adonnaM.mp3, P2P per le masse

Ha aperto a Francoforte la mostra-evento sul file-sharing, sui suoi effetti rivoluzionari sulla società, l'economia, l'arte e il design. Viaggio multi-dimensionale nel medium del medium


Roma – Si è aperta a Francoforte la mostra-evento-seminario-experience “adonnaM.mp3” che viene così descritta dai suoi autori: “Una mostra che si interessa al fenomeno della condivisione dei file audio e dello standard di compressione mp3. Analizza i drastici cambiamenti che l’uso di questo strumento digitale sta apportando alla società, all’economia, all’arte e al design”.

La mostra, presentata sul sito di DigitalCraft.org , si tiene fino al 20 aprile presso il Museo delle Arti Applicate (Museum fur Angewandte Kunst).

“Negli ultimi tre anni – spiegano gli autori della mostra – nessun altro business ha dato vita a così vivaci discussioni sulla proprietà intellettuale quanto Napster, il sito pioniere del file-sharing”.

DigitalCraft sostiene di aver pensato alla mostra nel contesto del museo in quanto piattaforma neutra, capace di registrare i diversi punti di vista sociali, economici e giuridici e analizzare in modo oggettivo il fenomeno. “Il file-sharing – spiegano gli autori – viene rivelato come veicolo contemporaneo di una nuova forma di comunicazione nonché strumento di libertà creativa”.

Il nome della mostra, invece, “adonnaM.mp3”, si riferisce invece al piccolo “trucco” che nel 2001 ha consentito alle decine di milioni di utenti di Napster di continuare a scambiare una serie di file modificandone la struttura del nome, per esempio portando la prima lettera del nome dell’artista alla fine del nome stesso, trasformando Madonna.mp3 in adonnaM.mp3.

Tutte le info qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    solita superficialità italiana
    invece di fermare il pazzo dittatore del mondo (bush) si vuole fermare una forse inutile, ma val la pena di tentare iniziativa.
  • Anonimo scrive:
    facile fermarlo
    io ho mandato affanculo chi me l'ha spedito, problema risolto.
  • Anonimo scrive:
    la madre dei fessi è sempre prena mandia
    mo questo SMS e vedrete come si spargerà a macchia d'olio.intanto omnitel wind tim ringraziano.
  • Anonimo scrive:
    è una bufala
    tp://www.attivissimo.net/antibufala/candela_satellite.htm
  • Anonimo scrive:
    IO RIMANGO
    io rimango del parere che chi spamma queste cose è un vero idiot@!!! una volta facevo guerra a queste persone... chi mi inviava mail con scritto mandala a 10 persone i ne inviavo al fesso che me le mandava 10mila... con gli sms ne rimandavo al mittente con gli SMS da internet a centinaia... poi ho capito... questi non li puoi fermare.... non capiscono... eheh ragazzi pensateci su... il vostro futuro è in mano a queste persone!! ahahahahah ....UNICA VERA SOLUZIONE IGNORATELI!
  • Anonimo scrive:
    Anche per radio!
    Questa roba l'hanno detta anche per radio (e NON era una piccola radio locale)! L'ho sentita martedi` sera. Si vede che verificare le fonti delle informazioni non e' piu' necessario.:-/
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche per radio!
      - Scritto da: Anonimo
      sentita martedi` sera. Si vede che
      verificare le fonti delle informazioni non
      e' piu' necessario.E` un'usanza che s'e` persa da ormai molto tempo e quel che e` peggio, proprio nel campo dell'informazione.Saluti, Roberto.
  • Anonimo scrive:
    Autori : ufficio vendite wind ?? ;-))
    dovrebbero fare un bel regalo a chi la bufala l'ha inventata...hehehe
Chiudi i commenti