007, l'invasione delle nanospie

Un rapporto stilato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche americano preannuncia il futuro dell'intelligence: nanosensori e nanospie basati su tecnologia molecolare


Washington (USA) – Il futuro della sicurezza è nelle nanotecnologie. Ne sono convinti gli esperti del Consiglio nazionale delle ricerche americano, autori di un recente studio sull’ uso governativo di elettronica molecolare, calcolo quantistico e nanostrutture. Tradotto in termini pratici: i nanodispositivi possono potenziare incredibilmente le attività di spionaggio.

DARPA , l’agenzia di ricerca della Difesa USA che negli anni sessanta gettò le basi di Internet, starebbe già lavorando su nanosensori ambientali e reti nanoscopiche di comunicazione. Con i giusti finanziamenti, i tecnici dell’intelligence USA saranno presto in grado di realizzare invisibili nanodispositivi per la sorveglianza a distanza. Ad ogni modo DARPA, così come altri istituti che stanno sperimentando le nanotecnologie, non godranno di particolare libertà.

Gli esperti del Consiglio hanno infatti voluto porre paletti ben precisi: stop a qualsiasi ricerca per progetti fantascientifici. Nanoassemblatori compresi. Infatti aleggia ancora molto scetticismo negli ambienti accademici USA. Nel rapporto si legge che probabilmente le nanotecnologie non avranno lo stesso impatto globale riscontrato da biotecnologie e microelettronica.

Ma oggi è difficile fare previsioni. Anche senza voler considerare le molte preoccupazioni che circondano l’avvento delle nanotecnologie, è certo che gli Stati Uniti sono, al momento, l’unico stato del globo ad investire complessivamente ben 3 miliardi di dollari all’anno in questo settore: nel frattempo Unione Europea, Cina, Giappone, Svizzera ed Israele hanno avviato programmi di ricerca simili. Anche in Italia qualcosa si muove in particolare nella ricerca piemontese.

T.L.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    lettore Packard Bell MP3...
    Mi vien da ridere quando leggo di questi "nuovi" modelli aggiornati di Player che vengono sbandierati dalle case produttrici.. che in realtà sono produttrici di NIENTE!!!!.. in realtà è tutta roba acquistata in Cina, spesso senza alcuna personalizzazione se non la semplice serigrafia del logo dell'acquirente, e a prezzi del tutto stracciati rispetto a quelli ai quali li dobbiamo poi acquistare da poveri utonti negli scaffali dei negozi.. i lettori MP3 a stato solido fra i 128 Mb e il giga all'ingrosso costano tra gli uno e i 9 dollari al pezzo!!!!Provate a guardare qui e magari ci trovate il Vs. MP3 Packard Bell/Creative/ Acer o qualsivoglia marca che fino a questo momento pensavate "blasonata"... è ora di finire di farci prendere in giro nell'era della globalizzazione...http://www.hc-gifts.com/china_gifts_manufacturer/MP3_player_china_OEM_manufacturer.asp
    • Anonimo scrive:
      Re: lettore Packard Bell MP3...

      http://www.hc-gifts.com/china_gifts_manufacturer/MSi ma fino a quando ci sarà gente (e ce n'è moltissima!!!!!!!!) che non ha la minima voglia di cercare e si accontenta di trovare tutto sotto casa c'e' poco da fare...Se però ti prendi l'impegno di trovare siti alternitivi per ogni gingillo pubblicizzato beh...metti su un'attività che fai prima!!!! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: lettore Packard Bell MP3...
      - Scritto da: Anonimo
      Mi vien da ridere quando leggo di questi "nuovi"
      modelli aggiornati di Player che vengono
      sbandierati dalle case produttrici.. che in
      realtà sono produttrici di NIENTE!!!!.. in realtà
      è tutta roba acquistata in Cina, spesso senza
      alcuna personalizzazione se non la semplice
      serigrafia del logo dell'acquirente, e a prezzi
      del tutto stracciati rispetto a quelli ai quali
      li dobbiamo poi acquistare da poveri utonti negli
      scaffali dei negozi.. i lettori MP3 a stato
      solido fra i 128 Mb e il giga all'ingrosso
      costano tra gli uno e i 9 dollari al pezzo!!!!
      Provate a guardare qui e magari ci trovate il Vs.
      MP3 Packard Bell/Creative/ Acer o qualsivoglia
      marca che fino a questo momento pensavate
      "blasonata"... è ora di finire di farci prendere
      in giro nell'era della globalizzazione...

      http://www.hc-gifts.com/china_gifts_manufacturer/Mma sei scemo o ci fai? almeno sei andato a vedere la pagina che hai linkato? se noti sono riportati lettori mp3 con capienza di 128 MB, e costano TUTTI attorno ai 40$. E non parliamo del lato estetico (tranne un paio di modelli gli altri sono inguardabili, pura (dis)gusto cinese) Il Packard Bell che ho io ha 1GB di memoria, e l'ho pagato 89 euro... quindi dov'e' che sono stato fregato? Alex
  • Anonimo scrive:
    Masterizzatore DVD Lite-On IT SOHW-1693S
    Pubblicità progresso.... Che ha di diverso da centiaia e centinaia di altri masterizzatori presenti sul mercato, cosi' da meritare una citazione su cotanto prestigioso quotidiano ?
    • DKDIB scrive:
      Re: Masterizzatore DVD Lite-On IT SOHW-1693S
      Anonimo wrote:
      Che ha di diverso da centiaia e centinaia di altri
      masterizzatori presenti sul mercato, cosi' da meritare una
      citazione su cotanto prestigioso quotidiano ?...Che costa piu' d'un NEC 3520/3540, il quale e' uscito gia' parecchi mesi fa?
Chiudi i commenti