A Milano certificazione Linux University

Nel capoluogo lombardo domani il primo esame Linux University. Viene promossa come la prima certificazione italiana per l'OS open source. I dettagli
Nel capoluogo lombardo domani il primo esame Linux University. Viene promossa come la prima certificazione italiana per l'OS open source. I dettagli


Milano – Il 19 dicembre, al Mondadori Multicenter di via Berchet 2, a Milano, si terrà quello che viene definito il primo esame di certificazione Linux University. Una certificazione su Linux in Italia indipendente dalle distribuzioni. Il costo è di 155 euro.

Linux University, indipendente da qualsiasi distribuzione, è una certificazione promossa dalla rivista inter.net e pensata da esperti Linux allo scopo di promuovere la diffusione in ambito aziendale del sistema operativo open source e facilitare l’incontro tra chi cerca e chi offre lavoro.

“L’idea di base – si legge in una nota di inter.net – è stata di rifarsi sempre alla documentazione ufficiale, l’unica indiscutibile. Accanto a questa si è pensato di selezionare dei libri di supporto. Perciò, per prepararsi alla certificazione, bisogna studiare i “man” dei numerosi tool, programmi e comandi che si usano in Linux, aiutandosi con i libri segnalati, che riassumono e semplificano (in italiano) quanto scritto nei manuali.”

Linux University viene proposto non come un corso di Linux, dunque, ma come un esame che consente a tutti di identificare il proprio grado di conoscenza del sistema operativo. Per sostenere l’esame non occorre aver partecipato ad alcun corso.

Le certificazioni di Linux University sono tre: Amministratore di sistema, Amministratore di rete ed Esperto di sicurezza. Parte dei proventi sarà utilizzata per promuovere progetti che la redazione riterrà interessanti per la promozione di Linux in Italia.

Materiale utile all’ottenimento della certificazione e altre informazioni sono disponibili sul sito di inter.net .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 12 2001
Link copiato negli appunti