A chi dà fastidio il FreakNet MediaLab?

La Giunta comunale di Catania sembra pronta a decidere lo smantellamento di una associazione e di un laboratorio open source messo in piedi senza aiuti pubblici e frequentato da più di 300 utenti


Roma – Un laboratorio autogestito messo in piedi senza una lira di finanziamento pubblico, realizzato in locali abbandonati e fatiscenti (ex monastero di Sant’Agata), “legittimato” da una convenzione comunale del ’98, frequentato da 300 e più utenti tra cui molti extracomunitari: questo il profilo rapido del FreakNet MediaLab , lab ospitato dall’Associazione culturale Lorenzo Aiello che ora la Giunta comunale di Catania sembra intenzionata a far chiudere.

La “scusa” per un’azione del genere, stando ad un documento della Giunta, sarebbero reati ascritti a frequentatori del Centro sociale Auro, denominazione precedente dell’associazione L.A.. Nel documento si legge anche che la maggioranza della Giunta vuole istituire una Commissione di inchiesta per “motivare la rescissione della convenzione stipulata tra la passata amministrazione comunale e l’associazione Lorenzo Aiello”.

A guidare l’operazione è il consigliere comunale Marco Consoli del gruppo consiliare CCD-Catania Viva. Nell’interrogazione di Consoli, che ha dato il via alla crociata, si legge che “i giovani del Centro Sociale Auro nell’arco degli anni hanno commesso gravi reati, il consumo e la detenzione di sostanze stupefacenti, furto di energia elettrica e acqua, disturbo della quiete pubblica, organizzazione di manifestazioni musicali senza alcuna autorizzazione”.

Ma la Commissione di inchiesta non sembra destinata ad indagare su reati di singoli, materia che peraltro poco si presta ad una Commissione politica e più all’iniziativa della magistratura, bensì a trovare “la motivazione” per rescindere la convenzione.


Va anche detto che già nel febbraio 1998 la Giunta comunale varò una commissione di inchiesta che valutò l’operato di una incursione nel Centro sociale Auro da parte dei vigili urbani, incursione che aveva provocato il mese prima il sequestro dei locali dell’Auro. Una Commissione che concluse il suo lavoro stipulando la convenzione di cui sopra con il Centro sociale…

Oggi l’Associazione persegue progetti che vanno dalla biblioteca al laboratorio di scacchi passando per proiezioni di film indipendenti e corsi di informatica (a cura del FreakNet).

Visto il rilievo assunto dal FreakNet come esempio di laboratorio informatico, la questione ha già superato i confini di Catania e se ne parla già moltissimo off e on line (qui una prima rassegna ).

Asbesto, uno dei protagonisti del FreakNet, ha spiegato a Punto Informatico che mettere in piedi il FreakNet MediaLab ha richiesto il lavoro di cinque-sei persone per quasi un triennio. “Oggi – ha spiegato Asbesto – i computer collegati in Rete che mettiamo a disposizione di tutti vengono utilizzati da più di 300 utenti, tra cui numerosi extracomunitari”. Sono computer realizzati con hardware regalato da amici e supporters e messo in piedi da quelli del FreakNet.

“Per aiutarci in questo frangente – ha concluso Asbesto – ci si può recare sul nostro sito , informarsi e decidere se iniziare a raccogliere firme come stanno già facendo in tanti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    solo 33MHz
    Ma il proc. a 33MHz non è un po' poco....
  • Anonimo scrive:
    Grandioso!
    Scusate l'entusiasmo, ma credo sarà senz'altro il mio quinto Palm, dopo un Palm Pilot (poi upgradato), un Palm III, un Palm IIIx ed un Palm Color. Maniaco? Forse. Ma se ne avete mai posseduto uno... forse mi capite. Certo, se ne facessero una versione con GPRS integrato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grandioso!
      Hai proprio ragione io non ti capisco!!! non l'ho mai posseduto ma il mio flatmate ne ha uno che staziona senpre sotto il tavolino in soggiorno... a volte gira sotto il fuiton o sotto il tavolo. una volta ho chiesto...ma a cosa serve veramente??? mutismo e una faccia che era tutta una risposta! non lo sapeva nemmeno lui cmq ogni tanto ci si gioca a calcio!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Grandioso!
        Caro QWERTY,il punto è proprio nelle tue stesse parole: non ne hai mai posseduto uno. Ha titolo puramente accademico, questo è quello (principalmente) che ci faccio io:- Agenda completa (Indirizzi, appuntamenti, cose da fare)- Email e fax (via infrarosso con un Nokia 7110)- Emulatore Word- Emulatore Excel- Telnet- Blocco appunti e schizzi- Database e gestione ordini compatibile MS AccessIl tutto sicronizzato con il mio desktop in ufficio ed il mio notebook.- Ci gioco a scacchi nei tempi morti in aeroporto
  • Anonimo scrive:
    L'apoteosi di PALM.
    Come Direbbe Diego Abatantuono : "Ecceziunale Veramente"
  • Anonimo scrive:
    Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?
    Troppi articoli sul Palm in troppo poco tempo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?
      - Scritto da: Diggo
      Troppi articoli sul Palm in troppo poco
      tempo...Eh, ti sei comprato un CE, vero..?Eh EH Eh EH Eh... :-
      • Anonimo scrive:
        Re: Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?
        - Scritto da: flower
        - Scritto da: Diggo

        Troppi articoli sul Palm in troppo poco

        tempo...

        Eh, ti sei comprato un CE, vero..?

        Eh EH Eh EH Eh... :-
        Nulla di più sbagliato...ma per spararmi le pippe preferisco usare la mano piuttosto che un palmare.Capito l' antifona?State qui a leggere P.I. come oro colato e poi vi propina pubblicità bella e buona.Complimenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?

          Nulla di più sbagliato...
          ma per spararmi le pippe preferisco usare la
          mano piuttosto che un palmare.
          Capito l' antifona?
          State qui a leggere P.I. come oro colato e
          poi vi propina pubblicità bella e buona.
          Complimenti.Si, buonanotte.Io l'unica pubblicità che vedo sono (pochi) banner paganti... non ho mai avuto modo di pensare che nei testi delle notizie si potesse nascondere della pubblicità.In questo caso ho scoperto che arriverà, magari tra sei mesi, un bel palm. o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?
            [cut]

            State qui a leggere P.I. come oro colato e

            poi vi propina pubblicità bella e buona.

            Complimenti.

            Si, buonanotte.
            Io l'unica pubblicità che vedo sono (pochi)
            banner paganti... non ho mai avuto modo di
            pensare che nei testi delle notizie si
            potesse nascondere della pubblicità.
            In questo caso ho scoperto che arriverà,
            magari tra sei mesi, un bel palm. o no?E allora buongiorno!Fai una 'ricerchina' col Trova di P.I. alla voce 'Palm' e poi ti accorgi che sono 4 notizie in 3 giorni o pressapoco, tutte a nome Palm!Se questo non è il classico 'redazionale' foraggiato dalla ditta che produce il Palm...Insomma sei cieco o cosa?Questa non è una testata on-line? E allora la pubblicità può essere anche negli articoli oltre che nei banner.Madonna... asilo!
          • Anonimo scrive:
            Punto Informatico NON vende redazionali
            Punto Informatico non ha mai venduto alcuna notizia e non intende in alcun modo farlo in futuro.Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Hao!!! Ma che fate? Pubblicità alla Palm?
      - Scritto da: Diggo
      Troppi articoli sul Palm in troppo poco
      tempo...allora secondo te fanno pure pubblicità a Linux, visto che ne parlano tantissimo... e quando si parlava tanto di XBox?Io cmq non la penso così: semplicemente ci sono dei periodi in cui determinate notizie circolano più di altre, anche grazie alle capacità di marketing di determinate aziende. Che dovrebbero fare, non pubblicarle perchè altrimenti tu pensi che sia pubblicità?
  • Anonimo scrive:
    aspetto cosa annuncerà handspring
    Il nuovo prodotto di palm non sembra avere caratteristiche rivoluzionarie, anche se occorrerebbero maggiori dettagli. Sono invece curioso di vedere cosa annuncerà il suo maggiore concorrente handspring. Scommetto che tirerà fuori un bel coniglione dal cilindro..
Chiudi i commenti