A novembre si parla di Social Media su PI Academy

Quattro settimane dedicate alle ultime tendenze nella gestione dei social network, al marketing su web e sui nuovi canali di comunicazione. Senza trascurare il SEO

Il mese di novembre sarà tutto all’insegna del web 2.0 su PI Academy : è iniziato un evento che durerà quattro settimane e che coinvolge professionisti noti e riconosciuti esperti del settore, che si daranno il cambio durante tutto l’arco del mese per illustrare le metodologie allo stato dell’arte con cui migliorare le performance della propria impresa sfruttando i canali digitali.

Quattro appuntamenti già la prima settimana. Gestione delle crisi sui social, ovvero quando un tweet o un post su Facebook vanno fuori controllo: i social media sono un potente strumento di marketing , ma vanno adoperati con competenza da personale preparato a gestire anche l’ostilità o le domande dei clienti. Facebook può essere un eccellente metodo per gestire le relazioni col pubblico e un ottimo veicolo di vendita , purché si produca il materiale giusto per offrire contenuti adeguati al contesto e al pubblico finale che segue le attività social.

Fino al 28 novembre oltre 20 diversi relatori si succederanno sul palco virtuale di PI Academy per fare il punto sulle migliori strategie da usare su Facebook, YouTube, Google+, Twitter, Pinterest e gli altri principali social network che attualmente raccolgono le preferenze dei navigatori. Un vero e proprio corso di introduzione per i neofiti e di aggiornamento per gli addetti ai lavori , che avranno modo di confrontarsi con altri esperti per fare il punto sulle best practice del settore.

PI Academy è un’iniziativa di Punto Informatico in collaborazione con Supersummit , che offre agli iscritti alla piattaforma un interessante formula di abbonamento per poter seguire anche in qualunque momento i webinar attraverso qualsiasi dispositivo collegato a Internet, con in più a disposizione tutti i materiali forniti dai relatori a supporto del loro intervento. Appuntamento su PI Acadamy per un novembre dedicato ai social media.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • f1037969@rmqkr.net scrive:
    rimozione immagini...
    io ho segnalato la targa leggibile della mia auto parcheggiata in strada e in un paio di giorni la foto è stata rimossa da street view,adesso su quella strada c'è un piccolo salto di immagine :-)
    • panda rossa scrive:
      Re: rimozione immagini...
      - Scritto da: f1037969@rmqkr.net
      io ho segnalato la targa leggibile della mia auto
      parcheggiata in strada e in un paio di giorni la
      foto è stata rimossa da street
      view,
      adesso su quella strada c'è un piccolo salto di
      immagine
      :-)Spiegami che senso ha la tua richiesta.A meno che non sia parcheggiata davanti all'ingresso del Blue Oyster, ma anche se fosse, non ci sarebbe nulla di male.
      • toronto scrive:
        Re: rimozione immagini...

        Spiegami che senso ha la tua richiesta.
        A meno che non sia parcheggiata davanti
        all'ingresso del Blue Oyster, ma anche se fosse,
        non ci sarebbe nulla di
        male.Vedi che puntualmente il Panda Rossa ricade sul discorso "chi non ha nulla da nascondere può rendere pubblici i suoi affari"?L'hai scritto, non negare adesso, "non ci sarebbe nulla di male".
        • panda rossa scrive:
          Re: rimozione immagini...
          - Scritto da: toronto

          Spiegami che senso ha la tua richiesta.

          A meno che non sia parcheggiata davanti

          all'ingresso del Blue Oyster, ma anche se
          fosse,

          non ci sarebbe nulla di

          male.

          Vedi che puntualmente il Panda Rossa ricade sul
          discorso "chi non ha nulla da nascondere può
          rendere pubblici i suoi
          affari"?
          L'hai scritto, non negare adesso, "non ci sarebbe
          nulla di
          male".L'ho scritto.Lo ripeto.Ho scritto: "Spiegami che senso ha la tua richiesta."E' una domanda.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            L'ho scritto.
            Lo ripeto.
            Ho scritto: "Spiegami che senso ha la tua
            richiesta."

            E' una domanda.E dopo una affermazione ;-)
          • Alfonzo denaro scrive:
            Re: rimozione immagini...
            Anche io avrei chiesto la rimozione
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: Alfonzo denaro
            Anche io avrei chiesto la rimozioneGrazie per averlo detto.Ma mi manca sempre di capire il perche'.
        • collione scrive:
          Re: rimozione immagini...
          - Scritto da: toronto
          rendere pubblici i suoi
          affari"?ehm, se stai in mezzo alla strada ci che affari privati vuoi parlare?qua siamo al ridicolo, cioè i dati privati si spiano allegramente e la roba messa in pubblico dagli stessi oggetti andrebbe protetta?ripeto, siamo al ridicolo
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: toronto


            rendere pubblici i suoi

            affari"?

            ehm, se stai in mezzo alla strada ci che affari
            privati vuoi
            parlare?

            qua siamo al ridicolo, cioè i dati privati si
            spiano allegramente e la roba messa in pubblico
            dagli stessi oggetti andrebbe
            protetta?

            ripeto, siamo al ridicoloNon c'è nulla di ridicolo (parlo della targa e rimozione della foto, che poi sarebbe bastato l'offuscamento).Una foto con la tua auto ti pone in quella scena, per mille motivi tu puoi non voler far sapere al mondo intero dove eri o che posti frequenti, il motivo non è affar nostro.E' vero che sei in luogo pubblico, ma è anche vero che quella foto immortala e rende disponibile a tutti quell'informazione. Non per niente google offusca volti e targhe.Lo stesso panda rossa riesce, nonsotante faccia il finto tonto, a fare un esempio di una cosa indiscreta che preferirebbe non far sapere.Se fossi certo che mi rispondeste il vero, chiederei a te ed al panda di postarmi modello e colore, targa, città e via di dove sono le vostre auto adesso, domandatevi se lo fareste e datevi una risposta.
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto

            Se fossi certo che mi rispondeste il vero,
            chiederei a te ed al panda di postarmi modello e
            colore, targa, città e via di dove sono le vostre
            auto adesso, domandatevi se lo fareste e datevi
            una risposta.Non ti rispondo solo per mantenere il mio anonimato qui.Ma su street view la mia auto compariva in ben due posti diversi, parcheggiata a poca distanza da casa.In una delle due era presa proprio da dietro, e la targa era gia' offuscata e io mi ero quasi incavolato perche' lo avevano fatto senza la mia autorizzazione: non potevo piu' dimostrare che quella era proprio la mia macchina!
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            Non ti rispondo solo per mantenere il mio
            anonimato
            qui.Cito: "...qui nessuno e' persona.Siamo tutti avatar."Quindi il tuo anonimato è salvo, non sei una persona, sei un avatar, scritto da te. Posta pure modello, targa e dove è posteggiata la tua auto. Tra l'altro non hai nulla da nascondere.Vedi Panda Rossa come è facile essere incoerente, forse molto più di salutare due volte ;-)ciao, e fanno tre
          • Paracarro scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto
            Quindi il tuo anonimato è salvo, non sei una
            persona, sei un avatar, scritto da te. Posta pure
            modello, targa e dove è posteggiata la tua auto.Ecco bravo, che io lavoro al PRA e appena lo fa pubblico nome e cognome a chiare letttere.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            Ecco bravo, che io lavoro al PRA e appena lo fa
            pubblico nome e cognome a chiare
            letttere.Si ma siamo tutti avatar, ti verrà fuori panda rossa nella ricerca, così sostiene panda rossa.Buon lavoro al pra
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto



            Ecco bravo, che io lavoro al PRA e appena lo
            fa

            pubblico nome e cognome a chiare

            letttere.

            Si ma siamo tutti avatar, ti verrà fuori panda
            rossa nella ricerca, così sostiene panda
            rossa.
            Buon lavoro al praSe cerca sotto modello e colore, gliene escono un sacco di Panda Rossa al PRA.
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto



            Non ti rispondo solo per mantenere il mio

            anonimato

            qui.

            Cito: "...qui nessuno e' persona.
            Siamo tutti avatar."

            Quindi il tuo anonimato è salvo, non sei una
            persona, sei un avatar, scritto da te. Posta pure
            modello, targa e dove è posteggiata la tua auto.
            Tra l'altro non hai nulla da
            nascondere.Non sono io che non ho nulla da nascondere, sei tu che non hai nulla da spiare.
            Vedi Panda Rossa come è facile essere incoerente,
            forse molto più di salutare due volte
            ;-)Nessuna incoerenza.Solo una accurata separazione tra rete e vita reale.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...

            Non sono io che non ho nulla da nascondere, sei
            tu che non hai nulla da
            spiare.
            Ah... ecco che adesso sapere dove è psoteggiata una macchina è spiare. Però non capisci l'esigenza di f103...Vedi come quando le cose toccano te cambi subito opinione??
            Nessuna incoerenza.Come no, credici
            Solo una accurata separazione tra rete e vita
            reale.Separiamo separiamo, qua siamo tutti avatar, adesso ci sveli quello che per gli altri non vedi problema e per te diventa così problematico dire? Bon, hai dimostrato tutto il tuo egocentrismo, tanto mi basta.
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto

            Non sono io che non ho nulla da nascondere,
            sei

            tu che non hai nulla da

            spiare.



            Ah... ecco che adesso sapere dove è psoteggiata
            una macchina è spiare. Però non capisci
            l'esigenza di
            f103...
            Vedi come quando le cose toccano te cambi subito
            opinione??Vedi che non hai capito un tubo della questione.Un conto e' se la mia auto si vede su street view.Un altro conto e' dire a te che quell'auto che si vede a quelle coordinate e' quella di Panda Rossa.A me che la mia auto si veda su street view non puo' fregar di meno.Ma non vengo certo in questo forum a dire qual e' e offrire a tutti degli indizi per identificarmi.

            Nessuna incoerenza.

            Come no, credici


            Solo una accurata separazione tra rete e vita

            reale.

            Separiamo separiamo, qua siamo tutti avatar,
            adesso ci sveli quello che per gli altri non vedi
            problema e per te diventa così problematico dire?Dire cosa?Sono due cose diverse.Una e' sapere perche' non vuoi che la tua auto si veda.L'altra e' chiedere qual e' la tua auto.
            Bon, hai dimostrato tutto il tuo egocentrismo,
            tanto mi basta.E fattelo bastare.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            Vedi che non hai capito un tubo della questione.
            Sei tu che chiedevi, mica io, chi non avrebbe capito?
            Un conto e' se la mia auto si vede su street view.Bene, e vogliamo vederla perfavore, ci metti i link dove si vede due volte anche se ha la targa offuscata?
            Un altro conto e' dire a te che quell'auto che si
            vede a quelle coordinate e' quella di Panda
            Rossa.
            E Panda Rossa non è nessuno, è solo un avatar, lo hai detot tu che qua non siamo gente. Ritratti?
            A me che la mia auto si veda su street view non
            puo' fregar di
            meno.Dacci link perfavore
            Ma non vengo certo in questo forum a dire qual e'
            e offrire a tutti degli indizi per
            identificarmi.
            Identificare cosa? In primo luogo sei un avatar, non una persona, lo ha detto tu. In secondo luogo non hai nulla da nascondere, anche questo lo hai detto tu. Panda Rossa, fai quello ti pare, ma decidi una volta per tutte se le regole che valgono per te valgono anche per gli altri o no

            Dire cosa?
            Sono due cose diverse.
            Una e' sapere perche' non vuoi che la tua auto si
            veda.
            L'altra e' chiedere qual e' la tua auto.
            E infatti tu non vuoi che si veda la tua auto non postandoci i link. Che fai? tiri il sasso e nascondi la mano?

            E fattelo bastare.Avanza pure
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto
            Bene, e vogliamo vederla perfavore, ci metti i
            link dove si vede due volte anche se ha la targa
            offuscata?NO! Tu non vuoi vedere la mia auto, di cui non te ne potrebbe fregar di meno.Tu vuoi sapere dove si trova e quindi recuperare informazioni sulla mia identita' reale.Se fossimo in un altro forum dove io mi presento con nome e cognome non avrei alcun problema ad indicartela, anzi, saresti in grado di individuarla da te.
          • Passante scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: toronto

            Bene, e vogliamo vederla perfavore, ci

            metti i link dove si vede due volte anche

            se ha la targa offuscata?
            NO! Tu non vuoi vedere la mia auto, di cui
            non te ne potrebbe fregar di meno.
            Tu vuoi sapere dove si trova e quindi
            recuperare informazioni sulla mia identita'
            reale.Infatti, è da ieri che le inventa tutte per provarci, peraltro con argomentazioni degne di un bambino delle elementari.Si è fatto beccare fin troppo facilmente, sarà il legu ?
            Se fossimo in un altro forum dove io mi
            presento con nome e cognome non avrei alcun
            problema ad indicartela, anzi, saresti in
            grado di individuarla da te.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            NO! Tu non vuoi vedere la mia auto, di cui non te
            ne potrebbe fregar di
            meno.No, io non voglio vedere la tua auto, io voglio dimostrati come le tue affermazioni lapidarie siano fallaci: dici che siamo tutti avatar e non persone, ma guarda caso stai nascondendo l'identità di una persona (te stesso). Dici che non capisci una richiesta di offuscamento di una targa, ma guarda caso anche tu difendi tale diritto in quanto, tramite tale informazione, si potrebbe sapere qualcosa di te, informazioni che ti conosce già sa in gran parte.
            Tu vuoi sapere dove si trova e quindi recuperare
            informazioni sulla mia identita'
            reale.
            Se fossimo in un altro forum dove io mi presento
            con nome e cognome non avrei alcun problema ad
            indicartela, anzi, saresti in grado di
            individuarla da
            te.Se fossimo in un forum dove ti presenti con identità reale probabilmente dimostreresti molto più umiltà di quanto non fai qua.Riguardo la tua macchina e chi sei non me ne può XXXXXXX di meno, non voglio deprimermi ulteriormente.
          • Un altro scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto

            NO! Tu non vuoi vedere la mia auto, di

            cui non te ne potrebbe fregar di meno.
            No, io non voglio vedere la tua auto, io voglio
            dimostrati come le tue affermazioni lapidarie
            siano fallaci: dici che siamo tutti avatar e non
            persone, ma guarda caso stai nascondendo
            l'identità di una persona (te stesso).E certo !!!E' proprio questo che ci rende avatar e non persone, pensa che io per chattare con qualcuno qua dentro ho usato TorChat e lungi da noi chiederci nomi o altro !
            Dici che non capisci una richiesta di
            offuscamento di una targa, ma guarda
            caso anche tu difendi tale diritto in
            quanto, tramite tale informazione, si
            potrebbe sapere qualcosa di te, informazioni
            che ti conosce già sa in gran parte.Ma chi le conosce ? Il suo vicino di casa certo.

            Tu vuoi sapere dove si trova e

            quindi recuperare informazioni sulla

            mia identita' reale.

            Se fossimo in un altro forum dove

            io mi presento con nome e cognome non

            avrei alcun problema ad indicartela,

            anzi, saresti in grado di individuarla

            da te.
            Se fossimo in un forum dove ti presenti
            con identità reale probabilmente
            dimostreresti molto più umiltà di quanto
            non fai qua.Non sei iscritto a faccialibro vero ? Altrimenti ne vedresti delle belle.
            Riguardo la tua macchina e chi sei non me ne può
            XXXXXXX di meno, non voglio deprimermi
            ulteriormente.Ottimo, allora smetti di chiederlo.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            E certo !!!
            E' proprio questo che ci rende avatar e non
            persone, pensa che io per chattare con qualcuno
            qua dentro ho usato TorChat e lungi da noi
            chiederci nomi o altro
            !
            Un altro che pensa che dietro un avatar non ci sia una persona.

            Ma chi le conosce ? Il suo vicino di casa certo.
            E non solo

            Non sei iscritto a faccialibro vero ? Altrimenti
            ne vedresti delle
            belle.Non ne dubito

            Ottimo, allora smetti di chiederlo.E' Panda Rossa che sostiene che si ratti di informazioni "innocenti", parla con lui. La mia domanda era solo una provocazione per dimostrargli come ci tiene alla sua targa e non solo.
          • Un altro scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto

            E certo !!!

            E' proprio questo che ci rende avatar

            e non persone, pensa che io per

            chattare con qualcuno qua dentro ho

            usato TorChat e lungi da noi chiederci

            nomi o altro !
            Un altro che pensa che dietro un avatar non ci
            sia una persona.E' ovvio che ci sia una persona, fatto sta che a me non ne interessa nè razza, nè sesso, nè nazionalità.

            Ma chi le conosce ? Il suo vicino

            di casa certo.
            E non soloMa magari non lo associa all'avatar.A meno di essere un personaggio pubblico è giusto che il grande pubblico non sappia.

            Non sei iscritto a faccialibro vero ?

            Altrimenti ne vedresti delle belle.
            Non ne dubito

            Ottimo, allora smetti di chiederlo.
            E' Panda Rossa che sostiene che si ratti di
            informazioni "innocenti", parla con lui. La mia
            domanda era solo una provocazione per
            dimostrargli come ci tiene alla sua targa e non
            solo.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: Un altroTi ripeto, nel caso non fosse chiaro, che dubbi sulla privacy di una persona li ha espressi l'avatar Panda Rossa, che non la comprende, non c'è nulla di male ecc.Quindi, casomai ti interessasse avere un confronto con una persona, ops, avatar, che desidera ci si comporti con lui in modo ma tratta gli altri in un altro, scrivi pure a lui.
          • panda rossa scrive:
            Re: rimozione immagini...
            - Scritto da: toronto



            NO! Tu non vuoi vedere la mia auto, di cui
            non
            te

            ne potrebbe fregar di

            meno.

            No, io non voglio vedere la tua auto, io voglio
            dimostrati come le tue affermazioni lapidarie
            siano fallaci: dici che siamo tutti avatar e non
            persone, ma guarda caso stai nascondendo
            l'identità di una persona (te stesso).Certo che la sto nascondendo.L'anonimato mi serve per tener ben separate le idee dalla persona visto che nonostante siamo nel terzo millennio ancora le persone vengono perseguite per le idee e le intenzioni.
            Dici che
            non capisci una richiesta di offuscamento di una
            targa, ma guarda caso anche tu difendi tale
            diritto in quanto, tramite tale informazione, si
            potrebbe sapere qualcosa di te, informazioni che
            ti conosce già sa in gran
            parte.No. Io non capisco l'offuscamento di una targa.E questa e' una cosa.Quello che non faccio e' di dire a te la mia macchina dove si trova.Ma la mia macchina esiste, e' pure su street view, e la sua targa se fosse visibile non me ne potrebbe fregar di meno.Che e' cosa diversa da dire a te dove si trova.

            Tu vuoi sapere dove si trova e quindi
            recuperare

            informazioni sulla mia identita'

            reale.

            Se fossimo in un altro forum dove io mi
            presento

            con nome e cognome non avrei alcun problema
            ad

            indicartela, anzi, saresti in grado di

            individuarla da

            te.

            Se fossimo in un forum dove ti presenti con
            identità reale probabilmente dimostreresti molto
            più umiltà di quanto non fai qua.Perche' ci sono in giro gli idioti come te che quando vengono pubblicamente sXXXXXti in un forum, invece di vergognarsi di aver partecipato, sono capaci di andare a vendicarsi nel mondo reale.
            Riguardo la tua macchina e chi sei non me ne può
            XXXXXXX di meno, non voglio deprimermi
            ulteriormente.Ecco, bravo. Tornatene in canada.
          • toronto scrive:
            Re: rimozione immagini...


            Certo che la sto nascondendo.
            L'anonimato mi serve per tener ben separate le
            idee dalla persona visto che nonostante siamo nel
            terzo millennio ancora le persone vengono
            perseguite per le idee e le
            intenzioni.

            Dopo la lezioncina ricordiamo all'avatar Panda Rossa che le persone non esistono per sua affermazione, esistono solo avatar, niente persone, quindi ripeto la domanda: ritratti quello che hai detto altrove?

            No.
            Io non capisco l'offuscamento di una targa.
            E questa e' una cosa.

            Quello che non faccio e' di dire a te la mia
            macchina dove si
            trova.
            Ma la mia macchina esiste, e' pure su street
            view, e la sua targa se fosse visibile non me ne
            potrebbe fregar di
            meno.
            Che e' cosa diversa da dire a te dove si trova.Lo dici al mondo intero ma non lo dici a me. Che strano.

            Perche' ci sono in giro gli idioti come te che
            quando vengono pubblicamente sXXXXXti in un
            forum, invece di vergognarsi di aver partecipato,
            sono capaci di andare a vendicarsi nel mondo
            reale.Uhhh, che parolone! Guarda, non ci avevo neppure pensato, né di esser stato sme***to, né di vendicarmi. Idee che possono partorire solo da chi riesce ad immaginare di aver subito o fare cose simili.

            Ecco, bravo. Tornatene in canada.E chi ti dice che già non ci sia? Sono un avatar misterioso, ricordi??
      • f1037969@rmqkr.net scrive:
        Re: rimozione immagini...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: f1037969@rmqkr.net

        io ho segnalato la targa leggibile della mia
        auto

        parcheggiata in strada e in un paio di
        giorni
        la

        foto è stata rimossa da street

        view,

        adesso su quella strada c'è un piccolo salto
        di

        immagine

        :-)

        Spiegami che senso ha la tua richiesta.
        A meno che non sia parcheggiata davanti
        all'ingresso del Blue Oyster, ma anche se fosse,
        non ci sarebbe nulla di
        male.Diciamo che soprattutto volevo mettere alla prova Google......e poi perché tutte le altre targhe erano offuscate e la mia no?forse gli ho fatto un favore dandogli l'occasione di migliorare l'algoritmo di offuscamento....
        • panda rossa scrive:
          Re: rimozione immagini...
          - Scritto da: f1037969@rmqkr.net
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: f1037969@rmqkr.net


          io ho segnalato la targa leggibile della
          mia

          auto


          parcheggiata in strada e in un paio di

          giorni

          la


          foto è stata rimossa da street


          view,


          adesso su quella strada c'è un piccolo
          salto

          di


          immagine


          :-)



          Spiegami che senso ha la tua richiesta.

          A meno che non sia parcheggiata davanti

          all'ingresso del Blue Oyster, ma anche se fosse,

          non ci sarebbe nulla di

          male.

          Diciamo che soprattutto volevo mettere alla prova
          Google....

          ..e poi perché tutte le altre targhe erano
          offuscate e la mia
          no?
          forse gli ho fatto un favore dandogli l'occasione
          di migliorare l'algoritmo di
          offuscamento....Mi pare condivisibile, in effetti.Se tutte le targhe sono oscurate e una no, quella attira l'attenzione.
  • umby scrive:
    la frutta!
    Vista la foto incriminata, direi che qualcuno, pur di far soldi, é arrivato (anzi arrivata) alla frutta!Fosse stata completamente nuda, dentro casa e la google-car l'avesse immortalata, ok, ma una persona, davanti a casa e davanti agli occhi di tutti i passanti, si vedessero almeno i capezzoli...Piú che la donna, complice il suo avvocato, mi meraviglia maggiormente il giudice che ha emesso la sentenza!
    • Leguleio scrive:
      Re: la frutta!

      Vista la foto incriminata, direi che qualcuno,
      pur di far soldi, é arrivato (anzi arrivata) alla
      frutta!
      Fosse stata completamente nuda, dentro casa e la
      google-car l'avesse immortalata, ok, ma una
      persona, davanti a casa e davanti agli occhi di
      tutti i passanti, si vedessero almeno i
      capezzoli...
      Piú che la donna, complice il suo avvocato, mi
      meraviglia maggiormente il giudice che ha emesso
      la
      sentenza!Eh, ma la violazione della privacy è una cosa seria. Anche la Cassazione italiana ha stabilito che la pubblicazione di foto senza il permesso sia un atto da risarcire, e qui Google street view non c'entra nulla:http://www.dirittodautore.it/corte-di-cassazione-e-dovuto-il-risarcimento-del-danno-patrimoniale-e-non-patrimoniale-conseguente-alla-pubblicazione-non-autorizzata-di-ritratto-fotografico/#.VFfEFGftt74Lo scatto originale di Google street view secondo me non è reperibile, quelle che girano oggi sono versioni ben trattate perché il volto appaia irriconoscibile. Nessuna delle due parti ha interesse a divulgare l'originale. So per esperienza che in alcuni casi l'anonimizzazione lascia a desiderare, i conoscenti riconoscono la persona senza ombra di dubbio anche dietro la velatura poco efficace.
      • ... scrive:
        Re: la frutta!
        - Scritto da: Leguleio
        Eh, ma la violazione della privacy è una cosa
        seria. Anche la Cassazione italiana ha stabilito
        che la pubblicazione di foto senza il permesso
        sia un atto da risarcire, e qui Google street
        view non c'entra
        nulla:

        http://www.dirittodautore.it/corte-di-cassazione-e

        Lo scatto originale di Google street view secondo
        me non è reperibile, quelle che girano oggi sono
        versioni ben trattate perché il volto appaia
        irriconoscibile. Nessuna delle due parti ha
        interesse a divulgare l'originale.

        So per esperienza che in alcuni casi
        l'anonimizzazione lascia a desiderare, i
        conoscenti riconoscono la persona senza ombra di
        dubbio anche dietro la velatura poco
        efficace.In realtà l'immagine tratta da Street View è stata pubblicata dalla stampa straniera, e ripresa da alcune testate italiane (p.e. http://www.blitzquotidiano.it/photogallery/maria-pia-grillo-a-seno-scoperto-su-street-view-google-deve-risarcirla-con-2250-2008610/).Anche il discorso sul viso è chiarito da vari articoli, per la verità anche da PI, nel senso che in realtà Google ha correttamente offuscato il volto ma la fisionomia e il fatto che sia immortalata sull'uscio della propria casa permettono comunque di riconoscere la donna, cosa che ha fatto scattare la causa.
        • Leguleio scrive:
          Re: la frutta!


          Lo scatto originale di Google street view
          secondo

          me non è reperibile, quelle che girano oggi sono

          versioni ben trattate perché il volto appaia

          irriconoscibile. Nessuna delle due parti ha

          interesse a divulgare l'originale.



          So per esperienza che in alcuni casi

          l'anonimizzazione lascia a desiderare, i

          conoscenti riconoscono la persona senza ombra di

          dubbio anche dietro la velatura poco

          efficace.

          In realtà l'immagine tratta da Street View è
          stata pubblicata dalla stampa straniera, e
          ripresa da alcune testate italiane (p.e.
          http://www.blitzquotidiano.it/photogallery/maria-pAh, ora che la vedo grande capisco perfettamente. :)La riconoscerei anche io, se mai la incontrassi per strada. È un'immagine offuscata solo leggermente.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio


            Lo scatto originale di Google street
            view

            secondo


            me non è reperibile, quelle che girano
            oggi
            sono


            versioni ben trattate perché il volto
            appaia


            irriconoscibile. Nessuna delle due
            parti
            ha


            interesse a divulgare l'originale.





            So per esperienza che in alcuni casi


            l'anonimizzazione lascia a desiderare, i


            conoscenti riconoscono la persona senza
            ombra
            di


            dubbio anche dietro la velatura poco


            efficace.



            In realtà l'immagine tratta da Street View è

            stata pubblicata dalla stampa straniera, e

            ripresa da alcune testate italiane (p.e.


            http://www.blitzquotidiano.it/photogallery/maria-p


            Ah, ora che la vedo grande capisco perfettamente.
            :)
            La riconoscerei anche io, se mai la incontrassi
            per strada. È un'immagine offuscata solo
            leggermente.E adesso, grazie a tutto questo trambusto, il mondo intero sa questa chi e', come si chiama, dove abita, che lavoro fa, tutto...Per una che non voleva che si parlasse di lei non mi pare che sia stato un buon affare.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            Ah, ora che la vedo grande capisco
            perfettamente.

            :)

            La riconoscerei anche io, se mai la
            incontrassi

            per strada. È un'immagine offuscata solo

            leggermente.

            E adesso, grazie a tutto questo trambusto, il
            mondo intero sa questa chi e', come si chiama,
            dove abita, che lavoro fa,
            tutto...

            Per una che non voleva che si parlasse di lei non
            mi pare che sia stato un buon
            affare.Spesso è così. Spostandoci in un ambito simile, quello dell'informazione dei <I
            mass media </I
            , si dice sempre "una smentita è una notizia data due volte".La Grillo paga lo scotto di aver fatto causa a Google. È sottinteso che se la sua foto fosse apparsa abusivamente su un quotidiano locale il clamore sarebbe stato minimo, o forse addirittura nullo, se nessuno si fosse interessato alla cosa durante il proXXXXX. Intanto Google ha 2250 dollari in meno e la Grillo 2250 dollari in più. Vedremo se i comportamenti del futuro saranno più rispettosi delle leggi.
          • Falstaff scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio
            Intanto Google ha 2250 dollari in meno e la
            Grillo 2250 dollari in più. Google 2250$ li tira su in mezzo nanosecondo.
          • ... scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Falstaff
            Google 2250$ li tira su in mezzo nanosecondo.Vero, ma se passa il principio rischia di dover rimborsarne più d'uno.E se scattasse una class action, si troverà a più miti consigli nonostante i guadagni al nanosecondo.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio


            Ah, ora che la vedo grande capisco

            perfettamente.


            :)


            La riconoscerei anche io, se mai la

            incontrassi


            per strada. È un'immagine
            offuscata
            solo


            leggermente.



            E adesso, grazie a tutto questo trambusto, il

            mondo intero sa questa chi e', come si
            chiama,

            dove abita, che lavoro fa,

            tutto...



            Per una che non voleva che si parlasse di
            lei
            non

            mi pare che sia stato un buon

            affare.

            Spesso è così. Spostandoci in un ambito simile,
            quello dell'informazione dei <I
            mass
            media </I
            , si dice sempre "una smentita è
            una notizia data due
            volte".
            La Grillo paga lo scotto di aver fatto causa a
            Google. È sottinteso che se la sua foto
            fosse apparsa abusivamente su un quotidiano
            locale il clamore sarebbe stato minimo, o forse
            addirittura nullo, se nessuno si fosse
            interessato alla cosa durante il proXXXXX.


            Intanto Google ha 2250 dollari in meno e la
            Grillo 2250 dollari in più. Vedremo se i
            comportamenti del futuro saranno più rispettosi
            delle
            leggi.I -2250$ di Google sono diventati un guadagno 100 volte tanto in termini di click.I 2250$ di questa tizia, a fronte di una notorieta' negativa mondiale, io ne avrei fatto volentieri a meno.Avrebbe potuto chiedere una normale rimozione della sua foto (come tanti altri hanno fatto) e avrebbe risolto tutti i suoi problemi.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            La Grillo paga lo scotto di aver fatto causa
            a

            Google. È sottinteso che se la sua foto

            fosse apparsa abusivamente su un quotidiano

            locale il clamore sarebbe stato minimo, o
            forse

            addirittura nullo, se nessuno si fosse

            interessato alla cosa durante il proXXXXX.





            Intanto Google ha 2250 dollari in meno e la

            Grillo 2250 dollari in più. Vedremo se i

            comportamenti del futuro saranno più
            rispettosi

            delle

            leggi.


            I -2250$ di Google sono diventati un guadagno 100
            volte tanto in termini di
            click.Be', ma mica ci saranno i banner di Google sulla notizia della tipa, eh?!?Non su tutte le pagine web, perlomeno, solo alcune.
            I 2250$ di questa tizia, a fronte di una
            notorieta' negativa mondiale, io ne avrei fatto
            volentieri a
            meno.Sono pro e contro che vanno soppesate prima di ogni causa, infatti. E non è necessariamente negativa: nemmeno il servizio Google street view ne viene fuori bene, anzi, dopo la condanna ancora meno, fra chi alla privacy ci tiene.
            Avrebbe potuto chiedere una normale rimozione
            della sua foto (come tanti altri hanno fatto) e
            avrebbe risolto tutti i suoi
            problemi.No, la signora Grillo afferma che la foto ha permesso ai conoscenti di identificarla e le avrebbe causato gravi danni nella vita privata, addirittura costringendola alle dimissioni in seguito alle prese in giro dei colleghi. Ormai il problema c'era, era rimasta disoccupata.La cifra chiesta a titolo di risarcimento era di 45 000 dollari. Il giudice ha conXXXXX solo il 5 % di quanto richiesto, non si sa bene perché.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio

            I -2250$ di Google sono diventati un
            guadagno
            100

            volte tanto in termini di

            click.

            Be', ma mica ci saranno i banner di Google sulla
            notizia della tipa,
            eh?!?Questo dato te lo possono fornire con estrema precisione i quotidiani spagnoli.
            Non su tutte le pagine web, perlomeno, solo
            alcune.Il banner non dipende mica dalle pagine web.Dipende dal client.E' come per babbo natale.

            I 2250$ di questa tizia, a fronte di una

            notorieta' negativa mondiale, io ne avrei
            fatto

            volentieri a

            meno.

            Sono pro e contro che vanno soppesate prima di
            ogni causa, infatti.In questo caso non sono stati soppesati neanche un po'.
            E non è necessariamente negativa: nemmeno il
            servizio Google street view ne viene fuori bene,
            anzi, dopo la condanna ancora meno, fra chi alla
            privacy ci tiene.Ma quale privacy?Uno che sta seduto in uno spazio aperto visibile dalla pubblica via non puo' arrogare nessuna privacy.Non e' stata ripresa mentre era dentro casa, attraverso la finestra.Era in giardino non recintato.E in atteggiamento niente affatto censurabile.

            Avrebbe potuto chiedere una normale rimozione

            della sua foto (come tanti altri hanno
            fatto)
            e

            avrebbe risolto tutti i suoi

            problemi.

            No, la signora Grillo afferma che la foto ha
            permesso ai conoscenti di identificarla Oh, bella. Se sono conoscenti la identificavano comunque.Io non avrei potuto identificarla di certo.O magari si, provando a sottoporre la foto a fessbuk e vedere se ne trova una somigliante taggata dalla tizia medesima...
            e le
            avrebbe causato gravi danni nella vita privata,
            addirittura costringendola alle dimissioni in
            seguito alle prese in giro dei colleghi.Soffermiamoci sulla plausibilita' di queste affermazioni.Sono io il solo che le ritiene XXXXXXcce finalizzate ad estorcere una richiesta di danni tramite tribunali?Quali sarebbero gli estremi della presa in giro?
            Ormai il
            problema c'era, era rimasta
            disoccupata.E' stata licenziata? O si e' dimessa lei?Perche' sono due cose leggermente diverse.
            La cifra chiesta a titolo di risarcimento era di
            45 000 dollari. Il giudice ha conXXXXX solo
            il 5 % di quanto richiesto, non si sa bene
            perché.Io non faccio fatica a capire il perche'.A meno che tu non intenda dire: "Non si capisce perche' le abbia conXXXXX pure quel contentino, invece di condannarla al pagamento delle spese processuali."
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!

            Questo dato te lo possono fornire con estrema
            precisione i quotidiani
            spagnoli.Stai mischiando due notizie diverse. Google News è a parte.

            Non su tutte le pagine web, perlomeno, solo

            alcune.

            Il banner non dipende mica dalle pagine web.
            Dipende dal client.
            E' come per babbo natale.Il senso è che non tutti adottano il client di Google (che è AdSense).Un po' di guadagni di clic andranno anche ad altri.

            Sono pro e contro che vanno soppesate prima
            di

            ogni causa, infatti.

            In questo caso non sono stati soppesati neanche
            un
            po'.Solo la tipa li può soppesare. Non tu.

            anzi, dopo la condanna ancora meno, fra chi
            alla

            privacy ci tiene.

            Ma quale privacy?
            Uno che sta seduto in uno spazio aperto visibile
            dalla pubblica via non puo' arrogare nessuna
            privacy.Caso mai invocare.Nel momento in cui l'immagine viene pubblicata, può farlo eccome.
            Non e' stata ripresa mentre era dentro casa,
            attraverso la
            finestra.
            Era in giardino non recintato.
            E in atteggiamento niente affatto censurabile.Non si può. La legge dice che è vietato pubblicare l'immagine senza il consenso.

            No, la signora Grillo afferma che la foto ha

            permesso ai conoscenti di identificarla

            Oh, bella.
            Se sono conoscenti la identificavano comunque.
            Io non avrei potuto identificarla di certo.A fare l'offuscamento come si deve non sarebbe stata identificabile. Nella versione originale era riconoscibilissima. In effetti l'hanno fatto, ma <B
            dopo </B
            la causa: after. http://www.usnook.com/uploads/141031/83-14103110423A31.jpgTempo scaduto.
            O magari si, provando a sottoporre la foto a
            fessbuk e vedere se ne trova una somigliante
            taggata dalla tizia
            medesima...Ma no, era un offuscamento talmente blando da renderla riconoscibile anche a estranei.

            e le

            avrebbe causato gravi danni nella vita
            privata,

            addirittura costringendola alle dimissioni in

            seguito alle prese in giro dei colleghi.

            Soffermiamoci sulla plausibilita' di queste
            affermazioni.
            Sono io il solo che le ritiene XXXXXXcce
            finalizzate ad estorcere una richiesta di danni
            tramite
            tribunali?Bisogna stare attenti a rispettare per filo e per segno la legge sulla privacy. Altrimenti le cause in tribunale fioccano.

            Ormai il

            problema c'era, era rimasta

            disoccupata.

            E' stata licenziata? O si e' dimessa lei?Dagli atti risulta che era oggetto di prese in giro da parte di colleghi, e di proposte sconvenienti. È stata costretta a lasciare il lavoro in banca:http://fr.scribd.com/doc/244927017/Google-Street-View-Case(vedi punto 25)
            Perche' sono due cose leggermente diverse.Lo sono, ma nelle cause di lavoro si tiene anche conto, quando le circostanze sono provate, delle dimissioni date per esasperazione.

            La cifra chiesta a titolo di risarcimento
            era
            di

            45 000 dollari. Il giudice ha conXXXXX
            solo

            il 5 % di quanto richiesto, non si sa
            bene

            perché.

            Io non faccio fatica a capire il perche'.Spiegalo. :)
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio

            Questo dato te lo possono fornire con estrema

            precisione i quotidiani

            spagnoli.

            Stai mischiando due notizie diverse. Google News
            è a parte.Sto parlando di google, non sto mischiando proprio nulla.


            Non su tutte le pagine web, perlomeno,
            solo


            alcune.



            Il banner non dipende mica dalle pagine web.

            Dipende dal client.

            E' come per babbo natale.

            Il senso è che non tutti adottano il client di
            Google (che è AdSense).No, il client di google si chiama Chrome.
            Un po' di guadagni di clic andranno anche ad
            altri.Mi sa che stiamo parlando di cose diverse.


            Sono pro e contro che vanno soppesate
            prima

            di


            ogni causa, infatti.



            In questo caso non sono stati soppesati
            neanche

            un

            po'.

            Solo la tipa li può soppesare. Non tu.E li ha soppesati malissimo.Se voleva passare inosservata ha ottenuto l'effetto opposto, visto che siamo qui a parlare di lei e pure male.


            anzi, dopo la condanna ancora meno, fra
            chi

            alla


            privacy ci tiene.



            Ma quale privacy?

            Uno che sta seduto in uno spazio aperto
            visibile

            dalla pubblica via non puo' arrogare nessuna

            privacy.

            Caso mai invocare.
            Nel momento in cui l'immagine viene pubblicata,
            può farlo eccome.Oggi non c'e' piu' alcuna differenza tra scattare una foto e pubblicarla.L'iphone salva l'immagine su iCloud dove e' immediatamente disponibile a cani&porci, e non puoi neppure impedirlo. E' cosi' e cosi' resta.Quindi le leggi vanno riviste per consentire a chi fa i selfie con l'iphone di non infrangere leggi.

            Non e' stata ripresa mentre era dentro casa,

            attraverso la

            finestra.

            Era in giardino non recintato.

            E in atteggiamento niente affatto
            censurabile.

            Non si può. La legge dice che è vietato
            pubblicare l'immagine senza il
            consenso.Vallo a dire al gay di Cupertino allora.


            No, la signora Grillo afferma che la
            foto
            ha


            permesso ai conoscenti di identificarla



            Oh, bella.

            Se sono conoscenti la identificavano
            comunque.

            Io non avrei potuto identificarla di certo.

            A fare l'offuscamento come si deve non sarebbe
            stata identificabile. Nella versione originale
            era riconoscibilissima.Era riconoscibilissima a chi la conosceva gia'.
            In effetti l'hanno fatto, ma <B
            dopo
            </B
            la causa: after.

            http://www.usnook.com/uploads/141031/83-1410311042
            Tempo scaduto. Hanno fatto benissimo ad offuscarla DOPO la causa.Prima sarebbe stato occultamento di prove.La correttezza legislativa prevede che prove e corpo del reato non possano essere occultati, non solo, ma nei paesi democratici la trasparenza del proXXXXX prevede che gli atti e i dibattimenti debbano essere pubblici.Vale per le foto, vale per gli mp3, vale per i video.Invece io osservo che c'e' la triste tendenza a pretendere che i processi stiano diventando un affare privato tra le parti.

            O magari si, provando a sottoporre la foto a

            fessbuk e vedere se ne trova una somigliante

            taggata dalla tizia

            medesima...

            Ma no, era un offuscamento talmente blando da
            renderla riconoscibile anche a
            estranei.Adesso ti posto una foto non offuscata e voglio vedere se riconosci la persona raffigurata.[img]http://www.koimano.com/public/base/allegati/20091014_44%5B1%5D.jpg[/img]


            e le


            avrebbe causato gravi danni nella vita

            privata,


            addirittura costringendola alle
            dimissioni
            in


            seguito alle prese in giro dei colleghi.



            Soffermiamoci sulla plausibilita' di queste

            affermazioni.

            Sono io il solo che le ritiene XXXXXXcce

            finalizzate ad estorcere una richiesta di
            danni

            tramite

            tribunali?

            Bisogna stare attenti a rispettare per filo e per
            segno la legge sulla privacy. Altrimenti le cause
            in tribunale fioccano.Se uno va per tribunali per queste cose, della propria privacy non gliene puo' fregar di meno, ma spera solo di ricavarci soldi.Chi invece voleva non comparire bastava che chiedesse a Google, veniva rimosso e buonanotte.Che cosa voleva ottenere questa tizia con la sua denuncia?Anonimato o soldi?Non ha ottenuto ne' l'uno ne' l'altro.


            Ormai il


            problema c'era, era rimasta


            disoccupata.



            E' stata licenziata? O si e' dimessa lei?

            Dagli atti risulta che era oggetto di prese in
            giro da parte di colleghi, e di proposte
            sconvenienti. È stata costretta a lasciare
            il lavoro in
            banca:

            http://fr.scribd.com/doc/244927017/Google-Street-V

            (vedi punto 25)E' una sua dichiarazione o ci sono testimonianze processuali dei colleghi che l'hanno presa in giro?

            Perche' sono due cose leggermente diverse.

            Lo sono, ma nelle cause di lavoro si tiene anche
            conto, quando le circostanze sono provate, delle
            dimissioni date per esasperazione.Balle.Se c'e' qualcosa che non funziona in azienda, si rimuove la causa.Erano i colleghi idioti quelli da licenziare, sempre ammesso che esistono.E ci sarebbero stati gli estremi per mobbing, altro che licenziamento per esasperazione, che e' una assurdita' che ti sei appena inventato.


            La cifra chiesta a titolo di
            risarcimento

            era

            di


            45 000 dollari. Il giudice ha
            conXXXXX

            solo


            il 5 % di quanto richiesto, non si
            sa

            bene


            perché.



            Io non faccio fatica a capire il perche'.

            Spiegalo. :)L'alternativa sarebbe stata incriminarla per oltraggio alla corte.Il giudice avra' avuto fin troppa compassione per un soggetto instabile di mente.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            Un po' di guadagni di clic andranno anche ad

            altri.

            Mi sa che stiamo parlando di cose diverse.Spiegami di che parli, tu allora. Altro modo che guadagnare dai clic non c'è.

            Solo la tipa li può soppesare. Non tu.

            E li ha soppesati malissimo.
            Se voleva passare inosservata ha ottenuto
            l'effetto opposto, visto che siamo qui a parlare
            di lei e pure
            male.Come ripeto, sono considerazioni che può fare lei, non tu.

            Caso mai invocare.

            Nel momento in cui l'immagine viene
            pubblicata,

            può farlo eccome.

            Oggi non c'e' piu' alcuna differenza tra scattare
            una foto e
            pubblicarla.
            L'iphone salva l'immagine su iCloud dove e'
            immediatamente disponibile a cani&porci, e non
            puoi neppure impedirlo. E' cosi' e cosi'
            resta.

            Quindi le leggi vanno riviste per consentire a
            chi fa i selfie con l'iphone di non infrangere
            leggi.No, se è davvero così mal protetto modificano il cloud. Se necessario lo proibiscono. Decidono i parlamenti, non i produttori.

            Non si può. La legge dice che è vietato

            pubblicare l'immagine senza il

            consenso.

            Vallo a dire al gay di Cupertino allora.Non c'entra niente. E due.
            Nella versione
            originale

            era riconoscibilissima.

            Era riconoscibilissima a chi la conosceva gia'.Non essendo un personaggio pubblico, per gli estranei è rimasta una sconosciuta tanto quanto prima.Sto parlando dell'apprezzamento del giudice, che guardando la foto non può non aver notato che questo offuscamento non serviva a un fico secco sotto l'aspetto della riconoscibilità del soggetto. Alla legge importa questo.

            In effetti l'hanno fatto, ma <B
            dopo

            </B
            la causa: after.




            http://www.usnook.com/uploads/141031/83-1410311042

            Tempo scaduto.

            Hanno fatto benissimo ad offuscarla DOPO la causa.
            Prima sarebbe stato occultamento di prove.Per prima, io intendevo "fin da subito". Appena pubblicata su google street view. Così non è stato.
            La correttezza legislativa prevede che prove e
            corpo del reato non possano essere occultati, non
            solo, ma nei paesi democratici la trasparenza del
            proXXXXX prevede che gli atti e i dibattimenti
            debbano essere
            pubblici.Lo sono stati eccome: sentenza pubblicata su scribd e ne parla tutto il mondo. Immagino ci fossero diversi giornalisti in quell'aula di tribunale.

            Ma no, era un offuscamento talmente blando da

            renderla riconoscibile anche a

            estranei.

            Adesso ti posto una foto non offuscata e voglio
            vedere se riconosci la persona
            raffigurata.
            [img]
            http://www.koimano.com/public/base/allegati/200910Se la incontro per strada sì. Non credo avverrà.

            Bisogna stare attenti a rispettare per filo
            e
            per

            segno la legge sulla privacy. Altrimenti le
            cause

            in tribunale fioccano.

            Se uno va per tribunali per queste cose, della
            propria privacy non gliene puo' fregar di meno,
            ma spera solo di ricavarci
            soldi.Spera?!?Ci è riuscita.Adesso vuoi trasformare la vittima in una delinquente. Dalla parte del torto c'è google, inutile che cerchi di ribaltare la prospettiva.
            Chi invece voleva non comparire bastava che
            chiedesse a Google, veniva rimosso e
            buonanotte.Nella sentenza c'è scritto che si è rivolta a Google con due lettere, ma non ha ottenuto risposta.
            Che cosa voleva ottenere questa tizia con la sua
            denuncia?
            Anonimato o soldi?
            Non ha ottenuto ne' l'uno ne' l'altro.Giustizia.
            era oggetto di prese
            in

            giro da parte di colleghi, e di proposte

            sconvenienti. È stata costretta a
            lasciare

            il lavoro in

            banca:




            http://fr.scribd.com/doc/244927017/Google-Street-V



            (vedi punto 25)

            E' una sua dichiarazione o ci sono testimonianze
            processuali dei colleghi che l'hanno presa in
            giro?Non lo so, il proXXXXX si è svolto ma non ero fra i presenti.Il giudice volendo poteva convocare, se non i colleghi salaci, almeno il capufficio. Non so se l'abbia fatto o si è fidato della sua parola.
            Se c'e' qualcosa che non funziona in azienda, si
            rimuove la
            causa.
            Erano i colleghi idioti quelli da licenziare,
            sempre ammesso che
            esistono.No, le aziende seguono la tecnica del minimo sforzo: fra dieci colleghi che deridono e una derisa allontanano quest'ultima. C'è meno lavoro per rimpiazzarla, dopo.
            E ci sarebbero stati gli estremi per mobbing,
            altro che licenziamento per esasperazione, che e'
            una assurdita' che ti sei appena
            inventato.Mobbing, addirittura. Erano colleghi, non superiori.Ed essendo l'esistenza della foto provata, consultabile online, c'era ben poco da controbattere che erano solo voci.


            Io non faccio fatica a capire il
            perche'.



            Spiegalo. :)

            L'alternativa sarebbe stata incriminarla per
            oltraggio alla
            corte.
            Il giudice avra' avuto fin troppa compassione per
            un soggetto instabile di
            mente.Non si può più fare una causa per proteggere i propri diritti, a questo mondo.Tutti malfidenti.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio

            Mi sa che stiamo parlando di cose diverse.

            Spiegami di che parli, tu allora.
            Altro modo che guadagnare dai clic non c'è. Parlo del fatto che i banner non esistono.


            Solo la tipa li può soppesare. Non tu.



            E li ha soppesati malissimo.

            Se voleva passare inosservata ha ottenuto

            l'effetto opposto, visto che siamo qui a
            parlare

            di lei e pure

            male.

            Come ripeto, sono considerazioni che può fare
            lei, non tu.Stiamo parlando di una persona di cultura occidentale, simile alla nostra.E' molto facile indovinare come la pensa.


            Caso mai invocare.


            Nel momento in cui l'immagine viene

            pubblicata,


            può farlo eccome.



            Oggi non c'e' piu' alcuna differenza tra
            scattare

            una foto e

            pubblicarla.

            L'iphone salva l'immagine su iCloud dove e'

            immediatamente disponibile a cani&porci, e
            non

            puoi neppure impedirlo. E' cosi' e cosi'

            resta.



            Quindi le leggi vanno riviste per consentire
            a

            chi fa i selfie con l'iphone di non
            infrangere

            leggi.

            No, se è davvero così mal protetto modificano il
            cloud. Se necessario lo proibiscono.

            Decidono i parlamenti, non i produttori.I parlamenti hanno gia' deciso: le agenzie governative americane devono sapere. Questo dice la legge.


            Non si può. La legge dice che è vietato


            pubblicare l'immagine senza il


            consenso.



            Vallo a dire al gay di Cupertino allora.

            Non c'entra niente. E due.C'entra.Salvare sull'iCloud equivale a rendere pubblico, quindi "pubblicare".

            Nella versione

            originale


            era riconoscibilissima.



            Era riconoscibilissima a chi la conosceva
            gia'.

            Non essendo un personaggio pubblico, per gli
            estranei è rimasta una sconosciuta tanto quanto
            prima.E per i conoscenti era conosciuta, tanto quanto prima.E quindi?
            Sto parlando dell'apprezzamento del giudice, che
            guardando la foto non può non aver notato che
            questo offuscamento non serviva a un fico secco
            sotto l'aspetto della riconoscibilità del
            soggetto. Alla legge importa questo.Ma se abbiamo appena convenuto che era sconosciuta agli estranei e conosciuta ai conoscenti, mi spieghi questa foto come puo' aver cambiato lo stato delle cose?E' stato il proXXXXX e tutto il can can che ne e' seguito a cambiare lo stato di cose, mica la foto.Facciamo una bella causa alla giustizia americana per aver violato la privacy di qusta tizia con un pubblico proXXXXX?


            In effetti l'hanno fatto, ma <B

            dopo


            </B
            la causa: after.








            http://www.usnook.com/uploads/141031/83-1410311042


            Tempo scaduto.



            Hanno fatto benissimo ad offuscarla DOPO la
            causa.

            Prima sarebbe stato occultamento di prove.

            Per prima, io intendevo "fin da subito". Appena
            pubblicata su google street view. Così non è
            stato.Prima di tutto: c'e' percaso una legge che obbliga l'offuscamento oppure e' una cortesia che google fa?Poi: qualunque lavoro ha un livello di qualita' che e' spesso soggettivo.C'e' percaso un criterio con parametri per stabilire questo o anche qui e' lasciato alla cortesia di google, fermo restando che chiunque possa in seguito richiedere un maggior offuscamento dimostrando di aver titolo per la richiesta?

            La correttezza legislativa prevede che prove
            e

            corpo del reato non possano essere
            occultati,
            non

            solo, ma nei paesi democratici la
            trasparenza
            del

            proXXXXX prevede che gli atti e i
            dibattimenti

            debbano essere

            pubblici.

            Lo sono stati eccome: sentenza pubblicata su
            scribd e ne parla tutto il mondo. Immagino ci
            fossero diversi giornalisti in quell'aula di
            tribunale.In tal caso chiediamo che siano rese pubbliche le prove anche dei contenuti censurati in rete.
            Se la incontro per strada sì. Non credo avverrà. Io non credo neppure che la riconosceresti.

            ma spera solo di ricavarci

            soldi.

            Spera?!?
            Ci è riuscita.Caspita, le e' cambiata la vita con questi dollari.
            Adesso vuoi trasformare la vittima in una
            delinquente. Dalla parte del torto c'è google,
            inutile che cerchi di ribaltare la prospettiva.No, non delinquente, ma approfittatrice.

            Chi invece voleva non comparire bastava che

            chiedesse a Google, veniva rimosso e

            buonanotte.

            Nella sentenza c'è scritto che si è rivolta a
            Google con due lettere, ma non ha ottenuto
            risposta.E nella trascrizione del dibattimento c'e' questa domanda posta all'avvocato di google? E se si, che cosa ha risposto?Perche' allora il succo e' tutto qui.Se google non ha dato seguito ad una legittima richiesta, cambio subito il mio parere in proposito.

            E' una sua dichiarazione o ci sono
            testimonianze

            processuali dei colleghi che l'hanno presa in

            giro?

            Non lo so, il proXXXXX si è svolto ma non ero fra
            i presenti.
            Il giudice volendo poteva convocare, se non i
            colleghi salaci, almeno il capufficio. Non so se
            l'abbia fatto o si è fidato della sua
            parola.Insomma, cambierebbe parecchio.

            Erano i colleghi idioti quelli da licenziare,

            sempre ammesso che

            esistono.

            No, le aziende seguono la tecnica del minimo
            sforzo: fra dieci colleghi che deridono e una
            derisa allontanano quest'ultima. C'è meno lavoro
            per rimpiazzarla, dopo.Ho capito da questa considerazione che non e' una azienda di IT.

            E ci sarebbero stati gli estremi per mobbing,

            altro che licenziamento per esasperazione,
            che
            e'

            una assurdita' che ti sei appena

            inventato.

            Mobbing, addirittura.
            Erano colleghi, non superiori.Il mobbing prevede subalternita'?In che film?
            Ed essendo l'esistenza della foto provata,
            consultabile online, c'era ben poco da
            controbattere che erano solo
            voci.Una foto che non raffigura nulla di vietato o disdicevole.



            Io non faccio fatica a capire il

            perche'.





            Spiegalo. :)



            L'alternativa sarebbe stata incriminarla per

            oltraggio alla

            corte.

            Il giudice avra' avuto fin troppa
            compassione
            per

            un soggetto instabile di

            mente.

            Non si può più fare una causa per proteggere i
            propri diritti, a questo mondo.
            Tutti malfidenti.Certo che si puo'.E lo si fa chiedendo un rimborso simbolico, mica migliaia di dollari.Oppure si chiede che le migliaia di dollari vengano versate in beneficienza.Questo se l'intenzione e' proteggere i propri diritti.Se invece l'intenzione e' di fare cassa...
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!

            Parlo del fatto che i banner non esistono.Non sono visibili a chi usa AdbLock o simili, ma ci sono.E quando parliamo di click, Google guadagna attraverso quelli: non esiste un modo per monetizzare a partire dal numero di click senza la pubblicità, che io sappia.

            No, se è davvero così mal protetto
            modificano
            il

            cloud. Se necessario lo proibiscono.



            Decidono i parlamenti, non i produttori.
            I parlamenti hanno gia' deciso: le agenzie
            governative americane devono sapere. Questo dice
            la
            legge.Hai frainteso lo spirito della legge Usa. E tra l'altro quella si occupa di sapere, non di divulgare ai quattro venti. Sono due azioni ben distinte.

            Non c'entra niente. E due.

            C'entra.
            Salvare sull'iCloud equivale a rendere pubblico,
            quindi
            "pubblicare".Tim Cook ha fatto il suo <I
            coming out </I
            liberamente, non perché i mezzi tecnologici lo abbiano obbligato. Se il cloud è un colabrodo, vieteranno le foto di individui sul cloud, non vedo proprio il problema. Saranno ammesse solo foto di animali e autoscatti.

            Non essendo un personaggio pubblico, per gli

            estranei è rimasta una sconosciuta tanto
            quanto

            prima.

            E per i conoscenti era conosciuta, tanto quanto
            prima.
            E quindi?Ovvio, per i conoscenti è rimasta conosciuta anche dopo: solo, ed è qui che entra in gioco la legge sulla privacy, viene ritratta in una veste diversa, scollata. Una veste che l'interessata non avrebbe mai pubblicizzato spontaneamente fra amici e conoscenti. Ecco il punto.
            Ma se abbiamo appena convenuto che era
            sconosciuta agli estranei e conosciuta ai
            conoscenti, mi spieghi questa foto come puo' aver
            cambiato lo stato delle
            cose?Allora: in quanto personaggio privato, era sconosciuta al di fuori della cerchia dei conoscenti. Quindi la foto su Google street view ha mostrato, a coloro che erano al di fuori di questa cerchia, solo una donna come mille altre che ha una scollatura come un milione di altre. Sotto quest'aspetto il danno non c'era, la foto non era indecente né sconveniente, difficile convincere un tribunale.Dovendo però fare i conti con i conoscenti, che riconoscono sia il suo viso sia, presumibilmente, la sua casa, il danno è tutto lì: hanno fissato sul web un'immagine che doveva rimanere privata.
            E' stato il proXXXXX e tutto il can can che ne e'
            seguito a cambiare lo stato di cose, mica la
            foto.No, altrimenti non avrebbe avuto ragione in tribunale. Mica le hanno dato ragione perché ne hanno parlato tutti i giornali: gli atti parlano solo di quello che si vedeva sul sito Google street view.
            Facciamo una bella causa alla giustizia americana
            per aver violato la privacy di qusta tizia con un
            pubblico
            proXXXXX?Per la serie: ho capito tutto di quello di cui si parla. :@Il proXXXXX si è svolto in Canada, precisamente nello Stato del Québec, luogo in cui si trova Montréal.E con questa chiudo, inutile proseguire con chi non s'informa.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio

            Parlo del fatto che i banner non esistono.

            Non sono visibili a chi usa AdbLock o simili, ma
            ci
            sono.Come gli ufo: non sono visibili ma ci sono.Come babbo natale: non e' visibile ma c'e'.Per chi ci crede c'e'.Io credo a quello che vedo, e quello che vedo e' che i banner esistono solo sui browser buggosi. Quindi sono errori.
            E quando parliamo di click, Google guadagna
            attraverso quelli: non esiste un modo per
            monetizzare a partire dal numero di click senza
            la pubblicità, che io sappia.Di questa cosa non me ne puo' fregar di meno.Io non clicco ne' a me entrano in tasca soldi.


            No, se è davvero così mal protetto

            modificano

            il


            cloud. Se necessario lo proibiscono.





            Decidono i parlamenti, non i produttori.


            I parlamenti hanno gia' deciso: le agenzie

            governative americane devono sapere. Questo
            dice

            la

            legge.

            Hai frainteso lo spirito della legge Usa. La legge si interpreta, mica si fraintende.Un buon avvocato fa passare questa interpretazione e crea piu' danni di una atomica su NY.
            E tra l'altro quella si occupa di sapere, non di
            divulgare ai quattro venti. Sono due azioni ben
            distinte.Mica tanto.


            Non c'entra niente. E due.



            C'entra.

            Salvare sull'iCloud equivale a rendere
            pubblico,

            quindi

            "pubblicare".

            Tim Cook ha fatto il suo <I
            coming out
            </I
            liberamente, non perché i mezzi
            tecnologici lo abbiano obbligato.E a noi che ci frega del perche'?Saranno affari suoi.
            Se il cloud è un colabrodo, Gia' sappiamo che lo e'.
            vieteranno le foto di
            individui sul cloud, non vedo proprio il
            problema. Anche il sindaco Marino ha vietato alla pioggia di cadere a Roma con una ordinanza comunale l'altro giorno.Le leggi che non si possono far rispettare sono idiozie!
            Saranno ammesse solo foto di animali e
            autoscatti.Si fa prima a prendere il legislatore di una simile assurdita', rinchiuderlo in una gabbia 2x2 e dirgli che tutti quelli che hanno violato la sua disposizione sono dietro le sbarre (dal suo punto di vista).


            Non essendo un personaggio pubblico,
            per
            gli


            estranei è rimasta una sconosciuta tanto

            quanto


            prima.



            E per i conoscenti era conosciuta, tanto
            quanto

            prima.

            E quindi?

            Ovvio, per i conoscenti è rimasta conosciuta
            anche dopo: solo, ed è qui che entra in gioco la
            legge sulla privacy, viene ritratta in una veste
            diversa, scollata. Una veste che l'interessata
            non avrebbe mai pubblicizzato spontaneamente fra
            amici e conoscenti. Ecco il punto.Una veste che l'interessata ha ritenuto di far credere che non avrebbe mai pubblicizzato, quando le e' stata prospettata la possibilia' di farci dei soldi.Quante conoscenze deve avere una persona per non essere considerata personaggio pubblico?50? 100? 1000? partiamo da questo numero ipotetico per fare il calcolo.Quanto ha chiesto in prima istanza questa tizia come danno?500.000 dollari?Che diviso per il numero dei conoscenti quanto diventa?Perche' si tratta semplicemente di quantificare questo danno di immagine nei confronti di quei pochi conoscenti, visto che tutti gli altri sono esclusi.

            Ma se abbiamo appena convenuto che era

            sconosciuta agli estranei e conosciuta ai

            conoscenti, mi spieghi questa foto come puo'
            aver

            cambiato lo stato delle

            cose?

            Allora: in quanto personaggio privato, era
            sconosciuta al di fuori della cerchia dei
            conoscenti. Quindi la foto su Google street view
            ha mostrato, a coloro che erano al di fuori di
            questa cerchia, solo una donna come mille altre
            che ha una scollatura come un milione di altre.
            Sotto quest'aspetto il danno non c'era, la foto
            non era indecente né sconveniente, difficile
            convincere un tribunale.Ok, condivisibile.Questa parte non ci interessa piu'.
            Dovendo però fare i conti con i conoscenti, che
            riconoscono sia il suo viso sia, presumibilmente,
            la sua casa, il danno è tutto lì: hanno fissato
            sul web un'immagine che doveva rimanere privata.Appunto.E questi conti io lo ho fatti qualche riga piu' su.Evidentemente li ha fatti anche il giudice, meglio di me, il quale avra' anche avuto modo di contarli tutti questi conoscenti.E ha quantificato il danno in pochi dollari.

            E' stato il proXXXXX e tutto il can can che
            ne
            e'

            seguito a cambiare lo stato di cose, mica la

            foto.

            No, altrimenti non avrebbe avuto ragione in
            tribunale.Rigore e' quando arbitro fischia. (cit.)
            Mica le hanno dato ragione perché ne
            hanno parlato tutti i giornali: gli atti parlano
            solo di quello che si vedeva sul sito Google
            street view.Questa non voleva avere ragione. Questa voleva i soldi.Ha avuto la ragione (di cui non se ne fa piu' di tanto) e i soldi non li ha avuti.Quindi non e' contenta dell'azione intrapresa, e il ritorno negativo in termini di immagine si e' amplificato.Ben le sta.

            Facciamo una bella causa alla giustizia
            americana

            per aver violato la privacy di qusta tizia
            con
            un

            pubblico

            proXXXXX?


            Per la serie: ho capito tutto di quello di cui si
            parla.
            :@
            Il proXXXXX si è svolto in Canada, precisamente
            nello Stato del Québec, luogo in cui si trova
            Montréal.Da quando il canada non e' piu' in america?Mi sono perso una recente deriva dei continenti?
            E con questa chiudo, inutile proseguire con chi
            non s'informa.Bravo. Chiudiamo e spostiamoci a discutere l'altro articolo della storia di google e dei giornali tedeschi.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            Non sono visibili a chi usa AdbLock o
            simili,
            ma

            ci

            sono.

            Come gli ufo: non sono visibili ma ci sono.
            Come babbo natale: non e' visibile ma c'e'.
            Per chi ci crede c'e'.Sei partito per la tangente.

            E quando parliamo di click, Google guadagna

            attraverso quelli: non esiste un modo per

            monetizzare a partire dal numero di click
            senza

            la pubblicità, che io sappia.

            Di questa cosa non me ne puo' fregar di meno.Questa è la tua frase: "I -2250$ di Google sono diventati un guadagno 100 volte tanto in termini di click".Non te ne può fregar di meno? Ma davvero? :D

            Hai frainteso lo spirito della legge Usa.

            La legge si interpreta, mica si fraintende.
            Un buon avvocato fa passare questa
            interpretazione e crea piu' danni di una atomica
            su
            NY.Sogna, sogna.

            vieteranno le foto di

            individui sul cloud, non vedo proprio il

            problema.

            Anche il sindaco Marino ha vietato alla pioggia
            di cadere a Roma con una ordinanza comunale
            l'altro
            giorno.No, qui si vieta a uomini di fare azioni umane. Tutto è ammesso, quando non stride con la Costituzione.
            Le leggi che non si possono far rispettare sono
            idiozie!Intanto si approvano, se il cloud non dà garanzie di riservatezza.Poi vediamo se davvero non si riescono a far rispettare. Sono cose che si scoprono solo vivendo.

            Saranno ammesse solo foto di animali e

            autoscatti.

            Si fa prima a prendere il legislatore di una
            simile assurdita', rinchiuderlo in una gabbia 2x2
            e dirgli che tutti quelli che hanno violato la
            sua disposizione sono dietro le sbarre (dal suo
            punto di
            vista).Sogna, sogna.

            Ovvio, per i conoscenti è rimasta conosciuta

            anche dopo: solo, ed è qui che entra in
            gioco
            la

            legge sulla privacy, viene ritratta in una
            veste

            diversa, scollata. Una veste che
            l'interessata

            non avrebbe mai pubblicizzato spontaneamente
            fra

            amici e conoscenti. Ecco il punto.

            Una veste che l'interessata ha ritenuto di far
            credere che non avrebbe mai pubblicizzato, quando
            le e' stata prospettata la possibilia' di farci
            dei
            soldi.Adesso sembra quasi che cercare di fare soldi sia un delitto gravissimo.Tutti ci tentano. Non molti ci riescono.La legge è dalla sua parte, ripeto, non è scrivendo commenti sgangherati che la cambi.
            Quante conoscenze deve avere una persona per non
            essere considerata personaggio
            pubblico?
            50? 100? 1000? partiamo da questo numero
            ipotetico per fare il
            calcolo.
            Quanto ha chiesto in prima istanza questa tizia
            come
            danno?
            500.000 dollari?
            Che diviso per il numero dei conoscenti quanto
            diventa?No, la legge sulla privacy non si occupa di questi numeri. Distingue solo fra personaggio pubblico e privato.
            E ha quantificato il danno in pochi dollari.Pochi solo in rapporto a quanto chiesto inizialmente, ma non così pochi. E il messaggio per Google street view è abbastanza chiaro: la prossima volta potrebbero essere cifre molto più consistenti, con vari zeri in più alla fine.

            No, altrimenti non avrebbe avuto ragione in

            tribunale.

            Rigore e' quando arbitro fischia. (cit.)Vedila come vuoi, la signora ha avuto il coraggio di fischiare e ha ottenuto un rigore a proprio favore.
            Ha avuto la ragione (di cui non se ne fa piu' di
            tanto) e i soldi non li ha
            avuti. <B
            Li ha avuti </B
            .Ma leggi almeno i miei commenti? Le notizie so già che non le leggi.
    • collione scrive:
      Re: la frutta!
      - Scritto da: umby
      persona, davanti a casa e davanti agli occhi di
      tutti i passanti, si vedessero almeno i
      capezzoli...
      Piú che la donna, complice il suo avvocato, mi
      meraviglia maggiormente il giudice che ha emesso
      la
      sentenza!lo stesso giudice che ( secondo logica ) avrebbe dovuto denunciare la donna per scandalo in luogo pubblicose sono cose da non vedere allora non sono pubblicamente mostrabili, altrimenti se non sono sconce da mostrare in pubblico, allora va benissimo che vengano inquadrate da chiunque
      • ... scrive:
        Re: la frutta!
        Non sarei così lapidario.Ci sono mille situazioni in cui una persona si può trovare momentaneamente "fuori posto" (una gonna salendo le scale, una scollatura mentre ci si abbassa, ecc ecc.): se non si è un personaggio pubblico, imo si ha tutto il diritto di non volere che quell'immagine venga diffusa mezzo internet al mondo intero.Tra l'altro dal poco che si vede dall'immagine, potrebbe benissimo esserci una staccionata intorno alla casa (le macchine google riprendono con una telecamera decisamente più alta di un'auto normale).
      • Leguleio scrive:
        Re: la frutta!

        se sono cose da non vedere allora non sono
        pubblicamente mostrabili, altrimenti se non sono
        sconce da mostrare in pubblico, allora va
        benissimo che vengano inquadrate da
        chiunqueNo, sono pubblicamente mostrabili, la signora aveva solo una scollatura un po' audace, ma nelle spiagge (e in alcune trasmissioni tv) si vede ben altro.Dimentichi di fare una distinzione che per la legge è fondamentale: si può inquadrare quello che si vuole, nelle vie pubbliche; non lo si può pubblicare sul web o su qualsiasi altro mezzo di diffusione se sono ritratti esseri umani e se questi non hanno dato il consenso.
        • panda rossa scrive:
          Re: la frutta!
          - Scritto da: Leguleio
          non lo si può
          pubblicare sul web o su qualsiasi altro mezzo di
          diffusione se sono ritratti esseri umani e se
          questi non hanno dato il
          consenso.Ci sono milioni di foto che ritraggono persone senza che queste abbiano dato il consenso.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            non lo si può

            pubblicare sul web o su qualsiasi altro
            mezzo
            di

            diffusione se sono ritratti esseri umani e se

            questi non hanno dato il

            consenso.

            Ci sono milioni di foto che ritraggono persone
            senza che queste abbiano dato il
            consenso.Allora, la pubblicazione di foto è ammessa durante manifestazioni pubbliche, di qualsiasi tipo (e quindi, immagino, anche le code davanti ai negozi Apple sono considerate manifestazioni). Non è poi vietato fotografare e pubblicare l'immagine di una folla anonima, presa da lontano, perché individuare il singolo fra le centinaia di migliaia è pressoché impossibile.In tutti gli altri casi, cortesia (e legge) vuole che si chieda il permesso prima, e che si faccia la foto, o la ripresa con la telecamera, solo col consenso dell'interessato.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio


            non lo si può


            pubblicare sul web o su qualsiasi altro

            mezzo

            di


            diffusione se sono ritratti esseri
            umani e
            se


            questi non hanno dato il


            consenso.



            Ci sono milioni di foto che ritraggono
            persone

            senza che queste abbiano dato il

            consenso.

            Allora, la pubblicazione di foto è ammessa
            durante manifestazioni pubbliche, di qualsiasi
            tipo (e quindi, immagino, anche le code davanti
            ai negozi Apple sono considerate manifestazioni).
            Non è poi vietato fotografare e pubblicare
            l'immagine di una folla anonima, presa da
            lontano, perché individuare il singolo fra le
            centinaia di migliaia è pressoché
            impossibile.
            In tutti gli altri casi, cortesia (e legge) vuole
            che si chieda il permesso prima, e che si faccia
            la foto, o la ripresa con la telecamera, solo col
            consenso
            dell'interessato.No, la cortesia vuole che quando io sto scattando una foto alla torre di pisa, per esempio, l'interessato non mi passi davanti finendo nell'inquadratura.Se io poi ce l'ho nella foto, la pubblico dove mi pare.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            Allora, la pubblicazione di foto è ammessa

            durante manifestazioni pubbliche, di
            qualsiasi

            tipo (e quindi, immagino, anche le code
            davanti

            ai negozi Apple sono considerate
            manifestazioni).

            Non è poi vietato fotografare e pubblicare

            l'immagine di una folla anonima, presa da

            lontano, perché individuare il singolo fra le

            centinaia di migliaia è pressoché

            impossibile.

            In tutti gli altri casi, cortesia (e legge)
            vuole

            che si chieda il permesso prima, e che si
            faccia

            la foto, o la ripresa con la telecamera,
            solo
            col

            consenso

            dell'interessato.


            No, la cortesia vuole che quando io sto scattando
            una foto alla torre di pisa, per esempio,
            l'interessato non mi passi davanti finendo
            nell'inquadratura.
            Se io poi ce l'ho nella foto, la pubblico dove mi
            pare.Non si può. Diritto alla privacy.Devi rifare la foto.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio


            Allora, la pubblicazione di foto è
            ammessa


            durante manifestazioni pubbliche, di

            qualsiasi


            tipo (e quindi, immagino, anche le code

            davanti


            ai negozi Apple sono considerate

            manifestazioni).


            Non è poi vietato fotografare e
            pubblicare


            l'immagine di una folla anonima, presa
            da


            lontano, perché individuare il singolo
            fra
            le


            centinaia di migliaia è pressoché


            impossibile.


            In tutti gli altri casi, cortesia (e
            legge)

            vuole


            che si chieda il permesso prima, e che
            si

            faccia


            la foto, o la ripresa con la telecamera,

            solo

            col


            consenso


            dell'interessato.





            No, la cortesia vuole che quando io sto
            scattando

            una foto alla torre di pisa, per esempio,

            l'interessato non mi passi davanti finendo

            nell'inquadratura.

            Se io poi ce l'ho nella foto, la pubblico
            dove
            mi

            pare.

            Non si può. Diritto alla privacy.
            Devi rifare la foto.Neanche per idea.Era palese la mia intenzione di fare la foto alla torre, e tu sei entrato volontariamente nell'inquadratura.Questo io lo ritengo esplicita autorizzazione ad essere fotografato.
          • Paracarro scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio


            No, la cortesia vuole che quando

            io sto scattando una foto alla torre di

            pisa, per esempio, l'interessato non mi

            passi davanti finendo nell'inquadratura.


            Se io poi ce l'ho nella foto, la


            pubblico dove mi pare.

            Non si può. Diritto alla privacy.

            Devi rifare la foto.
            Neanche per idea.
            Era palese la mia intenzione di fare la foto alla
            torre, e tu sei entrato volontariamente
            nell'inquadratura.E chi sei tu che tutti devono guardare dove fotografi ? Ma pensa te chissà in quante foto sei caduto tu senza manco accorgertene, oppure magari vivi con il cappellino di stagnola in testa e guardi se qualcuno sta facendo cose strane anche di nascosto prima di attraversare la piazza !
            Questo io lo ritengo esplicita autorizzazione
            ad essere fotografato.E allora io ti dico che nella mia città tu non puoi fare foto, problema risolto.
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            Non si può. Diritto alla privacy.

            Devi rifare la foto.
            Neanche per idea.
            Era palese la mia intenzione di fare la foto alla
            torre, e tu sei entrato volontariamente
            nell'inquadratura.In quel caso particolare, se, e ripeto se, si riesce a dimostrare che l'individuo è entrato deliberatamente nell'inquadratura, per una bizzarra forma di esibizionismo alla Gabriele Paolini, la protezione della privacy non vale più.Non sarà facile dimostrarlo, ma tanti auguri.In tutti gli altri casi, che sono la stragrande maggioranza, perché alla gente non piace essere fotografata assieme ai monumenti, le foto con persone ritratte davanti alla Torre di Pisa vanno o rifatte, oppure trattate con Photoshop per oscurare i volti. O, ancora, queste foto si tengono per sé.
          • panda rossa scrive:
            Re: la frutta!
            - Scritto da: Leguleio
            In quel caso particolare, se, e ripeto se, si
            riesce a dimostrare che l'individuo è entrato
            deliberatamente nell'inquadratura, per una
            bizzarra forma di esibizionismo alla Gabriele
            Paolini, la protezione della privacy non vale
            più.
            Non sarà facile dimostrarlo, ma tanti auguri.
            In tutti gli altri casi, che sono la stragrande
            maggioranza, perché alla gente non piace essere
            fotografata assieme ai monumenti, le foto con
            persone ritratte davanti alla Torre di Pisa vanno
            o rifatte, oppure trattate con Photoshop per
            oscurare i volti. O, ancora, queste foto si
            tengono per
            sé.E allora parliamo di Gabriele Paolini.Per tutti quei servizi televisivi dove alle spalle del cronista passeggia gente che entra nell'inquadratura e viene trasmessa in diretta, che cosa facciamo? Causa alla Rai?
          • Leguleio scrive:
            Re: la frutta!


            In quel caso particolare, se, e ripeto se, si

            riesce a dimostrare che l'individuo è entrato

            deliberatamente nell'inquadratura, per una

            bizzarra forma di esibizionismo alla Gabriele

            Paolini, la protezione della privacy non vale

            più.

            Non sarà facile dimostrarlo, ma tanti auguri.

            In tutti gli altri casi, che sono la
            stragrande

            maggioranza, perché alla gente non piace
            essere

            fotografata assieme ai monumenti, le foto con

            persone ritratte davanti alla Torre di Pisa
            vanno

            o rifatte, oppure trattate con Photoshop per

            oscurare i volti. O, ancora, queste foto si

            tengono per

            sé.

            E allora parliamo di Gabriele Paolini.
            Per tutti quei servizi televisivi dove alle
            spalle del cronista passeggia gente che entra
            nell'inquadratura e viene trasmessa in diretta,
            che cosa facciamo? Causa alla
            Rai?Questa torma di passanti riconoscibili alla spalle dei giornalisti che fanno le dirette io non le vedo. Ce ne sono alcuni ogni tanto, ma è un caso. Il resto sono persone non riconoscibili, perché viste di spalle, oppure con la testa fuori dall'inquadratura, oppure che passano troppo rapidamente perché le si riconosca. In ogni caso: se è chiaramente visibile che stanno effettuando una ripresa, c'è una telecamera puntata, c'è un furgone con il logo dell'emittente, prevale la buona fede del giornalista/cameraman, in questi casi si parla di tacito consenso, o consenso implicito. In tutti gli altri casi, la persona ripresa può fare causa.
          • Magda Leguleio scrive:
            Re: la frutta!
            [img]http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Immagini/Attualita%20ed%20Esteri/Attualita/2006/11/furio_magda_169x126.jpg?uuid=9fbb150e-7af7-11db-822e-00000e25108c[/img]Buongiono a tutti Sono Magda Leguleio .Lo so che è complicato averci a che fare (ditelo a me! :'( ) ma purtroppo sta vivendo un momento molto difficile.Vi chiedo solo di comprendere e se potete dategli ragione che altrimenti gli prendono le crisi gli viene la bava alla bocca strabuzza gli occhi e io sono disperata.Vi ringrazio ancora se vorrete capirmi e tante grazie a tutti.
          • Povero Demente scrive:
            Re: la frutta!
            [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
          • Povero Demente scrive:
            Re: la frutta!
            [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
          • Magda Leguleio scrive:
            Re: la frutta!
            [img]http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Immagini/Attualita%20ed%20Esteri/Attualita/2006/11/furio_magda_169x126.jpg?uuid=9fbb150e-7af7-11db-822e-00000e25108c[/img]Buongiono a tutti Sono Magda Leguleio .Lo so che è complicato averci a che fare (ditelo a me! :'( ) ma purtroppo sta vivendo un momento molto difficile.Vi chiedo solo di comprendere e se potete dategli ragione che altrimenti gli prendono le crisi gli viene la bava alla bocca strabuzza gli occhi e io sono disperata.Vi ringrazio ancora se vorrete capirmi e tante grazie a tutti.
Chiudi i commenti