A me l'ADSL non lo attivano

Un lettore racconta come può accadere di rimanere senza ADSL quando si incontrano problemi nell'attivazione. Storie di ordinaria attesa
Un lettore racconta come può accadere di rimanere senza ADSL quando si incontrano problemi nell'attivazione. Storie di ordinaria attesa


Roma – Salve, ho letto la lettera di un vostro lettore a cui l’ADSL va “alla grande” e ho deciso di raccontare la mia personale esperienza. (cfr: Con l’ADSL vado alla grande , NdR).

Dopo essermi accertato che nella mia zona c’è la copertura ADSL con qualsiasi provider, faccio la richiesta per un abbonamento ADSL alla Tiscali ai primi di Marzo, mando il fax e attendo. Dopo una settimana mi telefonano dicendo che il fax era arrivato illegibile, allora rimando il fax e di nuovo mi telefonano dicendo che arrivava illegibile. Stessa storia con un terzo fax, a quel punto ho preferito telefonare a Tin.it dove non c’è bisogno di mandare fax, ma si può fare tutto per telefono.

Dopo una settimana dalla richiesta con Tin, mi telefonano quelli della Tin dicendomi che non è possibile attivare l’ADSL poichè risulta che io ho già attivato l’ADSL con Tiscali; strano, se non riuscivano a leggere i dati sui fax illeggibili, come hanno fatto a leggerli per attivare l’abbonamento?

A quel punto ritelefono alla Tiscali, dicendo che se hanno tutti i dati necessari possono andare avanti con l’attivazione, altrimenti annullino tutto, in modo che io possa farlo con altri. E’ inutile che mi impediscano di attivare l’ADSL con altri se loro non sono in grado di portare avanti questa benedetta attivazione e se ne sono in grado, che venga qualcuno allora, dato che sono già passati più di 30 giorni da quando ho fatto la richiesta.

Mi rispondono che è tutto a posto e che “a breve” verrà un tecnico Telecom a istallare la linea ADSL (io ho l’ISDN e voglio una linea aggiuntiva ADSL, mantenendo l’ISDN). Siamo ai primi di Aprile. Attendo altre due settimane, poi ritelefono alla Tiscali per sapere a che punto è la pratica. Mi dicono che hanno già fatto la richiesta alla Telecom perchè mi mandi un tecnico. A quel punto chiamo la Telecom per cercare di capire se ne sanno qualcosa o se è possibile avere informazioni sull’appuntamento del tecnico.

Al 187 (distretto di Agrigento), mi risponde un operatore che mi dice chiaramente che “l’ADSL in Italia ce l’hanno solo loro (Telecom) e che l’unica mia possibilità, se volevo avere l’ADSL, era di fare l’abbonamento con Alice”. A quel punto faccio notare che ci sono miriadi di pubblicità sia in Internet sia in TV dove decine di provider diversi offrono abbonamenti flat ADSL. L’operatore, dopo essersi consultato per dieci minuti con tutti gli altri operatori del call-center, mi conferma che “Alice è l’unica offerta ADSL disponibile in Italia”. Sbalordito da tanta disinformazione chiedo se ha mai sentito parlare delle altre offerte ADSL, come quelle di Tiscali, Tin, Libero, ecc.. Niente da fare, imperterrito, risponde: “No, signore, l’unica possibilità perchè venga un tecnico a casa sua ad istallare una linea ADSL è fare l’abbonamento con Alice. Gli altri operatori telefonici non possono avere offerte flat ADSL perchè non lo possono fornire”.

Capisco che è inutile continuare a parlare con una persona che di ADSL non conosce un acca e rinuncio ad avere informazioni.

Passano altre 3 settimane in cui faccio ogni genere di telefonate, sia alla Tiscali, sia al 187, sia ai numeri telefonici della Telecom dove vi sono i tecnici che istallano le linee nella mia zona, ma niente. Sono passati più di due mesi da quando ho fatto la richiesta e ancora nessuno mi ha chiamato, nessuno è venuto a istallare niente. La cosa che ritengo assurda è che non si capisce di chi sia la colpa del ritardo: della Tiscali o della Telecom?

Non c’è un numero a cui chiedere informazioni e sapere a che punto è la pratica. Nè alla Tiscali, nè alla Telecom, nè con altri provider penso, c’è un modo per sapere che cosa hanno fatto in più di due mesi. Gli operatori telefonici possono essere contattati solo tra di loro, l’utente non può avere nessuna informazione sullo stato della sua attivazione.

Giovanni da Ragusa

Caro Giovanni, abbiamo segnalato la tua lettera a Tiscali e contiamo di poter avere dall’azienda su queste pagine un chiarimento su quale sia il comportamento più opportuno, tanto per l’utente quanto per gli operatori non-Telecom, al verificarsi di questo problema segnalato da più parti e relativo ai rapporti tra operatore e Telecom Italia. Un saluto, la Redazione

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 05 2002
Link copiato negli appunti