ADSL lenta, legittimo disdire?

Se lo chiede un lettore, secondo cui la lentezza cronica della sua connessione ADSL gli dovrebbe consentire di stracciare il contratto che lo lega al provider. Ma non è così


Roma – Salve, sono un utente del servizio ADSL di Tiscali, uso la loro connessione dalla mia utenza telefonica domestica di Napoli. Da un paio di mesi, pressappoco dalla fine dell’estate, ho notato una particolare lentezza della connessione. Da vari test effettuati questa arriva alla mirabolante velocità di 46k.

Ho chiamato più volte il servizio di assistenza che, come consueto, ha aperto la rituale segnalazione di disservizio. Senza però alcun esito. La risposta tipo che ricevevo è: “Provi a collegarsi domani, senz’altro andrà meglio”. Ieri sera ho parlato con l’assistenza un po’ più a lungo, durante la chiacchierata mi è stato detto che effettivamente la mia connessione ADSL è lenta, che la lentezza è causata dal traffico di rete, che per avere una migliore connessione è opportuno utilizzare il servizio nelle ore di poco traffico e che, in ogni caso, il mio abbonamento non prevede una banda garantita .

L’ammissione dell’assistenza tecnica è davvero stupefacente. Sembra tollerabile che io utilizzi una connessione inferiore ad un dial up. Io ho obiettato che il fatto che “non esiste banda garantita” non legittima l’operatore a scendere al di sotto di uno standard di connessione accettabile per un servizio ADSL. Per intenderci, utilizzando il legalese, la prestazione dedotta in contratto è la fornitura di un servizio di connessione ADSL che, pur nei limiti di una banda non garantita, deve comunque rimanere tale. Offrire sistematicamente una connessione al di sotto di una connessione dial up 56k rappresenta una inadempienza del contratto.

Su questo punto l’assistenza ha nicchiato. A questo punto, di fronte alla ammissione dell’assistenza tecnica
avrei in mente di chiedere la immediata risoluzione del contratto per inadempimento. Voi che ne pensate?

Cordialmente,
Francesco L.

Caro Francesco
al di là delle pubblicità di certi operatori, che equiparano l’ADSL ad una connessione ultraveloce a banda larga, in realtà l’ADSL è una tecnologia la cui caratteristica principale è quella di consentire un collegamento permanente alla rete ( always-on ) ad un costo molto inferiore rispetto a quello di un dial-up tradizionale. Certamente è una connessione potenzialmente veloce, ma quel “potenzialmente”, in un mercato come quello italiano, ha più o meno il valore di una speranza. Fanno eccezione alcuni provider di nicchia, che magari costano un po’ di più e che sono talvolta in grado di fornire un ADSL senza banda garantita ma con una banda comunque larga (sempre sul principio del best effort ).

Detto questo il contratto di Tiscali non consente di recedere perché la velocità non è in linea con le aspettative dell’utente.

All’articolo 11.2 si legge che “Tiscali non garantisce la permanenza della larghezza di banda, la quale è soggetta ad oscillazioni dipendenti dal volume di traffico insistente sulle linee impegnate” .
All’articolo 8, invece, si parla della durata annuale del contratto e del fatto che il “cliente non potrà recedere dal contratto prima della scadenza” . Va invece disdetto entro 60 giorni prima della conclusione per evitare il rinnovo automatico.

Il presupposto, naturalmente, è che il cliente abbia avuto modo di leggere e di approvare il contratto di servizio.

Adele Chiodi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Liberare la portante Tin
    Salve, ho fatto a Novembre 2005 regolare domanda di disdetta Adsl Tin scadente il 4 Febbraio 2006. Tutto regolare. Attualmente non posso attivare Alice Adsl Mini, respinta 4 volte perchè Tin, nonostante solleciti occupa ancora la portante. Telecom dice che Tin la deve togliere, Tin dice che è compito di Telecom liberarmi la portante. Mi devo rivolgere ad un legale , a chi dei due ? Veramente è uno schifo ! Si parla di " ostruzionismo" ho tutto registrato.........di una delle dueCome posso fare ?
  • Anonimo scrive:
    adsl senza telefono
    buongiorno quanto c'è di vero in questa possibilità di attivare un abbonamento adsl con tin.it senza disporre di una linea telefonica in casa?ho chiamato il numero verde ed ho inoltrato la domanda di attivazione ma senza avere le necessarie cognizioni...qualcuno può darmi una mano???
    • Anonimo scrive:
      Re: adsl senza telefono
      A me avevano detto che era possibile, con 38? al mese per la flat e 155? per l'attivazione (tecnico che porta il cavo dati fino al pc) richiamando 2 settimane dopo per confermare e dare dati mi hanno detto che nn è vero e che bisogna avere il numero fisso... boooooper risposta nicofraccon@hotmail.com
  • Anonimo scrive:
    Tre leggine per risolvere il letamaio
    1) Rendere illegali i contratti telefonici. Per ogni variazione contrattuale e/o attivazione di opzioni varie bisognerebbe rendere obbligatoria la firma di un contratto cartaceo che dovrebbe rimanere in possesso del cliente e dell'azienda fornitrice.2) Obbligare qualsiasi ente/azienda a rispondere alle raccomandate entro 7 giorni lavorativi su carta intestata e firmata da qualche responsabile, in modo che abbia valenza legale. Ovviamente le risposte dovrebbero essere concise e strettamente pertinenti a quanto richiesto dal cliente.3) Per qualsiasi disguido o inefficienza far pagare all'azienda multe più o meno salate. Questo però senza prevedere meccanismi troppo complessi per farlo: davanti ad un giudice di pace e via, senza nemmeno il bisogno di un avvocato.
  • Anonimo scrive:
    chiamate il 113
    ^ come da topic ^
  • Anonimo scrive:
    cose da pazzi...
    Punto primo: la T di TIN sta per Telecom... fa ridere che Telecom e TIN baruffino... è come quella volta che sono andato nel negozio "Punto 187" (Telecom) per chiarire una questione sulla BBB in prova e mi sono sentito rispondere che se ero stato contattato dal servizio telefonico 187 (Telecom) la questione non era di loro competenza :))) purtroppo è una cosa veramente accaduta :)Punto Secondo: non stiamo parlando di questioni opinabili come la giustizia umana, l'esistenza di Dio, o chissà cosa... stiamo parlando di un terminale che assegna la gestione di una connessione di rete... e i terminali "ragionano" in binario, quindi un dato o è 0 o è 1. Non capisco come molti operatori dei Call Center, sia di servizi x l'informatica che di altri servizi (per esempio tv satellitare) facciano passare certe procedure (come l'attivazione della portante ADSL o l'impulso per la visione dei canali crittati) come qualcosa di metafisico e di impalpabile. Si tratta di pigiare dei bottoni, ai quali farà seguito un'azione. Se ciò non si verifica è quasi assolutamente da attribuire ad un disservizio, punto e basta... inutile girarci tanto intorno...
    • luke977 scrive:
      Re: cose da pazzi...
      in italia va avanti cosi'.. continua cosi' e sara' sempre cosi'intanto paga... pantalone :(- Scritto da: Anonimo
      Punto primo: la T di TIN sta per Telecom...
      fa ridere che Telecom e TIN baruffino... è
      come quella volta che sono andato nel
      negozio "Punto 187" (Telecom) per chiarire
      una questione sulla BBB in prova e mi sono
      sentito rispondere che se ero stato
      contattato dal servizio telefonico 187
      (Telecom) la questione non era di loro
      competenza :))) purtroppo è una cosa
      veramente accaduta :)

      Punto Secondo: non stiamo parlando di
      questioni opinabili come la giustizia umana,
      l'esistenza di Dio, o chissà cosa... stiamo
      parlando di un terminale che assegna la
      gestione di una connessione di rete... e i
      terminali "ragionano" in binario, quindi un
      dato o è 0 o è 1. Non capisco come molti
      operatori dei Call Center, sia di servizi x
      l'informatica che di altri servizi (per
      esempio tv satellitare) facciano passare
      certe procedure (come l'attivazione della
      portante ADSL o l'impulso per la visione dei
      canali crittati) come qualcosa di metafisico
      e di impalpabile. Si tratta di pigiare dei
      bottoni, ai quali farà seguito un'azione. Se
      ciò non si verifica è quasi assolutamente da
      attribuire ad un disservizio, punto e
      basta... inutile girarci tanto intorno...
  • Anonimo scrive:
    Chiamate lo 0636881
    Per risolvere i vostri problemi con Telecom o/e Tin.it basta chiamare il numero del centralino della Direzione generale di Telecom e farsi passare la segretaria del dottor Ruggero...Risolveranno il vostro problema in meno di 24 ore....Certo la chiamata è a pagamento e non ad un numero verde, però ne vale la pena!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiamate lo 0636881
      - Scritto da: Anonimo
      Per risolvere i vostri problemi con Telecom
      o/e Tin.it basta chiamare il numero del
      centralino della Direzione generale di
      Telecom e farsi passare la segretaria del
      dottor Ruggero...

      Risolveranno il vostro problema in meno di
      24 ore....

      Certo la chiamata è a pagamento e non ad un
      numero verde, però ne vale la pena!!E ci credo che ti risolvono ;)
  • Anonimo scrive:
    mettete tutto in mano ad un avvocato....
    quando bisogna trattare con telecom bisogna affidare tutto ad un avvocato.
  • Anonimo scrive:
    Sapete cosa ho fatto io......
    Due Aziende come in questo caso dicevano esattamente la cosa opposta, ho telefonato ad entrambe ad un certo punto ho attivato il sistema di conferenza sul telefono e le ho fatte discutere tranquillamente...........
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapete cosa ho fatto io......
      - Scritto da: Anonimo
      Due Aziende come in questo caso dicevano
      esattamente la cosa opposta, ho telefonato
      ad entrambe ad un certo punto ho attivato il
      sistema di conferenza sul telefono e le ho
      fatte discutere tranquillamente...........e dicci l'esito
      • AirForceOne scrive:
        Re: Sapete cosa ho fatto io......


        Due Aziende come in questo caso dicevano

        esattamente la cosa opposta, ho telefonato

        ad entrambe ad un certo punto ho attivato

        il sistema di conferenza sul telefono e le ho

        fatte discutere tranquillamente...........

        e dicci l'esitoAncora stanno al telefono tra di loro, e lui paga...
  • Anonimo scrive:
    FOLLIA PURA !
    Non credo a quello che leggo... davvero !Questo è uno dei classici esempi di totale disorganizzazione e del fallimento dei call center !Ma intanto le cose continuano a rimanere cosi come sono e a farne le spese siamo noi consumatori !!!Evviva l'Italia!
    • luke977 scrive:
      Re: FOLLIA PURA !
      io invece ho telefonato al 187 per avere l'attivazione (non ho firmato nulla e nn ho ancora visto nessun tipo di contratto) il giorno 22 novembre per attivare l'adsl.chiamo il giorno 2 novembre per chiedere se posso disdire l'abbonamento e poterlo rifare x avvantaggiarmi del contributo governativo.risposta: "no, lei e' fuori ed e' obbligato a pagare 1 anno perche' i 10 gg partono da quanto viene registrato qui".e intanto siamo al 5 e ancora nessuna portante...se mi fanno pure pagare tutti i giorni in cui non ho il servizio io mi rifiuto (costasse poco)luca- Scritto da: Anonimo
      Non credo a quello che leggo... davvero !
      Questo è uno dei classici esempi di totale
      disorganizzazione e del fallimento dei call
      center !
      Ma intanto le cose continuano a rimanere
      cosi come sono e a farne le spese siamo noi
      consumatori !!!
      Evviva l'Italia!
    • Anonimo scrive:
      Re: FOLLIA PURA !
      - Scritto da: Anonimo
      Non credo a quello che leggo... davvero !
      Questo è uno dei classici esempi di totale
      disorganizzazione e del fallimento dei call
      center !
      Ma intanto le cose continuano a rimanere
      cosi come sono e a farne le spese siamo noi
      consumatori !!!
      Evviva l'Italia!Effettivamente quello che e' successo ha dell'incredibile. La colpa e' del call-center che ha dato infomazioni sbagliate, la colpa e' del reparto tecnico che ha confermato l'attivazione, la colpa e' dell'amministrazione che ha spedito una fattura del tutto sballata. Mi auguro che chesto sia e rimanga un caso isolato ...Ciao !
      • Anonimo scrive:
        Re: FOLLIA PURA !

        Effettivamente quello che e' successo ha
        dell'incredibile. La colpa e' del
        call-center che ha dato infomazioni
        sbagliate, la colpa e' del reparto tecnico
        che ha confermato l'attivazione, la colpa
        e' dell'amministrazione che ha spedito una
        fattura del tutto sballata. Mi auguro che
        chesto sia e rimanga un caso isolato ...
        Caso isolato??? Io sono un tecnico di Tin.it e ti assicuro che accade molto spesso il contrario! Dopo richiesta di attivazione a Tin.it, vado a fare l'installazione on-site e ci trovo il modem o il router di alice! Oppure, cosa ancor più meschina, quando faccio una segnalazione di guasto alla linea, al mio ritorno per il 2° intervento, dopo la visita dei tecnici Telecom x la risoluzione del problema sulla linea, a volte trovo il servizietto già completato da alice : nella migliore delle ipotesi l'utente mi racconta che Telecom vuole piazzargli i suoi apparecchi e lui rifiuta :)Salutoni.
  • Anonimo scrive:
    soluzione ai problemi
    "Caro Marcomi chiedo soltanto cosa sarebbe accaduto se, invece che con anonimi call center, tu avessi potuto parlare de visu con un responsabile di entrambe le aziende. Tutti, probabilmente, avrebbero perso meno tempo e tu saresti un utente soddisfatto.In bocca al lupo, Lamberto Assenti"In effetti è la classica situazione che si risolverebbe in un giorno se portata in TV a "Mi manda Rai Tre": i responsabili delle due aziende si scuserebbero moltissimo sostenendo che qualche raro incidente è normale considerata l'enorme clientela, e che si porrà senz'altro rimedio il giorno successivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: soluzione ai problemi
      - Scritto da: Anonimo
      "Caro Marco
      mi chiedo soltanto cosa sarebbe accaduto se,
      invece che con anonimi call center, tu
      avessi potuto parlare de visu con un
      responsabile di entrambe le aziende. Tutti,
      probabilmente, avrebbero perso meno tempo e
      tu saresti un utente soddisfatto.
      In bocca al lupo, Lamberto Assenti"

      In effetti è la classica situazione che si
      risolverebbe in un giorno se portata in TV a
      "Mi manda Rai Tre": i responsabili delle due
      aziende si scuserebbero moltissimo
      sostenendo che qualche raro incidente è
      normale considerata l'enorme clientela, e
      che si porrà senz'altro rimedio il giorno
      successivo.si ma e' inpensabile portare sempre tutto su striscia la notizia per far muovere il culo a gente ke non ha voglia di fare un kazzo e ke e' abituata a guadagnare sul lavoro dei dipendenti
Chiudi i commenti