Adiconsum: i tartassati dell'ADSL

Per banda larga oggi si intendono troppe cose, le pubblicità sembrano fatte apposta per ingannare i consumatori, i contratti sono vessatori. In una lettera alle autorità la pesante denuncia dell'Associazione dei consumatori


Roma – Così non va e lo sanno bene i tanti utenti ADSL che non hanno ottenuto quello che la pubblicità aveva promesso loro. E ieri l’associazione dei consumatori Adiconsum ha portato questo ed altri problemi sui tavoli del ministero delle Comunicazioni, di quello all’Innovazione, dell’Autorità TLC e via dicendo. Viene attaccata con forza l’attuale situazione di mercato nella quale agli utenti vengono sottratte certezze e garanzie.

Nella nota, Adiconsum afferma di condividere gli impegni del Governo, secondo cui lo sviluppo dalla banda larga in Italia deve essere considerato un obbiettivo prioritario di politica economica, ma intende anche mettere in evidenza come “un rapporto non trasparente impedisce un corretto sviluppo della banda larga”.

Primo punto: definizione commerciale di Banda Larga.

“Per banda larga si intende l’ambiente tecnologico che consente l’utilizzo delle tecnologie digitali ai massimi livelli di interattività.” Questa è la definizione adottata dalla commissione di studio voluta dai ministri delle comunicazioni e dell’innovazione, dalla quale appare evidente che non tutti gli ambienti tecnologici si possono definire banda larga.

“Osservando il mercato – sostiene Adiconsum – si ha però la netta sensazione che tutte le connessioni che non siano analogiche, dall’ADSL a 256Kb alla fibra ottica a 10 Mb siano tutte da ritenersi banda larga. Riteniamo che in questo modo i consumatori potrebbero essere ingannati. Una connessione ad internet poco più veloce di quella analogica a 56Kb non ha nulla a che fare con la banda larga”.

D’altra parte, da quanto emerge dal rapporto redatto dalla Task Force ministeriale si evince che trattasi di banda larga quando l’utente si trova nella possibilità di effettuare con continuità e senza nessun impedimento una trasmissione multimediale ed interattiva, composta di fonia, dati ed immagini. “Solo una connessione, reale, dai 300 Kb in su – scrive Adiconsum – permette le potenzialità della banda larga”.


“Dai messaggi pubblicitari delle aziende TLC – sostiene Adiconsum – i consumatori restano convinti che la banda larga ed internet siano la medesima cosa, senza percepire che invece l’alta connettività, pur permettendo una navigazione agevole di internet, offre anche altre possibilità di sviluppo, citate dalla relazione degli esperti del governo, come per esempio il video on demand, la navigazione senza PC (set top box), la video conferenza ed altro”.

L’Associazione chiede quindi nella sua lettera che venga stabilito con chiarezza quali tipologia e caratteristiche deve avere una connessione per rientrare nel concetto di “banda larga”. Come ben noto, sono molte le aziende che propongono agli utenti vari abbonamenti, con prezzi diversi, senza specificare che tipo di trasmissione permettono, riferendosi solo alla velocità massima raggiungibile.

Secondo Adiconsum, per distinguere chi davvero offre banda larga occorre utilizzare in modo selettivo anche il contributo-incentivo previsto dalla Finanziaria, che nell’ottica dell’Associazione dovrebbe essere assegnato solo in presenza di “vera banda larga”.

Secondo punto: vendite ingannevoli e contratto vessatorio.

Con la vendita di abbonamenti per connessioni con modalità ADSL o fibra ottica o via satellite, si è creato un nuovo modo di vendita. L’utente infatti non acquista un servizio ma paga in anticipo in cambio di una “promessa di servizio”, di un impegno da parte del fornitore senza vere garanzie e/o certezza. Gli abbonamenti sul mercato non garantiscono la velocità di connessione, ma indicano in molti casi la sola massima velocità potenziale. “Una affermazione – sostiene Adiconsum – generica ed ingannevole”.

Secondo l’Associazione, si tratta dell'”unico caso presente nel mercato nel quale si paga per una quantità massima, ma decide chi vende quanta ne deve essere offerta al compratore”.

Questa situazione rende impossibili i confronti fra le proposte commerciali dei diversi fornitori, in quanto la banda reale non corrisponde a quella massima dichiarata e i prezzi variano a seconda di quest’ultima. “Il consumatore – continua Adiconsum – inoltre non è garantito dal contratto d’abbonamento poiché non è reso possibile recedere da esso per disservizio; dato che l’impegno della società erogatrice è legato solo alla possibilità di raggiungere una velocità massima”. Una situazione nella quale, in teoria, l’utente può disdire il contratto solo se il servizio non viene fornito affatto.


L’attuale modalità di offerta, quella almeno perseguita da molti degli operatori sul mercato, secondo Adiconsum si traduce nella violazione di due dei principali diritti del consumatore: la corretta informazione e la libertà di scelta.

“Il consumatore – spiega Adiconsum – deve pagare per l’effettivo servizio descritto e non per il servizio promesso; deve essere libero, prima dell’acquisto, di effettuare dei reali confronti fra varie aziende, sul rapporto qualità-servizio”. Va da sé, dunque, che è quantomai necessario ed urgente, secondo Adiconsum, pervenire a modalità di offerta che consentano un’effettiva comparazione delle proposte del mercato.

“E’ necessario inoltre – insiste Adiconsum – che ogni azienda sia vincolata a garantire un minimo di velocità, al di sotto del quale si intende disatteso il contratto”.

In un quadro di questo tipo il contratto ADSL che prevede normalmente un anno di abbonamento e spesso il tacito rinnovo, secondo Adiconsum viola il diritto del consumatore. Questo, infatti, secondo l’Associazione dovrebbe poter recedere dal contratto di fornitura in qualsiasi momento e cambiare operatore con la massima facilità. Un’affermazione che, è certo, molti fornitori troveranno il modo di criticare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    però...
    A me interesserebbe molto una flat gprs visto che per quanto riguada il dialup non se ne parla per il momento, e dalle mie parti neppure dell'adsl...ma una mi chiedo se restando molte ore vicino al cellulare in funzione, non potrei avere delle conseguenze in termini di salute, a causa dell'elettro magnetismo...
  • Anonimo scrive:
    sicurezza
    è sicuro usare la carta di credito via gprs?
  • Anonimo scrive:
    A-ruba ???
    Ma siamo pazzi ????Con tutte le fregate che A-ruba ha dato alla gente, c'è ancora qualche povero incosciente che accetta le loro offerte ????Informatevi bene prima di accettare una qualunque delle sue "offerte" ......
  • Anonimo scrive:
    Quando conviene?
    Se non ho fatto male i calcoli, dovrebbe convenire solo se si superano i 4,5 Mb al mese.. ? -- alex.
    • eidon scrive:
      Re: Quando conviene?
      Posso riassumere sommariamente quando conviene:1 - nel caso non abbia una linea telefonica (come me in questo momento ... aspetto l'attivazione da parte di telecom e, per ovviare alla mancanza della linea fisica, utilizzo una connessione gprs tra il mio pc ed il cellulare)...2 - nel caso abbia necessita di connettività in qualunque momento in qualunque luogo (mediante un portatile o palmare e cellulare o solo con gli smartphone di ultima generazione che suppliscono egregiamente le funzioni di un pc)
  • fDiskolo scrive:
    speranze vane per il gprs
    è vero che si possono usare fino a 5 canali per il gprs per avere una velocità come quella di un modem. Ma solo a patto che nella cella in cui vi trovate ci siano 5 canali liberi... E siccome le telefonate occupano ognuna un canale hanno precedenza sul gprs se vivete in un posto dove i cellulari sono molto usati andrete iperlenti.L'offerta rimane interessante, ma costa troppo per non avere una banda garantita
  • Anonimo scrive:
    Finalmente motivato l'acquisto del gprs
    Se e' vero quel che e' scritto, finalmente ho un motivo per acquistare un cellulare gprs ^_____________^
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente motivato l'acquisto del gprs
      - Scritto da: Anonimo
      Se e' vero quel che e' scritto, finalmente
      ho un motivo per acquistare un cellulare
      gprs ^_____________^Il solito motivo per comparsi il cellulare strafico !!!Tirarsela con gli amici :-)))
      • LockOne scrive:
        Re: Finalmente motivato l'acquisto del gprs
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Se e' vero quel che e' scritto, finalmente

        ho un motivo per acquistare un cellulare

        gprs ^_____________^

        Il solito motivo per comparsi il cellulare
        strafico !!!
        Tirarsela con gli amici :-)))allora fanno due motivi..:D
  • Anonimo scrive:
    Perplesso da Aruba...
    Io non mi chiederei tanto se la strada gprs sia giusta, quanto cercehrei di ricordarmi la certo non bella fama di chi la propone...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perplesso da Aruba...
      Perchè? Che fama ha?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perplesso da Aruba...
        sono stato e sono utente aruba per anni, tanti problemi, ma non piu dei suoi concorrenti. nel complesso una azienda coraggiosa e che stimo perchè offre soluzioni economiche come NESSUNA ALTRA!dopo questa sviolinata spero mi facciano uno sconto :DD
      • LockOne scrive:
        Re: Perplesso da Aruba...
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè? Che fama ha?lavoro con questi signori da un paio d'anni, sono seri, scrupolosi, e hanno prezzi bassissimi. non a caso hanno diverse migliaia di clienti per hosting, connettivita' e svariati altri servizi. tra i clienti ci sono pure una fisiologica minoranza di scontenti. per quanto mi riguarda, avendo provato piu' di un loro prodotto, (e avendo provato la loro concorrenza) posso solo dirti che sono assolutamente soddisfacenti sotto ogni aspetto.se poi per la fama si fa riferimento allo sproloquio di qualche smanettone che s'e' visto bloccare il servizio di hosting a causa dell'utilizzo di software mal configurati, come si legge su qualche NG, direi che la fama e' pure buona, visti gli argomenti di chi critica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perplesso da Aruba...
          Ne approfitto per portare la mia testimonianza.Ho, purtroppo, avuto a che fare con aruba circa un anno fa, con una loro ADSL.Nel mio caso si sono dimostrati inefficienti, incompetenti, introvabili, ed in più, strafottenti.Non mi è mai capitato, in 15 anni di attività informatica, di avere a che fare con persone peggiori.Insieme a diversi altri utenti egualmente frustrati da questi assurdi commercianti (ma io, più verosimilmente, definirei truffaioli), stavamo pure per fondare un movimento per denunciarli alle varie entità competenti di difesa dei consumatori.Poi per fortuna sono riuscito a recedere dal contratto ed abbonarmi ad altri operatori (grazie, fastweb) con cui ho risolto (quasi) tutti i miei problemi.Saluti,Giampiero
          • LockOne scrive:
            Re: Perplesso da Aruba...
            - Scritto da: Anonimo
            Nel mio caso si sono dimostrati
            inefficienti, incompetenti, introvabili, ed
            in più, strafottenti.caro giamp, che dire, allora io ho avuto a che fare con un'altra aruba. non piu' tardi di qualche giorno fa m'hanno telefonato (loro) per risolvere un mio problemino postato mezz'ora prima sul loro forum di supporto. e non e' la prima volta che succede. e la tipa al telefono era gentilissima, pure.non so, che io sia simpatico? saro' autocritico, ma ne dubito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perplesso da Aruba...
            ARUBA?Evidentemente non lo usate seriamente....tutti sanno vome funziona Aruba!60 server con su 200.000 siti! Appena installi tutte le belle cose con cui ti attirano (forum, supporto per DB, php, asp) e "le usi", facendo traffico, cominciano a boicottarti e ti fanno stare più giù che su!Installi il forum Snitz (il loro, usando i loro files!!) e poi quando comincia a girare te lo buttano giù dicendo che gli usa troppa CPU! E se scrivi nessuno risponde.... io sono stato 6 giorni con sito fermo senza sapere perchè!! E' una vergogna!! Solo che per 50.000 vecchie lire, chi fa loro causa?? nessuno...Per me è una bella truffetta... ben architettata, sai quanto soldoni tirano su a 25 Euro per volta ficcando 15.000 siti per macchina!?Vedete un po'.....
          • LockOne scrive:
            Re: Perplesso da Aruba...
            - Scritto da: Anonimo
            ARUBA?
            Evidentemente non lo usate seriamente....assolutamente vero, lo uso solo per siti molto leggeri e senza pretese di traffico. per siti che richiedono molto in termini di cpu o quant'altro, si sa che le cifre di hosting sono altre.oh, a 'sti punti, chiedo scusa per l'OT.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perplesso da Aruba...

          - Scritto da: Anonimo

          Perchè? Che fama ha?

          lavoro con questi signori da un paio d'anni,
          sono seri, scrupolosibbb.b.....b.b.b.b.b.b.b.b.b.b..b.b...BUAAAHAHAHAHAHEIEIEIEIEEHEHEHEHEOHHOHOHHOHOHHEEHEHEHEHEHEHEH!!!
          , e hanno prezzi
          bassissimi.Vero.
          non a caso hanno diverse
          migliaia di clienti per hosting,
          connettivita' e svariati altri servizi.
          tra i clienti ci sono pure una fisiologica
          minoranza di scontenti.Già, solo il 95%...
          per quanto mi
          riguarda, avendo provato piu' di un loro
          prodotto, (e avendo provato la loro
          concorrenza) posso solo dirti che sono
          assolutamente soddisfacenti sotto ogni
          aspetto.Escluso assistenza clienti, escluso stabilità dei sistemi, escluso uptime dei server, etc. etc.
          se poi per la fama si fa riferimento allo
          sproloquio di qualche smanettone che s'e'
          visto bloccare il servizio di hosting a
          causa dell'utilizzo di software mal
          configurati,Ad esempio server di posta non raggiungibili???Ad esempio io che nel mio sito tengo solo HTML senza script ed il sito è spesso non raggiungibile???
          come si legge su qualche NG,
          direi che la fama e' pure buona, visti gli
          argomenti di chi critica.Quante azioni di Aruba hai comprato???Sei più penoso di loro!Marco
        • Anonimo scrive:
          Re: Perplesso da Aruba...
          Te lo dico io quali sono le lamentele... la chiusura della flatrate.Mentre aruba cessò di fare abbonamenti (tra l'altro mensili) quando le cose si mettevano male, e non certo per colpa sua, altri come activenetwork, galactica e soprattutto edi&sons hanno continuato a fare abbonamenti annuali mettendo in tasca il prezzo pieno... e scappando col malloppo !!!!Purtroppo gli italiani hanno la memoria corta.... e parlano male solo di chi ha avuto la forza di restare in piedi.... un certo gattone ora fa la bella vita con i loro soldi... ma che gli frega alla gente, basta che parlano male di aruba e sono contenti.
  • TieFighter scrive:
    GPRS flat? Perplesso
    Non so voi ma a me non convince e non tanto per il nome del fornitore (che non conosco) ma perche' il GPRS e' nato per altro, per mandare e ricevere email, non certo per lunghe navigazioni.... E poi tutto per andare a 56 K? Ma perche' dovrei impiegare il cellulare per sostituire una connessione gia' funzionante in dialup normale?
    • Anonimo scrive:
      Re: GPRS flat? Perplesso
      Perchè, ad esempio, l'offerta di tim, è la stessa di aruba, ma al costo di 10 ? al mese.FInche dura....
      • Anonimo scrive:
        Re: GPRS flat? Perplesso
        Mi puoi indicare dove si trovano info sull'offerta equivalente di tin? Sul sito non ho trovatoi nulla.
    • Mela Marcia scrive:
      Re: GPRS flat? Perplesso
      - Scritto da: TieFighter
      Non so voi ma a me non convince e non tanto
      per il nome del fornitore (che non conosco)ci ho avuto a che fare un paio di volte.. nessun problema
      ma perche' il GPRS e' nato per altro, per
      mandare e ricevere email, non certo per
      lunghe navigazioni.... E poi tutto per
      andare a 56 K? e chi l'ha detto? Alla meta' di 56K navighi piu' che decentemente ed e' una velocita' eccessiva per chattare, controllare i ng, connettersi in SSH per amministrare siti.Ma perche' dovrei impiegare
      il cellulare per sostituire una connessione
      gia' funzionante in dialup normale?Se stai sempre chiuso in casa non serve ma vuoi mettere scambiare messaggi ICQ col palmare in riva al mare o amministrare server in macchina a 120/h con vnc (amministriamolo strano), connettersi ad internet da abitazioni (affitto?) senza telefono, girare l'italia in lungo e il largo con un camper e continuare a lavorare (in stile hacker hollywoodiano) oppure..... dove ci si abbona?
    • Anonimo scrive:
      Re: GPRS flat? Perplesso
      aruba, ottima azienda,la flat gprs molto interessante (se fosse esistita due anni fa, quando facevo solo aggiornamenti di siti e lo facevo stando in sicilia al mare a casa di amici, ci sarei rimasto tutta l'estate...)una figata! anche se è lenta va benissimo per tutto tranne ftp audio e video. metti un bel filtro per gli attach di posta elettronica (nel 99% dei casi inutili) e il gioco è fatto
  • Mariobusy scrive:
    Ben vengano le Flat Wireless, dureranno?
    Temo solo che dopo un primo periodo iniziale promozionale,queste flat per Gprs inizieranno a salire di prezzo,similmente a quanto fece anni fa la Edi&Sons ed i suoi Resellers.Vedremo, ma come dice Anonimo sarebbe assurdo che una Flat Gprs costi meno di una su rete fissa!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ben vengano le Flat Wireless, dureranno?
      Personalmente credo che sia assurdo il contrario, ovvero che le flat wireless dovrebbero costare di meno rispetto a quelle via cavo per una questione di costi inferiori all'origine.Comunque la mia opinione (assolutamente di parte, hi!) è che il futuro sarà delle flat wireless, anche se non necessariamente gprs, 3g, o wi-fi.Ciao, Matteo.www.wireless-italia.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Ben vengano le Flat Wireless, dureranno?

      Vedremo, ma come dice Anonimo sarebbe
      assurdo che una Flat Gprs costi meno di una
      su rete fissa!Chissa', forse quando le infrastrutture per la telefonia fissa contera' tre fornitori invece che uno potrebbe cambiare. ^_^O forse l'esistenza di Flat Gprs fara' da sveglia alla telecom per il Friaco. ^_______________________________________^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ben vengano le Flat Wireless, dureranno?
      - Scritto da: Mariobusy
      Vedremo, ma come dice Anonimo sarebbe
      assurdo che una Flat Gprs costi meno di una
      su rete fissa!Collegate il cervello alle dita prima di rispondere....Perchè costa di meno ?? Perchè:a) GPRS è una rete a commutazione di pacchetto mentre le flat old-style usano la rete telefonica tradizionale a commutazione di circuitob) Le reti di commutazione di pacchetto nascono e vivono come always on.... quelle a commutazione di circuito NO, ed il costo è giustamente elevato.c) Oggi come oggi il costo maggiore di una rete telefonica è il doppino (stesura, utilizzo e manutenzione)... in wireless non esiste !Potrei continuare... ma credo che questi tre argomenti siano più che sufficienti !!!Meditate gente.....
  • Anonimo scrive:
    Ri-nazionalizziamo telecom
    Confesso rimpiango la vecchia sip,hanno fatto di tutto per far rimpiangerele aziende di stato e i loro boiardi sigh!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ri-nazionalizziamo telecom
      - Scritto da: Anonimo
      Confesso rimpiango la vecchia sip,hanno
      fatto di tutto per far rimpiangerele aziende
      di stato e i loro boiardi sigh!Beh se questo è il libero mercato, allora meglio la vecchia SIP che almeno con i soldi dello stato portava la tecnologia ovunque. Ora con questa falsa liberalizzazione in pieno 2002 mi tocca viaggiare con un 56k (ho anche isdn ma in questo caso mancano le flat) e prendere sonno davanti allo schermo, è una situazione tutta italiana con Authority e Ministro che se ne stanno a scaldare le sedie.
  • Anonimo scrive:
    Fine 2002, ancora con gli scatti...
    Sembra davvero incredibile, ma non lo è, a meno di un mese dal 2003, tra fibra ottica, banda larga, ADSL, e-government etc... siamo ancora costretti a pagare gli scatti, (oltre che ovviamente le esose tariffe a tempo.) che non riuscimo proprio a farceli togliere, NEMMENO per le connessioni ad Internet.Dal canto suo l'attuale modello FRIACO è troppo alto per permettere FLAT con rapporto modem/utente inferiore ad 1:4, senza contare che rendono davvero poco agli operatori a fronte degli investimenti e quindi vediamo quanto questi siano molto più interessati a rivendere l'ADSL.E' assurdo, pazzesco dover aspettare che Telecom Italia monti attrezzature del valore di migliaia di Euro in una centrale per otterene un collegamento ad internet a costo contenuto, CHE si potrebbe avere già da anni se i prezzi di interconnessione non fossero così esorbitanti.Non critico le FLAT GPRS, ma mi sembra grottesco collegarsi da casa con il cellulare, perchè le flat per gprs costano meno delle FLAT PER TELEFONO FISSO, è davvero una situazione surreale!Lo so dico sempre le stesso cose...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine 2002, ancora con gli scatti...
      questa situazione andrà avanti ancora per molto... altrimenti non venderanno + l'adsl, perchè non tutti vogliono una connessione veloce, ma stare connessi + tempo spendendo meno.secondo me poi la numerazione 702 crea solo confusione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine 2002, ancora con gli scatti...
      - Scritto da: Anonimo
      Non critico le FLAT GPRS, ma mi sembra
      grottesco collegarsi da casa con il
      cellulare, perchè le flat per gprs costano
      meno delle FLAT PER TELEFONO FISSO, è
      davvero una situazione surreale!Invece mi sembra logico, invece di scontrarsi con il problema (Telecom) meglio evitarlo in partenza! Quindi W le flat gprs e W il wireless local loop! Sarebbero state interessanti anche le powerline se l'enel non si fosse dimostrata così lenta...in ogni caso la soluzione più intelligente è bypassare Telecomsaluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Fine 2002, ancora con gli scatti...
        e come si può bypassare telecom se difatto quel C***O di ultimo miglio è sempre in mano loro... Alice e compagnia bella non coprono tutti e penso che il 99% di quelli che postano qua si sia rotto le palle di pagare scatti e tariffe flat assurde (vedi NGI) spesso più care di una ADSL e per non avere nemmeno 24H/day... ASSURDO ma forse no essendo in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine 2002, ancora con gli scatti...
      - Scritto da: Anonimo
      Non critico le FLAT GPRS, ma mi sembra
      grottesco collegarsi da casa con il
      cellulare, perchè le flat per gprs costano
      meno delle FLAT PER TELEFONO FISSO, è
      davvero una situazione surreale!
      Guarda di cose surreali ce ne sono tante. Sai per esempio che in India collegano i quartieri nuovi delle zone popolari solo con telefoni DECT senza filo, perche' di fatto le connessioni wireless sono in realta' MENO care di quelle col filo... Solo in Italia ci hanno fatto credere il contrario!
Chiudi i commenti