40 pollici di display organico

Samsung ha stabilito un nuovo primato: display OLED con diagonale da 40 pollici, quasi due volte il modello precedente. OLED nei televisori?
Samsung ha stabilito un nuovo primato: display OLED con diagonale da 40 pollici, quasi due volte il modello precedente. OLED nei televisori?

Seoul (Corea del Sud) – Se oggi la tecnologia OLED (Organic Light Emitting Diode) viene utilizzata quasi esclusivamente per la produzione di piccoli display, come quelli di telefoni cellulari e player MP3, Samsung ha dimostrato che tale tecnica è ormai pronta per la produzione di monitor e televisori.

Abbattendo un record già suo, il colosso coreano dell’elettronica ha infatti svelato un display OLED con diagonale da 40 pollici, una lunghezza quasi doppia rispetto al modello da 21 pollici presentato all’inizio dell’anno.

Il nuovo pannello, con formato wide-screen, ha una risoluzione di 1.280 x 800 pixel (WXGA), un rapporto di contrasto di 5.000:1 e un consumo di energia inferiore rispetto ai suoi predecessori.

Display OLED Samsung da 40 pollici Samsung ha dichiarato che i progressi tecnologici nel settore dei display OLED porteranno presto alla possibilità di costruire televisori a basso costo, alta definizione e con uno spessore inferiore ai 3 centimetri.

Il grande vantaggio degli schermi OLED è quello di non richiedere retroilluminazione, una caratteristica che permette di ridurre drasticamente i consumi energetici e migliorare la qualità e la nitidezza dell’immagine. Sono molti i produttori a vedere nella tecnologia OLED il naturale successore all’attuale TFT-LCD.

La società di analisi Display Search prevede che il valore del mercato globale dei display OLED, che lo scorso anno è stato di 300 milioni di dollari, raggiungerà 1,2 miliardi nel 2006 e 4,4 miliardi nel 2009.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 05 2005
Link copiato negli appunti