16enne violentata, e ripresa col telefonino

Due 15enni sono stati incastrati proprio dalle immagini con cui volevano ricordare un episodio di violenza sessuale che ha avuto per vittima una ragazza
Due 15enni sono stati incastrati proprio dalle immagini con cui volevano ricordare un episodio di violenza sessuale che ha avuto per vittima una ragazza

Roma – Avevano voluto riprendere la violenza sessuale su una loro conoscente di 16 anni come fosse una bravata qualsiasi di cui vantarsi, ma ora, a mesi da quell’episodio, proprio quelle immagini rischiano di ritorcersi contro di loro in tribunale. Sono due ragazzi di 15 anni, accusati di aver abusato di una coetanea lo scorso gennaio a Monfalcone.

La vicenda è presto detta: lo scorso 14 gennaio una ragazza di 16 anni aveva denunciato una violenza sessuale subita la sera prima e aveva richiesto all’ospedale locale di poter assumere la pillola del giorno dopo. Un fatto che, come previsto dalla legge, è stato immediatamente riportato al Commissariato locale.

La ragazza aveva spiegato di aver accettato quella sera l’invito di uno dei due, con cui si era intrattenuta per diverse ore. Raggiunti in tarda serata da un altro ragazzo, avevano deciso di passare nella casa di uno di loro l’intera nottata, ed è lì che si sono consumati i fatti. Sui telefonini di uno dei due sono state individuate le immagini che testimoniavano l’accaduto.

La Procura di Trieste, che ha per ora imposto la reclusione dei due all’interno di una comunità per giovani criminali, sta ora indagando su quelle immagini. L’ipotesi di reato riguarda non solo la violenza sessuale ma anche la diffusione di contenuti di pedopornografia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 05 2007
Link copiato negli appunti