3minuti - 16/10 (beta)

Il Pentagono ad energia solare - Chi abusa del telefono? - Il primo transformer - Ascolta musica, compra una moto - ADSL, Italia come l'Australia

Nel sommario di oggi
Il Pentagono ad energia solare
Approfondimenti qui ma soprattutto qui (PDF)
Su YouTube si trova anche questo

Chi abusa del telefono?
Gente con troppo tempo a disposizione? Qui tutto quello che c’è da.. sapere.

Il primo transformer
Ululare qui (in cinese) e qui (inglese).
Amarcord qui

Ascolta musica, compra una moto
Della trovata si parla qui

ADSL, Italia come l’Australia
L’incumbent è sempre l’incumbent, dice The Age

3minuti è realizzato da Punto Informatico in collaborazione con

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe Cassarino scrive:
    Aiutatemi sono stato querelato ingiustam
    Vi chiedo Aiuto:(Chiede aiuto al presidente della Camera contro una denuncia subita da un esponente del Pdl, lon. Pagano e Gianfranco Fini gli risponde. Nel novembre scorso Giuseppe Cassarino, 50 anni, nella qualità di presidente del comitato di Marchitello fece affiggere un manifesto murale dal titolo " Giù le mani dallazienda ospedaliera di Gela". Nel manifesto contestava il paventato accorpamento con il Sant Elia e la disparità di servizi sanitari tra Caltanissetta e Gela. Per quel manifesto il 17 novembre lon. Pagano ha sporto querela contro Cassarino. Il presidente del comitato ha chiesto aiuto al premier Berlusconi, a Fini e Schifani. "Ho solo espresso il mio dissenso sul piano sanitario difendendo la mia città calpestata nei miei diritti - scrisse Cassarino - In cosa avrei diffamato lon. Alessandro Pagano? Ho chiamato in causa lui perchè è leader politico in Provincia". Cassarino ha chiesto loro di intercedere perché venga ritirata la querela bei suoi confronti anche perchè " non potrebbe competere economicamente, lui operatore ecologico, con lon. Pagano". Il capo della segreteria di Fini dott. Alberto Soia ha scritto a Cassarino comunicandogli " che il Presidente Fini ha fatto inviare copia della lettera alla Commissione parlamentare competente affinchè i deputati che ne fanno parte possano prenderne visione ed assumere le iniziative che ritenganno opportune". Una lettera che Cassarino ha accolto con piacere:" Un italiano sta più tranquillo quando sa che il Presidente della Camera è sensibile al valore della libertà dopionione di un cittadino". M.C.G. La Sicilia
  • vbrother scrive:
    Concordo Michele ...
    ... ironia della sorte di chiami come il farneticante collaboratore di Repubblica, che spara cavolata come un UZI spara proiettili, e rischia di fare più vittime, ogni tanto qualcuno gli crede e parte in quinta seguendo i suoi deliri per poi schiantarsi senza airbag contro il muro della realtà ... su cui l'amico ha incollato le regali chiappe da una vita, Scalfari docet.La realtà è che l'Italia è alla frutta, e questa classe politica è impresentabile ... come Paese finiremo a picco, è solo questione di - molto poco - tempo.
  • Ignazio La Russa scrive:
    I miei complimenti a PI!
    Il vostro articolo finto ruffiano ha scatenato un pandemonio di reazioni polemiche contro il PD oltre ogni nostra più rosea aspettativa! O) ;) @^ Ora aspettiamo il promesso articolo di elogi sperticati a Veltroni, dal titolo "Veltroni, Kennedy e l'IT" (idea) (geek) O) :p :D (rotfl)
  • Valmont scrive:
    L'abuso del potere
    E ora Walter Veltroni è il primo segretario del Partito democratico, il più importante partito italiano, l'unico leader votato a suffragio universale e diretto. Può legittimamente ora porsi a modello per la politica del ventunesimo secolo: che sarà democrazia diretta o non sarà. Questo è semplicemente ridicolo! Veltroni e chiunque aspiri al suffragio universale in futuro è/sarà semplicemente l'uomo spiattellato dalla televisione nelle case degli italiani /+o-idioti. Non è poi il caso di scaldarsi tanto con questi toni solenni e profetici, perché rendono quella che è una legittima opinione, un' affermazione ridicola. Ridicoli per davvero sono invece tutti quei politici che parlano delle maggioranze come se fossero gli eletti del Signore. Va bene che una maggioranza vada a governare, ma, per esempio, il diritto di occupare la tv durante la campagna elettorale e i finanziamenti statali non possono essere proporzionali alla percentuale di voti presi nelle precedenti elezioni. Ad ogni elezione si torna a zero. Questi elementi di logica elementare, per una sorta di assuefazione al peggio, mancano totalmente all'attuale classe politica. Questi cialtroni (non mi riferisco ad Adinolfi) sarebbero benissimo capaci di cambiare la Costituzine per la maggioranza di un voto. Le idee non hanno valore per la quantità dei voti, ma per la loro capacità di persuadere l'intelligenza dell'essere umano. Si suppone che più si abbassa la soglia percentuale necessaria per costituire maggioranza di governo meno le minoranze e l'intelligenza del singolo sono tutelate. Più si alza, più sono tutelate, perché contano di più e diventa necessario armonizzare tutti. Invece non si sente altro che dire "è necessario cambiare il sistema proporzionale per non avere piccoli partiti ricattatori tra le palle" Siccome sono piccoli sono ricattatori... Se il confronto con queste idee viene eluso grazie alla schiacciante presenza dei grossi partiti la politica diventa un semplice esercizio di controllo del potere. E il bipolarismo è tendenzialmente controllo del potere per il potere. Stategia a scapito delle idee (assecondando il falso principio che una legge qualsiasi è sempre meglio che nessuna legge) Siccome non c'è nessuno che è capace di mettere d'accoro gli altri con le idee allora si fanno accordi di potere.Finché il bipolarismo è fatto da coalizioni che hanno una loro dialettica interna come nell'attuale Governo c'è ancora un minimo di serietà. Ma quando il Polo diventa Partito per avere più potere e cerca un leader/totem per avere un'identità (che gli manca nelle idee) - e la gente lo segue, allora è finita la democrazia. Qui è la gente che rinuncia alla democrazia. La finzione della democrazia in nome della stabilità dei Governi. Ma in nome della stabilità non sarebbe meglio un Fuhrer?
  • Carlo Verdastro scrive:
    Ho deciso che appoggerò er Piddì
    Ce farò pure 'n film dogumentario sopra e 'o vojo propio fa' bbene, perché se vanno a vede' 'l mio film (nun capita), ma se vanno a vede' 'l mio film (nun capita!), ma se vanno a vede' 'l mio film che figura ce faccio, scusa.
  • autocoscien te scrive:
    sondaggio per chi ha votato
    per chi ha votato, vi hanno rilasciato ricevuto di versamento o qlcs del genere che certifichi l'avvenuto pagamento dell'euro?Se cosi' fosse ok, se cosi' nn fosse allora l'ennesima truffa è dietro l'angolo.Non mi faccio scrupolo a dire che hanno incassato 10'000 euro in monetine e ne hanno dichiarate 3'700'000, pulendo in questo modo, come nelle vecchie lavanderie del proibizionismo ben 3'690'000 euro di denaro sporco, probabilmente derivato dal traffico mafioso dei videopoker.Non sarò un'intoccabile ma si fa presto a far 2+2.Voi che dite?
    • Categorico scrive:
      Re: sondaggio per chi ha votato
      - Scritto da: autocoscien te
      per chi ha votato, vi hanno rilasciato ricevuto
      di versamento o qlcs del genere che certifichi
      l'avvenuto pagamento
      dell'euro?
      Se cosi' fosse ok, se cosi' nn fosse allora
      l'ennesima truffa è dietro
      l'angolo.
      Non mi faccio scrupolo a dire che hanno incassato
      10'000 euro in monetine e ne hanno dichiarate
      3'700'000, pulendo in questo modo, come nelle
      vecchie lavanderie del proibizionismo ben
      3'690'000 euro di denaro sporco, probabilmente
      derivato dal traffico mafioso dei
      videopoker.
      Non sarò un'intoccabile ma si fa presto a far 2+2.

      Voi che dite?Ci sarebbero anche tutti i traffici e i compagni coinvolti su cui il "compagno G" ha mantenuto silenzio di tomba, sopportando stoicamente di rinunciare ad attenuanti e sconti di pena pur di non parlare e non danneggiare il partito.Se uno muto come un pesce sono comunque riusciti ad inchiodarlo per un miliardo in tangenti, chissà se avesse parlato...Non sarà mafia vera e propria, ma hanno picciotti e omertà che farebbero invidia a Riina.
      • autocoscien te scrive:
        Re: sondaggio per chi ha votato
        - Scritto da: Categorico
        Se uno muto come un pesce sono comunque riusciti
        ad inchiodarlo per un miliardo in tangenti,
        chissà se avesse
        parlato...
        Non sarà mafia vera e propria, ma hanno picciotti
        e omertà che farebbero invidia a
        Riina.No no è proprio mafia senza mezzi termini. Anzi di più, è la mafia che conta, quella che "dirige" i vari Riina (secondo te un deficente come Riina potrebbe comandare un impero come quello mafioso?)Dell'utri chi è? Spero che tutti sappiano chi sia veramente, se non fosse così ci sarebbe da metterlo sui cartelloni 10x20 al posto della erzigova per farlo sapere a tutti che Dell'utri è il *fondatore di forza italia* ed è stato CONDANNATO per "concorso in associazione mafiosa" e quant'altro.Dal "circolo culturale" di dell'utri risultano i seguenti simpatici personaggi:- Adornato Ferdinando (prima pci, poi pds, poi fi, una girandola insomma), Avv. Taormina Carlo (si, quello di cogne e della franzoni), Blondet Maurizio, Cadeo Cesare, Calabrese Pietro, Cammilleri Rino, Carelli Emilio, Don Baget Bozzo, Feltri Vittorio, Rocco Buttiglione, Bondi Sandro, Gawronski Jas (che tra l'altro era in voto a quest'ultime primarie), Antonio Martino, Antonio Socciquesti più o meno quelli che si conoscono ma ce ne sono una marea, ma veramente tanti.Spegnete le tv
    • Specchiodic arta scrive:
      Re: sondaggio per chi ha votato
      - Scritto da: autocoscien te
      per chi ha votato, vi hanno rilasciato ricevuto
      di versamento o qlcs del genere che certifichi
      l'avvenuto pagamento
      dell'euro?
      Se cosi' fosse ok, se cosi' nn fosse allora
      l'ennesima truffa è dietro
      l'angolo.
      Non mi faccio scrupolo a dire che hanno incassato
      10'000 euro in monetine e ne hanno dichiarate
      3'700'000, pulendo in questo modo, come nelle
      vecchie lavanderie del proibizionismo ben
      3'690'000 euro di denaro sporco, probabilmente
      derivato dal traffico mafioso dei
      videopoker.
      Non sarò un'intoccabile ma si fa presto a far 2+2.

      Voi che dite?Rispondo in ritardo perchè leggo solo oggi questo post, si, hanno rilasciato la ricevuta nominale dell'euro (o della cifra che si lasciava) versato tenendone la matrice con, anche li nome e "quantità"saluti, Stefano
  • roberts pierre scrive:
    una sola semplice domanda
    se tutti quelli che conosco in tutta italia (e sono un campione rappresentativo) sono incazzati neri per i 3.4M di euro versati al Partito , qui sono tutti incazzati, su tutti i forum italiani la gente ha il dente avvelenato, sui forum mondiali ci prendono per il culo ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto partito?
    • autocoscien te scrive:
      Re: una sola semplice domanda
      - Scritto da: roberts pierre
      se tutti quelli che conosco in tutta italia (e
      sono un campione rappresentativo) sono incazzati
      neri per i 3.4M di euro versati al Partito , qui
      sono tutti incazzati, su tutti i forum italiani
      la gente ha il dente avvelenato, sui forum
      mondiali ci prendono per il culo


      ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto partito?secondo il tiggì sono 3,5mln di persone... Il tuo post mi ha fatto sorgere un dubbio, si sa che i tg sono fasulli, non è che questi 3,5mln di euro incassati in realtà sono molto meno (diciamo un migliaio di euro va) ma sono stati contabilizzati come 'donazione al partito' e quindi hanno "riciclato" ben 3'400'000 euro di denaro contante sporco? Oppure (meno drastica) hanno cosi' giustificato un'entrata nelle neo casse del neo partito grazie ad un finanziamento occulto di qualcuno?aggiungo :) o :( ?pensateci su
      • Categorico scrive:
        Re: una sola semplice domanda
        - Scritto da: autocoscien te
        - Scritto da: roberts pierre

        se tutti quelli che conosco in tutta italia (e

        sono un campione rappresentativo) sono incazzati

        neri per i 3.4M di euro versati al Partito , qui

        sono tutti incazzati, su tutti i forum italiani

        la gente ha il dente avvelenato, sui forum

        mondiali ci prendono per il culo





        ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto partito?

        secondo il tiggì sono 3,5mln di persone...
        Il tuo post mi ha fatto sorgere un dubbio, si sa
        che i tg sono fasulli, non è che questi 3,5mln di
        euro incassati in realtà sono molto meno (diciamo
        un migliaio di euro va) ma

        sono stati contabilizzati come 'donazione al
        partito' e quindi hanno "riciclato" ben 3'400'000
        euro di denaro contante sporco? Oppure (meno
        drastica) hanno cosi' giustificato un'entrata
        nelle neo casse del neo partito grazie ad un
        finanziamento occulto di
        qualcuno?


        aggiungo :) o :( ?


        pensateci suLOL! Ma sei di una perfidia andreottiana! :p :D (rotfl)
        • Streamer scrive:
          Re: una sola semplice domanda
          Mi sembra che l'offerta al momento del voto era libera,non posso dirlo con certezza perchè non mi interessava il voto (comunque le prossime elezioni le perderanno),ma se fosse stato così sarebbe bastata una piccola percentuale di votanti che metteva anche solo 2 euro per arrivare anche a 4 milioni di euro in su. E come tassa per entrare nel PD non mi è sembrata malvagia. Io non l'ho pagata!Già, è stata un'altra tassa che chi ha votato ha messo con piacere,contenti loro...meritano mille di questi TPS. :D
    • Wolter Wèltrony scrive:
      Re: una sola semplice domanda
      - Scritto da: roberts pierre
      se tutti quelli che conosco in tutta italia (e
      sono un campione rappresentativo) sono incazzati
      neri per i 3.4M di euro versati al Partito , qui
      sono tutti incazzati, su tutti i forum italiani
      la gente ha il dente avvelenato, sui forum
      mondiali ci prendono per il culo


      ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto partito?Ahò, stamo a cambia' er nome der partito in PDV, er Partito Dei Vecchi, ma se per caso nun bastasse, nun se capisse, nun fosse abbastanza chiaro, possiamo ricambiarlo in PDVC, Partito De 'e Vecchie Cariatidi, dove per tali se intendono sia gli eletti che gli elettori... Un partito de' vecchi, MA ANCHE de' cariatidi, bello, suona bene, me piace!
      • Bonjo scrive:
        Re: una sola semplice domanda
        - Scritto da: Wolter Wèltrony
        - Scritto da: roberts pierre

        se tutti quelli che conosco in tutta italia (e

        sono un campione rappresentativo) sono incazzati

        neri per i 3.4M di euro versati al Partito , qui

        sono tutti incazzati, su tutti i forum italiani

        la gente ha il dente avvelenato, sui forum

        mondiali ci prendono per il culo





        ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto partito?

        Ahò, stamo a cambia' er nome der partito in PDV,
        er Partito Dei Vecchi, ma se per caso nun
        bastasse, nun se capisse, nun fosse abbastanza
        chiaro, possiamo ricambiarlo in PDVC, Partito De
        'e Vecchie Cariatidi, dove per tali se intendono
        sia gli eletti che gli elettori... Un partito de'
        vecchi, MA ANCHE de' cariatidi, bello, suona
        bene, me
        piace!A' Wàrtere, passa er chilum!
        • anonimo01 scrive:
          Re: una sola semplice domanda
          - Scritto da: Bonjo
          - Scritto da: Wolter Wèltrony

          - Scritto da: roberts pierre


          se tutti quelli che conosco in tutta italia (e


          sono un campione rappresentativo) sono
          incazzati


          neri per i 3.4M di euro versati al Partito ,
          qui


          sono tutti incazzati, su tutti i forum
          italiani


          la gente ha il dente avvelenato, sui forum


          mondiali ci prendono per il culo








          ma alla fine chi ****O l'ha votato 'sto
          partito?



          Ahò, stamo a cambia' er nome der partito in PDV,

          er Partito Dei Vecchi, ma se per caso nun

          bastasse, nun se capisse, nun fosse abbastanza

          chiaro, possiamo ricambiarlo in PDVC, Partito De

          'e Vecchie Cariatidi, dove per tali se intendono

          sia gli eletti che gli elettori... Un partito
          de'

          vecchi, MA ANCHE de' cariatidi, bello, suona

          bene, me

          piace!

          A' Wàrtere, passa er chilum!l'ultima parola è l'unica che ho capito :D mi tradurreste il resto in Favella Standard ? tnx!
  • Categorico scrive:
    Ultima notizia! Il PD cambia nome!
    Si chiamerà PDV, che è un acronimo nuovo, moderno, polivalente, MA ANCHE double face, trasformista. Un acronimo franco e liberale, MA ANCHE intriso dei valori tradizionali, attuali, sempreverdi, MA ANCHE vecchi, stantii e ammuffiti della doppiezza togliattiana, MA ANCHE gesuita.PDV, cioè ilPartito Dei Vecchi,MA ANCHE ilPartito De Vertroni ;)
    • Joliet Jake scrive:
      Re: Ultima notizia! Il PD cambia nome!
      Ehm...PD=P-DuePossibile nessuno se ne accorga? Riguardatevi il messaggio di Travaglio a Gelli (che ovviamente vuole i diritti d'autore!)
      • Categorico scrive:
        Re: Ultima notizia! Il PD cambia nome!
        - Scritto da: Joliet Jake
        Ehm...
        PD=P-Due

        Possibile nessuno se ne accorga? Riguardatevi il
        messaggio di Travaglio a Gelli (che ovviamente
        vuole i diritti
        d'autore!)LOL! Non ci avevo pensato! :D :D :D
  • reXistenZ scrive:
    discussioni blindate
    Quoto Luca Spinelli:"lo stesso Adinolfi fa della "e-democracy" uno dei suoi vessilli: il potere del web sta nella possibilità che io, tu stesso, noi, lo si possa smentire."E allora perché avete lucchettato quella discussione? Non ne ho proprio capito il senso, davvero. Potete spiegare?P.S.: vedo ora che autocosciente e pinco pallino mi hanno preceduto (nella sostanza, se non nella forma). Perdonate il commento ridondante, ancora non ci ho preso la mano coi nuovi forum.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 13.43-----------------------------------------------------------
    • Categorico scrive:
      Re: discussioni blindate
      - Scritto da: reXistenZ
      Quoto Luca Spinelli:

      "lo stesso Adinolfi fa della "e-democracy" uno
      dei suoi vessilli: il potere del web sta nella
      possibilità che io, tu stesso, noi, lo si possa
      smentire."

      E allora perché avete lucchettato quella
      discussione? Non ne ho proprio capito il senso,
      davvero. Potete
      spiegare?Ingenuo, è ovvio, l'e-democracy, come tutta l'informatica e telematica, va blindata, MA ANCHE lucchettata, altrimenti si rischia che vi si nascondano dentro pedofili e terroristi, MA ANCHE abusivi, portoghesi, anarco-insurrezionalisti, fascisti e no-global! O) :p :D
    • Luca Spinelli scrive:
      Re: discussioni blindate
      Chiedo giù al moderatore e vediamo. E' stato pubblicato un messaggio-troll senza senso dopo il mio, e probabilmente c'era un po' di polemica nel primo, ma non tale da pregiudicare la discussione. Probabilmente è un errore (= invece di bloccare il messaggio-troll è stata bloccata la discussione), in effetti non sarei molto furbo a rispondere e poi bloccarmi le discussioni da solo ;). LS
  • autocoscien te scrive:
    bella idea bloccare le risposte
    caro Luca.Non puoi nascondere dietro 'informazione tecnologica' questa marchetta per il PD.Per favore evita di usare parole tipo "e-democracy" che non c'entrano affatto con il blog del Adinolfi.Non mi pare che dal suo blog spicchino temi fondamentali e importanti per quanto riguarda lo sviluppo tecnologico per esempio.Nel suo blog parla solo di se stesso e di 'quel si che si potrà fare' si parla, insomma, di parole e di niente di nuovo.Adinolfi dice che 'il primo passo è stato fatto', ma l'unico passo che vedo è quello suo personale verso un più corposo stipendio e molti più benefici personali, oltretutto immagino che si sia anche già acaparrato la sua fetta dei 3,5mln di euro (!!!!) "donati" dalle persone prese per l'ennesima volta per i fondelli.E, sempre per favore, non mettere nel solito pentolone le primarie con le iniziative dei meetup di Grillo, le primarie le han pagate chi è andato a votare e anche chi non ci è andato con il finanziamento ai partiti.Quando sono andato a firmare al chiosco del mio meetup non ho sborsato un centesimo, e tutte quelle persone erano li senza bandiere a spese loro. C'è una bella differenza non credi? Una enorme differenza. Lo capisci?Spero per PI, spero per te, per la tua integrità morale che questo articolo sul PD sia solo una svista, un'errore di ingenuità vostra. Lo spero proprio.
    • Pinco Pallino qualsiasi scrive:
      Re: bella idea bloccare le risposte
      - Scritto da: autocoscien te
      caro Luca.
      Non puoi nascondere dietro 'informazione
      tecnologica' questa marchetta per il
      PD.
      Per favore evita di usare parole tipo
      "e-democracy" che non c'entrano affatto con il
      blog del
      Adinolfi.
      Non mi pare che dal suo blog spicchino temi
      fondamentali e importanti per quanto riguarda lo
      sviluppo tecnologico per
      esempio.
      Nel suo blog parla solo di se stesso e di 'quel
      si che si potrà fare' si parla, insomma, di
      parole e di niente di
      nuovo.
      Adinolfi dice che 'il primo passo è stato fatto',
      ma l'unico passo che vedo è quello suo personale
      verso un più corposo stipendio e molti più
      benefici personali, oltretutto immagino che si
      sia anche già acaparrato la sua fetta dei 3,5mln
      di euro (!!!!) "donati" dalle persone prese per
      l'ennesima volta per i
      fondelli.

      E, sempre per favore, non mettere nel solito
      pentolone le primarie con le iniziative dei
      meetup di Grillo, le primarie le han pagate chi è
      andato a votare e anche chi non ci è andato con
      il finanziamento ai
      partiti.
      Quando sono andato a firmare al chiosco del mio
      meetup non ho sborsato un centesimo, e tutte
      quelle persone erano li senza bandiere a spese
      loro. C'è una bella differenza non credi? Una
      enorme differenza. Lo
      capisci?Quoto tutto. Finalmente ci stiamo svegliando... ;-)
    • anonimo scrive:
      Re: bella idea bloccare le risposte
      - Scritto da: autocoscien te
      E, sempre per favore, non mettere nel solito
      pentolone le primarie con le iniziative dei
      meetup di Grillo, le primarie le han pagate chi è
      andato a votare e anche chi non ci è andato con
      il finanziamento ai partiti.
      Quando sono andato a firmare al chiosco del mio
      meetup non ho sborsato un centesimo, e tutte
      quelle persone erano li senza bandiere a spese
      loro. C'è una bella differenza non credi?A me non pare proprio. Sono persone che hanno deciso di dire il proprio parere liberamente pagando (in un caso un euro, nell'altro con la loro presenza e il viaggio).Non capisco perché insultare un elettore come me che ha sia partecipato al meetup sia alle elezioni del PD, credendo in entrambi.Fai l'errore che ha fatto tutta la stampa tradizionale e che invece, per una volta, un quotidiano non ha fatto. E' il solito atteggiamento aggressivo verso chi non la pensa come te, che molti dei grillini hanno, e che non riesco a condividere.
      • autocoscien te scrive:
        Re: bella idea bloccare le risposte
        - Scritto da: anonimo

        A me non pare proprio. Sono persone che hanno
        deciso di dire il proprio parere liberamente
        pagando (in un caso un euro, nell'altro con la
        loro presenza e il
        viaggio).
        Non capisco perché insultare un elettore come me
        che ha sia partecipato al meetup sia alle
        elezioni del PD, credendo in
        entrambi.Non ho insultato chi è andato a votare come gesto nel partecipare ad un qualcosa in cui si crede, una persona è "libera" di fare quel che vuole.Voglio pero' insultare liberamente l'ignoranza.L'ignoranza prodotta dalla falsa informazione.Io non posso più credere che ci siano persone che alla luce di quanto di più schifoso ci sia nella politica continua a darle credito.Non è possibile che una persona rimanga indifferente assistendo ai vari tg che parlano del nulla come se l'italia fosse una piazzetta di paese, ma quanti ce ne sono di tg? ad ogni mezz'ora del giorno, ci tengono proprio a tenerci informati eh...Non è possibile che ancora ci siano persone che non si sentono prese in giro da l'ennesimo voto inutile.Primarie.Primario per chi? Per te? E poi, primario cosa? Dal sito del partito non c'è traccia di programma, voi l'avete trovato? Sapete cosa vogliono fare questi del pd? No, come al solito.
        Fai l'errore che ha fatto tutta la stampa
        tradizionale e che invece, per una volta, un
        quotidiano non ha fatto.Fare un articolo sul nulla di un partito nato dal nulla con un programma nullo è come NON scriverlo.Quindi neanche PI ha fatto nulla.

        E' il solito atteggiamento aggressivo verso chi
        non la pensa come te, che molti dei grillini
        hanno, e che non riesco a
        condividere.Aggressivo? Ma chi vi mette in bocca queste parole? Spegnete la tv, domenica prossima uscite e date una pacca sulla spalla ad una persona qualsiasi che vedete fare del bene, stringetegli la mano... in nome dell'aggressività.
        • Valmont scrive:
          Re: bella idea bloccare le risposte

          ...] partito nato dal
          nulla con un programma nullo [...E' la dimostrazione che in Italia non contano le idee ma i totem
        • reXistenZ scrive:
          Re: bella idea bloccare le risposte


          Fai l'errore che ha fatto tutta la stampa

          tradizionale e che invece, per una volta, un

          quotidiano non ha fatto.

          Fare un articolo sul nulla di un partito nato dal
          nulla con un programma nullo è come NON
          scriverlo.
          Quindi neanche PI ha fatto nulla.Concordo. Questa mi sembra un'ottima constatazione dei fatti.
  • Ciompi Sellone scrive:
    bella foto
    gino e l'alfetta lol
  • Luc scrive:
    Più importante!?!?

    E ora Walter Veltroni è il primo segretario del Partito democratico, il più importante partito italianoSolo Forza Italia straccia, nelle intenzioni di voto, tutto il PD...
    • Tuanonna scrive:
      Re: Più importante!?!?
      Aspetta che vengano rifatti i sondaggi sulle intenzioni di voto dopo tutto l'hype che ci sarà nei prossimi giorni...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 14.18-----------------------------------------------------------
  • VE LO DICO IO scrive:
    Ah... che coerenza!!
    basterebbe ricordare che solo pochi mesi fa, durante la trasmissione di Fabio Fazio Che Tempo Che Fa Veltroni dichiarò a chiare lettere che avebbe abbandonato la politica per dedicarsi alla solidarietà col Terzo Mondo, una volta scaduto il suo mandato di sindaco di Roma...http://it.youtube.com/watch?v=NKxNQKCRGhY
    • Tuanonna scrive:
      Re: Ah... che coerenza!!
      meno male che non l'ha fatto, queste caxxate sulla coerenza sono le stesse che portano gli idioti della sinistra radicale a far cadere il governo (o quasi) per 'sentirsi a posto con la loro coscenza', rischiando così di far tornare la destra al potere. essere un bravo politico significa anche capire quando è il momento di cambiare idea-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 14.14-----------------------------------------------------------
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: Ah... che coerenza!!
        Perchè lui è un bravo politico?? Fatti un giro a Roma.... poi ne parliamo.. non rimanere dietro un monitor e una tastiera fai qualcosa di utile e vai a constatare la vita romana... in pochi giorni riuscirai a renderti conto di quel che è stato fatto in questi SUOI anni da sindaco..
        • Tuanonna scrive:
          Re: Ah... che coerenza!!
          Sulle sue qualità di sindaco, non vivendo a Roma, non mi esprimo, ma come leader di partito quello che ha detto in campagna elettorale mi sembra molto sensato. Almeno sta parlando non da schiavo della sinistra radicale, ma da leader di una sinistra moderata. Poi se quello che dice lo farà davvero lo vedremo.
          • Giustamente scrive:
            Re: Ah... che coerenza!!
            - Scritto da: Tuanonna
            Sulle sue qualità di sindaco, non vivendo a Roma,
            non mi esprimo, ma come leader di partito quello
            che ha detto in campagna elettorale mi sembra
            molto sensato. Almeno sta parlando non da schiavo
            della sinistra radicale, ma da leader di una
            sinistra moderata. Poi se quello che dice lo farà
            davvero lo
            vedremo.Ti manca un dettaglio.Mettiamo che Veltroni diventi Presidente del Consiglio.MA CHE VUOI CHE CAMBI?Le leggi non sono fatte da Veltroni, ma dal Parlamento e al Parlamento ci sarebbero gli stessi che oggi fanno parte della Margherita e dei DS, di FI e di AN.Lui e pure Berlusconi possono dire quello che vogliono, ma l'Italia ha una democrazia basata sul Parlamento, non sul Presidente del Consiglio. Sono i parlamentari a decidere, non il governo.Ecco perché tra Prodi e Veltroni non cambia NULLA. Bisogna mandare tutti e due a casa.Votare di nuovo, vincerà il centro-destra e tornerà un po' di stabilità.La sinistra non è in grado nemmeno di tenere saldo il suo nome...UlivoUniti per l'UlivoUnioneGadFedPartito DemocraticoAd ogni elezione cambiano nome. Ma sempre loro sono.
          • Tuanonna scrive:
            Re: Ah... che coerenza!!
            Sono convinto che le cose invece cambieranno per questo motivo: innanzitutto la legge elettorale verrà modificata, io spero col sistema elettorale francese, ma molto più probabilmente si passerà ad un sistema sullo stile di quello tedesco, con soglia di sbarramento, che terrà fuori quelli della sinistra radicale che con l'1% si permettono di fare il buono e il cattivo tempo. In secondo luogo, sono convinto che a destra si svilupperà un partito centrista di matrice democristiana, con probabilmente Casini come leader, del quale non condivido le idee, ma rispetto il modo di fare politica, ben diverso da quello di Berlusconi o peggio dei Leghisti. Il risultato finale sarà quello di avere due grossi partiti che si affronteranno in maniera molto più democratica e si avrà vera alternanza e soprattutto stabilità. Probabilmente sono un ottimista, ma secondo me a dire che tutto fa schifo e che non cambia mai nulla non si ottiene niente.
          • VE LO DICO IO scrive:
            Re: Ah... che coerenza!!
            EH EH... pagato eh??? Votare un PD dove non ha stilato un programma è da veri incoscienti. Votare per qualcosa che non esiste è pura follia, tranne per chi viene qui perchè "mandato".. probabilmente perchè ha un bel posticino raccomandato sotto la sedia nell'amministrazione pubblica. Vergogna!
          • Tuanonna scrive:
            Re: Ah... che coerenza!!
            Per tua informazione sono uno studente di economia, non ho un posto nell'amministrazione pubblica e mai ce l'avrò. Anzi, lavorerò sicuramente nel privato, probabilmente nell'ambito bancario, dove gli stipendi sono alti e la carriera meritocratica. Se secondo te chiunque abbia un'opinione diversa deve essere pagato allora sei messo proprio male. Vergognati tu.
  • Garlini Valter scrive:
    Senza senso...
    Ma che senso abbia presentarsi solo in 52 dei 475 collegi... per poi prendere percentuali da prefisso telefonico ?Io francamente fatico a credere alla code nei seggi, ai 3.400.000 votanti e anche ai soli 4.000 voti presi da Adinolfi !Quando sul sito del Partito Democratico troverò i risultati dei singoli candidati divisi per seggio (basta un semplice foglio in Excel o OpenOffice) allora comincerò a valutare con credibilità questi dati...Fino ad allora, per me, queste primarie sono state un pura invenzione !(P.S. Ma siete stati a vedere come è si è ridotta Roma in questi ultimi anni con un Sindaco come Veltroni ? )
    • anoninona scrive:
      Re: Senza senso...
      Ma la smetti di trolleggiare?Io sono stato ad uno spoglio nei seggi e ti posso dire che non ci sono stati brogli sistematici, anzi, c'era una grande attenzione sul fatto che non venissero fatti.Che tu sia grillino o forzista non cambia niente: volete mettere il bavaglio alla gente che non la pensa come voi.Evviva la libertà di espressione.
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Senza senso...
        - Scritto da: anoninona
        Ma la smetti di trolleggiare?
        Io sono stato ad uno spoglio nei seggi e ti posso
        dire che non ci sono stati brogli sistematici,
        anzi, c'era una grande attenzione sul fatto che
        non venissero
        fatti.

        Che tu sia grillino o forzista non cambia niente:
        volete mettere il bavaglio alla gente che non la
        pensa come
        voi.

        Evviva la libertà di espressione.E pure evviva Veltroni, un altro Duce, un altro Re!
        • anoninona scrive:
          Re: Senza senso...
          Mi piacerebbe che fini andasse al governo e soddisfacesse la sua voglia di mazzate. Scommetto che tu saresti tra i primi a darle, altrimenti le prenderesti.
  • robert spierre scrive:
    3.400.000 euro per la casta
    i pensionati italiani che hanno votato per il PD faticano ad arrivare a fine mese ma donano volentieri tre milioni di euro ai politici .L'unica cosa che noi giovani possiamo sperare e' che lassu' anzi laggiu' qualcuno ci ascolti e ci levi gli ultra80enni dalle p***e per poter cominciare realmente a far politica. Qualche anno ancora e a votare well-trony rimarranno solo gli albanesi e il padre della moglie di CASINI
    • Prima Prodi, ora Veltroni: machecambi a?? scrive:
      Re: 3.400.000 euro per la casta
      - Scritto da: robert spierre
      i pensionati italiani che hanno votato per il PD
      faticano ad arrivare a fine mese ma donano
      volentieri tre milioni di euro ai politici
      .
      L'unica cosa che noi giovani possiamo sperare e'
      che lassu' anzi laggiu' qualcuno ci ascolti e ci
      levi gli ultra80enni dalle p***e per poter
      cominciare realmente a far politica.Quel che fanno coi loro soldi a me interessa poco.I pensionati sono liberissimi di sperperare i loro soldi come meglio vogliono.Quel che non mi sta bene è tutta un'altra cosa.Non è giusto che le loro pensioni siano pagate coi soldi di chi oggi lavora.Ognuno deve avere la propria pensione in relazione a quanto ha lavorato nella sua vita (tranne i casi di persone malate o che hanno avuto altri problemi rilevanti, lo Stato è e deve essere anche assistenzialista).Non è giusto che gente che ha 55 anni vada in pensione. Se si hanno le capacità di lavorare a 55-60 anni è giusto lavorare. Lo Stato non ha soldi per mantenere in pensione i vecchietti (e i giovanetti) per 30-40 anni (dai 55 ai 100 e passa anni).Altra cosa sbagliata: le donne vogliono la parità? Cominciamo a dar loro l'obbligo di lavorare quanto gli uomini. Si va in pensione alla stessa età. Non ha proprio senso che le donne vadano in pensione prima. La società sta cambiando, anche gli uomini lavorano in casa, fanno la spesa e tutto il resto. Quindi che la parità sia a doppio senso: donne in pensione quando vanno gli uomini.E altre cose ancora ci sarebbero. Ma PI ci azzecca poco con questi discorsi.Oppure PI è tornato a fare campagna elettorale come quando giorno dopo giorno andava contro Berlusconi e tifava Prodi???
      • vasco de gama scrive:
        Re: 3.400.000 euro per la casta

        Ognuno deve avere la propria pensione in
        relazione a quanto ha lavorato nella sua vitapurtroppo non e' stato cosi' in passato (pensa poi ai politici che maturano la pensione a vita dopo pochi anni di contributi, secondo te chi la paga?) e la cosa ricade sulla nostra generazione l'unica soluzione e' versare il necessario per la copertura sanitaria ma NULLA per la pensione che ci ritroveremo in busta paga e gestiremo da soli. Avremo piu' soldi e per i parassiti sara' finita la pacchia , in ogni caso facendo un rapido calcolo matematico (considerando l'invecchiamento della popolazione e il calo nascite) l'INPS e' destinata a dichiarare bancarotta in meno di 10 anni a causa del sistema piramidale che tracollera' come il 100% dei sistemi piramidali creati in passato
        • Tuanonna scrive:
          Re: 3.400.000 euro per la casta
          Il problema delle pensioni verrebbe risolto
          istantaneamente
          • VE LO DICO IO scrive:
            Re: 3.400.000 euro per la casta
            fossero solo quelli i mancati proventi... vogliamo parlare dll'ulteriore aumento di stipendio di 2.000 passato in sordina per i parlamentari, proprio qualche settimana fa? Oppure le case comprate a metà prezzo in centro dichiarando la zona intorno al colosseso "sismica"?Oppure... se è così bello pagare le tasse, perchè i parlamentari non iniziano a pagare cinema, ristorante, UTILIZZARE MEZZI PUBBLICI, treno, aerei, bollini blu, ecc??Se è così bello ed eccitante.. iniziassero a dare il buon esempio...
          • Giustamente scrive:
            Re: 3.400.000 euro per la casta
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            fossero solo quelli i mancati proventi...
            vogliamo parlare dll'ulteriore aumento di
            stipendio di 2.000 passato in sordina per i
            parlamentariSenti, del reddito dei parlamentari non mi frega una sega.Loro sono pochi. Puoi pure farli lavorare a 1 euro al giorno, ma coi soldi che ci risparmi non ci fai nulla. Da una parte hai un migliaio di parlamentari che giustamente guadagnano bene (altrimenti chiunque potrebbe corromperli), dall'altra hai milioni e milioni di persone. QUel che togli da una parte va all'altra diviso per quei milioni di persone. Alla fine non resta nulla.La tua è demagogia o ignoranza.Quanto alla Chiesa, loro meritano di avere i soldi che gli diamo. Fanno opere di bene, hanno bilanci messi piuttosto male e ottengono buona parte del denaro che l'Italia versa loro dall'8%, tassa che paga solo chi vuole. Chi non indica nulla versa il suo 8% in misura proporzionale a tutti quelli che rientrano nell'8% finanziato (e la maggior parte è ovviamente per la Chiesa), ma sono gli italiani ad aver deciso così.Ed io sono fra quelli ben contenti di dare il loro 8% alla Chiesa Cattolica. Anche se non vado in Chiesa e anche se non sto a pregare tutti i giorni né sono religioso.
          • Tuanonna scrive:
            Re: 3.400.000 euro per la casta
            Perfettamente d'accordo per quanto riguarda gli stipendi dei politici, ma riguardo la chiesa, solo poco più del 20% dei soldi dell'otto per mille viene usato per opere di carità (http://it.wikipedia.org/wiki/8_per_mille#Chiesa_cattolica). Per non parlare poi di come i parlamentari cattolici non ratificano un provvedimento già approvato che estenderebbe l'uso dell'otto per mille anche ad altre confessioni, come i testimoni di geova. Inoltre non capisco che senso abbia il fatto che su uno non mette la firma per la chiesa, comunque i soldi vengano distribuiti alle varie confessioni. IMHO in questo caso i soldi dovrebbero andare allo Stato e solo ad esso, visto i debiti fuori di testa che abbiamo.
          • Giustamente scrive:
            Re: 3.400.000 euro per la casta
            - Scritto da: Tuanonna
            Perfettamente d'accordo per quanto riguarda gli
            stipendi dei politici, ma riguardo la chiesa,
            solo poco più del 20% dei soldi dell'otto per
            mille viene usato per opere di carità
            (http://it.wikipedia.org/wiki/8_per_mille#Chiesa_cScusa...ma anche i preti devono mangiare.Mi pare normale che buona parte dei soldi vada a loro.Non mi sembra che i sacerdoti viaggino con le Ferrari, prendono il necessario per vivere.Ci mancherebbe altro che fossero lasciati morire di fame.Ti ricordo che la Chiesa non è una associazione di volontari per la carità, o almeno non e solo questo. C'è la religione, il culto e la ricerca di proseliti di mezzo.A me sembra perfettamente normale.Quanto ai Testimoni di Geova. Se ne avessi frequentato qualcuno, sapresti che loro non vogliono avere nulla a che vedere con lo Stato Italiano e che nelle loro riunioni predicano il NON VOTO, l'astensione. Prendono i soldi dai religiosi che vanno a "messa", si pagano da sé l'affitto delle "Sale" e comprano per conto loro i libretti che distribuiscono in giro.A logica, potrebbero anche loro aver accesso all'8 per mille, ma è anche vero che non si può pensare che per ogni nuovo culto che nasce, questo venga di diritto piazzato nell'8 per mille. La Chiesa ha un ruomo importante nella cultura italiana ed è un ruolo storico. Giustamente questo ruolo le è riconosciuto. Non mi sembra sbagliato. Anzi. E lo dico da laico.Quanto ai politici cattolici, essi esitono perché qualcuno li vota. Rappresentano gli italiani al pari di chi rappresenta gli atei/laici/radicali o i comunisti o i liberali o tutti gli altri partiti. Che problema c'è?
          • Tuanonna scrive:
            Re: 3.400.000 euro per la casta
            Ho un certo rispetto per i preti, ma per quelli che effettivamente stanno in mezzo alla gente. Quello che non sopporto è che la gran parte di questi soldi venga invece utilizzata per i fini lobbistici dei cardinali (la CEI in primis), che fanno pressioni sul governo e sul parlamento per approvare leggi che si impongono sulla gente, compresi i non credenti, quali ad esempio la legge sulla fecondazione assistita, che impedisce anche ai non Cattolici di fare l'analisi pre-impianto e simili. Secondo me, se uno è un vero Cattolico, decide egli stesso di non fare analisi pre-impianto o di non ricorrere alla fecondazione assistita, ma questo non può essere imposto a tutti solo perché l'Italia è stata storicamente Cattolica. Tornando all'otto per mille, a mio avviso non è giusto che se uno non mette la firma i soldi vengano spartiti comunque tra le confessioni perché deve essere lo Stato ad avere la priorità, sempre. Solo se uno esplicita il desiderio di dare alla chiesa allora lo posso capire. E a parte l'otto per mille, non vedo perché la chiesa debba essere esentata dal pagare le tasse e le altre confessioni no. Capirei di più un sistema all'americana dove TUTTE le organizzazioni di culto sono esentate. I miei due centesimi.
  • Loris Batacchi scrive:
    Scegliete voi
    Almeno il corriere quando ha deciso di sostenere Prodi in campagna elettorale (dopo anni di imparzialita') l'ha detto apertamente ai suoi lettori.Spero che di questi articoli non se ne vedano piu' o se si vedranno spero siano accompagnati da un bel disclaimer.I casi sono due:- siete in malafede e questa e' promozione per il PD, in questo caso in futuro evitate di fare i moralisti quando si tratta di liberta' ed etica nell'informazione- siete stati presi per il naso, speravate di fare un'intervista sui nuovi media e vi siete trovati un articolo con il 90% di politica (mi ricorda gli articoli "l'azienda tale ha aperto una sede in second life"... solo pubblicita' e niente dietro), ingenui a pensare di fare un intervista ad un politico senza parlare di politica, senza pudore a pubblicarlo dopo che vi siete resi conto di essere stati fregati.in entrambi i casi non ci fate una bella figura
    • picchiatello scrive:
      Re: Scegliete voi
      - Scritto da: Loris Batacchionto di essere stati
      fregati.

      in entrambi i casi non ci fate una bella figurac'e' anche l'opzione: facciamo un articolo generalista perche' ultimamente il forum di p.i. e' arenato...anche se obbiettivamente questa intervista con "l'informatizzazione" non c'entra una cippa.
      • Riddle scrive:
        Re: Scegliete voi

        c'e' anche l'opzione: facciamo un articolo
        generalista perche' ultimamente il forum di p.i.
        e'
        arenato...Un forum si arena quando i temi sono al di là di quel che dovrebbero essere.Se si parla nell'articolo di politica, nel forum di sicuro non si parlerà di informatizzazione.Se un articolo parla di quanto è bravo Veltroni, quell'articolo sarà preso per spot elettorale. E lo è.Mi piacerebbe capire l'orientamento della redazione.Volevano parlare di informatizzazione o volevano fare uno spot elettorale?E in ogni caso...hanno raggiunto un risultato positivo?
        • picchiatello scrive:
          Re: Scegliete voi
          - Scritto da: Riddle

          Mi piacerebbe capire l'orientamento della
          redazione.
          Volevano parlare di informatizzazione o volevano
          fare uno spot
          elettorale?non sono della redazione ma a naso la seconda che hai detto presumo...
          E in ogni caso...hanno raggiunto un risultato
          positivo?dipende se sanno eccettare le critiche costruttive...alcuni famosi blogger/giornalisti/ tuttologi che postano anche qui no!P.I. per il momento dimostra comunque che e' possibile avere idee completamente diverse e scriverle qui...anche se il prossimo passo dovrebbe essere l'interpolazione con i lettori ma suvvia nessuno di noi e' perfetto.
          • Giustamente scrive:
            Re: Scegliete voi

            P.I. per il momento dimostra comunque che e'
            possibile avere idee completamente diverseNon troppo diverse, se le si ha, la censura appare immediatamente o mettendo il lucchetto o, peggio, eliminando direttamente i post.Non è sbagliato, è nel loro potere. Ma almeno poi non si lamentino se lo Stato censura altre cose. Altrimenti è ipocrisia.
    • urban scrive:
      Re: Scegliete voi
      e nessuno pensa che forse si voleva sottolineare l'ottimo risultato ottenuto da quest'uomo facendosi propaganda SOLO attraverso la rete??
      • autocoscien te scrive:
        Re: Scegliete voi
        - Scritto da: urban
        e nessuno pensa che forse si voleva sottolineare
        l'ottimo risultato ottenuto da quest'uomo
        facendosi propaganda SOLO attraverso la
        rete??Si, un po' come guardare il dito che indica la luna.
  • picchiatello scrive:
    PD informatici ?
    Parliamoci chiaro il partito democratico e' nato per poter mettere alla parta le frange della sinistra radicale e poterne fare a meno nel prossimo governo.Questa specie di elezioni fatte quasi esclusivamente da elettori del vecchio pci-pds e sostenute anche da blogger guardacaso che rientrano in quell'ambito sanno di vecchio.La verità e' che nel nostro paese questioni come le infrastrutture informatiche, l'accesso "sociale" alle informazioni, l'aiuto alla ricerca non verranno mai affrontare questa persona intervistata, magari anche in buonafede, servirà solo ad aggiungere una nuova "seggiola" ...
    • anonimo01 scrive:
      Re: PD informatici ?
      - Scritto da: picchiatello
      Parliamoci chiaro il partito democratico e' nato
      per poter mettere alla parta le frange della
      sinistra radicale e poterne fare a meno nel
      prossimo
      governo.era ora.
      Questa specie di elezioni fatte quasi
      esclusivamente da elettori del vecchio pci-pds e
      sostenute anche da blogger guardacaso che
      rientrano in quell'ambito sanno di
      vecchio. sono il vecchio.
      La verità e' che nel nostro paese questioni come
      le infrastrutture informatiche, l'accesso
      "sociale" alle informazioni, l'aiuto alla ricerca
      non verranno mai affrontare questa persona
      intervistata, magari anche in buonafede, servirà
      solo ad aggiungere una nuova "seggiola"non verranno mai affrontate e basta .almeno finchè il vigente metodi di governo oligocratico è in vigore...per "fortuna" i vegliardi al governo non saranno in grado di fronteggiare il Caos ...(anonimo)
  • VE LO DICO IO scrive:
    Ora dovranno accordarsi..
    ....una volta che il PD entrerà in piena corsa, sui proventi dell'editoria quotidiana.... dovranno avere una sola testata... quindi chi morirà? Come si metteranno daccordo???!!? Sappiamo tutti come a sinistra il "mettersi daccordo" è il loro punto forte... (rotfl)
  • Dario P scrive:
    Chiamiamo le cose col loro nome
    Adinolfi non sa niente di democrazia diretta. In democrazia diretta i mandati sono VINCOLATI, i voti dei cittadini ai candidati sono REVOCABILI (cosí se uno è scorretto gli revochi il voto e lo mandi a casa SUBITO, non a fine mandato), i cittadini possono decidere di VOTARE DA SÉ e hanno DIRITTO DI METTERE AL VOTO UNA PROPOSTA, altro che 'elezione diretta della segreteria', 'Diretta' tuo nonno.
    • anonimo scrive:
      Re: Chiamiamo le cose col loro nome
      - Scritto da: Dario P
      Adinolfi non sa niente di democrazia diretta. In
      democrazia diretta i mandati sono VINCOLATI, i
      voti dei cittadini ai candidati sono REVOCABILI
      (cosí se uno è scorretto gli revochi il voto e lo
      mandi a casa SUBITO, non a fine mandato), i
      cittadini possono decidere di VOTARE DA SÉ e
      hanno DIRITTO DI METTERE AL VOTO UNA PROPOSTA,
      altro che 'elezione diretta della segreteria',
      'Diretta' tuo
      nonno.Quoto completamente
    • Riddle scrive:
      Re: Chiamiamo le cose col loro nome
      - Scritto da: Dario P
      Adinolfi non sa niente di democrazia diretta. In
      democrazia diretta i mandati sono VINCOLATI, i
      voti dei cittadini ai candidati sono REVOCABILIVero. Infatti la democrazia diretta non funziona.La democrazia che funziona è indiretta, con rappresentanti che dovrebbero aver studiato e dovrebbero saper fare l'interesse generale.Come principio la democrazia diretta è una cosa bellissima, ma è utopia.Come si fa a mettere d'accordo tutti su un tema?Mettiamo il tema delle tasse. Abbiamo un debito pubblico elevato e tasse altrettanto salate.Cosa farebbe "il popolo" se potesse scegliere? Si azzererebbe le tasse adducendo che ne ha già pagate troppe. Il giorno dopo l'Italia sarebbe sul lastrico.
      • ryoga scrive:
        Re: Chiamiamo le cose col loro nome
        - Scritto da: Riddle
        Come principio la democrazia diretta è una cosa
        bellissima, ma è
        utopia.Non lo è affatto.
        Come si fa a mettere d'accordo tutti su un tema?Non tutti, ma la maggioranza.
        Mettiamo il tema delle tasse. Abbiamo un debito
        pubblico elevato e tasse altrettanto
        salate.
        Cosa farebbe "il popolo" se potesse scegliere? Si
        azzererebbe le tasse adducendo che ne ha già
        pagate troppe. Il giorno dopo l'Italia sarebbe
        sul
        lastrico.Falso.Si comincia con il ridurre le pensioni d'oro.Si passa poi ad eliminare le pensioni per quelle persone con meno di 35 anni di lavoro.Si passa poi a diminuire il numero di politicanti/ portaborse/ segretari/ sottosegretari/ autisti/ autoblu/ bonus/ affitti degli uffici parlamentari.... Si comincerebbe a reinvestire in aziende stataliSi comincerebbe a reinvestire nel territorioSi comincerebbe a reinvestire sugli immobiliDopo pochissimi giorni il debito pubblico sarebbe azzeratoInsomma... il metodo c'e', ma nessun giudice si manderebbe in galera da solo.
        • anonimo scrive:
          Re: Chiamiamo le cose col loro nome
          Ragazzi, cerchiamo di ragionare: la democrazia della maggioranza sarebbe una catastrofe per la società italiana. La massa non ha sempre ragione, anzi, e la maggioranza (=massa) neppure. Per questo motivo i sistemi democratici sono differenti (c'è la democrazia parlamentare, la democrazia presidenziale, e così via).Non esiste una democrazia della maggioranza, in nessuno stato al mondo. Per fortuna.
          • anonimo scrive:
            Re: Chiamiamo le cose col loro nome
            - Scritto da: anonimo
            Ragazzi, cerchiamo di ragionare: la democrazia
            della maggioranza sarebbe una catastrofe per la
            società italiana. La democrazia della maggioranza è madre delle dittature. Non a caso mostri come hitler sono stati eletti democraticamente e poi hanno proprio applicato tale concetto. La "democrazia" della maggioranza porta a nessuna tutela per le minoranze.Ciò non toglie comunque che Adinolfi parla di democrazia diretta in modo completamente fuorviante
        • Geppo scrive:
          Re: Chiamiamo le cose col loro nome
          - Scritto da: ryoga
          - Scritto da: Riddle


          Come principio la democrazia diretta è una cosa

          bellissima, ma è

          utopia.

          Non lo è affatto.


          Come si fa a mettere d'accordo tutti su un tema?

          Non tutti, ma la maggioranza.


          Mettiamo il tema delle tasse. Abbiamo un debito

          pubblico elevato e tasse altrettanto

          salate.

          Cosa farebbe "il popolo" se potesse scegliere?
          Si

          azzererebbe le tasse adducendo che ne ha già

          pagate troppe. Il giorno dopo l'Italia sarebbe

          sul

          lastrico.
          Falso.LOL.
          Si comincia con il ridurre le pensioni d'oro.
          Si passa poi ad eliminare le pensioni per quelle
          persone con meno di 35 anni di
          lavoro.
          Si passa poi a diminuire il numero di
          politicanti
          Si comincerebbe a reinvestire in aziende statali
          Si comincerebbe a reinvestire nel territorio
          Si comincerebbe a reinvestire sugli immobili
          Dopo pochissimi giorni il debito pubblico sarebbe
          azzeratoQuel che dici è senza senso. Il debito italiano viaggia sui 1600 miliardi di euro.Se ci fosse la ricetta per azzerarlo in pochissimi giorni, quella non è la tua.Le pensioni d'oro e tutte le altre cose che citi, possono in parte essere uno spreco, in parte sono costi della democrazia e non possono essere azzerati.Reinvestire su territorio, immobili e aziende statali, significa aumentare il debito pubblico, non diminuirlo. Lo Stato non è in grado di gestire tutto da solo. Lo ha dimostrato anni fa l'Unione Sovietica. Il comunismo è morto lì e lì ha dimostrato la sua impossibilità.Chi ha il potere lo usa per rimpinguarsi le tasche o per svuotarsele meno. Che ti fa pensare che un voto popolare sarebbe diverso?Che ti fa pensare che le persone sarebbero in grado di mettersi d'accordo nel ridurre le pensioni invece di aumentarle? O di ridurre l'assistenza invece che aumentarla?
          Insomma... il metodo c'e'E quale sarebbe?I costi della democrazia di cui parli sono una parte infinitesima di tutte le spese annue che ha uno Stato. Azzerale pure (cosa impossbile) ma il debito resterebbe.Le spese dello Stato sono circa il 45-50% del debito (a spanne). Si parla di 700-800 miliardi di euro ogni anno. Che vuoi che siano i costi delle autoblu in confronto?Con questo non sto dicendo di non togliere le autoblu, sto dicendo che il problema è ben più vasto e che il citare semplicemente i costi della politica è cosa davvero irrisoria.Per rimettere a posto il debito pubblico ci andrebbero 1600 miliardi di euro. Sarebbero 40 finanziarie pesanti come quella dell'anno scorso e a patto di non spendere nulla per i 40 anni prossimi. Credi davvero che gli italiani sarebbero in grado in pochissimi giorni di azzerare il debito pubblico????????????Non ho contato per semplicità gli interessi, la crescita e l'inflazione, ma il discorso sta in piedi ugualmente e spero ti sia chiaro.
  • Jo Pa scrive:
    E come direbbe ....
    ..il buon Di Pietro : Ma che c'azzecca (con PI) ? :|Ne abbiamo le scatole rotte della politica per sorbirci anche questi mini(?) spot elettorali , su un sito che con la politica non avrebbe nulla da spartire . Basta con il boteriano Adinolfi , basta con Wa(l)ter Veltroni . Basta con la politica . :@
  • autocoscien te scrive:
    Cos'è questo spottone per il pd?
    E prima con 'virgolette' è arrivata una mail che da 'virgolettare' non aveva nulla ma era solamente un mini spot sullo stile "vai a votare anche tu", e ora questo bell'articolazzo su quel bel faccione, ex democrazia cristiana, di Adinolfi...PI mi tende a sinistra? orrore.PI dovrebbe aver capito che non vanno seguite ne destre ne sinistre. La politica è potere, il potere attira la mafia.Ogni più piccolo partecipante a questo girone è in qualche modo complice dei giochi mafiosi. Anche tu che vai a votare diventi in qualche modo complice... pensaci e ripensaci.E dopo questo credo che il mio posto lo leggeranno io e altri due o tre prima che venga simpaticamente censurato da PI.svegliatevi.
    • beppo scrive:
      Re: Cos'è questo spottone per il pd?
      - Scritto da: autocoscien te
      PI mi tende a sinistra? orrore.
      PI dovrebbe aver capito che non vanno seguite ne
      destre ne sinistre.Cioè se uno parla di una cosa che ha coinvolto 3 mil e mezzo di persone è suo a favore? Mah... se uno parla di Grillo è con Grillo?... se fosse così tutta la stampa italiana sarebbe a favore di Grillo. La tua logica funziona in modo strano..
      La politica è potere, il potere attira la mafia.
      Ogni più piccolo partecipante a questo girone è
      in qualche modo complice dei giochi mafiosi.
      Anche tu che vai a votare diventi in qualche modo
      complice... pensaci e ripensaci.Questo sembra più una sorta di manifesto dell'anarchia.beppo
      • autocoscien te scrive:
        Re: Cos'è questo spottone per il pd?
        - Scritto da: beppo
        Cioè se uno parla di una cosa che ha coinvolto 3
        mil e mezzo di persone è suo a favore? Mah... se
        uno parla di Grillo è con Grillo?... se fosse
        così tutta la stampa italiana sarebbe a favore di
        Grillo. La tua logica funziona in modo
        strano..Non ti sembra almeno un po' strano il fatto che un giornale di stampo informatico si interessi cosi' a fondo di un tema e in modo cosi' a senso unico?E poi, visto che l'hai citato tu, come mai PI non ha MAI intervistato Grillo? (parlo di intervista com'è stata fatta in questo articolo)Motivo? Dammene almeno uno che non sia retorico.
        Questo sembra più una sorta di manifesto
        dell'anarchia.

        beppoNessun manifesto anarchico, semplicemente un messaggio: APRITE GLI OCCHI.Spegnete le tv, non comprate più quotidiani e iniziate a ragionare con la vostra testa, in modo critico.Ti sembra anarchia?
        • beppo scrive:
          Re: Cos'è questo spottone per il pd?
          - Scritto da: autocoscien te
          Non ti sembra almeno un po' strano il fatto che
          un giornale di stampo informatico si interessi
          cosi' a fondo di un tema e in modo cosi' a senso
          unico?non so, a me non pare se ne sia parlato così tanto, anzi. Ieri, per esempio, mi sarei aspettato due righe da qualche parte e invece nienete. Oggi una piccola intervista ad un blogger... Va bene che è un giornale di stampo informatico, ma visto il numero di lettori potrebbe anche occuparsi di più del "resto del mondo"... tre milioni e mezzo di persone che fanno qualcosa è difficile ignorarle. Mia opinione, comunque.
          E poi, visto che l'hai citato tu, come mai PI non
          ha MAI intervistato Grillo? (parlo di intervista
          com'è stata fatta in questo articolo)
          Motivo? Dammene almeno uno che non sia retorico.Lo stesso per cui nessun altro quotidiano in Italia lo ha ancora intervistato nonostante se ne parli tutti i giorni: non si fa intervistare.
          Nessun manifesto anarchico, semplicemente un
          messaggio: APRITE GLI
          OCCHI.
          Spegnete le tv, non comprate più quotidiani e
          iniziate a ragionare con la vostra testa, in modo
          critico.
          Ti sembra anarchia?Se intendevi questo allora ti quoto tutto.beppo
          • autocoscien te scrive:
            Re: Cos'è questo spottone per il pd?
            - Scritto da: beppo
            non so, a me non pare se ne sia parlato così
            tanto, anzi. Ieri, per esempio, mi sarei
            aspettato due righe da qualche parte e invece
            nienete. Oggi una piccola intervista ad un
            blogger... Va bene che è un giornale di stampo
            informatico, ma visto il numero di lettori
            potrebbe anche occuparsi di più del "resto del
            mondo"... tre milioni e mezzo di persone che
            fanno qualcosa è difficile ignorarle. Mia
            opinione,
            comunque.Strano, ci sono più di 3 milioni e mezzo di persone che vorrebbero una politica onesta senza corruzione, che vorrebero dire la loro su chi è il responsabile del problema dello smaltimento rifiuti, che vorrebbero far sapere chi e con chi i politici fanno affari sporchi.Ne hai mai sentito parlare approfonditamente da qualche parte? O meglio, li hai mai sentiti parlare di persona? No, i giornali/tv/quotidiani non te lo dicono pero' ti dicono che alle primarie ci sono andati in 3,5mln(!) .....Prendiamo ad esempio un tema che per un attimo è salito alla ribalta dell'odiens: il caso DeMagistris.Se ci basassimo solo su quello che senti (poco) su tv/giornali automaticamente ti fai l'idea che DeMagistris abbia attaccato Mastella, e che Mastella lo abbia 'delocalizzato' verso un'altra procura.Bene, già è difficile sapere questo (perchè da alcuni giornali sembrerebbe che sia invece stato lo stesso DeMagistris a chiedere il trasferimento.....).Quello che non si riesce a sapere, a meno di non andarselo a cercare nella rete, è che DeMagistris indagava su altre persone: mafiosi, ex presidenti di regione, associazione a delinquere, tangenti, ... insomma il peggio del peggio, e tutti questi sono in qualche modo *legati ad esponenti politici*, anche direttamente (come mastella, romano prodi, Galati, Pittelli), e anche il *capo di stato maggiore della guardia di finanza* Poletti... ma vi rendete conto?E la televisione cosa fa? Ti propone tutta la vicenda come un problema di delocalizzazione, la tv si chiede se "è giusto spostare DeMagistris o no?"... Ovviamente non ti dice PERCHE' deMagristris sta per essere 'silurato'.Questa è la TV che si occupa dei 3,5mln di votanti...Per piacere....E' per questo che mi arrabbio, perchè vedo PI finire nel mucchio dell'informazione che fa marchette.

            Lo stesso per cui nessun altro quotidiano in
            Italia lo ha ancora intervistato nonostante se ne
            parli tutti i giorni: non si fa
            intervistare.a) non è vero che 'non si fa intervistare', ci sono reti libere (ecotv, e altre) che lo intervistano eccome, ovviamente nessuno le conosce. Il bello è che in queste interviste vedi anche i microfoni delle grandi tv (la7 per esempio) ma ovviamente tutto ciò che viene registrato non viene mai messo in onda.b) se ne parla tutti i giorni come vogliono loro, non come vorrebbe il diretto interessatospegnete le tv.
      • Riddle scrive:
        Re: Cos'è questo spottone per il pd?
        - Scritto da: beppo
        - Scritto da: autocoscien te

        PI mi tende a sinistra? orrore.

        PI dovrebbe aver capito che non vanno seguite ne

        destre ne sinistre.

        Cioè se uno parla di una cosa che ha coinvolto 3
        mil e mezzo di persone è suo a favore? Mah... se
        uno parla di Grillo è con Grillo?... se fosse
        così tutta la stampa italiana sarebbe a favore di
        Grillo. La tua logica funziona in modo
        strano..Per me la sua logica funziona bene.Non troveresti strano in un giornale online sul ciclismo il fare pubblicità a Prodi il ciclista o su un giornale di barche la pubblicità a D'Alema che se l'è guadagnata senza lavorare coi soldi nostri?Com'è che la pubblicità di Fede su Retequattro non va bene, ma la pubblicità gratuita di PI su Veltroni, ma anche la pubblicità giornaliera che La7 ha fatto al partito democratico vanno benissimo e sono normali?Addirittura La7 ha dedicato tutti i giorni per settimane degli interi programma elettorali in favore di Veltroni! Non a caso questo orientamento a sinistra di La7 coincide con l'allontanamento di Tronchetti Provera da Telecom e il riavvicinamento di questa azienda a chi l'ha privatizzata (Prodi e compagno D'Alema).Insomma, questi spot potrebbero tranquillamente essere evitati. Rai3 e il tg4 bastano e avanzano senza che pure un giornale informatico si metta a fare pubblicità ad un vecchio Veltroni che vuole prendersi i nostri voti e i nostri soldi.
    • Gongolo scrive:
      Re: Cos'è questo spottone per il pd?
      - Scritto da: autocoscien te
      Anche tu che vai a votare diventi in qualche modo
      complice... pensaci e
      ripensaci.Anche tu che avrai/hai avuto un figlio che andra`/va a votare diventi in qualche modo complice. Pensaci e ripensaci.Siamo tutti sulla stessa barca :)
  • ryoga scrive:
    PD = DS con maschera
    Che differenza c'e' tra PD e DS?Da quanto ho visto NESSUNA.Ma potrei sbagliarmi..... ma anche no.Dov'e' la vera notizia scoop?Quella che gli italiani tra un sms, un voto, e un sostegno, sono un popolo di creduloni che hanno versato a questo "Nuovo" partito (ma solo nel nome eh!), un bel po' di euro.Povera Italia.E poi qualcuno dice che Grillo è stato sconfitto....
    • Errata Corrige scrive:
      Re: PD = DS con maschera
      - Scritto da: ryoga
      Che differenza c'e' tra PD e Margherita ?

      Da quanto ho visto NESSUNA.
      Ma potrei sbagliarmi..... ma anche no.

      Dov'e' la vera notizia scoop?
      Quella che gli italiani tra un sms, un voto, e un
      sostegno, sono un popolo di creduloni che hanno
      versato a questo "Nuovo" partito (ma solo nel
      nome eh!), un bel po' di
      euro.

      Povera Italia.
      E poi qualcuno dice che Grillo è stato
      sconfitto....
    • mario scrive:
      Re: PD = DS con maschera
      - Scritto da: ryoga
      Che differenza c'e' tra PD e DS?purtroppo c'è una margherita di mezzo.
  • aghost scrive:
    Generazione UH?
    I toni trionfalistici delle primarie mi sembrano fuori luogo, così come gli inneggiamenti ad una presunta democrazia diretta. Il "nuovo leader" è un ex comunista che fa politica da decenni dentro l'apparato. Il "nuovo" partito è pieno di gente vecchia che così si ricicla per l'ennesima volta. A me Veltroni sta anche simpatico, ma non può pensare che abbiamo tutti la sveglia al collo: il PD è semplicmente una operazione di cosmesi, puro marketing politico. Anche Adinolfi mi sta simpatico ma il suo mesto risultato dice chiaramente che la rete non conta niente o quasi niente. Di qualce democrazia diretta si sta parlando?http://www.aghost.wordpress.com/
    • picchiatello scrive:
      Re: Generazione UH?
      - Scritto da: aghosto.


      Anche Adinolfi mi sta simpatico ma il suo mesto
      risultato dice chiaramente che la rete non conta
      niente o quasi niente. Di qualce democrazia
      diretta si sta
      parlando?

      http://www.aghost.wordpress.com/Oggi aghost Ti quoto !V E C C H I U M E !!!Democrazie diretta quando mai le liste sono fatte da segretari di portaborse, assessori, presidenti di associazioni, presidenti di asl, sindaci, ex sindaci...
  • Anonimo scrive:
    Il resto dei candidati.
    Ma avete notato che il resto dei candidati gli sceglie comunque il partito?
  • guglielmo sofri scrive:
    guardate l'intervista a Noam Chomsky
    sul sito di Beppe Grillo e poi rileggete questo articolo.Capirete TANTE cose http://www.beppegrillo.it/2007/10/chomsky_e_le_ma.html#comments
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
      Ah beppe grillo.. quello che dava dapprima del viscido a veltroni e che poi, invece, leccò i suoi piedi per far si che lo sciarparo taglia nastri potesse dargli il consenso al volo della sua mongolfiera opportunamente riveduta...eh già... (rotfl)
      • vasco de gama scrive:
        Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
        - Scritto da: VE LO DICO IO
        Ah beppe grillo.. scusa sei un idiota o non sai leggere? Che centra Beppe Grillo? Devi leggere l'articolo di Noam Chomsky e commentarloL E G G E R E ARTICOLO capisci? NNNOOAAMMM CCHHHOMSKY ecco bravo, adesso puoi mangiare la nocciolina
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
          ahuauhahauaa quello linkato è il blog di beppe grillo e neanche hai le capacità intelletive per notarlo... Che ridere.... non so chi è più idiota!! (rotfl)
          • anonimo scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            ahuauhahauaa quello linkato è il blog di beppe
            grillo e neanche hai le capacità intelletive per
            notarlo...


            Che ridere.... non so chi è più idiota!! (rotfl)Non riesci a distinguere tra le parole di beppe grillo e quelle di Noam Chomsky?
          • vasco de gama scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: VE LO DICO IO

            ahuauhahauaa quello linkato è il blog di beppe

            grillo e neanche hai le capacità intelletive per

            notarlo...





            Che ridere.... non so chi è più idiota!! (rotfl)

            Non riesci a distinguere tra le parole di beppe
            grillo e quelle di Noam
            Chomsky?secondo me se gli linkavo l'intervista a un bonzo birmano sul tgcom si metteva ad offendere cesara buonamici :D
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
        Ah visto che siamo in tema del beppone in coppia con veltroni leggete qui... soprattutto con attenzione la seconda parte..http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=3841(rotfl)
        • vasco de gama scrive:
          Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
          - Scritto da: VE LO DICO IO
          Ah visto che siamo in tema del beppone in coppia
          con veltroni leggete qui... soprattutto con
          attenzione la seconda
          parte..

          http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?

          (rotfl)l'autore originale ha chiesto di leggere l'articolo di NOAM CHOMSKY non di parlare di Beppe BRILLO, l'articolo che posti e' comunque delirante La disinformazione e' in TV non certo su Internet dove ancora si riesce ad ascoltare i due lati della campana (cosa odiosa per chi controlla l'informazione).Beppe Grillo NON e' firmatario di *alcuna* lista civica nazionale (l'ha ripetuto piu' volte sul blog), la differenza tra me e te e' che tu sei completamente rincoglionito e abbocchi a tutto quel che leggi, io controllo le fonti.. nello specifico basta chiedere al diretto interessato che non e' BERLUSCONI O WELL-TRONY con l'ufficio stampa, gli mandi un'email e lui ti risponde
          • VE LO DICO IO scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            Ed io invece dico che l'intervista pubblicata sul sito di beppe grillo può porre alcuni dubbi, perchè, in base al mio punto di vista, beppone predica bene ma razzola male. Punto. Difficle capire eh? Lo so.. ma compatisco.
          • vasco de gama scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            Ed io invece dico che l'intervista pubblicata sul
            sito di beppe grillo può porre alcuni dubbi,a parlare e' NOAM CHOMSKY il piu' grande linguista esistente oggi al MONDO e probabilmente il piu' grande di tutti i tempihttp://it.wikipedia.org/wiki/Noam_Chomskyconvengo che tutte le opinioni possono essere piu' o meno condivisibili ma anche solo sognare di contraddire Noam Chomsky richiede una notevole dose di coraggio, un po' come se WELL-TRONY, l'uomo marketing d'accordo con tutto e il suo contrario si mettesse ad attaccare Einstein sul principio di relativita' speciale
          • VE LO DICO IO scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            Sai che alcune scoperte di Einstein in realtà non sono sue? Se vuoi posso consigliarti anche un libro (in inglese)... magari fai un po di cultura eh!!? ;)Tutto è ralitivo... anche le parole di questo tizio.
          • anonimo01 scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            Sai che alcune scoperte di Einstein in realtà non
            sono sue? Se vuoi posso consigliarti anche un
            libro (in inglese)... magari fai un po di cultura
            eh!!?
            ;)ma che c'entra, l'america mica l'ha scoperta cristoforo colombo, ma per default si attribuisce a lui la scoperta... e con godel/ricci - einstein è la stessa cosa...
            Tutto è ralitivo... anche le parole di questo
            tizio.è relativo se ci sei dentro .dall' esterno è tutto molto più chiaro...
          • anoninona scrive:
            Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
            Ma che c'entra il Chomsky linguista con il Chomsky politicizzato?Un altro ignorante che parla di ciò che non sa.
      • vasco de gama scrive:
        Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
        - Scritto da: VE LO DICO IO
        Ah beppe grillo.. scommetto che se postavo un articolo del tgcom sui bonzi birmani ti mettevi ad insultare cesara bonamici
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: guardate l'intervista a Noam Chomsky
          se è per questo neanche so cosa sia TGcom, dato che non mi interessano gli editori "di parte", cioè di destra, ma che fanno "stranamente" pubblicità e propaganda per Veltroni, di sinistra. Bello il TG5 che sponsorizza il taglianastri... hanno fatto bene alla ad una certa dx i proventi della notte del cinema, gentilmente donati dallo sciarparo lo scorso anno.... contento tu di accontentarti..
  • michele serra scrive:
    c'e' rimasto ben poco da rubare
    la maggior parte degli elettori del PD sono vecchi pensionati in dentiera oppure gente che ha votato una delle migliaia di liste che contenevano decine di migliaia di boccaloni che darebbero la propria nonna al banco dei pegni pur di avere uno stipendio da politico. Veltroni ha usato il classico sistema piramidale per raccattare voti, se si fosse presentato da solo non l'avrebbero votato nemmeno i familiari, giusto Caltagirone, al quale ha permesso di cementificare tutta Roma in maniera selvaggia.Offro un bigliero A/R per ROMA a chi ha votato WELL-TRONY perche' credeva in lui, dovete vedere cos'e' diventata ROMA, dovete vedere i fiumi di vomito e i romeni che ci dormono circondati dalle bottiglie della stazione tiburtina, dovete vedere il nuovo quartiere a PONTE DI NONA con campo nomadi incorporato e perenne puzza di piedi come? Non l'ha votato nessuno?
    • asd! scrive:
      Re: c'e' rimasto ben poco da rubare
      UP! bravo michele :) che bello non vedo l'ora che well trony diventa presidente del consiglio, così gli italiani apriranno finalmente gli occhi e io troverò finalmente la scusa per trasferirmi in australia :Dil re è nudo ma guai a chi lo dice...
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: c'e' rimasto ben poco da rubare
        Il re è nudo.... in pochi lo capiscono.. forse solo quelli che hanno il "documentario" su di lui... (ghost)
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: c'e' rimasto ben poco da rubare

      giusto Caltagirone, al quale ha permesso di
      cementificare tutta Roma in maniera
      selvaggia.
      Caltagirone, sponsor dello sciarparo, ha impedito, ovviamente, in questi anni la realizzazione di edilizia popolare come quella spagnola dove dopo anni di "pagamento" tale appartamento viene riscattato. A roma c'è bisogno di questa strategia (per gli italiani, non per gli zingari che poi le subaffittanto), con i mutui che corrono... ma con uno sponsor come caltagirone alle spalle...
    • picchiatello scrive:
      Re: c'e' rimasto ben poco da rubare
      - Scritto da: michele serra
      la maggior parte degli elettori del PD sono
      vecchi pensionati in dentiera oppure gente che ha
      votato una delle migliaia di liste che
      contenevano decine di migliaia di boccaloni che
      darebbero la propria nonna al banco dei pegni pur
      di avere uno stipendio da politico.La maggior parte degli elettori del PD sono statali o parastatali assunti a tempo intereminato, che hanno un buon stipendio che hanno ricevuto negli ultimi anni gli aumenti concordati e che sono andati in pensione prima dei 60 anni in barba alle leggi attuali.Vi e' anche una grande quantità di persone che "vogliono salire sul carro" in buonafede perche' in questo momennto semplicemente non vivono che 400-500 euro al mese un lavoro precario che sempre rimarrà precario e che andranno in pensione con 200-300 euro a 70 anni...ma qui sto esulanto e divengo OT
  • floriano scrive:
    i ds si mangiano la margherita..
    risulto scontatissimo, inutile dire che non capito lo scontro interno alla margherita tra letta e la bindi.. mah, contenti loro.
    • Fidetto scrive:
      Re: i ds si mangiano la margherita..
      - Scritto da: floriano
      risulto scontatissimo, inutile dire che non
      capito lo scontro interno alla margherita tra
      letta e la bindi.. mah, contenti
      loro.Serviva per far disperdere i voti della margherita ed evitare che raggiungessero un punteggio troppo elevato. Avere 2 candidati forti ha permesso di disperdere i voti della margherita che storicamente non ha un forte radicamento nel territorio (a differenza dei DS che sono quasi militarizzati).Cmq facciamo i complimenti al PD.Tra le vecchie primarie di Prodi e le nuove primarie di Veltroni il PD s'è messo in tasca oltre 6 milioni di euro in due giorno!
  • Bastard Inside scrive:
    Aiuto!
    Non riesco a distinguere Veltroni dall'imitazione fatta da Crozza, qual'è quello vero? :o :o :o :p :D...Fortuna che nessuno ha fatto anche l'imitazione di Adinolfi, almeno potremo crogiolarci in una piccola,MA ANCHE grande, concreta, non nulla, certezza. MA ANCHE incertezza. MA ANCHE nulla. O)
  • anonimo scrive:
    Alle code
    l'80% di quelli che ho visto alle code erano anziani. Ne hanno intervistati alcuni ai TG: gente che votava PCI prima, PDS poi, DS fino a ieri e oggi PD. Gente che a quell'età e con quel passato se gli presenti Berlusconi come candidato leader del PD ti votano Berlusconi. Il PD è un partito di vecchi, basta vedere chi è che lo comanda e chi ha partecipato alle primarie. Letta rappresentava i giovani nelle sue intenzioni.Adinolfi non aveva nessuna speranza e lo si sapeva.
    • eaman1 scrive:
      Re: Alle code
      Purtroppo ai ragione: ho visto tanti giovani 'di sinistra' disertare queste pseudo primarie mentre tutti i loro genitori e nonni andavano a votare 'il loro candidato'...Da un punto di vista politico si e' sdoganato il reciclo dei vecchi con liste bloccate, seggi senza candidati, spot televisivi dei soli vecchi... Facendoli passare per rinnovamento tramite 'democrazia diretta'.Da un punto di vista informatico si puo' concludere che mandando a votare l'elettorato di un partito storico (o piu' partiti )questo votera' qualunque cosa l'estabilishment gli dica di votare (e con qualunque stratgemma per garantire il risultato sperato).Con questa realta' si dovranno confrontare quelli che in futuro vorrano usare strumenti telematici per far politica.Per lo meno oggi e' piu' semplice capire come funzionano i giochi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 04.00-----------------------------------------------------------
    • rocco tanica scrive:
      Re: Alle code
      - Scritto da: anonimo
      l'80% di quelli che ho visto alle code erano
      anziani.per riformare questo paese letteralmente UCCISO dalla politica della democrazia cristiana (che ci ha lasciato il piu' grande debito pubblico del mondo) e dai pensionati che han votato il PD bisogna solo aspettare qualche anno che se ne vadano tutti all'inferno
    • Senbee scrive:
      Re: Alle code
      http://www.corriere.it/politica/07_ottobre_16/primarie_mannheimer.shtmlIl sondaggio di Mannheimer ti smentisce (in parte).I giovani erano minoritari nelle intenzioni di voto ma in realtà non hanno assolutamente disertato le urne.E la composizione dell'elettorato è stato politicamente diversissimo di quello che dici.
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Alle code
      I cosìdetti "vecchi" continuano a votare questa politica nonostante nessuno di loro gli abbia mai alzato la pensione.. se oggi noi ci troviamo in questa merda di società è anche colpo loro... a causa di questa mentalità così recidiva... e del clientelismo che loro stessi hanno creato negli anni.. e che hanno trasmesso ai loro figli..Io mi domando come si fa a "votare" per qualcuno o per un partito quando questo, il PD appunto, non ha ancora spiegato agli italiani il loro intento!! Cioè questi qui non hanno MAI dichiarato il loro programma futuro.... eppure un milione di persone (non 3) li ha votati!!Beh a questo punto dico che si meritano una pensione da fame... alla fine li hanno scelti anche loro... quindi.. di che lamentarsi poi, al TG4??
  • anonimo scrive:
    Democrazia diretta
    La democrazia diretta è un'altra cosa Adinolfi. Quella che si da a Walter Veltroni è comunque una delega. Non mettiamo parole a caso solo per far sembrare più bello quello che alla fine è solo la solita minestra: un partito (democrazia rappresentativa) dove il candidato viene imposto dall'alto e presentato subito come vincitore, successivamente pompato da tutti i media. Poi dopo che vince come era scontato che fosse (chi ha detto che i media non contano?) si parla di miracolo democratico e democrazia diretta. IMHO baggianate.
    • tonicopi scrive:
      Re: Democrazia diretta
      Sei tu che dici baggianate. La elezione di un segretario direttamente da parte degli elettori, non solo degli iscritti, e' un esempio di democrazia diretta, altrochè!
      • ryoga scrive:
        Re: Democrazia diretta
        - Scritto da: tonicopi
        Sei tu che dici baggianate. La elezione di un
        segretario direttamente da parte degli elettori,
        non solo degli iscritti, e' un esempio di
        democrazia diretta,
        altrochè!Li hai scelti tu i candidati da portare come "segretari" del PD? Non credo.Quindi non e' democrazia diretta.
        • JFK scrive:
          Re: Democrazia diretta
          - Scritto da: ryoga
          Li hai scelti tu i candidati da portare come
          "segretari" del PD? Non
          credo.
          Quindi non e' democrazia diretta.Beh, Adinolfi e Gawronski sono prorpio un espressione popolare, Letta e la Bindi si sono proposti da soli, perciò è la stessa cosa. L'unico che è una scelta "di partito" è proprio il vincitore Veltroni (e il suo sottosegretario Franceschini della Margherita) che, però, sono gli italiani ad aver votato in massa! Perciò c'è poco da dire.
          • Lol scrive:
            Re: Democrazia diretta
            - Scritto da: JFK
            - Scritto da: ryoga

            Li hai scelti tu i candidati da portare come

            "segretari" del PD? Non

            credo.

            Quindi non e' democrazia diretta.

            Beh, Adinolfi e Gawronski sono prorpio un
            espressione popolare, Letta e la Bindi si sono
            proposti da soli, perciò è la stessa cosa.
            L'unico che è una scelta "di partito" è proprio
            il vincitore Veltroni (e il suo sottosegretario
            Franceschini della Margherita) che, però, sono
            gli italiani ad aver votato in massa! Perciò c'è
            poco da
            dire.In massa ? tipo quelli che votavano 9-10 volte , oppure i non aventi diritto al voto ( tipo minorenni o extracomunitari )Andiamo al voto , quello vero però , Cosi vediamo
          • VE LO DICO IO scrive:
            Re: Democrazia diretta

            sono gli italiani ad aver votato in massa! Perciò c'è
            poco da
            dire.sei proprio sicuro che sono stati gli italiani a votare??? Sei sicuro che erano proprio italiani?? No perchè io mi domando come, per esempio, a Roma tanta gente abbia votato un Veltroni, SINDACO di Roma che per la città non ha fatto un bel niente.. se non le pagliacciate della festa del cinema e della notte bianca. Sono queste le cose utili per ROma?? O sarebbe meglio sistemare qualche strada.. rendere la città più sicura... far entrare in funzione VERAMENTE i tornelli e i vigilanti, ecc....Io ero di passaggio a Roma... e quel giorno la maggior parte delle persone che erano in fila erano "stranieri"... disposti a pagare un euro (minimo) per dare un voto ad un politico che, se si candiderà come premier, non potranno mai votare!!! Incredibile...Spero solo che con l'occupazione del suolo pubblico dei gazebo Roma abbia incassato un bel po di quattrini da investire.... ma so che non sarà così....Son contento che abbia vinto lui così la sotto a Roma cambieranno sindaco...
          • ryoga scrive:
            Re: Democrazia diretta
            - Scritto da: VE LO DICO IO
            sei proprio sicuro che sono stati gli italiani a
            votare??? Sei sicuro che erano proprio italiani??Circolano voci su presunti "minorenni" e "stranieri" o di persone che sono riuscite a votare anche 15 volte. Stessa cosa accaduta settimana scorsa al referendum dei lavoratori...Insomma...questa e' la nuova democrazia a quanto sembra...
            No perchè io mi domando come, per esempio, a Roma
            tanta gente abbia votato un Veltroni, SINDACO di
            Roma che per la città non ha fatto un bel
            niente.. se non le pagliacciate della festa del
            cinema e della notte bianca. Sono queste le cose
            utili per ROma?? O sarebbe meglio sistemare
            qualche strada.. rendere la città più sicura...
            far entrare in funzione VERAMENTE i tornelli e i
            vigilanti,
            ecc....Una due settimane fa c'e' stato anche lo spettacolo del tubo dell'acqua esploso con getto fino a 20mt.Non dimentichiamocelo :)Un evento piu' unico che raro.
            Io ero di passaggio a Roma... e quel giorno la
            maggior parte delle persone che erano in fila
            erano "stranieri"... disposti a pagare un euro
            (minimo) per dare un voto ad un politico che, se
            si candiderà come premier, non potranno mai
            votare!!!
            Incredibile...Piu' incredibile e' che esistono 3 milioni di persone che ritengono "non sufficienti" le tasse versate finora e che continuano a "foraggiare" suddette persone con altro denaro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Democrazia diretta
            - Scritto da: ryoga
            Circolano voci su presunti "minorenni" ebeh, i sedicenni potevano votare..
      • anonimo scrive:
        Re: Democrazia diretta
        - Scritto da: tonicopi
        Sei tu che dici baggianate. La elezione di un
        segretario direttamente da parte degli elettori,
        non solo degli iscritti, e' un esempio di
        democrazia diretta,
        altrochè!La democrazia diretta è l'intervento del cittadino sulla legislazione SENZA BISOGNO DI INTERMEDIARI. I referendum propositivi della svizzera sono democrazia diretta, la scelta di un candidato delle primarie che farà da intermediario tra te e la legislazione assolutamente no. C'è poco da discutere.
    • Marco Radossevic h scrive:
      Re: Democrazia diretta
      Vero.WWW.INTERNETCRAZIA.COM
    • billygatto scrive:
      Re: Democrazia diretta
      La solita pasta scotta.Per come la vedo io i milioni di italiani che sono andati a votare hanno sprecato denaro e tempo.Ma dico io che bisogno c'era di andare a votare e fare le primarie per un segretario già eletto mesi e mesi prima dai partiti?Suvvia primarie o non primarie si sapeva che il destinato era veltroni. Ste primarie sono state l'ennesimo inganno, l'ennesima presa per il cuxo agli italiani e vedere che ora in tutti i tg le spacciano come grande esempio di democrazia è proprio stomachevole.E poi questo veltroni sarà uguale, se non peggio, a tutti gli altri. Quando salirà sul trono smetterà di comportarsi da benefattore vedrete, perchè dovrà fare delle scelte, si proprio quelle che per ora non ha mai fatto tentando di apparire buono e bello a tutti.E a quel punto la sua compagnia prenderà il controllo calpestandolo come un burattino, si proprio come prodi ora.
    • Pinco Pallino qualsiasi scrive:
      Re: Democrazia diretta
      - Scritto da: anonimo
      La democrazia diretta è un'altra cosa Adinolfi.
      Quella che si da a Walter Veltroni è comunque una
      delega. Quoto totalmente. E' interessante che molti affermino la loro ignoranza facendo dichiarazioni che la dimostrano, o (e non saprei dire se è peggio) che mostrino la loro faziosità fino alla falsità conclamata.Per la cronaca, "Democracies fall into two basic categories, direct and representative. In a direct democracy, all citizens, without the intermediary of elected or appointed officials , can participate in making public decisions. (...) Today, the most common form of democracy ... is representative democracy, in which citizens elect officials to make political decisions, formulate laws, and administer programs for the public good." (http://usinfo.state.gov/products/pubs/whatsdem/whatdm2.htm) tradotto in lingua nostra "Le democrazie si dividono in due categorie, diretta e rappresentativa, In una democrazia diretta tutti i cittadini, senza intermediari eletti o nominati, possono partecipare alle decisioni pubbliche. Oggi la più comune forma di democrazia ... è la democrazia rappesentativa, nella quale i cittadini eleggono dei rappresentanti che formulano le leggi e amministrano nel pubblico interesse."Interessante anche la differenza con la definizione di wikipedia.it, che mescola le carte e con italica avversione per il bianco e nero, sfuma il concetto in un comodo grigio "La democrazia diretta è una forma di democrazia nella quale il membro del popolo non è obbligato a delegare il proprio potere politico, ma può sempre avere la possibilità di proporre e votare direttamente le leggi mantenendo soprattutto la possibilità decisiva di modificare direttamente le regole del gioco (la costituzione)."Non è obbligato? Può sempre avere? Quanto è diverso dalla descrizione della democrazia ateniese "where members can meet in a single room to discuss issues and arrive at decisions by consensus or majority vote" (dove i cittadini possono incontrarsi in un singolo luogo per discutere i problemi e arrivare ad una decisione condivisa o maggioritaria).Ancora più interessante notare che grazie ad internet, la dimensione (numero dei cittadini) non è più un problema, il luogo dove incontrarsi e raggiungere una decisione non è più limitato dalla vicinanza geografica e quindi i problemi che hanno portato alla nascita delle democrazie rappresentative sono caduti... i soli a non volerlo capire sono i "rappresentanti", chissà perchè ;-)
      • Lol^LOL scrive:
        Re: Democrazia diretta
        - Scritto da: Pinco Pallino qualsiasi
        - Scritto da: anonimo

        La democrazia diretta è un'altra cosa Adinolfi.

        Quella che si da a Walter Veltroni è comunque
        una

        delega.

        Quoto totalmente. E' interessante che molti
        affermino la loro ignoranza facendo dichiarazioni
        che la dimostrano, o (e non saprei dire se è
        peggio) che mostrino la loro faziosità fino alla
        falsità
        conclamata.

        Per la cronaca, "Democracies fall into two basic
        categories, direct and representative. In a
        direct democracy, all citizens, without the
        intermediary of elected or appointed
        officials , can participate in making public
        decisions. (...) Today, the most common form of
        democracy ... is representative democracy, in
        which citizens elect officials to make political
        decisions, formulate laws, and administer
        programs for the public good."
        (http://usinfo.state.gov/products/pubs/whatsdem/wh

        Interessante anche la differenza con la
        definizione di wikipedia.it, che mescola le carte
        e con italica avversione per il bianco e nero,
        sfuma il concetto in un comodo grigio "La
        democrazia diretta è una forma di democrazia
        nella quale il membro del popolo non è obbligato
        a delegare il proprio potere politico, ma può
        sempre avere la possibilità di proporre e votare
        direttamente le leggi mantenendo soprattutto la
        possibilità decisiva di modificare direttamente
        le regole del gioco (la
        costituzione)."
        Non è obbligato? Può sempre avere? Quanto è
        diverso dalla descrizione della democrazia
        ateniese "where members can meet in a single room
        to discuss issues and arrive at decisions by
        consensus or majority vote" (dove i cittadini
        possono incontrarsi in un singolo luogo per
        discutere i problemi e arrivare ad una decisione
        condivisa o
        maggioritaria).

        Ancora più interessante notare che grazie ad
        internet, la dimensione (numero dei cittadini)
        non è più un problema, il luogo dove incontrarsi
        e raggiungere una decisione non è più limitato
        dalla vicinanza geografica e quindi i problemi
        che hanno portato alla nascita delle democrazie
        rappresentative sono caduti... i soli a non
        volerlo capire sono i "rappresentanti", chissà
        perchè
        ;-)Tranquillo , le prossime elezioni te la facciamo vedere la democrazia diretta ;-)
        • Pinco Pallino qualsiasi scrive:
          Re: Democrazia diretta
          - Scritto da: Lol^LOL

          Tranquillo , le prossime elezioni te la facciamo
          vedere la democrazia diretta
          ;-)Ammesso che sia ancora in questo paese morente. Non che gli altri siano tanto meglio, ma almeno un po' sì.Ma che si pretende in un paese dove è possibile essere pescati a truccare un semaforo (uno? dieci? cento?) per fare più multe...
  • Giovanni Guiso scrive:
    il secondo errore
    Punto Informatico in passato è già incorso nell'increscioso errore dell'appoggio al cosiddetto "ministro blogger" Gentiloni. Oggi questo articolo cerca di rifilarci il "candidato blogger", ma paradossalmente nella intervista i temi di internet e dei blog sono bellamente ignorati, fatta eccezione per un accenno,molto convenzionale, a Grillo e alla carta stampata.E' deludente leggere certe amenità anche qui,oltre che sulla stampa. Perché,invece di fare domande da stampa mainstream, non si incalza Mario Adinolfi sulle tematiche centrali su internet, ovvero quelle veramente sentite e dibattute su web, e da tempo oggetto dell'interesse di Punto Informatico? Perché per parlare di politica e di internet ci si abbandona ai soliti luoghi comuni?Perché Punto Informatico parla di riforma del diritto d'autore,di innovazione tecnologica, di social network, di diritto alla privacy e di diritti digitali solo quando si rivolge ai propri lettori, mentre quando intervista i politici sceglie un basso profilo e scorda i temi che invece dovrebbe affrontare? Che senso ha pubblicare gli ottimi articoli di Mantellini e gli interventi illuminanti di Calamari se non si pongono queste tematiche quando si affronta un dibattito con un politico?
    • innominato scrive:
      Re: il secondo errore
      Perché all'indomani delle elezioni del PD mi pare normale che intervistando un candidato si parli principalmente del partito democratico.Sul programma potrà essere intervistato, se ne converrà la redazione, quando nel PD si parlerà appunto di programma, ora non servirebbe davvero a niente.
      • BigPincer scrive:
        Re: il secondo errore
        Faccio notare che questa testata si chiama Punto Informatico e ci si attenderebbe di leggere notizie informatiche.Il giorno dopo le primarie del PD puoi fare un'intervista del genere su corriere.it, non qui, altrimenti perchè non parlare anche di Garlasco e della chiusura della pesca al tonno rosso ?Detto questo straquoto giovanni....
        • anonimo scrive:
          Re: il secondo errore
          - Scritto da: BigPincer
          Faccio notare che questa testata si chiama Punto
          Informatico e ci si attenderebbe di leggere
          notizie
          informatiche.
          Il giorno dopo le primarie del PD puoi fare
          un'intervista del genere su corriere.it, non qui,
          altrimenti perchè non parlare anche di Garlasco e
          della chiusura della pesca al tonno rosso
          ?
          Detto questo straquoto giovanni....Perché Adinolfi è diventato candidato grazie ad Internet con il suo blog. Punto Informatico si è sempre occupato anche delle tematiche sociali associate all'informatica. Se un candidato nato su Internet che ha basato praticamente la sua intera campagna elettorale sempre su questo mezzo di comunicazione non è una tematica da trattare per PI non so cosa lo è.Se vuoi solo notizie tecniche ti consiglio altri siti, come ad esempio hardware upgrade, non certo PI.
          • Giovanni Guiso scrive:
            Re: il secondo errore
            - Scritto da: anonimo
            Perché Adinolfi è diventato candidato grazie
            ad Internet con il suo blog. Meglio ancora.Adinolfi diventa candidato grazie ad Internet e nella sua prima intervista a Punto Informatico si limita ad un breve accenno,come dicevo molto convenzionale e per nulla significativo, sul web, ma nel resto dell'intervista non si parla né di internet né degli elettori che su internet l'hanno proposto. Che senso ha?
            Punto
            Informatico si è sempre occupato anche delle
            tematiche sociali associate all'informatica. Si, è vero, ed è precisamente questo che manca nell'intervista ad Adinolfi.
            Se
            un candidato nato su Internet che ha basato
            praticamente la sua intera campagna elettorale
            sempre su questo mezzo di comunicazione non è una
            tematica da trattare per PI non so cosa lo
            è.Leggi con attenzione l'intervista. Nessuno dei temi che si dibattono sempre su Punto Informatico,come il diritto d'autore e relativa riforma, diritti digitali,privacy, ecc ecc, nessuna di queste tematiche trova spazio nelle parole del cosiddetto "candidato blogger", e per assurdo nemmeno nelle domande dell'intervistatore. Punto Informatico si ostina ad individuare "rappresentanti politici" della Rete,ma a conti fatti nessuno di codesti presunti rappresentanti del web si esprime mai sulle questioni che si dibattono su questo giornale telematico,e che a parere di molti autorevoli commentatori di questa testata, come Calamari e Mantellini, dovrebbero essere oggetto di una più profonda riflessione sociale e politica.
            Se vuoi solo notizie tecniche ti consiglio altri
            siti, come ad esempio hardware upgrade, non certo
            PI.Ciò che ho scritto è esattamente l'opposto di ciò che mi imputi. Nell'intervista non c'è nulla sulle "tematiche sociali associate all'informatica",come vedi ti sto citando direttamente.
      • reXistenZ scrive:
        Re: il secondo errore
        - Scritto da: innominato
        Perché all'indomani delle elezioni del PD mi pare
        normale che intervistando un candidato si parli
        principalmente del partito
        democratico.
        Sul programma potrà essere intervistato, se ne
        converrà la redazione, quando nel PD si parlerà
        appunto di programma, ora non servirebbe davvero
        a
        niente.Come si fa a parlare di un partito senza ancora che ne esista il programma? Ci rendiamo conto dell'assurdità della cosa?
    • Luca Spinelli scrive:
      Re: il secondo errore
      Ciao Giovanni, le tue sono critiche costruttive, e fanno piacere perché utili. Devo dire che lo scopo di questa intervista è quello di raccogliere le impressioni a caldo su quanto è avvenuto nelle primarie, facendo una riflessione sugli avvenimenti, sul suo esperimento di "e-democracy", e sugli intenti politici. I temi di cui parli sono assolutamente centrali, ma a mio parere è fondamentale capire prima quali sono gli intenti operativi e gli equilibri che si vogliono delineare, per non rischiare, molto semplicemente, di rivolgersi all'interlocutore sbagliato.Nello specifico delle questioni devo anche dire che Adinolfi ha espresso giudizi durante la campagna elettorale e sul suo blog; inoltre lo stesso Adinolfi fa della "e-democracy" uno dei suoi vessilli: il potere del web sta nella possibilità che io, tu stesso, noi, lo si possa smentire.Se posso poi fare una riflessione generale, la mia opinione è che su temi centrali per lo sviluppo della società sia molto importante cercare di ottenere dalla politica una voce unica (o anche un dialogo tra più voci, se in Italia si fosse in grado), più che avere tante opinioni, legittime, ma che alla resa dei conti finiscono per scontrarsi senza incontrarsi mai. Le risposte popolari che l'Italia sta dando, per esempio tramite Grillo e primarie, guardano proprio in quella direzione. Ti ringrazio per le critiche costruttive di cui si fa sempre tesoro, un saluto, LS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 02.14-----------------------------------------------------------
      • Critica costruttiv a scrive:
        Re: il secondo errore
        Sì però se metti la tua foto come avatar, almeno prima lavati i denti.
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: il secondo errore
        - Scritto da: Luca Spinelli
        Ciao Giovanni, le tue sono critiche costruttive,
        e fanno piacere perché utili.Ciao Luca,ti ringrazio per la gentile risposta alle mie obbiezioni,e mi scuso per non aver letto il tuo intervento prima della risposta che ho testé scritto in questo topic.Accetto la tua argomentazione sulla necessità di sondare il terreno, diciamo così, per individuare un interlocutore interessato e coinvolto nelle tematiche centrali del web.Posso chiederti allora una nuova intervista in cui affronti le problematiche che stanno a cuore a tutti i lettori di PI, e le possibili soluzioni politiche?
        • Luca Spinelli scrive:
          Re: il secondo errore
          - Scritto da: Giovanni Guiso
          Posso chiederti allora
          una nuova intervista in cui affronti le
          problematiche che stanno a cuore a tutti i
          lettori di PI, e le possibili soluzioni
          politiche?Certo. ;) E' un impegno costante ed è ciò che ho cercato di fare anche nelle precedenti edizioni di Puntodivista (libertà di panorama, italia.it, discografia, ecc.). Considera che, anche per chi scrive, riuscire a cavare parole dalla bocca dei tanti uomini del potere bravissimi a divincolarsi con un aggettivo o a farsi dare per dispersi dagli uffici, è un'impresa molto più difficile di quanto non sembri. Ma è una sfida appassionante che, anche se probabilmente non mi farà passare la vecchiaia su un'isoletta tropicale, penso meriti di essere portata avanti.Sul fatto, sollevato da altri, che su Punto Informatico scrivano articolisti con opinioni e convinzioni molto diverse concordo. Ed è una qualità, più che un difetto. Negli anni ho scritto per varie testate giornalistiche, e ti garantisco che la libertà di scrivere che si ha qua in redazione è molto rara. E il giudizio, alla fine, è sempre solo dei lettori.Grazie a te/voi, alla prossima, LS. ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2007 21.09-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti