A Las Vegas le fiches sono wireless

Non solo: le giocate diventano virtuali e accessibili da qualsiasi punto, dalla camera di un albergo o dalla piscina. L'arrivo di The Wynn sulla strip di Las Vegas accende nuovi colori nella città dei neon
Non solo: le giocate diventano virtuali e accessibili da qualsiasi punto, dalla camera di un albergo o dalla piscina. L'arrivo di The Wynn sulla strip di Las Vegas accende nuovi colori nella città dei neon


Las Vegas (USA) – Il gioco d’azzardo negli Stati Uniti è un mercato multi-miliardario, un settore in continua espansione che guarda allo sviluppo tecnologico con maggiore interesse di quanto si possa pensare. Lo conferma una indagine della BBC che dopo aver sguinzagliato i suoi reporter nella città del peccato , Las Vegas, ha individuato le nuove frontiere del gioco, prima di tutto quelle wireless .

Costato 2,7 miliardi di dollari, una cifra enorme, il casinò The Wynn in piena fase di lancio ha confermato di voler primeggiare tecnologicamente , come già anticipato da Punto Informatico lo scorso anno. E’ il primo casinò ad aver bandito il denaro contante, preferendogli le transazioni elettroniche e le carte di credito.

Non solo: tutte le fiches integrano un chip RFID che ne consente il tracciamento da parte dei cassieri quando vengono giocate sul tavolo da gioco: ogni giocata si trasformerà in un credito o debito sul conto del cliente. “Abbiamo abbassato le spese, e possiamo gestire facilmente le 24 ore su 24, sette giorni alla settimana, con elevati standard di sicurezza”, ha dichiarato Paul Meyr, presidente della società che gestisce il casinò.

Anche le scommesse online, ormai diventate una fonte inesauribile di introiti, vengono tenute di buon conto. The Wynn si vanta di disporre della più grande rete VoIP alberghiera, con 4.200 terminali mobili a disposizione della clientela. Già, perché le scommesse possono essere piazzate direttamente con telefonini e PDA ibridi multi-rete, dotati di ampi display e funzionalità avanzate.

“Volevamo sfruttare al meglio le potenzialità delle infrastrutture e della tecnologia, dando flessibilità e fornendo anche ai clienti servizi e contenuti digitali compatibili con le loro esigenze”, ha dichiarato JP Ayache, direttore telecomunicazioni di Wynn. “Gli ospiti possono accedere ad informazioni di ogni genere dell’albergo, come gli orari degli spettacoli o i menu dei ristoranti; in futuro ci aspettiamo di ampliare ulteriormente questo canale”.

Tutte le stanze dispongono di un sistema audio integrato che permette di riprodurre le tracce audio archiviate nel proprio lettore mp3. Chi decide di sposarsi nella cappella The Strip , situata nei piani inferiori dell’edificio, può disporre di una registrazione video dell’evento in formato HD. Questa viene archiviata istantaneamente sul server centrale e poi, volendo, ritrasmessa direttamente in camera sul display HD. “Per ora non possiamo masterizzare in HD per le limitazioni tecniche degli attuali DVD, ma grazie al nostro server da 4,8 terabyte memorizziamo tutto e, quando sarà possibile, soddisferemmo anche l’esigenza di portabilità”, ha dichiarato Robert Sheridan, direttore della produzione video del Wynn.

Insomma, le buone vecchie slot machine rimarranno una certezza per ancora molti anni, ma grazie ai PDA wireless dell’albergo, fondamentalmente ogni gioco può essere fatto in tranquillità magari dai bordi della piscina. “Tutto ciò che è presente all’interno delle sale può essere giocato virtualmente in modalità wireless”, ha concluso Meyer.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 03 2006
Link copiato negli appunti