A Cipro misterioso benefattore informatico

Nulla è trapelato rispetto all'identità del finanziatore di una mega-donazione di computer a tutti gli studenti dell'isola


Nicosia (Cipro) – Entro due anni tutti gli studenti di Cipro potranno godere di un proprio personal computer nelle scuole dell’isola. L’operazione di diffusione dello strumento informatico per eccellenza costa circa 40 miliardi di lire ma non si sa chi l’abbia finanziata.

Stando al quotidiano cipriota “Cyprus Mail”, i computer dovrebbero arrivare anche nelle università dell’Isola e la donazione dovrebbe comprendere i costi di accesso ad internet nonché un corso di formazione, tenuto da docenti esperti, su come utilizzare al meglio un personal computer.

Nonostante l’enorme curiosità suscitata, nulla si sa sul generoso autore di questa donazione. “La sua identità – scrive il quotidiano dell’isola – rimane tuttora un mistero”.

Il riserbo deve essere stato imposto dal donatore, visto che neppure il ministro dell’Istruzione, Ouranios Ioannides, ha voluto rivelare dettagli sulla sua identità, limitando a spiegare come una fondazione non-profit, creata appositamente, opererà materialmente la donazione. Ioannides ha spiegato anche che questa sarà accettata solo dopo una preventiva accurata analisi da parte delle autorità. Ma ha sottolineato che il finanziatore non sembra davvero guadagnarci nulla da questa operazione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Multimedialità vera totale
    Naturalmente, vista l'iportanza della figura di Umberto Eco... le sue capacità di prevedere le evoluzioni future dell'editoria... i successi già raggiunti... il corso sarà interamente disponibile su Internet trascritto e illustrato, naturalmente gratis. Questo è il futuro, vediamo se l'Umberto lo saprà anticipare. Lui e tutti gli sponsores che lo circondano.
Chiudi i commenti