggiorare il servizio per non metterli fuori mercato
  • Caludio Vicidomini scrive:
    Andate a votare?
    Nessuna pubblicità politica o d'altro tipo.Son solo curioso di capire quanti siamo in Italia ad esser stufi.Seguite il link e rispondete solamente SI o NOhttp://votononvoto.altervista.org/E girate l'indirizzo dovunque vi capita. :-)Un saluto e grazie!Claudio
    • Silvione scrive:
      Re: Andate a votare?
      - Scritto da: Caludio Vicidomini
      http://votononvoto.altervista.org/Cosi' non va bene; e' incompleta.Annullare la scheda conta come voto o come non voto? Io ho risposto NO perche' voglio vederli tutti fuori dalle palle, compresi i tirapiedi e i prestaimmagine, ma entrero' comunque nella cabina ed annullero' la scheda *a penna*, quindi in un certo senso andro' a votare.
      • Caludio Vicidomini scrive:
        Re: Andate a votare?
        Mi dicono tutti la stessa cosa: "E' incompleta. Manca la scheda nulla." E invece NO!E' proprio questo il punto. Voglio vedere quanta gente non ha più voglia di perdere tempo! Voglio capire quanta gente non crede più a QUESTA democrazia!Grazie infinite per il vostro tempo!!! :)Claudio
  • gooliver scrive:
    In Italia si sta bene...
    ...in Italia si sta male!Ma chi ci crede più alle fesserie che raccontano giornali e istituti di statistica? Possibile che la vita di tutti i giorni debba essere *raccontata* da parametri sintetici a cui si da così tanto credito da dettare non soltanto l'agenda del Paese ma anche le scelte elettorali dei cittadini......quanto manca al 13-14/4?!...capisciammè!
    • Cristian scrive:
      Re: In Italia si sta bene...
      In Italia non si sta male, non siamo peggio dei paesi Europei e/o di alcuni paesi asiatici. Non saremo il massimo......ma siamo tra l'elite. I giornali italiani continuano a rovinare il paese Italia con notizie catrastofiche ....... ma che vi credete che negli altri Stati è tutto rose e fiori ??Cristian.Manualinux, il Manuale su Linux http://www.manualinux.com
      • The_GEZ scrive:
        Re: In Italia si sta bene...
        ciao Cristian !
        In Italia non si sta male, non siamo peggio dei
        paesi Europei e/o di alcuni paesi asiatici. NonPaesi europei ... Gran bretagna e Spagnia o intendevi altri, poi vediamo ... paesi asiatici ... ok il Giappone ti va bene come paragone ?
        saremo il massimo......ma siamo tra l'elite. ICazzo, e poi diciamo che la propaganda non serve !
        giornali italiani continuano a rovinare il paese
        Italia con notizie catrastofiche ....... ma che
        vi credete che negli altri Stati è tutto rose e
        fioriOvvero fincè c'è chi sta peggio ... perchè lamentarsi.Bravo, proprio un bel modo di pensare del menga, bravo bravissimo, sei esattamente ciò che la nostra classe dirigente vuole dal meraviglioso popolo italino.
      • max59 scrive:
        Re: In Italia si sta bene...
        - Scritto da: Cristian
        In Italia non si sta male, non siamo peggio dei
        paesi Europei e/o di alcuni paesi asiatici. Non
        saremo il massimo......ma siamo tra l'elite. I
        giornali italiani continuano a rovinare il paese
        Italia con notizie catrastofiche ....... ma che
        vi credete che negli altri Stati è tutto rose e
        fiori ??alla prima recessione quello che hanno lasciato in italia lo ritrovano all'estero...diverso è partecipare, anche dall'estero, alla creazione di un sindacato on line di informatici, magari appoggiandosi come territoriale ai linux groupaltro che soluzioni personali e temporanee
  • Jo Pa scrive:
    E' proprio vero
    In Italia vi è un regime al cospetto del quale gli anni più bui della nostra storia sembrano le favole dei fratelli Grimm . Tutto va bene , mentre l'UE ci bolla come paese a crescita zero . Le autostrade digitali con tariffe tra le più care d'Europa e con prestazioni da "Terzo mondo" . Il problema delle infrastrutture che paralizza il Paese , gli interventi in secca . E cosa si inventano questa volta ? L'IT cresce . Una verità cacciata a forza in bocca agli italiani , uno stupro mentale fatto da questa classe dirigente inetta , grandi imprenditori e banche incluse . Un atto dovuto dal sistema mediatico alla classe politica in vista delle future elezioni . Ma come si puo dire che l'IT cresce ? Basta dare un'occhiata agli annunci economici riferiti a questo campo . Il massimo che si offre è un lavoro per 6 mesi , con possibilità di proroga , che nel 99% dei casi non ci sarà mai . Ci sarebbe vera crescita invece , se il 99% degli impiegati in questo comparto fosse stabile e duraturo , con un orizzonte temporale nell'ordine degli anni e non dei mesi . Certo , la crescita c'è per l'imprenditore , che si trova a fare il reuccio , prendondo a scusa la sfavorevole congiuntura , con le vite di persone che hanno sgobbato sui libri , e si trovano in mano uno stipendio da fame . Sembra la trama di un film , in cui il personaggio lanciandosi dalla finestra si ripete : "Fin qui tutto bene..fin qui tutto bene..." .Il problema non è la caduta , è l'atterraggio . :@
    • noid scrive:
      Re: E' proprio vero
      - Scritto da: Jo Pa
      In Italia vi è un regime al cospetto del quale
      gli anni più bui della nostra storia sembrano le
      favole dei fratelli Grimm . Tutto va bene ,
      mentre l'UE ci bolla come paese a crescita zero .
      Le autostrade digitali con tariffe tra le più
      care d'Europa e con prestazioni da "Terzo mondo"
      . Il problema delle infrastrutture che paralizza
      il Paese , gli interventi in secca . E cosa si
      inventano questa volta ? L'IT cresce . Una verità
      cacciata a forza in bocca agli italiani , uno
      stupro mentale fatto da questa classe dirigente
      inetta , grandi imprenditori e banche incluse .
      Un atto dovuto dal sistema mediatico alla classe
      politica in vista delle future elezioni . Ma come
      si puo dire che l'IT cresce ? Basta dare
      un'occhiata agli annunci economici riferiti a
      questo campo . Il massimo che si offre è un
      lavoro per 6 mesi , con possibilità di proroga ,
      che nel 99% dei casi non ci sarà mai . Ci sarebbe
      vera crescita invece , se il 99% degli impiegati
      in questo comparto fosse stabile e duraturo , con
      un orizzonte temporale nell'ordine degli anni e
      non dei mesi . Certo , la crescita c'è per
      l'imprenditore , che si trova a fare il reuccio ,
      prendondo a scusa la sfavorevole congiuntura ,
      con le vite di persone che hanno sgobbato sui
      libri , e si trovano in mano uno stipendio da
      fame .

      Sembra la trama di un film , in cui il
      personaggio lanciandosi dalla finestra si ripete
      : "Fin qui tutto bene..fin qui tutto bene..." .Il
      problema non è la caduta , è l'atterraggio .
      :@L'IT in IT cresce ? Mah, a me me pare na' strunz....Come l'inflazione al 2,7%, i sondaggi si rigirano i numeri e prendono per il c... gli italiani. Ma chi abbocca più ?
  • Zen scrive:
    Pensavo di tornare a lavorare in italia.
    Davvero ci pensavo...Pensavo di tornare in Italia grazie alla mia societa' nella sua sede italiana ma ogni giorno qui , sui giornali, nei blog, ovunque vedo notizie che davvero mi fanno pensare.Ho fatto una ricerca su questa societa' ed sembra che "sistematicamente" (almeno nella maggior parte) qui sull IT si migliori o vada meglio o meno peggio del resto.Mi sento anche io un po preso per i fondelli a leggere notizie di questo tipo.Volevo tornare ma adesso ci sto ripensando, la verita' e' che nel paese dove lavoro questa settimana ho avuto penso (perche' non mi metto a contare le telefonate) circa una dozzina di chiamate per da parte di recruiters per lavoro,ed questo di sicura mi tranquillizza molto , non sono pultroppo riuscito ad avere piu' di 5 feedback nella mia ricerca di posizione alternative in Italia in 1 mese.Notizie come questa insomma mi lasciano perplesso ed mi fanno pensare che forse sarebbe saggio rimanere dove sto ed vedere se in Italia qualcosa migliora nel puro senso pratico (di statistiche siamo pieni penso).
    • frik-- scrive:
      Re: Pensavo di tornare a lavorare in italia.
      puoi dire dove sei, e in generale com'è la vita laggiu'?grazie
      • zen scrive:
        Re: Pensavo di tornare a lavorare in italia.
        e' stato fatto un forum free per dare informazioni sul lavoro all' estero.http://zenworks.myfreeforum.org/index.phpla molta gente potra' darti una mano,io Vivo in Irlanda a Cork, lavoro per una nota compagnia nel settore della virtualizzazione ed non mi trovo per nulla male.ps. e' stato fatto un articolo qui sul lavoro in irlanda (un accenno) che non mi in assoluto disaccordo ed personalmente trovo essere un insulto alla buona informazione.
        • Io blocco il P2P scrive:
          Re: Pensavo di tornare a lavorare in italia.
          - Scritto da: zen
          e' stato fatto un forum free per dare
          informazioni sul lavoro all'
          estero.

          http://zenworks.myfreeforum.org/index.php

          la molta gente potra' darti una mano,

          io Vivo in Irlanda a Cork, lavoro per una nota
          compagnia nel settore della virtualizzazione ed
          non mi trovo per nulla
          male.

          ps. e' stato fatto un articolo qui sul lavoro in
          irlanda (un accenno) che non mi in assoluto
          disaccordo ed personalmente trovo essere un
          insulto alla buona
          informazione.Spammatore cojone di merda! Con un forum vuoto dove scrivono 10 stronzi come te!
    • jfsddd scrive:
      Re: Pensavo di tornare a lavorare in italia.
      - Scritto da: Zen
      Davvero ci pensavo ...
      1
      Pensavo di tornare in Italia 2
      davvero mi fanno
      pensare .3
      Volevo tornare ma adesso ci sto ripensando , la
      verita' e' che
      4
      nel paese dove lavoro questa settimana ho avuto
      penso 5
      Notizie come questa insomma mi lasciano perplesso
      ed mi fanno pensare che6
      vedere se in Italia qualcosa migliora nel puro
      senso pratico (di statistiche siamo pieni
      penso ).7Su una ventina di righe hai usato il verbo pensare 7 volte, ripetendo più volte lo stesso pensiero.
  • bau bau scrive:
    qualcosa non quadrea
    giusto 5 minuti fa al tg1 han detto che il PIL dell'italia è un disastro e sta peggiorando mese dopo mese, hanno usato le parole "l'italia è il fanalino di coda dell'europa"...ora so che il tg1 non è sinonimo di verità, però scusate qui qualcosa davvero non quadra
    • gino pilotino scrive:
      Re: qualcosa non quadrea
      Guarda che qui si parla DEL SOLO COMPARTO IT (information technology, informatica) (cylon)
      • Anam scrive:
        Re: qualcosa non quadrea
        - Scritto da: gino pilotino
        Guarda che qui si parla DEL SOLO COMPARTO IT
        (information technology, informatica)
        (cylon)E' questo il punto... l' ICT e' stato un disastro fino a ieri e oggi che l' economia recede fa il balzo? NON QUADRA
        • Io blocco il P2P scrive:
          Re: qualcosa non quadrea
          - Scritto da: Anam
          - Scritto da: gino pilotino

          Guarda che qui si parla DEL SOLO COMPARTO IT

          (information technology, informatica)

          (cylon)

          E' questo il punto... l' ICT e' stato un disastro
          fino a ieri e oggi che l' economia recede fa il
          balzo? NON
          QUADRAIeri ho comprato la microsoft in contanti, ora stiamo avanti!
    • The_GEZ scrive:
      Re: qualcosa non quadrea
      Ciao bau bau !
      giusto 5 minuti fa al tg1 han detto che il PIL
      dell'italia è un disastro e sta peggiorando mese
      dopo mese, hanno usato le parole "l'italia è il
      fanalino di coda
      dell'europa"...E' quello che mi sono chiesto pure io, o meglio che mi chiedo e che continuo a chiedermi ormai da anni.Ci dicono tutto ed il contrio di tutto, prima l' italia doveva crescere di brutto, una settimana dopo siamo alla canna del gas ... mah !Tutto questo mi sebra quasi una specie di "aggiotaggio di massa" ovvero sparare fuori cifre e previsioni in funzione degli interessi di qualcuno.
  • ... scrive:
    Quindi per chi lavora nell'IT
    E' chiaro che l'italia è un paese ormai morto
  • Sig. Giuffrida scrive:
    Fino a quando...
    ...un programmatore o un giovane ingegnere sarà sottopagato rispetto ad un operaio metalmeccanico, è normale che il settore IT cresca più di ogni altro settore.
    • Io blocco il P2P scrive:
      Re: Fino a quando...
      - Scritto da: Sig. Giuffrida
      ...un programmatore o un giovane ingegnere sarà
      sottopagato rispetto ad un operaio
      metalmeccanico, è normale che il settore IT
      cresca più di ogni altro
      settore.Gli ingegneri devono mangiare 1 coppetta di riso al giorno, buffoni.
  • Alex Supertramp scrive:
    Nel paese dei balocchi
    Io questi segnali di ripresa francamente non li percepisco (anzi l'articolo è in forte contrasto con quanto esposto proprio ieri dall'UE e dallo stesso Montezemolo).L'Italia è sempre più il paese delle opportunità mancate: non si può continuare a ragionare utilizzando il condizionale. E' vero, ultimamente siamo bravissimi a screditarci da soli, però qui bisogna parlare meno di partitica (siamo in piena campagna elettorale, non aspettatevi informazione obiettiva per almeno i prossimi quattro mesi) e varare misure che aiutino concretamente e nell'immediato le imprese a rialzarsi.La diffidenza da parte degli italiani nell'uso della carta di credito on-line - prima che dall'avversità alle nuove tecnologie - dipende perlopiù dal fatto che i soldi sono pochini.http://menteindisordine.wordpress.com/
  • cinico scrive:
    la ripresa si a corrente a duemila volts
    va tutto allo scatafascio.E questi continuano a pubblicare notizie che palesemente puzzano, per dare quel senso di falsa sicurezza, come avviene in tutte le nazioni prima del crollo.Le stesse cose le dicevano anche in argentina, un anno prima della deflagrazione"va tutto bene..."e si e' visto.
  • Andrea scrive:
    [OT] Assinform?
    chi e' il genio del marketing che ha scelto come nome ASSinform ???-.-
    • Claudio scrive:
      Re: [OT] Assinform?
      Non potrebbe chiamarsi diversamente... Informazione fatta col culo !!Come si può sostenere che l'IT è in crescita quando TUTTO il settore informatico nazionale è al collasso ?Dove prendono questi dati ?Ma soprattutto... li sanno leggere ?Vabbè, facciamo finta di credere anche a questa.
      • tonzie scrive:
        Re: [OT] Assinform?
        In effetti nonostante io come consulente riesca a trovare lavori nel settore IT, mi sembra che il mercato IT seppur non in recessione non cresca, ma sia in una sorta di stallo...
        • MircoM scrive:
          Re: [OT] Assinform?
          in effetti il titolo dell'articolo è sviante."tutto il resto cresce (addirittura) meno dell'IT" sarebbe più appropriato.
          • the beyonder scrive:
            Re: [OT] Assinform?
            Ma dov'è che cresce il nostro settore?!?!?!Ma se, da sempre, o almeno da 10 anni come minimo, i "fenomeni" di dirigenti o responsabili del parco informatico di molte aziende, appena possono vanno a prendersi pc, notebook, monitor, stampanti e tutto il resto, o quasi, ai vari mediaworld, perchè l'impresa IT che li segue è "cara" (ovvio...mentre noi ne vendiamo 10 al supermercato ne han venduti 1000)...salvo poi chiamare incazzato perchè avendo pagato 1000 euro di canone di assistenza, ma anche no, vuole risolti tutti i problemi e subito, sennò va da altri..........oggi invece? i negozi d'informatica, e quelli tipo mediaworld son sempre di più, ed i costi sempre più bassi (e concorrenzialmente impraticabili), il figlio dell'impiegato/imprenditore di 13 anni, tranquillamente, ti mettere in rete il server ed i 5 client, stampanti, routerino, office (crackato), ecc ecc...in cambio di download a scrocco ed un pc. Ovvio, le aziende serie non fanno così, o almeno non totalmente. Ma di questi tempi, di recessione....io penso che molti imprenditori si facciano due conti, dopo aver scialacquato i c/c delle loro aziende: non ci son più soldi (ergo, trippa per gatti)...si deve risparmiare. E come si sa, noi italiani NON risparmiamo sulle cose futili e/o non indispensabili, ma su quelle strutturali, fisiologiche (reparto informatico, gestionali, ad esempio)...perchè quelle "non fan reddito". Il Cayenne, o la TT, o il weekend, ogni 2 settimane, fico con la moglie invece si.Fateci caso: le aziende (IT) son sempre di più. Le (altre, ma anche IT) aziende sempre di più chiudono, son messe male, non nascono, risparmiano sempre di più, lottano anche per le briciole. Le tasse aumentano, come anche il costo della vita. La gente, sempre più fin da giovanissima, "impara" ad usare pc ed affini.Come far quadrare l'equazione?
          • AMEN scrive:
            Re: [OT] Assinform?
            - Scritto da: the beyonder
            i "fenomeni" di dirigenti o responsabili
            del parco informatico di molte aziende, appena
            possono vanno a prendersi pc, notebook, monitor,
            stampanti e tutto il resto, o quasi, ai vari
            mediaworld, perchè l'impresa IT che li segue è
            "cara" (ovvio...mentre noi ne vendiamo 10 al
            supermercato ne han venduti 1000)...salvo poi
            chiamare incazzato perchè avendo pagato 1000 euro
            di canone di assistenza, ma anche no, vuole
            risolti tutti i problemi e subito, sennò va da
            altri..........Come non quotarti. Faccio interventi in certe aziende da avere i brividi per come sono gestite
      • Bastard Inside scrive:
        Re: [OT] Assinform?
        - Scritto da: Claudio
        Non potrebbe chiamarsi diversamente...
        Informazione fatta col culo
        !!
        Come si può sostenere che l'IT è in crescita
        quando TUTTO il settore informatico nazionale è
        al collasso
        ?
        Dove prendono questi dati ?
        Ma soprattutto... li sanno leggere ?

        Vabbè, facciamo finta di credere anche a questa.Forse la soluzione sta in quella frase sul fatto che la ripresa venga da troppe poche imprese: avranno contato nell'IT la crescita degli incassi dei megastore dell'elettronica di consumo: in questo caso, facendo i conti, a fronte di quella modesta crescita, investimenti R&D e fatturato dei produttori nazionali potrebbe anche essere calato e l'aumento di spesa potrebbe venire solo dalla grande distribuzione.Siamo in periodo di saldi, eppure sono stato giorni fa all'ipercoop e mentre in analoghi periodi del passato avevo trovato offerte su fotocamere digitali e notebook entry level a partire da sotto gli 80 e 500 rispettivamente, stavolta si partiva da 89 e 599: mettiamo in questa crescita miracolosa anche l'inflazione reale più alta sia dell'inflazione ufficiale che della crescita del PIL.
      • Lulu scrive:
        Re: [OT] Assinform?

        Informazione fatta col culo
        !!
        Come si può sostenere che l'IT è in crescita
        quando TUTTO il settore informatico nazionale è
        al collasso
        ?Fammi capire in base a queli dati te dici che nel 2007 l'IT a livello nazionale non e' cresciuto del 2%?????Perche' la persona a cui hai scucito 50 euro per formattare windows non sono aumentate nel 2007?
        Dove prendono questi dati ?Boh, tu dove prendi i tuoi?
        • Claudio scrive:
          Re: [OT] Assinform?
          - Scritto da: Lulu

          Informazione fatta col culo

          !!

          Come si può sostenere che l'IT è in crescita

          quando TUTTO il settore informatico nazionale è

          al collasso

          ?

          Fammi capire in base a queli dati te dici che nel
          2007 l'IT a livello nazionale non e' cresciuto
          del
          2%?????
          Perche' la persona a cui hai scucito 50 euro per
          formattare windows non sono aumentate nel
          2007?


          Dove prendono questi dati ?
          Boh, tu dove prendi i tuoi?Ti rigiro la domanda pari pari.Fammi vedere su QUALI dati sia cresciuta l'IT del 2% ?!P.S.- Per 50 euro il cliente non lo guardo nemmeno in faccia. Per quella cifra, che vada a farselo formattare al centro commerciale il suo PC.
          • Buu scrive:
            Re: [OT] Assinform?
            Io non ho dati miei, mai detto di averli....qui ci sono quelli dall Assinform, http://www.assinform.it/aree_sx/informazioni/comunicati/comunicato_Made_in_italy.htmE se hai pazienza quando uscira' il rapporto Assinform di Primavera completo stilato con la collaborazione della School of Management del Politecnico di Milano, avrai tutti i dettagli che vuoi.Adesso mi fai vedere i tuoi? Tu dici di poter smentire la Assinform, adesso portaci i dati...Grazie
          • Claudio scrive:
            Re: [OT] Assinform?
            - Scritto da: Buu
            Io non ho dati miei, mai detto di averli....qui
            ci sono quelli dall Assinform,


            http://www.assinform.it/aree_sx/informazioni/comun

            E se hai pazienza quando uscira' il rapporto
            Assinform di Primavera completo stilato con la
            collaborazione della School of Management del
            Politecnico di Milano, avrai tutti i dettagli che
            vuoi.

            Adesso mi fai vedere i tuoi? Tu dici di poter
            smentire la Assinform, adesso portaci i
            dati...

            Grazie1- Mai detto di poter smentire Assinform2- Mi spiace che tu non riesca a capire quanto ho affermato3- Buona giornata
Chiudi i commenti