ADUC, chi paga la RAI su TIM?

Se lo chiede l'Associazione dei consumatori che interviene sul nuovo servizio predisposto da TIM che potrebbe mettere in luce storture e contraddizioni del canone radiotelevisivo


Firenze – E’ stato reso noto l’accordo tra la Rai e Tim perchè sui telefonini di quest’ultima si potranno vedere i tre canali televisivi del servizio pubblico. La prima fase del lancio di questo servizio c’era stata ad ottobre con alcune emittenti come La7 e Mtv. Viene spontanea una domanda: chi paga il canone di abbonamento al servizio pubblico radiotelevisivo, che, anche se si chiama così, è una tassa sul possesso di ogni apparecchio atto a ricevere un segnale televisivo?

Certamente chi paga già questa tassa perchè fa parte di un nucleo familiare in cui c’è un televisore in regola con il Fisco, non ha questo problema. Ma chi non risponde a queste caratteristiche, e non crediamo si tratti di poche persone? Quali iniziative la Rai intende prendere? Invierà a casa di ogni persona che ha un cellulare una di quelle lettere che a tutti -per il fatto stesso di esistere- giungono intimando il pagamento pena le ritorsioni del caso?

Ne dubitiamo e siamo più propensi a credere che ci sarà un gigantesco avvallo di una condizione di evasione fiscale. Almeno per il momento, sempre con il Fisco con il coltello dalla parte del manico sì da poterlo usare alla bisogna.

E’ evidente che la situazione sta scemando dal jurassico al tragico. Dove per jurassico intendiamo l’esistenza nel 2003 di una tassa per il possesso di un apparecchio che riceve un segnale televisivo. Jurassico dimostrato anche dal fatto che non si puo’ comprimere fiscalmente un tale mezzo di comunicazione che sta trovando applicazioni e usi così estesi e diffusi come nel nostro caso.

Tragico perchè se la legge è legge, ed è uguale per tutti, non applicarla ai telefonini facendo finta di nulla serve solo a dare una enorme mazzata alla credibilità delle istituzioni e della legge. Per cui o viene fatto un provvedimento ad hoc che esenta i telefonini dalla tassa (ulteriore mazzata sulla credibilità di cui sopra) oppure si prende atto che il servizio pubblico radiotelevisivo non puo’ continuare ad essere finanziato con questo sistema jurassico, e si liberano i contribuenti da questo iniquo balzello che eufemisticamente viene chiamato canone.

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    W i pirati!!
    Ma dove si trovano queste copie piratate....che non trovo quasi mai????????
  • Anonimo scrive:
    Dove finiscono le copie sequestrate...
    Accidenti, qualche giorno fa, mentre ero a casa di una mia amica separata da un finanziere, lo stavo pensando tra me e me... improvvisamente il mio sguardo è caduto su di uno scaffale pieno di copertine con scritto fac-simile e lei mi ha gentilemente spiegato da dove venivano!:D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove finiscono le copie sequestrate.
      sembra una cazzata quella che hai detto ma è vero come un amico di un mio amico a la casa piena di giochi di playstation manco li compra perche suo zio lavora per la gdf e quando fanno queste operazioni porta il regalino ma io dico VIVA L'ITALIA :(
  • Anonimo scrive:
    "almeno per il momento"
    vedi fondo articolo.se dicono "almeno per il momento" significa che stanno cercando il modo di violare il domicilio elettronico di tutti i cittadini, sistematicamente, oppure di spiare il transito delle loro comunicazionimi preoccuperei
    • rocco tano scrive:
      Re: "almeno per il momento"
      - Scritto da: Anonimo
      vedi fondo articolo.
      se dicono "almeno per il momento" significa
      che stanno cercando il modo di violare il
      domicilio elettronico di tutti i cittadini,
      sistematicamente, oppure di spiare il
      transito delle loro comunicazioni

      mi preoccupereisecondo me , "almeno per il momento" si può riferire all'introduzione di palladium, su una piattaforma del genere NON può girare nulla che non sia originale...
      • Anonimo scrive:
        Re: "almeno per il momento"


        che stanno cercando il modo di violare il

        domicilio elettronico di tutti i
        cittadini,

        sistematicamente, oppure di spiare il

        transito delle loro comunicazioni



        mi preoccupereiAnch'io, visto che con le leggi (e la burocrazia) attuali possono fare praticamente quello che vogliono.
        secondo me , "almeno per il momento" si può
        riferire all'introduzione di palladium, su
        una piattaforma del genere NON può girare
        nulla che non sia originale...Ottima ragione per boicottarlo
  • Ribelle scrive:
    AHAHAHAHAHA !!!
    Dunque :"Secondo il Censis le cause della pirateria sono numerose, si va dal prezzo conveniente dei supporti alla mancata realizzazione di sistemi di protezione davvero sicuri, fino alla facilità con cui i nuovi dispositivi di masterizzazione e riproduzione digitale consentono di generare copie abusive."Ovviamente, come causa, manca il costo esorbitante di CD e DVD ...... ma guarda !E non ci facciano ridere con "mancata realizzazione di sistemi di protezione davvero sicuri" : QUALUNQUE protezione è aggirabile, dando tempo al tempo ......Bah, che gente !!!Ribelle
  • Anonimo scrive:
    Basterebbe fare...
    1 CD-R costa 2?1 CD Audio costa 20?Cittadino: "mh fanculo l'orginale mi piglio il cd-r da 2? e ci metto su tutta una discografia in mp3"1 DVD+/-R costa 3?1 DVD Movie costa 40?Cittadino: "mh fanculo l'originale mi piglio il dvd-r da 3? e ci metto su il film che voglio in xvid"Conclusione: se i prezzi dei cd e dvd originali fossero uguali o di poco superiori a quelli vergini quasi tutti comprerebbero quelli originali. Entrate? ora 10 spendono 40?, se i prezzi scendono 1000 spenderanno 5?... quindi meglio 400? o 5000? ? La parola alle Major :)
    • ryoga scrive:
      Re: Basterebbe fare...
      La caso + "insensata" ( ma quella + probabile ), sara' quella di aumentare ulteriormente la tassa alla pirateria sui supporti in modo da far avvicinare il prezzo del supporto vuoto a quello del supporto pieno...... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Basterebbe fare...
        - Scritto da: ryoga
        La caso + "insensata" ( ma quella +
        probabile ), sara' quella di aumentare
        ulteriormente la tassa alla pirateria sui
        supporti in modo da far avvicinare il prezzo
        del supporto vuoto a quello del supporto
        pieno...... :(ZITTO!!!! non suggerirglielo, sarebbero anche capaci di farlo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Basterebbe fare...
      alle tue (giuste) osservazioni bisognerebbe anche aggiungere:Costo lettore DVD di grande marca (che non legge dvd masterizzati) 200 EuroCosto lettore sottomarca che legge tutto e pure i divx: 100 Euro
      • carobeppe scrive:
        Re: Basterebbe fare...
        Un'altra cosa... come ho fatto a comprare 100 CD Princo da 700 MB a 24,90 euro (supermercato Leclerc) se la tassa sui CD vergini è 29 centesimi e quindi 0,29x100= 29 euro??? Li vendono sottobanco???
  • Anonimo scrive:
    CHE ABBASSINO I PREZZI
    quando andate al cinema avrete visto lo spot (che trovo disgustoso, perchè rivolto agli astanti come criminali) che ricorda che la pirateria è un crimine no?ebbene, io sto cominciando a sentire MOLTE persone in TUTTE le file, di fianco, di fronte, dietro di me che dicono ad alta voce "beh, ABBASSATE I PREZZI."secco, deciso, sicuro.L'opinione di tutti i clienti, clienti che PAGANO per andare al cinema, è comunque UNANIME: i prezzi dei DVD, dei CD, dei VHS sono TROPPO ALTI.10 euro al massimo per un cd nuovo5 euro al massimo per qualsiasi cd10-15 euro al massimo per un dvdquesti prezzi sono il massimo accettabile e non trattabileper qualsiasi cliente.qualità e quantità dei contenuti invariata.
  • bacarozz83 scrive:
    Forse che costano troppo??
    provate ad abbassare i prezzi e vedrete che nessuno copierà più i cd!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse che costano troppo??
      Non credo proprio: i ladri restano ladri e rimangono ladri, in questo caso chi copia e vende e pure chi compra sapendolo.Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse che costano troppo??
        - Scritto da: Anonimo
        Non credo proprio: i ladri restano ladri e
        rimangono ladri,Parli delle major ?
        • matteo.moro scrive:
          Re: Forse che costano troppo??
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non credo proprio: i ladri restano ladri e

          rimangono ladri,

          Parli delle major ?
          Le major, con tutte le colpe che possono avere, fanno il loro mestiere: vendere e cercare di evitare (spesso con metodi "discutibili") che vengano distribuite copie illegali dei loro prodotti. Se il consumatore medio invece di dire "costa troppo, lo copio" iniziasse a pensare "costa troppo, cerco un'alternativa", sparirebbe il problema della pirateria e le major sarebbero costrette a rivedere la loro politica dei prezzi, invece di usare (come fanno spesso) la scusa della pirateria per mantenere i prezzi alti e scaricare le colpe sul consumatore. Purtroppo, questo passaggio implica una cosa strana per la maggior parte degli utenti: il RAGIONAMENTO.ciao.TeO:- )==================================Modificato dall'autore il 22/12/2003 2.23.12
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse che costano troppo??
            - Scritto da: matteo.moro
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Non credo proprio: i ladri restano
            ladri e


            rimangono ladri,



            Parli delle major ?


            Le major, con tutte le colpe che possono
            avere, fanno il loro mestiere: vendere e
            cercare di evitare (spesso con metodi
            "discutibili") che vengano distribuite copie
            illegali dei loro prodotti. Se il
            consumatore medio invece di dire "costa
            troppo, lo copio" iniziasse a pensare "costa
            troppo, cerco un'alternativa", Quale alternativa? chi mi vende il cd ORIGINALE di un film a meno? Unica risposta concreta: la copia!
            sparirebbe il
            problema della pirateria e le major
            sarebbero costrette a rivedere la loro
            politica dei prezzi, invece di usare (come
            fanno spesso) la scusa della pirateria per
            mantenere i prezzi alti e scaricare le colpe
            sul consumatore. Quale pirateria? Nel momento in cui un musicista fa un cd, quanto intasca lui per la vendita dello stesso? UNA PICCOLA PERCENTUALE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!meno della meta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!la copia rovina prima chi veramnte PRODUCE, poi le major...
            Purtroppo, questo passaggio
            implica una cosa strana per la maggior parte
            degli utenti: il RAGIONAMENTO.E' con il ragionamento che sono stati creati strumenti per la copia e per bypassare i sistemi anticopia delle MAJOR, non dei musicisti, cantanti, ecc...................che quando firmano un contratto non sono liberi di suonare/scrivere/pubblicare se non a casa loro...... più che tutela dei diritti è un imposizione!!!!

            ciao.
            TeO:- )Vai a dormire va


            ==================================
            Modificato dall'autore il 22/12/2003 2.23.12piu ke modifikare il post dovevi totalmente cancellarlo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse che costano troppo??
            basterebbe che i manager delle major invece di andare in giro con le porshe cheyenne andassero con la yaris !!vedi come ci starebbero nei costi dopo ....cyaelPiotr
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse che costano troppo??


            troppo, cerco un'alternativa",

            Quale alternativa? chi mi vende il cd
            ORIGINALE di un film a meno? Unica risposta
            concreta: la copia!Non sono d'accordo. Per esempio l'acquisto di musica online e' una soluzione: compro solo i brani che mi interessano.Poi invece ampliare i propri orizzonti musicali e nei mercati dell'usato provare altri autori e altri generi.Molto semplice: io prendo un cd, un mio amico ne prende un altro, e quando l'abbiamo sentito un po' di volte ce lo scambiamo.Modi per risparmiare ce ne sono, senza scendere nell'illegalita', se uno vuole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse che costano troppo??

            Molto semplice: io prendo un cd, un mio
            amico ne prende un altro, e quando l'abbiamo
            sentito un po' di volte ce lo scambiamo.Già..peccato che su molti CD ci sia scritto: "vietato il prestito"...come puoi vedere è la situazione che è ridicola
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse che costano troppo??
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non credo proprio: i ladri restano ladri e

          rimangono ladri,

          Parli delle major ?Ah, a me sembrava ovvio....(non sono l'autore del post sopra)
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse che costano troppo??
      - Scritto da: bacarozz83
      provate ad abbassare i prezzi e vedrete che
      nessuno copierà più i
      cd!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Forse no, ma io ho già fatto due conti: se i DVD costassero la META', io ne avrei già presi il QUADRUPLO.Care (in tutti i sensi) major, fate due conti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse che costano troppo??

        Forse no, ma io ho già fatto due conti: se i
        DVD costassero la META', io ne avrei già
        presi il QUADRUPLO.

        Care (in tutti i sensi) major, fate due
        conti...Dimezzando i prezzi......SICURAMENTE la gente continuerebbe a scaricare e copiare come prima (o anche di più), ma: comprerebbero anche più del doppio di prima comprerebbero originale (costerebbe poco di più con qualità superiore) e non pirata.
Chiudi i commenti