2006, l'anno della pubblica amministrazione digitale

Moltissime le novità introdotte dal Codice che impegna a cambiamenti epocali la pubblica amministrazione e la rende più facilmente accessibile a cittadini ed imprese. Piace anche ai cinesi


Roma – Azzeramento dei certificati, aumento drastico dell’uso della posta elettronica, registrazione digitale di atti e documenti della pubblica amministrazione, conferenza dei servizi online, riuso delle tecnologie nella PA, sportelli unici informatici. C’è questo ed altro nel Codice dell’amministrazione digitale , un complesso di norme e regolamenti approvato lo scorso novembre dal Governo, entrato ora in vigore, e teso a rivoluzionare sia l’operatività della PA che il rapporto di questa con imprese e cittadini.

La necessità del Codice è nei numeri: la PA nel suo complesso spende, tra enti centrali e locali, più di 3 miliardi di euro che hanno sì portato postazioni di lavoro informatiche e connesse alla rete per il 91 per cento dei posti “informatizzabili” ma, come ammette anche il Dipartimento all’Innovazione, “a tale sforzo spesso non si è accompagnato un incremento effettivo di efficienza e quindi un risparmio nei costi di funzionamento”.

Il Codice, ha infatti sottolineato il ministro all’Innovazione Lucio Stanca, “pone le condizioni normative per realizzare una amministrazione pubblica che sia più efficiente, elimini gli sprechi e costi meno, offrendo a cittadini ed imprese il diritto di interagire sempre, ovunque e verso qualunque amministrazione attraverso la rete e, nello stesso tempo, obbliga tutte le amministrazioni a rendere disponibili on line tutte le informazioni”.

Che il Governo riponga grandi speranze nel Codice si deduce dal lavoro che ha portato alla sua definizione: alla sua redazione, che ha richiesto due anni di lavoro, hanno collaborato le amministrazioni interessate, gli enti locali e una pletora di esperti scelti nel mondo dell’industria e dell’imprenditoria, dell’università e degli organi professionali. “Per le sue caratteristiche – sottolinea il Dipartimento – è stato già chiesto dalla Repubblica Popolare Cinese come testo base per redigere le norme per l’ammodernamento digitale dell’amministrazione statale e periferica, oltre che del Sistema Paese”. Una notizia, quest’ultima, che sembra testimoniare il buon lavoro svolto; ma in molti sperano che quel testo non arrivi mai in Cina: significherebbe infatti dar linfa ad un regime fondato sulla censura .

Scendendo nel dettaglio, ecco alcune delle novità del Codice come vengono raccontate dal Dipartimento:

L’azzeramento dei certificati (art. 53)
Sono 35 milioni i certificati prodotti annualmente dalle pubbliche amministrazioni con un costo per i cittadini di circa 13,50 ? per ciascun certificato. La PA digitale azzererà il numero dei certificati attraverso la trasmissione telematica dei documenti tra amministrazioni e la condivisone dei database. Cittadini ed imprese potrebbero risparmiare oltre 400 milioni di euro.

L’uso della posta elettronica (art. 6,49,50,51,52)
Sono stimati in 31 milioni i messaggi di posta elettronica inviati tra pubbliche amministrazioni e nei contatti di queste con l’esterno, e in 18 ? il risparmio ottenuto per ogni e-mail rispetto alla gestione di un messaggio di posta tradizionale fisico. Il Codice, riconoscendo piena validità giuridica alle comunicazioni per via telematica, pone le basi per un incremento del loro numero e, soprattutto, per una sostituzione quasi totale della vecchia trasmissione cartacea. Una stima molto prudente valuta in circa 360 milioni di ? i risparmi che ne potrebbero derivare sin dal primo anno.

Gli archivi digitali (art. 46 e seguenti)
Con il Codice, la pubblica amministrazione senza carta diventa realtà. Tutti gli atti, i dati, i documenti, le scritture contabili e la corrispondenza prodotti o riprodotti in maniera digitale, secondo le regole che garantiscono la conformità agli originali, hanno la stessa validità giuridica di documenti cartacei e devono essere conservati in archivi informatici, grazie ai quali si riducono tempi e costi di ricerca dei documenti, ma anche quelli di gestione e manutenzione degli archivi: processi più veloci, risparmi di spesa per le amministrazioni, enorme recupero di spazi (spesso presi in locazione) prima occupati da ingombranti archivi cartacei.

Le Conferenze dei Servizi on-line (art. 37)
Quando un qualsiasi procedimento pubblico (una licenza, una nuova opera, un evento, ecc.) coinvolge più amministrazioni, per semplificare e rendere più rapido il suo svolgimento viene indetta una “conferenza dei servizi” a cui partecipano responsabili di tutti gli enti interessati. Il Codice prevede la possibilità che le conferenze si svolgano on-line, evitando viaggi, spese di trasferta, perdite di tempo e, quindi, con notevole risparmio di denaro e maggiore velocità.

Banca del Riuso delle tecnologie (art. 70 e segg.)
Il Codice istituisce la Banca del Riuso, una banca-dati dei programmi informatici riutilizzabili, un elenco di programmi applicativi di proprietà pubblica presso il CNIPA. Prima di acquisire nuove applicazioni tecnologiche, le pubbliche amministrazioni devono verificare se sono disponibili soluzioni riutilizzabili, cedute in maniera gratuita dalle amministrazioni titolari. Il riuso abbatte i costi degli investimenti in tecnologie con un risparmio nella fase iniziale di almeno 45 milioni di ?; elimina i tempi del progetto e aiuta anche le amministrazioni con minore capacità di spesa ad acquisire tecnologie innovative, facilitando il processo di erogazione di servizi avanzati a cittadini e imprese.

Gli sportelli unici per le imprese (art. 9)
Gli sportelli unici per le attività produttive divengono telematici: devono riorganizzarsi per gestire i procedimenti e le attività interne in maniera informatica, acquisire istanze da parte delle imprese ed erogare i servizi attraverso internet e posta elettronica. Per ottenere una maggiore efficienza e per risparmiare risorse, il Codice prescrive forme di coordinamento tra le varie amministrazioni interessate che permetta alle imprese di trovare ovunque una procedura omogenea. A livello centrale nasce il Registro informatico degli adempimenti amministrativi di competenza delle amministrazioni centrali, nell’ambito però di una rete integrata di servizi gestiti dagli sportelli sul territorio.

Per saperne di più vedi il sito dedicato PAdigitale.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PC google peggio della manovella edition
    CDO.Ma nei 200 dollari è compreso il monitor o bisogna attaccarlo alla tv, magari in composito? Se non è prevista la presa della corrente, che fanno usano la manovella di Negroponte, magari violando l'ennesimo brevetto?google si facesse meno pippe mentali e ci dica CHI tiene alto il prezzo delle sue azioni, azioni di ARIA FRITTA!
  • Anonimo scrive:
    Se volessi farmi un pc economico ?
    con hard disk 40 giga..amd decente 256 mega di memoriamasterizzatore solo cd no dvd quanto potrei spendere?dove trovo i componenti a buon prezzo per assemblarli da me?
  • Anonimo scrive:
    E certo, sono mica scemi!
    Ma credevate veramente che Google diversificasse la propria offerta verso prodotti dal margine risicatissimo, con la necessità di una rete di vendita e di supproto (enormi costi organizzativi) e soprattutto su cui non ha uno straccio di skill?Sarebbe stata molto più credibile se si fosse comprata Novell.
    • Anonimo scrive:
      Re: E certo, sono mica scemi!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma credevate veramente che Google diversificasse
      la propria offerta verso prodotti dal margine
      risicatissimo, con la necessità di una rete di
      vendita e di supproto (enormi costi
      organizzativi) e soprattutto su cui non ha uno
      straccio di skill?

      Sarebbe stata molto più credibile se si fosse
      comprata Novell.Sono perfettamente d'accordo, finora "operazioni" analoghe a questa ipotizzata si sono sempre risolte con tanto fumo e, nel migliore dei casi, pochissimo arrosto, nel peggiore, perdite.
  • Anonimo scrive:
    Agiotaggio Google
    Qualche giornalista buontempone butta notiziefalse per tenere alto il prezzo delle azioni Google.la SEC dovrebbe aprire un'indagine e far crollarele loro azioni che secondo me sono solo spazzatura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Agiotaggio Google
      - Scritto da: Anonimo
      Qualche giornalista buontempone butta notizie
      false per tenere alto il prezzo delle azioni
      Google.
      la SEC dovrebbe aprire un'indagine e far crollare
      le loro azioni che secondo me sono solo
      spazzatura.ma vuoi lasciar guadagnare noi piccoli speculatori e farti una manica di fatti (metto fatti perchè sono una persona fine ;-) ) tuoi?Anche secondo me il prezzo è tenuto alto però se riesco a capire bene quando vendere e guadagnarci una bella somma son cazzi miei e non tuoi che rosiki perchè non le hai comprate a 100$ (rosiko anch'io perchè le ho prese solo a 300).
      • Anonimo scrive:
        Re: Agiotaggio Google
        - Scritto da: Anonimo
        ma vuoi lasciar guadagnare noi piccoli
        speculatori e farti una manica di fatti (metto
        fatti perchè sono una persona fine ;-) ) tuoi?Ma cosa vuoi speculare senza l'insider trading del metodo Fiorani massimo che puoi fare è sbiturarequalche spicciolo.Voi giocate in borsa con gli spicci in Americanon è come la Borsetta Italiana che stoppail titolo per eccesso di ribasso.la in USA basta una scrollata del 20 % e ti ritrovi con le pezze al culo.dai su su compra Google a 420 per azione vedi che tacchia che fai....yeahhhh:D .
        • Anonimo scrive:
          Re: Agiotaggio Google
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ma vuoi lasciar guadagnare noi piccoli

          speculatori e farti una manica di fatti (metto

          fatti perchè sono una persona fine ;-) ) tuoi?

          Ma cosa vuoi speculare senza l'insider trading
          del metodo Fiorani massimo che puoi fare è
          sbiturare
          qualche spicciolo.
          Voi giocate in borsa con gli spicci in America
          non è come la Borsetta Italiana che stoppa
          il titolo per eccesso di ribasso.
          la in USA basta una scrollata del 20 % e ti
          ritrovi con le pezze al culo.
          dai su su compra Google a 420 per azione
          vedi che tacchia che fai....
          yeahhhh
          :D .1) saranno fatti suoi2) il mio portfolio azioni ad oggi ha un +61% di plusvalenza3) bond? cirio? parmalat? tu hai investito in cosa? una casa? fammi indovinare 40mq per 300.000?... bravo furbo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Agiotaggio Google
            - Scritto da: Anonimo
            1) saranno fatti suoiCerto che sono fatti suoi,permettimi cmq di mettere in guardia i fringuelli che leggono PI magari bambocci di 17 anni che con la scusa della borsacredono di fare i soldi a palate.
            3) bond? cirio? parmalat? tu hai investito in
            cosa? una casa? fammi indovinare 40mq per
            300.000?... bravo furbo...40mq è il mio garage se ti interessa ti porto a fare un giro col jet della Goldman Sachs.
          • Trollone scrive:
            Re: Agiotaggio Google
            - Scritto da: Anonimo
            40mq è il mio garage se ti interessa ti porto a
            fare un giro col jet della Goldman Sachs.
            è arrivato "Er Cash":D.
          • Anonimo scrive:
            Re: Agiotaggio Google
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            1) saranno fatti suoi

            Certo che sono fatti suoi,permettimi cmq di
            mettere in guardia i fringuelli che leggono PI
            magari bambocci di 17 anni che con la scusa della
            borsa
            credono di fare i soldi a palate.magari l'unico che crede a queste cose sei tu...



            3) bond? cirio? parmalat? tu hai investito in

            cosa? una casa? fammi indovinare 40mq per

            300.000?... bravo furbo...

            40mq è il mio garage se ti interessa ti porto a
            fare un giro col jet della Goldman Sachs.
            magari ci vivi in un garage...
          • Anonimo scrive:
            Re: Agiotaggio Google
            - Scritto da: Anonimo
            magari l'unico che crede a queste cose sei tu...Lo so stellina ti rode il culo che io con uno skiokko di dita parto e mi giro i piu bei posti del mondoho 20 anni e uso la Black Card di mio babbo ciao truzzetto
          • Anonimo scrive:
            Re: Agiotaggio Google
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            magari l'unico che crede a queste cose sei tu...

            Lo so stellina ti rode il culo che io con uno
            skiokko di dita parto e mi giro i piu bei posti
            del mondo
            ho 20 anni e uso la Black Card di mio babbo
            ciao truzzetto LOL ma falla finita :) quanti anni hai? 12?sei venuto a fare lo sborono con la persona sbagliata,probabilmente io guadagno in un mese più di quanto tu guadagnerai (finita la scuola dell'obbligo) in sei mesi...LOL :D (apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Agiotaggio Google
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ma vuoi lasciar guadagnare noi piccoli

          speculatori e farti una manica di fatti (metto

          fatti perchè sono una persona fine ;-) ) tuoi?

          Ma cosa vuoi speculare senza l'insider trading
          del metodo Fiorani massimo che puoi fare è
          sbiturare
          qualche spicciolo.
          Voi giocate in borsa con gli spicci in America
          non è come la Borsetta Italiana che stoppa
          il titolo per eccesso di ribasso.Lo stop per eccesso di ribasso al NYSE è in vigore dal 1987.Da allora è stato copiato praticamente ovunque.
    • Anonimo scrive:
      Re: Agiotaggio Google
      ti rispondo molto sinceramente: google offre servizi a milioni di utenti da anni. e il tuo intervento mi sembra del tutto inappropriato oltrechè inutile. chi fa spazzatura sul web è gente come te e basta.
  • Anonimo scrive:
    Vive di solo marketing
    Sta vivendo ultimamente di solo marketing. Annunci dopo annunci, solo per fare pubblicitta', ma nella sostanza non sforna mai nulla di nuovo.Ed ecco che anche stavolta voci hanno parlato del pc targato google e tutti ci abboccano. Ma credo che saro' stato l'unico a non averci creduto, in quanto con 200 euro, l'unico pc che avrebbero potuto proporre sarebbe stato un pc con pochi Mhz e soprattuto con sopra linux.Bene questo sarebbe stato un vero danno per google in quanto il pc lo avrebbero comprato tutti i fanatici di linux, e fin qui nulla di nuovo. Ma conoscendo il marchio, molti utonti si sarebbero fidati ed avrebbero comprato anche loro l'oggetto. Peccato pero' che l'utonto , avendo davanti quella macchina, non saprebbe farla funzionare e si troverebbe d'avanti una macchina che con funzioni molto minori di quelle che oggi offre windows. Cosi' il consumatore medio sarebbe molto scontento dell'acquisto e per google sarebbe un bel danno di immagine.Quindi non nascera' mai un google pc, almeno fino a quando linux non sara' paragonato a windows in ambito desktop.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vive di solo marketing
      - Scritto da: Anonimo
      Sta vivendo ultimamente di solo marketing.
      Annunci dopo annunci, solo per fare
      pubblicitta', ma nella sostanza non sforna
      mai nulla di nuovo.
      Ed ecco che anche stavolta voci hanno
      parlato del pc targato google e tutti ci
      abboccano. Ma credo che saro' stato
      l'unico a non averci creduto, in quanto
      con 200 euro, l'unico pc che avrebbero
      potuto proporre sarebbe stato un pc con
      pochi Mhz e soprattuto con sopra linux.
      Bene questo sarebbe stato un vero danno
      per google in quanto il pc lo avrebbero
      comprato tutti i fanatici di linux, e fin qui
      nulla di nuovo. Ma conoscendo il marchio,
      molti utonti si sarebbero fidati ed avrebbero
      comprato anche loro l'oggetto. Peccato
      pero' che l'utonto , avendo davanti quella
      macchina, non saprebbe farla funzionare
      e si troverebbe d'avanti una macchina
      che con funzioni molto minori di quelle
      che oggi offre windows. Cioe' i videogiochi... Capita a chi studia informatica su TheGamesMachines di trovarsi male su sistemi operativi che non siano giocattoli.
      Cosi' il consumatore medio sarebbe
      molto scontento dell'acquisto e per
      google sarebbe un bel danno di immagine.
      Quindi non nascera' mai un google pc,
      almeno fino a quando linux non sara'
      paragonato a windows in ambito desktop.Ma perche' non lo ammetti che vuoi i giochini ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vive di solo marketing
        A quest'ora non dovresti essere all'asilo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Vive di solo marketing
          - Scritto da: Anonimo
          A quest'ora non dovresti essere all'asilo?http://it.groups.yahoo.com/group/wire-italia/message/8475http://www.freewebz.com/iosononiubbo/iosononiubbo.htm#quotare
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing
            Impara a leggere e soprattutto a capire :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing
            - Scritto da: Anonimo
            Impara a leggere e soprattutto a capire :-))Leggere e capire cosa ? Non c'e' niente da leggere e capire ! Hai tagliato tutto, non si capisce a cosa stai rispondendo... Forse se imparassi a quotare saresti piu' comprensibile e gli altri potrebbero leggere e capire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vive di solo marketing


        comprato anche loro l'oggetto. Peccato

        pero' che l'utonto , avendo davanti quella

        macchina, non saprebbe farla funzionare

        e si troverebbe d'avanti una macchina

        che con funzioni molto minori di quelle

        che oggi offre windows.

        Cioe' i videogiochi... Capita a chi studia
        informatica su TheGamesMachines di trovarsi male
        su sistemi operativi che non siano giocattoli.


        Cosi' il consumatore medio sarebbe

        molto scontento dell'acquisto e per

        google sarebbe un bel danno di immagine.


        Quindi non nascera' mai un google pc,

        almeno fino a quando linux non sara'

        paragonato a windows in ambito desktop.

        Ma perche' non lo ammetti che vuoi i giochini ?guarda che anche seconde me la sua analisi e la sua conclusione sono sensate.qui l'unico che gioca sei tu... l'utonto medio vuole installare il programma per la musica e le foto cliccando e non vuol sentir parlare di "how to..." (per l'amor del cielo metterebbe in moto qualche sinapsi) Linux ed i software open in generale su questo hanno ancora parecchia strada da fare.......un sano mea culpa, facilitare qualche processo d'installazione e Linux & Co. farebbero passi da gigante, Firefox insegna!(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Vive di solo marketing
          - Scritto da: Anonimo


          comprato anche loro l'oggetto. Peccato


          pero' che l'utonto , avendo davanti


          quella macchina, non saprebbe farla


          funzionare e si troverebbe d'avanti


          una macchina che con funzioni molto


          minori di quelle che oggi offre windows.

          Cioe' i videogiochi... Capita a chi studia

          informatica su TheGamesMachines di

          trovarsi male su sistemi operativi che

          non siano giocattoli.


          Cosi' il consumatore medio sarebbe


          molto scontento dell'acquisto e per


          google sarebbe un bel danno di immagine.




          Quindi non nascera' mai un google pc,


          almeno fino a quando linux non sara'


          paragonato a windows in ambito


          desktop.

          Ma perche' non lo ammetti che vuoi i

          giochini ?
          guarda che anche seconde me la sua
          analisi e la sua conclusione sono sensate.
          qui l'unico che gioca sei tu... l'utonto medio
          vuole installare il programma per la musica
          e le foto cliccando e non vuol sentir parlare
          di "how to..." (per l'amor del cielo
          metterebbe in moto qualche sinapsi) Linux
          ed i software open in generale su questo
          hanno ancora parecchia strada da fare...
          ....un sano mea culpa, facilitare qualche
          processo d'installazione e Linux & Co.
          farebbero passi da gigante, Firefox insegna!Firefox e openoffice insegnano anche su linux, la maggior parte dei programmi li installi dal gestore grafico dei pacchetti fornito con la tua distibuzione; l'unica cosa che non puoi installare facilmente sono i giochini che ti passa il vicino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing


            ....un sano mea culpa, facilitare qualche

            processo d'installazione e Linux & Co.

            farebbero passi da gigante, Firefox insegna!

            Firefox e openoffice insegnano anche su linux, la
            maggior parte dei programmi li installi dal
            gestore grafico dei pacchetti fornito con la tua
            distibuzione; l'unica cosa che non puoi
            installare facilmente sono i giochini che ti
            passa il vicino....sarà, ho poca esperienza di software open ma MySQL, Apache, Webalizer e una manciata di altri software (non per server) che mi è toccato (o che ho visto) installare non erano proprio semplici come installazione, la prima difficoltà era proprio capire quale era la distribuzione che dovevi scaricare tra una babilonia di formati e versioni....l'utonto medio "clicca clicca" rimarrà alla larga finchè la storia è questa.(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vive di solo marketing

      si troverebbe d'avanti una macchina
      che con funzioni molto minori di quelle che oggi
      offre windows. sono molto curiosoquali sarebbero le funzioni in + di win?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vive di solo marketing
        - Scritto da: Anonimo

        si troverebbe d'avanti una macchina

        che con funzioni molto minori di quelle che oggi

        offre windows.

        sono molto curioso
        quali sarebbero le funzioni in + di win?virus, spyware e adware in quantità maggiore rispetto alla controparte linux ;) .
        • Anonimo scrive:
          Re: Vive di solo marketing
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          si troverebbe d'avanti una macchina


          che con funzioni molto minori di quelle che


          oggi offre windows.

          sono molto curioso

          quali sarebbero le funzioni in + di win?
          virus, spyware e adware in quantità maggiore
          rispetto alla controparte linux ;) .Vai di corsa a comprare The Games Machine e li' sopra ripassa l'informatica per windows, cosi' capirai quali sono le serissime applicazioni che tanto mancano ai professionisti che usano windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing
            - Scritto da: Anonimo
            Vai di corsa a comprare The Games Machine e li'
            sopra ripassa l'informatica per windows, cosi'
            capirai quali sono le serissime applicazioni che
            tanto mancano ai professionisti che usano
            windows.Ma lascialo perdere, e' il classico troll che invece di usare il suo pc non fa altro che passare la giornare ad impartire al pc pc linee di comando. Sveglia linariiiiiiiii che siamo nel 2006 uauauauuauauuauaaua
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            si troverebbe d'avanti una macchina



            che con funzioni molto minori di quelle che



            oggi offre windows.



            sono molto curioso


            quali sarebbero le funzioni in + di win?


            virus, spyware e adware in quantità maggiore

            rispetto alla controparte linux ;) .

            Vai di corsa a comprare The Games Machine e li'
            sopra ripassa l'informatica per windows, cosi'
            capirai quali sono le serissime applicazioni che
            tanto mancano ai professionisti che usano
            windows.Mai preso TGM, ma vedo che tu ne sei pratico... ;) .
        • Anonimo scrive:
          Re: Vive di solo marketing
          - Scritto da: Anonimo
          virus, spyware e adware in quantità maggiore
          rispetto alla controparte linux ;) .No, quelli colpiscono gli utonti (come te?) che non sanno usare il pc :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: Vive di solo marketing
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            virus, spyware e adware in quantità maggiore

            rispetto alla controparte linux ;) .

            No, quelli colpiscono gli utonti (come te?) che
            non sanno usare il pc :-))Praticamente il 90% della popolazione windows? ;) .
      • Anonimo scrive:
        Re: Vive di solo marketing
        - Scritto da: Anonimo

        si troverebbe d'avanti una macchina

        che con funzioni molto minori di quelle che oggi

        offre windows.

        sono molto curioso
        quali sarebbero le funzioni in + di win?
        ti consente di avere un sacco di simpatici vermetti e troianetti
    • Anonimo scrive:
      Re: Vive di solo marketing
      - Scritto da: Anonimo
      Sta vivendo ultimamente di solo marketing.
      Annunci dopo annunci, solo per fare pubblicitta',
      ma nella sostanza non sforna mai nulla di nuovo.
      Mi ricorda tanto una SW house che a forza di fare così ha un fatturato superiore al PIL di molti piccoli stati.
  • Anonimo scrive:
    Google farà un botto da paura
    Al NASDAQ è quotata 465 $ per azione,un valore impressionante se paragonato ad Intel (26 $),Microsoft(27 $),Adobe(39$),Yahoo!(43$),Nvidia(41 $) ecc... .E' ovvio che il prezzo è assolutamente non realistico e spropositato rispetto a quello che è in sè l'azienda e il suo business.Mi sembra di rivedere la bolla del 2000...Tenetevi lontani da Google!
    • Anonimo scrive:
      Re: Google farà un botto da paura
      Si ma tesoro mio quando e' stata quotata la prima volta anni fa ne valeva 100 di dollari, era cmq superiore a tutti gli altri concorrenti che non valevano niente in proporzione.Quindi se avessi comprato le azioni google anni fa adesso non diresti tenetevi alla larga;)Rosichi?- Scritto da: Anonimo
      Al NASDAQ è quotata 465 $ per azione,un valore
      impressionante se paragonato ad Intel (26
      $),Microsoft(27
      $),Adobe(39$),Yahoo!(43$),Nvidia(41 $) ecc... .
      E' ovvio che il prezzo è assolutamente non
      realistico e spropositato rispetto a quello che è
      in sè l'azienda e il suo business.
      Mi sembra di rivedere la bolla del 2000...
      Tenetevi lontani da Google!
      • Anonimo scrive:
        Re: Google farà un botto da paura
        - Scritto da: Anonimo
        quotata la prima
        volta anni fa ne valeva 100 di dollariMa è così tanto che è quotata in borsa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Google farà un botto da paura
      - Scritto da: Anonimo
      Al NASDAQ è quotata 465 $ per azione,un valore
      impressionante se paragonato ad Intel (26
      $),Microsoft(27
      $),Adobe(39$),Yahoo!(43$),Nvidia(41 $) ecc... .
      E' ovvio che il prezzo è assolutamente non
      realistico e spropositato rispetto a quello che è
      in sè l'azienda e il suo business.
      Mi sembra di rivedere la bolla del 2000...
      Tenetevi lontani da Google!Basta fare uno split e il gioco è fatto.In realtà conta la capitalizzazione non il valore dell'azione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Google farà un botto da paura
      si ma e stata quotata a 100 dollari(quadruplicata) e alla Caris and Co., dicono che puo arrivare a 2000 dollari...!!!
  • Anonimo scrive:
    4 --
  • Anonimo scrive:
    Google ?
    Google ?Inizio a pensare che sia una gran "SOLA", stiamo attenti ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Google ?
      - Scritto da: Anonimo
      Google ?
      Inizio a pensare che sia una gran "SOLA", stiamo
      attenti ... Ottime argomentazioni mi hai convinto
      • Anonimo scrive:
        Re: Google ?
        Si si basta, d'ora in poi userò solo il motore di MSN :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Google ?
          - Scritto da: Anonimo
          Si si basta, d'ora in poi userò solo il motore di
          MSN :-)
          E certo, ormai google lo usano solo gli utonti. Ormai si e' verificato con google quello che molti linari accusano alla $M, solo che qui stiamo messi ancora peggio.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1244023&tid=1244023&p=1&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Peccato poteva essere una grande idea
    Un google PC basato su Linux, magari con una GUI rivoluzionaria. Ma che lo facciano!I danè li hanno, il marchio pure...... che aspettano?
    • pacionet scrive:
      Re: Peccato poteva essere una grande ide
      Anche secondo me... PC a bassissimo costo , marchio rinomato (sull'onda della notorietà lo sai quanti PC venderebbero solo perchè c'è il marchio Google sopra ?) , diffusione di massa dei PC, .... non vedo che vantaggi ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato poteva essere una grande ide
        - Scritto da: pacionet
        Anche secondo me... PC a bassissimo costo ,
        marchio rinomato (sull'onda della notorietà lo
        sai quanti PC venderebbero solo perchè c'è il
        marchio Google sopra ?) , diffusione di massa dei
        PC, .... non vedo che vantaggi ....Che pirlata!Chiunque fosse in grado di fornire un PC decente a 200 dollari farebbe soldi a palate, che sia google o che sia una qualsiasi altra marca.
        • frog scrive:
          Re: Peccato poteva essere una grande ide
          I margini sui pc sono esigui la redditivita' e' scarsa.....insomma si guadagna poco
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato poteva essere una grande ide
            - Scritto da: frog
            I margini sui pc sono esigui la redditivita' e'
            scarsa.....insomma si guadagna pocoQuesto è vero, però prova a immaginare che razza di successo sul mercato avrebbe un PC decente a 200 dollari. Anche con margine ridottissimo sarebbe comunque un'affare.
          • frog scrive:
            Re: Peccato poteva essere una grande ide
            - Scritto da: Anonimo
            Questo è vero, però prova a immaginare che razza
            di successo sul mercato avrebbe un PC decente a
            200 dollari. Anche con margine ridottissimo
            sarebbe comunque un'affare.Dipende, mi viene in mente il caso della mini (quella vecchia non quella della bmw).Nonostante ne abbiano vendute tantissime, pare che a livello produttivo perdessero qualcosetta per ogni vettura immatricolata.Solo la movimentazione di denaro tenne in piedi la faccenda......
          • Anonimo scrive:
            Re: Peccato poteva essere una grande ide
            - Scritto da: frog

            - Scritto da: Anonimo


            Questo è vero, però prova a immaginare che razza

            di successo sul mercato avrebbe un PC decente a

            200 dollari. Anche con margine ridottissimo

            sarebbe comunque un'affare.

            Dipende, mi viene in mente il caso della mini
            (quella vecchia non quella della bmw).Nonostante
            ne abbiano vendute tantissime, pare che a livello
            produttivo perdessero qualcosetta per ogni
            vettura immatricolata.Solo la movimentazione di
            denaro tenne in piedi la faccenda......sarà... io comunque continuo a credere che un PC decente a 200 dollari è impossibile, google o non google.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato poteva essere una grande ide
      - Scritto da: Anonimo
      Un google PC basato su Linux, magari con una GUI
      rivoluzionaria. Ma che lo facciano!
      I danè li hanno, il marchio pure...... che
      aspettano?Ma guarda un po' ....Un Apple PC basato su FreeBSD, con una GUIrivoluzionaria. Se fai due sostituzioni vedrai che un PC simile esiste gia. E' il mac.
Chiudi i commenti