1.000 MHz scagliati contro Transmeta

Intel rilancia la sua linea di CPU low voltage rilasciando un nuovo PIII low-voltage da 700 MHz e mostrando in anteprima un chippettone da 1 GHz dedicato ai notebook. Parola d'ordine: nessun complesso di inferiorità
Intel rilancia la sua linea di CPU low voltage rilasciando un nuovo PIII low-voltage da 700 MHz e mostrando in anteprima un chippettone da 1 GHz dedicato ai notebook. Parola d'ordine: nessun complesso di inferiorità


San Jose (USA) – Dall’Intel Developer Forum, Intel rilancia la sua sfida rilasciando un nuovo e più potente chip mobile e togliendo i veli ad un notebook da 1 GHz.

Il processore che raggiungerà subito il mercato è il nuovo Pentium III a 700 MHz Low Voltage (a basso voltaggio), un chip destinato alla fascia dei mini notebook (sottili e leggeri) che adotta la tecnologia di gestione dei consumi SpeedStep, ma che a differenza del chip “Ultra Low Voltage” (ULV) presentato lo scorso gennaio , offre un compromesso fra consumi e prestazioni più sbilanciato verso queste ultime.

Questo nuovo PIII Mobile da 700 MHz in modalità di alimentazione a batteria porta in automatico la sua frequenza a 500 MHz, uno stato in cui è in grado di consumare mediamente meno di 1 watt, circa il doppio rispetto al PIII da 500 MHz ULV. Entrambe queste CPU hanno un obiettivo ben preciso: entrare prepotentemente nella stessa fascia di mercato dei chip Crusoe di Transmeta.

Intel alza invece la mira con la dimostrazione di un thin notebook equipaggiato con l’ormai imminente Pentium III Mobile da 1 GHz, un chip che dovrebbe debuttare sul mercato entro la metà dell’anno.

Paul Otellini, a capo dello Intel Architecture Group, ha affermato che il nuovo chip mobile da 1 GHz si proporrà come soluzione ideale per i notebook all-in-one, mentre l’esistente versione da 850 MHz verrà reindirizzata verso la fascia dei portatili “leggeri e sottili”.

La famiglia di PIII Mobile dovrebbe entrare nell’era degli 0,13 micron verso la seconda metà dell’anno con frequenze di 1,06 e 1,13 GHz e cache L2 da 512 KB. Intel si dice convinta che con il passaggio al core Tualatin da 0,13 micron le sue CPU over-GHz consumeranno quanto l’attuale generazione di Crusoe.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2001
Link copiato negli appunti