ADSL, l'Alice economica si estende

Telecom conferma uno slittamento della data di lancio della nuova offerta flat ma, allo stesso tempo, annuncia che l'offerta economica sarà estesa a tutte le aree dove è già presente l'ADSL


Roma – Un ritardo che potrebbe essere benefico per chi ne era rimasto “escluso”: slitta infatti al 17 luglio la disponibilità di Alice Flat, l’offerta ADSL a 640 Kbps che Telecom Italia aveva previsto di commercializzare dal primo luglio.

Lo ha reso noto Telecom, senza preavvisi, pubblicando un comunicato secondo cui:

“A modifica di quanto annunciato nella news dello scorso 17 giugno, si comunica che Alice Flat, la nuova offerta ADSL di Telecom Italia per il mercato residenziale per navigare senza limiti a soli 19,95 ? al mese (IVA inclusa), sarà commercializzata dal 17 luglio 2005”.

Il comunicato, nel ricordare le caratteristiche principali dell’offerta, aggiunge un’altra novità: “L’offerta sarà commercializzata su tutto il territorio nazionale”.

E probabilmente è proprio questo il nocciolo della questione: nell’annuncio di giugno, si leggeva che la disponibilità di Alice Flat sarebbe stata riservata solo ad alcuni comuni italiani e l’offerta aveva tutta l’aria di essere una contromossa commerciale alle offerta flat di Tiscali e di altri provider che, recentamente, hanno lanciato offerte focalizzate più sulla convenienza che sulla velocità.

L’annuncio di un allargamento dell’offerta a tutto il territorio nazionale (naturalmente solo dove è già disponibile l’ADSL) potrebbe aprire nuove possibilità anche per gli altri provider. Si vedrà.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sempre a far polemica
    Si chiamano disturbi ossessivo compulsivi e si curano anche in occidente. Lo stesso problema è scoppiato in occidente con la diffusione dei giochi elettronici prima di internet poi.Comunque l'articolo di ieri su wired mi pareva un pelino meno polemico non a caso riportava le dichiarazioni delDr. Kimberly Young, a Bradford, Pennsylvania, clinical psychologist whose 1998 book on internet addiction has been translated into Chinese, says she's not surprised the Chinese would face problems with internet overuse."They are catching up with a lot of our technology, and certainly at that juncture, are now able to run into some of the same difficulties," Young said.While treatment programs were almost nonexistent in the United States a decade ago, she said, dozens of clinics and countless individual therapists such as herself offer counseling and treatment in her country. Come vedete non si tratta di riabitura la gente alla "dittatura".... Vi riporto il link all'articolo:http://www.wired.com/news/culture/0,1284,68081,00.html?tw=wn_tophead_4Curiosa questa coincidenza :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre a far polemica
      - Scritto da: Anonimo
      Si chiamano disturbi ossessivo compulsivi e si
      curano anche in occidente. Lo stesso problema è
      scoppiato in occidente con la diffusione dei
      giochi elettronici prima di internet poi.Hmmm. Hai detto bene: in Occidente. Pecchi forse di etnocentrismo ed autoreferenzialità? Devi considerare lo scenario cinese...
      Come vedete non si tratta di riabitura la gente
      alla "dittatura".... Hmmm... e tutti gli altri strumenti per la censura? Fai 2+2...
      Curiosa questa coincidenza :)Quale??
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre a far polemica
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Si chiamano disturbi ossessivo compulsivi e si

        curano anche in occidente. Lo stesso problema è

        scoppiato in occidente con la diffusione dei

        giochi elettronici prima di internet poi.

        Hmmm. Hai detto bene: in Occidente. Pecchi forse
        di etnocentrismo ed autoreferenzialità? Devi
        considerare lo scenario cinese...ma quale etnocentrismo il problema l'abbiamo avuto prima noi perchè certi giocattolini in Cina 20 anni fa non c'erano.


        Come vedete non si tratta di riabitura la gente

        alla "dittatura"....

        Hmmm... e tutti gli altri strumenti per la
        censura? Fai 2+2...Ma che c'entra qui si parla di un problema specifico che rovina la vita della gente.


        Curiosa questa coincidenza :)

        Quale??Indovina :-)
  • Anonimo scrive:
    Mi ricorda molto Orwell
    "chi passa intere giornate su Internet rischia di sviluppare sintomi peculiari come apatia, depressione ed attacchi di panico."Leggisi: "rischia di sviluppare libertà di pensiero ed espressione."Poi questo fatto della "terapia" mi ricorda molto da vicino quanto romanzato da Orwell...Le telecamere negli internet cafè ci sono già: a quando le scritte "Big brother is watching you"?
  • Anonimo scrive:
    SI ALLA CENSURA E ALLA PENA DI MORTE
    Come sopra
  • Anonimo scrive:
    si vabbe`...
    Ma se permettete pero`, se davvero ci sono molti che non vanno piu` a sQuola, non sono solo le solite stronzate da politici e perbenisti... forse hanno un problema reale...Qui da noi quando si parla di geek senza vita sociale, si intende al piu` il non avere amici e non uscire il sabato sera. Di nn andare a squola e/o lavoro nn s'e` mai parlato e mi pare assai piu` grave.
    • Anonimo scrive:
      Re: si vabbe`...
      Il problema c'è anche da noi e viene curato allo stesso modo.... solo che fa molto più polemica dire che lo fanno i cinesi strizzando l'occhio.
  • Le-ChuckITA scrive:
    Uau non solo sto su internet per mesi...
    ... a ca**eggiare, poi mi becco pure tonnellate di psicofarmaci :)Che vuoi di più dalla vita!
  • mr_bungle scrive:
    prevenire
    come al solito si cerca di curare piuttosto che prevenire.in questo particolare caso, prevenire significherebbe rallentare la forte crescita economica cinese. infatti se invece di curare chi passa troppe ore davanti al pc (su internet), il governo cinese rendesse la vita più umana, ci sarebbero davvero così tante persone che cercano di sfuggire dalla realtà per crearsi dei veri e propri personaggi virtuali, RPG in prima linea?quella adottata, può essere veramente una via d'uscita per un futuro che si prospetta alquanto buio?forse si, ma solo per pochi..
    • Anonimo scrive:
      Re: prevenire

      quella adottata, può essere veramente una via
      d'uscita per un futuro che si prospetta alquanto
      buio?
      forse si, ma solo per pochi.. Via d'uscita? A furia di "elettrostimolazione" e psicofarmaci? Ehm... ti secca se considero preferibile non uscire da quella parte?
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Governo pechinese?!?
    Al piu' "governo cinese"Noi ad esempio, parliamo di governo italiano mica di governo romano.Fab.
    • Anonimo scrive:
      Re: Governo pechinese?!?
      - Scritto da: Anonimo
      Al piu' "governo cinese"

      Noi ad esempio, parliamo di governo italiano mica
      di governo romano.

      Fab.eh ma la cina non è uno stato nazionale. è federale.
  • Anonimo scrive:
    A questi cinesi
    servirebbe piu figa per tornare sulla madre terra invece che stare sul cazzo di luna comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: A questi cinesi
      - Scritto da: Anonimo
      servirebbe piu figa per tornare sulla madre terra
      invece che stare sul cazzo di luna comunistaSei impazzito? + gnocca = più possibilità che la gnocca resti incinta = + figli = sovrappopolazione galoppante!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: A questi cinesi
      - Scritto da: Anonimo
      servirebbe piu figa per tornare sulla madre terra
      invece che stare sul cazzo di luna comunistagià sono dappertutto, dagli pure altra figa, cosi stiamo apposto :
  • Anonimo scrive:
    Che bravii!!
    In effetti se stai attaccato ad internet entri in contatto con verità pericolosissime e dannose,soprattutto per chi ha una mentalità da servo!Rischi di vedere ed elaborare altre possibiltà!!!ahi ahi nononono vieni nella clinica cinese,una bella lobotomizzazione e ti sembrerà di vivere nel miglior governo possibile ( sembrerà )!!Prepariamo la Resistenza va,che stanno già cominciando anche da noi!!
  • Anonimo scrive:
    ARCADIA
    vd. associazione san carlo borromeo, "la storia di ARCADIA". stra-lol
  • Anonimo scrive:
    Lol
    "Il governo pechinese dà il via libera ad una clinica per la riabilitazione dei giovani Internet-dipendenti. L'obiettivo è reinserire i ragazzi nelle normali dinamiche sociali: dittatura [...]" :) (rotfl) (rotfl) :)
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: Lol
      la serie di faccine non era voluta
    • Solvalou scrive:
      Re: Lol
      - Scritto da: Anonimo
      "Il governo pechinese dà il via libera ad una
      clinica per la riabilitazione dei giovani
      Internet-dipendenti. L'obiettivo è reinserire i
      ragazzi nelle normali dinamiche sociali:
      dittatura [...]" :) (rotfl) (rotfl) :)Quoto, quando ce vo' ce vo'
    • Anonimo scrive:
      Re: Lol
      - Scritto da: Anonimo
      "Il governo pechinese dà il via libera ad una
      clinica per la riabilitazione dei giovani
      Internet-dipendenti. L'obiettivo è reinserire i
      ragazzi nelle normali dinamiche sociali:
      dittatura [...]" :) (rotfl) (rotfl) :)Non avrei saputo riassumerla meglio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lol
      - Scritto da: Anonimo
      "Il governo pechinese dà il via libera ad una
      clinica per la riabilitazione dei giovani
      Internet-dipendenti. L'obiettivo è reinserire i
      ragazzi nelle normali dinamiche sociali:
      dittatura [...]" :) (rotfl) (rotfl) :)già, speriamo che si occidentalizzino presto, così se non basta la tv verranno tenuti a freno col ritalin già dall'asilo e potranno democraticamente passare da internet alle armi pesanti, vera espressione di libertàricordare che oltre alla "mentalità da servi" che qui si imputa ai cinesi esiste anche la "mentalità dei maggiordomi"quella degli uomini liberi purtroppo si sta perdendo...
Chiudi i commenti