13,5 milioni gli italiani online ad ottobre

Lo affermano gli ultimi dati rilasciati da Nielsen//NetRatings, secondo cui da casa si collegano 11 milioni di residenti. Diminuiscono le connessioni dall'ufficio


Roma – Dati interessanti quelli proposti da Nielsen//NetRatings nell’ultimo studio sulla connettività in Italia relativo ad ottobre. Secondo la società di rilevazione, infatti, il mese scorso hanno avuto accesso ad internet 13,5 milioni di italiani, 11 milioni dei quali si sono prevalentemente connessi da casa.

Sul totale delle pagine Web viste nel mese, quelle generate dalla navigazione dall’ufficio rappresentano il 31% contro il 36% di un anno fa. Un dato che potrebbe testimoniare da un lato un più attento utilizzo delle risorse Internet da parte delle aziende e dall’altro indica come la maggior parte della crescita avvenga tra le mura domestiche.

Nelle connessioni da casa, infatti, in un mese l’utente italiano si collega mediamente per quasi 6 ore, contro le 5 ore e mezzo dello stesso periodo dell’anno scorso.

Ad intensificarsi in questo periodo, complice probabilmente l’approssimarsi della stagione natalizia, anche le visite presso i siti dedicati al commercio elettronico, soprattutto a quelli, sostiene Nielsen//NetRatings, che sono ben posizionati nelle directory specializzate.

Una curiosità: ad ottobre sono stati 80mila gli utenti che secondo la società di rilevazione si sono recati sul Portale dei Cittadini, italia.gov.it .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ex iomega user
    Avevo comprato il primo zip drive, appena era uscito, quello per porta parallela che mi ha rovinato uno dei flopponi.poi l'ho cambiato con un tape ditto da 2 gb, e dopo pochi mesi mi ha "mangiato" tutti e due i tape su cui avevo fatto i salvataggi.grazie iomega, continua pure a essere orgogliosa di aver superato test spaziali, qui sulla terra pero' non contare sulla mia approvazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: ex iomega user

      grazie iomega, continua pure a essere
      orgogliosa di aver superato test spaziali,
      qui sulla terra pero' non contare sulla mia
      approvazione.su ragazzi non rovinate questo bellissimo redazionale sponsorizzato da Iomega... ;) Mi piacerebbe piuttosto sapere se esistono delle alternative economiche e affidabili sul mercato.Lo IOMEGA Zip100 USB New Generation mi pare interessante....'New Generation' starà per 'non si rompe più'...Tamerlano
      • Anonimo scrive:
        Re: ex iomega user

        Mi piacerebbe piuttosto sapere se esistono
        delle alternative economiche e affidabili
        sul mercato.
        Lo IOMEGA Zip100 USB New Generation mi pare
        interessante....ho visto delle flash per usb (tipo le chiavi eltron) dai prezzi interessanti, forse non al livello dello zip, pero' piccoli, affidabili e leggeri.
        • Anonimo scrive:
          Re: ex iomega user

          ho visto delle flash per usb (tipo le chiavi
          eltron) dai prezzi interessanti, forse non
          al livello dello zip, pero' piccoli,
          affidabili e leggeri.appunto sono piu` piccole, piu capienti, piu` veloci e non hanno parti in movimento che nello spazio e` solo un vantaggio e il prezzo per cose spaziali non conta niente, quello di iomega e` solo uno spot pubblicitario fatto dalla stazione spaziale per finanziarsi
        • Anonimo scrive:
          Re: ex iomega user

          ho visto delle flash per usb (tipo le chiavi
          eltron) dai prezzi interessanti, forse non
          al livello dello zip, pero' piccoli,
          affidabili e leggeri.sì, è vero, adesso le propone anche la Sony, idea molto intelligente anche se per ora decisamente costosa rispetto allo ZIP USB IOMEGA, la chiavetta E' il supporto e dovrebbe costare come i dischetti ZIP (a parità di capienza) per essere concorrenziale.Il concorrente più diretto è forse il masterizzatore CD-RW USB che però costa almeno il doppio rispetto allo ZIP anche se si recuperano soldi con il basso costo dei CD-RW...Tamerlano
      • Anonimo scrive:
        Re: ex iomega user

        Mi piacerebbe piuttosto sapere se esistono
        delle alternative economiche e affidabili
        sul mercato.senza parlare poi dei masterizzatori su usb, affidabili e dal costo per supporto ridicolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ex iomega user
      - Scritto da: Vertigo
      Avevo comprato il primo zip drive, appena
      era uscito, quello per porta parallela che
      mi ha rovinato uno dei flopponi.
      poi l'ho cambiato con un tape ditto da 2 gb,
      e dopo pochi mesi mi ha "mangiato" tutti e
      due i tape su cui avevo fatto i salvataggi.

      grazie iomega, continua pure a essere
      orgogliosa di aver superato test spaziali,
      qui sulla terra pero' non contare sulla mia
      approvazione.Io avevo quello interno e a dire la verità è sempre andato da dio, mai un disco sfavato ne perdite di dati, peccato che non è diventato uno standard :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Regalo!
    Solo un pirla poteva comprare il Jaz e pensare lontanamente che non si potesse rompere.Detto questo nel caso del Jaz la Iomega si e' comportata da Cicala. L'hanno lasciato un sacco sul mercato, sapendo che era un prodotto con grandi limiti strutturali, perche' era il prodotto su cui avevano un profitto altissimo (dato il costo dei media). Un gran sputtanamento se poi lo si somma al Clicking drive....
    • Anonimo scrive:
      Re: Regalo!
      - Scritto da: Zip
      Solo un pirla poteva comprare il Jaz e
      pensare lontanamente che non si potesse
      rompere.Dobbiamo essere un esercito, di pirla ... :-)Come attenuante, all'epoca non c'erano molte alternative, e questo spiega il gran quantitativo venduto.
Chiudi i commenti