Adequacy scrive a Punto Informatico

Uno scambio di battute sul clamoroso articolo pubblicato da Leggo e Caltanet (aka Copianet) e sul celeberrimo pezzo di Panerai sulla setta dell'Open Source


Roma – Sulla clamorosa bufala pubblicata recentemente dal quotidiano gratuito “Leggo” nella sezione dedicata alle notizie tecnologiche curata da Caltanet, più noto ai lettori di Punto Informatico come Copianet, è giunta ieri in redazione una breve e graditissima missiva di Adequacy.org .

Come si ricorderà proprio Adequacy aveva in origine pubblicato il pezzo satirico, una satira evidente che per mesi è girata sulla rete prima di essere presa terribilmente sul serio dalla redazione di Copianet e ripubblicata in evidenza sulle pagine di Leggo. Una pubblicazione che aveva provocato numerose email di segnalazione giunte in redazione per le clamorose assurdità contenute in quel pezzo.

“Ho appena letto – scrive a Punto Informatico uno dei responsabili di Adequacy.org – il vostro articolo sulla faccenda di Leggo che ha copiato il pezzo di Adequacy.org: ‘Tuo figlio è un hacker?’. Devo dire che ci stiamo ridendo sopra parecchio”.

“Vostro figlio non beve e non fuma – recita il pezzo di Copianet – Non rientra più tardi la notte, la macchina di famiglia rimane chiusa nel garage, il casco giace abbandonato all’ingresso non perchè se lo sia dimenticato, ma perchè non usa più il motorino (…) da quando gli avete comprato il computer è sempre chiuso nella sua cameretta (…) ogni tanto vi chiede qualcosa in più per il suo PC (…) Attenzione: questi sintomi devono farvi capire che vostro figlio potrebbe essere un hacker”.

Ma i redattori di Adequacy hanno anche spiegato di aver avuto modo di leggere l’ancora più celebre articolo di Luca Panerai, probabilmente il pezzo più discusso di sempre pubblicato da un sito Mondadori sulla rete. Un articolo imbevuto di clamorose inesattezze che ha fatto discutere moltissimo . “Un gran pezzo – scrive Adequacy – mi chiedo: quanti sono coloro che ci imitano?”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    il REFINE di AltaVista
    il refine di altavista lo faceva un secolo e mezzo fa.ma lo hanno tolto dopo 10 minuti.era troppo figo?faceva lavorare troppo i server?era stupendo.
  • Anonimo scrive:
    mi sembra di aver già sentito questa cosa....
    mai sentito parlare degli smart-tag (o smart link) di Microsoft ..?mah...
  • Anonimo scrive:
    Google
    Ora io non sono un esperto nel settore ... ma mi sembra che google funzioni gia' cosi ... con l'unica differenza che calcola la quantita di link indifferentemente dai contenuti della pagine.ByE
    • Anonimo scrive:
      Re: Google & Clever
      Sì hai ragione e erano allo studio (da IBM) anche sistemi più complicati.Leggete questo articolo si Scientific American dell'anno scorso.http://www.sciam.com/1999/0699issue/0699raghavan.html
Chiudi i commenti