3minuti - 8/11(beta)

La Stazione Spaziale cinese - Un nuovo Sistema Solare - Lenovo balla da sola - I pirati peggiori? Sono europei - Windows spopola in oriente

Nel numero di oggi
La Stazione Spaziale cinese
Prima ci investono miliardi e poi smentiscono per non spaventare troppo.

Un nuovo Sistema Solare
Mai così tanti pianeti attorno ad una stella al di fuori del nostro Sistema Solare.
Chissà quanti ce ne sono.
Se ne parla qui , qui ma anche qui .

Lenovo balla da sola
Ce la farà? Vedi qui e qui

I pirati peggiori? Sono europei
Serbi, per la precisione. Lo si dice qui e qui

Windows spopola in oriente
Colpaccio di Ballmer! Vedi qui , qui e qui

3minuti è realizzato da Punto Informatico in collaborazione con

Tutti i numeri di 3minuti sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Angela Imbriaco scrive:
    Chiedo aiuto alla magistratura onesta
    Scrivo alla www Magistratura onesta wwwScrivo a chi fà finta di non capire , oppure chissa il perchè finge di non capire .Scrivo al mio avvocato attuale Egregia Magistratura ONESTA , vi scrive una madre di cui è stanca a dover subire ingiustizie e siccome avrei il diritto ad avere giustizia io e i miei figli , allora chiedo che lo Stato Italiano mi risarcisca dei danni cagionati a mè e figli , di cui tutto ciò che ho scritto e deniunciato lo ho inviato anche al parlamento Italiano , ma il parlamento italiano , piuttosto ha fatto cadere uno STATO INTERO ( COSA GIUSTA CHE PERò SI DOVREBBE CAMBIARE LA LEGGE , QUANDO UN PARLAMENTO , LO SI Fà CADERE PER NON DARE I DIRITTI AI CITTADINI CHE CHIEDONO LEGALITà , TUTTI I NOSTRI DIPENDENTI PARLAMENTARI NON DOVREBBERO PIù POTERSI CANDIDARE , PERCHè SENò SI RISCHIA DI FARE COME QUANDO FACEVO LA SINDACALISTA , CHE ANDAVO A RICHIEDERE I DIRITTI DEGLI OPERAI E I COLLEGHI SINDACALISTI SI DIMETTEVANO LASCIANDOMI SOLA , DOPO CHE AVEVO RISOLTO IL PROBLEMA SI RICANDIDAVANO , IO CON SEMPRE PIù VOTI DA PARTE DEGLI OPERAI , PERò IL SINDACALISTA AZIENDALE NON LO SI PAGAVA , MA VOI NOSTRI DIPENDENTI PARLAMENTARI VI PAGHIAMO FIN TROPPO BENE , DI CUI SPERO CHE PASSI LA PROPOSTA DI LEGGE CHE HO RICHIESTO , CHE VOI PARLAMENTARI DOVRESTE AVERE UNO STIPENDIO IDONEO DI 5.000,00 EURO E 1.000,00 EURO COME TRASFERTA , PERCHè IL PARLAMENTARE LO SI DEVE FARE CON IL CUORE E NON PER INTERESSI PERSONALI FACENDOSI LE LEGGI PER Sè STESSI OPPURE PER DENARO .Ora gentilissima magistratura , a distanza da sei anni io e i miei figli non abbiamo ancora i diritti di legge , chiedo se non mi avete ancora letta di leggere ciò che ho scritto che poi ho documentato perfino anche al parlamento Italiano , di cui potete chiedere conferma , oppure bastava leggere la documentazione che hanno i tribunali di milano e varese dove hanno trascritto falsità in atti pubblici , di cui dopo il danno anche la beffa di essere umiliata attraverso menzogne trascritte nei tribunali .Gentilmente magistratura onesta , mi richiamate in tribunale aprendo il mio caso per MAFIA , in modo da poter avere i miei diritti negati ? Egregio avvocato attuale , gli ho telefonato diverse volte dicendogli di far mettere apposto i miei documenti di tribunale dove riporta falsità , di cui quando le telefonavo con mè avevo testimoni che mi ascoltavano , ho telefonato anche ultimamente per il mio organo e pianoforte di mia figlia , impotecato provvisoriamente da un giudice che ridendomi in faccia mi ha detto lei signora ha fatto fuori un prefetto trammite internet , ma noi della magistratura siamo più potenti dei prefetti .Gentile avvocato le ho telefonato ultimamente per sapere quando c'è ancora questa causa perchè voglio che si riapre il mio caso per mafia , ma chi mi ha risposto al telefono mi ha detto che per una settimana non c'era è un anno che le dico avvocato Roberto di mettere apposto i documenti atti pubblici di tribunale di cui non riporta neppure che io ho avuto un risarcimento dei danni di 11.000,00 euro per violenze domestiche , di cui gli ultimi 6.000.00 euro li ho presi in presenza dei miei due avvocati attuali , ora non vi sembra di avermi fatto aspettare fin troppo per avere i miei diritti e quelli dei figli , oppure sono stata buona solo per farvi assegni per risolvere i miei problemi e figli , di cui i soldi li ho dati , ma i diritti li stò ancora aspettando , ora lei fà come ho detto io che pago voi , mi faccia riaprire il mio caso per mafia di cui chiedo i danni allo Stato Italiano Senatrice a vita pagata dal parlamento italiano o chi per loro a mè non interessa , chiedo i diritti negati e accertati che sono negati , perchè le leggi non prevedono le sentenze che ho avuto io e figli , poi chi paga i danni a mè personalmente non mi interessa saperlo , per questo io o noi cittadini paghiamo gli avvocati .Avvocato , ora spero che mi sono spiegata bene , così chi legge capisce bene .Cordialmente saluto tutti Imbriaco Angela Scala40 attendo legalità Imbriaco Angela come risarcimento danni chiede gli stipendi da senatrice a vita da quando ho deniunciato quasi 20 anni di violenza domestica e dopo quello si sono divertiti a lasciarmelo in casa ancora per due anni a subire violenze incredibili perchè lo avevo denunciato , chi sbaglia deve pagare e non chi subisce il danno deve subire . Senatrice Imbriaco Angela ...questo è il risarcimento danni che chiedo allo stato italiano con stipendi arretrati da sei anni esattamente dal giorno in cui ho denunciato le violenze domestiche mie e su minori
  • Marco Marcoaldi scrive:
    La religione è .... MERDA
    ... l'oppio dei popoli (Marx)... e la luce degli stolti (Io)Fosse per me ... una bella crociata al contrario, il vaticano a pezzi e il papa al rogo.Tutte le religioni hanno un solo scopo : INTIMORIRE ed usare la PAURA come forma di controllo.Se non farai ciò che dice il tizio con la tunica .... o ti succederà qualcosa di brutto nella vita terrena, o nell'aldilà. (al secondo del tipo delle religioni).E' ora di finirla con la guerra delle religioni, nessuna è meglio dell'altra, perchè tutte sono usate per gli stessi scopi. (Buddismo a parte che tra l'altro è una filofia e non una religione).
  • Pierottolo scrive:
    Pedofilia ecclesiasica
    Apriamo una discussione sulla pedifilia ecclesiastica e vediamo in quanto tempo sequestrano il forum di Punto Informatico. @^
    • Marco scrive:
      Re: Pedofilia ecclesiasica
      Non vedo perchè dovrebbe essere più grave di quella oprata da un cittadino comune (un esempio a caso, un insegnante)Prova ad aprire una discussione su Mastella o Berlusconi e poi lo vedi quanti nanosecondi dura
  • Imbriaco Angela scrive:
    Un ringraziamento da scala40
    Un saluto a tutti voi :-D Vorrei ringraziare tutti voi di PUNTO INFORMATICO con un cielo di sorrisi :-DVorrei ringraziare tutto il tribunale di ROMA Vorrei ringraziare Microsoft Vorrei ringraziare tutti gli amici veri Cari amici veri sono venuta a lasciarvi una mia poesia per dirvi grazie di tutto ciò che avete fatto per mè , vi invio un abbraccio con un cielo di sorrisi *:-):-) :-D.Dalla vostra amica Imbriaco Angela scala40 per gli amici veri di tutto il mondo , anche gli amici veri si portano nel cuore .....SONO UNA TERRONA E ME NE VANTO ......Sono una terrona e me ne vanto , perchè cammin a testa alt senza vergognarm di nisciun e per quest me ne vant e a dignità mia nun lavit calpestà , mang se mi dimostrat che tenit poter a quantità .Sono una terrona e me ne vanto ,perchè vado a zappà con onestà e della laurea tua appesa o chiod senza saperla adoperà ,dimmell tù di che magg vergognà ?Sono una terrona e me ne vanto ,perchè ti sacc dimostrà ,che la corruzzione ,mafia , camorra e drangheta non me fà appaurà , perchè no cor mio ci stan persone da amà , perchè sono persone di qualità , che son muort chiedendo a legalità , corruzzion , mafia , drangheta ,ecc. , l'hanno combattuta e la combattono con dignità.Sono una terrona e me ne vanto ,perchè agg votat per la legalità , no cor mii teng a povertà di tutt o monn e non me lavit calpestàSono una terrona e me ne vanto,perchè nuii che tenimm a dignità di tutt o monnnon votam uominch o femm , che non sann a parol dignità con cognom e facc pieni di disonestà , ma mang di chi si vol fa votà con promesse false in quantità ,ricordandv da terra nostra piena di povertà ,solo quand vamm votà.Sono una terrona e me ne vanto,perchè dop truop sacrific e sudor di onestà , mi poss annà a specchià ,fiera che sò una terronaco o sang ne ven di dignità ,ma ricordatv buon , che i figli di tutt o mon sò pezze e corr e nun lavit calpestà , se nun mi vulit fà arabbià ...................... Imbriaco Angela .......... Scala40 ..
  • Ma come... scrive:
    ma come come?
    Ma che bello, d'un tratto mi trovo ad essere minoranza, sono un cristiano, e per questo possono insultarmi... mentre a voi non si puo' dire niente, voi siete qulli che denunciano il vicino di casa per una paroilaccia di troppo... ma LOLmi piace pensare che l'Italia, si un paese all'avanguardia... in certe parti del mondo, avrebbero fatto di peggio... in altre certe parti del mondo dove non vige il concetto di religione, ma ci stanno classi politiche o dittatori di un marcato lato politico, è considerato pericolo pubblico chi professa la sua religione... ops, è vero è il vostro lato politico... azzo, il lato che fa più figo al momento... ma dai... sono troppo out.PS: per i commenti NON offensivi, sono anch'io contrario alla censuraPS: Voi seite quelli che fanno abbotte solo se vi guardano storto la tipa... o anche meno...LOL
    • Giovanni Frontalini scrive:
      Re: ma come come?
      Sono di sinistra, non faccio a botte se non vengo attaccato e non insulto i religiosi, ma non permetto che mi venga imposto uno stile di vita basato su quello che considerate un libro sacro...Rispetto tutte le scelte religiose purché non comportino una limitazione personale per gli altri.Non è possibile che in Italia a scuola si studi in maniera intensiva una sola religione e che gli insegnanti (di religione) pagati dal ministero vengano scelti (e anche destituiti) dalla chiesa.Siamo l' Arabia saudita d'Europa, non ci discostiamo molto dalla "Shari'a" Islamica
  • meki scrive:
    lavarsi la lingua
    talvolta non occorre offendere o che per dimostrare le proprie idee....leggo cattiveria nei commenti precedenti. imo non è bello.censura?... smettiamola.
    • Giovanni Frontalini scrive:
      Re: lavarsi la lingua
      Non posso leggere il testo del forum perché è stato chiuso, quindi è difficile dare un giudizio, ma già aver fatto chiudere tutto è censura.Soprattutto perchè dalle parole dello stesso GIP si nota una mancanza di reato...Spesso chi si lamenta della chiesa viene etichettato come "anti clero", ma il clero è il primo ad attaccare agnostici e atei, etichettandoli come eretici, e privi di valori...Io sono battezzato, ma mi ritengo ateo, vengo considerato da molti preti come uno sbandato o un "border line" perchè privo di valori.La verità è che la cara chiesa gode di privilegi enormi e che in Italia finché la gente crederà ciecamente a quello che dicono i preti non avremo mai giustizia.Libera Chiesa in libero Stato, lo diceva Cavour e ancora nulla...
  • Maria Paola scrive:
    Chiudiamo ADUC e basta!
    Chiudiamo ADUC e non ne parliamo più, sono moralmente violenti e irrispettosi con tutti quelli che non la pensano come loro!COMPLIMENTI ALLA MAGISTRATURA!
  • Marco scrive:
    Estremisti atei=terroristi
    Guardate che il forum (o topi che sia) sarebbe stato sequestrato se le stesse cose fossero state dette su Allah, Budda o Manitù (la legge italiana contempla il reato di offesa a qualunque religione)Per non parlare poi se quel forum avesse offeso un qualche ministro...Ci si lamenta degli estremisti islamici, ma nessuno fa nulla contro gli estremisti atei......perchè bush non dichiara guerra anche a loro?
    • Mario Rossi scrive:
      Re: Estremisti atei=terroristi
      Forse perché la libera espressione del pensiero, finché rimane tale e non si traduce in atti di violenza fisica, è tutelata dalla costituzione italiana? Ho il sospetto che per quelli come voi il fatto di essere atei costituisca, di per sé, una prova di estremismo...
    • Koxar scrive:
      Re: Estremisti atei=terroristi
      - Scritto da: Marco
      Guardate che il forum (o topi che sia) sarebbe
      stato sequestrato se le stesse cose fossero state
      dette su Allah, Budda o Manitù (la legge italiana
      contempla il reato di offesa a qualunque
      religione)

      Per non parlare poi se quel forum avesse offeso
      un qualche
      ministro...



      Ci si lamenta degli estremisti islamici, ma
      nessuno fa nulla contro gli estremisti
      atei...più che estremisti atei si tratta di estremisti di sinistra, loro hanno sostituito Dio con l'ideologia, ma sempre di religione si trattapuoi star certo che nelle loro camerette troverai quasi sempre la bandiera arcobaleno della pace, una tessera del partito comunista e una maglietta del Che


      ...perchè bush non dichiara guerra anche a loro?basta smascherarli che si estingueranno da soli...
  • alex164 scrive:
    Sequestro forum - Geniale!
    Come sempre il forum sequestrato è visibile su archive.orgDenunciatori e censori sono veramente geniali.
  • Yuri scrive:
    Sono basito
    Non ho capito, ora lo Stato è costretto a punire anche le "blasfemie"?Eretici!! Al rogo!!Io sono per la libertà individuale, nel rispetto del prossimo. Ma MAI e dico MAI è permesso "tappare la bocca" alle persone.
    • Blue scrive:
      Re: Sono basito
      - Scritto da: Yuri
      Non ho capito, ora lo Stato è costretto a punire
      anche le
      "blasfemie"?
      Eretici!! Al rogo!!

      Io sono per la libertà individuale, nel rispetto
      del prossimo. Ma MAI e dico MAI è permesso
      "tappare la bocca" alle
      persone.Con il vessillo dell'antipedofilia si arriva da qualunque parte
    • Hengal scrive:
      Re: Sono basito
      - Scritto da: Yuri
      Non ho capito, ora lo Stato è costretto a punire
      anche le
      "blasfemie"?
      Eretici!! Al rogo!!

      Io sono per la libertà individuale, nel rispetto
      del prossimo. Ma MAI e dico MAI è permesso
      "tappare la bocca" alle
      persone.allora da domani scendo in piazza a diffamarti, a inventarmi storie più o meno credibili al fine di distruggerti civilmente e moralmentese tu fossi il mio nemico politico e se si potesse sparare in pubblico tutto quello che passa per la testa, non ci penserei più volte a farlosai, anche tu potrai farlo, potrai diffamarmi 24 ore su 24 in radio, tv, giornali, ecc... l'importante e che rimangono solo pensieri e parole, queste due infatti non contano, l'uomo non è pensiero, non è parola, è solo una stupida massa antropomorfa di cellule che nasce, si riproduce e poi muorea vai... noi si che siamo uomini liberi e democratici!
      • rotfl scrive:
        Re: Sono basito
        - Scritto da: Hengal
        - Scritto da: Yuri

        Non ho capito, ora lo Stato è costretto a punire

        anche le

        "blasfemie"?

        Eretici!! Al rogo!!



        Io sono per la libertà individuale, nel rispetto

        del prossimo. Ma MAI e dico MAI è permesso

        "tappare la bocca" alle

        persone.

        allora da domani scendo in piazza a diffamarti, a
        inventarmi storie più o meno credibili al fine di
        distruggerti civilmente e
        moralmenteSi' perche' bestemmiando distruggi moralmente e civilmente le persone... ma ROTFL... dai, finiscila... che fai ridere i polli.
        • Hengal scrive:
          Re: Sono basito
          - Scritto da: rotfl
          - Scritto da: Hengal

          - Scritto da: Yuri


          Non ho capito, ora lo Stato è costretto a
          punire


          anche le


          "blasfemie"?


          Eretici!! Al rogo!!





          Io sono per la libertà individuale, nel
          rispetto


          del prossimo. Ma MAI e dico MAI è permesso


          "tappare la bocca" alle


          persone.



          allora da domani scendo in piazza a diffamarti,
          a

          inventarmi storie più o meno credibili al fine
          di

          distruggerti civilmente e

          moralmente

          Si' perche' bestemmiando distruggi moralmente e
          civilmente le persone... ma ROTFL... dai,
          finiscila... che fai ridere i
          polli.chi ha detto che in quei siti si bestemmiava soltanto..? Dai non facciamo i finti tonti...qui l'unico pollo sei tu, sei felice di essere un pollo, ma siccome sei fragile e debole (come un pollo), ad ogni fiato di censura tremi come un pennutoio non ho una fede in dio, ma sono sicuro che se ce l'avessi, le bestemmie, per quanto adesso possano sembrarmi innocue, mi farebbero sicuramente malema probabilmente molti di voi "liberisti" non odiano semplicemente la censura, ma chi ha fede in Dio, chi è così stupido da crederci, per cui si merita una bestemmia e non deve reagireè questa le verità, scomoda e indicibile
          • bubu scrive:
            Re: Sono basito
            Scusa ma anche secondo me, come la giri la giri, questa e' censura........Il tuo ragionamento per come lo formuli giustificherebbe sempre la risposta violenta di del piu' forte che si sente offeso, e per cio' prova "male"
          • Yuri scrive:
            Re: Sono basito
            Io non odio quelli che credono nella chiesa, ma mettiamo caso che tu avessi una brutta malattia e ti occorresse una clonazione terapeutica che faccia uso di cellule staminali embrionali, e il caro Romano Pontefice appoggiato da tutti quelli che credono nella chiesa, si opponesse e dicesse: NO! La clonazione uccide un essere umano! Ti faccio vedere come cominceresti a diffamare anche tu. Siamo tutti umanisti quando non assaporiamo la realtà dei fatti!
          • Ciccio scrive:
            Re: Sono basito
            - Scritto da: Yuri
            Io non odio quelli che credono nella chiesa, ma
            mettiamo caso che tu avessi una brutta malattia e
            ti occorresse una clonazione terapeutica che
            faccia uso di cellule staminali embrionali, e il
            caro Romano Pontefice appoggiato da tutti quelli
            che credono nella chiesa, si opponesse e dicesse:
            NO! La clonazione uccide un essere umano! Ti
            faccio vedere come cominceresti a diffamare anche
            tu. Siamo tutti umanisti quando non assaporiamo
            la realtà dei
            fatti!Proprio questo e` un punto critico. Il punto di vista del clero si puo` criticare in molti ambiti, ma su questo non mi sembra tanto assurdo.E` come se tu volessi uccidere qualcuno per salvare una persona malata, secondo quel punto di vista.Si puo` poi discutere quanto si vuole sul fatto che un embrione sia un essere umano, se abbia gli stessi diritti, etc...
          • Yuri scrive:
            Re: Sono basito
            Sto studiando didatticamente bioetica e ti dico che ci sono paesi molto più sviluppati (scientificamente) del nostro, come la Cina, in cui un embrione merita rispetto, e in mancanza di valide ragioni non è consentito manipolarlo o distruggerlo, ma salvare un grande numero di vite umane, casomai grazie all'uso di un embrione conservato in una clinica per infertilità e destinato, prima o poi, alla soppressione... beh questa è una ragione sufficiente.E cmq siamo off topic.
          • Giovanni Frontalini scrive:
            Re: Sono basito
            Sicuramente un embrione non è una persona, per il semplice fatto che non ci sarebbe un termine medico per marcare la differenza con il feto.Il discorso è un altro, se io diffamo te in un forum, tu mi denunci, e io vengo processato e giudicato.In caso di esito positivo dell' accusa, si cancella il post...Non si chiude il forum a titolo precauzionale...
          • Sakura scrive:
            Re: Sono basito
            Questo non c'entra con l'offendere il credo di un'altra persona.. se poi libertà senza censure deve essere vale per tutti, anche per la chiesa.. che poi sia giusto o sbagliato quello che dice è un altro paio di maniche (quanti politici parlano senza sapere che dicono?).. e comunque c'è anche il fatto che fede nella religione e chiesa per tante persone non sono allo stesso pari, vale anche per me che posso dire di essere credente ma che non vado in chiesa o non approvo ciò che dice il papa, bestemmiando offendi prima di tutto la mia fede poi la chiesa..
        • Sakura scrive:
          Re: Sono basito
          se te sei cristiano e bestemmi non capisci una benemerita mazza, se non lo sei perchè devi bestemmiare tirando in ballo qualcosa in cui non credi ferendo la sensibilità degli altri? diciamo che va maledettamente di moda e che lo fate per fare i grossi e i fighi... bel mondo, complimenti!
      • Yuri scrive:
        Re: Sono basito
        Sia chiaro, io non sono per la diffamazione! :PLa mia era una riflessione su un sistema di censure che nella chiesa prolifera da tempo... e non parlo di alcuni anni fa!
      • C. M. Burns scrive:
        Re: Sono basito
        Diffamazione e bestemmia sono cose un tantino diverse...
        • Jungle scrive:
          Re: Sono basito
          - Scritto da: C. M. Burns
          Diffamazione e bestemmia sono cose un tantino
          diverse...perchè mai sono cose diverse?io posso ad esempio dire in giro che tuo padre è un ladro perchè fa frodi allo stato (ma non ho prove), al fine di favorirne l'allontanamento sociale, e magari l'arrestoin questo esempio ho diffamato tuo padrese io invece bestemmio posso dire che Dio è cattivo e falso perchè butta all'inferno tutte le sue creature, questa è una bestemmia (e non ho prove) cui fine è uguale a quello di prima, l'allontanamento sociale e spiritualeper un credente dio è anche un padrecresci, fatti le ossa e frequenta meno i centri sociali se non vorrai fare sempre la figura del bebè in ogni discussione
  • Porca Vacca scrive:
    Fanculo
    Meter ha rotto il cazzo
  • Quelo scrive:
    Buonaseera! C'è grossa crisi!
    http://it.wikipedia.org/wiki/Immagine:Quelo.jpg
  • Magistrati corrotti scrive:
    Magistrati = corrotti
    I procuratori e i giudici di Catania , Siracusa , Caltagirone , Bergamo hanno dimostrato in più occasioni di tenere il cervello spento e di favorire sempre le accuse, anche con metodi poco ortodossi e al di sopra delle righe come le infiltrazioni da parte degli agenti che cominciano PRIMA dell'autorizzazione dei magistrati, oppure i pubblici ministeri che accettano senza neppure verificare le denunce proclamate da certe associazioni che ormai è chiaro da casi come questo che sono contro la libertà di espressione e non certo per la tutela dei minori; allo stesso tempo hanno dimostrato di non accettare MAI le istanze difensive (chiedete pure all'ADUC).Tali pubblici ministeri, giudici, associazioni e membri delle forze dell'ordine hanno quindi dimostrato di essere dei CORROTTI e di conseguenza NON hanno NESSUN DIRITTO di interferire nella vita di cittadini, o gruppi di cittadini riuniti in associazioni come l'ADUC.Il CSM dovrebbe prendere duri e seri provvedimenti.Che schifo.
  • Sakura scrive:
    Libertà
    Libertà è dire ognuno ciò che pensa, libertà è poter uscire la mattina e poter dire e fare ciò che ci va.. ma nei limiti della civiltà.Non sono propriamente cattolica e in questo periodo non mi piace ciò che dice la chiesa ma nonostante trovo inultimente offensivo chi con arroganza bestemmia e pensa di essere meglio di un altro solo perchè portatore della SUA verità assoluta..se chi offende la fede di un altro passa per un grande allora se mai incontrerò qualcuno di voi potrò offendere voi, la vostra famiglia e tutto il parentame senza che voi possiate controbattere, in fondo anche quelle sarebbero solo parole!Ricordate una cosa.. in una società civile la libertà di ognuno finisce dove inizia la libertà degli altri..
  • Marco scrive:
    Speriamo che l'aduc chiudi...
    Se non ho capito male l'aduc è un associazione dei consumatori.Contro la rimodulazione tariffaria della tre non è presente nessun link che spieghi se ad esempio io voglio associarmi con l'aduc e spendere anche 1000 euro facendo causa alla tre, come devo fare per far riconoscere con l'aduc i miei diritti? Hanno forum e sos online ma c'è sia poco aiuto da parte dei moderatori (cioè personale volontario aduc) e/o l'sos online a volte mi pare che sia un pò superficiale (ad esempio su una questione ben specifica consigliano di scrivere una raccomandata senza minimamente preoccuparsi di dare il testo anche a pagamento su cui mettere nella raccomandata).Spero di essermi spiegatoSaluti!
    • mortisia scrive:
      Re: Speriamo che l'aduc chiudi...

      Spero di essermi spiegatoSinceramente non ci ho capito nulla... C'entra qualcosa con la censura dei forum???
      • Marco scrive:
        Re: Speriamo che l'aduc chiudi...
        Per come l'aduc possa distorcere le informazioni (evitanto di aiutare i consumatori) penso proprio che possa entrarci qualcosa nella questione...Ad esempio se trovi tra l'sos online qualche lettera che è contro l'aduc fammelo sapere... quindi è proprio libertà di espressione per l'aduc lasciare cose contro la chiesa (forse contestabili o forse nò, non saprei dato che non le ho lette..) e invece evitare che la gente scriva cose contro l'aduc stessa sul proprio sito...Mà... facessero chiudere le associazioni forse farebbero meglio... invece di far illudere i consumatori su queste questioni MOLTO IMPORTANTI!!!!!
  • Ignoranti scrive:
    ignoranti.....
    La Meter è contro i pedofili e la pedofilia. Non è colpa della meter se i magistrati applicano questi criteri. Comunque dei buoni ignoranti ci sono che scrivono in questo forum.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: ignoranti.....
      Eh, si perchè tutti i preti sono pedofili... ma vai a fare il peppone mangiapreti da un'altra parte va
      • Osval scrive:
        Re: ignoranti.....
        - Scritto da: Loris Batacchi
        Eh, si perchè tutti i preti sono pedofili... ma
        vai a fare il peppone mangiapreti da un'altra
        parte
        vaNo perché la religione è corruzzione di minorenni
      • Osval scrive:
        Re: ignoranti.....
        - Scritto da: Loris Batacchi
        Eh, si perchè tutti i preti sono pedofili... ma
        vai a fare il peppone mangiapreti da un'altra
        parte
        vaNo perché la religione è corruzione di minorenni
  • Scientology scrive:
    Ma porco L. Ron Hubbard !!!
    Vediamo se facciamo arrabbiare gli scientologisti...W XENU PER SEMPRE !!!A morte L. Ron Hubbard, l' e-meter e quella porcheria di Dianetics....
  • Ginger scrive:
    e se fosse stato ALLAH E'....
    ...saremmo quì a chiedere la chiusura per non offendere la "sensibilità" dei fratelli musulmani!Il bello è che quelli scandalizzati sono gli stessi che gridano "al fascista", quando in realtà sono proprio loro i primi razzisti (razzisti verso i loro simili, a differenza dei razzisti "classici"), intolleranti verso gli italiani, verso le tradizioni italiane, verso le religioni occidentali...ma avete un metro di giudizio o siete solo mossi dall'odio (magistralmente incultata da anni di propaganda) verso i vostri simili, verso voi stessi, verso il capitalismo in cui vivete e che vi sfama, verso la chiesa cattolica (che dovete solo ringraziare altrimenti ora a roma c'erano cammelli, dune e la legge islamica)? Troppo facile sputare sulla propria società senza analizzarne i pregi e i difetti!Non è così? immaginate i commenti in questo forum se il thread incriminato si fosse intitolato "MAOMETTO E'..DI LA TUA" al posto di "GESù E'..DI LA TUA"
    • Hujen scrive:
      Re: e se fosse stato ALLAH E'....
      - Scritto da: Ginger
      ...saremmo quì a chiedere la chiusura per non
      offendere la "sensibilità" dei fratelli
      musulmani!
      Il bello è che quelli scandalizzati sono gli
      stessi che gridano "al fascista", quando in
      realtà sono proprio loro i primi razzisti
      (razzisti verso i loro simili, a differenza dei
      razzisti "classici"), intolleranti verso gli
      italiani, verso le tradizioni italiane, verso le
      religioni occidentali...ma avete un metro di
      giudizio o siete solo mossi dall'odio
      (magistralmente incultata da anni di propaganda)
      verso i vostri simili, verso voi stessi, verso il
      capitalismo in cui vivete e che vi sfama, verso
      la chiesa cattolica (che dovete solo ringraziare
      altrimenti ora a roma c'erano cammelli, dune e la
      legge islamica)? Troppo facile sputare sulla
      propria società senza analizzarne i pregi e i
      difetti!
      Non è così?
      immaginate i commenti in questo forum se il
      thread incriminato si fosse intitolato "MAOMETTO
      E'..DI LA TUA" al posto di "GESù E'..DI LA
      TUA"hai detto una semplice verità, ma non troverai mai nessuno che ti dirà: si è vero hai ragione non ci avevo pensatoi personaggi da te sottointesi fanno parte di una enorme schiera di senza cervello, che la disgraziata sorte ha voluto che si laureassero o a limite un diploma, essi sono affetti da gravi malattie croniche di pensiero contagiategli da chi li manovra dall'altoloro non si accorgono di questo difetto che hai evidenziato, sono ciechi
    • Lebanth scrive:
      Re: e se fosse stato ALLAH E'....
      - Scritto da: Ginger
      ...saremmo quì a chiedere la chiusura per non
      offendere la "sensibilità" dei fratelli
      musulmani!
      Il bello è che quelli scandalizzati sono gli
      stessi che gridano "al fascista", quando in
      realtà sono proprio loro i primi razzisti
      (razzisti verso i loro simili, a differenza dei
      razzisti "classici"), intolleranti verso gli
      italiani, verso le tradizioni italiane, verso le
      religioni occidentali...sono anche gli stessi che urlano "REDAZIONE!" nei titoli dei commenti quando leggono qualcosa che non gli piace, cercando nel T-1000 la soluzione alle loro frustrazioni di ipocrisia
    • Michele scrive:
      Re: e se fosse stato ALLAH E'....
      In generale sono d'accordo con te... comunque i musulmani saranno fratelli vostri non certo miei!
  • Avvelenato scrive:
    Sempre più pietosa censura di P.I
    Non solo censura i messaggi senza avvertire l'utenza dell'avvenuta censura come fa mediaset con i film tagliuzzati, ma censura anche chi si lamenta di questo atteggiamento censoreE viva la coerenza, da una parte si problematizza la censura e dall'altra si censura senza pietà
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Sempre più pietosa censura di P.I
      - Scritto da: Avvelenato
      Non solo censura i messaggi senza avvertire
      l'utenza dell'avvenuta censura come fa mediaset
      con i film tagliuzzati, ma censura anche chi si
      lamenta di questo atteggiamento
      censore

      E viva la coerenza, da una parte si problematizza
      la censura e dall'altra si censura senza
      pietàUguale a Mediaset, ancora non l'avevo letta. Grazie Avve.Tanta censura, eppure io ne leggo tante. Strano :DLucaS
      • Io blocco il p2p scrive:
        Re: Sempre più pietosa censura di P.I
        - Scritto da: Luca Schiavoni
        - Scritto da: Avvelenato

        Non solo censura i messaggi senza avvertire

        l'utenza dell'avvenuta censura come fa mediaset

        con i film tagliuzzati, ma censura anche chi si

        lamenta di questo atteggiamento

        censore



        E viva la coerenza, da una parte si
        problematizza

        la censura e dall'altra si censura senza

        pietà


        Uguale a Mediaset, ancora non l'avevo letta.
        Grazie
        Avve.

        Tanta censura, eppure io ne leggo tante. Strano :D

        LucaSAnche noi leggiamo tante stronzate dei cojoni che comandi, ma a differenza loro non possiamo cancellarle.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Sempre più pietosa censura di P.I
        però almeno una volta le X comnparivano.e si poteva editare il messaggio.ora si modera, e arriva il messaggio:"il tuo post blablabla è stato moderato-link_morto-se blablabla..."almeno il link morto toglietelo, che parsi prenda in giro la gente...
        • Luisell scrive:
          Re: Sempre più pietosa censura di P.I

          almeno il link morto toglietelo, che parsi prenda
          in giro la
          gente...Io continuo a chiedermi perchè non segano post come i tuoi!
  • Loris Batacchi scrive:
    Forum o topic?
    A me sembra che abbiano sequestrato due topic, non due forum.Non sono state in alcun modo alterate le funzionalita' del sito o del forum, semplicemente hanno fatto quello che avrebbe dovuto fare il moderatore, chiudere e cancellare una discussione che era degenerata, ci sono migliaia di forum con moderazione sul web.Mi sembra una cavolata la denuncia, ma mi sembra altrettanto una cavolata tutto sto polverone.E poi sullo stesso forum ci sono altre discussioni sul tema Gesu' che contengono bestemmie, eccone uno http://www.aduc.it/dyn/dilatua/dila_mostra.php?id=142067La liberta' di espressione e' salva, si puo' ancora bestemmiare!
  • mac user scrive:
    Denunciare la chiesa
    Allora perché non denunciare la chiesa e tutti i preti per abuso di credulità popolare. Se sono così convinti di quello che dicono trovino una dimostrazione scientifica dell'esistenza del loro amico immaginario... altrimenti vadano a farsi curare.Denunciamoli anche tutte le volte che istigano al razzismo contro persone di orientazione religiosa o sessuale diversa da quella imposta dalla loro pseudomorale
    • Tyn scrive:
      Re: Denunciare la chiesa
      - Scritto da: mac user
      Allora perché non denunciare la chiesa e tutti i
      preti per abuso di credulità popolare. Se sono
      così convinti di quello che dicono trovino una
      dimostrazione scientifica dell'esistenza del loro
      amico immaginario... altrimenti vadano a farsi
      curare.quindi vorresti censurare la chiesa?la chiesa non ti obbliga a credere in quello che dice, tu sei libero di crederci o noergo, la tua proposta nasce dell'inconscia e miserabile natura censoria di molti individui moderni, liberi, laici, contro la censura e "tolleranti", proprio come te ;)
      Denunciamoli anche tutte le volte che istigano al
      razzismo contro persone di orientazione religiosa
      o sessuale diversa da quella imposta dalla loro
      pseudomoralebeh questo dovresti prima dimostrarlo tu, a me ad esempio non risulta
      • mac user scrive:
        Re: Denunciare la chiesa
        - Scritto da: Tyn


        quindi vorresti censurare la chiesa?Rileggi bene, non ho parlato di censura. Ho solo detto argomentate le vostre idee in modo scientifico e/o razionale

        la chiesa non ti obbliga a credere in quello che
        dice, tu sei libero di crederci o
        noSbagli. Io come persona sono libero di non credere, ma non sono libero di agire da non credente fino a quando la chiesa farà chiudere i siti in cui decido di esprimere le mie opinioni o, peggio ancora, fino a quando imporrà ai politici di approvare leggi che limitano la mia libertà secondo una morale che non mi appartiene. Non devo solo essere libero di non credere, devo poter essere libero di scegliere come comportarmi

        ergo, la tua proposta nasce dell'inconscia e
        miserabile natura censoria di molti individui
        moderni, liberi, laici, contro la censura e
        "tolleranti", proprio come te
        ;)
        La mia proposta nasce non per fare stare zitta la chiesa, ma come provocazione. Se la chiesa denuncia chi non crede abbiamo visto cosa succede. Proviamo anche a vedere cosa succede a parti invertite. Dimenticavo... abbiamo già visto anche questo (caso Tosti e caso Cascioli), ma se la legge è uguale per tutti perché per qualcuno è più uguale che per altri (fattoria degli animali)

        Denunciamoli anche tutte le volte che istigano
        al

        razzismo contro persone di orientazione
        religiosa

        o sessuale diversa da quella imposta dalla loro

        pseudomorale

        beh questo dovresti prima dimostrarlo tu, a me ad
        esempio non
        risultaQuesto a me sembra un manifesto di odio contro l'ateismo: http://www.korazym.org/news1.asp?Id=26032
        • Michele scrive:
          Re: Denunciare la chiesa
          A me sembra il contrario... "politici" come wladimiro guadagno con il potere mediatico che hanno fanno quello che vogliono anche in ambito religioso. Infatti visto che non lo volevano ammettere come testimone l'ha messa sul piano del razzismo giusto per fare quel che vuole grazie alla pressione dei media. I veri illiberali sono proprio quelli che si ergono a difensori delle libertà, ma le libertà di chi??? -.-
          • cHoBi scrive:
            Re: Denunciare la chiesa
            Non per dire, ma che li cambiava a sal cabip di prete o quel che era se era voluto come testimone? Ma soprattutto a te che cambiava? Quindi direi che l'unica liberta' impedita era la sua e quella di chi lo voleva come testimone.
          • DuDe scrive:
            Re: Denunciare la chiesa
            - Scritto da: cHoBi
            Non per dire, ma che li cambiava a sal cabip di
            prete o quel che era se era voluto come
            testimone? Ma soprattutto a te che cambiava?
            Quindi direi che l'unica liberta' impedita era la
            sua e quella di chi lo voleva come
            testimone.Nulla, pero' io una cosa non la capisco, sai che la chiesa non puo' vedere gli omosex che diamine ti presenti a fare in chiesa? di quale liberta' parli? nessuno ti impedisce di andare in chiesa, nemmeno di adorare il tuo dio, semplicemente la chiesa non ammette testimoni di nozze che non rispettino certe caratteristiche, lo sai pace.che vuoi fare come te pare? e no, la religione ha delle regole o le accetti o ciccia, io non credo, bene non mi sposero' mai in chiesa per rispetto di chi ci crede, mi sembra di prenderli in giro, ma non mi inalbero perche' non essendo credente mi proibiscono di sposarmi
  • Avvelenato scrive:
    Pietosa censura di P.I
    Almeno una volta i messaggi censurati venivano ixati e si poteva sapere che c'era stata una censura. Ora siete come quelle code di paglia di mediaset che mandano in onda film tagliuzzati senza avvertire l'utenza
    • anonimo01 scrive:
      Re: Pietosa censura di P.I
      - Scritto da: Avvelenato
      Almeno una volta i messaggi censurati venivano
      ixati e si poteva sapere che c'era stata una
      censura. Ora siete come quelle code di paglia di
      mediaset che mandano in onda film tagliuzzati
      senza avvertire
      l'utenzaquoto (anonimo)
  • Ricky scrive:
    c'e' modo e modo...
    A mio avviso si puo' dire tutto e sopratutto di DEVE POTER DIRE TUTTO.Ma c'e' mod e modo...puoi maniferstare le tue idee senza avvilire o denigrare quelle altrui.I punti di vista possono essere molti e la verita' difficilmente ce l'ha solo qualcuno in tasca.il RISPETTO per gli altri e per se stessi dovrebbe illuminare la strada e far soppesare le parole.Spesso questo non accade e quindi e' giusta la censura.Una censura che deve servire come monito e come aiuto a capire l'errore commesso non come punizione o ancora peggio come vessazione.Le religioni sono una cosa definibile come UN MALE MINORE NEL PASSATO e un MALE MAGGIORE nel presente.PEr me chi crede non cerca la verita' ma ne fugge disperatamente.E' una droga, una necessita' dell'uomo e la riprova e' che regge da sempre...anche se modificata nel tempo.Quello poi che per nome del Dio del momento gli uomini hanno fatto nella storia e' sotto gli occhi di tutti, basta leggersi le pagine di un libro NON censurato dalla chiesa.Se facciamo 2 conti scopriamo che le religioni hanno distrutto molte piu' vite di quante ne abbiano salvate.Ed erano le prime a reprimere la verita'...
  • Bluefish scrive:
    Si dà troppa importanza alle parole
    e quasi nessuna al loro significato. E' pieno di politici che esprimono frasi solo politicamente corrette ma di una gravità inaudita sotto il profilo giuridico e in termini di offesa dei diritti fondamentali e tutto sembra normale. E qui si parla di pesantezza e di volgarità eccezionali? Certo, signor Di Noto, se i vertici della Chiesa definiscono l'amore gay "intrinsecamente disordinato" invece che "pervertito" è una bella differenza...
    • Ronhy scrive:
      Re: Si dà troppa importanza alle parole
      - Scritto da: Bluefish
      e quasi nessuna al loro significato. E' pieno di
      politici che esprimono frasi solo politicamente
      corrette ma di una gravità inaudita sotto il
      profilo giuridico e in termini di offesa dei
      diritti fondamentali e tutto sembra normale. E
      qui si parla di pesantezza e di volgarità
      eccezionali? Certo, signor Di Noto, se i vertici
      della Chiesa definiscono l'amore gay
      "intrinsecamente disordinato" invece che
      "pervertito" è una bella
      differenza...per me ad esempio i gay sono tutti pervertiti e malati di cervello, mi fanno pena e quando penso a loro mi viene il vomitospero un giorno di trovarmi davanti un microfono della TV pubblica per poter urlare, sfogare e giustificare al mondo intero il mio disprezzo verso questi maniaci sessuali (i gay) vorrei che tutti pensassero nel modo mio, che avessero tutti la mia opinione, in fondo è solo una opinione personale e non merita pertanto censura................quanto detto non rispecchia la mia visione, ma tempo quella di tantissime altre persone al mondocosa succederebbe se ogni forma di censura venisse tolta, così come auspicano tanti bravi pensatori chic di questo democratico forum?ogni azione è preceduta dalla parola e questa dal pensiero, il pensiero non nasce mai dal nulla ma dal condizionamento sociale, checchè ne dicano i fighetti democratici della sinistra-chic
      • Bluesky scrive:
        Re: Si dà troppa importanza alle parole
        - Scritto da: Ronhy
        - Scritto da: Bluefish

        e quasi nessuna al loro significato. E' pieno di

        politici che esprimono frasi solo politicamente

        corrette ma di una gravità inaudita sotto il

        profilo giuridico e in termini di offesa dei

        diritti fondamentali e tutto sembra normale. E

        qui si parla di pesantezza e di volgarità

        eccezionali? Certo, signor Di Noto, se i vertici

        della Chiesa definiscono l'amore gay

        "intrinsecamente disordinato" invece che

        "pervertito" è una bella

        differenza...

        per me ad esempio i gay sono tutti pervertiti e
        malati di cervello, mi fanno pena e quando penso
        a loro mi viene il
        vomito

        spero un giorno di trovarmi davanti un microfono
        della TV pubblica per poter urlare, sfogare e
        giustificare al mondo intero il mio disprezzo
        verso questi maniaci sessuali (i gay) vorrei che
        tutti pensassero nel modo mio, che avessero tutti
        la mia opinione, in fondo è solo una opinione
        personale e non merita pertanto
        censura

        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .
        .

        quanto detto non rispecchia la mia visione, ma
        tempo quella di tantissime altre persone al
        mondo

        cosa succederebbe se ogni forma di censura
        venisse tolta, così come auspicano tanti bravi
        pensatori chic di questo democratico
        forum?

        ogni azione è preceduta dalla parola e questa dal
        pensiero, il pensiero non nasce mai dal nulla ma
        dal condizionamento sociale, checchè ne dicano i
        fighetti democratici della
        sinistra-chicNiente censura. E chi passa alle mani e alle vie di fatto per affermare le sue opinioni galera a vita. La libertà di pensiero e di parola e censura della violenza in quanto negazione della libertà.
        • Lomas scrive:
          Re: Si dà troppa importanza alle parole
          - Scritto da: Bluesky
          - Scritto da: Ronhy

          - Scritto da: Bluefish


          e quasi nessuna al loro significato. E' pieno
          di


          politici che esprimono frasi solo
          politicamente


          corrette ma di una gravità inaudita sotto il


          profilo giuridico e in termini di offesa dei


          diritti fondamentali e tutto sembra normale. E


          qui si parla di pesantezza e di volgarità


          eccezionali? Certo, signor Di Noto, se i
          vertici


          della Chiesa definiscono l'amore gay


          "intrinsecamente disordinato" invece che


          "pervertito" è una bella


          differenza...



          per me ad esempio i gay sono tutti pervertiti e

          malati di cervello, mi fanno pena e quando penso

          a loro mi viene il

          vomito



          spero un giorno di trovarmi davanti un microfono

          della TV pubblica per poter urlare, sfogare e

          giustificare al mondo intero il mio disprezzo

          verso questi maniaci sessuali (i gay) vorrei che

          tutti pensassero nel modo mio, che avessero
          tutti

          la mia opinione, in fondo è solo una opinione

          personale e non merita pertanto

          censura



          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .

          .



          quanto detto non rispecchia la mia visione, ma

          tempo quella di tantissime altre persone al

          mondo



          cosa succederebbe se ogni forma di censura

          venisse tolta, così come auspicano tanti bravi

          pensatori chic di questo democratico

          forum?



          ogni azione è preceduta dalla parola e questa
          dal

          pensiero, il pensiero non nasce mai dal nulla ma

          dal condizionamento sociale, checchè ne dicano i

          fighetti democratici della

          sinistra-chic

          Niente censura. E chi passa alle mani e alle vie
          di fatto per affermare le sue opinioni galera a
          vita. La libertà di pensiero e di parola e
          censura della violenza in quanto negazione della
          libertà.guarda che Hitler ha convinto i tedeschi a odiare gli ebrei usando semplicemente le sue capacità oratoriese 68 anni fa avessero censurato il "fuhrer" a quest'ora ci sarebbero ancora molti milioni di ebrei in vita, altri sarebbero molti ugualmente, ma per vecchiaiacapisco che dire "no alla censura" è di moda e fa sentire moderni e brillanti, peccato che le vostre illuminanti teorie non reggano più di un minuto e crollano come castelli di sabbia dinanzi ai fatti
          • Cioe scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            Quindi secondo te bisogna censurare perché la gente e stupida e si lascia manipolare mentalmente?E poi chi deve censurare? Chi ha il diritto e il potere di dire: "Questo è sbagliato, questo è giusto, questo si censura, quello no"?Ad esempio sono disaccordo con la censura fatta in Francia contro i negazionisti. Io, ad esempio, che sono abbastanza sicuro che che gli ebrei siano stati uccisi in massa parlerei col negazionista, mostrandogli le mie tesi.Se lo convinco bene, altrimenti amen. E se lui porta ottime "prove" potrebbe convincere me. (cosa di cui dubito comunque, è solo per fare un esempio)
          • Cioe scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            Ah, comunque non so bene cosa abbiano scritto, ma se di insulti si trattava sono d'accordo col sequestro del "topic".
          • Bluesky scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            - Scritto da: Cioe
            Quindi secondo te bisogna censurare perché la
            gente e stupida e si lascia manipolare
            mentalmente?purtroppo la storia ci insegna che uomini particolarmente carismatici o gruppi di individui agguerriti hanno potuto fare il lavaggio del cervello in maniera quasi indisturbatain poche parole... si, la gente (il grosso della massa) è stupida e si lascia manipolare mentalmente, a volte è la stessa massa a cercare un leader fanatico da seguire

            E poi chi deve censurare? Chi ha il diritto e il
            potere di dire: "Questo è sbagliato, questo è
            giusto, questo si censura, quello
            no"?la censura pubblica è un potere che la democrazia stabilisce in base al volere del popoloper censura non intendo quella cinese, ma quella che c'è in italia non mi pare "medioevo", come alcuni affermanoin italia la censura quasi non esiste, rispetto alle altre nazioni civili del mondo, ma quel po' che c'è è una garanzia contro qualsiasi abuso di parola e opinionisi può discutere sulla "quantità" di censura, ma non sulla possibilità di farne a meno in una società basata sui mezzi di informazione di "massa"

            Ad esempio sono disaccordo con la censura fatta
            in Francia contro i negazionisti. Io, ad esempio,
            che sono abbastanza sicuro che che gli ebrei
            siano stati uccisi in massa parlerei col
            negazionista, mostrandogli le mie
            tesi.
            Se lo convinco bene, altrimenti amen. E se lui
            porta ottime "prove" potrebbe convincere me.
            (cosa di cui dubito comunque, è solo per fare un
            esempio)intanto per via dei negazionisti, gli attentati in stile fasci-nazista stavano screscendo esponenzialmentementre scrivo mi viene da pensare ai sassi del cavalcavia, il problema è stato risolto proprio con la censura giornalistica... detto in modo gentile: silenzio stampa
          • C. M. Burns scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            Quindi non si buttano più sassi dal cavalcavia x' non si danno più queste notizie. Ma se non si danno piùqueste notizie come fai a sapere che non si buttano più sassi dai cavalcavia??? (rotfl)(ghost)
          • Bluesky scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            - Scritto da: C. M. Burns
            Quindi non si buttano più sassi dal cavalcavia x'
            non si danno più queste notizie. Ma se non si
            danno piùqueste notizie come fai a sapere che non
            si buttano più sassi dai cavalcavia???
            (rotfl)

            (ghost)perchè le statistiche le trovi comunque, anche se non guardi la televisioneevidentemente per te le cose esistono solo se passano dal piccolo schermola censura chiesta dalle autorità ha riguardato rai e mediaset, ovvero i veri spin doctor dell'italiatelevisione, cinema e altri fenomeni mediatici generano emulazione, ma tu sei troppo intelligente per crederci
          • Blue scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            - Scritto da: Lomas
            - Scritto da: Bluesky

            - Scritto da: Ronhy


            - Scritto da: Bluefish



            e quasi nessuna al loro significato. E'
            pieno

            di



            politici che esprimono frasi solo

            politicamente



            corrette ma di una gravità inaudita sotto il



            profilo giuridico e in termini di offesa dei



            diritti fondamentali e tutto sembra
            normale.
            E



            qui si parla di pesantezza e di volgarità



            eccezionali? Certo, signor Di Noto, se i

            vertici



            della Chiesa definiscono l'amore gay



            "intrinsecamente disordinato" invece che



            "pervertito" è una bella



            differenza...





            per me ad esempio i gay sono tutti pervertiti
            e


            malati di cervello, mi fanno pena e quando
            penso


            a loro mi viene il


            vomito





            spero un giorno di trovarmi davanti un
            microfono


            della TV pubblica per poter urlare, sfogare e


            giustificare al mondo intero il mio disprezzo


            verso questi maniaci sessuali (i gay) vorrei
            che


            tutti pensassero nel modo mio, che avessero

            tutti


            la mia opinione, in fondo è solo una opinione


            personale e non merita pertanto


            censura





            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .


            .





            quanto detto non rispecchia la mia visione, ma


            tempo quella di tantissime altre persone al


            mondo





            cosa succederebbe se ogni forma di censura


            venisse tolta, così come auspicano tanti bravi


            pensatori chic di questo democratico


            forum?





            ogni azione è preceduta dalla parola e questa

            dal


            pensiero, il pensiero non nasce mai dal nulla
            ma


            dal condizionamento sociale, checchè ne
            dicano
            i


            fighetti democratici della


            sinistra-chic



            Niente censura. E chi passa alle mani e alle vie

            di fatto per affermare le sue opinioni galera a

            vita. La libertà di pensiero e di parola e

            censura della violenza in quanto negazione della

            libertà.

            guarda che Hitler ha convinto i tedeschi a odiare
            gli ebrei usando semplicemente le sue capacità
            oratorie

            se 68 anni fa avessero censurato il "fuhrer" a
            quest'ora ci sarebbero ancora molti milioni di
            ebrei in vita, altri sarebbero molti ugualmente,
            ma per
            vecchiaia

            capisco che dire "no alla censura" è di moda e fa
            sentire moderni e brillanti, peccato che le
            vostre illuminanti teorie non reggano più di un
            minuto e crollano come castelli di sabbia dinanzi
            ai
            fattiLa tua teoria non può nemmeno alzarsi come un castello di sabbia perché la sabbia che usi non esisteIl nazismo è stato possibile non grazie alla propaganda e lla bravura dei suoi demagoghi ma grazie alla censura di ogni forma di opposizione. Se in Germania fosse stata più forte una cultura della libertà di espressione il nazismo non sarebbe mai diventato quello che è diventatoE' incredibile che usi sempre la storia per dimostrare le sue tesi chi non sa la storia
          • Get Real scrive:
            Re: Si dà troppa importanza alle parole
            - Scritto da: Blue
            Il nazismo è stato possibile non grazie alla
            propaganda e lla bravura dei suoi demagoghi ma
            grazie alla censura di ogni forma di opposizione.
            Se in Germania fosse stata più forte una cultura
            della libertà di espressione il nazismo non
            sarebbe mai diventato quello che è
            diventato
            Tu c'eri, vero? :D
  • Silviosky scrive:
    Ma che caz..
    Premesso che non so cosa abbiano scritto quegli utenti, ma qualsiasi cosa fosse, era libertà di espressione. Ora non si può scrivere quello che si pensa neanche sui forum? E' assurdo e illogico per noi, ma evidentemente per i potenti che tengono le redini di noi muli da traino con gli occhi coperti e il bavaglio alla bocca non lo è. Noi muli che stavamo costituendo la libertà di parola attraverso internet; da agosto 2007 siamo diventati un fastidio, dall'8 settembre un pericolo.Il popolo è come una pentola a pressione che sta per scoppiare e il coperchio è il sistema corrotto che preme sempre di più senza capire che la pressione all'interno aumenta.
  • uff scrive:
    ci credo...
    Ma secondo voi i giudici sanno che dei moderatori di un forum possono cancellare i messaggi offensivi e lasciare tutti gli altri. E' già una conoscenza troppo avanzata per l'italiano medio.
  • argosoft scrive:
    sito italiano ?
    ma ... c'è una cosa che non ho capito : questo è potuto succedere solo perché il dominio era .it e il server stava in Italia? SPERO DI SI....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 11.14-----------------------------------------------------------
  • Gesù scrive:
    Io non ho capito cosa hanno scritto
    Io non ho capito cosa hanno scritto di tanto grave per subire il sequestro!La rete è piena di discussioni ed articoli che ridicolizzano, ad esempio, la veridicità del vangelo e la religione cattolica, spesso mostrando molte prove a riguardo. Per non parlare dei siti e delle discussioni che fanno la stessa cosa riguardo all'improbabilità dell'esistenza di Dio.Quindi non capisco quale sia stato il limite superato che ha spinto al sequestro.
    • Pietro scrive:
      Re: Io non ho capito cosa hanno scritto
      Qualcuno ha detto: "Combatterò con tutte le mie forze contro la tua idea se ritengo che sia sbagliata. Ma combatterò fino alla morte affinché tu la possa esprimere."Credo che la questione sia la differenza tra discutere sulla veridicità o meno di una cosa (in questo caso una fede religiosa) e offendere quella cosa a prescindere da tutto.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Io non ho capito cosa hanno scritto
      Bestemmie, offese ai credenti di religione cattolica e non, istigazione all'odio razziale, istigazione alla violenza contro persone affette da disabilita' (o dovrei dire diversamente abili, boh, in tutte queste nuove definizioni politicamente corrette mi sono un po' perso).
  • aafranki scrive:
    Bravi italiani, coraggiosi come sempre
    Ho una netta impressione che dai tempi di Mussolini italiani sono capaci di insultare solo quelli che si lasciano insultare, chiamando peraltro questo libertà dell'informazione. Perché, invece di insultare il nome del Dio cristiano, non ve la prendete con Maometo? Non molto tempo fa, per qualche vignetta satirica, nostri fratelli musulmani hanno ucciso in rappresaglia centinaia di persone innocenti al mondo, compreso un sacerdote italiano. Non è difficile insultare quelli che da sempre si lasciano sputare in faccia. Bravi ragazzi. Coraggiosi. Quanto coraggio. Provateci però anche con le altre religioni. Se viviamo nei tempi di libertà e tutte le religioni sono uguali, perché non ve la prendete con gli altri? Perché sapete di sicuro che gli altri tagliano subito le teste. Non le palle, perché è difficile tagliarle e chi non le ha.
    • Io blocco il p2p scrive:
      Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
      - Scritto da: aafranki
      Ho una netta impressione che dai tempi di
      Mussolini italiani sono capaci di insultare solo
      quelli che si lasciano insultare, chiamando
      peraltro questo libertà dell'informazione.
      Perché, invece di insultare il nome del Dio
      cristiano, non ve la prendete con Maometo? Non
      molto tempo fa, per qualche vignetta satirica,
      nostri fratelli musulmani hanno ucciso in
      rappresaglia centinaia di persone innocenti al
      mondo, compreso un sacerdote italiano. Non è
      difficile insultare quelli che da sempre si
      lasciano sputare in faccia. Bravi ragazzi.
      Coraggiosi. Quanto coraggio. Provateci però anche
      con le altre religioni. Se viviamo nei tempi di
      libertà e tutte le religioni sono uguali, perché
      non ve la prendete con gli altri? Perché sapete
      di sicuro che gli altri tagliano subito le teste.
      Non le palle, perché è difficile tagliarle e chi
      non le
      ha.Sarai il prossimo arcangelo, mwuhauhauhaauhauh.
    • Lepaca scrive:
      Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
      :D quindi, i mussulmani sono migliori dei cattolici?
      • aafranki scrive:
        Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
        Non è il discorso di migliori o peggiori, però fanno capire in maniera piuttosto chiara che non si può insultare con troppa leggerezza il dio e il credo altrui. Quando saranno qui in buona percentuale tra qualche decina di anni, visto il tasso d'immigrazione e soprattutto il tasso di estinzione degli italiani, sarà un bel divertimento. A tutte quelle brave persone che oggi fanno gare per sputare in faccia al nome di dio cristiano, perché è di moda e si è completamente impuniti, nostri fratelli musulmani avranno parecchio da insegnare. Soprattutto il fatto che la libertà non è il libertinismo.
        • Io blocco il p2p scrive:
          Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
          - Scritto da: aafranki
          Non è il discorso di migliori o peggiori, però
          fanno capire in maniera piuttosto chiara che non
          si può insultare con troppa leggerezza il dio e
          il credo altrui. Quando saranno qui in buona
          percentuale tra qualche decina di anni, visto il
          tasso d'immigrazione e soprattutto il tasso di
          estinzione degli italiani, sarà un bel
          divertimento. A tutte quelle brave persone che
          oggi fanno gare per sputare in faccia al nome di
          dio cristiano, perché è di moda e si è
          completamente impuniti, nostri fratelli musulmani
          avranno parecchio da insegnare. Soprattutto il
          fatto che la libertà non è il
          libertinismo.Verranno presi a sprangate come i ROM quando sarà il momento. E tu zitto e torna al rosario!
        • Lepaca scrive:
          Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
          solito discorso...siccome loro non lo permettono, perche' dobbiamo permetterlo noi?quindi, noi dobbiamo essere come loro.quindi, che differenza c'e' tra noi e loro?forse, vuoi dire che la differenza e' nel differente "livello" di censura, ma e' il principio che conta.noi, se vogliamo definirci culturalmente piu' avanzati, dobbiamo consentire il diritto di critica verso tutto e tutti, anche verso le religioni, compresa la cattolica e la mussulmana.vuoi una critica ai mussulmani?ritengo che i paesi che usano la religione mussulmana, come principio guida dello stato, siano culturalmente, molto arretrati.ritengo anche, che, se la religione cattolica, avesse tale peso nella gestione dello stato italiano, saremmo al loro stesso livello.
          • aafranki scrive:
            Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
            consiglio di consultare qualche dizionario di lingua italiana per verificare il significato dei lemmi critica, insulto, libertà, libertinismo e vedere la differenza tra di loro, forse non è l'impresa così difficile come sembra
          • primo avvio scrive:
            Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
            a dir la verita' a leggere l'uso caotico ed intercambiabile che ne fai sembra abbastanza complesso vero?Dunque "libertinismo" (tendenza a sostenere la totale libertà del pensiero, contro ogni dogmatismo ) vs liberta'?te la rispieghi?
        • pippo scrive:
          Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre

          Non è il discorso di migliori o peggiori, però
          fanno capire in maniera piuttosto chiara che non
          si può insultare con troppa leggerezza il dio e
          il credo altrui. Quando saranno qui in buona
          percentuale tra qualche decina di anni, visto il
          tasso d'immigrazione e soprattutto il tasso di
          estinzione degli italiani, sarà un bel
          divertimento.Non vedo l'ora!Almeno potrò dare il mio 8 per mille ai fratelli mussulmani, invece che ai LADRONI dei tuoi vescovi che se lo pigliano di default!!!
          • Mullah Omar scrive:
            Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
            - Scritto da: pippo

            Non è il discorso di migliori o peggiori, però

            fanno capire in maniera piuttosto chiara che non

            si può insultare con troppa leggerezza il dio e

            il credo altrui. Quando saranno qui in buona

            percentuale tra qualche decina di anni, visto il

            tasso d'immigrazione e soprattutto il tasso di

            estinzione degli italiani, sarà un bel

            divertimento.
            Non vedo l'ora!
            Almeno potrò dare il mio 8 per mille ai fratelli
            mussulmani, invece che ai LADRONI dei tuoi
            vescovi che se lo pigliano di
            default!!!Grazie, caro, manda i tuoi figli alla mia scuola coranica, so che potrò contare su di loro come santi e implacabili martiri![img]http://www.telospress.com/main/images/news/images_med/090206.pic4.jpg[/img]
    • ne dio ne padroni scrive:
      Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
      - Scritto da: aafranki
      Ho una netta impressione che dai tempi di
      Mussolini italiani sono capaci di insultare solo
      quelli che si lasciano insultare, chiamando
      peraltro questo libertà dell'informazione.
      Perché, invece di insultare il nome del Dio
      cristiano, non ve la prendete con Maometo? Non
      molto tempo fa, per qualche vignetta satirica,
      nostri fratelli musulmani hanno ucciso in
      rappresaglia centinaia di persone innocenti al
      mondo, compreso un sacerdote italiano. Non è
      difficile insultare quelli che da sempre si
      lasciano sputare in faccia. Bravi ragazzi.
      Coraggiosi. Quanto coraggio. Provateci però anche
      con le altre religioni. Se viviamo nei tempi di
      libertà e tutte le religioni sono uguali, perché
      non ve la prendete con gli altri? Perché sapete
      di sicuro che gli altri tagliano subito le teste.
      Non le palle, perché è difficile tagliarle e chi
      non le
      ha.Ma cosa vai dicendo?non me la prendo con maometto/budda/manitù o chi per lui per una semplice ragione,in itaja, questi qui nn hanno alcuna voce in capitolo, e indovina invece chi un giornosi e l'altro pure ingerisce nella vita morale e sociale di questa ridicola repubblica delle banane? vuoi un aiuto?chi è che ha impedito la fecondazione assistita?chi è che ha dei privilegi enormi (8x1000 ici etc)?chi è che insabbia dei fatti che dire vergognosi è poco? posso continuare per ore.Se a fare queste cose fosse stato maometto/budda/shiva/manitù/zeus stai sicuro che ce la saremmo presa anche con loro, almeno io sicuramente.Quindi smettila con questo ridiciolo vittimismo, non siete vittime ma carnefici e lo siete sempre stati, siete lupi vestiti da agnelli...poi ora con la pastora tedesca.....
    • KeS scrive:
      Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
      Quoto in toto
      • aafranki scrive:
        Re: Bravi italiani, coraggiosi come sempre
        bravissimi ragazzi, metti il bastone nel covo delle formiche e l'effetto è garantito... Rileggetevi il primo post. Riflettere non fa mai male. Almeno a quei pochi abituati. Complimenti ancora
  • Pepito Sbazzeguti scrive:
    Ezechiele, 25:17
    "Il cammino dell'uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà, conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare, e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore, quando farò calare la mia vendetta sopra di te!"Ieri sera ero al cinema x vedere il "topo chef" : all'inizio 20 minuti di pubblicita', tra cui uno spot della bibita 'toro rosso' (tradurre in inglese, please). In quello spot 4 re magi portano la bibita al Salvatore nella grotta di Betlemme. Questo spot non ha indignato il vaticano ? Oppure qualcuno ha ricevuto un opportuno obolo per un indulgenza di sapore medioevale ?Meditate ....
  • francesco scrive:
    e il forum dei troll
    Ci sono anche li un sacco di bestemmie!
  • Bex scrive:
    Ma allora FDT ???
    FDT sarebbe gia stato dovuto essere attaccato dagli SWAT per quel che c'è scritto li dentro
    • Troll Capo scrive:
      Re: Ma allora FDT ???
      Uno può aspettarsi di tutto leggendo il disclaimer, pertanto nessuno può essere offeso senza decidere di poter essere offeso, qualunque sia la sua etica "O voi che entrate qui dentro, lasciate dietro di voi ogni speranza di conservare i vostri credo più profondi..."
  • Simone scrive:
    Vilipendio alla logica e alla scienza
    In quanto ateo, me ne frego altamente delle religioni, monoteiste, politeiste ecc.Propongo invece un disegno di legge per istituire come reatoil "Vilipendio alla logica e alla scienza e al progresso in generale" dove viene proibita la diffusione di qualsiasi contenuto illogico, irrazionale che possa portare la gente a credere a qualcosa di diverso dal principio di cusalita' giusto per ricordare a tante persone che se oggi possono viaggiare in aereo, telefonare col cellulare, vedere la tv o usare internet non e' certo dovuto a qualche miracolo compiuto da un santone ma all;impegno di gente che a volte ha sacrificato la sua vita (vedi Galileo o Bruno) per diffondere la conoscenza, a scapito ovviamente della religione.Prima era l' eliocentrismo, oggi le cellule staminali. Il discorso non cambia, solo che la gente non se ne accorge...
    • lomby scrive:
      Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
      - Scritto da: Simone
      In quanto ateo, me ne frego altamente delle
      religioni, monoteiste, politeiste
      ecc.in quanto musulmano me ne frego altamente della scienza e del paganesimobravo, fortuna che un vero ateo ha soprattutto rispetto per il pensiero, il pensiero altruifortuna che tu non sei un ateo, ma un ideologista, un religioso come tanti
      Propongo invece un disegno di legge per istituire
      come
      reato
      il "Vilipendio alla logica e alla scienza e al
      progresso in generale"ecco, la tua religione si chiama "progresso"
      • Sascha scrive:
        Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
        Il giorno in cui mi porterai prove che dio esiste e che è un essere cosciente a cui importa delle nostre pregiere e del fatto che non ci masturbiamo, non facciamo sesso prima del matrimonio, non bestemmiamo e non usiamo il preservativo vedrò la religione allo stesso livello della matematica o della fisica. Inoltre, per quello che riguarda l' oscurantismo, senza scomodare vestigia di un lontano passato, pensiamo alla teoria dell evoluzione e a tutte le sue conseguenze sulla medicina e la microbiologia, e ricrodiamo quanto tempo ci è voluto per sdoganarla. Riallacciandomi al discorso poi di altri, se al momento mi sento particolarmente ostile alla chiesa cattolica, più che ad altri credi, è perchè quelli di Scientology non stanno spingendo affinchè non sia più possibile trovare contraccettivi o altri medicinali "moralmente riprorevoli" in oneste farmacie cattoliche
        • Sascha scrive:
          Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
          Ma io non voglio censurare la chiesa, io voglio semplicemente che la sua morale non mi sia imposta mediante leggi in uno stato che si suppone laico. Se qualcuno è contrario ai contraccettivi è una sua libera scelta il non usarli. Io sono perfettamente d'accordo con il diritto di chiunque di esprimere le sue opinioni, anche se le ritengo sbagliate, ma sono contrario all' imporle. Inoltre esiste una discreta differenza fra scienza e religione, in quanto la seconda va accettata per fede, mentre la prima è un insieme di conoscenze comprovate, o almeno di ipotesi non confutate fino ad ora. Nel sistema scientifico idealmente, se viene portata una prova, oggettiva, che confuta una teoria accettata fino a quel momento, la teoria viene cambiata. Nella religione invece ci si attiene alla fede, non importa con cosa si controbatte. Io ritengo che la massima differenza fra me e un sacerdote di qualsiasi religione sta neòl fatto che io sono aperto ad ammettere di aver sbagliato, se mi si dimostra che avevo torto. La cina poi può anche dichiararsi atea, ma resta una dittatura, in cui la libera espressione di idee viene soppressa se risulta scomoda al regime, quindi non c'entra con questa discussione
          • Rebust scrive:
            Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
            - Scritto da: Sascha
            Ma io non voglio censurare la chiesa, io voglio
            semplicemente che la sua morale non mi sia
            imposta mediante leggi in uno stato che si
            suppone laico. Se qualcuno è contrario ai
            contraccettivi è una sua libera scelta il non
            usarli. Io sono perfettamente d'accordo con il
            diritto di chiunque di esprimere le sue opinioni,
            anche se le ritengo sbagliate, ma sono contrario
            all' imporle. Inoltre esiste una discreta
            differenza fra scienza e religione, in quanto la
            seconda va accettata per fede, mentre la prima è
            un insieme di conoscenze comprovate, o almeno di
            ipotesi non confutate fino ad ora. Nel sistema
            scientifico idealmente, se viene portata una
            prova, oggettiva, che confuta una teoria
            accettata fino a quel momento, la teoria viene
            cambiata. Nella religione invece ci si attiene
            alla fede, non importa con cosa si controbatte.
            Io ritengo che la massima differenza fra me e un
            sacerdote di qualsiasi religione sta neòl fatto
            che io sono aperto ad ammettere di aver
            sbagliato, se mi si dimostra che avevo torto. La
            cina poi può anche dichiararsi atea, ma resta una
            dittatura, in cui la libera espressione di idee
            viene soppressa se risulta scomoda al regime,
            quindi non c'entra con questa
            discussionela morale dello stato italiano rispecchia quella del 90% della sua popolazione, se non ti piace questa morale prenditela con il 90% della popolazionese la massa è stupida non può che meritarsi il lavaggio del cervello, è questo quello che vuoledetto questo penso che la differenza tra scienza e fede sia molto più sottile di quanto affermi, molte teoria non sono mai state tolte dai libri di storia in quanto pietre miliari da accettare "quasi" per fede, ma ovviamente nessuno ti parlerà mai di fede nella scienzala scienza rinnega la fede, eppure essa ne è colma come qualsiasi altra religionehttp://www.google.it/search?hl=it&q=%22fede+nella+scienza%22&meta=la scienza di per se è un dio di verità, mentre la singola legge della gravità è solo una parte della dottrina, sostituibile come il titolo di una preghiera cristiana
          • Bluesky scrive:
            Re: Vilipendio alla logica e alla scienza


            la morale dello stato italiano rispecchia quella
            del 90% della sua popolazione, se non ti piace
            questa morale prenditela con il 90% della
            popolazione
            Grande stronzata, me la prendo invece con i demagoghi. Il 90% della popolazione che crede A con certuni demagoghi crede B con certi altri demagoghi
            se la massa è stupida non può che meritarsi il
            lavaggio del cervello, è questo quello che
            vuoleMa non quel lavaggio del cervello!

            detto questo penso che la differenza tra scienza
            e fede sia molto più sottile di quanto affermi,
            molte teoria non sono mai state tolte dai libri
            di storia in quanto pietre miliari da accettare
            "quasi" per fede, ma ovviamente nessuno ti
            parlerà mai di fede nella
            scienzaLa differenza abissale è nel rispetto delle idee altrui

            la scienza rinnega la fede, eppure essa ne è
            colma come qualsiasi altra
            religione

            http://www.google.it/search?hl=it&q=%22fede+nella+

            la scienza di per se è un dio di verità, mentre
            la singola legge della gravità è solo una parte
            della dottrina, sostituibile come il titolo di
            una preghiera
            cristianaNon è esattamente così. Intanto però ognuno è libero di credere quello che gli pare. Con la religione no
          • Sascha scrive:
            Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
            La tua obiezione riguarda i libri di testo in generale, sopratutto quelli della scuola dell' obbligo, e non la scienza in generale. Fammi un esempio di teoria inconfutabilmente sbagliata usata in ricerche scientifiche accettate, e non di teorie esposte male o superate in un libro di biologia per le superiori. Inoltre, come ho detto prima, le teorie vengono usate finchè non sono cofutate, se presento una scoperta basata su assiomi non più validi mi ridono dietro. Inoltre, riguardo alla massa, non sono affatto d'accordo con te. Se il 90% della massa è stupida vuol dire che il sistema educativo sta fallendo, in quanto non deve fornire necessariamente dogmi, ma strumenti per comprendere la realtà e fare scelte libere e consapevoli.
          • Tyuhs scrive:
            Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
            - Scritto da: Sascha
            La tua obiezione riguarda i libri di testo in
            generale, sopratutto quelli della scuola dell'
            obbligo, e non la scienza in generale. Fammi un
            esempio di teoria inconfutabilmente sbagliata
            usata in ricerche scientifiche accettate, e non
            di teorie esposte male o superate in un libro di
            biologia per le superiori. Inoltre, come ho detto
            prima, le teorie vengono usate finchè non sono
            cofutate, se presento una scoperta basata su
            assiomi non più validi mi ridono dietro. Inoltre,
            riguardo alla massa, non sono affatto d'accordo
            con te. Se il 90% della massa è stupida vuol dire
            che il sistema educativo sta fallendo, in quanto
            non deve fornire necessariamente dogmi, ma
            strumenti per comprendere la realtà e fare scelte
            libere e
            consapevoli.http://www.ilvirusinventato.it/http://pinocchio.blogspirit.com/archive/2005/09/24/surriscaldamento-globale-e-se-fosse-una-bufala.htmlniente è da prendere come oro colato, ma la scienza se non fosse anche un po' una religione avrebbe già rimesso in discussione i due argomenti linkati e tanti altri di dubbia utilitàI comitati scintifici internazionali (i cardinali della scienza) dovrebbero rivedere alcune loro leggi e teorie, in tutta umiltà.Anche la chiesa ha rivisto molti suoi dogmi, ad esempio recentemente il Papa ha "cancellato" il limbo.
          • Sascha scrive:
            Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
            Per quello che riguarda il surriscaldamento globale, l' artico si sta scaldando (il passaggio a nordovest si è aperto, alcuni ghiacciai si stanno sciogliendo). Per quello che riguarda l' articolo sull' AIDS, ovrò fare altre ricerche, ma il link che hai passato usa nei ragionamenti diversi passaggi che peccano di eccessiva semplificazione o sono proprio sbagliati, un esempio su tutti è la frase "E va da se che per un miliardo di anni il sistema immunitario si è sviluppato vincendo tutte assolutamente tutte le sue battaglie contro i virus, altrimenti non saremmo qui a parlarne." che, per ovvi mitivi, è falsa. Ovviamente non tutto va preso per oro colato, ma il metodo scientifico prevede appunto che, in caso di prove che cinfutano una teoria, questa non vada usata.
    • MegaLOL scrive:
      Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
      Ancora con Galileo e Bruno...Galileo non è stato condannato per la teoria eliocentrica (che era stata formulata da Copernico e già pubblicata su raccomandazione dell'arcivescovo Nicholas Schoenberg) ma per aver trattato da cretino Papa Urbano VIII. Se proprio vuoi il link e i libri sono troppo passé, http://en.wikipedia.org/wiki/Galileo_affairDa notare che l'interpretazione letterale delle Scritture in questioni scientifiche era già stata criticata da Sant'Agostino nel V Secolo.Quanto a Bruno, la sua condanna è stata dovuta al fatto di aver dichiarato che Gesù non era di natura divina, ma semplicemente un mago molto ma molto bravo.Ora si può disquisire finché si vuole sull'ingiustizia di entrambi i casi, ma prova ad andare in Cina o a Cuba e a scrivere un libro in cui dichiari che Mao e Fidel sono due imbecilli, o a dichiarare che il comunismo è un fallimento totale, e vedrai quanto ti tratteranno bene gli atei...E se tu puoi parlare col cell, usare un computer o altro, sei sicuro di doverlo a degli atei? Moltissimi scienziati sono credenti, e tra Fede e Ragione non ci sono contrasti a meno di non essere fondamentalisti o dogmatici (sempre secondo Sant'Agostino che non ha un sito web, quindi fatti un po' di ricerche).Poi, se sei nato ieri, altro discorso.PS: se puoi usare un telescopio e guardare la cometa Holmes (spettacolo), lo devi a Cassegrain. Un monaco. :)
      • tullio scrive:
        Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
        - Scritto da: MegaLOL
        Ancora con Galileo e Bruno...

        Galileo non è stato condannato per la teoria
        eliocentrica (che era stata formulata da
        Copernico e già pubblicata su raccomandazione
        dell'arcivescovo Nicholas Schoenberg) ma per aver
        trattato da cretino Papa Urbano VIII. Se proprio
        vuoi il link e i libri sono troppo passé,
        http://en.wikipedia.org/wiki/Galileo_affair
        a propos di galileo ho letto questo libro, Galileo Eretico:http://www.internetbookshop.it/code/9788806167288/redondi-pietro/galileo-eretico.htmlaiuta a capire meglio la situazione del tempo.Comunque, eliocentrismo o no, sempre di oscurantismo criminale si tratta, e sempre attuale anche ai nostri giorni resta, con la complicità delle attuali istituzioni.
      • Simone scrive:
        Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
        Vallo a spiegare a quelli che hanno la sclerosi multipla o altre malattie che solo lo studio di cellule staminali/embrionali puo' guarire...La mia era ovviamente una provocazione per mostrare come la religione sia d'ostacolo al progresso e al benessere generale. Poi se uno ci vuole credere o no sono fatti suoi e agisca di conseguenza coerentemene.Ricordo comunque a titolo illustrativo che nella maggior parte dei casi gli stati occidentali + poveri sono prorpio quelli dove la religione e' piu' presente (Sud Europa, Sud America etc etc.). L'esempio di Cuba o della Cina non mi e' chiaro, se sono ateo sono x forza comunista? Vedi tu le conclusioni che puoi trarre da un esempio come questo.Inoltre ci tengo a precisare che riconosco anche io che innumerevoli scoperte sono state fatte da monaci, preti o altri personaggi religiosi (avvantaggiati dalla possibilita' di poter studiare in epoche in cui non era un diritto per tutti) ma ti assicuro che al giorno d'oggi questi "scienziati credenti" mi spaventano ancora di piu' per proposte come quella dell' Intelligent Design semplicemente imbarazzanti.
    • muco scrive:
      Re: Vilipendio alla logica e alla scienza
      - Scritto da: Simone
      In quanto ateo, me ne frego altamente delle
      religioni, monoteiste, politeiste
      ecc.
      Propongo invece un disegno di legge per istituire
      come
      reato
      il "Vilipendio alla logica e alla scienza e al
      progresso in generale" dove viene proibita lal'esistenza stessa del reato di vilipendio è indice di quanto sia retrogrado lo stato italiano
  • Alessandro scrive:
    facciamoci sentire con questo pazzo...
    Qualcuno ha modo di conoscere i recapiti telefonici/fax/email di questo Sebastiano Cacciatore? Penso che sia il caso di far sentire la nostra opinione su come stia violando le leggi della costituzione italiana e stia abusando dei poteri concessi al suo ufficio.Dove sono gli ispettori ministeriali in questo caso? Tutti dalla Forleo e De Magistris?
    • pippo scrive:
      Re: facciamoci sentire con questo pazzo...

      Qualcuno ha modo di conoscere i recapiti
      telefonici/fax/email di questo Sebastiano
      Cacciatore? Penso che sia il caso di far sentire
      la nostra opinione su come stia violando le leggi
      della costituzione italiana e stia abusando dei
      poteri concessi al suo
      ufficio.
      Risponde direttamente a dio :D è intoccabile anche da mastellone :D
  • Nicola scrive:
    legge anacronistica
    e classista.Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?Sarebbe ora di cambiarla no?...No , troppi interessi in gioco.Sono ateo e ne vado FIERO.
    • pippo scrive:
      Re: legge anacronistica

      Sono ateo e ne vado FIERO.STRAQUOTO, e ai notato i tempi da lumaca della giustizia italiana?Quasi UN ANNO!!!
      • Setola scrive:
        Re: legge anacronistica
        sono ANTICLERICALE (che non vuol dire ateo) e ne vado fiero.la chiesa cattolica ha fatto il suo tempo... il medioevo è finito. BASTA!!!
        • anonimo01 scrive:
          Re: legge anacronistica

          la chiesa cattolica ha fatto il suo tempo... il
          medioevo è finito.
          BASTA!!!da un lato prettamente scientifico potrei risponderti che le religioni, in quanto collante sociale, sono insite nel dna e nell'evoluzione dell'uomo.l'EvoSelettore ha notato che una coesione di idee e delle comuni credenze rendeva più probabile la sopravvivenza di gruppi di uomini, che si sentivano "parte del gruppo" in caso di attacchi esterni di altri gruppi(senza contare tutto il problema della paura dell'ignoto ).dal lato di vista evolutivo le religioni/clan/tribù hanno perfettamente senso.che poi siano obsolete, non sta a noi dirlo: l'Evoluzione ragiona per range di centinaia di generazioni, non certo per "momento storico" (e ti ricordo che dal 1 d.C. sono passate circa 40 generazioni...)(geek)
          • Pietro scrive:
            Re: legge anacronistica

            (e ti ricordo che dal 1 d.C. sono passate circa 40
            generazioni...)
            Perdonami ma credo che ne siano passate almeno il doppio (probabilmente un centinaio).Le donne di oggi hanno il primo figlio piuttosto tardi (intorno ai 30 anni nei paesi industrializzati). Ma fino alle nostre nonne una ragazza che arrivava a 25 anni senza un figlio era una rarità e andando indietro nel tempo le ragazze appena erano fertili venivano maritate (14-16 anni) a 18 erano quasi vecchie.Possiamo dire (arrotondando per eccesso) che mediamente sia nata una nuova generazione ogni 20 anni.
          • anonimo01 scrive:
            Re: legge anacronistica
            - Scritto da: Pietro

            (e ti ricordo che dal 1 d.C. sono passate circa
            40

            generazioni...)



            Perdonami ma credo che ne siano passate almeno il
            doppio (probabilmente un
            centinaio).: pensandoci meglio...
            Le donne di oggi hanno il primo figlio piuttosto
            tardi (intorno ai 30 anni nei paesi
            industrializzati). Ma fino alle nostre nonne una
            ragazza che arrivava a 25 anni senza un figlio
            era una rarità e andando indietro nel tempo le
            ragazze appena erano fertili venivano maritate
            (14-16 anni) a 18 erano quasi
            vecchie.
            Possiamo dire (arrotondando per eccesso) che
            mediamente sia nata una nuova generazione ogni 20
            anni.opposizione accolta ;)però il senso non cambia tanto.se facciamo una linea lunga un metro che rappresenti gli ultimi 2Giga anni d'evoluzione, noi e tutta la nostra baracca di culture siamo nell'ultimo nanomicron...
  • ZardoTagore scrive:
    Feudalesimo
    Gabelli su gabelli per ogni qualsiasi voglia necessità e non solo, leggi per ogni idea scritte in un linguaggio difficilmente capibile facilmente interpretabile, ecco dove si ispirava Max Bunker quando realizzo La Compagnia della Forca. P.S. Comunque una tirata di orecchi all'amministratore del Forum che avrebbe dovuto intervenire.
  • Nome e cognome scrive:
    Facciamo un gioco
    Giochiamo che ognuno dice quello che vuole e nessuno glielo può impedire ?Il limite lo mettiamo sulle azioni non sulle parole.Se le tue azioni limitano la libertà altrui allora vai in galera.Sino a quando parli puoi dire quello che cazzo vuoi!Il gioco lo chiamiamo come? libertà, democrazia, popolo sovrano, fatte voi..
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      Questo tuo modo di pensare trascura il fatto che ogni parola pronunciata crea un condizionamento nella mente di chi la dice e di chi la ascolta. Siccome siamo esseri umani, non esistono cose che non ci condizionino, anche senza che ce ne accorgiamo. Per esempio, si può anche studiare in luogo pieno di baccano, ma non si può negare che quel luogo condizionerà quello studio, in relazione anche al tipo di persona che si è.Se uno dice una parola volgare, volendo o anche inconsapevolmente crea un condizionamento su ciò che seguirà a quella parola. I condizionamenti possono essere molto vari, in base al tipo di persone su cui vanno ripercuotersi, ma qui le statistiche hanno un senso: se è vero che ci sono persone che studiano meglio con la radio accesa, statisticamente non si può negare che il silenzio favorisce l'applicazione e la concentrazione. Allo stesso modo, un linguaggio rispettoso favorisce l'approfondimento, la ricerca della verità. Se uno invece parla volgarmente, i casi sono due: o non si accorge di condizionare negativamente il dialogo, oppure intende condizionarlo di proposito.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        e da quando esser maleducati o provocatori è reato?
        • Andres Contos scrive:
          Re: Facciamo un gioco
          Beh, un conto è vandalizzare o provocare gli altri insultando o parlando volgarmente. Un altro discutere, anche volgarmente volendo, su un forum, e cioé un luogo addibito a tali discussioni e dove l'utente casuale può scegliere se leggere, non leggere, entrare o non entrare, ecc... Certo in questi casi può essere educato avvisare, al momento dell'accesso al sito, l'occasionale utente che all'interno può trovare parole offensive nei suoi confronti o del suo credo. Ma arrivare ad oscurare dei forum per quello che vi si dice no. NON va bene, anche perché 60 anni fa della gente c'è morta per queste libertà.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            - Scritto da: Andres Contos
            Beh, un conto è vandalizzare o provocare gli
            altri insultando o parlando volgarmente. Un altro
            discutere, anche volgarmente volendo, su un
            forum, e cioé un luogo addibito a tali
            discussioni e dove l'utente casuale può scegliere
            se leggere, non leggere, entrare o non entrare,
            ecc... Certo in questi casi può essere educato
            avvisare, al momento dell'accesso al sito,
            l'occasionale utente che all'interno può trovare
            parole offensive nei suoi confronti o del suo
            credo. Ma arrivare ad oscurare dei forum per
            quello che vi si dice no. NON va bene, anche
            perché 60 anni fa della gente c'è morta per
            queste
            libertà.esattamente.
          • Setola scrive:
            Re: Facciamo un gioco

            Ma arrivare ad oscurare dei forum per
            quello che vi si dice no. NON va bene, anche
            perché 60 anni fa della gente c'è morta per
            queste
            libertà.parole sante.si sta CAGANDO sulle tombe dei caduti per la libertà.finchè non ci libereremo del vaticANO saremo sempre sottomessi a questi quattro porporati retrogradi...RIAPRIAMO LA CACCIA ALLE STREGHE già che ci siamo...chissà come finirebbe vanna marchi...
          • Pietro scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            Vorrei che facessi mente locale su quanto è successo in seguito a delle vignette satiriche volte all'altro maggior culto presente sul nostro pianeta (che non cito per evitare di trovarmi una fatwa sulla testa).Il vaticano si limita a far presente che determinati atteggiamenti sono offensivi per i credenti.Se offendi altre fedi rischi la testa.Probabilmente nessuno censurerà il tuo post e sicuramente nessuno verrà a cerarti a casa per quanto hai scritto.Ma prova a scrivere qualcosa di simile sul culto Islamico.Qual'è la censura retrograda?
          • Lepaca scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            :D e siccome i mussulmani si comportano da idioti, dobbiamo farlo anche noi?
          • Pietro scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            Non volevo dire questo.Il mio esempio è rivolto a quelle persone che odiano il cristianesimo e disprezzano il clero in quanto tale, senza un perché.E poi vanno a manifestare per la libertà avvolti in kefiah e sostenendo che quella religione è migliore delle altre, è più libera.
          • Utente Non Registrato scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            Perché esiste una censura progressista ?
        • Lemon scrive:
          Re: Facciamo un gioco
          - Scritto da: anonimo01
          e da quando esser maleducati o provocatori è
          reato?E allora perchè non lo vai a fare al cinema durante un film?Semplicemente si dovrebbe contestualizzare, parlare non sarà reato ma rompere i maroni si...
          • anonimo01 scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: anonimo01

            e da quando esser maleducati o provocatori è

            reato?

            E allora perchè non lo vai a fare al cinema
            durante un
            film?è reato?
            Semplicemente si dovrebbe contestualizzare,
            parlare non sarà reato ma rompere i maroni
            si...quindi "chi rompe i maroni" ma non compie reato si può querelare?ma che diavolo stai dicendo? :
      • frank hillary scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        Le parole del post precedente di Anonimo mi hanno condizionato negativamente e secondo me e' stato anche volgare. Propongo pertanto a ragion veduta, che venga sequestrato il post.. ma che dico? che venga sequestrato il thread... ma che dico?... che venga sequestrato il forum di PI.
        • dodies scrive:
          Re: Facciamo un gioco
          Quoto...LOL:'(Salvo il fatto che i condizionamenti verbali da un punto di vista "libero" dovrebbero essere criminalizzati solo quando istigano palesemente ad una azione violenta e concretamente la possano fomentare (diverso dire: ° impicchiamolo " in un discorso e dirlo con una corda in mano e una folla di esaltati...) e non sono semplice espressione di un pensiero... (se pure in alcuni casi ritenuto stupido, volgare, oppure offensivo).Ragionare in termini di "Rispetto" e non di "Repressione"...?Ritenere che siano le Persone ad escludere chi condiziona negativamente (per usare i termini di cui sopra?) o si ha tanta paura ad educare al Pensiero e all'Individualità di Scelta da non ricordasi più cosa sia non dover scansare le manette ad ogni azione "politicamente scorretta"?Molto meglio, se non riesco statisticamente a studiare con il rumore, che chiami la polizia per farmi svuotare il bar in cui mi sono seduto...dopo tutto...è disturbo della mia tranquillità...e se poi sento frasi del tipo... "acc...guarda quel crocifisso/stella di davide/luna e stella/croce celtica/nodo della dea/qualunque espressione religiosa vogliate metterci...orribile/schifoso/insulto" allora...possiamo anche chiuderlo.Lasciamo a casa gli amici immaginari.Lasciamo la Fede ai Fedeli e non ai giudici. (era nata in spagna.. e si chiamava ....?? non ricordo il nome...) :
      • Bluesky scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        - Scritto da: Anonimo
        Questo tuo modo di pensare trascura il fatto che
        ogni parola pronunciata crea un condizionamento
        nella mente di chi la dice e di chi la ascolta.Il condizionamento non è violenza se non nel punto che inibisce la libertà dell'altro. La violenza psicologica non esiste se non quando si accompagna a costrizione fisica. Il reato di plagio non esiste più in Italia, dal 1981
        Siccome siamo esseri umani, non esistono cose che
        non ci condizionino, anche senza che ce ne
        accorgiamo. Condizionare positivamente o negativamente, tutto dipende dal tipo di reazione allo stimolo, che può essere opposta in individui che vogliono cose diversePer esempio, si può anche studiare in
        luogo pieno di baccano, ma non si può negare che
        quel luogo condizionerà quello studio, in
        relazione anche al tipo di persona che si
        è.Il baccano in molti casi può favorire la concentrazione
        Se uno dice una parola volgare, volendo o anche
        inconsapevolmente crea un condizionamento su ciò
        che seguirà a quella parola. Non è così. Tutto dipende dalla reazione interiore
        I condizionamenti
        possono essere molto vari, in base al tipo di
        persone su cui vanno ripercuotersi, Giusto.
        ma qui le
        statistiche hanno un senso: se è vero che ci sono
        persone che studiano meglio con la radio accesa,
        statisticamente non si può negare che il silenzio
        favorisce l'applicazione e la concentrazione.La statistica in relazione alla libertà ha valore nullo.
        Allo stesso modo, un linguaggio rispettoso
        favorisce l'approfondimento, la ricerca della
        verità. Se uno invece parla volgarmente, i casi
        sono due: o non si accorge di condizionare
        negativamente il dialogo, oppure intende
        condizionarlo di
        proposito.Dipende dal modo in cui ognuno cerca la verità.
    • Io... scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      ok! ci stò. giochiamo al tuo gioco.inizio io a giocare."Nome e Cognome" è BUGIARDO. è un mentitore accanito, è stupido e ignorante, ha difficoltà ad esprimere frasi semplici come "ciao come stai". ha cattivo gusto nel vestirsi, è sempre trasandato, non si lava e perciò PUZZA!!! oseri addirittura dire che "Nome e Cognome" è un insulto all'umanità.a questo punto mi pare che al tuo gioco manchino delle regole.se io fossi ad esempio una persona con un certo seguito popolare potrei spingere qualcuno a farti delle violenze o perchè no ad ucciderti, passandola liscia perchè ho semplicemente esercitato il diritto di esprimere la mia opinione.
      • Hughen scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        - Scritto da: Io...
        ok! ci stò. giochiamo al tuo gioco.
        inizio io a giocare.
        "Nome e Cognome" è BUGIARDO. è un mentitore
        accanito, è stupido e ignorante, ha difficoltà ad
        esprimere frasi semplici come "ciao come stai".
        ha cattivo gusto nel vestirsi, è sempre
        trasandato, non si lava e perciò PUZZA!!! oseri
        addirittura dire che "Nome e Cognome" è un
        insulto
        all'umanità.

        a questo punto mi pare che al tuo gioco manchino
        delle
        regole.

        se io fossi ad esempio una persona con un certo
        seguito popolare potrei spingere qualcuno a farti
        delle violenze o perchè no ad ucciderti,
        passandola liscia perchè ho semplicemente
        esercitato il diritto di esprimere la mia
        opinione.secondo me hai ragione, "Nome e Cognome" è davvero un individuo sporco e puzzolente, inutile alla società, meritevole di offese e di insultilui farà parte di qualche brutta e ridicola famiglia di incapaci, di falliti, di pezzi di merda, di uomini piccoli e fetentidovremmo impegnarci tutti affichè tutta la società possa venire a conoscenza del verme che circola nei forum di PI, dovremmo avvisare grillo e altri blog autorevoli affinchè la verità possa venire a galla ;)
    • Stacy think positive scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      - Scritto da: Nome e cognome
      Giochiamo che ognuno dice quello che vuole e
      nessuno glielo può impedire
      ?
      Il limite lo mettiamo sulle azioni non sulle
      parole.
      Se le tue azioni limitano la libertà altrui
      allora vai in
      galera.
      Sino a quando parli puoi dire quello che cazzo
      vuoi!

      Il gioco lo chiamiamo come? libertà, democrazia,
      popolo sovrano, fatte
      voi..Quoto
    • keyner scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      - Scritto da: Nome e cognome
      Giochiamo che ognuno dice quello che vuole e
      nessuno glielo può impedire
      ?
      Il limite lo mettiamo sulle azioni non sulle
      parole.
      Se le tue azioni limitano la libertà altrui
      allora vai in
      galera.
      Sino a quando parli puoi dire quello che cazzo
      vuoi!

      Il gioco lo chiamiamo come? libertà, democrazia,
      popolo sovrano, fatte
      voi..il tuo metodo l'avranno sperimentato già nelle prima civiltà, tuttavia si saranno subito accorti che non può funzionare, il motivo è semplice: la massa tente a prendere per buono quello che dice la massaergo, se molti iniziassero a dire che tizio è cornuto, allora tizio sarà cornuto per tutti e per sempre e la sua vita diventerà un inferno (azione passiva)ci sono casi infiniti di diffamazione, di falsi colpevoli e di congiure nate dal troppo parlare e spettegolarepoi è anche vero che oggi siamo tutti buoni, siamo tutti per la libertà, tutti fighetti, tutti per il clima e la condivisione... si, delle stronzate
      • Stacy think positive scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        L'olanda infatti è una merda totale... troppa libertà... che schifo... buuu.Ma siamo seri, l'unico problema dell'olanda sono i repressi degli altri paesi, loro se la sanno gestire!
        • Kondrag scrive:
          Re: Facciamo un gioco
          - Scritto da: Stacy think positive
          L'olanda infatti è una merda totale... troppa
          libertà... che schifo...
          buuu.
          Ma siamo seri, l'unico problema dell'olanda sono
          i repressi degli altri paesi, loro se la sanno
          gestire!in olanda la censura è più forte che da noi, al contrario vi è maggiore libertà di azione personale, ma sono aspetti di tipo organizzativo e non morali-eticise ad esempio dai dello "sporco negro" ad un uomo di colore, finirai in galera per almeno 2 o 3 anni, in italia questo non succede nemmeno se lo dici al presidente della repubblicacredo che "sporco negro" sia una opinione personale e, seguendo il tuo ragionamento e quello di molto altri illuminati di questo forum, non dovrebbe subire alcuna censura nemmeno una affermazione tipo: "lussuria è una checca drogata e invertita", oppure "i froci fanno schifo e non si dovrebbero sposare", o ancora "comunisti assassini", ecc.. anche se detto in tv in prima serata... o no?sono o no opinioni personali esattamente come "i preti sono secondo me tutti pedofili"?questi pensieri preparano ad un'azione? Se tu fossi omosessuale saresti davvero contento delle opinioni personali altrui? E se fossi un uomo di colore? E se fossi un malato di aids? E se fossi un nomdale rom?quanti anni hai? Sei mai stato in olanda? E in svezia?
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            Ma che fai, mi infami e mi fai esempi del tutto fuori luogo? Razzisti di pergiunta!Ti sottopongo un ragionamento logico...Perché tutta questa mia rabbia (mi hai messo insieme ad altri "illuminati" che non conosco, magari se mi postano sotto l'e-mail si va a bere una birra):La chiesa facendo censurare alcune cose, oscurandone altre (vedi appunto pedofilia) e cercando nella massa cattolica l'approvazione, vuole sopravvire all'avvento del laicismo. Queste censure sono approvate da un governo che appoggia la chiesa, sia esso di destra o di sinistra (è la parte che mi disturba di più). Questo per spiegare le mie motivazioni.Allora, partiamo da cosa è un cattolico:Un cattolico è una persona che ha deciso di credere nel cattolicesimo e quindi nell'istituzione chiesa. La cattolicità è qualcosa che non è insito nell'uomo dalla nascita, proviene da una scelta, un ragionamento, talvolta un imposizione, comunque una persona è cattolica per sua scelta e appoggiando l'istituzione che ho descritto prima, ne accetta sia il bene che il male. La posizione di partenza nel nostro discorso sembrano essere degli insulti rivolti alla chiesa da dei "demoni" su un forum. Queste persone quindi sembrerebbero il primo motivo della loro punizione. Ma è qui che c'è un errore... Loro sono stati spinti a fare quello che hanno fatto, a mio giudizio, da delle azioni che la chiesa ha intrapreso contro la libertà dei cittadini laici, vedi il blocco per la ricerca sulle cellule staminali, vedi i tentativi di oscuramento sulla questione della pedofilia in America, gli insulti rivolti a chi convive, ecc (troppe cose, già questo POST è noioso). Quindi chi ha agito per prima era la chiesa cattolica.Adesso veniamo a noi.Se io in Olanda dico quello che hai detto tu senza tanti problemi qui sul forum, mi sembra stupido ripeterlo, posso farmi 2 anni di carcere... ma va! Cosa mi ha fatto di male una persona di colore, che è nata di colore e non ha mai disturbato la mia vita e che se anche l'avesse fatto, non sarebbe stato a causa del colore della sua pelle?Cosa mi ha fatto di male un omossessuale?Cosa mi ha fatto un rom?NULLA NULLA NULLASe io insulto delle categorie di persone per il scopo di denigrarle, non solo sono razzista, ma anche stupido ed è giusto che mi mettano dentro, magari un manicomio sarebbe ancora meglio.Passo e chiudoPS: Ho 6 anni e ancora non sono riuscito a mettere da parte abbastanza soldi per andare in Olanda, però sono stato a Cuba, li si vive con poco... ancora non bevo alcool, non me lo vendono. Poi sono stato all'ikea, va bene come Svezia?
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            Mi sa che non sai leggere... o capire... Ciao ciccio!
    • Sengal scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      - Scritto da: Nome e cognome
      Giochiamo che ognuno dice quello che vuole e
      nessuno glielo può impedire
      ?
      Il limite lo mettiamo sulle azioni non sulle
      parole.
      Se le tue azioni limitano la libertà altrui
      allora vai in
      galera.
      Sino a quando parli puoi dire quello che cazzo
      vuoi!

      Il gioco lo chiamiamo come? libertà, democrazia,
      popolo sovrano, fatte
      voi..bene, inizio io (con la musica di "ma quante belle figlie...":MA QUANTO SEI TESTA DI MINCHIA MADAMADORE', MA QUANTO SEI TESTA DI MINCHIAAAAA(TUTTI IN CORO)SEI CIRCONDATO SOLO DA TESTE DI MINCHIA MINCHIAAAAA, TANTE TESTE DI MINCHIAAAAAA CASA TUA CI SONO DELLE TESTE DI MINCHIA MADAMADORE', DELLE GROSSE TESTE DI MINCHIAAAAContinuo?Da oggi questo sarà la filastrocca degli utenti di PI per chi si nasconde dentro il nick "Nome e cognome"Spero che PI censuri questo messaggio dopo almeno qualche ora, così che l'intelligentissimo autore del post di prima, nonchè uomo libero e democratico, possa assaporare in anticipo il gusto del popolo sovrano a ruota libera ;)
      • Stacy think positive scrive:
        Re: Facciamo un gioco
        no-comment. Però qualcosa ti dirò...Lui non ha fatto niente a nessuno,lui non credo che si sentirà gravemente offeso da questi insulti gratuiti,nessuno credo canterà la filastrocca con te,nessuno credo pensa che tu sia divertente.
        • anonimo01 scrive:
          Re: Facciamo un gioco

          nessuno credo pensa che tu sia divertente.oibò, perchè generalizzi? :D
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Facciamo un gioco
            - Scritto da: anonimo01

            nessuno credo pensa che tu sia divertente.

            oibò, perchè generalizzi? :DScusa, però ho scritto credo :P
    • Stufo scrive:
      Re: Facciamo un gioco
      che idiozia
  • Anonimo scrive:
    Se non vuoi dialogo non lamentarti
    Se una persona si esprime con volgarità vuol dire che non ha intenzione di dialogare, non ama l'uso del rispetto, non vuole che i problemi vengano approfonditi con serietà e impegno. Se successivamente questa persona si lamenta del fatto che le autorità non hanno dialogato con lei, non hanno rispettato la sua libertà di parola, non fa altro che dare conferma della propria arroganza e disonestà mentale.Quelli che tirano in ballo la libertà di parola non si rendono conto che libertà di parola ha senso quando significa parola per favorire il dialogo, non per impedirlo; non si rendono conto che parlare non significa automaticamente dialogare, ma può significare anche chiudere ed ostacolare il dialogo. Per conseguenza è giusto che le autorità pongano dei freni a chi usa la parola per ostacolare il parlare altrui.Come stabilire se un modo di parlare è di ostacolo al dialogo? E' semplicissimo: nel mondo ci sono luoghi dove dialogo e approfondimento serio si fanno per mestiere: si chiamano università. Quando nasce un problema di valutazione, basta fare il confronto con il linguaggio e lo stile usati nei testi universitari e nella ricerca scientifica.Sfido l'autore delle frasi incriminate a dimostrare che le sue parole favorivano il confronto e l'approfondimento serio degli argomenti che toccavano.
    • Stacy think positive scrive:
      Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
      E chi l'ha deciso? Chi ha deciso che solo l'università è un luogo di dialogo? Bastava semplicemnete chiamare un moderatore e chiedere la cancellazione dei POST incriminati. Vengo spesso offeso dai telegiornali e dalle notizie dei giornali, non personalmente, ma per quello in cui credo, libertà, di pensiero e d'azione, ma non credo di poter far sequestrare nulla dalla magistratura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
        Infatti io non ho detto "solo l'università"; ma non puoi negare che, statisticamente parlando, oggi sono nel mondo i luoghi dove più si esercitano dialogo e ricerca seria; senza con questo negare che esistano singoli casi che superano le università. Ma io parlo statisticamente. Se un telegiornale ti offende puoi fare la tua denuncia. la decisione sul sequestro di qualcosa non spetta a te, ma, appunto, alla magistratura.
        • anonimo01 scrive:
          Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
          ma le hai lette quelle frasi?toh va: http://www.aduc.it/dyn/censura/tanto per non parlare per sentito dire...
          • Anonimo scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
            Grazie della segnalazione. Mi sembra che confermino ciò che ho detto: se uno cerca veramente il dialogo, fa di tutto per favorirlo, evita le frasi ambigue, offensive.ADUC dice che "per discutere ed eventualmente convincere le persone, e' necessario prima di tutto sapere cosa pensano". A mio parere c'è un'ambiguità in questa frase. Il principio è giusto: è chiaro che il vietare non risolve alcun problema. Ma il fatto è che una parola detta esprime non solo "cosa" pensa una persona, ma anche "come" pensa. Il "come" significa che lascia prevedere se quella persona sarà in grado di comprendere, accettare una correzione. In questo caso io sono per i gruppi moderati: si lasciano esprimere le persone, si vede come reagiscono al dialogo; se dimostrano totale incapacità al dialogo, com'è il caso di chi si ostina ad offendere, diventa inevitabile reagire con la loro stessa modalità, cioè con la mancanza di dialogo e il passaggio ai provvedimenti anche di censura.Certo, censurare uno appena ha parlato per la prima volta, non ha senso. Bisogna vedere se in quel forum fu data una possibilità di dialogo.Poi dice ancora ADUC "Ma bestemmiare non e' piu' un reato". Questo modo di pensare ha il difetto di rifugiarsi dietro la legalità, dimenticando che ogni legge, in quanto umana, non è mai perfetta. Se non è reato non significa che non è un male. E male lo è, in quanto non dimostra ricerca del dialogo.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
            - Scritto da: Anonimo
            Grazie della segnalazione. Mi sembra che
            confermino ciò che ho detto: se uno cerca
            veramente il dialogo, fa di tutto per favorirlo,
            evita le frasi ambigue,
            offensive.ma se una persona è maleducata, no.però chiuder un forum per un immaturi ti pare *normale* ?
            se dimostrano totale
            incapacità al dialogo, com'è il caso di chi si
            ostina ad offendere, diventa inevitabile reagire
            con la loro stessa modalità, cioè con la mancanza
            di dialogo e il passaggio ai provvedimenti anche
            di
            censura.ma chi te l'ha detto che in quel forum non si poteva discutere?scusa, è come se ti ritrovassi in un bar "NeroUncinato" circondato da ultrafascistoidi (è un esempio, vale anche l'opposto, eh...) che parlano delle loro corbellerie anacronistiche.ora, se ti capita di esser in una situazione simile, facendo finta di niente, t'allontani per il quieto vivere.se sei in un forum invece denunci?suvvia....
            Certo, censurare uno appena ha parlato per la
            prima volta, non ha senso. Bisogna vedere se in
            quel forum fu data una possibilità di
            dialogo.appunto
            Poi dice ancora ADUC "Ma bestemmiare non e' piu'
            un reato". Questo modo di pensare ha il difetto
            di rifugiarsi dietro la legalità, dimenticando
            che ogni legge, in quanto umana, non è mai
            perfetta. Se non è reato non significa che non è
            un male. E male lo è, in quanto non dimostra
            ricerca del
            dialogo.premesso che abito in una regione dove le bestemmie nelle frasi sono usate come congiunzione e a volte articolo, e che le bestemmie mi danno fastidio (le considero Maleducazione, aldilà del mio credo religioso -sperimentale-),da quando la maleducazione è reato?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 09.38-----------------------------------------------------------
          • Sky scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
            - Scritto da: anonimo01
            - Scritto da: Anonimo

            Poi dice ancora ADUC "Ma bestemmiare non e' piu'

            un reato". Questo modo di pensare ha il difetto

            di rifugiarsi dietro la legalità, (...)
            premesso che abito in una regione dove le
            bestemmie nelle frasi sono usate come
            congiunzione e a volte articolo, e che le
            bestemmie mi danno fastidio (le considero
            Maleducazione, aldilà del mio credo religioso
            -sperimentale-),
            da quando la maleducazione è reato?A quanto ne so (mi son documentato ora eh: http://www.uaar.it/laicita/bestemmia/) bestemmiare è ancora reato , anche se depenalizzato: bisogna vedere CHI si bestemmia e COME.L'art. 724 del Codice Penale recita: " Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità è punito con la sanzione amministrativa da lire centomila a seicentomila " quindi usare parole oltraggiose contro " una Divinità " (il C.P. protegge tutte le confessioni religiose) è reato, contro "altri" (es. la Madonna o i Santi) no.(sempre qui (http://www.uaar.it/laicita/bestemmia/) trovate i requisiti per cui una bestemmia è punibile: non sempre lo è)Rimane il (non)reato di maleducazione, ma per quello esiste il dialogo, appunto, o la moderazione, se in un forum.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 18.17-----------------------------------------------------------
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti

            Se non è reato non significa che non è un male.
            E male lo è, in quanto non dimostra ricerca del dialogoSe non è legge non è reato, punto e basta, niente giri di parole! E' una bestemmia più grande dire il contrario
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti

            Poi dice ancora ADUC "Ma bestemmiare non e' piu'
            un reato". Questo modo di pensare ha il difetto
            di rifugiarsi dietro la legalità, dimenticando
            che ogni legge, in quanto umana, non è mai
            perfetta. Se non è reato non significa che non è
            un male. E male lo è, in quanto non dimostra
            ricerca del
            dialogo.Se non è reato non è perseguibile penalmente, come invece hanno fatto i magistrati di Catania.Delle due l'una: o sei un trollone da paura, o hai grossi problemi cognitivi.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
            - Scritto da: Tsukishiro Yukito
            Se non è reato non è perseguibile penalmente,
            come invece hanno fatto i magistrati di
            Catania.

            Delle due l'una: o sei un trollone da paura, o
            hai grossi problemi
            cognitivi.Trollone scrive troppo bene... ;)
        • frank hillary scrive:
          Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
          L'autore del post precedente (tale Anonimo...) e' impazzito, si e' bevuto l'ultima goccia di cervello, forse crede di essere un pompiere in "Fahrenheit 451". Ed ora dato che ho offeso una divinita' in possesso della verita', o uno che si crede possessore della verita' divina, attendo trepidante che venga sequestrato il forum.
        • Stacy think positive scrive:
          Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
          - Scritto da: Anonimo
          Infatti io non ho detto "solo l'università"; ma
          non puoi negare che, statisticamente parlando,
          oggi sono nel mondo i luoghi dove più si
          esercitano dialogo e ricerca seria; senza con
          questo negare che esistano singoli casi che
          superano le università. Ma io parlo
          statisticamente. Statisticamente parlando, il numero degli Italiani che frequentano un'università sarà del 5-10% rispetto alla popolazione Italiana e la maggiorparte è lì perché, iscritta al primo anno, cerca di spillare ancora un po di soldi a babbo e mamma. Quindi la percentuale delle persone che rientrano nei tuoi canoni sono l'uno percento, forse meno degli Italiani. Detto ciò, mi sembra che secondo la tua opinione, solo 560.000 circa abbiano il diritto di dire la loro e che gli altri stupidi, perché non si potevano permettere di andare all'università o perché semplicemente non avevano voglia di frequentarla, debbano stare lì ad ascoltarli. Si potrebbe assimilare ad un regime più o meno...
          Se un telegiornale ti offende
          puoi fare la tua denuncia. la decisione sul
          sequestro di qualcosa non spetta a te, ma,
          appunto, alla
          magistratura.Ti rendi conto di quel che dici? Nessuno ascolta il signor nessuno che denuncia un politico/predicatore/opinionista (ancora oggi non so che lavoro sia) per quel che ha detto, anzi, si cerca un pretesto per affossare la sua reputazione e far così ignorare qualunque sua affermazione/azione. E' per questo che le persone sono stufe e poi scrivono su internet per far sentire la propria opinione. Ma l'oscurantismo è arrivato anche qui, nel mondo dei bit...
        • Tsukishiro Yukito scrive:
          Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
          - Scritto da: Anonimo
          Infatti io non ho detto "solo l'università"; ma
          non puoi negare che, statisticamente parlando,
          oggi sono nel mondo i luoghi dove più si
          esercitano dialogo e ricerca seria(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma quanti secoli sono che non entri in un'università?Intendo un'università italiana, quelle straniere non contano.Mai sentito parlare di baronie e di nepotismo ?Di prof che non fanno ricerca per decenni, non fanno mai lezione, non leggono le tesi di cui son relatori, e precepiscono comunque lauti stipendi ?Di facoltà dove si ripetono da decenni teorie ormai strasuperate all'estero?I laureati che conosco si divono in due categorie: i brillanti e i mediocri. I mediocri diventano assistentini leccascarpe dei prof, in attesa di far carriera e arrivare alla cattedra. I brillanti mollano le decadenti facoltà italiane e o vanno all'estero, o fanno ricerca con privati e, se se lo possono permettere, per conto loro .Sveglia!
    • zerouno scrive:
      Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
      Non metto in dubbio che lo stile dei testi universitari o scentifici siano validi ma, la censura è sempre sbagliata !
      • Pietro scrive:
        Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
        Sono parzialmente d'accordo.Mi spiego con un esempio.Io bestemmio e tu ti senti offeso! A questo punto chi censuriamo? Le mie bestemmie o il tuo pensiero?Non so se riesco ad essere chiaro ma ci provo.Le due posizioni sono inconciliabili: io voglio poter bestemmiare e tu vuoi poter girare liberamente senza essere investito dalle mie "inutili bestemmie". Ci sono 2 libertà a confronto. O ci metti nella gabbia di MadMax (2 entrano, 1 vive) o decidi che il comportamento di uno dei due non è socialmente accettabile e lo censuri.Porto all'eccesso:Io ti do una bastonata e ti rubo soldi e cellulare. Ci sono nuovamente 2 libertà a confronto:- tu che vuoi girare senza essere picchiato e derubato- io che voglio (ho bisogno?) il tuo cellulare e i tuoi soldi (so che questo è (o dovrebbe essere) reato ma tralasciamo per un momento questo fatto).Cosa fai censuri la mia voglia di rubare e mi sbatti in galera o mi lasci libero di perseverare nella mia libertà di agire e di fatto censuri la libertà delle mie vittime?
        • Stacy think positive scrive:
          Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
          - Scritto da: Pietro
          Sono parzialmente d'accordo.
          Mi spiego con un esempio.
          Io bestemmio e tu ti senti offeso! A questo punto
          chi censuriamo? Le mie bestemmie o il tuo
          pensiero?

          Non so se riesco ad essere chiaro ma ci provo.
          Le due posizioni sono inconciliabili: io voglio
          poter bestemmiare e tu vuoi poter girare
          liberamente senza essere investito dalle mie
          "inutili bestemmie". Ci sono 2 libertà a
          confronto. O ci metti nella gabbia di MadMax (2
          entrano, 1 vive) o decidi che il comportamento di
          uno dei due non è socialmente accettabile e lo
          censuri.Non esiste solo la censura, tra persone civili esiste appunto il dialogo. Quindi quello che non vuole sentir bestemmiare chiede all'altro se può smettere, spiegando che lui crede in quelle cose ed è disturbato dal sentirle offendere. Ti parlo da persona che di tanto in tanto può bestemmiare, ma che se è in compagnia di persone che sono annoiate da questo comportamento evita.
          Porto all'eccesso:
          Io ti do una bastonata e ti rubo soldi e
          cellulare. Ci sono nuovamente 2 libertà a
          confronto:
          - tu che vuoi girare senza essere picchiato e
          derubato
          - io che voglio (ho bisogno?) il tuo cellulare e
          i tuoi soldi (so che questo è (o dovrebbe essere)
          reato ma tralasciamo per un momento questo
          fatto).
          Cosa fai censuri la mia voglia di rubare e mi
          sbatti in galera o mi lasci libero di perseverare
          nella mia libertà di agire e di fatto censuri la
          libertà delle mie
          vittime?Non c'entra proprio nulla, ma nulla di nulla. Azione e parola sono cose distinte.
          • Pietro scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti

            Non esiste solo la censura, tra persone civili
            esiste appunto il dialogo. Quindi quello che non
            vuole sentir bestemmiare chiede all'altro se può
            smettere, spiegando che lui crede in quelle cose
            ed è disturbato dal sentirle offendere. Ti parlo
            da persona che di tanto in tanto può bestemmiare,
            ma che se è in compagnia di persone che sono
            annoiate da questo comportamento
            evita.Sono completamente d'accordo. Hai detto bene: "tra persone civili". Il problema sorge quando la persona che bestemmia non è civile.
            Non c'entra proprio nulla, ma nulla di nulla.
            Azione e parola sono cose distinte.Ho introdotto dicendo "porto all'eccesso". Credo che la libertà di agire e quella di parlare siano sullo stesso piano. Si parla sempre di libertà, l'unica differenza è il risultato.Pensa che in italiano il verbo offendere (come il verbo ferire) indica sia un'azione verbale che una fisica.Comunque non vedo una grossa differenza tra parole e azioni. Spesso le parole possono ferire molto di più.
          • Stacy think positive scrive:
            Re: Se non vuoi dialogo non lamentarti
            - Scritto da: Pietro
            Sono completamente d'accordo. Hai detto bene:
            "tra persone civili". Il problema sorge quando la
            persona che bestemmia non è
            civile.Non è civile chi impedisce ad altri di vivere come vogliono, se uno bestemmia, non ascolta critiche e continua a farlo nonostante che gli si chieda è incivile. Se io bestemmio, mi dicono che non è il caso perché offendo cose in cui altri presenti credono e io mi scuso e smetto non sono incivile. E' questo il mio punto di vista.
            Ho introdotto dicendo "porto all'eccesso".
            Credo che la libertà di agire e quella di parlare
            siano sullo stesso piano. Si parla sempre di
            libertà, l'unica differenza è il
            risultato.
            Pensa che in italiano il verbo offendere (come il
            verbo ferire) indica sia un'azione verbale che
            una
            fisica.
            Comunque non vedo una grossa differenza tra
            parole e azioni. Spesso le parole possono ferire
            molto di
            più.A parte le frasi fatte, la penna "ferisce" (infatti è lo stesso temine) più della spada ecc... se io dico qualcosa si può iniziare a dialogare e posso tornare sui miei passi ed arrivare ad un accordo. Se io ti prendo a cazzotti, anche se poi ci accordiamo, intanto tu i cazzotti li hai presi. Non credo proprio sia la stessa cosa
  • Akim scrive:
    Porci
    ora anche insultare cio' che non ha nessuna prova scientifica ,cio' che puo' essere considerato alla stregua del niente ...E' REATO .A quando QUESTO FOTTUTO GRANDE FRATELLO ORWELLIANO ?bruciate le tappe , perche' appare sempre piu' incontrovertibile
    • Lemon scrive:
      Re: Porci
      - Scritto da: Akim
      ora anche insultare cio' che non ha nessuna prova
      scientifica
      ,
      cio' che puo' essere considerato alla stregua del
      niente
      ...
      E' REATO .

      A quando QUESTO FOTTUTO GRANDE FRATELLO
      ORWELLIANO
      ?

      bruciate le tappe , perche' appare sempre piu'
      incontrovertibileDire che non credo a quello che dici e che mi sembra un'assurdità è una cosa. Dire che quello dici è una stron..ata ed è da stupidi pensarlo è un'altra. Questo al di là del fatto che ci sia una prova scientifica o meno dell'argomento che si discute.In buona sostanza quello che manca è l'educazione.Io credo che la censura sia una cosa negativa, l'educazione una cosa indispensabile.Io non so cosa riportassero i forum incriminati quindi non posso esprimermi. Però quello che tu dici lascia intendere che tutto è permesso. Io non sono daccordo.
  • Limbo scrive:
    La chiesa offende i laici sempre!!!
    Ecco le profonde offese ai laici da parte del cardinale Tarcisio Bertone:"Abbiamo davanti un immenso carico di lavoro - ha sottolineato - e ci sono alcune sfide urgenti in questa fase di storia contemporanea alle quali dobbiamo rispondere. Abbiamo visto a quali atti di violenza può arrivare l'istinto umano" s e non è supportato dalla fede in Dio . "Dio vuole che la città terrena diventi la città di Dio e non la città del male. Purtroppo - rileva Bertone - la diagnosi è la constatazione di una persistente diffusione di un dannoso ateismo unito al dilagante secolarismo che riguarda intere comunità. Ma se si esclude Dio non ci sono più cardini per salvare la vita umana ". Con il rischio di arrivare ad una "massificazione delle coscienze tramite un uso distorto e mistificatore delle coscienze stesse". Ma così, ha ammonito il cardinale Bertone, si rischia di avere come risultato una "attrazione verso paradisi artificiali, ai mondi alienanti della droga , al consumismo"http://www.korazym.org/news1.asp?Id=26032Fanatismo, pregiudizi, violazine della altrui dignita'...Se lo stesso discorso fosse stato rivolto da un semplice cittadino contro una comunità etnica si sarebbe gridato al razzismo.
    • Pietro scrive:
      Re: La chiesa offende i laici sempre!!!
      Perdonami ma non vedo alcuna offesa rivolta nelle frasi di Bertone. Non che mi stia simpatico ma nel testo da te riportato si limita a dare al laicismo (non ai laici) la colpa dei mali della nostra società. Affermazione opinabile ma lecita. Questa è la sua idea, puoi essere d'accordo o meno ma sentirti offeso mi sembra eccessivo.
      • Gianluca scrive:
        Re: La chiesa offende i laici sempre!!!
        Ha ragione,infatti la stessa dichiarazione puo' essere fatta invertendo i fattori e attribuendo nefaste conseguenze a chi ha fede in dio.Sono entrambe opinioni filosofiche che vanno rispettate, anche se non si e' d'accordo e che non offendono di per se' in quanto opinioni.L'errore molte volte, ascoltando certe fesserie (mia opinione), e' quella di prenderla sul personale e sentirsi giudicati perche' dalla parte criticata. D'altro canto chi esterna tali pesanti opinioni non fa che difendere la fragilita' del significato della propria vita che senza quel credo pensa non varrebbe nulla.Con un piccolo sforzo ogni discussione potrebbe essere portata a livelli accettabili di civilta'.Mi rendo contro che per chi e' abituato a credere ciecamente di avere ragione lo sforso e' immenso, ma si puo' fare.
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: La chiesa offende i laici sempre!!!
      Mi spiace ma non sono affatto daccordo con te...ha detto cose giuste e vere, basta capire dove voleva andare a parare. Naturalmente chi si sente parte del sistema non è in grado di capire e trova quanto detto una minaccia per la sua ... coscienza.Te lo dice uno che non solo non è bigotto, non è neppure particolarmente religioso e sicuramente non praticante.
    • Blunight scrive:
      Re: La chiesa offende i laici sempre!!!
      - Scritto da: Limbo
      Ecco le profonde offese ai laici da parte del
      cardinale Tarcisio
      Bertone:

      "Abbiamo davanti un immenso carico di lavoro - ha
      sottolineato - e ci sono alcune sfide urgenti in
      questa fase di storia contemporanea alle quali
      dobbiamo rispondere. Abbiamo visto a quali
      atti di violenza può arrivare l'istinto
      umano" s e non è supportato dalla fede in
      Dio . "Dio vuole che la città terrena diventi
      la città di Dio e non la città del male.
      Purtroppo - rileva Bertone - la diagnosi è la
      constatazione di una persistente diffusione di un
      dannoso ateismo unito al dilagante
      secolarismo che riguarda intere comunità. Ma
      se si esclude Dio non ci sono più cardini per
      salvare la vita umana ". Con il rischio di
      arrivare ad una "massificazione delle coscienze
      tramite un uso distorto e mistificatore delle
      coscienze stesse". Ma così, ha ammonito il
      cardinale Bertone, si rischia di avere come
      risultato una "attrazione verso paradisi
      artificiali, ai mondi alienanti della
      droga , al
      consumismo"
      http://www.korazym.org/news1.asp?Id=26032

      Fanatismo, pregiudizi, violazine della altrui
      dignita'...
      Se lo stesso discorso fosse stato rivolto da un
      semplice cittadino contro una comunità etnica si
      sarebbe gridato al
      razzismo.non mi sembrano offese, se poi ti sforzi un po' si riescono a trovare delle offese in qualsiasi frasefortuna che tu non rappresenti affatto l'ateismo, ma appena il politically correct della peggio specie
  • KeS scrive:
    Giuusto!
    Se fossi io la chiesa farei anche di peggio;tanto per far capire alla gente la situazioneattuale.Provate a scrivere insulti sull'Islamo pubblicare qualche vignetta su Maometto poivediamo cosa succede!E poi dicono che l'europa è laica... MaVaff...
    • Innominato scrive:
      Re: Giuusto!
      - Scritto da: KeS
      Se fossi io la chiesa farei anche di peggio;
      tanto per far capire alla gente la situazione
      attuale.
      Provate a scrivere insulti sull'Islam
      o pubblicare qualche vignetta su Maometto poi
      vediamo cosa succede!... non vedo carri armati Iracheni o Afghani in giro per le nostre strade ... eppure perfino un nostro "senatore" ha proposto allevamenti di maiali al posto di moschee.I fondamentalismi son dannosi ovunque, quasi quanto gli interessi economici perseguiti attraverso lo spaccio dell'oppio dei popoli.Intanto io, ora, un pò di paura nel contestare, anche solo a parole, la "religione professata dalla stragrande maggioranza degli italiani" ce l'ho ... e bravo Don Fortunato e i suoi Bravi.
  • Basta scrive:
    Sentenza medioevale
    Solo quandi ci libereremo dai preti e dalla mafia questa sarà una nazione libera.
    • Sladek scrive:
      Re: Sentenza medioevale
      - Scritto da: Basta
      Solo quandi ci libereremo dai preti e dalla mafia
      questa sarà una nazione
      libera.VOTA ANTONIO VOTA ANTONIO VOTA ANTONIO
    • Marco scrive:
      Re: Sentenza medioevale
      "preti e mafia"?Cos'è? L'ultima inchiesta di Report?
  • frank hillary scrive:
    scrivi una bestemmia e chiudono PI
    A questo punto se bastano poche frasi in un forum per chiudere tutto, abbiamo in mano uno strumento potentissimo per far chiudere tutti i siti che vogliamo; anche punto informatico: basta sparare a zero sulla religione in qualche post qua' e la' .... e via col sequestroooo!Vergognatevi, ancora e sempre con questa censura inetta, fate schifo, siete peggio della fantapolitica di orwell. Abbasso l'itaglia.
    • Papau scrive:
      Re: scrivi una bestemmia e chiudono PI
      - Scritto da: frank hillary
      A questo punto se bastano poche frasi in un forum
      per chiudere tutto, abbiamo in mano uno strumento
      potentissimo per far chiudere tutti i siti che
      vogliamo; anche punto informatico: basta sparare
      a zero sulla religione in qualche post qua' e la'
      .... e via col
      sequestroooo!

      Vergognatevi, ancora e sempre con questa censura
      inetta, fate schifo, siete peggio della
      fantapolitica di orwell. Abbasso
      l'itaglia.Non so se è una bestemmia, ma la Chiesa Cattolica adesca i minori nelle scuole e negli oratori (e non parlo di pedofilia), senza bisogno delle chat.
  • Contro l'Ignoranz a scrive:
    Biblioteca Intelligente
    Cominciate a leggere qualche recensione, la maggior parte sono testi veramente eccezionali:http://www.uaar.it/ateismo/opere/Invece questo è un caso unico, nel bene e nel male:http://www.luigicascioli.it/cascioli_italia/esercitate il muscolo chiamato cervello, altrimenti si atrofizza.
    • reindeer flotilla scrive:
      Re: Biblioteca Intelligente

      esercitate il muscolo chiamato cervello,
      altrimenti si
      atrofizza.Cervello e religione nella stessa frase?
      • anonimo01 scrive:
        Re: Biblioteca Intelligente
        - Scritto da: reindeer flotilla

        esercitate il muscolo chiamato cervello,

        altrimenti si

        atrofizza.

        Cervello e religione nella stessa frase?e dove hai letto "religione"? (rotfl)
  • Anticlerica le scrive:
    Inchiesta di Repubblica
    Questa è l'inchiesta di Repubblica sui soldi della chiesa, fatta da Curzio Maltese e contestata dal segretario di stato vaticano Tarcisio Bertone:http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.htmlhttp://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/cronaca/chiesa-commento-mauro/soldi-del-vescovo/soldi-del-vescovo.htmlhttp://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/cronaca/chiesa-commento-mauro/albeghi-vescovo/albeghi-vescovo.htmlhttp://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/cronaca/chiesa-commento-mauro/ora-religione/ora-religione.htmlE per i più anticlericali www.uaar.it ;-)
    • Anticlerica le scrive:
      Re: Inchiesta di Repubblica
      Scusate, il link non era cliccabile
      E per i più anticlericali www.uaar.it ;-)http://www.uaar.it
    • black arrow scrive:
      Re: Inchiesta di Repubblica
      perchè non hai letto questo http://www.fisicamente.net/8x1000.htm l'8x1000 un furto bello e buono ai danni della popolazione italiana tutta, cristiana e non... il bello è che nessuno lo sa. :o :| :( :s:'( O) :D
  • Anticlerica le scrive:
    Religioni
    "Le religioni sono come le lucciole, per splendere hanno bisogno delle tenebre".Arthur Schopenhauer
    • MegaLOL scrive:
      Re: Religioni
      "Ciucciati il calzino."Bart Simpson.
      • RedGlow scrive:
        Re: Religioni
        Al di là dell'essere dissacratorio nei confronti di una frase molto profonda (ti denuncerò in quanto fedele di Schopenhauer e farò chiudere PI), credo che la tua sia la più bella risposta che leggo da mesi su di un forum :-)
        • anonimo01 scrive:
          Re: Religioni
          - Scritto da: RedGlow
          Al di là dell'essere dissacratorio nei confronti
          di una frase molto profonda (ti denuncerò in
          quanto fedele di Schopenhauer e farò chiudere
          PI), credo che la tua sia la più bella risposta
          che leggo da mesi su di un forum
          :-)quoto anch'io! (rotfl)(peraltro, aspettatevi una querela tutti: la mia è la religione delle Parentesi e delle Virgolette Bendisposte, e trovo oltremodo offensivo il vostro uso sbilanciato e fatto senza il necessario rito di queste. farò blindare i server di pi per questo affronto!)
    • Papau scrive:
      Re: Religioni
      - Scritto da: Anticlerica le
      "Le religioni sono come le lucciole, per
      splendere hanno bisogno delle
      tenebre".

      Arthur SchopenhauerLe religioni sono come i pedofili, per affermarsi devono inculcarsi nelle piccole menti
  • Io e non tu scrive:
    Per me i suini sono animali sacri
    Io sono devoto ai suini, in particolare i porci.La mia religione dice che i porci sono delle divinità e ho quindi necessità di invocarli per ingraziarmi la loro benevolenza per la prossima vita in cui se sarò fortunato mi reincarnerò in porco, se sarò sfortunato in pollo.E allo stesso tempo ritengo che la signora Louise Veronica Ciccone sia una vera e propria porca.Adesso ditemi che reato ho commesso.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      Allora questo sarà il tuo inno[yt]rU4UrgYNPnc[/yt]
    • Lemon scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      - Scritto da: Io e non tu
      Io sono devoto ai suini, in particolare i porci.
      La mia religione dice che i porci sono delle
      divinità e ho quindi necessità di invocarli per
      ingraziarmi la loro benevolenza per la prossima
      vita in cui se sarò fortunato mi reincarnerò in
      porco, se sarò sfortunato in
      pollo.
      E allo stesso tempo ritengo che la signora Louise
      Veronica Ciccone sia una vera e propria
      porca.
      Adesso ditemi che reato ho commesso.Avresti offeso me in realtà poichè io credo che sia il pollo la massima espressione del mio Dio. Infatti io è da anni che mi comporto da gallo e la mia massima aspirazione è conoscere il messia sceso in terra Paris Hilton.Tra l'altro sono anche più tollerante di te perchè non ho nulla contro i maiali, tiè!
      • anonimo01 scrive:
        Re: Per me i suini sono animali sacri

        Avresti offeso me in realtà poichè io credo che
        sia il pollo la massima espressione del mio Dio.non t'offenderai se allora ti definiamo "pollocredente" ? :D
        Infatti io è da anni che mi comporto da gallo e
        la mia massima aspirazione è conoscere il messia
        sceso in terra Paris
        Hilton.unmf :s (de gustibus), cmq una volta è bastata la routine del cubo (peraltro nemmeno terminata) a farle sganciare il numba di cell...non penso che potresti riusarla (ti sgamma subito) però qualcosa di simile andrebbe bene...
        Tra l'altro sono anche più tollerante di te
        perchè non ho nulla contro i maiali,
        tiè!nemmeno io ho nulla contro i maiali: sono dei buonissimi animali! :D(specie se insaccati)spero di non aver offeso la tua religione da banco frigo :D
    • Senbee scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      Io sono devoto all'antico culto egizio e quindi anche a quel dio, detto Anubi, le cui sembianze sono metà di uomo e metà di sciacallo. Ora, lo sciacallo è fondamentalmente un cane, e quindi non capisco assolutamente perché voi mi impediate di chiamare il mio dio come tutti quelli della mia religione lo chiamano. Addirittura il solo nominarlo in pubblico mi costa, nel vostro Stato, una multa!Credo che nel vostro Stato occorra protestare contro questa evidente discriminazione nei confronti della religione egizia.
      • pippo scrive:
        Re: Per me i suini sono animali sacri

        Io sono devoto all'antico culto egizio e quindi
        anche a quel dio, detto Anubi, le cui sembianze
        sono metà di uomo e metà di sciacallo. Ora, lo
        sciacallo è fondamentalmente un cane, e quindi
        non capisco assolutamente perché voi mi impediate
        di chiamare il mio dio come tutti quelli della
        mia religione lo chiamano. Addirittura il solo
        nominarlo in pubblico mi costa, nel vostro Stato,
        una
        multa!

        Credo che nel vostro Stato occorra protestare
        contro questa evidente discriminazione nei
        confronti della religione
        egizia.ROTFL
    • Gimmi Deogaro scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      - Scritto da: Io e non tu
      Io sono devoto ai suini, in particolare i porci.
      La mia religione dice che i porci sono delle
      divinità e ho quindi necessità di invocarli per
      ingraziarmi la loro benevolenza per la prossima
      vita in cui se sarò fortunato mi reincarnerò in
      porco, se sarò sfortunato in
      pollo.
      E allo stesso tempo ritengo che la signora Louise
      Veronica Ciccone sia una vera e propria
      porca.
      Adesso ditemi che reato ho commesso.Abuso di ironia in forum pubblico...
    • Politically Correct scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      - Scritto da: Io e non tu
      Io sono devoto ai suini, in particolare i porci.
      La mia religione dice che i porci sono delle
      divinità e ho quindi necessità di invocarli per
      ingraziarmi la loro benevolenza per la prossima
      vita in cui se sarò fortunato mi reincarnerò in
      porco, se sarò sfortunato in
      pollo.
      E allo stesso tempo ritengo che la signora Louise
      Veronica Ciccone sia una vera e propria
      porca.
      Adesso ditemi che reato ho commesso.Non hai usato un linguaggio "politically correct".Devi dire:"Suino Operatore Creazionista"e"Suina Genitrice del Suino Operatore Creazionista"
      • ... scrive:
        Re: Per me i suini sono animali sacri
        Il suino in quanto Creatore gode dei privilegi di Root. Operatore al massimo lo sarai te
    • Beccamorto scrive:
      Re: Per me i suini sono animali sacri
      - Scritto da: Io e non tu
      Io sono devoto ai suini, in particolare i porci.Ma tu guarda, anch'io! Nella mia congregazione di adoratori del porco c'è un precetto che ci impone di convertire i miscredenti che osano considerarlo un animale immondo.E devi vedere, una volta convertiti, come diventano pii e devoti adoratori del Parma e del S.Daniele, grati al divino che che si sacrifica per il bene dell'uomo! O) :p
      La mia religione dice che i porci sono delle
      divinità e ho quindi necessità di invocarli per
      ingraziarmi la loro benevolenza per la prossima
      vita in cui se sarò fortunato mi reincarnerò in
      porco, se sarò sfortunato in
      pollo.
      E allo stesso tempo ritengo che la signora Louise
      Veronica Ciccone sia una vera e propria
      porca.Non ci piove, anche se è una particolare suilla che fa più bene all'uomo restando viva, anziché insaccata... Anzi, l'insaccato lo glielo portiamo noi alla cannibala! (idea) :D :D :D
      Adesso ditemi che reato ho commesso.
  • C. M. Burns scrive:
    Fatemi capire come funziona...
    ... se io qui scrivo una sequela di bestemmie atroci chiudono Punto Informatico??? :D
    • fred scrive:
      Re: Fatemi capire come funziona...
      In quel caso hanno sequestrato solo i thread interessati e questo e' un passo avanti quando prima si sequestrava l'intero server.In ogni caso sull'ultimo link fornito dalla notiza trovati le frasi contestate e sono daccordo con quello che dice l'Aduc nel link in questione;sottoscrivo anche alcune delle frasi contestate che dicono effettivamente la verita' mentre mi dissocio su altre ma trovo incorretto il sequestro.Infine faccio notare come la macchina del vaticano ci costi 4-5 miliardi di euro all'anno (che in 10 anni fanno 40-50 miliardi, quanto si sarebbe potuto fare con quella montagna di soldi? Perche' abbiamo le tasse alte in italia?),che il vaticano ha potere sui politici difatto condizionando le leggi mettendocela in quel posto e come dimostrano le leggi piu' recenti ci fanno regredire rispetto al resto dell'Europa; addirittura pretendevano di comparire nella costituzione europea, ma vi rendete conto?La difinizione di stato parassita calza a pennello, un po' come la mafia, cambia il metodo.
      • TevatroN scrive:
        Re: Fatemi capire come funziona...
        Premesso che Gesù, spoglio di ogni ricchezza, raccoglieva proseliti convertendo, convincendo, trasmettendo il proprio amore, e di certo non si sarebbe mai sognato di imporre la propria fede con la legge, con la censura, si sarebbe sentito svilito, detto questo quando accadono questi fatti sarebbe sufficiente che ognuno di noi, meglio se tutta rete, creasse un blog con gli stessi temi, le stesse frasi imputate.A quel punto nessuno, neanche la censura più bietta potrebbe fermare il pensiero.
        • Contro l'Ignoranz a scrive:
          Re: Fatemi capire come funziona...
          - Scritto da: TevatroN
          Premesso che Gesù, spoglio di ogni ricchezza,
          raccoglieva proseliti convertendo, convincendo,
          trasmettendo il proprio amore, e di certo non si
          sarebbe mai sognato di imporre la propria fede
          con la legge, con la censura, si sarebbe sentito...senti, per favore, puoi donare anche a noi un link sul fatto che sia esistito storicamente un uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado di storicità di topolino ... ancora con queste baggianate ...
          • daniele scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            si infatti, "se fosse esistito" Gesù sarebbe più corretto. :)
          • frank hillary scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Attenzione che ora chiudono, ooops!, sequestrano anche il sito del ROZABAL (vedere su google) perche' li' ci sono le foto della tomba e del corpo di gesu' figlio di giuseppe e le prove che non e' morto in croce ma e' scappato in kashmere dove e' morto in vecchiaia... Nessuno e' libero di dire una cosa diversa dagli scritti dei 4 apostoli... meditate...
          • tomlnx scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            a me sembra invece che i vangeli apocrifi esistono da 2000 anni, Dan Brown scrive quello che vuole...tutti scrivono tutto (purtroppo)
          • H5N1 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Indipendentemente dall'esistenza storica, delle frottole o dei "raggiri" e lotte di potere, le religioni, tutte, trovano un punto d'incontro nel concetto di "contenuto" contrapposto alla forma.Buddismo, islamismo, cristianesimo mettono le azioni davanti alle intenzioni, mettono l'uomo prima della regola, mettono l'armonia prima del caos.Non mi interessa discutere se questo sia giusto o sbagliato, tanto sono 10.000 anni che si continua a sbagliare, ma mi sembra che il comportamento del tribunale, dei giudici e dell'opinione pubblica (non tutta, per fortuna) sia proprio contro gli stessi principi religiosi che difende.Tutti vogliono un colpevole.Se volete ne posso trovare uno anche io.Se è vero (cosa che per fortuna non è, a mio avviso) che un uomo è responsabile delle sue azione e anche delle conseguenze delle sue azioni allora Gesù Cristo è responsabile dell'inquisizione e della caccia alle streghe...
          • MegaLOL scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: Contro l'Ignoranz a
            senti, per favore, puoi donare anche a noi un
            link sul fatto che sia esistito storicamente un
            uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado
            di storicità di topolino ... ancora con queste
            baggianate
            ...Puoi darmi un link che dimostri al di là di ogni ragionevole dubbio che tu non sia un idiota?Se Internet si spegnesse domani, tu moriresti. Patetico.
          • Limbo scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Non hai risposto alla domanda e ti sei nascosto nel vituperio vestito da una nuova domanda.Ti senti meglio adesso che ti sei sfogato? Spero di no.Ma continua pure, tanto che ti resta oltre alle offese? Prove non ne hai su nulla che riguardi il presunto Gesu', per cui devi almeno dare sfogo al piccolo bambino becero dentro te.
          • MegaLOL scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Povero, povero bambino stupido.Secoli di Storia, e tu stai attaccato alla tetta di internet. :DEsiste un link che provi l'esistenza di Sariukin? Cosa c'è su internet che mi dimostri senza ombra di dubbio che Edipo sia realimente vissuto?Lo sai che il progresso ha fatto tranquillamente a meno di internet?O sei uno di quei bimbetti che sono convinti di essere la più grande generazione mai vissuta, solo perchè usufruiscono di cose di cui non hanno neppure il merito?Ripeto: secoli di Storia, con la S maiuscola, ma tu per crederci devi vederlo sul tuo computerino da due euro.Patetico.PS: non sono credente. Per niente.
          • Setola scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            non vedo però perchè tu debba colpevolizzare lo strumento (internet) quando è l'uso che se ne fa ad essere sbagliato.chiedo scusa, mi sono espresso male ed edito:non vedo però perchè tu debba colpevolizzare lo strumento (internet) quando è l'uso che QUALCUNO ne fa ad essere sbagliato.grazie.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 09.55-----------------------------------------------------------
          • Lemon scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...

            senti, per favore, puoi donare anche a noi un
            link sul fatto che sia esistito storicamente un
            uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado
            di storicità di topolino ... ancora con queste
            baggianate
            ...Ma è possibile che ormai la il "link" sia la prova che molti cercano?Tra un pò faranno CSI-Link, dove se si trova il link che uno è colpevole allora viene condannato.A me di Gesù non interessa, ma chiedere il link anche di questo è assurdo, un pò di serietà perfavore.
          • MegaLOL scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: Lemon
            Ma è possibile che ormai la il "link" sia la
            prova che molti
            cercano?Si. E' la "prova" dei superficiali, che per confermare qualcosa devono leggere da qualche parte che qualcun altro l'ha scritto.Quando la signora maestra li informa che 2+2=4 loro agitano le manine e strillano "link???" :DSu internet si trova tutto e il contrario di tutto. Vogliamo dire che la Terra è piatta? C'è. Vogliamo dire che la Luna è fatta di formaggio? C'è anche quello. Vogliamo dire che JFK è stato ucciso da Elvis Presley per via di una cospirazione aliena messa in piedi da Tobe Hooper per girare "Dark Skies"? Possiamo fare anche quello.Ma vallo a dire ai piccoli ignoranti che vivono attaccati alla rete e pensano di essere dei geni perchè sono iscritti a qualche forum dove altri poveri scemi "pensano" allo stesso modo.L'Umanità ha progredito a forza di dibattiti, ricerche dure sul campo, sforzi veri. E noi siamo tornati all'ipse dixit, con la differenza che Wikipedia & Co. hanno preso il posto di Aristotele.Seguiamo l'esempio di Paracelso e ogni tanto spegniamo il modem e accendiamo la mente.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: Lemon


            Ma è possibile che ormai la il "link" sia la

            prova che molti

            cercano?

            Si. E' la "prova" dei superficiali, che per
            confermare qualcosa devono leggere da qualche
            parte che qualcun altro l'ha
            scritto.

            Quando la signora maestra li informa che 2+2=4
            loro agitano le manine e strillano "link???"
            :DLOL, giuro che faccio uno sketch con MoHo appena ho tempo!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Seguiamo l'esempio di Paracelso e ogni tanto
            spegniamo il modem e accendiamo la
            mente.che dire...quoto.
          • ldsboy scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: Contro l'Ignoranz a
            - Scritto da: TevatroN

            Premesso che Gesù, spoglio di ogni ricchezza,

            raccoglieva proseliti convertendo, convincendo,

            trasmettendo il proprio amore, e di certo non si

            sarebbe mai sognato di imporre la propria fede

            con la legge, con la censura, si sarebbe sentito
            ...

            senti, per favore, puoi donare anche a noi un
            link sul fatto che sia esistito storicamente un
            uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado
            di storicità di topolino ... ancora con queste
            baggianate
            ...Questo lo dici tu (e non sai quanto sei lontano dalla realtà).Il seguente non è un documento storico, ma è interessante (e vero):http://www.lds.org/languages/proclamations/livingchrist/start_here_160.pdf Il Cristo vivente, la testimonianza degli apostolihttp://www.lds.org/languages/proclamations/family/start_here_160.pdf La famiglia, un proclama al mondohttp://www.lds.org/conference/display/0,5234,89-7,00.html conferenze generali italianohttp://www.lds.org/gospellibrary/pdfmagazine/0,7779,595-14-7-,00.html riviste italiano
          • Max Della Torre scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...

            Questo lo dici tu (e non sai quanto sei lontano
            dalla
            realtà).
            Il seguente non è un documento storico, ma è
            interessante (e
            vero):
            http://www.lds.org/languages/proclamations/livingc


            http://www.lds.org/languages/proclamations/family/

            http://www.lds.org/conference/display/0,5234,89-7,
            http://www.lds.org/gospellibrary/pdfmagazine/0,777Hanno sbagliato il nome del sito... non LDS... ma LSD!
          • ldsboy scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: Max Della Torre
            Hanno sbagliato il nome del sito... non LDS... ma
            LSD!No, mi spiace, hai sbagliato tu invece.http://www.mormoni.info/La%20Chiesa/La%20parola%20di%20saggezza.htm
          • superciuk scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...

            senti, per favore, puoi donare anche a noi un
            link sul fatto che sia esistito storicamente un
            uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado
            di storicità di topolino ... ancora con queste
            baggianate
            ...ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahhahahahahahascusate non sono riuscito a restare in topic, queste baggianate da ragazzino delle superiori infarcito di spirito "pseudobolscevico" mi uccidono la mattina presto
          • anonimo01 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...

            senti, per favore, puoi donare anche a noi un
            link sul fatto che sia esistito storicamente un
            uomo di nome gesù? perché se ha lo stesso grado
            di storicità di topolino ... ancora con queste
            baggianate
            ...wella "control'ignoranza"!oggi si bigia skuola eh? ;) birichino! :Dbene, allora che ne dici di fare un giretto su g! e buttare giù un paio di parole chiave?dopo un po' di link dovresti avere abb materiale.te faccio un riassunto: "Nerone si inventò dei colpevoli e sottomise a pene raffinatissime coloro che la plebaglia, detestandoli a causa delle loro nefandezze, denominava cristiani. Origine di questo nome era Christus, il quale sotto l'impero di Tiberio era stato condannato all'estrema condanna dal procuratore Ponzio Pilato" (Tacito, Annali XV, 44)."Claudio espulse i giudei da Roma, visto che sotto l'impulso d'un certo Christus non cessavano di agitarsi" (Svetonio - Claudius 25)."Essi avevano l'abitudine di incontrarsi in un certo giorno prestabilito prima che facesse giorno, e quindi cantavano in versi alternati a Cristo, come a un dio, e pronunciavano il voto solenne di non compiere alcun delitto, né frode, furto o adulterio, né di mancare alla parola data, né di rifiutare la restituzione di un deposito; dopo ciò, era loro uso sciogliere l'assemblea e riunirsi poi nuovamente per partecipare al pasto - un cibo di tipo ordinario e innocuo" (Plinio, Epistole, trad. di W. Melmoth, revis. di W.M.L. Hutchinson, vol. II, X,96)."Ad alcuni dei Giudei parve che l'esercito di Erode fosse stato annientato da Dio, il quale giustamente aveva vendicato l'uccisione di Giovanni soprannominato il Battista. Erode infatti mise a morte quel buon uomo che spingeva i Giudei che praticavano la virtù e osservavano la giustizia fra di loro e la pietà verso Dio a venire insieme al battesimo; così infatti sembrava a lui accettabile il battesimo, non già per il perdono di certi peccati commessi, ma per la purificazione del corpo, in quanto certamente l'anima è già purificata in anticipo per mezzo della giustizia. Ma quando si aggiunsero altre persone - infatti provarono il massimo piacere nell'ascoltare i suoi sermoni - temendo Erode la sua grandissima capacità di persuadere la gente, che non portasse a qualche sedizione - parevano infatti pronti a fare qualsiasi cosa dietro sua esortazione - ritenne molto meglio, prima che ne sorgesse qualche novità, sbarazzarsene prendendo l'iniziativa per primo, piuttosto che pentirsi dopo, messo alle strette in seguito ad un subbuglio. Ed egli per questo sospetto di Erode fu mandato in catene alla già citata fortezza di Macheronte, e colà fu ucciso" (Giuseppe Flavio - Antichità XVIII,116-119)."Ci fu verso questo tempo Gesù, uomo saggio, se è lecito chiamarlo uomo: era infatti autore di opere straordinarie, maestro di uomini che accolgono con piacere la verità, ed attirò a sé molti Giudei, e anche molti dei greci. Questi era il Cristo. E quando Pilato, per denunzia degli uomini notabili fra noi, lo punì di croce, non cessarono coloro che da principio lo avevano amato. Egli infatti apparve loro al terzo giorno nuovamente vivo, avendo già annunziato i divini profeti queste e migliaia d'altre meraviglie riguardo a lui. Ancor oggi non è venuta meno la tribù di quelli che, da costui, sono chiamati Cristiani" (Giuseppe Flavio, Antichità XVIII, 63-64)."Alla vigilia della Pasqua [ebraica], Yeshu fu appeso. Per quaranta giorni prima dell'esecuzione, un araldo . . . gridava: "Egli sta per essere lapidato perché ha praticato la stregoneria e ha condotto Israele verso l'apostasia" (Talmud Babilonese, trad. di I. Epstein, vol. III, 43a/281; cfr. Sanhedrin B, 43b). etc etc.per parcondicio ti linko pure questa:http://it.wikipedia.org/wiki/Storicit%C3%A0_di_Ges%C3%B9scegli un po' tu la realtà che meglio t'aggrada...
          • Luciano scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Comincio a non vedere di buon occhio le imposizioni assolutistiche della chiesa, sarà il fatto di aver abbracciato la scienza essendo medico e quindi sono nel lato oscuro della forza??bahhhhh
          • Number 6 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Leggo il tuo intervento con piacere e constato che sei uomo erudito et grande cultura, quindi mi domando "cosa fai qui, su PI?":)
          • anonimo01 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            erudisco :)
          • idioti scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: anonimo01
            erudisco :)secondo me sei cretino. te lo spiego. tiri fuori citazioni che tutti sanno contraffatte, o come minimo non valide per attribuire storicità ad un personaggio inventato e reso vero da un melange frankestaniano di incoerenze stantie. Per attestare la storicità del del tuo amichetto bisogna crederci, a differenza di cesare o napoleone o chiunque storicamente esistito. un'altra cosa è la cretinaggine di chi, trovando un nome storico in una riga conferisce storicità a tutta la pagina, dimenticando il 90% di cazzate comprovate che riempiono il resto, mi riferisco ai vangeli.chiunque abbia un cervello e voglia di documentarsi ci arriva. se tu preferisci credere e illuderti fai come vuoi, ma non puoi chiamare storia e scienza quel che ti piace facendo finta di provarlo con citazioni ritenute valide solo dai poveri di spirito.e leggi qualche libro, documentati, e pensa invece di credere, in di Dio.
          • Luciano scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            tutti i tipi di scienza mi affascinano, soprattutto quella informatica.....quindi mi trovi qui e mi troverai spesso!!;-DD
          • anonimo01 scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            - Scritto da: Luciano
            tutti i tipi di scienza mi affascinano,
            soprattutto quella informatica.....quindi mi
            trovi qui e mi troverai
            spesso!!
            ;-DDsi, nel 3ad sbagliato (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • fred scrive:
            Re: Fatemi capire come funziona...
            Esistono molte prove che confermano che sia esistito, ma questo non prova che la sua vita si sia svolta cosi' come ce la raccoltano.Hai colto la differenza?
        • fred scrive:
          Re: Fatemi capire come funziona...
          ps: ritengo sia anche l'inventore del p2p con la moltiplicazione dei pani e dei pesci......
        • Burp scrive:
          Re: Fatemi capire come funziona...
          - Scritto da: TevatroN
          Premesso che Gesù, spoglio di ogni ricchezza,
          raccoglieva proseliti convertendo, convincendo,
          trasmettendo il proprio amore, e di certo non si
          sarebbe mai sognato di imporre la propria fede
          con la legge, con la censura, si sarebbe sentito
          svilitoScusa, ma questo Gesu', era proprio figlio di Dio ?Esiste qualche prova ?Ed esattamente, Dio chi e' ?Dov'e' ?C'e' qualche documento comprovante ... ?Perche' allora anche gli UFO ...Mah.
  • Comet scrive:
    Butta il bambino con l'acqua sporca...
    Non ho letto le frasi in questione, quindi non posso dare un giudizio.So che esiste un reato di vilipendio alla religione cattolica, e dopo una sentenza della consulta è stata estesa a tutti i credo religiosi.Ammettendo anche che i messaggi andassero censurati (suvvia, non fate i paladini della libera espressione: qualsiasi moderatore di forum serio ti banna se cominci a bestemmiare, o a scatenare flames su politica, religione, etc) perchè oscurare TUTTO IL FORUM?E'incivile e illegale: i gruppi di discussione sono strumenti totalmente aperti, legali e democratici, se proprio ci sono degli interventi fuori luogo basta moderarli.
    • H5N1 scrive:
      Re: Butta il bambino con l'acqua sporca...
      Inutile dire che si è voluto punire tutto il Forum per averlo permesso.Ma come avete osato?Domanda: se un cittadino italiano commettesse lo stesso reato in un Paese dove il vilipendio alla religione non è reato, che so, in China, sarebbe passibile di pena?No, perchè se no affitto un server cinese e impreco quanto voglio :)
  • Vikinger scrive:
    Sono cristiano
    ESono cristiano,ma sono dell'idea che la censura sia indubbiamente più grave e dannosa di una bestemmia,al di là di ogni dubbio.Capitasse a me di leggere anche delle oscenità,bon, chiudo la pagina e finisce lì.In nome della censura troppo male si è fatto e troppo se ne farà.E poi come al solito chi ha il dovere di definire i paletti?
    • Strider scrive:
      Re: Sono cristiano
      Anch'io sono cristiano, e sono contro la censura. Ai tempi, le "autorità" tentarono di censurare lo stesso Gesù.Abbiamo il libero arbitrio e la capacità di scegliere.E quando dovremo rispondere delle nostre azioni, la scusa del "è colpa di internet e/o dei videogiochi, fumetti, libri" e via dicendo non servirà proprio a niente.
      • pippo scrive:
        Re: Sono cristiano

        Anch'io sono cristiano, e sono contro la censura.
        Ai tempi, le "autorità" tentarono di censurare lo
        stesso
        Gesù.

        Abbiamo il libero arbitrio e la capacità di
        scegliere.

        E quando dovremo rispondere delle nostre azioni,
        la scusa del "è colpa di internet e/o dei
        videogiochi, fumetti, libri" e via dicendo non
        servirà proprio a
        niente.Ma ora et labora e NON rompere no?
      • Setola scrive:
        Re: Sono cristiano
        mmm ma allora esistono ancora i cristiani che usano il proprio cervello!grazie d'esitere
    • Burp scrive:
      Re: Sono cristiano
      Grazie, ma dovrai batterti contro un'orda di cristiani lobotomizzati.
  • spaventato scrive:
    e la riscrittura dei film?
    la religione sta tornando a medievalizzare il pianeta.la prima puntata de "queste oscure materie" intitolata "la bussola d'oro" tratto dall'omonimo libro di Philip Pulmann verrà proposta in versione cinematografica completamente riscritto in ossequio censorio alla religione, cosa completamente contraria allo spirito del quale era permeata l'opera scritta.naturalmente non manco di criticare lo stesso Pullmann che ha acconsentito (ovviamente ci farà i suoi bei soldini) ma per fortuna almeno l'opera scritta è stata letta ormai milioni di volte e li il distacco tra scienza e fanatismo religioso è ben presentato.detto questo, onestamente, non sprecherei il diritto di parola e la lotta alla prepotenza religiosa per difendere dei talebani del turpiloquio.
    • anonimo scrive:
      Re: e la riscrittura dei film?
      - Scritto da: spaventato

      detto questo, onestamente, non sprecherei il
      diritto di parola e la lotta alla prepotenza
      religiosa per difendere dei talebani del
      turpiloquio.Quelli no, gli altri sì. Infatti è questo il punto della questione: se è vero che si può questionare sulla libertà di bestemmiare, non è ammissibile che i rimanenti messaggi del forum vengano comunque bloccati da un provedimento giudiziario. Soprattutto considerando che esistono i mezzi per rimuovere selettivamente solo i messaggi contrari alla legge.
      • Sgabbio scrive:
        Re: e la riscrittura dei film?
        ma la cosa che mi lascia perplesso è come la Meter perde tempo in queste cose inutili quando poi i suoi scoipi sarebberò ben altri..
    • Lontra scrive:
      Re: e la riscrittura dei film?
      - Scritto da: spaventato
      la religione sta tornando a medievalizzare il
      pianeta.Il pianeta no, ma l'Italia si.E alla grande!
  • Nome e cognome scrive:
    Vergogna, basta censura!
    L'italia è parte dell'impero vaticano. Non sembra anche a voi?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Vergogna, basta censura!
      ma la meter non dovrebbe essere contro i pedofili ?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Vergogna, basta censura!
        - Scritto da: Sgabbio
        ma la meter non dovrebbe essere contro i pedofili
        ?La meter è per la censura, a favore o contro di chi non le importa, basta che si censuri. Fosse per meter chiuderebbe tutta internet. Don Fortunato farebbe bene a guardarsi intorno nei suoi colleghi preti invece di andare a cercare i reati dove non ci sono. La cosa grave è che finché è lui a blaterare a vanvera può anche andare bene (anche se lui quella stessa libertà, che ha e che usa, di blaterare a vanvera vorrebbe che altri non l'avessero), ma quello che è grave è che ci sono dei magistrati che gli danno corda agendo in maniera completamente al di fuori di ogni regola.Adesso, sperando che ovviamente l'ADUC l'abbia vinta quantomeno in appello, ci vorrebbe che i magistrati (GIP e PM) paghino DI TASCA LORO (sono loro a sbagliarsi, mica lo stato, mica è giusto che IO cittadino debba pagare di tasca mia gli errori di qualcun altro con le mie tasse) un conto forfettario di almeno 500 euro per ogni giorno in più che quei due forum (per intero) sono stati chiusi (quindi dalla data del sequestro fino a quella del dissequestro).O quantomeno vengano esonerati per sempre dal loro incarico.
    • Anticlerica le scrive:
      Re: Vergogna, basta censura!

      L'italia è parte dell'impero vaticano. Non sembra
      anche a voi?SI!
    • Setola scrive:
      Re: Vergogna, basta censura!
      decisamente.
    • francososo scrive:
      Re: Vergogna, basta censura!
      Putroppo sì ma ciò lo si deve anche all'ignoranza delle persone e alle leggi fasciste che ancora risiedono nel codice !
Chiudi i commenti