Activa 32K si fa in euro

Omnitel Vodafone presenta la prima offerta sul mercato nella nuova divisa


Roma – Si chiama Omnitel Ricaricabile Activa 32K ed è la prima scheda ricaricabile ad avere di listino un prezzo in euro.

Al costo di 40 euro (77.451 lire) è possibile quindi diventare clienti Omnitel potendo contare su 20 euro di traffico prepagato. Si tratta di un’offerta più conveniente che in passato quando per diventare clienti della compagnia telefonica era necessario acquistare una carta da 100mila lire che offriva 50mila lire di traffico incluse.

Le ricariche sono invece disponibili come sempre, in tagli da 20, 50 o 100mila lire di traffico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E mio fratello ?
    All'epoca ancora non esistevano i videogiochi eppure ...
  • Anonimo scrive:
    Ma si vede qualche ebreo nel gioco?
    Non l'ho ancora provato ma ci metto la mano sul fuoc...ehm ma scommetto che non c'è.Eppure mi torna in mente la demo del gioco max payne dove ad un certo punto si trovano delle bottiglie molotov(?) e poco più avanti dei tossici nel bagno.....bhè non ho resistito alla tentazione di eliminarli con questo strumento (ho provato anche in altri modi comunque).Di solito però non vado in giro emulando queste azioni nella realtà.Cordialmente.Carmelo Carchedi
  • Anonimo scrive:
    W repubblica
    [MODE STERMINIO NERD ON][MODE MASSIMA POTENZA ON][MODE TROLL ON]SOLO I NERD SI POSSONO INCAZZARE PER QUESTO ARTICOLO BAHABAHABAHAANDATE A SPASSO INVECE DI RINCOGLIONIRVI SULLAPLAYSTATION.[SHUTDOWN]
    • Anonimo scrive:
      Re: W repubblica
      - Scritto da: Barbone
      [MODE STERMINIO NERD ON]
      [MODE MASSIMA POTENZA ON]
      [MODE TROLL ON]ROTFL!Hai dimenticato[Mode Lamer ON]
  • Anonimo scrive:
    Re: Repubblica Down
    perchè conosci qualche media che analizza le cose con obbietività????fammi un qualche esempio ..... sarò felice di smentirti
  • Anonimo scrive:


    sia esso uno scopone scientifico:!
    Adorabile sei :-)muaaamuaaamuaaaa
  • Anonimo scrive:
    USA: Incostituzionale censurare videogiochi
    http://www.starnews.com/article.php?legalfees04.html,news
  • Anonimo scrive:
    Avete mai giocato con i soldatini?
    ..o avuto la passione per i modellini di plastica?io la puzza di lager la sento venire proprio da chi demonizza e porta un sentimento comune come fosse una bandiera, o un'insegna, i lagher sono nella testa della gente che scieglie l'ignoranza come condizione esistenziale, ci sarebbe molto da dire.
  • Anonimo scrive:
    Il calcio ha provocato piu' morti!!!
    Sicuramente ha provocato piu' morti, con le violenze degli stadi. Altro che Unreal Tournament e Quake3, dove la carne macinata e' tutta una finzione, e chi ci gioca lo sa, quelli degli stadi invece sono morti veri, e nessuno dice niente.Colpa dei genitori se fanno giocare i loro bambini a quake3 a meno di 16 anni, ovvio che diventano dei delinquenti. Credo che i produttori di videogame non abbiano nessuna colpa.E' come se si pretendesse di non produrre piu' armi perche' fanno male. Ovvio se dai in mano una pistola a un bambino che fa male. Ma se la tiene un carabiniere potrebbe anche salvarti la pelle. E' solo un mezzo il videogioco, gli effetti che ha sull'utente dipende da come e chi lo utilizza. Sui sistemi operativi Microsoft manca ancora totalmente il concetto di multiutente, i permessi di esecuzione non esistono. Invece se ci fossero si potrebbe controllare chi e chi non gioca a certi giochi...
  • Anonimo scrive:
    W la guerra
    Lasciamo stare questi giochi nazistiDai che giochiamo a War Laden.Dobbiamo pilotare i bombardieri americani sull'Afghanistan e sganciare quante piu' bombe possibili per riuscire a uccidere Bin Laden, cosa che ti da un milione di punti. Ogni civile morto ti fa perdere un punto, quindi devi stare attento a come sganci le bombe.Ah, dimenticavo, se vuoi puoi anche comandare le truppe di terra e minare tutta Tora Bora. Devi essere molto tattico pero' perche' ogni gamba o braccio o occhio di un bambino afgano ti fa perdere 5 centesimi di punto. In ogni caso puoi rifarti col ruolo di portavoce cosi' se alla televisione convinci quei coglioni che la guardano che hai fottuto cinque luogotenenti di Al Qaeda senza mai nemmeno averli visti guadagni 10.000 punti.Dai che bello che giochiamo a un gioco di gierra moderno!E poi e' anche educativo perche' combatti dalla parte del bene contro il male!E chi se ne fotte dei giochi nazisti!
  • Anonimo scrive:
    chi si ricorda di treblinka ?
    gioco che usci' (mezzo clandestino) circa 15 anni fa ...non vi dico che cos'era il gioco vi dico solo chequello era VERAMENTE da brivido ( in senso negativo)altro che ste cazzate di repubblica
  • Anonimo scrive:
    ma cercatevi un hobby....
    scusatemi ma.... se avete dei figli/zii/mariti ecc. che giocando ad un videogioco poi si sentono cosi' eccitati da andare in giro ad accettare la gente, non e' colpa del videogioco.... e colpa dei vostri figli zii mariti che sono dei deficienti! mi sembra ci sia una bella differenza tra fare il cattivo in un gioco e andarlo a fare in giro nella realta'.se certa gente lo fa, e' perche' non e' gente sana di mente, questo a causa di una educazione mediocre di genitori "moderni" che tentano di essere amici dei loro figli non insegnandogli in realta' nulla della vita vera, di mariti traumatizzati dal lavoro o stupidi, ignoranti o semplicemente inconsapevoli.se volete dare la colpa a qualcuno, diamocela ognuno a noi stessi, perche' e' sempre colpa nostra se succedono disgrazie.... raramente degli altri.e' facile pensare che sia un oggetto a fare diventare la gente maniaci stupratori ecc, in realta' solo le persone e le imposizioni della societa' hanno questa capacita'.e' comodo dare la colpa ad un oggetto e a chi lo ha costruito, perche' questo permette al resto della gente (che non programma videogiochi = la massa) di sentirsi innocente e purificarsi la anima.se chi programma e pensa i vodeogiochi ha colpa, e probabilmente la ha, essa non e' piu' grave di tutte quelle persone che speculano sui godimenti umani, e annovererei tra questi chi produce droga, prostituzione, ma anche sigarette, tabacco, alcool, gestisce luna park, discoteke, sale da ballo, da te' e da caffe', armi da fuoco che non sono affatto illegali.nessuno nella vita comune darebbe la colpa a una bottiglia di vino per le violenze di un alcolizzato.nessuno metterebbe in prigione chi la ha prodotta.il problema e' sempre quello: finche' una persona si puo' sentire esterna ad un certo tipo di abitudini, proprio perche' non ne fa parte, si permette di avere giudizi ridicoli per chiunque abbia una esperienza piu' grande della sua.io spero che certa gente non decida mai di avere figli perche', nel caso tentasse, credo li educherebbe in maniera maldestra.come puoi definire una educazione che decolpevolizza il proprio figlio della sua malaeducazione(se fallisce il figlio, pure fallisce il genitore che lo educo', necessario quindi trovare capro espiatorio) per colpevolizzare i mezzi che il figlio ha usato? io ho sempre guardato mazinga da piccolo; non mi sono mai, per questo, lanciato fuori dalla finestra.questo dimostra che o sono terribilmente intelligente, oppure che c'e' gente veramente fuori dal mondo, che educa i figli senza spiegargli la differenza tra la realta' e la animazione.d'altra parte, basta guardare i genitori che questi figli hanno: molto spesso la stupidita' del figlio e' simile a quella del padre e quindi, in fin dei conti, si puo' dire che i genitori hanno insegnato tutto quello che potevano ai figli e segue che neppure loro! hanno colpa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Repubblica Down
    Ben detto! Il vizietto di Repubblica è da sempre quello di straparlare di vari argomenti politicizzando tutto. Per cui se esiste un minimo appiglio Repubblica lo sfrutta. Non dimentichiamo che comunque la matrice è notoriamente di sinistra, e cosa c'è di più globalizzante che Internet??Ciauz!!Semaforo infiammato...
  • Anonimo scrive:
    Ma l'avete giocato o no?
    Premetto che io ammetto di non aver ancora provato il multiplayer, ma nella versione mono tutto ci vedo tranne che esaltazione del nazismo.La storia è tutta incentrata su un tema "paranormale", con la divisione delle SS preposta allo studio dello stesso e il loro tentativo di creare una legione di non morti ai loro ordini... la grafica è molto evocativa e suggerisce perfettamente il periodo storico (almeno all'inizio, poi quando arrivano gli zombies...) Il gioco è molto meno violento di Soldier of fortune.Bastano due svastiche per sollevare un vespaio!Solito motivo: non si sa che cosa scrivere e allora si fanno polemiche inutili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma l'avete giocato o no?
      Spero che se gli alieni esistono non vengano mai sulla terra... poi chi glie lo spiega che quello che appare sui videogiochi attuali non è odio razziale.....Repubblica...mi fai un po' pena...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma l'avete giocato o no?
        gli alieni son gia' sulla terra: saranno mica normali quelli che vedono odio e razzismo e violenza ovunque.... e poi per essere piu' sicuri si fanno mettere sotto controllo dello fbi anche il cesso .... mi sembra di essere nel film "essi vivono" di carpenter .... OBEY CONFORM BUY @_@'
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma l'avete giocato o no?
          Ho capito!! Quelli di Repubblica sono gli alieni!!Sono loro che adesso ci fanno purgare tutti i videogame e i film in cui distruggevamo il loro avvenire!!! Wow...dovrei fare il regista....e probabilmente lo dovrebbero fare anche alcuni presunti giornalisti di Repubblica...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma l'avete giocato o no?

      Solito motivo: non si sa che cosa scrivere e
      allora si fanno polemiche inutili.risposta esaaatta... ricordo un anno fa quando una simpatica critica cinematografica di cui ho volutamente dimenticato il nome commentava sbigottita la folla di fan alla preview del Signore degli Anelli (al Festival di Cannes se non erro). Parlava del lavoro di un certo "J.R.R Talkien" (sì, con la "a") che, notoriamente di ispirazione nazista, avrebbe ispirato orde di neonazisti che si facevano chiamare "hobbit" etc.O la volta precedente in cui un simpatico pseudoesperto definiva il gioco di ruolo un pericolo per la società in quanto responsabile di astrarre i giovani rendendoli mentalmente instabili al punto da poter uccidere...Quando esce questa roba è inutile chiedersi se i giornalisti conoscano ciò di cui parlano.Ciò che personalmente mi infastidisce è piuttosto come anche nel caso di evidenti errori di giudizio (fischi per fiaschi) non siano mai pubblicate smentite.k
  • Anonimo scrive:
    LAN, qualcuno mi dice se ...
    scusate, qualcuno mi spiega il significato in questo senso di LAN?non credo alluda al classico localareaneteccvero?qualcuno che lo sa?
    • Anonimo scrive:
      Re: LAN, qualcuno mi dice se ...
      - Scritto da: newbie
      scusate, qualcuno mi spiega il significato
      in questo senso di LAN?Deve essere la abbreviazione (oppure un errore tipografico) di LAN party; una festa o riunione dove i partecipanti portano il proprio PC e costruiscono una LAN per poter giocare o scambiarsi files.
      • Anonimo scrive:
        Re: LAN, qualcuno mi dice se ...
        Mitico, ho avuto la mia prima esperienza di lan party sotto natale a casa mia, e proprio con Wolf, e' stato fantastico, eravamo in 4 e ci scambiavamo i ruoli ad ogni missione, non mi sembra che mi sia rasato a zero, e fatto tatuare una svastica sulla schiena come il Protagonista del film American Historyx
    • Anonimo scrive:
      Re: LAN, qualcuno mi dice se ...
      - Scritto da: newbie
      scusate, qualcuno mi spiega il significato
      in questo senso di LAN?

      non credo alluda al classico localareanet
      ecc

      vero?

      qualcuno che lo sa?LAN è la sigla di Local Area Network, e il suo significato è univoco, quindi può solo significare questo. Saluti
  • Anonimo scrive:
    Il link ILP non funziona
    Nel link ILPhttp://www.ilp.it/
    c'e' un
    di troppo!
  • Anonimo scrive:
    ehm...
    "La nostra è una società volgare dove il sesso, la bestemmia e l'insulto gratuito vengono utilizzati quotidianamente"azz il sesso viene messo alla pari di bestemmia e insulto gratuito ... w3llc0m3 t0 th4 n00 m1ll3nn1um
    • Anonimo scrive:
      FINALMENTE! (un po' lungo)
      FINALMENTE QUALCUNO FA QUESTO COMMENTO!E perdio!!!nessuno che dica mai che una scopata è bella e una vacca squartata è brutta. O che due che si menano o si sparano sono disetucativi, mentre il sesso orale è bello.E' MOLTO BELLO!Forse dipende dai gusti, ma NON VENITEMI A DIRE che due che fanno sesso (in qualsiasi modo lo facciano) possono essere messi alla pari della visione di una sparatoria con uccisioni, di una lunga scena di percosse, di ematomi, di sangue, di ferite esposte ... di guerra, morti, squartamenti, tagli, insulti, violenza psicologica e verbale.il sesso anale è brutto?non è più brutta la scena dell' "aereo" che si vede in MusicBox, prova d'accusa?una persona in una sala di tortura appesa ad un ferro su cui corre acqua e colelgata ad elettrodi.lo trovate davvero più guardabile di due persone che fanno sesso nel modo che più gli aggrada?è sesso, una cosa che è bella! che piace dare e prendere.Se fosse anche fatto per prendere soldi, comunque non è violenza, non porta nulla di male.(intendo, se si tratta di una raffigurazione cinematografica, non si può dire che sia fatto per amore, ma solo per rappresentare un atto fisico VOLUTO)Mentre invece violenza e ingiurie - secondo il mio personale modo di vedere - sono certamente pià negative.Invece una decapitazione in primo piano con occhi sbarrati e lingua penzolante e sangue passano tranquillamente; un pompino no.Vi pare normale?Vogliamo dire che preferiamo la violenza al sesso?che le parti anatomiche umane esterne, siano esse un bel volto, una mano, gli occhi oppure i genitali (anche se devo dire prediligo alquanto quelli femminili) siano meno belle di un pestaggio, di mutilazioni, di uccisioni?Davvero voi preferite che vostro figlio o la vostra sorellina vedano una sparatoria piuttosto che due che ci danno sotto con foga?Pensate alla vita reale ... un caso assurdo può portarvi a vedere delle cose inaspettate, ma se poteste scegliere ad un bivio tra il (diciamo così) "minore dei mali", scegliereste la strada con la macchina di due che stanno scopando (e vedete ben bene tutto in primo piano) oppure l'altra in cui vedete un assassinio, con il sangue e gli occhi della vittima che esala l'ultimo respiro?io credo che dovremmo preoccuparci, se tutti noi accettiamo la seconda piuttosto della prima.fare sesso è naturale ... forse anche uccudere (solo per i sofisti che volessero procedere per questa via di critica), ma non credo davvero che si possano mettere sullo stesso piano come sempre fa la censura cine/tv.
      • Anonimo scrive:
        Re: FINALMENTE! (un po' lungo)
        Nota: ieri sera sulle reti Mediaset, due film...Canale 5: "Uno Bianca", con annesse scene di sparatorie e violenze, *si consiglia, per i minori, la presenza di un adulto*, bollino giallo...Rete 4: "Rivelazioni", argomento: sesso, ma con scene abbastanza leggère... beh *visione sconsigliata ai minori* bollino rossoNo comment
      • Anonimo scrive:
        Re: FINALMENTE! (un po' lungo)
        A me hanno insegnato che gli estremi non vnno mai bene. L'esempio che fai tu è l'ennesimo discorso utopistico che ha il solo scopo di dare forza alle tue idee. Credo sia sbagliato sia il far vedere il sangue sia il sesso: in entrambi i casi se educhi così un bambino o ti ritrovi un assassino o un erotomane. Tu ragioni davvero così o cerchi di convincere gli altri??? Non è per colpa di quello che si vede in televisione o nei videogiochi che uno si comporta da ebete...
      • Anonimo scrive:
        Re: FINALMENTE! (un po' lungo)
        a me sembrava che con il sesso si potessero fare i bambini. magari mi sono sbagliato... non mi sembra 'na cosa cosi' terribile. dio, in che paese viviamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: FINALMENTE! (un po' lungo)
          quella del sesso paragonato alla violenza altro non è che frutto dell'educazione cristiano-bigotta ... precisiamo che non ha detto : violenze sessuali o sesso selvaggio o film porno a mezzogiorno su raiuno ( magari :D )ha detto sesso e basta
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione Repubblica!
    Non capisco perchè scaldarsi tanto. Chi ha mai detto che i videogiochi fanno male o banalità del genere? non di sicuro il gioranlista di Repubblica che attacca invece, a ragione, chi ha voluto rivitalizzare quando di più orrendo abbia concepito fino ad oggi l'umanità: lo sterminio di massa programmato dai nazisti.Non si può far finta di non sapere e dire che si sta solo giocando ed invita "chi se ne frega" a pensare come reagirebbe se domani un programmatore ideasse un videogioco il cui scopo fosse (scusate la brutalità) violentare la propria madre o sorella (la propria non quella di un altro! -ammesso che cambi qlcs-).Penso che inorridirebbe, così come occorre sempre farlo contro i nazisti per non dimenticare che quelle teorie dittatoriali non possono più trovare spazio in un mondo civile.Personalemnte ho più di 200 videogiochi, ci gioco fin da piccolo e continuerò a giocarci. Qualcuno non si è accorto forse che sotto accusa non era il videogiocare, ma l'esaltazione del nazismo che indubbiamente rappresenta un salto di qualità inaccettabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione Repubblica!
      Ti do completamente ragione... sembrerebbe quasi che non abbiano letto l` articolo su repubblica.L` articolo porta delle informazioni e/o reazioni, spesso distanti dallo scrittore stesso, su questo gioco. Niente di scandaloso e niente da scaldarsi... ma ovviamente ci sono quelli che si sentono, in qualche senso strano poi, colpiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: (Non) ha ragione Repubblica!
        "Incoraggia le persone ad esprimere quelli che sono giustamente considerati sentimenti socialmente inaccettabili, come il razzismo e l'antisemitismo"Ma davvero e' cosi'? Davvero giocare nel ruolo dei nazisti provoca tutto questo?Molti altri giochi prevedono i buoni e i cattivi e la possibilita' di impersonare entrambi: ad es. in Warcraft I e II si puo' scegliere fra orchi e umani e (almeno in questi primi due episodi) gli orchi sono notoriamente violenti e massacrano gli umani.Ma senza andare sul videogioco, basta guardare i giochi di ruolo, dove uno puo' scegliersi un personaggio "malvagio" e che, quindi, DOVRA' comportarsi in modo malvagio (rischiando di essere penalizzato o eliminato dal Dungeon Master se non lo fa).E, volendo esagerare, se i miei figli giocano a guardia e ladri, devo temere che quelli che fanno i ladri hanno tendenze criminali?
        • Anonimo scrive:
          HA RAGIONE Repubblica!
          C'era una volta (50 anni fa) un pazzo pervertito di nome Hitler che fece ammazzare qualche milione di persone.Probabilmente se tra quelle persone ci fosse stato qualche tuo famigliare (che ne so, tuo padre, tua madre o un eventuale sorella) credo rivedresti questo tuo atteggiamento....Probabilmente se avessi provato l'esperienza di un lager.. probabilmente ti irriterebbe (e a ragione) vedere tu figlio che gioca allegramente impersonando un porco nazista (mi scusino i porci per il nazista).La libertà è un diritto fondamentale, anche nei videogiochi... ma voglio dire... ci vuole anche un po' di buon senso... di rispetto (per se stessi e per gli altri)... e di ricordo storico.Se il gioco è di fantasia non c'è nessun problema... se invece prende spunto dalla realtà... beh allora è tutto un altro discorso!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: HA RAGIONE Repubblica? no
            - Scritto da: Tonj Manero
            C'era una volta (50 anni fa) un pazzo
            pervertito di nome Hitler che fece ammazzare
            qualche milione di persone.ahime' purtroppo non e' stato l'unico o vogliamo ricordare fosse comuni dappertutto per il mondo ? certo lui ha fatto di questa pratica un processo quasi industriale (brr)..
            Probabilmente se tra quelle persone ci fosse
            stato qualche tuo famigliare (che ne so, tuo
            padre, tua madre o un eventuale sorella)
            credo rivedresti questo tuo
            atteggiamento....io ne ho due morti per colpa sua, ti va bene ?

            Probabilmente se avessi provato l'esperienza
            di un lager.. probabilmente ti irriterebbe
            (e a ragione) vedere tu figlio che gioca
            allegramente impersonando un porco nazista
            (mi scusino i porci per il nazista).non mi da' fastidio che mio figlio giochi a quel gioco, ti diro' di + mentre era in beta ci ho giocato anche io e non ci viedo nulla di male
            La libertà è un diritto fondamentale, anche
            nei videogiochi... ma voglio dire... ci
            vuole anche un po' di buon senso... di
            rispetto (per se stessi e per gli altri)...
            e di ricordo storico.buon senso ? si esatto ci vuole del buon senso..e' un GIOCO !!! prendi le divise dei tedeschi cambiagli colore ed elmetto e tutto va bene ??mica ci sono missioni in cui porti delle persone alla camera a gas ....per quanto riguarda il ricordo storico ... magari qualcuno dopo che ci ha giocato si documenta altro punto su cui non concordo con repubblica...in italia sono vietati i simboli fascisti, non quelli nazisti ..
          • Anonimo scrive:
            Re: NON HA RAGIONE Repubblica!
            Ma veramente sei così povero di spirito che hai paura che un videogame possa farti ricadere nella fossa dei nazi? Credi che un videogioco possa riattivare le cellule naziste sparse per il mondo? Credi che un videogioco farà inneggiare al pentimento coloro che hanno perso i propri cari in un campo di sterminio? Luoghi comuni. Abituatevi a entrare nel mondo reale, quello in cui accadono cose che certo sono discutibili, ma contro le quali non si può gridare allo scandalo solo per partito preso. Siete finti. Non avete idea di cosa comporti il crescere un figlio e cercare di trasferirgli un po' di sale in zucca, di aprirgli gli occhi per evitare che si aggrappi a questi idealismi fasulli che non portano da nessuna parte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione Repubblica!
        Un giornalista, per quanto ti sembri strano, non deve semplicemente riportare dichiarazioni lette da qualche parte sul web. Deve verificarle ed, evetualmente, sentire l'altra campana. E' per questo Repubblica viene attaccata, non perché ha espresso delle idee che noi non condividiamo. Tu pensi veramente che l'avvocato citato abbia fatto un dichiarazione così stupida? Io credo proprio di no... secondo me è solo una frase estrapolata da un contesto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione Repubblica!
      infatti io non mi scaldo e non mi agito affatto per quell'articolo di repubblica.semplicemente ritengo che ciò che scrive repubblica o repubblica.it non valga la pena di essere letto o tantomeno commentato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione Repubblica!
      Io penso sinceramente che nel 2002 ci sono ben altri problemi che scandalizzarsi su un videogioco nel quale sono protagonisti i Nazisti.Ci sono persone che vengono tutt'ora sterminate nel mondo e noi siamo ancora qui a parlare di cose successe 50 anni fa........mah
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione Repubblica!
        Beh a dire il vero dalla storia dovremmo imparare a non commettere gli stessi errori. Se nel mondo continuano ad esserci stermini e genocidi e assassini assoluatmente ingiustificati la questione è dovuta proprio ad una sottovalutazione di quello che come tu affermi "è successo 50 anni fa". Non credere che 50 anni fa sia già preistoria...IL problema dell'attuale degradazione sociale italiana penso che sia legata alla dilagante ignoranza culturale che circola. D'altra parte è meglio avere l'ultimo modello del cellulare di tal marca piuttosto che leggere o studiare un buon libro.Pensaci su.Gianluca- Scritto da: MaV
        Io penso sinceramente che nel 2002 ci sono
        ben altri problemi che scandalizzarsi su un
        videogioco nel quale sono protagonisti i
        Nazisti.
        Ci sono persone che vengono tutt'ora
        sterminate nel mondo e noi siamo ancora qui
        a parlare di cose successe 50 anni
        fa........mah
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha ragione Repubblica!
          Sono perfettamente d'accordo con Gianks su tutto quello che afferma. Personalmente non credo che un gioco possa "riaccendere" sentimenti nazisti (i nazisti ci sono indipendentemente dal gioco), pero' credo che ci vorrebbe piu' rispetto per la gente che e' stata vittima delle atrocita' commesse dai nazisti.Se avete letto "Se questo e' un uomo" di Primo Levi troverete che dice di NON DIMENTICARE MAI QUELLO CHE E' ACCADUTO.Ricordare e rispettare.Steo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione Repubblica!
            è vero, ma c'è una bella differenza nel dire che un videogame non è filonazista e fregarsene di quello che è successo 50 anni fa. Io credo che il gioco in questione non abbia colpe, tantomeno quelli che lo hanno progettato e rispetto e condivido il dolore per ciò che è accaduto. Le 2 cose posso tranquillamente coesistere, senza dover necessariamente escludersi. è da ignoranti pensarla diversamente: in tutto il mondo si sono fatti passi da gigante per non ricommettere gli errori che hanno segnato l'umanità e dire che il gioco riaccende la scintilla nazista non è altro che un tentativo (mal riuscito) di incolpare nuovamente ceti sociali e parti politiche per quanto è successo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione Repubblica!
            Senz'altro le due cose possono coesistere. Io infatti ho scritto che sono del parere che il gioco non sia filonazista, pero' avrebbero potuto evitare di dare la possibilita' al giocatore di vestire i panni di gente che ha massacrato milioni di persone. Intendevo quello quando parlavo di rispetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha ragione Repubblica!
            Il gioco aiuta a ricordare, sopratutto in singleplayer :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione Repubblica!
      ma hai mai provato il gioco in questione?"Esaltare il nazismo"? Scusa ma nel gioco io vado in giro ad ammazzare i nazisti. Non mi pare di essere un nazista che ammazza ebrei e via discorrendo.Son d'accordo poi con chi dice che è più che giusto e lecito RICORDARE cosa sia stato il nazismo, dato che ci sono molti "ben pensanti", molti ricconi e molta gente di alto livello culturale che, appunto, parla di revisionismo storico. O addirittura che lager, torture e tutto il resto non siano mai esistiti.Fate un pò voi! Io mi tengo Castle Wolf. e sicuramente non andrò mai ad ammazzare realmente nessuno (nè a stuprare nessuno!). Mi pare che ci sia stata donata l'intelligenza per usarla.Usatela!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha ragione Repubblica!
        - Scritto da: Andrea
        Son d'accordo poi con chi dice che è più che
        giusto e lecito RICORDARE cosa sia stato il
        nazismo, dato che ci sono molti "ben
        pensanti", molti ricconi e molta gente di
        alto livello culturale che, appunto, parla
        di revisionismo storico.Premesso che il 99% dei revisionisti sono solo neonazisti che non hanno dimeglio da fare......se hanno modo di continuare a farlo è perchè (come sempre) quelche stortura nella storia come ce l'hanno raccontata ESISTE.(che poi Hitler & soci siano stati fra i + grandi criminali del XX secolo non mi sognerei mai di metterlo in dubbio).
  • Anonimo scrive:
    Che skifo
    beh ho letto l'articolo di repubblica e penso di non aver mai sentito nulla di peggio un giornalista che aveva solo bisogno di buttar giu' quattro righe e perche' in mancanza di idee ha deciso di vomitare le solite banalità su i videogiochi beh spero di non dover piu' sentire queste stronzate ma cavolo possibile che la gente non riesca a stare al suo posto quando qualcosa vende o ha successo subito gli sciacalli arrivano per raccattare la loro fetta(vedi internet, tutti vogliono imporre le loro regole dicendo che sono cambiamenti a favore dell'utilizzatore, ma a me va' benissimo così com' è e forse mi andrebbe meglio com'era quando ho cominciato a navigare quasi 10 ann fà,non so per voi?).ad ognuno il suo posto.scusate per il fastidio
  • Anonimo scrive:
    Che skifo
    beh ho letto l'articolo di repubblica e penso di non aver mai sentito nulla di peggio un giornalista che aveva solo bisogno di buttar giu' quattro righe e perche' in mancanza di idee ha deciso di vomitare le solite banalità su i videogiochi beh spero di non dover piu' sentire queste stronzate ma cavolo possibile che la gente non riesca a stare al suo posto quando qualcosa vende o ha successo subito gli sciacalli arrivano per raccattare la loro fetta(vedi internet, tutti vogliono imporre le loro regole dicendo che sono cambiamenti a favore dell'utilizzatore, ma a me va' benissimo così com' è e forse mi andrebbe meglio com'era quando ho cominciato a navigare quasi 10 ann fà,non so per voi?).ad ognuno il suo posto.scusate per il fastidio
    • Anonimo scrive:
      Re: Che skifo
      - Scritto da: ad ognuno il suo posto
      beh ho letto l'articolo di repubblica e
      penso di non aver mai sentito nulla di
      peggio un giornalista che aveva solo bisogno
      di buttar giu' quattro righe e perche' in
      mancanza di idee ha deciso di vomitare le
      solite banalità su i videogiochi Perfettamente daccordo, come ogni tanto si sente dire che i pazzi teen ager americani che fanno strage nelle scuole, passavano ore ed ore su quake o su doom 2
      tutti vogliono imporre le loro regole
      dicendo che sono cambiamenti a favore
      dell'utilizzatore, ma a me va' benissimoper forza, hanno a che fare con un qualcosa su cui non possono imporre le loro regole, ( giuste o sbagliate che siano) indi cercano di fare il tutto di soppiatto
      com'era quando ho cominciato a navigare
      quasi 10 ann fà,non so per voi?).ad ognunoCome ti capisco, anche io la rivorrei come era prima, si parlava, si discuteva, avevi quasi tutto lo scibile umano a portata di cervello, mentre ora e' un bordello di roba che graficamente e' fantastica, ma che ha poco o per nulla contenuti
      scusate per il fastidio Che fastidio siamo ancora in un paese democratico ove ognuno esprime una sua opinione Ciao!
  • Anonimo scrive:
    inventiamo nuovi gioki
    salve a tutti ,io credo che prima di tutto giokando si impara !.....sinceramente io non sono un appassionato di virtual games ma li considero comq afascinanti, innovativiconsidero il gioko di rete un avera e propria sfida dove il singolo combattente deve dare il meglio di se stesso, gia questo mi fa pensare positivo perche credo che ognuno di noi sia tutti i giorni in continua lotta con gli altri,una lotta pensata in modo positivo un alotta di difesa dei propri sentimenti ,pregi e difetti...considero inoltre il gioko comq anche il mondo dell informatika un' alternativa alla cosidetta TVdove il singolo utente è costretto a subirla senza poter intervenire.....bambini del 2002 fatevi regalare un potente Pc che vi possa portare a scoprire nuovi mondi nuove realtà.!!!bye bye
    • Anonimo scrive:
      Re: inventiamo nuovi gioki
      mi sembra un consiglio stupido dire ai bambini di rifugiarsi nelle finte realta' di un computer quando potrebbero realizzare cose magnifiche nella realta' vera.sara' sicuramente piu' difficile, ma almeno certe cose non scompariranno togliendo la spina(con xp non si puo' neppure piu' premere il bottone) e soprattutto nella realta' chi fa si che il mondo sia in un certo modo e' dentro al gioco, non fuori, ed essendo dentro al gioco lo si puo' anche cambiare.dentro al computer i padroni sono sempre gli altri, che siano programmatori, venditori o spazzatura (quasi) umana.nel mondo del commercio nessuno fa da se, purtroppo, e quando uno vorrebbe fsare da se non puo' piu', perche' mancano informazioni, mancano mezzi.o ti conformi agli hobbies riconosciuti dal commercio, o difficilmente ne avrai di tuoi.nota bene: in america dove anche la minoranza minore e' una grandezza, vendono persino i motori antigravitazionali; in italia e' gia difficile trovare un libro sui sistemi operativi.poi mi dicono come faccio ad essere cosi' poco patriottico.italia, patria di commercianti e ignoranti(non stupidi).
      • Anonimo scrive:
        Breepp Sbagliato
        - Scritto da: pelukkoO_O
        mi sembra un consiglio stupido dire ai
        bambini di rifugiarsi nelle finte realta' di
        un computer quando potrebbero realizzare
        cose magnifiche nella realta' vera.BreePP - SbagliatoLà realtà di internet non è finta...in nessun altro modo una persona può documentarsi così efficacemente sui fatti odierni e passati del nostro mondo...sicuramente non stando al bar...neanke leggendosi il giornale...neppure stando in biblioteca, solo con internet si ha la possibilità di reperire le + variegate opinioni approposito di una questione.
        sara'
        sicuramente piu' difficile, ma almeno certe
        cose non scompariranno togliendo la
        spina.BreePP - SbagliatoDevi imparare a trasferirle nel cervello, così poi, anche se togli la spina non scompaiono.(con xp non si puo' neppure piu' premere il bottone) BrePP - SbagliatoDevi tenerlo pigiato allora si spegne pure con icspi....e soprattutto nella
        realta' chi fa si che il mondo sia in un
        certo modo e' dentro al gioco, non fuori, ed
        essendo dentro al gioco lo si puo' anche
        cambiare.dentro al computer i padroni sono
        sempre gli altri, che siano programmatori,
        venditori o spazzatura (quasi) umana.BrePP - SbagliatoNon venirmi a dire ke nella realtà i padroni non sono gli altri...questa non la commento neppure qualsiasi persona con IQ superiore a 2 capisce ke è Sbagliata.Semmai è il contrario...tu conosci solo iCSpi ma devi sapere che ci sono sistemi operativi che possono essere rivoltati come calzini, però bisogna avere delle conoscenze perché non sono così semplici come iCSpi, pensa addirittura che quella che tu chiami spazzatura umana è in grado di farlo.nel
        mondo del commercio nessuno fa da se,
        purtroppo, e quando uno vorrebbe fsare da se
        non puo' piu', perche' mancano informazioni,
        mancano mezzi.o ti conformi agli hobbies
        riconosciuti dal commercio, o difficilmente
        ne avrai di tuoi.nota bene: in america dove
        anche la minoranza minore e' una grandezza,
        vendono persino i motori antigravitazionali;
        in italia e' gia difficile trovare un libro
        sui sistemi operativi.poi mi dicono come
        faccio ad essere cosi' poco
        patriottico.italia, patria di commercianti e
        ignoranti(non stupidi).BreePP - SbagliatoPiccolo vedi che mi dai ragione...con i libri no...ma su internet si trovano le "informazioni"
        • Anonimo scrive:
          Re: Breepp Sbagliato
          - Scritto da: Defcon7
          BreePP - Sbagliato
          Piccolo vedi che mi dai ragione...con i
          libri no...ma su internet si trovano le
          "informazioni"Allora, ti rispondero' citando Umberto Eco (una delle rare volte che mi trovo d'accordo con lui);secondo lui internet e' utilissima per fare ricerche, purche' si sappia cosa cercare; se cerchi di farti un'idea su una cosa cercando in internet trovi di tutto di piu' (e magari le cavolate sono in piu' bella mostra rispetto alle cose serie).
Chiudi i commenti