ADUC: come non farsi gonfiare la bolletta

L'associazione ricorda agli utenti l'introduzione della disabilitazione permanente delle numerazioni 899 e satellitari e fornisce alcuni suggerimenti per evitare bollette gonfiate

Roma – Telecom Italia , adeguandosi a quanto stabilito dall’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni dà ora agli utenti la possibilità di disattivare definitivamente i numeri speciali “a valore aggiunto”, legati a servizi a sovrapprezzo, a numerazioni satellitari e prefissi 899. E ADUC , in virtù di questo provvedimento, fornisce all’utenza alcuni suggerimenti per far sì che la bolletta telefonica non si trasformi in un salasso.

La disabilitazione è un traguardo importante: chi la chiede, sottolinea l’associazione, “sarà tecnicamente impossibilitato a comporre le numerazioni che possono costare fino a 15 euro al minuto”. Finora l’azienda permetteva solamente il cosiddetto accesso selettivo : “Una disattivazione a metà – osserva ADUC – in quanto prevede il rilascio di un PIN al cliente che permette di disattivare il blocco. Ma l’accesso selettivo non risolve il problema; infatti il gestore telefonico, in caso di bolletta gonfiata, può dire che la telefonata è stata effettuata dall’utente digitando il PIN”.

Il nuovo servizio è più “radicale”, precisa ancora l’associazione, in quanto permette “la disattivazione definitiva di tutti i numeri che iniziano per 144, 166, 892, 899, 164, 163; tutti i numeri a sovrapprezzo che cominciano con 4 (quali 482, 483, 484, 412, 41412, 444, 448); tutte le numerazioni satellitari con prefisso internazionale (compreso il prefisso 008819); alcuni prefissi internazionali che risultavano in alcuni casi a sovrapprezzo (Grenada e Montserrat)”. Gli utenti potranno richiedere e attivare il nuovo servizio gratuito di disabilitazione permanente con una telefonata al servizio clienti 187.

“Vista l’esperienza, però – conclude ADUC – consigliamo agli utenti di procedere con una raccomandata e non con una semplice telefonata di cui può non restare traccia”. A questo link l’associazione ha reso disponibile un apposito modulo da compilare, ricordando che le medesime regole valgono per tutti i gestori di telefonia fissa e mobile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andolfi ciccio scrive:
    supporto file
    un buono
  • Gauss scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    Ammazza che poema...ma era solo per dirci che vivi di formula 1, o realmente volevi fare una critica a MS?No giusto per capire, nè alla FIA nè a te ti han costretto a usare Windows...anzi non ti hanno nemmeno costretto a usare il computer, puoi tornare a usare abaco, martelli e cacciaviti, BSD, Mac o quello che vuoi senza scassare i maroni agli altri definendoli "quel termine che non vuoi dire".Se vedi un pc in ogni buco di sto pianeta è anche grazie a quel formaggio coi buchi chiamato Windows e al tuo caro Zio Bill (che da me, come da molti qua dentro, non ha mai ricevuto una lira...)
  • AtariLover scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    Scusate ma io dico...UNA VOLTA, UNA che Microsoft fa qualcosa di buono e che il cliente ci guadagna... Ma perchè noi che Microsoft non la possiamo sopportare per il monopolio, per la concorrenza sleale, per i prezzi, per aver segato le gambe ai concorrenti con la pirateria, per i DRM ecc...UNA VOLTA che fa qualcosa di buono per il cliente... Perchè non cogliamo l'occasione per dare un parere positivo?Ragazzi, capisco quando critichiamo Microsoft per OOXML, che è una manovra per consolidare il mercato... Ma qui si parla di Assistenza gratuita a chi Vista LO HA GIÀ.Siccome non tutti sono capaci di risolvere i problemi, non è melgio così per tutti?Eddai, anche io sono nelle prime file a dare contro a Microsoft ma quando c'è una ragione!Saluti!(atari)
  • nonsenepuop iu scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    Ragazzo hai bisogno di scopare!
  • Riky scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    anch'io oggi avevo problemi con la mia Ferrari...
  • korova scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    Grazie per l'ottimo contributo.(atari) @^ :p :D :D:'(:'(:'((newbie)(newbie)(atari)
  • wonk scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    spero per te che almeno ti paghino per questo proselitismo religioso
    • BSD_like scrive:
      Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
      È un dato oggettivo. Non c'è proselitismo. O si dovrebbe tacere su quest'ennesima performance negativa dell'o.s. di casa Redmond.Negli impieghi mission critical, è facile ttrovare fault più o meno gravi di win*
      • wonk scrive:
        Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
        - Scritto da: BSD_like
        È un dato oggettivo. Non c'è proselitismo. O si
        dovrebbe tacere su quest'ennesima performance
        negativa dell'o.s. di casa
        Redmond.
        Negli impieghi mission critical, è facile
        ttrovare fault più o meno gravi di
        win*chi ha le chiavi dell'oggettività... tu?e poi non mi pare si parlasse di mission critical nell'articolo, ergo traggo una conclusione:hai semplicemente colto una notizia generica su vista sp1 per sparare la tua lunga propaganda religiosa (squisitamente OT), questo è proselitismo fanatico
        • BSD_like scrive:
          Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
          - Scritto da: wonk
          - Scritto da: BSD_like

          È un dato oggettivo. Non c'è proselitismo. O si

          dovrebbe tacere su quest'ennesima performance

          negativa dell'o.s. di casa

          Redmond.

          Negli impieghi mission critical, è facile

          ttrovare fault più o meno gravi di

          win*

          chi ha le chiavi dell'oggettività... tu?
          NO! È LA DEFINIZIONE DI OGGETTIVITÀ.Cioè vi sono 2 fatti oggettivi (crash o.s. di un sistema win-derivato in caso di fault HW in una mission critical, cosa che gli o.s. unix-derivati non avevano; e continue variazioni di o.s. per tentare di riparare al caos dello stesso o.s.) riportati da Autosprint e semplice riportati qui.
        • BSD_like scrive:
          Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
          Il legame con l'SP1 di winVista è in:1) problemi della superPatch di casa M$, l'SP1 appunto che denota il tipo di o.s. Come lo denota sulla centralina MES.2) la cosa unica e assurda che per riparare i problemi di un sw o dell'o.s. di casa Redmond si ricorra (ed è sempre cosi storicamente, ed anche per questo SP1 di winVista) alla patch della patch della ................ E guarda caso anche nell'o.s. win-derivato sulla centralina MES.Se per te, pare poco il legame .... sono problemi tuoi.
  • Renji Abarai scrive:
    Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
    viva la Fèrari....
    • chicken deluxe scrive:
      Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
      già finchè non esploderà :s
    • BSD_like scrive:
      Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
      OK, che non è desktop; ma al mondo non esiste solo quell'inutilità di impiego per l'HW con i bit.È M$ che considera la cosa più importante l'impiego desktop e la facilità per utenti (non voglio usare il solito nominativo); ma su quest'ultimo lato dovrebeb imparare molto dal Mac OSX.Infine: da tifoso ferrarista mica posso perdonargli i guasti australiani; se fosse per quello vorrei la pubblica impalazione di Bill & soci.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
        ...spero che tu rida quanto me!
        • giovanbatti sta scrive:
          Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
          il tuo non e' ridere e' un eccesso di nervi
          • Renji Abarai scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            in effetti anche.Mi dici che c'entra con la notizia?
          • BSD_like scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            Il legame con l'SP1 di winVista è in:1) problemi della superPatch di casa M$, l'SP1 appunto che denota il tipo di o.s. Come lo denota sulla centralina MES.2) la cosa unica e assurda che per riparare i problemi di un sw o dell'o.s. di casa Redmond si ricorra (ed è sempre cosi storicamente, ed anche per questo SP1 di winVista) alla patch della patch della ................ E guarda caso anche nell'o.s. win-derivato sulla centralina MES.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            non c'entra nulla.E poi arriva la patch della patch della patch.Lo sai che in questo ramo si lavora sempre di continuo?Mi fai ridere
          • Renji Abarai scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            forse per te è meglio il forum di quattroruote. e non scordarti quella di scorta.
          • BSD_like scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            Beh se questo è l'unico modo di difendere win*Cmq, nelle mission critical vere (no i giochini M$) è troppo facile trovare magagne/casini/crash/problemi etc. di win* in qualsiasi salsa: vengono a nudo!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            dai dormi sereno... non avrai mai il logo con la finestra sul tappo della benzina.
          • giovanbatti sta scrive:
            Re: WIN* uno schifo di O.S. Esempio:
            il fatto che si rida? ;-)
  • quoto scrive:
    Ahi ahi ahi
    Questo significa solo grane, se ms ti da qualche cosa gratis allora i problemi ci sono veramente... altrimenti non taglierebbero sui 50 euro a chiamata!
    • ganzo scrive:
      Re: Ahi ahi ahi
      M$ si è resa conto di aver toppato anche con l'SP1... in più sempre più aziende chiedono i downgrade a XP oppure passano a OpenSuse, Mandriva, Ubuntu, ecc.M$ si sente con l'acqua alla gola, ha capito che il suo monopolio inizia a sbriciolarsi e cerca di correre (per quanto possibile) ai ripari.
Chiudi i commenti