Accuse su Yahoo per il suo Messenger

Botta e risposta tra un celebre blogger e il portalone americano su cosa avviene nei PC degli utenti quando aggiornano Yahoo Messenger all'ultima versione
Botta e risposta tra un celebre blogger e il portalone americano su cosa avviene nei PC degli utenti quando aggiornano Yahoo Messenger all'ultima versione

Dirty Tactics : le chiama così Andy Beal, esperto di internet marketing e noto blogger. Si riferisce a Yahoo che, a suo dire, quando spinge gli utenti del proprio sistema di instant messaging ad aggiornare il software non dice loro cosa in realtà avviene sui propri computer.

Secondo Beal, infatti, l’update all’ultima versione del Messenger comporterebbe anche il download di Internet Explorer 7, il browser di casa Microsoft, un’eventualità però negata da Yahoo a poche ore dalla pubblicazione del primo post sull’argomento di Beal. Yahoo non ha però negato che, una volta aggiornato Yahoo Messenger, il browser di default nel sistema sia Internet Explorer (nella versione installata sul PC dell’utente), la pagina principale del browser diventi la home page di Yahoo e il motore di ricerca preferito integrato al browser divenga Yahoo.

A tirar fuori la questione è stato inizialmente Jarrod Hunt di TextLink Brokers , secondo cui l’utente semplicemente non verrebbe informato dei cambiamenti in arrivo con la nuova release del messenger.

Né calmano gli animi le osservazioni della portavoce di Yahoo, Terrell Karlsten, che a Beal avrebbe anche spiegato come quanto avviene con l’upgrade sia del tutto normale e di come tutti seguano le stesse strategie. SearchEngineWatch ci mette del suo arrivando persino a parlare di tattiche black hat da parte di Yahoo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 01 2007
Link copiato negli appunti