A Pechino l'ufficio antipirati americano

Storico accordo, almeno così viene presentato, tra i due paesi. La Cina promette che questa volta non la farà passar liscia ai pirati, nemmeno a quelli informatici


Pechino – Dopo una giornata di estenuanti trattative, l’alto funzionario del governo americano Carlos Gutierrez è riuscito a strappare un’importante promessa dalla bocca dei diplomatici cinesi: la Cina inizierà a perseguire pesantemente la pirateria in cambio di maggiore cooperazione economica tra le due potenze planetarie. Washington ha fatto pressione per molti mesi, già dall’entrata della Repubblica Popolare Cinese nella WTO , affinché Pechino iniziasse a frenare il mercato parallelo che interessa una incredibile quantità di prodotti americani: dai film di Hollywood fino agli applicativi Microsoft , dalla musica d’autore fino ai libri.

L’ennesima promessa impossibile? Stavolta sembra proprio di no: gli USA apriranno una sezione straordinaria del proprio braccio antipirateria proprio nell’ambasciata di Pechino – una sorta di ufficio che dovrà gestire la collaborazione tra autorità americane e cinesi per stroncare il traffico di materiale piratato.

Secondo Gutierrez, segretario per il Dipartimento del Commercio Americano, con un graduale riassorbimento dei danni provocati dalla pirateria cinese (stimati in oltre 8 miliardi di dollari all’anno), “l’economia americana potrà risollevarsi” e pareggiare finalmente il disavanzo nei confronti della Repubblica Popolare. L’obiettivo di Gutierrez è di arrivare, tramite vari accordi, ad una progressiva apertura totale del mercato informatico (ma non solo) della popolosissima Cina. Infatti, persino aziende come Google e Yahoo! hanno dovuto sottostare alle dure norme del Partito Comunista: qualsiasi azienda estera che operi sul territorio cinese deve avere una partecipazione dello stato.

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, non è altrettanto ottimista: “Dopo questo accordo non ci saranno certamente cambiamenti drastici”, ha dichiarato in una intervista ad Associated Press . Secondo il vertice di Redmond, il 90% del software sui computer cinesi è pirata : un dato che contrasta nettamente con quanto affermato, più volte, dai burocrati di Pechino. In Cina, secondo le fonti ufficiali, il governo è un accanito sostenitore di Linux sia nell’amministrazione pubblica che nelle grandissime aziende statalizzate. Ma nei negozi la quantità di software proprietario piratato e venduto a basso prezzo rimane elevatissima.

Per il momento, sembra che le tensioni tra Repubblica Popolare Cinese e Stati Uniti si siano allentate: il culmine si era avuto negli scorsi giorni, quando le Camere di Washington hanno discusso sulla controversa offerta cinese per l’acquisto di una importante azienda petrolifera americana. “La Cina dovrebbe aprire i mercati come noi stiamo facendo”, conclude Gutierrez – lasciando pensare che le aziende americane sono pronte ad essere travolte dal grande Drago asiatico. Basterà la lotta alla pirateria per porre un freno all’aggressiva espansione economica mandarina?

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Afro-haitiana
    Penoso esempio di mania compulsiva afrocentrica.Da net-dipendenti li voglio trasformare in comunist-dipendenti?Ma che bravi... Hanno trovato un altro metodo di indottrinamento politico.
  • Anonimo scrive:
    ballate ballate...
    I'm a neandertaaalll maan... you're aaa neaandertaaall giiiirl.....ballate che senno' limpiantino sony non sanno come venderlo! :D...Il mercato e' saturo! ....I'm a neanrdetaaaalll maaaan......
  • Anonimo scrive:
    Videodipendenti?
    I videodipendenti sarebbero: "coloro che trascorrono troppe ore in ufficio davanti al computer" ?Se gli amici di Netdipendenza.it mi danno lo stesso stipendio per andarmene a passeggio in campagna, rinuncio volentieri alla mia "videodipendenza"...E poi i videodipendenti sono quei pochi che hanno un contratto, gli altri sono videoCoCoCo... :DFF
  • Anonimo scrive:
    la mia giornata-tipo
    mi alzo, sento ronzare il pc1controllo veloceapro l'occhio destro ora che ci riesconon ci riescovado al cessono, aspetta, un attimo, torno indietroaccendo il pc2vado al cessocaco, tento di aprire l'occhio destroquasi ci riesco, ma con nebbiami vado a lavareriesco finalmente ad aprire con successo l'occhio destromi vestocontrollo se farmi la barbanon ne ho vogliainvidio la mia ragazza che riesce a fare colazione con caffé e brioche di là in cucina, io avrò lo stomaco funzionante tra circa 40 minuti ... purtroppo è un pezzo che non posso sostituire, la mia product-activation-key non funzionerebbe più: non posso sostituire neanche un pezzo, secondo le direttive della casa madre celestialeil secondo pc funziona, lo predispongo per un eventuale mio accesso remoto, ma shields upbacini, coccolette, ciao ciao, si va al lavoroarrivo, funziona tutto? tutti quanti?ok.accendo anche il mio pcwork work work - al pc -fine giornata lavorativatorno a casaspengo il pc2vado al pc1 e cosa ci faccio?ma tu cosa fai sul divano davanti alla tv?e sul divano con la tv spenta non leggi? una rivista? un libro? un album di fotografie di carta?al tavolo da disegno?sulla tela di un quadro?alla chitarra o alla tastiera, al microfono?al bar, oltre a bere , cosa ci fai?beh io lo faccio usando il pcil pc sta li, in casa, come i vestiti mi stanno addosso. non sono un hacker, non sono un esperto ... e non sono appiccicato al pc; gironzolo per casa, cucino, faccio foto in giro, trombo e pomicio, vado al cinema, vado ai concerti, vado a trovare amici e parentima ho - molto spesso - il culo alla sedia, lo sguardo allo schermo e la manina sul mouse.sono vivo e vegeto, alle feste riscuoto un discreto successo proprio con le persone con le quali intendo riscuoterlo o intrattenere rapporti di qualche genereinsomma, sono una persona normale, eppure respiro pc per diverse orette al giorno da tanti, tanti anni
    • Anonimo scrive:
      Re: la tua fine e' molto vicina...
      Re: la tua fine e' molto vicina.....molto probabilmente ti sostituiranno il bios....
  • Anonimo scrive:
    niente lap dance?
    no?!internet è meglio! :p
    • francescor82 scrive:
      Re: niente lap dance?
      - Scritto da: Anonimo
      no?!

      internet è meglio!
      :pBeh, neanche le fanciulle che trovi in internet ti fanno la lap dance... per lo meno non dal vivo. :-(:-D
      • Anonimo scrive:
        Re: niente lap dance?
        - Scritto da: francescor82
        Beh, neanche le fanciulle che trovi in internet
        ti fanno la lap dance... per lo meno non dal
        vivo. :-(
        :-DMa dove vivi
        • francescor82 scrive:
          Re: niente lap dance?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: francescor82

          Beh, neanche le fanciulle che trovi in internet

          ti fanno la lap dance... per lo meno non dal

          vivo. :-(

          :-D

          Ma dove viviMa che commento è???
          • Anonimo scrive:
            Re: niente lap dance?
            google (webcam)
          • francescor82 scrive:
            Re: niente lap dance?
            - Scritto da: Anonimo
            google (webcam)Beh, se per te una webcam è la stessa cosa che "dal vivo"... certo, una webcam ti fa vedere una cosa in diretta, ma una lapdance non è esattamente la stessa cosa se la ballerina è davanti ad un computer piuttosto che sul tuo lap (= grembo) ;-)
  • Anonimo scrive:
    Ma allora Ballmer...
    ..dovrebbe essere guarito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora Ballmer...
      - Scritto da: Anonimo
      ..dovrebbe essere guarito.developers developers developers developers!!!!WHOOOO!COME ON!
      • puntomediatico scrive:
        Re: Ma allora Ballmer...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ..dovrebbe essere guarito.

        developers developers developers developers!!!!

        WHOOOO!
        COME ON!http://bitpuddle.com/ballmer/dancemonkeyboy.mpg
Chiudi i commenti