Accessibilità, arriva la proposta di legge

Accessibilità, arriva la proposta di legge

Presentato un progetto che stabilisce il diritto all'accesso alle risorse telematiche per i disabili. Previste sanzioni fino a 3.000 euro per chi non provvede
Presentato un progetto che stabilisce il diritto all'accesso alle risorse telematiche per i disabili. Previste sanzioni fino a 3.000 euro per chi non provvede


Roma – A firma dei due deputati di Forza Italia Antonio Palmieri e Cesare Campa, è stata presentata ieri una proposta di legge che intende rendere un diritto l’accessibilità alle risorse informatiche pubbliche e di pubblica utilità da parte dei disabili.

La proposta, illustrata nel corso del convegno IWA “Internet: un diritto per tutti” che si è tenuto a Venezia, al primo articolo fa esplicito riferimento agli standard di accessibilità varati dal World Wide Web Consortium .

Nei successivi articoli, in totale sono otto, viene definito cosa debba intendersi per risorse “info-telematiche” pubbliche e di pubblica utilità, quali siano gli obblighi per le amministrazioni nella realizzazione dei siti internet e quali gli strumenti per agevolare l’integrazione del lavoratore disabile attraverso le tecnologie assistive.

L’articolato, oltre a richiedere una vigilanza ministeriale e sostegno economico per le iniziative volte a questo scopo, prevede anche sanzioni da 500 a 3.000 euro per le aziende e le amministrazioni che non si adeguino.

L’intera proposta è pubblicata sul sito dell’associazione dei webmaster IWA, qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 12 2002
Link copiato negli appunti