A proposito di esclusi dall'ADSL

Tra le numerose email giunte in questi giorni in redazione sull'argomento ne proponiamo una con al centro, ancora una volta, i call center
Tra le numerose email giunte in questi giorni in redazione sull'argomento ne proponiamo una con al centro, ancora una volta, i call center

Perugia – Rispetto ai ragazzi della lettera Noi, esclusi dall’ADSL , a me va anche peggio, perchè mi sento preso anche in giro.

E’ da circa un mesetto che l’ADSL è arrivata nel mio paese (in provincia di Perugia, 9.000 anime) ma solo fino, diciamo, in Piazza guardacaso dove c’è il Comune. Come proviamo ad allontanarci di cento metri, il nulla. Figuriamoci nel mio caso che sono “distante” ben 700/800 metri in linea d’aria.
Diciamo che fin qui non c’è da meravigliarsi più di tanto, sappiamo come funzionano queste cose.

La cosa più “assurda” (dal mio punto di vista) mi è capitata la settimana passata, nella quale ben tre persone (una con accento fiorentino, una con accento romano e una con accento milanese a significare più call-center) dell’assistenza Telecom mi hanno chiamato a casa per la stessa cosa, cioè per avvertirmi che “ora anch’io grazie agli sforzi sovrumani di MAMMA Telecom potevo avere una linea ADSL (rullo di tamburi, please) satellitare!”

Primo dubbio lecito: perchè a me hanno chiamato e a mio fratello no, dato che abitiamo nello stesso stabile? Ovvio, perchè io una volta ho controllato la disponibilità dell’ADSL sul mio numero telefonico sul sito di Virgilio e mio fratello no.

Secondo dubbio ancora più lecito: perchè hanno chiesto di parlare direttamente “con la persona in casa che usa il computer per collegarsi ad internet”? Secondo me perchè, benchè io mi colleghi ad Internet con un vetusto 56k ad un numero di Libero, loro (Telecom) stanno “tracciando” la mia chiamata. Ma bravi.

Ma veniamo alla splendida offerta Telecom.

Parlo con il primo che mi attacca la tiritera imparata a memoria: ADSL satellitare 640kb bla bla bla, 50 euro una tantum bla bla bla, 4 centesimi a minuto bla bla bla, deve installare una parabola bla bla bla, “ma se avessi avuto già SKY basta fare una modifica da 5/10 euro per puntare ad un altro satellite”. Terminata la solfa (senza darmi modo, nel frattempo, di poter fare domande): “le interessa?”. Mia risposta: “prima mi informo perchè non mi fido poi le faccio sapere”. OK, arrivederci (circa 5 minuti di tempo).

Intanto domando a destra e a manca, parlo con diverse persone (tra i quali trovo anche ex-utenti Net System) e scopro che non ne vale la pena (per non dire peggio).

Due giorni dopo altra telefonata: una ragazza mi attacca la stessa tiritera, ma la fermo subito; gli dico che già sono stato contattato e che la cosa non mi interessa. Questa subito risentita perchè non gli ho fatto finire la tiritera, mi chiede “perchè la tratto così(?)” e io per tagliare corto, faccio il madornale errore di dare delle spiegazioni: perchè quello che mi ha telefonato la prima volta non è stato “corretto” e non mi ha detto tutti i costi (c’erano da aggiungere 3 euro al mese per il noleggio del modem satellitare), non mi ha parlato degli svantaggi (i 640kb, ovviamente, erano solo teorici, l’upload non sapeva neanche cosa fosse e che non era adatta a quello che più mi interessava: dopo anni di skirmish, finalmente potermi confrontare con altri giocatori on-line). Morale della favola mi ha tenuto circa 15/20 minuti al telefono (speriamo che non l’abbiano addebitata a me) a cercare di convincermi che ero in errore e che non capivo l’opportunità che mi stava dando.

La sera stessa, terza telefonata, ma come il tizio pronuncia le fatidiche parole “ora anche lei….”, sono riuscito ad interromperlo e a ripetergli che non ero interessato bla bla, bla…. Capita l’antifona, tempo 30 secondi abbiamo riagganciato.

Ma gli operatori un database dei contatti non ce l’hanno?

Paolo C.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2004
Link copiato negli appunti