AAA... cercansi manuali di videogiochi

C'è chi colleziona tappi di bottiglia e chi invece sta creando un gigantesco museo digitale dedicato al lato meno conosciuto dell'intrattenimento digitale: i libretti d'istruzione, talvolta decorati in maniera artistica

Roma – Manualetti per videogiochi: opere d’arte o semplici oggetti da collezione? Qualcuno ha pensato che l’importante, dopotutto, è metterli in un museo digitale . Nasce così il Game Manual Archive , un grande progetto collaborativo e non profit nato dall’impegno di videogiocatori sparsi in tutto il mondo. Questo singolare museo si propone di preservare la manualistica dei videogiochi e di consegnarne una versione digitalizzata alle prossime generazioni.

L’archivio è composto da quasi 12 gigabyte di digitalizzazioni, suddivise in categorie: la collezione comprende, ad esempio, i manuali di quasi tutti i videogiochi usciti per le console targate Sega , così come quasi 1.400 libretti d’istruzioni per videogiochi da bar . Tutti i file sono scaricabili tramite BitTorrent e chiunque può apportare il proprio contributo utilizzando un server FTP adibito alla ricezione di nuovi manuali.

Una vera golosità per i cultori dell’intrattenimento digitale, un’occasione per ricostruire la storia del videogioco . Ma anche un curioso percorso artistico a cavallo tra tecnologia, cultura popolare ed innovazione: alcuni manuali riportano infatti illustrazioni e contenuti d’autore , come ad esempio i racconti fantascientifici all’interno dei manualetti della mitica serie Elite , passata alla storia come una delle migliori simulazioni di volo spaziale.

Tutti i file del Game Manual Archive vengono distribuiti gratuitamente, forse in maniera non del tutto legale – il copyright esiste anche per le documentazioni scritte. “Siamo contrari a qualsiasi tipo di watermarking ed altri sistemi di protezione, non facciamo plagio e qualsiasi diffusione avviene unicamente a titolo gratuito e per il bene della storia”, si legge tra le pagine del sito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Non ho capito...
    Si , l'etica di una operazione del genere !!!!Potrei comprarmi le gardenia per la ricerca sul cancro e rivenderle guadagnandoci. Non mi sembra etico.Ma parlare di etica su P.I. e' un assurdo .....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      - Scritto da: Anonimo
      Si , l'etica di una operazione del genere !!!!

      Potrei comprarmi le gardenia per la ricerca sul
      cancro e rivenderle guadagnandoci. Non mi sembra
      etico.

      Ma parlare di etica su P.I. e' un assurdo .....Per questo sei qui, per non parlare di etica.
  • Anonimo scrive:
    I grandi cominciano a piangere...
    poverini... queste grandi catene di supermercati dopo aver letteralmente tagliato fuori i piccoli negozianti in quanto a competitività ora vogliono fare i gradassi e sbraitare contro chi può più di loro! Non credo che un piccolo commerciante se fosse stato tagliato fuori e costretto a chiudere avrebbe ricevuto così tanta attenzione...
  • Anonimo scrive:
    su ebay O_O
    porco zio e io che li gettavo tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: su ebay O_O
      si pero' ad ebay sono bastardi..per il live 8 hanno impedito le aste perche' "era beneficenza" ed invece ora no...due pesi due misure ?
  • Anonimo scrive:
    Uffa.
    Magari nella pubblicita' ti dicono "ti diamo questo" e poi leggi il regolamento e con l'oggetto non ci puoi fare tutto come se fosse tuo. Ogni riferimento ai cellulari, al software e soprattutto ai cd e' del tutto intenzionale.La variante e' OTTOMILIARDI di SMS a solo un euro** da usarsi entro dopodomani.Al posto di avere i laureati in economia che si studiano i modi per inchiappettare meglio l'utonto mi piacerebbe avere ditte che ti dicono: paghi tot e hai questo. Niente offerte, niente condizioni, niente caos.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uffa.

      La variante e' OTTOMILIARDI di SMS a solo un euro*
      * da usarsi entro dopodomani.A questa variante la risposta ideale sarebbe, riuscire a progttare un sistema automatizzato di invio sms e farli partire tutti entro la data decisa
    • Anonimo scrive:
      Re: Uffa.
      - Scritto da: Anonimo
      Magari nella pubblicita' ti dicono "ti diamo
      questo" e poi leggi il regolamento e con
      l'oggetto non ci puoi fare tutto come se fosse
      tuo. Ogni riferimento ai cellulari, al software e
      soprattutto ai cd e' del tutto intenzionale.

      La variante e' OTTOMILIARDI di SMS a solo un euro*
      * da usarsi entro dopodomani.

      Al posto di avere i laureati in economia che si
      studiano i modi per inchiappettare meglio
      l'utonto mi piacerebbe avere ditte che ti dicono:
      paghi tot e hai questo. Niente offerte, niente
      condizioni, niente caos.No dopo intaseresti la rete e ti darebbero dello spammer !!!!! e il rallentamento lo paghi tu....
    • Anonimo scrive:
      Re: Uffa.
      PARLI GRATIS CON TUTTI!"Gratis" però poi significa una quota mensile + una giornaliera!Ma che vocabolario hanno le compagnie telefoniche?Mi ricorda 1984 di George Orwell dove cambiavano il significato delle parole (e inventavano parole nuove con contrazioni e sigle, come fanno oggi i marketoids).
  • Anonimo scrive:
    Re: Non ho capito...
    forse speravano che qualcuno non li utilizzasse ?   :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      - Scritto da: Anonimo
      forse speravano che qualcuno non li utilizzasse ?
      :DESATTO !!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      Sicuramente avranno messo in budget una certa cifra da devolvere, stimando che (sparo a caso), magari solo il 30% degli utenti li avrebbe usati e il resto li avrebbe buttati via...e la vendita via ebay gli farà sballare i conti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      SCIENZIATO !
  • Anonimo scrive:
    Non ho capito...
    ammetto la mia ignoranza.Se Tesco ha rilasciato, per esempio, 1 milione di voucher, in cambio di 10 euro di spesa cadauno, ha anche messo in preventivo che dei 10 milioni incassati ne dovrà devolvere 1 in beneficienza.Che ora i possessori dei voucher abbiano deciso i venderserli, sempre 1 milione dovrà dara in beneficienza Tesco... cosa cambia ???Mi son perso qualcosa ?
Chiudi i commenti