2025, Primo Contatto

L'anno dell'incontro dell'umanità con gli alieni. Sino ad allora le tecnologie per sondare lo spazio continueranno a progredire. Nuove civiltà in arrivo

Roma – La vita extraterrestre esiste e il primo contatto con essa avverrà prima di quanto si possa pensare: questo è quanto dichiarato ad un evento organizzato da Yahoo da Seth Shostak, astronomo del programma Search for Extra-Terrestrial Intelligence ( SETI ).

Stando a quanto dichiarato dall’astronomo, l’incontro tra l’uomo e una qualche forma di realtà aliena avverrà tra circa 20 anni, periodo in cui le conoscenze e le tecnologie a disposizione saranno mature al punto giusto da permettere di scandagliare a fondo lo spazio.

“Se le ipotesi fatte dai ricercatori riguardo alla crescita della potenza dei computer e la forza delle tecnologie di ricerca in fase di sviluppo sono corrette, dovremmo essere in grado di avere un raggio di azione nello spazio pari a 500 anni luce entro il 2025” spiega Shostak. Una distanza sufficiente a rendere chiara l’evidenza di vita evoluta a tal punto da trasmettere la propria esistenza.

Le credenze dell’astronomo sono strettamente correlate all’ equazione di Drake , scienziato co-fondatore del progetto SETI secondo il quale nella nostra galassia sono presenti circa 10mila civiltà in grado di creare trasmissioni radio e, quindi, di comunicare.

La tecnologia in grado di permettere questo grande passo evolutivo è in realtà già esistente: secondo Shostak, il progressivo potenziamento dell’ Allen Telescope Array , formato da numerose piccole antenne, sarà completo proprio nel 2025, anno in cui il telescopio sarà potente a tal punto da riuscire a captare i segnali di altre forme di vita.

Certo, quelle dell’astronomo possono essere viste come semplici congetture, dato anche il forte impatto mitologico e l’alone di mistero che da sempre pervade i discorsi legati alla vita extraterrestre. Non solo, qualcuno potrebbe pensare che le sue dichiarazioni siano destinate a dar manforte proprio al progetto SETI, che non sempre ha trovato gradimento nel pubblico, che teme si riveli una gran perdita di denaro. Ma c’è anche chi ritiene che l’incontro con gli alieni potrebbe in realtà avvenire molto prima, magari nel 2012 . (V.G.)

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FMX gbh scrive:
    Negozi di dischi
    Nella mia città (600000 abitanti) negli ultimi anni i grandi negozi di dischi hanno chiuso tutti, sono rimasti negozietti da pochi metri quadri che restano aperti per abitudine o per passare le giornate visto che i proprietari non saprebbero cos'altro fare.
Chiudi i commenti