Accessibilità web, il docente è Diodati

Nel seminario si presenteranno le più efficaci metodologie per progettare in maniera accessibile per il web

Roma – Sviluppare per un web accessibile, declinare l’uso di tecnologie assistive per fare fronte alle esigenze degli utenti, redigere testi e progettare contenuti accessibili. Questi alcuni degli argomenti che l’ esperto di accessibilità Michele Diodati affronterà nell’ambito del seminario “Accessibilità: metodi e problemi”.

Nel corso del seminario si analizzeranno diversi approcci metodologici alla progettazione accessibile. Per questo motivo l’invito a partecipare è rivolto in particolare a coloro che abbiano un minimo di familiarità con HTML, XHTML, CSS e JavaScript.

L’evento si svolgerà il 12 dicembre a Roma, presso l’aula magna dell’Istituto Europeo di Design, in via Giovanni Branca 122.

Maggiori informazioni riguardo al seminario e riguardo alle modalità di iscrizione sono disponibili sulla pagina dedicata .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nello Gala scrive:
    Aridagglie con i troll anti tutto!
    Vorrei citare solo una frase dell'articolo, che lunga la dice su come sia di parte"Firefox non è abbastanza influente per proporre alternative agli standard o alle estensioni forniti agli utenti da Microsoft"Ci sono estensioni gratuite su explorer ma non sono paragonabili con quelle a pagamento e entrambe le categorie sono ridicolizzate da quelle per firefox...Alternative agli standard...Sono deficiente io o un browser deve adeguarsi agli standard, cosa che il panda fa ma explorer no, o chi dice una castroneria del genere?Mah la verità è che su microsoft non si può parlare male, che chi usa i suoi programmi pezzottati si inka..a!Sfido tutti quelli che nelle discussioni precedenti hanno preso le difese di Ms a dimostrarmi di non aver mai installato un software Ms pezzotto o con codice di attivazione preso in ufficio o da qualche altra parte senza averlo pagato (furto mi sembra si chiami questa "cosa"...)Solo chi davvero ha software originale Ms può davvero glorificarlo, perché ha speso fior di euro e almeno diamogli lo sfizio di sfogarsi dicendo che ha fatto un buon acquisto, che diamine!Vista docet....1 giga di ram non basta....Qualsiasi altro S.o., Xp, Apple o linux con un giga vola e consuma meno corrente!
    • Jupiter scrive:
      Re: Aridagglie con i troll anti tutto!
      - Scritto da: Nello Gala
      Vorrei citare solo una frase dell'articolo, che
      lunga la dice su come sia di
      parte
      è un virgolettato (troll4)
  • Diego scrive:
    Correzione..
    Sul discorso "finchè windows è preinstallato".In italia non è cosi.Come dimostra una sentenza in cui un utente si è fatto rimborsare del costo di windows preinstallato perchè non gli interessava.Intanto Dell comincia a vendere PC con preinstallato Linux.Comunque la vittoria di windoz l'hanno decretata gli utenti. Finchè la gente è troppo pigra per imparare a usare una command line (che una volta era passaggio obbligato per configurare decentemente pure windows), finchè anche a scuola ti danno windows in pasto e nelle società si usa quasi esclusivamente il mondo MS di certo le cose non cambieranno.Ma è comunque un cane che si morde la coda. Io come azienda, se devo scegliere un sistema, scelgo windows perchè tutti lo conoscono e non devo formare il personale quando gli metto il pc in mano.
    • krane scrive:
      Re: Correzione..
      - Scritto da: Diego
      Sul discorso "finchè windows è preinstallato".
      In italia non è cosi.
      Come dimostra una sentenza in cui un utente si è
      fatto rimborsare del costo di windows
      preinstallato perchè non gli interessava.
      Intanto Dell comincia a vendere PC con
      preinstallato Linux.
      Comunque la vittoria di windoz l'hanno decretata
      gli utenti. Finchè la gente è troppo pigra per
      imparare a usare una command line (che una volta
      era passaggio obbligato per configurare
      decentemente pure windows), finchè anche a scuola
      ti danno windows in pasto e nelle società si usa
      quasi esclusivamente il mondo MS di certo le cose
      non cambieranno.Quello che descrivi si chiama monopolio
      Ma è comunque un cane che si morde la coda. Io
      come azienda, se devo scegliere un sistema,
      scelgo windows perchè tutti lo conoscono e non
      devo formare il personale quando gli metto il pc
      in mano.Anvedi come e' stato furbo bill !!! Te ne rendi conto adesso ?
      • ask scrive:
        Re: Correzione..
        - Scritto da: krane

        Ma è comunque un cane che si morde la coda. Io

        come azienda, se devo scegliere un sistema,

        scelgo windows perchè tutti lo conoscono e non

        devo formare il personale quando gli metto il
        pc

        in mano.

        Anvedi come e' stato furbo bill !!! Te ne rendi
        conto adesso
        ?ma smettila dai... in aziende gli impiegati devono conoscere il software applicativo, il sistema operativo in questo caso non conta moltoè incredibile come i vostri pensieri stiano completamente fuori da ogni ragionamento terra terra, penso seriamente che siete solo un'orda di studenti figli di papà
        • Guybrush scrive:
          Re: Correzione..
          In questi anni ho lavorato come sistemista (vabbe'... factotum informatico/telefonico con prevalenza di sistemista) e capitava spesso che arrivassero persone "impreviste" che necessitavano di una postazione in grado di leggere documenti office, navigare su internet e vedere la posta elettronica via web.All'uopo ho messo a punto quattro potentissimi portatili ARMADA E500 (PIII 800, 128mb ram) con fedora installato sopra, mozilla, open office e pucchiacche varie.Icone, pulsanti e sfondi sono tutti "simil Windows", le macchine si collegano al dominio e montano regolarmente i dischi di rete in base alle policy relative a chi si connette.Insomma, a parte l'icona del menu' avvio ci sono poche differenze "visive".L'esperimento mi ha portato a dare a questi utenti imprevisti gli armada di cui sopra, i quali hanno fatto login, hanno lavorato, navigato, letto la posta e infine chiesto da dove si spegneva il PC perche' non trovavano il link giusto dal menu' avvio.4 PC riciclati, risparmio totale per l'azienda pari a circa 3000 eur (il costo di 4 postazioni nuove meno il tempo che ci ho dedicato), che magari e' una puzza per un'azienda che fattura 1000 volte e rotti di piu', ma comunque una risposta concreta alla domanda "chiedetelo a chi l'ha provato".GT
    • rockroll scrive:
      Re: Correzione..
      - Scritto da: Diego
      Sul discorso "finchè windows è preinstallato".
      In italia non è cosi.
      Come dimostra una sentenza in cui un utente si è
      fatto rimborsare del costo di windows
      preinstallato perchè non gli
      interessava.

      ..........Veramente avevo puntualizzato come segue:
      sistema preinstallato
      pressochè inevitabile per chi non è
      sufficientemente smaliziato.Per evitarlo devi essere sufficientemente smaliziato, quindi far parte di una ristretta minoranza, in grado di installarsi ed utilizzare sistemi alternativi e comunque disposta a perseguire la pratica di rimborso anche a costo di adire a vie legali... Tale minoranza è tale perchè "il cane si morde la coda", come tu stesso hai affermato, e non certo per demerito dei sistemi alternativi. Adesso dimmi che gli altri SO sono in grado di concorrere alla pari...
    • FDG scrive:
      Re: Correzione..
      - Scritto da: Diego
      Comunque la vittoria di windoz l'hanno decretata
      gli utenti. Finchè la gente è troppo pigra per
      imparare a usare una command line...Ma cosa c'entra la command line? Perché un sistema alternativo a windows dovrebbe costringerti ad usare la command line?
    • swok scrive:
      Re: Correzione..
      - Scritto da: Diego
      Intanto Dell comincia a vendere PC con
      preinstallato
      Linux.c'e solo un problema, linux non lo vuole nessuno, manco gratis
      • enneci scrive:
        Re: Correzione..
        - Scritto da: swok
        - Scritto da: Diego


        Intanto Dell comincia a vendere PC con

        preinstallato

        Linux.

        c'e solo un problema, linux non lo vuole nessuno,
        manco
        gratisSbagliato, l'ho messo a molti miei amici in quanto stufi di essere infestati di virus e troiate varie..Hanno accettato di provare Linux... e sono rimasti particolarmente impressionati dalla reattività e dalla produttività..Non venire a dirmi che "io non mi sono mai preso un virus" xche ci credo, pure io non beccavo virus, basta un po di attenzione, però calcola che in giro l'80% sono utonti quindi windows è la soluzione peggiore!
      • A O scrive:
        Re: Correzione..
        - Scritto da: swok
        - Scritto da: Diego


        Intanto Dell comincia a vendere PC con

        preinstallato

        Linux.

        c'e solo un problema, linux non lo vuole nessuno,
        manco
        gratisio uso solo GNU/Linuxma se ti può fare piacere sono disposto a usare anche M$ Window$, a patto che mi paghi tu le licenze) s.o. e applicativi) più 10 euro all'ora per risarcirmi dal disgusto...
  • FDG scrive:
    Su una cosa sono daccordo
    Explorer è una palla al piede e limita le potenzialità della piattaforma web. Ogni qual volta ci si trova a dover decidere quanto sfruttare delle tecnologie che il web potenzialmente mette a disposizione, ci si deve necessariamente confrontare con i limiti posti dal browser più diffuso, cioè IE. Ad esempio CDF, XHTML, SVG, tecnologie supportate da Firefox (ancora di più con la versione 3) non possono essere utilizzate per il web. IE fa finta di supportare XHTML, manco sa cosa sia SVG (uno standard w3c), figuriamoci gestire documenti composti come da standard CDF; definire vostri namespace sperando che IE li ignori è un'utopia. L'unico caso in cui mi sono trovato a poter sfruttare queste tecnologie è stato per lo sviluppo di una web application ad uso interno, cioè in cui ci si poteva permettere di dire al cliente di non utilizzare IE e di sostituirlo con browser più moderni, tipo FF.
    • FinalCut scrive:
      Re: Su una cosa sono daccordo
      - Scritto da: FDG
      Explorer è una palla al piede e limita le
      potenzialità della piattaforma web. Ogni qual
      volta ci si trova a dover decidere quanto
      sfruttare delle tecnologie che il web
      potenzialmente mette a disposizione, ci si deve
      necessariamente confrontare con i limiti posti
      dal browser più diffuso, cioè IE. Ad esempio CDF,
      XHTML, SVG, tecnologie supportate da Firefox
      (ancora di più con la versione 3) non possono
      essere utilizzate per il web. IE fa finta di
      supportare XHTML, manco sa cosa sia SVG (uno
      standard w3c), figuriamoci gestire documenti
      composti come da standard CDF; definire vostri
      namespace sperando che IE li ignori è un'utopia.
      L'unico caso in cui mi sono trovato a poter
      sfruttare queste tecnologie è stato per lo
      sviluppo di una web application ad uso interno,
      cioè in cui ci si poteva permettere di dire al
      cliente di non utilizzare IE e di sostituirlo con
      browser più moderni, tipo
      FF.Ragiona, perché M$ si è lanciata con tutta la sua potenza contro Netscape al tempo?Se non ci fosse stato Explorer a frenare il web in questi ultimi 6 anni oggi probabilmente non esisterebbe più "M$ Office" e nemmeno (forse) Microsoft...Non è un caso che il Web sia "rinato" da quando esiste Firefox(linux)(apple)
      • Lulu scrive:
        Re: Su una cosa sono daccordo

        Se non ci fosse stato Explorer a frenare il web
        in questi ultimi 6 anni oggi probabilmente non
        esisterebbe più "M$ Office" e nemmeno (forse)
        Microsoft...
        Quoto sul problema di IE e del web strozzato.Non quoto sul legame con M$ Office.....l'alternativa a Office esiste gia' e si chiama Open Office. Penso che IE c'entri poco a riguardo, e se ti riferisci agli applicativi tipo Google Docs....io ogni tanto li uso ma giusto per fare cose semplicissime, devo ammettere che sono lontani anni luce dall'Office MS.Non credo molti si mettano a scrivere bilanci aziendali da 15-20 sheets su google.Credo che la guerra su Office non sia cosi banale, infomma open office e' ottimo, e' compatibile al 99%, e' gratis....eppure la gente preferisce spendere 3-400 euro per MS Office, perche'?? BOOOOOOSecondo me e' che MS Office ora e' ancora il migliore pacchetto in circolazione, per scalzare un monopolista ci vuole intanto un prodotto migliore (vedi MAcOsX con Windows, piano piano ci sta riuscendo), ma con 1 prodotto peggiore e' una battaglia persa, e per adesso prodotti veramente migliori non ne vedo.
        • FinalCut scrive:
          Re: Su una cosa sono daccordo

          Quoto sul problema di IE e del web strozzato.

          Non quoto sul legame con M$
          Office.....l'alternativa a Office esiste gia' e
          si chiama Open Office.Stai paragonando con quello che c'è oggi e non quello che "avrebbe potuto essere", dai una letta qui:http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q2.07/12C0979F-82C7-4952-898A-55051A2D3897.htmlA Threat To Microsofts Desktop Monopoly.Oggi un applicativo come Google Maps sul web è una cosa normale, avrebbe potuto esserlo anche nel 1995 (banda a parte) se tanto mi da tanto oggi avremmo potuto avere applicazioni web degne di questo nome.Pensa solo se la IBM avesse iniziato a vendere un webserver per LAN aziendali dove collegandoti avresti potuto usare applicativi come office ma con costi di gestione e licenze ridicoli.(linux)(apple)
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Su una cosa sono daccordo
            - Scritto da: FinalCut
            Pensa solo se la IBM avesse iniziato a vendere un
            webserver per LAN aziendali dove collegandoti
            avresti potuto usare applicativi come office ma
            con costi di gestione e licenze
            ridicoli.L'ha fatto... ma nessuno ha comprato. C'erano i componenti Lotus per Java. E OS/2 for eBusiness, un server fatto apposta per le applicazioni web. E IBM spingeva Netscape come browser (era fornito anche con le ultime versioni di OS/2 desktop dove sostituiva Web Explorer). IBM ha praticamente inventato anche gli application server Java (il WebSphere 0.9 era incorporato in OS/2 for eBusiness). Tutto questo era presente anche su AIX.
          • Services Pack scrive:
            Re: Su una cosa sono daccordo

            Pensa solo se la IBM avesse iniziato a vendere un
            webserver per LAN aziendali dove collegandoti
            avresti potuto usare applicativi come office ma
            con costi di gestione e licenze
            ridicoli.

            (linux)(apple)MMMMM non mi convince, intanto non so la IBM che conosci tu ma quella ceh conosco io non va molto d'accordo con "costi ridicoli".E poi ripeto, OpenOffice e' GRATIS, per privati e aziende, GRATIS nessun costo, non paghi ne' M$ ne' IBM....maglio di cosi' che ci puo' essere......eppure non decolla.
        • enneci scrive:
          Re: Su una cosa sono daccordo
          Ti posso assicurare che la maggiorparte dei miei clienti usa Office M$ pirata, in quanto poco flessibile a soluzioni open.Dico... neanche la soddisfazione di provarlo... che schifo..Altro che spendere 3-400 euro... fosse vero andrebbe bene, ma pirata proprio no..
      • fony scrive:
        Re: Su una cosa sono daccordo
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: FDG

        Explorer è una palla al piede e limita le

        potenzialità della piattaforma web. Ogni qual

        volta ci si trova a dover decidere quanto

        sfruttare delle tecnologie che il web

        potenzialmente mette a disposizione, ci si deve

        necessariamente confrontare con i limiti posti

        dal browser più diffuso, cioè IE. Ad esempio
        CDF,

        XHTML, SVG, tecnologie supportate da Firefox

        (ancora di più con la versione 3) non possono

        essere utilizzate per il web. IE fa finta di

        supportare XHTML, manco sa cosa sia SVG (uno

        standard w3c), figuriamoci gestire documenti

        composti come da standard CDF; definire vostri

        namespace sperando che IE li ignori è un'utopia.

        L'unico caso in cui mi sono trovato a poter

        sfruttare queste tecnologie è stato per lo

        sviluppo di una web application ad uso interno,

        cioè in cui ci si poteva permettere di dire al

        cliente di non utilizzare IE e di sostituirlo
        con

        browser più moderni, tipo

        FF.


        Ragiona, perché M$ si è lanciata con tutta la sua
        potenza contro Netscape al
        tempo?tanto per curiosità... ma cosa gli ha fatto microsoft a netscape?come mai firefox cresce?hai mai ragionato con un cervello?
        • FinalCut scrive:
          Re: Su una cosa sono daccordo




          Ragiona, perché M$ si è lanciata con tutta la
          sua

          potenza contro Netscape al

          tempo?

          tanto per curiosità... ma cosa gli ha fatto
          microsoft a
          netscape?
          http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q2.07/12C0979F-82C7-4952-898A-55051A2D3897.htmlLeggiti i capitoli:The Rise of Netscape: 1993 - 1996.A Threat To Microsofts Desktop Monopoly.Microsoft Enters the Browser Market: 1995 - 2001.Netscape Hoist With Its Own Petard: 1997-1998.
          come mai firefox cresce?The Web Browser Renaissance: Firefox and Safari.http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q2.07/44123EA6-4742-4C36-B73E-4DB1E767D138.htmlperché si tratta proprio di Rinascimento Informatico in questi anni!ovviamente se hai una tua versione dei fatti migliore che spieghi quello che è successo padronissimo di raccontarla...io quel periodo l'ho vissuto, Netscape 1.0 me lo ricordo bene... mi ricordo che ogni nuovo Netscape (2.0 - 3.0) nasceva un nuovo Web, poi le cose si sono fermate alla 4.0 quando ha vinto Explorer.
          hai mai ragionato con un cervello?io si, tutti i giorni, e tu?(linux)(apple)
    • pippo75 scrive:
      Re: Su una cosa sono daccordo
      - Scritto da: FDG
      Explorer è una palla al piede e limita le
      potenzialità della piattaforma web. e cosa c'entra Exdlorer con internet?intendi dire al limite "Interdet Explosion".
      necessariamente confrontare con i limiti posti
      dal browser più diffuso, cioè IE. Ad esempio CDF,
      XHTML, SVG, tecnologie supportate da Firefox
      (ancora di più con la versione 3) non possono
      essere utilizzate per il web. Se IE e' avanzato uccide la concorrenza, se e' arretrato uccide il WEB.Vuoi usare queste cose che IE non sopporta, bene installa un browser completo.Ma windows non si e' diffuso perche' era il SO piu' copiato del mondo? Si dice che MS ha permesso questo per diffondere il suo prodotto, quindi la preinstallazione non c'entra.
  • soulista scrive:
    La soluzione? un consorzio...
    (o anche più consorzi...)Sono i produttori hardware ad avere in mano la soluzione: sono loro che consentono a microsoft di avere la posizione dominante... compri un computer? ti becchi windows per forza!Se alcuni produttori hardware unissero i loro sforzi per sviluppare una piattaforma basata su UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente semplice da usare e compatbile, probabilmente intaccherebbero pesantemente il monopolio di microsoft in questo ambito e porterebbero un discreto sconvolgimento nel mondo dell'informatica...
    • enneci scrive:
      Re: La soluzione? un consorzio...
      - Scritto da: soulista
      (o anche più consorzi...)
      Sono i produttori hardware ad avere in mano la
      soluzione: sono loro che consentono a microsoft
      di avere la posizione dominante... compri un
      computer? ti becchi windows per
      forza!
      Se alcuni produttori hardware unissero i loro
      sforzi per sviluppare una piattaforma basata su
      UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente
      semplice da usare e compatbile, probabilmente
      intaccherebbero pesantemente il monopolio di
      microsoft in questo ambito e porterebbero un
      discreto sconvolgimento nel mondo
      dell'informatica...Confermo... finchè ci sarà l'imposizione assoluta di winzoz sui pc non potrà cambiare granché... anche se ne ho visti molti nell'ultimo periodo che si sono veramente rotti le palle...
    • krane scrive:
      Re: La soluzione? un consorzio...
      - Scritto da: soulista
      (o anche più consorzi...)
      Sono i produttori hardware ad avere in mano la
      soluzione: sono loro che consentono a microsoft
      di avere la posizione dominante... compri un
      computer? ti becchi windows per forza!
      Se alcuni produttori hardware unissero i loro
      sforzi per sviluppare una piattaforma basata su
      UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente
      semplice da usare e compatbile, probabilmente
      intaccherebbero pesantemente il monopolio di
      microsoft in questo ambito e porterebbero un
      discreto sconvolgimento nel mondo
      dell'informatica...Benissimo, e il primo che ci prova scoprira' che il suo hw su windows andra' male: secondo te chi rischia ? Chi puo' permetterselo ?Non ricordate piu' quanto vendette in meno Intel quando ci fu' il baco che non consentiva di installare '89 su certi processori intel oltre i 400Mhz ?
    • squares scrive:
      Re: La soluzione? un consorzio...
      - Scritto da: soulista
      (o anche più consorzi...)
      Sono i produttori hardware ad avere in mano la
      soluzione: sono loro che consentono a microsoft
      di avere la posizione dominante... compri un
      computer? ti becchi windows per
      forza!
      Se alcuni produttori hardware unissero i loro
      sforzi per sviluppare una piattaforma basata su
      UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente
      semplice da usare e compatbile, probabilmente
      intaccherebbero pesantemente il monopolio di
      microsoft in questo ambito e porterebbero un
      discreto sconvolgimento nel mondo
      dell'informatica...la colpa di microsoft quindi è quella di essere diventata leader sul mercato... e i produttori di hardware dovrebbero unirsi per combattere il male?ahahahahh... povera generazione fallita e rimbambita!oltretutto mi sembra che i sistemi operativi alternativi e gratis non manchino, ergo non è colpa di redmond che windows va così forte
      • rockroll scrive:
        Re: La soluzione? un consorzio...
        - Scritto da: squares
        - Scritto da: soulista

        (o anche più consorzi...)

        Sono i produttori hardware ad avere in mano la

        soluzione: sono loro che consentono a microsoft

        di avere la posizione dominante... compri un

        computer? ti becchi windows per

        forza!

        Se alcuni produttori hardware unissero i loro

        sforzi per sviluppare una piattaforma basata su

        UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente

        semplice da usare e compatbile, probabilmente

        intaccherebbero pesantemente il monopolio di

        microsoft in questo ambito e porterebbero un

        discreto sconvolgimento nel mondo

        dell'informatica...

        la colpa di microsoft quindi è quella di essere
        diventata leader sul mercato... e i produttori di
        hardware dovrebbero unirsi per combattere il
        male?

        ahahahahh... povera generazione fallita e
        rimbambita!

        oltretutto mi sembra che i sistemi operativi
        alternativi e gratis non manchino, ergo non è
        colpa di redmond che windows va così
        fortePremetto che una persona educata discute ed espone il suo punto di vista senza insultare pesantemente il prossimo..., cosa che oltretutto rendo molto meno credibili le sue affermazioni di parte.Vediamo ora di correggere quanto hai affermato: La colpa di Microsoft è quella di essere diventata leader sul mercato con comportamenti a dir poco discutibili tesi a costituire un monopolio di fatto... ma obiettivamente a combattere questo tipo di condizionamento imposto non dovrebbe essere un cartello di produttori HW, che per loro natura devono essere neutri e super partes, e comunque il più possibile compatibili con tutti gli attori software. E' vero che i sistemi operativi alternativi e magari gratis non mancano, ma finchè saremo stretti nella morsa del sistema preinstallato pressochè inevitabile per chi non è sufficientemente smaliziato (questa è la realtà), non potranno mai concorrere ad armi pari su un mercato così pesantemente condizionato... Ergo, non è merito di Redmond se Windows andava così forte (dico andava anzichè va, perchè la gente non è più tanto stupida, e gli utenti ex utonti, specie dopo il flop di Vista, cominciano a capire le cose).
        • Basta con le bruttologi e comuniste scrive:
          Re: La soluzione? un consorzio...


          la colpa di microsoft quindi è quella di essere

          diventata leader sul mercato...Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo uno standard) e si arricchisce questo debe diventare una colpa. E' un merito.
          • krane scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste


            la colpa di microsoft quindi è quella di
            essere


            diventata leader sul mercato...
            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd
            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo
            uno standard) e si arricchisce questo debe
            diventare una colpa. E' un merito.Bhe, se la mettiamo su questo piano allora anche Al Capone ha avuto il merito di portare l'alcool in posti dove il cattivo governo lo proibiva, inoltre aveva il merito di liberare lo stato di diversi agenti di polizia che avevano il difetto di non lasciarsi corrompere.
          • grond scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste



            la colpa di microsoft quindi è quella di

            essere



            diventata leader sul mercato...

            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd

            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo

            uno standard) e si arricchisce questo debe

            diventare una colpa. E' un merito.

            Bhe, se la mettiamo su questo piano allora anche
            Al Capone ha avuto il merito di portare l'alcool
            in posti dove il cattivo governo lo proibiva,
            inoltre aveva il merito di liberare lo stato di
            diversi agenti di polizia che avevano il difetto
            di non lasciarsi
            corrompere.in effetti è sempre difficile distinguere il male dal bene, mettiamola così: il godimento è un bene, la sofferenza è un male
          • Non authenticat scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: grond
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Basta con le bruttologi e
            comuniste




            la colpa di microsoft quindi è quella di


            essere




            diventata leader sul mercato...


            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd


            qualcuno fa del bene per il mercato
            (stabilendo


            uno standard) e si arricchisce questo debe


            diventare una colpa. E' un merito.



            Bhe, se la mettiamo su questo piano allora anche

            Al Capone ha avuto il merito di portare l'alcool

            in posti dove il cattivo governo lo proibiva,

            inoltre aveva il merito di liberare lo stato di

            diversi agenti di polizia che avevano il difetto

            di non lasciarsi

            corrompere.

            in effetti è sempre difficile distinguere il male
            dal bene, mettiamola così: il godimento è un
            bene, la sofferenza è un
            maleMa "vaccaboia!" che genio che sei!Pensa te come è lontano il tempo in cui la "filosofia" di Andy Luotto (BBuono e Nobbuono) sembrava una esilarante satira nei programmi di Arbore!Genio! :|
          • Uby scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste


            la colpa di microsoft quindi è quella di
            essere


            diventata leader sul mercato...
            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd
            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo
            uno standard) e si arricchisce questo debe
            diventare una colpa. E' un
            merito.Ma di quali standard parli?Gli standard VERI esistono e son quelli ISO (che MS ignora il più delle volte).Ha IMPOSTO i propri standard-fuori-standard, che peraltro può rispettare solo lei!MS non è il male, tutt'altro.Di cose buone ne ha fatte, ma tra queste non si possono considerare "gli standard".Crearsi i propri standard ed imporli al mercato (quando ne esistono di ufficiali) è scorretto.Raggiungere una posizione di quasi monopolio tramite "metodi discutibili" è scorretto.Ecco qual è la colpa di MS imho.
          • rebus scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste



            la colpa di microsoft quindi è quella di

            essere



            diventata leader sul mercato...

            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd

            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo

            uno standard) e si arricchisce questo debe

            diventare una colpa. E' un

            merito.

            Ma di quali standard parli?
            Gli standard VERI esistono e son quelli ISO (che
            MS ignora il più delle
            volte).
            Ha IMPOSTO i propri standard-fuori-standard, che
            peraltro può rispettare solo
            lei!

            MS non è il male, tutt'altro.
            Di cose buone ne ha fatte, ma tra queste non si
            possono considerare "gli
            standard".
            Crearsi i propri standard ed imporli al mercato
            (quando ne esistono di ufficiali) è
            scorretto.
            Raggiungere una posizione di quasi monopolio
            tramite "metodi discutibili" è
            scorretto.

            Ecco qual è la colpa di MS imho.per microsoft è più ufficiale di tante stupide associazioni parassite finanziate coi soldi pubblici
          • Uby scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: rebus
            per microsoft è più ufficiale di tante stupide
            associazioni parassite finanziate coi soldi
            pubbliciStai parlando degli standard ISO?Quello che cerca disperatamente di avere per OOXML?
          • enneci scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste



            la colpa di microsoft quindi è quella di

            essere



            diventata leader sul mercato...

            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd

            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo

            uno standard) e si arricchisce questo debe

            diventare una colpa. E' un

            merito.

            Ma di quali standard parli?
            Gli standard VERI esistono e son quelli ISO (che
            MS ignora il più delle
            volte).
            Ha IMPOSTO i propri standard-fuori-standard, che
            peraltro può rispettare solo
            lei!

            MS non è il male, tutt'altro.
            Di cose buone ne ha fatte, ma tra queste non si
            possono considerare "gli
            standard".
            Crearsi i propri standard ed imporli al mercato
            (quando ne esistono di ufficiali) è
            scorretto.
            Raggiungere una posizione di quasi monopolio
            tramite "metodi discutibili" è
            scorretto.

            Ecco qual è la colpa di MS imho.Lascia perdere lo fanno apposta...Lo sanno tutti che M$ gioca sporco (tranne i suoi schiav..ehm dipendenti)
          • Rob scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...

            Ha IMPOSTO i propri standard-fuori-standard, che
            peraltro può rispettare solo
            lei!Non ha imposto. Ha creato. E il mercato ha accettato.Guarda la Real. Aveva un mercato enorme. Poi crea un player penoso per la sua pesantezza e gli utenti si sono gettati su altro (winamp, wmp, qt...).
            Crearsi i propri standard ed imporli al mercato
            (quando ne esistono di ufficiali) è
            scorretto.E su quale base sarebbe scorretto?Svegliati domani e imponi il tuo standard.Se riuscirai a farlo, buon per te. E peggio per chi ha ideato l'altro standard. Di scorretto non c'è nulla.Lo standard non è quello scritto nelle iso (e le altre), ma quello che è più diffuso nel mercato.Come ragioni tu, siccome c'è lo standard dvd, nessuno dovrebbe ideare l'hd-dvd e se qualuno crea l'hd-dvd, nessuno deve creare il blue-ray.Le innovazioni sono sempre qualcosa di nuovo rispetto all'attuale. E per questo è contro, ameno in parte, lo standard.Col tuo modo di parlare risulti contro l'innovazione e il cambiamento: sei retrogrado e nemmeno te ne accorgi.
          • Uby scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Rob
            Non ha imposto. Ha creato. E il mercato ha
            accettato.
            Guarda la Real. Aveva un mercato enorme. Poi crea
            un player penoso per la sua pesantezza e gli
            utenti si sono gettati su altro (winamp, wmp,
            qt...).Il mercato ha subito, in quanto la MS ha una posizione dominante, di quasi monopolio.Detto questo, il tuo ragionamento sarebbe plausibile parlando dei formati fino ad office 2003. Ma con il 2007, per quale motivo ha introdotto un nuovo formato quando c'era una specifica ISO ben precisa già bella e pronta?
            E su quale base sarebbe scorretto?
            Svegliati domani e imponi il tuo standard.
            Se riuscirai a farlo, buon per te. E peggio per
            chi ha ideato l'altro standard. Di scorretto non
            c'è
            nulla.Come sopra: se uno standard non c'è ancora il ragionamento non fa una piega. Ma quando uno standard c'è già andrebbe rispettato.È come se tu, che detieni il 90% del mercato delle schede wifi, ti svegli una mattina e decidi che lo standard 802.11 ti crea troppa concorrenza, così ne crei uno tuo (che solo tu sei in grado di supportare completamente) e lo diffondi con le tue reti. In questo modo tagli fuori la concorrenza.Ecco perchè è scorretto.
            Lo standard non è quello scritto nelle iso (e le
            altre), ma quello che è più diffuso nel
            mercato.No, lo standard è proprio quello ISO. Altrimenti non si campa...
            Come ragioni tu, siccome c'è lo standard dvd,
            nessuno dovrebbe ideare l'hd-dvd e se qualuno
            crea l'hd-dvd, nessuno deve creare il
            blue-ray.Infatti non esiste uno standard per l'HD. Non ho nulla contro il fatto che MS cerchi di diffondere HD-DVD, anzi per quanto mi riguarda lo preferisco al BD.
            Le innovazioni sono sempre qualcosa di nuovo
            rispetto all'attuale. E per questo è contro,
            ameno in parte, lo
            standard.Appunto, innovazione, non qualcosa per cui già esiste uno standard ed è adottato da tutti.
            Col tuo modo di parlare risulti contro
            l'innovazione e il cambiamento: sei retrogrado e
            nemmeno te ne
            accorgi.Si, sono retrogrado... :SSe esiste uno standard ISO un motivo ci sarà, no?Evidentemente non hai mai avuto problemi di compatibilità, ne riparliamo quando non potrai leggere un maledetto docx e dovrai spendere tanti bei eurini per comprare Office 2007 ;)
          • pippo75 scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...

            Non ha imposto. Ha creato. E il mercato ha
            accettato.
            Guarda la Real. Aveva un mercato enorme. Poi crea
            un player penoso per la sua pesantezza e gli
            utenti si sono gettati su altro (winamp, wmp,
            qt...).ricordo che c'e' stato un periodo che mi rifiutavo di uasre NetScape solo per la presenza di RealPlayer, se non ricordo male si poteva anche non installare, ma per protesta ( mia personale ) non lo usavo.Poi sono passato a FireFox ( non aveva il RealPlayer ), ora uso Opera.
          • diegoitaliait scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste


            la colpa di microsoft quindi è quella di
            essere


            diventata leader sul mercato...
            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd
            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo
            uno standard) e si arricchisce questo debe
            diventare una colpa. E' un
            merito.Mi spiace ma veramente non capisco la logico della tua affermazione.Se mi dici che un prodotto è diventato uno standard imponendosi sugl'altri per le sue qualità e capacità imprenditoriali es: (Java, Google, MP3)Mi stà bene.Ma MS non è diventata leader per avere un ottimo prodotto (Mac os X, o linux sono nettamente superiori), Ms è diventata leader solo perchè ha barato (ma alla grande) e non sono io a dirlo, comune mortale, ma enti, nazioni ecc.. che hanno sanzionato e condannato l'operato di MS.Che poi tu pensi che sia una virtu saper barare e sconfiggere i propri avversari con tecniche discutibili perchè alla fine vince il più forte. questa è un'altra cosa. Molto diversa da essere un bravo imprenditore con un prodotto ottimo
          • posity scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Basta con le bruttologi e comuniste


            la colpa di microsoft quindi è quella di
            essere


            diventata leader sul mercato...
            Il merito, non la colpa. Chissà perché qnd
            qualcuno fa del bene per il mercato (stabilendo
            uno standard) e si arricchisce questo debe
            diventare una colpa. E' un
            merito.l'attribuzione del senso di colpa in filosofia viene sempre associata a preti e comunistisebbene possano sembrare diametralmente opposti, hanno in comune la religione: nei preti si chiama cristianesimo, nei comunisti si chiama ideologial'arma più forte per proliferare e nel proselitismo sociale è proprio il "senso di colpa", l'attribuire il senso di colpa agli altri è il metodo usato dai deboli per uccidere i migliori, i più forti, senza tuttavia essere accusati di malignitàma ora tutti questi preti e ideologisti moderni stanno per essere smascherati... è solo questione di tempo
        • diegoitaliait scrive:
          Re: La soluzione? un consorzio...
          - Scritto da: rockroll
          - Scritto da: squares

          - Scritto da: soulista


          (o anche più consorzi...)


          Sono i produttori hardware ad avere in mano la


          soluzione: sono loro che consentono a
          microsoft


          di avere la posizione dominante... compri un


          computer? ti becchi windows per


          forza!


          Se alcuni produttori hardware unissero i loro


          sforzi per sviluppare una piattaforma basata
          su


          UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente


          semplice da usare e compatbile, probabilmente


          intaccherebbero pesantemente il monopolio di


          microsoft in questo ambito e porterebbero un


          discreto sconvolgimento nel mondo


          dell'informatica...



          la colpa di microsoft quindi è quella di essere

          diventata leader sul mercato... e i produttori
          di

          hardware dovrebbero unirsi per combattere il

          male?



          ahahahahh... povera generazione fallita e

          rimbambita!



          oltretutto mi sembra che i sistemi operativi

          alternativi e gratis non manchino, ergo non è

          colpa di redmond che windows va così

          forte

          Premetto che una persona educata discute ed
          espone il suo punto di vista senza insultare
          pesantemente il prossimo..., cosa che oltretutto
          rendo molto meno credibili le sue affermazioni di
          parte.

          Vediamo ora di correggere quanto hai affermato:

          La colpa di Microsoft è quella di essere
          diventata leader sul mercato con comportamenti a
          dir poco discutibili tesi a costituire un
          monopolio di fatto... ma obiettivamente a
          combattere questo tipo di condizionamento imposto
          non dovrebbe essere un cartello di produttori HW,
          che per loro natura devono essere neutri e super
          partes, e comunque il più possibile compatibili
          con tutti gli attori software.


          E' vero che i sistemi operativi alternativi e
          magari gratis non mancano, ma finchè saremo
          stretti nella morsa del sistema preinstallato
          pressochè inevitabile per chi non è
          sufficientemente smaliziato (questa è la realtà),
          non potranno mai concorrere ad armi pari su un
          mercato così pesantemente condizionato...

          Ergo, non è merito di Redmond se Windows andava
          così forte (dico andava anzichè va, perchè la
          gente non è più tanto stupida, e gli utenti ex
          utonti, specie dopo il flop di Vista, cominciano
          a capire le
          cose).Quoto in piano le tua affermazioni, soprattutto per quanto riguarda il rispetto delle idee altrui, questo lo ritengo il minimo sindacale.
        • squares scrive:
          Re: La soluzione? un consorzio...
          - Scritto da: rockroll
          La colpa di Microsoft è quella di essere
          diventata leader sul mercato con comportamenti a
          dir poco discutibili tesi a costituire un
          monopolio di fatto... ma cosa stai dicendo...?ti faccio un riepilogo degli ultimi 20 anni1) Microsoft fa importanti accordi con IBM, si quota in borsa e bill diventa ricco2) Microsoft piazza sul mercato un prodotto nuovo, user friendly... il prodotto che tutti cercavano, windows 953) Windows sta dentro il 90% dei computer al mondo4) Microsoft non può più decidere cosa mettere dentro il suo sistema operativo (in quanto è troppo diffuso) altrimenti la commissione europea si arrabbiaIn poche parole microsoft è vittima del suo stesso successo.Noi come comuni mortali dobbiamo fare i nostri interessi, ok, costringiamo microsoft a non mettere quello che vuole nel suo sistema operativo... ma abbiamo anche la maturità per affermare che in fondo in fondo questo è solo il prezzo del successo, (e non il diavolo come dicevano i preti del medioevo)
          • enneci scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: squares
            - Scritto da: rockroll


            La colpa di Microsoft è quella di essere

            diventata leader sul mercato con comportamenti a

            dir poco discutibili tesi a costituire un

            monopolio di fatto...

            ma cosa stai dicendo...?

            ti faccio un riepilogo degli ultimi 20 anni

            1) Microsoft fa importanti accordi con IBM, si
            quota in borsa e bill diventa
            ricco

            2) Microsoft piazza sul mercato un prodotto
            nuovo, user friendly... il prodotto che tutti
            cercavano, windows
            95

            3) Windows sta dentro il 90% dei computer al mondo

            4) Microsoft non può più decidere cosa mettere
            dentro il suo sistema operativo (in quanto è
            troppo diffuso) altrimenti la commissione europea
            si
            arrabbia

            In poche parole microsoft è vittima del suo
            stesso
            successo.

            Noi come comuni mortali dobbiamo fare i nostri
            interessi, ok, costringiamo microsoft a non
            mettere quello che vuole nel suo sistema
            operativo... ma abbiamo anche la maturità per
            affermare che in fondo in fondo questo è solo il
            prezzo del successo, (e non il diavolo come
            dicevano i preti del
            medioevo)Visto che sicuramente hai studiato su "get the facts", ti faccio solo il punto seguendo la storia VERA:1) Microsoft truffa IBM, gli vende un prodotto che ha acquistato a costo quasi 0 da uno studente, e lo ha rimarchiato come MS-DOS.2) Microsoft viene a scoprire che la Apple ha messo a punto un nuovo calcolatore, chiamato Macintosh, con interfaccia grafica (sviluppata da XEROX) e mouse, ci collabora ed esce sul mercato per primo rubando il progetto alla apple in modo a dir poco scorretto.3) Windows viene diffuso incentivando la pirateria, risultato = windows sul 90% dei PC4) Finalmente qualcuno si accorge dei giochi sporchi e inizia a fargli il culo per concorrenza sleale.5) Esce Vista, la gente lo prova e corre in bagno a sboccare... dopodiché formatta e passa a Linux6) Microsoft si inventa brevetti su cose che non ha fatto, ma che probabilmente ha rubato e rimarchiato, ma ne esce sconfitta7) Bill G@tes attualmente è il 7° uomo piu ricco al mondo, Steeve Jobs diventa il capolista...finalmente la tanto attesa rivincita?In poche parole hai detto una marea di boiate.Se lavori in M$ e adotti la loro tecnica di "mentire anche di fronte all'evidenza" ti capisco, vieni pagato per questo, però almeno ammettilo..
          • rockroll scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            Squares, volevo risponderti punto per punto, ma vedo che ci hanno già pensato gli altri, e pur mantenendosi ni limiti della correttezza non hanno avuto peli sulla lingua...Mi spiace per te, perchè io avrei infierito di meno (non mi diverte sparare sulla Croce Rossa).
        • Lillo scrive:
          Re: La soluzione? un consorzio...
          Sto usando Vista, gli sto dando un'occhiata più approfondita prima di decidere se piallarlo totalmente o lasciarlo su una partizione sua.Intanto è peggio del peggiore bloatware!! Un Core 2 Duo 5500 con 1G di ram viene semplicemente ammazzato. La luce del disco lampeggia di continuo e il sistema non è per nulla reattivo.Poi non ho ben capito cosa ci sia in una directory sotto Windows la winsxs da pesare da sola 5GB.Il sistema da solo con giusto 2 utility installate si mangia ben 10G di hard disk!E' poco reattivo e fa lavorare e quindi scaldare la CPU che su un portatile significa poca utonomia e soprattutto scalda parecchio tutto il notebook.E' mia intenzione far girare Windows in una macchina virtuale ma non questo Vista, lo piallo è metto XP per quelle 2-3 volte che dovesse servirmi.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            - Scritto da: Lillo
            Sto usando Vista, gli sto dando un'occhiata più
            approfondita prima di decidere se piallarlo
            totalmente o lasciarlo su una partizione
            sua.Sei sicuramente prevenuto e di parte ma cercherò di dare una risposta tecnica ad alcune tue osservazioni senza battute polemiche (a parte questa). ;)
            Intanto è peggio del peggiore bloatware!! Un Core
            2 Duo 5500 con 1G di ram viene semplicemente
            ammazzato. La luce del disco lampeggia di
            continuo e il sistema non è per nulla
            reattivo.Se non è fatto male (ci sono anche quelli) un sistema del genere con una scheda video (con propria memoria però) dovrebbe avere prestazioni decenti per un lavoro di ufficio. Ma tieni presente che hai una macchina minimale. Più RAM sarebbe indicata. Tieni presente poi che i primi giorni il sistema indicizza i contenuto e impara come lo usi in modo da essere più reattivo in seguito. A volte è bene anche aggiornare il BIOS.
            Poi non ho ben capito cosa ci sia in una
            directory sotto Windows la winsxs da pesare da
            sola
            5GB.Se non ricordo male Windows Side By Side (SxS) è una directory che contiene le vecchie versioni delle DLL di sistema (e altri file) usate dagli applicativi. In pratica il sistema copia le DLL usate dagli applicativi quando si installa un aggiornamento per impedire che la nuova DLL sovrascriva la versione già installata. Quando un programma va in esecuzione il sistema riconosce quale versione di DLL serve e la linka al programma stesso. C'è anche in XP penso.
            Il sistema da solo con giusto 2 utility
            installate si mangia ben 10G di hard
            disk!In realtà è installato tutto ma non è attivato nulla. Infatti se attivi elementi ulteriori (ad esempio l'IIS) non ti chiede il DVD.
            E' poco reattivo e fa lavorare e quindi scaldare
            la CPU che su un portatile significa poca
            utonomia e soprattutto scalda parecchio tutto il
            notebook.Questo potrebbe essere dovuto agli aggiustamenti iniziali. O alla poca RAM. Sempre che la macchina non faccia schifo (ho visto macchine piccole e vecchie girare meglio di mostri recentissimi). Ci sono dei tool molto interessanti compresi nel sistema operativo che ti permettono di capire cosa non va.
            E' mia intenzione far girare Windows in una
            macchina virtuale ma non questo Vista, lo piallo
            è metto XP per quelle 2-3 volte che dovesse
            servirmi.Dalla mia esperienza Vista non mi sembra molto adatto ad una macchina virtuale. Può dare il meglio di sè solo sfruttando l'hardware direttamente (specialmente con quello recente) e le macchine virtuali di solito propongono un hardware emulato abbastanza limitato. E' meglio che metti XP. E, anche qui e in ogni caso, ti consiglio più RAM.
          • Mechano scrive:
            Re: La soluzione? un consorzio...
            Poi Vista ti tratta da stupido esattamente come e quanto MacOSX. Senza contare la pesantezza e la scarsa reattività.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 dicembre 2007 16.54-----------------------------------------------------------
      • Lillo scrive:
        Re: La soluzione? un consorzio...
        Ma tu lo sai come c'è diventata M$ leader di mercato?Con ricatti, truffe, abusi, tangenti e conrruzione.Tutto documentato nei suoi processi. E' un'azienda pluricondannata e pluripregiudicata.
        • pippo75 scrive:
          Re: La soluzione? un consorzio...
          - Scritto da: Lillo
          Ma tu lo sai come c'è diventata M$ leader di
          mercato?Ha vendotuo quello che i clienti volevano, potevo al tempo costruirmi un PC e richiedere una licenza di Apple MacOS?Diciamo nel 1993.
          Con ricatti, truffe, abusi, tangenti e
          conrruzione.considerando che era una ditta di dimensione modesta, sono sicuro che ha cominciato ricattando IBM.Mi dici, tra il 1989 e il 1993 quante ditte che producevano OS vendevano la licenza di rivendita a cani e porci?- Commodore, manco parlarne.- Apple, come no.- BeOS, era gia' nata?- Os/2 Richieste HW troppo elevate, driver assenti.- DrDos, fino ad un certo punto ha retto, poi anche la sola scusa che non supportava HD di grandi dimensioni, poi la Versione 6 era molto peggiorata.Io con DrDos, visto che non sapevo che non funzionava, usavo tranquillamente anche windows.- Ms, basta che pagavi poi ti vendevano tutte le licenze che volevi.
          Tutto documentato nei suoi processi. E'
          un'azienda pluricondannata e
          pluripregiudicata.In America ci sono ditte condannate perche' sulla lavatrice non hanno scritto che i gatti non si devono lavare con quel mezzo.
    • pippo75 scrive:
      Re: La soluzione? un consorzio...

      Sono i produttori hardware ad avere in mano la
      soluzione: sono loro che consentono a microsoft
      di avere la posizione dominante... compri un
      computer? ti becchi windows per
      forza!trovaci un'altra soluzione commerciale valida e ti verranno dietro.
      Se alcuni produttori hardware unissero i loro
      sforzi per sviluppare una piattaforma basata su
      UniX,provaci, vedrai 1000 persone, tutte divise.Ci vorrebbe un pastore forte che guidi il gregge.
      come ha fatto Apple, che sia finalmente
      semplice da usare e compatbile,Apple ha saputo essere una "guida" per molti.In quanti hanno chiesto ad Apple di rivendere le licenze di OsX, non ha accettato, quindi restiamo con MS.Sembra che qualcuno cominci interessarsi ad Ubuntu, vedremo come continuano le cose.
      probabilmente
      intaccherebbero pesantemente il monopolio di
      microsoft in questo ambito e porterebbero un
      discreto sconvolgimento nel mondo
      dell'informatica...Sono quasi 20 anni che si parla di questo, fai un po te.Fino a quando non ci sara' un valido motivo per fare questo consorzio resteremo con MS.
    • A O scrive:
      Re: La soluzione? un consorzio...
      - Scritto da: soulista
      (o anche più consorzi...)
      Sono i produttori hardware ad avere in mano la
      soluzione: sono loro che consentono a microsoft
      di avere la posizione dominante... compri un
      computer? ti becchi windows per
      forza!
      Se alcuni produttori hardware unissero i loro
      sforzi per sviluppare una piattaforma basata su
      UniX, come ha fatto Apple, che sia finalmente
      semplice da usare e compatbile, probabilmente
      intaccherebbero pesantemente il monopolio di
      microsoft in questo ambito e porterebbero un
      discreto sconvolgimento nel mondo
      dell'informatica...questa purtroppo è solo un'illusione!il consorzio già c'è (1): e ci sono dentro tutte le multinazionali produttori di hw e di sw... e tutti ci guadagnano a mani basse! perché mai i produttori hw dovrebbero mettersi contro i propri interessi?(1) un esempio (ovviamente negativo)?guarda che fanno:https://www.trustedcomputinggroup.org/home/e guarda chi sono:https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/
Chiudi i commenti