ADSL sì ma.... Alice o Cenerentola?

Se lo chiede un lettore che ha notato un particolare pattern della caduta della linea di un accesso ADSL Alice 640. Accesso che ha dei ritmi che ricordano... Cinderella

Roma – Caro Punto Informatico, sono un privato senza partita IVA ed ho avuto la necessità di mettere in linea un server su internet. Non potendo assolutamente permettermi le tariffe di housing o colocation dei provider, ho ripiegato su una soluzione “casalinga”, facendo un contratto per una ADSL performante.

Avendo dovuto dribblare il non trascurabile ostacolo che molti fornitori di ADSL “piene” rifiutano di fare contratti a privati, ho scelto una ADSL Alice 640 di Telecom Italia; la linea è stata attivata l’11 marzo scorso, e da allora vi è collegato in permanenza un server linux attentamente monitorato.

Nel complesso, specialmente facendo un paragone con altri fornitori, sono abbastanza soddisfatto; c’è pero’ un ma, connesso con la disponibilità della linea.
L’indisponibilità totale, su di un periodo di 68 giorni, è stata del 3.5%, pari a 56 ore.

Trattandosi di una linea non professionale sarebbe forse un valore accettabile, il problema è che è stata pari a meno dell’1,5% fino a due settimane fa, con occasionali, brevi e casuali interruzioni di linea.

Tre settimane fa (il 28 aprile) alle ore 00:00:00 la linea è caduta per 7 ore. Due giorni dopo (il 30 aprile) di nuovo alle 00:00:00 è caduta di nuovo per 11 ore. La scorsa settimana (il 15 maggio) alle 00:00.00 è caduta per 19 ore filate.
Ora conosco cosa sono i disservizi nell’ICT, anche se reputo inaccettabili interruzioni di servizio di questa durata.

Ma alcune domande mi ossessionano, vista l’escalation della durata e l’ora curiosa (mezzanotte) a cui avvengono le interruzioni.

I router a Telecom li vendono le Fatine di Cenerentola? Si trasformano in zucche allo scoccare del dodicesimo rintocco ? Ed in questo caso la ricerca della scarpetta di cristallo deve durare una giornata ? O forse si tratta dell’orario di inizio di qualche Quake death match tra i sistemisti ?

Battute a parte, c’è qualcosa di strano; se si trattasse di “manutenzione programmata” (o forse “disservizio programmato”) sarebbe carino che gli utenti fossero avvertiti.
Altrimenti qualche Sherlock Holmes interno a Telecom dovrebbe forse fare una piccola indagine….

Speriamo bene !

Lettera firmata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non connettersi ai dialer? Semplice.....
    Vai qui:http://utenti.lycos.it/thefox/Guida_anti-dialer.htmltrovi un programma per non farti connettere ai numeri dei dialer e qualcos'altro a proposito dei dialer...Puoi anche farti rimborsare se hai speso un sacco di soldi con i dialer! http://www.codacons.it/comunicati.asp?id=3877 qui puoi farti rimborsare dai dialer!NON PAGARE - Se sei stato truffato e non hai ancora pagato la bolletta telefonica, NON PAGARE assolutamente la cifra relativa ai numeri 709 e 899. La stessa Telecom ha dichiarato, in una recente intervista su Rai Radio 1 (v. intervista qui sotto), che e' possibile scorporare dalla bolletta il pagamento dei numeri 709 e 899 non riconosciuti facendo denuncia alla Polizia postale. Inoltre il tuo gestore telefonico e' OBBLIGATO, se tu lo richiedi, a comunicarti il numero esatto che ti ha causato l'addebito in eccesso. Con questo numero potrai risalire al proprietario del Dialer e sporgere anche denuncia.Come fare - esempio: se hai ricevuto una bolletta di 500 euro, di cui 400 sono per chiamate a numeri 709, allora paga solo 100 euro (relativi alla bolletta "normale") e poi fai denuncia alla Polizia Postale (contro ignoti se il tuo gestore non ti ha ancora comunicato il numero di telefono del dialer). Dopodiche' invia copia del bollettino di pagamento (es. 100 euro) e copia della denuncia alla Polizia Postale al tuo gestore telefonico, tramite raccomandata.In questo modo potrai impedire il pagamento non dovuto, e il tuo gestore telefonico non potra' disattivarti la linea telefonica, almeno fin a quando il caso non sara' risoltoFino ad oggi migliaia (o forse Milioni???) di persone si sono fatte fregare dai Dialers. Di certo la colpa non e' solo di chi li ha creati ma anche di chi li ha installati (spesso per disattenzione). Di una cosa pero' siamo certi: almeno il 90% delle persone che hanno usato i dialers non erano consapevoli di cio' che avveniva, ne' delle tariffe astronomiche che pagavano.Il problema riguarda anche tutte le aziende che lavorano onestamente su internet: gli italiani hanno perso fiducia nei confronti di chi vende prodotti e servizi su internet e, quasi sempre, pensano che ci sia una fregatura dietro la parola "gratis" o "scarica".Certo e' che, chi ha creato, mantenuto e/o sostenuto il mercato dei Dialers ha direttamente o indirettamente danneggiato Internet e la fiducia dei consumatori. Ma la cosa ancora piu' sorprendente o forse, visto ormai come gira il mondo, dovremmo dire "scontata", e' che in questo "mercato dei dialers" si sono messe proprio le piu' importanti aziende telefoniche nazionali (che hanno creato le numerazioni a pagamento) e i piu' grossi portali e motori di ricerca italiani che consentono a questi siti web (anche pornografici) di farsi pubblicita' (si sono venduti il nome e l'immagine per un pezzo di pane!).Insomma, in molti si sono sporcati le mani, pur di portarsi a casa una fetta di questa torta ed e' ora che gli italiani si sveglino e che qualcosa cambi.Ma dobbiamo farlo da soli, perche' se aspettiamo che il ministro delle telecomunicazioni o la polizia postale intervengano allora possiamo pure rassegnarci: le cose non cambieranno mai. Forse un giorno Striscia la Notizia segnalera' questo fenomeno dei dialers su Internet, ma forse sara' troppo tardi.L'unico modo per combattere i DIALERS e' la CULTURA. Finche' migliaia di persone non sapranno che scaricare una suoneria del cellulare, un trucco per la playstation o addirittura un file musicale Mp3 puo' costare fino a 10 volte il suo valore reale, continueranno a cadere in questa trappola.Quindi e' necessario agire subito.Scaricare un semplice logo e suoneria per il tuo cellulare, visitare qualche sito pornografico, scaricare qualche software o Musica MP3 puo' costarti CENTINAIA di EUROCaro navigatore,ieri un mio caro amico mi ha scritto disperato perche' si e' visto recapitare una bolletta telefonica di ben 625 euro. Come e' successo? Semplice, gli sono bastati solo 2 click !Suo figlio, di soli 12 anni, ha cliccato sul banner pubblicitario presente in un importante motore di ricerca italiano, che proponeva una "chat con web-cam per fare nuove amicizie". Senza neanche accorgersi (sono bastati solo 2 click) si e' connesso ad un sito web pornografico, pagando la modica cifra di 2,5 euro+iva al minuto! Ma la sorpresa del padre e' stata ancora piu' grande quando ha scoperto che la connessione predefinita era diventata proprio quella e quindi, ogni volta che si ricollegava ad internet, pagava 2,5 euro+iva al minuto.In meno di 5 giorni ha dovuto pagare ben 625 euro di bolletta telefonica !!! Vuoi evitare le stesse fregature? Benissimo allora evita i DIALER.I DIALER sono dei piccoli programmini (.exe) che ti connettono a numeri nazionali ed internazionali molto costosi (mediamente 150 euro all'ora!).Questi dialers li trovi in quasi tutti i siti web che proponogono loghi e suonerie, sfondi e trucchi per playstation, nei siti web per adulti e purtroppo anche in molti siti web che invitano a scaricare "gratuitamente" software, musica Mp3 e guide elettroniche. Di solito per usare un dialer bisogna prima scaricarlo e poi cliccare su "connetti". Ultimamente pero' i "furbacchioni" hanno inventato dei metodi ancora piu' insidiosi, sfruttando dei codici e dei certificati di protezione di Internet Explorer (usato dal 90% dei navigatori) tali per cui basta 1 solo semplice click per finire nella "trappola".Insomma, le astuzie per fregarti sono davvero moltissime e, credimi, basta una piccola disattenzione per pagare centinaia di euro in bolletta telefonica.
  • Anonimo scrive:
    Mai sentito una fesseria peggiore
    Questa alzata d'ingegno mi porta a concludere che per evitare di essere borseggiati nella metropolitana dovremmo installarci una webcam nel culo per accorgerci che ci stanno derubando.I dialer sono una pratica truffaldina ed è penoso che questo signore, per salvare il suo business, cerchi di difendere l'indifendibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai sentito una fesseria peggiore
      - Scritto da: Anonimo
      Questa alzata d'ingegno mi porta a
      concludere che per evitare di essere
      borseggiati nella metropolitana dovremmo
      installarci una webcam nel culo per
      accorgerci che ci stanno derubando.
      I dialer sono una pratica truffaldina ed è
      penoso che questo signore, per salvare il
      suo business, cerchi di difendere
      l'indifendibile.Spett. sig. Antonio chi le ha detto che il mio business sono i dialer?A prescindere dal fatto che se avesse avuto il buongusto (cosa sempre poco diffusa purtroppo nel nostro paese) di visitare il sito dell'associazione avrebbe trovato dei link a dei sw free per liberarsi dai dialer e per non farli installare, oltre ad una serie di suggerimenti su cosa fare a cura del portalino.it ed avrebbe saputo che la nostra associazione ha attivato un servizio legale per aiutare chi ha avuto questa disavventura.Precisato questo, che dovrebbe bastarle le dico anche che i dialer mi arrecano un danno economico visto che chiudono la connessione dei miei clienti e la attivano con chissa' chi.Poiche' pero' so che inseguendo le ricette miracolose i problemi non si risolvono anche se spero vivamente nell'intervento prima possibile della fata turchina che faccia sparire i dialer con la sua bacchetta magica ma che soprattutto eviti nuove diavolerie, ritengo importante almeno dare al piu' presto la possibilità a tutti di rendersi conto delle truffe in agguato ieri con le linee erotiche (che ancora oggi fanno danni) oggi con i dialer, domani con gli sms sui cellulari, dopodomani con un altro giochetto, ma vorrei anche che gli utenti possano rendersi conto di altre microtruffe sempre in agguato, e se vogliamo anche di decidere di finire prima delle comunicazioni telefoniche se alla vista del contatore si siano resi conto di aver esagerato.Poichè a molti è sfuggito un particolare, mi permetto di ricordarlo, Telecom non è più una azienda di stato ma è privata e per questo ha diritto di inserire altri business a listino che ci piaccia o no (a me non piace, specie come è stata privatizzata) ma questa è la realtà e quindi i numeri particolari o i servizi aggiunti sono legittimi, quello che resta illegittimo è la truffa, che non viene svolta da telecom ma da terzi, e l'unico vero modo per salvarci dai danni potenzialmente distruttivi di questo abuso è conoscere in ogni momento il traffico telefonico effettuato, visto che a differenza dell'erogazione idrica ad esempio, dove per pagare cifre spropositate dovremmo restare allagati per giorni, il traffico telefonico puo' raggiungere rapidamente cifre considerevoli anche in maniera nascosta. Ultima notazione, i webmaster ricavano dai banner alle pagine preparate da aziende pubblicitarie ed intermediari nel settore pubblicitario (spesso quindi senza una reale conoscenza o discrezionalità sul contenuto dei messaggi pubblicitari) poche centinaia di euro. Un business miliardario per pochi e contrariamente a quello che pensano molti non un business così ricco da accalorarsi.Personalmente ritengo utile che i webmaster mettano delle clausole rigide sui contratti con queste aziende pubblicitarie per evitare di trovarsi in situazioni tipo quelle dei dialer (che sono un pezzo del problema, non il problema) . Permettetemi un po' di pubblicità, il servizio legale della nostra associazione puo' supportarli in questo.Saluti Ettore Panella
      • andymase scrive:
        Re: Mai sentito una fesseria peggiore

        Spett. sig. Antonio chi le ha detto che il
        mio business sono i dialer?
        A prescindere dal fatto che se avesse avuto
        il buongusto (cosa sempre poco diffusa
        purtroppo nel nostro paese) di visitare il
        sito dell'associazione avrebbe trovato dei
        link a dei sw free per liberarsi dai dialer
        e per non farli installare, oltre ad una
        serie di suggerimenti su cosa fare a cura
        del portalino.it ed avrebbe saputo che la
        nostra associazione ha attivato un servizio
        legale per aiutare chi ha avuto questa
        disavventura.

        Precisato questo, che dovrebbe bastarle le
        dico anche che i dialer mi arrecano un danno
        economico visto che chiudono la connessione
        dei miei clienti e la attivano con chissa'
        chi.
        Poiche' pero' so che inseguendo le ricette
        miracolose i problemi non si risolvono anche
        se spero vivamente nell'intervento prima
        possibile della fata turchina che faccia
        sparire i dialer con la sua bacchetta magica
        ma che soprattutto eviti nuove diavolerie,
        ritengo importante almeno dare al piu'
        presto la possibilità a tutti di rendersi
        conto delle truffe in agguato ieri con le
        linee erotiche (che ancora oggi fanno danni)
        oggi con i dialer, domani con gli sms sui
        cellulari, dopodomani con un altro
        giochetto, ma vorrei anche che gli utenti
        possano rendersi conto di altre microtruffe
        sempre in agguato, e se vogliamo anche di
        decidere di finire prima delle comunicazioni
        telefoniche se alla vista del contatore si
        siano resi conto di aver esagerato.

        Poichè a molti è sfuggito un particolare, mi
        permetto di ricordarlo, Telecom non è più
        una azienda di stato ma è privata e per
        questo ha diritto di inserire altri business
        a listino che ci piaccia o no (a me non
        piace, specie come è stata privatizzata) ma
        questa è la realtà e quindi i numeri
        particolari o i servizi aggiunti sono
        legittimi, quello che resta illegittimo è la
        truffa, che non viene svolta da telecom ma
        da terzi, e l'unico vero modo per salvarci
        dai danni potenzialmente distruttivi di
        questo abuso è conoscere in ogni momento il
        traffico telefonico effettuato, visto che a
        differenza dell'erogazione idrica ad
        esempio, dove per pagare cifre spropositate
        dovremmo restare allagati per giorni, il
        traffico telefonico puo' raggiungere
        rapidamente cifre considerevoli anche in
        maniera nascosta.

        Ultima notazione, i webmaster ricavano dai
        banner alle pagine preparate da aziende
        pubblicitarie ed intermediari nel settore
        pubblicitario (spesso quindi senza una reale
        conoscenza o discrezionalità sul contenuto
        dei messaggi pubblicitari) poche centinaia
        di euro. Un business miliardario per pochi e
        contrariamente a quello che pensano molti
        non un business così ricco da accalorarsi.

        Personalmente ritengo utile che i webmaster
        mettano delle clausole rigide sui contratti
        con queste aziende pubblicitarie per evitare
        di trovarsi in situazioni tipo quelle dei
        dialer (che sono un pezzo del problema, non
        il problema) . Permettetemi un po' di
        pubblicità, il servizio legale della nostra
        associazione puo' supportarli in questo.

        Saluti
        Ettore PanellaGentile signor Panella, per essere a capo di una associazione che si occupa della difesa dell'utenza anche in merito ai dialer, devo dire che lei non pare avere una chiara idea del fenomeno.Soprattutto quando arriva a dire che Telecom, per il solo fatto di essere privata, possa decidere in proprio quali servizi fornire e come fornirli. Esiste un'Autorità Garante, una Legge, un Parlamento, una Polizia e tante altre cose...Il servizio fornito dai dialer, basato sulla fatturazione in bolletta relativo ai 709, per esempio, non è legale. Non si tratta di truffa, si tratta di un illecito amministrativo. Se poi c'è anche la truffa tanto peggio. Questo per dirle che le leggi già ci sono, vanno solo applicate.Il problema non è un contatore telefonico. Il problema è impedire agli imbroglioni di generare traffico telefonico sulla nostra linea a nostra insaputa. Quando chiamo mio zio in America so perfettamente di star spendendo un euro al minuto, e limito la mia telefonata. Il dialer è stato progettato per non far capire all'utente cosa stia accadendo.Ora, può anche venire il contatore, ma nel caso di specie uno Stop Dialer (ove funzionasse) sarebbe molto meglio.In quanto ai banner, e alla raccolta della pubblicità legata ai dialer, signor Panella è meglio che rifaccia i suoi conti: secondo le associazioni di consumatori (quelle con il marchio di qualità) e secondo la polizia postale girano centinaia di milioni di euro. E non è un numero sparato a caso: altro che poche centinaia di euro.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai sentito una fesseria peggiore

          Gentile signor Panella, per essere a capo di
          una associazione che si occupa della difesa
          dell'utenza anche in merito ai dialer, devo
          dire che lei non pare avere una chiara idea
          del fenomeno.
          Soprattutto quando arriva a dire che
          Telecom, per il solo fatto di essere
          privata, possa decidere in proprio quali
          servizi fornire e come fornirli. Esiste
          un'Autorità Garante, una Legge, un
          Parlamento, una Polizia e tante altre
          cose...
          Il servizio fornito dai dialer, basato sulla
          fatturazione in bolletta relativo ai 709,
          per esempio, non è legale. Non si tratta di
          truffa, si tratta di un illecito
          amministrativo. Se poi c'è anche la truffa
          tanto peggio. Questo per dirle che le leggi
          già ci sono, vanno solo applicate.
          Il problema non è un contatore telefonico.
          Il problema è impedire agli imbroglioni di
          generare traffico telefonico sulla nostra
          linea a nostra insaputa. Quando chiamo mio
          zio in America so perfettamente di star
          spendendo un euro al minuto, e limito la mia
          telefonata. Il dialer è stato progettato per
          non far capire all'utente cosa stia
          accadendo.
          Ora, può anche venire il contatore, ma nel
          caso di specie uno Stop Dialer (ove
          funzionasse) sarebbe molto meglio.
          In quanto ai banner, e alla raccolta della
          pubblicità legata ai dialer, signor Panella
          è meglio che rifaccia i suoi conti: secondo
          le associazioni di consumatori (quelle con
          il marchio di qualità) e secondo la polizia
          postale girano centinaia di milioni di euro.
          E non è un numero sparato a caso: altro che
          poche centinaia di euro.

          SalutiAndymase... la tua chiarezza è fenomenale, davvero rimango basito.Sto diventando un tuo fan personale ci credi?Non scherzo!Elwood "primo fan" andymaseeh se le cose venissero spiegate come le spieghi tuquanta meno ignoranza ci sarebbe su questa faccenda.Nella speranza che il web ritorni quello che era fino a 3 anni facomplimenti.
          • andymase scrive:
            Re: Mai sentito una fesseria peggiore
            - Scritto da: Anonimo


            Gentile signor Panella, per essere a capo
            di

            una associazione che si occupa della
            difesa

            dell'utenza anche in merito ai dialer,
            devo

            dire che lei non pare avere una chiara
            idea

            del fenomeno.

            Soprattutto quando arriva a dire che

            Telecom, per il solo fatto di essere

            privata, possa decidere in proprio quali

            servizi fornire e come fornirli. Esiste

            un'Autorità Garante, una Legge, un

            Parlamento, una Polizia e tante altre

            cose...

            Il servizio fornito dai dialer, basato
            sulla

            fatturazione in bolletta relativo ai 709,

            per esempio, non è legale. Non si tratta
            di

            truffa, si tratta di un illecito

            amministrativo. Se poi c'è anche la truffa

            tanto peggio. Questo per dirle che le
            leggi

            già ci sono, vanno solo applicate.

            Il problema non è un contatore telefonico.

            Il problema è impedire agli imbroglioni di

            generare traffico telefonico sulla nostra

            linea a nostra insaputa. Quando chiamo mio

            zio in America so perfettamente di star

            spendendo un euro al minuto, e limito la
            mia

            telefonata. Il dialer è stato progettato
            per

            non far capire all'utente cosa stia

            accadendo.

            Ora, può anche venire il contatore, ma nel

            caso di specie uno Stop Dialer (ove

            funzionasse) sarebbe molto meglio.

            In quanto ai banner, e alla raccolta della

            pubblicità legata ai dialer, signor
            Panella

            è meglio che rifaccia i suoi conti:
            secondo

            le associazioni di consumatori (quelle con

            il marchio di qualità) e secondo la
            polizia

            postale girano centinaia di milioni di
            euro.

            E non è un numero sparato a caso: altro
            che

            poche centinaia di euro.



            Saluti

            Andymase... la tua chiarezza è fenomenale,
            davvero rimango basito.
            Sto diventando un tuo fan personale ci credi?
            Non scherzo!
            Elwood "primo fan" andymase
            eh se le cose venissero spiegate come le
            spieghi tu
            quanta meno ignoranza ci sarebbe su questa
            faccenda.
            Nella speranza che il web ritorni quello che
            era fino a 3 anni fa
            complimenti.Troppo buono. Allora un giorno ti faccio sapere su che rivista scrivo ;-)
  • BrunoBa scrive:
    Il contatore esiste già
    Almeno con la Telecom, basta chiamare il 4717 (servizio "chiarotel") per sapere il costo complessivo dall'inizio del mese. I dettagli sono quihttp://www.187.it/cgi-bin/di_187/di/187/ep/programView187.do?BV_UseBVCookie=Yes&channelId=-11009&pageTypeId=8824&programId=9373&programPage=%2Fjsp%2Fdemand%2Fprogram%2Fproduct187.jsp(w gli url kilometrici), ho provato poco fa a chiamare il num e non va, però tempo fa provai e andava.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il contatore esiste già
      - Scritto da: BrunoBa
      Almeno con la Telecom, basta chiamare il
      4717 (servizio "chiarotel") per sapere il
      costo complessivo dall'inizio del mese. I
      dettagli sono quisi ma sarebbe bello vederlo in cima al telefono di casa, cosi' anche distrattamente ci si puo' accorgere se qualcosa non quadra

      http://www.187.it/cgi-bin/di_187/di/187/ep/pr

      (w gli url kilometrici), ho provato poco fa
      a chiamare il num e non va, però tempo fa
      provai e andava.
  • Anonimo scrive:
    Pecunia non olet...
    La mia opinione è che il MECCANISMO su cui si basano i 709, gli 899, i defunti 166 e 144 e chi più ne ha più ne metta, è ERRATO fin dal suo concepimento.L'idea che TELECOM riscuota i soldi per CONTO TERZI, trattenendo per sè una "commissione" esorbitante e pagando con ritardi biblici è, logicamente parlando, BACATA.Quale commerciante accetterebbe di vendere accettando pagamenti con una carta di credito sulla quale la banca trattiene una commissione del 50% o giù di lì? E con accredito "a babbo morto", per di più?A meno che... su quello che vende, il commerciante non abbia un ricarico stratosferico, o comunque tale da rendere ininfluente la megacommissione e il megaritardo di pagamento.Insomma, a queste condizioni un commerciante potrebbe vendere vantaggiosamente solo due categorie di prodotti:A) SpazzaturaB) RefurtivaSarà per questo che quando, qualche anno fa, contattai la Telecom per informarmi sulla possibilità di attivare un numero 166 tramite il quale svolgere consulenze informatiche/help desk telefonico, tutti i commerciali contattati (e parlo di DIPENDENTI TELECOM) mi fecero capire -chi velatamente, chi esplicitamente- che non era il caso... a meno che non fosse un servizio erotico, beninteso. Ma vi sembra normale che un funzionario commerciale SCORAGGI i potenziali clienti?Pensateci un attimo: un help desk telefonico a pagamento non sarebbe male come idea, certo non è una idea geniale ma avrebbe un suo mercato; eppure non esiste!Perchè?La verità, evidentemente, è che questo tipo di servizi sin dall'inizio è stato pensato per sfruttare un "sottobosco" di servizi al limite della legalità: soldi facili, niente domande.Pecunia non olet...
  • Anonimo scrive:
    Ma non sarebbe più semplice se...
    ... i vari 899, 709, ecc. fossero disabilitati di default? In questo modo quando l'utente scarica un dialer è materialmente impossibilitato ad effettuare la chiamata a pagamento; in questo modo è costretto ad informarsi meglio e se lo desidera (ma ne dubito fortemente) può farsi abilitare il prefisso che vuole.Mi sembra che il sig. Panella, nel tentativo di distogliere l'attenzione dal vero problema, stia cercando di sollevare un polverone tirando in ballo il discorso dei contatori e proponendo una soluzione a dir poco machiavellica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non sarebbe più semplice se...
      Secondo te, la Telecom, rinuncierebbe così semplicemente a questa gallina dalle uova d'oro (e tempestate di diamanti)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non sarebbe più semplice se...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i vari 899, 709, ecc. fossero
      disabilitati di default?ohh ecco uno che ragiona, si fanno 1000 e poi altre 1000 parole ma poila soluzione è una sola e facilissima, ogni numero a pagamento è disinstallato. se un utente lo vuole utilizzare lo deve abilitare tramite comunicazione scritta alla Telecom, con fotocopia della carta di identità e codice fiscale inviati via fax. tramite internet deve poi essere possibile visualizzare il proprio traffico, elimando sta menata italiana di nascondere gli ultimi 3 numeri per la cosiddetta privacy, è il mio telefono e voglio tutti i numeri. in questo modo io scelgo quali e quanti servizi attivare, se un serviziopuò essere usato da dialer truffaldini io sono avvisato in anticipo e controllo che non ci siano abusi, io fisso un tetto massimo mensile e se sforo telecom stacca la linea e devo essere io a richiedere la riconnessione, eventualmente posso tramite internet abilitare anche solo per una singola volta un numero a pagamanto stabilendo anche prima l'importo massimo spendibile. i provider di telefonia cellulare fanno di tutto oggi possibile che telecom non possa fare altrettanto? basta volerlo
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non sarebbe più semplice se...


        ohh ecco uno che ragiona, si fanno 1000 e
        poi altre 1000 parole ma poila soluzione è
        una sola e facilissima, ogni numero a
        pagamento è disinstallato. anche le chiamate internazionali dovrebbero essere disabilitate, visto che parte del traffico truffaldino viene dirottato su numeri esteri.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non sarebbe più semplice se...
          :@Guargate un pò questo indirizzo.....http://utenti.lycos.it/thefox/Guida_anti-dialer.htmlQui ci c'è qualcosa sui dialer:Ci sono delle e-mail di protesta già formulate da inviare a varie società;Puoi scaricare un programmino per bloccare i dialer.ATTENZIONE!!! Se vai a quell'indirizzo hai l'obbligo morale di diffondere la guida via e-mail, oppure puoi metterla sul tuo sito. VI CONSIGLIO DI VEDERE QUESTO SITO!
  • Anonimo scrive:
    Visualizzazione numero telefonico
    La connessione nel mio computer è esplicita, ovvero se un prg vuole andare in internet mi appare la maschera di connessione, e se non clicco su CONNETTI ciccia!Nella maschera di connessione la pw non è memorizzata (preferisco metterla ogni volta) ed il numero di telefono è sempre in bella vista.DOMANDONA: Esiste la possibilità che, pur visualizzando il numero corretto, il modem componga un altro numero? Esiste un dialer così sofisticato?Grazie e ciao.Tony.
    • Anonimo scrive:
      Re: Visualizzazione numero telefonico
      - Scritto da: Anonimo
      La connessione nel mio computer è esplicita,
      ovvero se un prg vuole andare in internet mi
      appare la maschera di connessione, e se non
      clicco su CONNETTI ciccia!
      Nella maschera di connessione la pw non è
      memorizzata (preferisco metterla ogni volta)
      ed il numero di telefono è sempre in bella
      vista.
      DOMANDONA: Esiste la possibilità che, pur
      visualizzando il numero corretto, il modem
      componga un altro numero? Esiste un dialer
      così sofisticato?
      Grazie e ciao.
      Tony.sottoscrivo la tua domanda!E vorrei sapere anch'io!
      • Anonimo scrive:
        Re: Visualizzazione numero telefonico


        sottoscrivo la tua domanda!
        E vorrei sapere anch'io!Ti posso dire che a me e` successo che un dialer (che e` riuscito a girare come plugin di internet explorer anziche' come prg da scaricare) e` riuscito ad attivare una connessione (con numero occultato da ***) _senza_ mostrare alcuna maschera, semplicemente troncando e riconettendo. Ora spengo il modem ogni volta che si disconette, ma se fosse stato interno? Avrei potuto solo staccare il cavo telefonico, ammesso che non stessi ascoltando musica, il che mi avrebbe impedito di sentire la riconnessione. Insomma, anche io credevo che un po' di prudenza fosse sufficiente, ma vi assicuro che l'unica soluzione per quanto ne so e` non utilizzare IE. :-(
        • Anonimo scrive:
          Re: Visualizzazione numero telefonico
          Secondo me si, può esistere eccome.In fondo sarebbe semplice inserire dei numeri di telefono 709*** direttamente nell'applicazione (dialer) che sono quei numeri che poi verranno effettivamente composti.Nella "casella di testo" che visualizza il presunto numero di telefono io potrei scrivere qualsiasi cosa.Penso che qualcuno ci abbia già pensato visto che non di rado ho contrastato attacchi fatti tramite dialer a "numero fisso" (che in questo caso erano numeri di ftp warez...), ma non credo che gli interessi il collegamento ftp di un utente qualsiasi magari connesso via modem (PS: a meno che non si abbia interesse a qualcosa di particolare su quella macchina...)
  • Fulmy(nato) scrive:
    Ma perché deve esistere il "dialer"?
    Secondo me è il concetto stesso di dialer ad essere sbagliato.Per quanto insistano quelli favorevoli ai dialer, secondo me i dialer non sono "un sistema valido di pagamento messo in cattiva luce da un uso distorto", ma "un sistema distorto di pagamento fatto ad arte per confondere gli utenti".E' proprio il fatto che si senta la necessità di un programmino da far scaricare ad essere sintomo di qualcosa di poco chiaro.Alla fine si tratta semplicemente di una connessione su un numero diverso da quello solito, e allora perché non indicare semplicemente i parametri per creare manualmente una nuova connessione di Accesso Remoto?In questo modo oltre ad una maggiore trasparenza, si potrebbe offrire il servizio anche a chi usa sistemi diversi da Windows.Forse perché con la scusa di aiutare gli utenti meno pratici, si riesce invece a confonderli maggiormente, e in effetti i programmini sembrano fatti proprio con questo scopo: i prezzi ci sono, ma chissà perché non sono mai in bella evidenza mentre la scritta "programma gratuito" è ben visibile sul sito lasciando ad intendere che l'intero servizio lo sia.
    • andymase scrive:
      Re: Ma perché deve esistere il "dialer"?
      - Scritto da: Fulmy(nato)

      Secondo me è il concetto stesso di dialer ad
      essere sbagliato.

      Per quanto insistano quelli favorevoli ai
      dialer, secondo me i dialer non sono "un
      sistema valido di pagamento messo in cattiva
      luce da un uso distorto", ma "un sistema
      distorto di pagamento fatto ad arte per
      confondere gli utenti".

      E' proprio il fatto che si senta la
      necessità di un programmino da far scaricare
      ad essere sintomo di qualcosa di poco
      chiaro.
      Alla fine si tratta semplicemente di una
      connessione su un numero diverso da quello
      solito, e allora perché non indicare
      semplicemente i parametri per creare
      manualmente una nuova connessione di Accesso
      Remoto?

      In questo modo oltre ad una maggiore
      trasparenza, si potrebbe offrire il servizio
      anche a chi usa sistemi diversi da Windows.

      Forse perché con la scusa di aiutare gli
      utenti meno pratici, si riesce invece a
      confonderli maggiormente, e in effetti i
      programmini sembrano fatti proprio con
      questo scopo: i prezzi ci sono, ma chissà
      perché non sono mai in bella evidenza mentre
      la scritta "programma gratuito" è ben
      visibile sul sito lasciando ad intendere che
      l'intero servizio lo sia.
      Condivido parola per parola. Il dialer è un meccanismo che è stato inventato con lo scopo SPECIFICO di truffare il prossimo. Si tratta di un prodotto indifendible.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché deve esistere il "dialer"?

        Condivido parola per parola. Il dialer è un
        meccanismo che è stato inventato con lo
        scopo SPECIFICO di truffare il prossimo. Si
        tratta di un prodotto indifendible.

        Certo, hai perfettamente ragione. Credo però che quello che il Sig. Panella stia dicendo sia "visto che per ora ci sono e le leggi non vengono fatte rispettare, magari il contatore sarebbe un 'aiuto' al consumatore per capire che lo stanno truffando". Onestamente non la trovo un'idea malvagia, certo è un palliativo in attesa che le leggi che vietano i dialer vengano fatte rispettare, ma credo sia sempre meglio di niente (e comunque abbiamo appurato che è attivo sul num 4717).
  • Anonimo scrive:
    fattibilità del contatore
    In passato nella sede dell'associazione a cui appartenevo c'era un contascatti telecom, ci accorgevamo subito se qualcosa non andava. In seguito ho cercato di farmelo installare, ma non è mai stato possibile Parlo di tempi antichi 1984 (pochi anni dopo e quindi ancora in periodo di monopolio telecom), oggi che la rete telefonica si è molto evoluta il problema dovrebbe essere banale da risolvere almeno per la stragrande maggioranza degli utenti che hanno un unico fornitore (non necessariamente telecom).
    • Anonimo scrive:
      Re: fattibilità del contatore:CONTASCATT
      Anche se le misurazioni avvengono "a tempo" e non più a scatti, la TELECOM consente la misurazione del consumo, inviando un impulso ogni 3 minuti e 20 secondi in fascia di consumo massima ed ogni 6 minuti e 40 secondi in fascia ridotta. Io mi sono procurato un vecchio contascatti elettromeccanico che, oltre a segnalare il consumo "a scatti" con contatore elettromeccanico digitale, ti fa stare all'erta perché, ad ogni impulso ricevuto dalla TELECOM, fa anche SENTIRE, acusticamente, lo scatto."Belfagor" da Taranto.iw7bcx@katamail.com
  • Anonimo scrive:
    CONTATORE SOFTWARE
    La Microsoft dovrebbe mettere a livello di sistema un programma attivabile dall'utente che mostra costantemente i costi di connessione in una finestrella in un angolo del monitor.Non mi sembra troppo difficile. Basterebbe monitorare costantemente il prefisso del nuimero di telefono della connessione attiva per calcolare i costi.8)
    • Locke scrive:
      Re: CONTATORE SOFTWARE
      - Scritto da: Anonimo

      Non mi sembra troppo difficile. Basterebbe
      monitorare costantemente il prefisso del
      nuimero di telefono della connessione attiva
      per calcolare i costi.Ceeeeerto come no! Così ogni volta che un QUALSIASI operatore telefonico cambia una tariffa telefonica, bisogna scaricare una patch dal sito Microsoft. Risultato: nessuno lo farà MAI.
    • Anonimo scrive:
      Re: CONTATORE SOFTWARE
      Io uso Countdown, semplice, gratis e controlla anche i prefissi sospetti
  • Anonimo scrive:
    Questa è proprio una ....
    gran bella idea !!Speriamo che non facciano scaricare un dialer per richiede l'installazione del contatore.Ma per favore... guardiamo in faccia il vero problema perchè è vero che le aziende considerano l'utente uno stupido ma fino a questo punto.... perchè non iniziamo a scrivere bello grande COSTO DEL SERVIZIO : TOT EURO AL MINUTO, invece che usare quegli pseudo avvisi che si vedono in giro ora e che uso per controllarmi la vista.Perchè il dialer non sconnette la conessione e prima di connettere al numero a valore aggiunto (?) non visualizza in mezzo allo schermo uno di quei popup tanto cari a qualcuno con scritto il costo del servizio......il contatore.... ma daiiiiiiiiiSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa è proprio una ....
      Non direi che sia proprio una stupidaggine la possibilità del controllo del consumo telefonico. Se ci fate caso la bolletta telefonica è l'unico addebito che ci arriva a casa senza possibilità di riscontro ed è quella bolletta che più è contestata ed odiata. A me è successo di vedermi recapitare una bolletta con un totale di ? 96,00 di telefonate (mai) fatte a numeri 899+++. Telefonate (mai) fatte ad orari assurdi, alle 5 di mattina, all'ora in cui io mia moglie ed i miei figli pranziamo tutti insieme. Ho l'adsl quindi niente dialer. Perchè dovrei pagare per un servizio mai usufruito? Perchè non ho la possibilità di riscontro se non da una bolletta con il dettaglio chiamate con gli ultimi tre numeri oscurati per proteggere la privacy della Telecom che così non ti fa vedere chi avresti chiamato? Perchè una società che ha 24 milioni di utenti non mi deve dare la possibilità di riscontrare quello che poi mi addebita in bolletta? Pensate prima di scrivere. Pensate che inserendo un'euro non giustificato nelle bollette di un bimestre a tutti gli utenti i signori della Telecom incasserebbero la bellezza di 24 milioni di euro. Nel mio caso ho riscontrato 96 euro non giustificati. Quanti euro avete già regalato alla Telecom? Siete in grado di dirlo? Non credo. E questo non vi scoccia? Pensateci. I dialer non sono il problema. Il problema è la Telecom.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa è proprio una ....
        CIao, sono d'accordo con te circa il mancato "riscontro" fra la bolletta e il traffico effettivo. Ma qui il problema è un altro, una cosa è discutere l'utilità del contatore in linea generale per gli esempi che hai fatto tu e un'altra continuare a permettere a molta gente senza scrupoli di utilizzare i dialer con modi palesemente ingannevoli per fare soldi alle spalle degli utenti.
        • Anonimo scrive:
          Ben vi sta
          Il problema di fondo e' la scarsissima conoscenza che la gente ha di internet e del proprio pc.Tutti gli utilizzatori di internet sanno che ci possono essere delle insidie dietro ad ogni pagina, e questo e' un fatto inconfutabile.Mi sembra di ricordare che windows scriva a chiare lettere quando si sta per installare uno strano software certificato da una fantomatica societa' (sono un utente unix, perdonate le inesattezze).Nonostante tutto, nessuno legge il messaggio che compare sullo schermo e preme su "Si, idiota, installami il dialer".Ora, se per alzare la soglia di attenzione dell'utente medio e' necessario toccarlo nel portafoglio (come e' successo a me con una multa per eccesso di velocita' :-), benvengano i dialers !Dopo la prima bolletta l'utente stara' ben piu' attento, e i genitori taglieranno le manine ai figli se cliccheranno dove non si dovrebbe.Sono normalmente contrarissimo a queste pseudo-truffe, ma in questi casi meglio beccarsi un dialer che un virus distruttivo.
          • Locke scrive:
            Re: Ben vi sta
            - Scritto da: Anonimo

            Mi sembra di ricordare che windows scriva a
            chiare lettere quando si sta per installare
            uno strano software certificato da una
            fantomatica societa' (sono un utente unix,
            perdonate le inesattezze).

            Nonostante tutto, nessuno legge il messaggio
            che compare sullo schermo e preme su "Si,
            idiota, installami il dialer".Se non vado errato, il problema principale è che alcuni siti sfruttano degli Active X che installano dialer senza che l'utente lo sappia... se non il mese dopo quando si presenta la bolletta
          • Anonimo scrive:
            Re: Ben vi sta
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema di fondo e' la scarsissima
            conoscenza che la gente ha di internet e del
            proprio pc.

            Tutti gli utilizzatori di internet sanno che
            ci possono essere delle insidie dietro ad
            ogni pagina, e questo e' un fatto
            inconfutabile.

            Mi sembra di ricordare che windows scriva a
            chiare lettere quando si sta per installare
            uno strano software certificato da una
            fantomatica societa' (sono un utente unix,
            perdonate le inesattezze).E' vero, ma solo per le ultime versioni di IE che hanno impostazioni di sicurezza più appropriate. Nelle versioni più vecchie, che hanno impostazioni di sicurezza molto sbarazzine, i dialer ActiveX si autoinstallano - e l'utente non se ne rende neppure conto.E' vero che l'utente smaliziato non becca i dialer, ma molta gente non lo è e non per questo deve essere rapinata da ignobili truffatori. Altrimenti è come dire che la gente non deve uscire di casa perché può essere rapinata, e chi viene rapinato peggio per lui perché ha osato uscire. No, non devono esserci rapinatori per strada e non deve esserci chi ci guadagna sulla loro esistenza e lo permette. Internet vuol dire che puoi navigare in qualunque sito senza che tu venga incu..to a ogni pié sospinto, e le transazioni che comportano movimenti di denaro per i navigatori devono avvenire solo su siti protetti https:, con codice pin, e almeno tre richieste di conferma nelle varie fasi dell'operazione, come si fa con l'home banking.Non esiste proprio che tu cliccki un sì (quando va bene) e ti vengono rapinate centinaia di euro.
          • andymase scrive:
            Re: Ben vi sta
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema di fondo e' la scarsissima
            conoscenza che la gente ha di internet e del
            proprio pc.

            Tutti gli utilizzatori di internet sanno che
            ci possono essere delle insidie dietro ad
            ogni pagina, e questo e' un fatto
            inconfutabile.

            Mi sembra di ricordare che windows scriva a
            chiare lettere quando si sta per installare
            uno strano software certificato da una
            fantomatica societa' (sono un utente unix,
            perdonate le inesattezze).

            Nonostante tutto, nessuno legge il messaggio
            che compare sullo schermo e preme su "Si,
            idiota, installami il dialer".

            Ora, se per alzare la soglia di attenzione
            dell'utente medio e' necessario toccarlo nel
            portafoglio (come e' successo a me con una
            multa per eccesso di velocita' :-),
            benvengano i dialers !

            Dopo la prima bolletta l'utente stara' ben
            piu' attento, e i genitori taglieranno le
            manine ai figli se cliccheranno dove non si
            dovrebbe.

            Sono normalmente contrarissimo a queste
            pseudo-truffe, ma in questi casi meglio
            beccarsi un dialer che un virus distruttivo.Il tuo è un discorso drammaticamente sciocco.Non è compito dell'utente essere al corrente di tutti i meccanismi di Internet onde evitare di essere ingannato. E' compito della legge e dell'Autorità giudiziaria perseguire e bloccare chi utilizza la propria conoscenza per imbrogliare il prossimo. E questo indipentemente dalla stupidità del prossima o dalla sua ignoranza media. All'utente può essere richiesto al massimo il buon senso, non la conoscenza dei meccanismi dei dialer, della telecom, dei centri servizi, dei sistemi a tariffazione speciale e quant'altro possa venire in mente al truffatore di turno.E' decisamente da abbandonare questa visione che vede nelle vittime delle truffe "i polli che meritano di essere gabbati". La giustizia prevede che io possa essere pollo quanto voglio senza essere imbrogliato dal prossimo. Wanna Marchi vendeva sale a gente che pensava di poter modificare il proprio futuro facendolo sciogliere in acqua. Erano polli? Probabile. Ma Wanna Marchi è in galera. E giustamente a mio parere.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa è proprio una ....
        Se trovi chiamate 899 fatte in orari INSOLITI tipo la mattina presto, attenzione prima di incolpare Telecom.....io darei un'occhiata al PANNELLO CONDOMINIALE che normalmente si trova nel piano cantine/garage: basta una CHIAVE QUADRATA che si acquista in ferramenta e TUTTI possono aprire il pannello, portarsi un telefono con i morsetti, tipo quelli che usano gli operai Telecom, aggangiarsi a tutte le linee e fare un bel po' di telefonate..... con la flat 10 euro 899 e' possibile addebitare 300 euro in un condominio con 30 linee telefoniche in 10 minuti di lavoro.Ci sono anche i pannelli stradali, ma li almeno e' piu' difficile operare perche' ovviamente si verrebbe notati. Tuttavia e' accaduto che IN PIENO GIORNO finti operai Telecom con tanto di tuta, aprono gli armadi e fingendo di fare prove fanno incetta di ... scatti telefonici.....!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa è proprio una ....
          - Scritto da: Anonimo
          Se trovi chiamate 899 fatte in orari
          INSOLITI tipo la mattina presto, attenzione
          prima di incolpare Telecom.....
          io darei un'occhiata al PANNELLO
          CONDOMINIALE che normalmente si trova nel
          piano cantine/garage: basta una CHIAVE
          QUADRATA che si acquista in ferramenta e
          TUTTI possono aprire il pannello, portarsi
          un telefono con i morsetti, tipo quelli che
          usano gli operai Telecom, aggangiarsi a
          tutte le linee e fare un bel po' di
          telefonate.....Già, e di chi è la colpa?Comunque di Telecom, che chiude in modo ridicolo i pannelli.O meglio, la sua grande colpa è che offre l'unico servizio in cui il contatore non è in casa (o nel condominio) dell'utente, ma è assolutamente inaccessibile a quest'ultimo.Cosa teme, che glielo trucchino? Non è mai successo con quello del gas o della corrente o dell'acqua, perché dovrebbe accadere con il loro?E se poi ci sono davvero dei problemi tecnici insormontabili che impediscono di montare il contatore in casa, basterebbe creare un piccolo apparecchietto che, collegato alla linea, mostri quanto indica il contatore remoto.E' assurdo che io debba ricevere bollette che pago "sulla fiducia": a questo punto andiamo a fare la spesa dal salumiere ogni giorno e facciamo mettere sempre in conto senza sapere quanto abbiamo speso. Ogni due mesi paghiamo quanto ci dice lui.A voi va bene? Vi fidate del vostro salumiere? E della Telecom?
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa è proprio una ....
            a tal proposito vorrei dire alla telecom che gradirei avere il dettaglio delle telefonate, oltre che corredato delle ultime tre cifre, in formato di foglio elettronico, visto che per fare i calcoli della bolletta in casa (siamo quattro studenti) ci tocca sempre fare i salti mortali.(Che gli costerebbe, i dati comunque sono già in formato digitale) vabbè ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa è proprio una ....
      - Scritto da: Anonimo
      scrivere bello grande COSTO DEL SERVIZIO :
      TOT EURO AL MINUTO, invece che usare quegli
      pseudo avvisi che si vedono in giro ora e
      che uso per controllarmi la vista.
      Perchè il dialer non sconnette la conessione
      e prima di connettere al numero a valore
      aggiunto (?) non visualizza in mezzo allo
      schermo uno di quei popup tanto cari a
      qualcuno con scritto il costo del
      servizio......Ma chi se ne frega se sono 3 o 4 euro al minuto: sempre truffa resta. I numeri a truffa aggiunta NON DEVONO ESSERE ATTIVATI DI DEFAULT. Punto e basta. Chi è così fesso da volerli - salvo i reati di circonvenzione di incapace - ne faccia espressa richiesta scritta, firmando un contratto proprio come si fa con qualunque servizio telefonico estraneo a Telecom (abbonamento a un provider, chiamate con un altro carrier ecc.).Se si facesse così, i truffatori dei dialer fallirebbero immediatamente, a dimostrazione che i dialer si basano sul difetto del consenso, carpito con l'inganno o la distrazione.
      • marcooasis scrive:
        Re: Questa è proprio una ....
        No non credo proprio sia possibile disabilitare i dialer, e renderli disponibili solo su richiesta, come fai a rendere non disponibile un numero internazionale? I dialer stranieri non utilizzano il 709, secondo me alcuni di voi credono che internet sia un giocattolo, uno strumento che in ogni caso sia possibile regolamentare... Internet ha bisogno di regole ma tutto gira, secondo me, seguendo delle regole morali e di "buonsenso".I webmaster dovrebbero evitare di utilizzare i dialer e i navigatori inesperti dovrebbero prima informarsi e svegliarsi per benino... perchè diciamocelo è da anni che mi chiedo come faccia uno a connettersi ad un dialer...me lo chiedo. All'inizio credevo avrebbero avuto vita breve, come fa uno a non leggere quello che istalla o clicca? Sarà che i virus e la paura dei virus mi hanno formato negli anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa è proprio una ....


        Ma chi se ne frega se sono 3 o 4 euro al
        minuto: sempre truffa resta. I numeri a
        truffa aggiunta NON DEVONO ESSERE ATTIVATI
        DI DEFAULT. Punto e basta. invece dei 709 avresti i numeri internazionali, che a differenza dei 709 non sono distinguibili dal traffico telefonico normale.Sposti solo il problema
    • andymase scrive:
      Re: Questa è proprio una ....
      Fidatevi, la soluzione migliore è quella di imporre (ma in realtà la legge lo fa già) al gestore del dialer di indicare il costo indicativo di un singolo prodotto da scaricare.Se con il dialer si scaricano MP3, deve essere indicato il costo medio del brano con un modem 56K.Vedrete che quando uno si trova un bel "100 euro" a canzone ci pensa due volte prima di cliccare su OK.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa è proprio una ....

        Fidatevi, la soluzione migliore è quella di
        imporre (ma in realtà la legge lo fa già) al
        gestore del dialer di indicare il costo
        indicativo di un singolo prodotto da
        scaricare.
        Se con il dialer si scaricano MP3, deve
        essere indicato il costo medio del brano con
        un modem 56K.
        Vedrete che quando uno si trova un bel "100
        euro" a canzone ci pensa due volte prima di
        cliccare su OK.Idea completamente sballata oltre che irrealizzabile... basta aprire la societa' all'estero per aggirare la legge italiana. L'unica soluzione e' che sia l'utente a farsi furbo stando molto piu' attento a quello che fa su internet, o installandosi uno di quei share/freeware che controllano lo stato della connessione.
        • andymase scrive:
          Re: Questa è proprio una ....
          - Scritto da: Anonimo

          Fidatevi, la soluzione migliore è quella
          di

          imporre (ma in realtà la legge lo fa già)
          al

          gestore del dialer di indicare il costo

          indicativo di un singolo prodotto da

          scaricare.

          Se con il dialer si scaricano MP3, deve

          essere indicato il costo medio del brano
          con

          un modem 56K.

          Vedrete che quando uno si trova un bel
          "100

          euro" a canzone ci pensa due volte prima
          di

          cliccare su OK.

          Idea completamente sballata oltre che
          irrealizzabile... basta aprire la societa'
          all'estero per aggirare la legge italiana.
          L'unica soluzione e' che sia l'utente a
          farsi furbo stando molto piu' attento a
          quello che fa su internet, o installandosi
          uno di quei share/freeware che controllano
          lo stato della connessione.Ecco, magari sarebbe interessante sapere perchè l'idea è "completamente sballata", perchè sarebbe "irrealizzabile" e perchè verrebbe aggirata aprendo la società all'estero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa è proprio una ....

            Ecco, magari sarebbe interessante sapere
            perchè l'idea è "completamente sballata",
            perchè sarebbe "irrealizzabile" e perchè
            verrebbe aggirata aprendo la società
            all'estero.Ovvio, le societa' all'estero non sottostanno alle leggi italiane.
  • agoguz scrive:
    Si, concordo: un genio e preparato.
    Dico: a parte l'impossibilità TECNICA nel realizzare una cosa del genere, quindi l'evidenza di una vaga idea del funzionamento fisico della cosa, ma secondo la brillante proposta io rilancio: a questo punto questi "contatori" li voglio in tutte le camere di un appartamento, proiettato su tutti i muri, perchè, sa con le varie reti wireless e Wi-Fi, un coputer può stare anche in bagno! Bhà... la gente fuma sempre più spesso troppo! Si deve legiferare subito ed efficacemente, sicuramente. Con un meccanismo di *EVIDENZA*: del tipo che prima di voler utilizzare "questo" o "quel" servizio (ogni volta ed entro un tempo di un minuto, x es.) occorra alzare la cornetta e digitare un numero (un codice , x es) che "albilita" la chiamata successiva verso tutti numeri 70x a valore /[troppo spesso a furto] aggiunto!Così, chi li usa "legalmente" potrà farlo e chi, + frequentemente, si trova gabbato, (sempre + spesso ragazzini/e, e vecchietti) ne sarà preservato!Basterebbe poco. Come pure x fermare tutto lo spam che generano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, concordo: un genio e preparato.
      - Scritto da: agoguz
      in bagno! Bhà... la gente fuma sempre più
      spesso troppo! Si deve legiferare subito ed
      efficacemente, sicuramente. Con un
      meccanismo di *EVIDENZA*: del tipo che prima
      di voler utilizzare "questo" o "quel"
      servizio (ogni volta ed entro un tempo di un
      minuto, x es.) occorra alzare la cornetta e
      digitare un numero (un codice , x es) cheMa che codice e codice, chi offre servizi a inc...ta aggiunta deve proporre un contratto di adesione scritto preventivo. Perché per i provider è così, per gli altri carrier è così, e non è così per questi truffatori del 709 nonostante le loro tariffe ben più alte? Per la loro bella faccia da c..o?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, concordo: un genio e preparato.

      Dico: a parte l'impossibilità TECNICA nel
      realizzare una cosa del genere, quindi
      l'evidenza di una vaga idea del
      funzionamento fisico della cosa,Però la telecom sa bene a fine bimestre quanto hai consumato, se non si può mettere a casa almeno abilitiamo una consultazione via web e magari un avviso automatico via mail quando superi i 20 ? giornalieri, credi sia infattibile?
  • Anonimo scrive:
    Sì..il contatore...certo..
    Quindi se un webmaster fancazzista fa scaricare il dialer a mio padre è a posto , perchè tanto ho il contatore ? Ma lo sa che ci sono alcuni servizi che fanno pagare anche 3? al minuto e solo in 1 ora spelano 180?il contatore non serve a nulla se non certificare quello che già sappiamo.occorre che ci siano regole precise per questi servizi.No regole no soldi..neppure a telecom.DIALER bene in mostra sulla pagina..Caratteri indicativi dei costi non + piccoli di 10ppLa scritta evidente vietato ai minoriRichiesta del codice fiscale per verifica dell'età in modo che uno è proprio consapevole quando attiva la connessioneAllora sì che vedremo chi vuole veramente offrire servizi tramite il 709 e chi invece vuole solo truffare gli utenti.CiauzCrazy
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì..il contatore...certo..


      il contatore non serve a nulla se non
      certificare quello che già sappiamo.
      occorre che ci siano regole precise per
      questi servizi.
      No regole no soldi..neppure a telecom.
      Il contatore è un ottima idea per quelli che non si accorgono di averne installato uno e dopo 2 mesi arrivano bollette astronomiche. Quello che dici tu è esattissimo ma non esclude l'idea di Pannela, un'idea molto più fattibile ed a portata di mano.
  • ilNebbioso scrive:
    Infatti: quanti di noi...
    ...passano giornate intere angosciati dal proprio contatore di gas, luce e acqua (oh mamma! il mio e' condominiale... chissa' quante lavatrici al giorno fa' in mio vicino.....)....ma per favore!!! Abbasso i dialer e che vengano finalmente trattati come dei virus, se l'utente lo vuole, ovviamente! :)
  • Anonimo scrive:
    Panella, Lei è un genio, ma...
    ...non sarebbe meglio eliminare definitivamente i dialer, visto che sono una assurdità dal punto di vista commerciale?Tranne che per chi ci fa i soldi alle spalle degli utenti, ovviamente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Panella, Lei è un ... _!_
      Poche chiacchiere: i dialer sono fregature, e chi vive di dialer è un ladro, truffatore, e anche un senza-palle, perchè se ne sta dietro una poltrona a vedere i soldi venirgli in tasca, invece di rischiare nell'andare a rubarli personalmente. E quando dico "chi vive di dialers", mi riferisco a *tutti* quelli che ci mangiano sopra, da Telecom all'ultimo dei sedicenti webmaster (vergogna e scredito della categoria) che li piazzano nei propri siti, vere fogne di internet.Adesso si scateneranno i soliti dimitri che mi chiederanno nome e cognome per segnalarmi all'avvocaticchio della "ditta", i soliti arricchiti che mi faranno notare come possono, con i guadagni dei dialers, andare in giro in Ferrari (e figurati, sai quanto mafiosi lo fanno ...), ecc.ecc.ecc. Ricordatevi sempre che denaro, ricchezza e potere sono nulla in confronto al diritto e alla libertà di poter girare per le strade a testa alta.Sfido chiunque sostenga l'utilità del "servizio" offerto dai dialer (improbabili collezioni di mp3, porno di infima qualità, shareware da mezzo soldo al cd, ecc.ecc.ecc.) a portare qui qualcuno che è cosciente e soddisfatto di impiegare le decine di euro che effettivamente spende per ottenere qualche misero logo di telefono cellulare ...Faccio quel poco che posso contro costoro: estirpo dialers dai computers dei miei amici. Non ne sono mai rimasto impestato, ma qualora dovesse succedere, io non pagherò.Salute a tutti(tranne a chi vive di dialers)Piwi
      • Anonimo scrive:
        Bravo!
        92 minuti di applausi....
      • andymase scrive:
        Re: Panella, Lei è un ... _!_
        - Scritto da: Anonimo
        Poche chiacchiere: i dialer sono fregature,
        e chi vive di dialer è un ladro, truffatore,
        e anche un senza-palle, perchè se ne sta
        dietro una poltrona a vedere i soldi
        venirgli in tasca, invece di rischiare
        nell'andare a rubarli personalmente. E
        quando dico "chi vive di dialers", mi
        riferisco a *tutti* quelli che ci mangiano
        sopra, da Telecom all'ultimo dei sedicenti
        webmaster (vergogna e scredito della
        categoria) che li piazzano nei propri siti,
        vere fogne di internet.
        Condivido pienamente.
        Adesso si scateneranno i soliti dimitri che
        mi chiederanno nome e cognome per segnalarmi
        all'avvocaticchio della "ditta", i soliti
        arricchiti che mi faranno notare come
        possono, con i guadagni dei dialers, andare
        in giro in Ferrari (e figurati, sai quanto
        mafiosi lo fanno ...), ecc.ecc.ecc.
        Ricordatevi sempre che denaro, ricchezza e
        potere sono nulla in confronto al diritto e
        alla libertà di poter girare per le strade a
        testa alta.

        Sfido chiunque sostenga l'utilità del
        "servizio" offerto dai dialer (improbabili
        collezioni di mp3, porno di infima qualità,
        shareware da mezzo soldo al cd,
        ecc.ecc.ecc.) a portare qui qualcuno che è
        cosciente e soddisfatto di impiegare le
        decine di euro che effettivamente spende per
        ottenere qualche misero logo di telefono
        cellulare ...

        Faccio quel poco che posso contro costoro:
        estirpo dialers dai computers dei miei
        amici. Non ne sono mai rimasto impestato, ma
        qualora dovesse succedere, io non pagherò.

        Salute a tutti
        (tranne a chi vive di dialers)

        Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Panella, Lei è un genio, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...non sarebbe meglio eliminare
      definitivamente i dialer, visto che sono una
      assurdità dal punto di vista commerciale?
      Tranne che per chi ci fa i soldi alle spalle
      degli utenti, ovviamente...Il problema è più complesso di come semplicemente viene posto, i dialer sono solo una parte del problema, vi ricordate le linee erotiche? la stessa operazione viene riproposta attraverso i cellulari etc.Sono daccordo ad eliminare i dialer ma sono certo che come successo con i 144 qualcuno inventerà qualcosa di nuovo. Allora staremo sempre a rincorrere l'emergenza. Con i 144 a diverse famiglie sono stati staccati i telefoni perchè le bollette erano impagabili. Il contatore permetterebbe di capire per tempo i rischi a cui si va incontro. Una volta dati gli strumenti agli utenti per prendere delle contromisure si può discutere di proposte legislative per bloccare i dialer a cui non credo perchè alla fine è un attimo mettere le pagine web in un paradiso fiscale. Inoltre i webmaster (quelli che lo fanno ovviamente) non mettono generalmente il dialer sulle proprie pagine ma mettono un link alla pagina web con il dialer. Questa distinzione non è di lana caprina come potrebbe apparire a prima vista, perchè se si accetta la responsabilità personale nel mettere un link allora viene meno Internet come ampiamente e giustamente fatto notare sulle pagine di questa rivista. Si inizierebbe con i link ai dialer e si finirebbe col creare un clima di terrore e di caccia alle streghe verso tutto e tutti (rimando agli ottimi articoli già pubblicati su questo tema).come difendersi dalle truffe on line? come ci si difende da quelle per strada, con l'informazione e la capacità di capire cosa sta avvenendo. Potrebbe essere utile chiedere a telecom di non pagare i servizi a valore aggiunto se c'e' una contestazione ma allora si userebbero i numeri internazionali ovvero legittimo traffico telefonico non distinguibile come il traffico dei servizi a valore aggiunto.Per inciso la nostra associazione ha attivato un servizio di assistenza legale per gli utenti truffati dai dialer.Se io vado a casa di qualcuno rispetto una serie impressionante di regole ( non criticare la tappezzeria, non sputare per terra ecc..) che vanno sotto il nome di galateo, anche per entrare in Internet un minimo di conoscenza deve essere necessaria (ed è infinitamente inferiore come mole alle regole del galateo), non si puo' pensare sempre che bastino due clik.saluti Ettore Panella
      • Anonimo scrive:
        Re: Panella, Lei è un genio, ma...
        La mia opinione è che il MECCANISMO su cui si basano i 709, gli 899, i defunti 166 e 144 e chi più ne ha più ne metta, è ERRATO fin dal suo concepimento.L'idea che TELECOM riscuota i soldi per CONTO TERZI, trattenendo per sè una "commissione" esorbitante e pagando con ritardi biblici è, logicamente parlando, BACATA.Quale commerciante accetterebbe di vendere accettando pagamenti con una carta di credito sulla quale la banca trattiene una commissione del 50% o giù di lì? E con accredito "a babbo morto", per di più?A meno che... su quello che vende, il commerciante non abbia un ricarico stratosferico, o comunque tale da rendere ininfluente la megacommissione e il megaritardo di pagamento.Insomma, a queste condizioni un commerciante potrebbe vendere vantaggiosamente solo due categorie di prodotti:A) SpazzaturaB) RefurtivaSarà per questo che quando, qualche anno fa, contattai la Telecom per informarmi sulla possibilità di attivare un numero 166 tramite il quale svolgere consulenze informatiche/help desk telefonico, tutti i commerciali contattati (e parlo di DIPENDENTI TELECOM) mi fecero capire -chi velatamente, chi esplicitamente- che non era il caso... a meno che non fosse un servizio erotico, beninteso. Ma vi sembra normale che un funzionario commerciale SCORAGGI i potenziali clienti?Pensateci un attimo: un help desk telefonico a pagamento non sarebbe male come idea, certo non è una idea geniale ma avrebbe un suo mercato; eppure non esiste!Perchè?La verità, evidentemente, è che questo tipo di servizi sin dall'inizio è stato pensato per sfruttare un "sottobosco" di servizi al limite della legalità: soldi facili, niente domande.Pecunia non olet...
        Il problema è più complesso di come
        semplicemente viene posto, i dialer sono
        solo una parte del problema, vi ricordate le
        linee erotiche? la stessa operazione viene
        riproposta attraverso i cellulari etc.
        Sono daccordo ad eliminare i dialer ma sono
        certo che come successo con i 144 qualcuno
        inventerà qualcosa di nuovo. Allora staremo
        sempre a rincorrere l'emergenza. Con i 144 a
        diverse famiglie sono stati staccati i
        telefoni perchè le bollette erano
        impagabili. Il contatore permetterebbe di
        capire per tempo i rischi a cui si va
        incontro. Una volta dati gli strumenti
        agli utenti per prendere delle contromisure
        si può discutere di proposte legislative per
        bloccare i dialer a cui non credo perchè
        alla fine è un attimo mettere le pagine web
        in un paradiso fiscale. Inoltre i webmaster
        (quelli che lo fanno ovviamente) non mettono
        generalmente il dialer sulle proprie pagine
        ma mettono un link alla pagina web con il
        dialer. Questa distinzione non è di lana
        caprina come potrebbe apparire a prima
        vista, perchè se si accetta la
        responsabilità personale nel mettere un link
        allora viene meno Internet come ampiamente e
        giustamente fatto notare sulle pagine di
        questa rivista. Si inizierebbe con i link
        ai dialer e si finirebbe col creare un clima
        di terrore e di caccia alle streghe verso
        tutto e tutti (rimando agli ottimi articoli
        già pubblicati su questo tema).

        come difendersi dalle truffe on line? come
        ci si difende da quelle per strada, con
        l'informazione e la capacità di capire cosa
        sta avvenendo. Potrebbe essere utile
        chiedere a telecom di non pagare i servizi a
        valore aggiunto se c'e' una contestazione ma
        allora si userebbero i numeri internazionali
        ovvero legittimo traffico telefonico non
        distinguibile come il traffico dei servizi a
        valore aggiunto.
        Per inciso la nostra associazione ha
        attivato un servizio di assistenza legale
        per gli utenti truffati dai dialer.
        Se io vado a casa di qualcuno rispetto una
        serie impressionante di regole ( non
        criticare la tappezzeria, non sputare per
        terra ecc..) che vanno sotto il nome di
        galateo, anche per entrare in Internet un
        minimo di conoscenza deve essere necessaria
        (ed è infinitamente inferiore come mole alle
        regole del galateo), non si puo' pensare
        sempre che bastino due clik.

        saluti
        Ettore Panella
        • Anonimo scrive:
          Re: Panella, Lei è un genio, ma...

          Pensateci un attimo: un help desk telefonico
          a pagamento non sarebbe male come idea,
          certo non è una idea geniale ma avrebbe un
          suo mercato; eppure non esiste!
          Perchè?Parecchi helpdesk di accessi free internet stanno iniziando ad essere attestati su numerazioni 166.....Joe
      • Anonimo scrive:
        Re: Panella, Lei è un genio, ma...
        Certo, voi siete onestissimi : qualche decina di euro per due tette ed un pisello a 256 colori !Piwi
      • andymase scrive:
        Re: Panella, Lei è un genio, ma...


        Il problema è più complesso di come
        semplicemente viene posto, i dialer sono
        solo una parte del problema, vi ricordate le
        linee erotiche? la stessa operazione viene
        riproposta attraverso i cellulari etc.
        Sono daccordo ad eliminare i dialer ma sono
        certo che come successo con i 144 qualcuno
        inventerà qualcosa di nuovo. Allora staremo
        sempre a rincorrere l'emergenza. Con i 144 a
        diverse famiglie sono stati staccati i
        telefoni perchè le bollette erano
        impagabili. Il contatore permetterebbe di
        capire per tempo i rischi a cui si va
        incontro. Una volta dati gli strumenti
        agli utenti per prendere delle contromisure
        si può discutere di proposte legislative per
        bloccare i dialer a cui non credo perchè
        alla fine è un attimo mettere le pagine web
        in un paradiso fiscale. Inoltre i webmaster
        (quelli che lo fanno ovviamente) non mettono
        generalmente il dialer sulle proprie pagine
        ma mettono un link alla pagina web con il
        dialer. Questa distinzione non è di lana
        caprina come potrebbe apparire a prima
        vista, perchè se si accetta la
        responsabilità personale nel mettere un link
        allora viene meno Internet come ampiamente e
        giustamente fatto notare sulle pagine di
        questa rivista. Si inizierebbe con i link
        ai dialer e si finirebbe col creare un clima
        di terrore e di caccia alle streghe verso
        tutto e tutti (rimando agli ottimi articoli
        già pubblicati su questo tema).

        come difendersi dalle truffe on line? come
        ci si difende da quelle per strada, con
        l'informazione e la capacità di capire cosa
        sta avvenendo. Potrebbe essere utile
        chiedere a telecom di non pagare i servizi a
        valore aggiunto se c'e' una contestazione ma
        allora si userebbero i numeri internazionali
        ovvero legittimo traffico telefonico non
        distinguibile come il traffico dei servizi a
        valore aggiunto.
        Per inciso la nostra associazione ha
        attivato un servizio di assistenza legale
        per gli utenti truffati dai dialer.
        Se io vado a casa di qualcuno rispetto una
        serie impressionante di regole ( non
        criticare la tappezzeria, non sputare per
        terra ecc..) che vanno sotto il nome di
        galateo, anche per entrare in Internet un
        minimo di conoscenza deve essere necessaria
        (ed è infinitamente inferiore come mole alle
        regole del galateo), non si puo' pensare
        sempre che bastino due clik.

        saluti
        Ettore PanellaEh no, signor Panella. Lei ci marcia, e si nota davvero parecchio. Che anche gli utenti si faranno furbi non c'è dubbio: più si parla dei dialer e in meno ci cadranno.Ma se lei pensa di poter interpretare la lotta alle truffe, spostando l'attenzione dalla vittima al truffatore, mi perdoni, ma come si suol dire, o ciurla nel manico o ha una strana visione del concetto di "etica" e "giustizia".Le truffe tecnologiche non sono come quelle che si incontrano per strada. E' giusto chiedere all'utente di Internet la "diligenza del buon padre di famiglia" - come si esprime il Codice Civile - ma non sta a lui essere così furbo da superare il truffatore in astuzia. Non sta a lui capire come funzionano le linee a tariffazione speciale, gli Active X e quant'altro, soprattutto quando gli vengono propinati in totale malafede.Da che mondo è mondo la lotta ai truffatori la si fa denunciandoli e mandandoli in galera. Salvo, naturalmente, rendere edotta la popolazione sui rischi che corre.Mi creda, le leggi ci sono già, le Autorithy ci sono già.In bolletta non si possono fatturare servizi. E i numeri 709 sono nati per un altro scopo. Chi li usa per imbrogliare il prossimo è un truffatore e deve finire in galera.Il problema, signor Panella, è molto, molto meno complesso di quel che sembra. A patto di non voler salvare in qualche modo il meccanismo, magari perchè si spera in una fetta di torta...Saluti
Chiudi i commenti