ADSL in tutte le scuole di Benevento

La promessa del Comune è di raggiungere tutti gli istituti entro la fine di quest'anno. Purtroppo si parla ancora di ADSL come di connessione veloce


Roma – L’evoluzione della didattica passa anche attraverso internet e le sue immense potenzialità ed è per questo che con una saggezza rara l’amministrazione comunale di Benevento ha deciso di dotare di connettività ADSL tutte le scuole di propria competenza entro la fine del 2002.

Stando a quanto riferito dall’assessore alla Pubblica Istruzione locale Costanzo Di Pietro ad essere dotate di ADSL saranno le scuole materne, elementari e medie. “Il mondo della scuola – ha affermato Di Pietro – rappresenta una priorità di questa amministrazione comunale. Ciò è testimoniato dalla notevole mole di impegni finanziari destinata a questo settore”.

Come spesso accade anche per l’utenza domestica e quella business, bersagliata da certa facile pubblicità, il problema delle scuole beneventine potrebbe essere quello delle aspettative per un servizio, l’ADSL, che è caratterizzato più per consentire una connessione “always on” che dalla sua velocità. Di Pietro, infatti, ha dichiarato: “L’iniziativa riguardante l’introduzione nelle nostre strutture scolastiche del servizio internet superveloce via ADSL va ad aggiungersi agli altri importanti interventi di ristrutturazione degli edifici, di adeguamento alle norme di sicurezza e di fornitura di nuovi arredi”.

L’ADSL chiave di volta “superveloce”? “Ci stiamo sforzando – ha concluso Di Pietro – di offrire all’utenza scolastica tutti gli strumenti necessari e tecnicamente evoluti per esaltare al massimo l’azione educativa e formativa”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: In parte è vero, ma se la cura ammazza il malato..
    Anch'io approvo!
  • Anonimo scrive:
    Provera
    Ciao!A me non meravigliano le dichirazioni di Provera.E' un giullare minore, inoltre da bravo leghista è un prevenuto per natura...(e non aggiungo altri aggettivi).Non esiste sviluppo con questi, ma Italia da sottosviluppo!
  • Anonimo scrive:
    I leghisti....
    ....oltre a non saper governare il reale stentano pure a comprendere il virtuale.Quando si dice una classe politica completamente inadeguata...
  • Anonimo scrive:
    Re: In parte è vero, ma se la cura ammazza il malato..
    Io credo che anche alcune personi potenti, siano a favore della pedofilia. Non dico ne nome ne altro, perchè altrimenti sarei passibile di denuncia. La mia non è una affermazione, ma una supposizione. Non dico altro.
  • Anonimo scrive:
    Se i figli sono teste di cazzo
    Se i figli sono delle teste di cazzo, lo saranno ora e per sempre. Perchè ad esempio: se un pirlotto di 16 anni, magari anche esperto di pc, gioca a fare l'hacker e poi si fa beccare, la colpa di chi è ?? Non certamente di internet, ma al limite dei genitori, che se ne fottono e non controllano i propri figli. Internet è come un mondo virtuale, ci sono i pericoli e le cose belle. Quando navighi in internet è come se andassi in mezzo ad una strada. Puoi incontrare una prostitura (Sito pornografico) oppure una Salumeria (Sito di Salumi). Quando vai in mezzo alla strada incontri le persone, i negozi ecc ecc? La stessa cosa vale per internet!Non ridetemi per la mia spiegazione un surreale, ma è cosi!
  • Anonimo scrive:
    Per caso, avete figli minori che navigano?
    Voi che buttate la cosa in politica, criticando l'uscita (felice?, infelice?) di un politico (Lega o altro che sia), avete per caso figli che navigano?No, perche' siete ancora giovani smanettoni in erba?Quando sara' il vostro turno (di padri) vi renderete conto che non e' poi cosi' facile conciliare browser, motori di ricerca, filtri antiporno, chat, affiancamento alla navigazione, controllo sul navigato, netcafe, e quant'altro.Ci risentiamo tra dieci(?) anni.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
      una percentuale di violenze su minori intorno al 60% avviene in famiglia o ad opera di vicini e una intorno al 25% avviene nelle parrochie, nei gruppi scout, nei gruppi sportivi. per coerenza allora tuo figlio lo rinchiudi in casa, oppure vuoi chiudere anche chiese, squadre di calcio e magari abolire la famiglia ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
        - Scritto da: malasan
        oppure vuoi
        chiudere anche chiese, squadre di calcio e
        magari abolire la famiglia ?No, ma questo non legittima la scelta di lasciare i propri figli nella totale liberta' di scegliere per se stessi. I casi di abusi che hai riportato (numerosi, esistenti e pesistenti) richiedono un'educazione alla "confidenza" diretta, spesso il principale veicolo utilizzato; internet rende solamente piu' facile e piu' esteso questo momento, quello della conoscenza e della confidenza, perche' reso facile comodo, anonimo.Internet - non dimentichiamolo - non e' una bestia nera ne' un angelo salvifico. E' uno strumento di comunicazione e di incontro. Come l'oratorio, ma molto piu' "user friendly".
        • Anonimo scrive:
          Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
          si' ma come non proponi di mettere vigilantes nell'oratorio o al campo sportivo ma educhi e sorvegli tu tuo figlio cosi' dovresti stargli accanto ed educarlo anche nell'uso di internet e non invocare un'autorita' che controlli
          • Anonimo scrive:
            Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
            La persona disonesta e maleintenzionate e' sempre dietro l'angolo, e non servono agenti segreti o controllori ad ogni angolo degli oratori o dei campi sportivi.Quello a cui mi riferisco (senza tirare in ballo controlli dello stato) e' che un conto e' la malintenzione dolosa, un altro conto e' avere a disposizione - ad esempio - migliaia di siti pornografici senza mediazione di alcuno.Ai miei tempi per vedere una donna nuda c'era da andare in edicola a comprarla (senza genitori), e se l'edicolante era una persona seria di mandava a fare un giro.Ora, senza genitori, con internet faccio|vedo|cerco|leggo|guardo|chatto|scrivo|conosco tutto e tutti.Questa e' la differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
            - Scritto da: il babbo
            La persona disonesta e maleintenzionate e'
            sempre dietro l'angolo, e non servono agenti
            segreti o controllori ad ogni angolo degli
            oratori o dei campi sportivi.

            Quello a cui mi riferisco (senza tirare in
            ballo controlli dello stato) e' che un conto
            e' la malintenzione dolosa, un altro conto
            e' avere a disposizione - ad esempio -
            migliaia di siti pornografici senza
            mediazione di alcuno.
            Ai miei tempi per vedere una donna nuda
            c'era da andare in edicola a comprarla
            (senza genitori), e se l'edicolante era una
            persona seria di mandava a fare un giro.
            Ora, senza genitori, con internet
            faccio|vedo|cerco|leggo|guardo|chatto|scrivo|Si è vero, concordo!C'è da dire anche che spesso neppure i genitori "conoscono" internet! E i figli apprendono velocemente
            Questa e' la differenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
          Non ho figli ma sono stato per molto tempo a contatto con bambini e ragazzini avendo fatto l' animatore e l'educatore.Il PRIMO filtro e' sempre la famiglia, un minore non andrebbe mai lasciato da solo; poi bisogna vedere di che fascia d'eta' stiamo parlando:che senso ha vietare qualcosa a un ragazzo mettiamo di 17anni se poi a 18 anni puo' fare quello che vuole? E' piu' maturo un ragazzo di 17 anni o uno di 18? Basta l'eta' anagrafica a verificare la maturita' di una persona?Gia' dai 15-16 anni non si e' piu' bambini....Ma appunto il pericolo maggiore sta' in quelle fasce d'eta' fino ai 14-15 anni... rendiamoci conto che quando si parla di minori parliamo di una realta' assai eterogenea per cui e' piu' corretto parlare di "fasce di eta'".- Scritto da: il babbo


          - Scritto da: malasan

          oppure vuoi

          chiudere anche chiese, squadre di calcio e

          magari abolire la famiglia ?

          No, ma questo non legittima la scelta di
          lasciare i propri figli nella totale
          liberta' di scegliere per se stessi.
          I casi di abusi che hai riportato
          (numerosi, esistenti e pesistenti)
          richiedono un'educazione alla "confidenza"
          diretta, spesso il principale veicolo
          utilizzato; internet rende solamente piu'
          facile e piu' esteso questo momento, quello
          della conoscenza e della confidenza, perche'
          reso facile comodo, anonimo.
          Internet - non dimentichiamolo - non e' una
          bestia nera ne' un angelo salvifico. E' uno
          strumento di comunicazione e di incontro.
          Come l'oratorio, ma molto piu' "user
          friendly".

    • Anonimo scrive:
      Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
      Scusa, ma i tuoi figli vanno in edicola?Scusa ,ma i tuoi figli guardano la televisione?Scusa, ma i tuoi figli frequentano la parrocchia?Scusa, ma i tuoi figli vanno a scuola?Scusa, ma tu attenzione ai tuoi figli ne dai mai?Se i tuoi figli hanno un padre giusto, che li consiglia e li assiste e con cui possono discutere,e non uno di quelli che risolve con l' autoritarismo, allora non avranno nessun problema. In altro caso, non dare agli altri le colpe delle TUE mancanze.PS : ho 41 anniCiccio
    • Anonimo scrive:
      Re: Per caso, avete figli minori che navigano?

      Quando sara' il vostro turno (di padri) vi
      renderete conto che non e' poi cosi' facile
      conciliare browser, motori di ricerca,
      filtri antiporno, chat, affiancamento alla
      navigazione, controllo sul navigato,
      netcafe, e quant'altro.Educare i figli alla realta' no Eh,Meglio cercare di mettere paraocchi per aumentare in loro il fascino del "proibito" cosi' da renderli ancora piu' impreparati quando si troveranno davanti ad una situazione pericolosa.Occorre ri-educare i padri.I tempi sono cambiati occorre il coraggio e la preparazione per far capire le cose ai figli e non piu' nasconderle.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per caso, avete figli minori che navigano?
        Ho 45 anni e due figli,maschio e femmina,rispettivamente di 15 e 13 anni,in rete,quando vogliono,ma sempre a babbo o mamma presenti,con la possibilità di navigare senza filtri ma con controllo.Istintivamente non sono mai andati a cercare niente che non fosse "lecito"(scusate la parola disgustosa ma la uso per capirci).Cercano dalle foto di moto alle immagini di cartoni animati o di fumetti.Ho sempre spiegato loro che cosa si può trovare sulla rete ,in tutti i sensi,e da che cose si deve cercare di fuggire.Soprattutto dall'imbecillità di chi vuole vietare la navigazione.Credo che una persona(e a 13 e 15 anni si è già "persona")debba sapere che cosa significhino "certe" cose(chiedo ancora scusa).Se una persona va a grufolare su un sito pedopornografico lo fa perchè VUOLE andarci e non perchè è costretta da qualcuno.Se un ragazzo o una ragazza deliberatamente VA a cercare qualcosa in un sito di quel tipo significa che il suo tipo di educazione lo/la porta a fare delle scelte in quella direzione.Personalmente temo molto di più la gratuità della violenza che ci viene quotidianamente propinata rispetto alla cosiddetta "morbosità".Il sesso è cattivo per chi lo considera tale e magari se ne serve per fare del male.La cosa più importante per il "navigatore" giovane è la consapevolezza di quello che fa.Se un genitore non ha il coraggio di parlare chiaramente ai propri figli di tutto quello che potrebbero trovare in rete è bene che non li faccia navigare.Mi fanno tanta pena quelli che considerano le rete come la fonte di tutti i mali solo perchè non la conoscono,o peggio perchè la conoscono solo per i suoi lati "negativi".L'unica cosa che un genitore dovrebbe fare è perdere parte del suo tempo ad EDUCARE,nel senso più nobile del termine,i propri figli in modo da fornir loro gli strumenti per difendersi da tutte le aggressioni che potrebbero trovare nelle rete.
  • Anonimo scrive:
    "Ha fatto saltare sulla sedia"... ne siamo sicuri?
    "... ha fatto saltare sulla sedia i tecnici del settore...."Ne siamo sicuri?Quali tecnici?Oppure e' una libera interpretazione dell'articolista?mah...
    • Anonimo scrive:
      E' vero
      Io ad esempio non sono saltato sulla sedia, ma sullo sgabello.- Scritto da: mah...
      "... ha fatto saltare sulla sedia i tecnici
      del settore...."

      Ne siamo sicuri?
      Quali tecnici?
      Oppure e' una libera interpretazione
      dell'articolista?
      mah...
  • Anonimo scrive:
    Cose vecchie ma mai capite
    è bene provare per l'ennesima volta a ripeterle ...la stragrande parte degli abusi sui minori vengono commessi da genitori e parenti. Del poco che rimane quasi tutti sono attribuibili a educatori (insegnanti di scuola, ginnastica, PRETI).Una bazzecola è dovuta agli estranei.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cose vecchie ma mai capite
      Qui non si tratta di impedire gli abusi, si tratta di poter filtrare uan serie di informazioni (files) a cui un minore non dovrebbe poter accedere.Siamo daccordo che i telegiornali trasmettono filmati violenti, siamo daccordo che in tutte le edicole ci sono le riviste porno, siamo daccordo che le televisioni private trasmettono robaccia in prima serata, ma il tutto e' ben diverso dal ricevere nella mail di un bambino di 10 anni qualche porcheria che va molto al di la' di due tette della Ferilli.Fate un esperimento: provate a fare qualunque cosa sul web evitando la possibilita' di raggiungere un sito porno in meno di 5 click di mouse: non si puo' farne a meno.Qualunque bambino ci riesce.E un genitore cosa deve fare? Impedirgli di usare la mail mettendo sotto password il PC? O stare tutto il tempo seduto accanto a lui? I bambini si collegano di pomeriggio: di pomeriggio i genitori lavorano.
  • Anonimo scrive:
    STRONZO, TACI CHE FAI PIU' BELLA FIGURA
    Anche se sempre di merda,leghista figlio di puttana.
  • Anonimo scrive:
    Contro la stupidità ...
    Diceva uno più saggio di me :" Contro la stupidità, nemmeno gli dei possono nulla".Mi sembra basti, come commento .......
  • Anonimo scrive:
    anche attraversare la strada...
    Ma lo sanno di cosa stanno parlando?
  • Anonimo scrive:
    Da che pulpito ...
    Avete mai ascoltato un comizio di tale Borghezio, grosso e grasso esponente della Lega ... fatelo, se vi capita, e poi ditemi se non e' pericoloso per tutto il gener eumano, non solo per i minori ... lo dico da abitante del Nord Italia : questa gente mi fa vergognare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da che pulpito ...
      - Scritto da: LegaLaLega
      Avete mai ascoltato un comizio di tale
      Borghezio, grosso e grasso esponente della
      Lega ... fatelo, se vi capita, e poi ditemi
      se non e' pericoloso per tutto il gener
      eumano, non solo per i minori ... lo dico da
      abitante del Nord Italia : questa gente mi
      fa vergognare.Come mi fanno vergognare i comunisti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da che pulpito ...
        - Scritto da: Pippo


        - Scritto da: LegaLaLega

        Avete mai ascoltato un comizio di tale

        Borghezio, grosso e grasso esponente della

        Lega ... fatelo, se vi capita, e poi
        ditemi

        se non e' pericoloso per tutto il gener

        eumano, non solo per i minori ... lo dico
        da

        abitante del Nord Italia : questa gente mi

        fa vergognare.

        Come mi fanno vergognare i comunisti.e se non fosse comunista?non tutti gli antileghisti son comunisti..cmq ricordiamo che borghezioex ordinovista incita al razzismo che e' REATO
        • Anonimo scrive:
          Re: Da che pulpito ...

          cmq ricordiamo che borghezio
          ex ordinovista incita al razzismo che e'
          REATOvabbe stiamo ancora qua a fare attenzione a tutti questi dettagli ?????;-)io mi ricordero sempre comunque quella (non so che definirla) COSA di quando andavano in giro per i treni a disinfettare i posti dove s'erano seduti gli stranieri...penso che quella cosa mi restera per sempre nella memoria...e stato un trauma pazzesco per me...
  • Anonimo scrive:
    Dicesi Lega...
    ...fabbrica del cortocircuito del raggionamento logico. Insomma: "taglia un bel po' del discorso che tanto non serve". E il risultato si riassume in una summa di caxxate enormi. Che certa gente sia stata colpita dalla maledizione di Alex Drastico?
  • Anonimo scrive:
    Anche la Lega è un pericolo per i minori
    a son propri coutou, né
Chiudi i commenti