ADSL, segnalazioni di problemi TIN

Sono molti gli utenti che hanno scritto in redazione e su Usenet sui problemi di connettività riscontrati da giovedì sulla rete TIN. Che ora sembrano però risolti


Roma – Sono molti gli utenti dei servizi a banda larga ADSL forniti da Tin.it che in queste ore si sono lamentati per i molti problemi che sostengono di aver incontrato nell’utilizzo dell’ADSL, in modo particolare nel nord-est italiano, ma non solo. Problemi sui quali sono pervenute numerose segnalazioni a Punto Informatico e altre si sono riversate su Usenet.

“Da giovedì – ha scritto a PI un lettore – la mia velocissima ADSL non funziona più, e ad ogni mia telefonata l’operatore mi parla di fantomatici problemi di rete nella mia zona (la provincia di Bologna), e NESSUNO è riuscito a darmi una stima dei tempi di riattivazione”.

“Sono due gg – ha scritto sui forum di PI un lettore – che con BBB di Telecom visualizzo solo alcuni siti (non tin.it) tra cui questo. Qualcuno di Vicenza che ha gli stessi problemi??”

Stando alle segnalazioni, in un’area compresa tra Veneto ed Emilia Romagna sarebbe risultato impossibile connettersi se non estemporaneamente e con molti limiti di utilizzo. Il fenomeno non sembra aver interessato l’intera utenza ma solo una parte delle centraline adibite all’erogazione dei servizi ADSL, che avrebbero sofferto di problemi in momenti diversi tra giovedì sera e venerdì.

Va detto comunque che i tecnici di TIN.it , al lavoro su queste segnalazioni, hanno spiegato agli utenti che entro domenica i problemi dovrebbero essere risolti e dunque, mentre scriviamo, le disfunzioni dovrebbero ormai essersi pressoché concluse in tutte le aree colpite.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Prigione?
    Allora l'Europa mette in prigione le persone che entrano illegalmente in un computer, cioè, una persona uccide un ragazzo e sconta meno di quello che è entrato nel computer perchè frustrato?Che belle sanzioni!
  • Anonimo scrive:
    Confessione...
    visto che se sono un'hacker m'ergastolano,se copio soft vado in galera, se compro un cd pirata, se scarico soft..se utilizzo soft pirata..se uso parti di soft.etc etc..caxxo oggi ho già commesso un reato perchè ho acceso il PC :-(( cmq prometto dopo questo messaggio lo spengo perchè sono pentito e chiedo la protezione software...;-))
  • Anonimo scrive:
    Chissa` che...
    ... per non diventare untori la gente non comincia a usare UNIX invece di winsozz !Chissa` che da qualche iniziativa del cavolo come questa non nasca inaspettatamente qualcosa di buono !
  • Anonimo scrive:
    E siamo alle solite
    Ma quando mai gli "esperti del settore informatico europei" impareranno la differenza tra hacker e cracker?Amici forse dovremo "craccare" la legge per far capire loro la differenza... ;))))
    • Anonimo scrive:
      Re: E siamo alle solite
      - Scritto da: castu
      Ma quando mai gli "esperti del settore
      informatico europei" impareranno la
      differenza tra hacker e cracker?
      Amici forse dovremo "craccare" la legge per
      far capire loro la differenza... ;))));-))))
  • Anonimo scrive:
    fare "hacking", ovvero svolgere azioni di cracking
    I casi sono due: o chi ha scritto il testo della legge e' fortemente ignorante (della materia, ovviamente), oppure e' in cattiva fede:se si tratta del primo caso mi chiedo perche' lo si lascia legiferare di materie che non conosce, se invece si tratta del secondo mi chiedo perche' si lasciano legiferare persone che utilizzano un linguaggio volutamente ambiguo, in moto tale da poter adattare la legge alle varie esigenze, anche in modo contrario a quello che sembrava essere lo spirito originario della legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: fare
      propendo per l'ignoranza, nel senso che non ci si chiede nemmeno se esista differenza fra hacker e cracker, inoltre ricordati che l hacker (quello vero) fa paura, quindi è sempre bene avere in serbo una leggina per metterlo a tacere
      • Anonimo scrive:
        Re: fare
        Ma come si fa a far scrivere leggi sull'informatica ad un ignorante in materia??E' come far scrivere una tesi sulla fisione nucleare a paperino!! E in ogni caso siamo sempre lì: c'è chi le fa con intenzione di danneggiare, chi xdivertimento e chi xstudio.. non mi sembra il caso di generalizzare..Un esempio? Una pistola.può essere usata da degli agenti per salvare 1persona da 1killer oppure dal killer xuccidere un innocente.Allora che si fa, li arrestiamo tutti e 2 solo xche l'arma puo ferire??
Chiudi i commenti