Accuse su Yahoo per il suo Messenger

Botta e risposta tra un celebre blogger e il portalone americano su cosa avviene nei PC degli utenti quando aggiornano Yahoo Messenger all'ultima versione

Roma – Dirty Tactics : le chiama così Andy Beal, esperto di internet marketing e noto blogger. Si riferisce a Yahoo che, a suo dire, quando spinge gli utenti del proprio sistema di instant messaging ad aggiornare il software non dice loro cosa in realtà avviene sui propri computer.

Secondo Beal, infatti, l’update all’ultima versione del Messenger comporterebbe anche il download di Internet Explorer 7, il browser di casa Microsoft, un’eventualità però negata da Yahoo a poche ore dalla pubblicazione del primo post sull’argomento di Beal. Yahoo non ha però negato che, una volta aggiornato Yahoo Messenger, il browser di default nel sistema sia Internet Explorer (nella versione installata sul PC dell’utente), la pagina principale del browser diventi la home page di Yahoo e il motore di ricerca preferito integrato al browser divenga Yahoo.

A tirar fuori la questione è stato inizialmente Jarrod Hunt di TextLink Brokers , secondo cui l’utente semplicemente non verrebbe informato dei cambiamenti in arrivo con la nuova release del messenger.

Né calmano gli animi le osservazioni della portavoce di Yahoo, Terrell Karlsten, che a Beal avrebbe anche spiegato come quanto avviene con l’upgrade sia del tutto normale e di come tutti seguano le stesse strategie. SearchEngineWatch ci mette del suo arrivando persino a parlare di tattiche black hat da parte di Yahoo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mi domando...
    Dunque, anch'io ammiro tantissimo Gandhi.Tuttavia mi domando chi decide chi è giusto poter prendere in giro e chi no?ad esempio su Gesù non hano fatto un sacco di satira? e i film di Monty Python?E Maometto non è possibile prenderlo in giro? ma perche?E Mussolini o Hitler?e Bush e Berlusconi?e il PAPA?secondo me se si puo prendere in giro x si deve poter prendere in giro chiunque
    • Anonimo scrive:
      Re: mi domando...
      Infatti sono tutti presi continuamente per i fondelli tranne il citato Maometto, il che ha causato qualche centinaio di morti....perchè l'Islam significa amore e perdono :O :O....non penso qualcuno brucerà qualche ambasciata per il mahatma...e comunque immagino anche chi può avere avuto l'idea di prendere in giro un uomo come Gandhi (ovvero gli stessi che poi prendono in mano le armi se offendi il loro profeta del caz**)
    • Anonimo scrive:
      Re: mi domando...

      ad esempio su Gesù non hano fatto un sacco di
      satira? e i film di Monty
      Python?Gesù ha il senso dell'umorismo (a differenza dei preti) e ama moltissimo i Monty Python.
  • Anonimo scrive:
    Sono curioso...
    ...di vedere cosa accadrà (perché accadrà) nel momento in cui youtube conterrà materiale esplicitamente pro o contro islam...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono curioso...
      - Scritto da:
      ...di vedere cosa accadrà (perché accadrà) nel
      momento in cui youtube conterrà materiale
      esplicitamente pro o contro
      islam...O materiale esplicitamente pro o contro l'olocausto...
  • Anonimo scrive:
    In Italia accadrà qualcosa di simile?
    http://www.youtube.com/watch?v=F1ya4Ei4BAI :| :| :| :|
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia accadrà qualcosa di simile
      È una figata :)
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia accadrà qualcosa di simile
        - Scritto da:
        È una figata :)De gustibus, l'ho guardato dato che sono decisamente anticlericale, pero', a parte l'idea carina del dubbing audio del suo primo discorso, ho solamente trovato una serie di sconnesse bestemmie: non ci trovo niente di figo.Preferisco la satira, vedi Luttazzi o Sabina Guzzanti & Co.e tra l'altro non ci trovo niente di spiritoso pure nel video del comico che fa finta di essere ghandi, benny hill show era molto piu' divertente, huuuuuuu ora mi viene in mente, chissa' se si trovano i suoi video su you tube!!!!!insomma, il tuo post in tema con l'articolo, l'articolo in tema con il mood che avvolge questo forum e questo quotidiano.....
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia accadrà qualcosa di simile

          insomma, il tuo post in tema con l'articolo,
          l'articolo in tema con il mood che avvolge questo
          forum e questo
          quotidiano.....ma per favore ...
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia accadrà qualcosa di simile
      x il papa no ma quando rifaranno lo spot del parmiggiano con prodi vestito da mortadella...
  • Anonimo scrive:
    ancora una volta
    si dimostra come non ci sia limite alla stupidità umanabuona notte
    • CoreDump scrive:
      Re: ancora una volta
      - Scritto da:
      si dimostra come non ci sia limite alla stupidità
      umana
      buona nottee dimostra pure come valga la solita regola dell'occhio non vede e cuore non duole, notte ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: ancora una volta
        sono della stessa idea. A me dispiace molto questo video che prende in giro Gandhi, una persona per cui nutro massimo rispetto.Ma in ogni caso mi basta non guardarlo e metterlo nella mia lista nera......finese a qualcuno piace che lo guardi pure, non lo giudichero' per questo... me ne frego proprio altamente :Dr
        • Marcoski scrive:
          Re: ancora una volta

          se a qualcuno piace che lo guardi pure, non lo
          giudichero' per questo... me ne frego proprio
          altamente
          :DCosì è troppo facile.Anche nella filosofia di autoregolamentazione della rete ci sono dei limiti. Perchè se non ci mettiamo dei limiti si rischia di perdere il rispetto verso la diversità e verso lo scambio interculturale di cui internet dovrebbe essere primo veicolatore. Al Queda lo usa per le sue minaccia fasulle, gli USA e tutti gli stati occidentali ormai lo usano quasi come strumento di propaganda emanando leggi e dictat che cercano di limitare le nostre libertà e di aumentare le forme di controllo, gli scemi come il comico Americano lo usano per insultare il padre fondatore di una nazione.Ovviamente nel mio caso personale quel video mi infastidisce, ma il problema è che tra il video del ragazzo down picchiato, che offende i valori più basilari dell' uomo, e qusto caso il video offende i valori di una nazione e visto che lo "scherzo" è stato fatto da un comico che con quella nazione ormai non centra nulla, allora il problema non è più di autoregolamentazione della rete. Perchè come a me quel video possa far ridere ci sono più di 500 milioni di persone che vedendo quel video si sentono offesi nei loro valori di cittadini indiani. Quindi fa bene il governo indiano ad interessarsi della faccenda e ad attivarsi per cancellare il video.
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora una volta
            - Scritto da: Marcoski

            se a qualcuno piace che lo guardi pure, non lo

            giudichero' per questo... me ne frego proprio

            altamente

            :D

            Così è troppo facile.
            Anche nella filosofia di autoregolamentazione
            della rete ci sono dei limiti. Perchè se non ci
            mettiamo dei limiti si rischia di perdere il
            rispetto verso la diversità e verso lo scambio
            interculturale di cui internet dovrebbe essere
            primo veicolatore.

            Al Queda lo usa per le sue minaccia fasulle, gli
            USA e tutti gli stati occidentali ormai lo usano
            quasi come strumento di propaganda emanando leggi
            e dictat che cercano di limitare le nostre
            libertà e di aumentare le forme di controllo,
            gli scemi come il comico Americano lo usano per
            insultare il padre fondatore di una
            nazione.

            Ovviamente nel mio caso personale quel video mi
            infastidisce, ma il problema è che tra il video
            del ragazzo down picchiato, che offende i valori
            più basilari dell' uomo, e qusto caso il video
            offende i valori di una nazione e visto che lo
            "scherzo" è stato fatto da un comico che con
            quella nazione ormai non centra nulla, allora il
            problema non è più di autoregolamentazione della
            rete. Perchè come a me quel video possa far
            ridere ci sono più di 500 milioni di persone che
            vedendo quel video si sentono offesi nei loro
            valori di cittadini indiani. Quindi fa bene il
            governo indiano ad interessarsi della faccenda e
            ad attivarsi per cancellare il
            video.Bravo! Riduciamo Internet a un bel mezzo politically correct e noioso come la tivvù
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora una volta

            Bravo! Riduciamo Internet a un bel mezzo
            politically correct e noioso come la
            tivvùLo dici come se fosse una brutta cosa.In realtà, ridimensionare internet è un'idea il cui tempo è finalmente arrivato.
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora una volta

            Così è troppo facile.
            Anche nella filosofia di autoregolamentazione
            della rete ci sono dei limiti. Perchè se non ci
            mettiamo dei limiti si rischia di perdere il
            rispetto verso la diversità e verso lo scambio
            interculturale di cui internet dovrebbe essere
            primo veicolatore.ma ti rendi conto di che azzo dici? il rispetto verso le infinite varieta' della diversita' ha proprio bisogno di non essere limitato.Ti serviva una sola auotrisposta che non hai trovato nel tuo cervellino:.ambiare .anale, .oglionazzo!
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora una volta
            A me dà fastidio il tuo modo di pensare, quindi, in qualità di funzionario del ministero dell'amore, rappresentativo della Giusta Morale Pubblica, il tuo post viene censurato e sostituito con contenuto più appropriato.
Chiudi i commenti