AGCM: multa da 12,5 milioni per Eni, Enel e SEN

AGCM: multa da 12,5 milioni per Eni, Enel e SEN

AGCM ha sanzionato Eni, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale per aver addebitato importi senza rispettare i termini della prescrizione.
AGCM ha sanzionato Eni, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale per aver addebitato importi senza rispettare i termini della prescrizione.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha sanzionato Eni gas e luce, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale per complessivi 12,5 milioni euro. Al termine del procedimento istruttorio, avviato a luglio 2020, AGCM ha accertato la violazione degli artt. 20, 24 e 25 del Codice del Consumo e il mancato rispetto della prescrizione biennale introdotta con la Legge di Bilancio 2018.

AGCM: multe per pratica commerciale scorretta

L'art. 1 comma 4 della Legge di Bilancio 2018 prevede che “nei contratti di fornitura di energia elettrica e gas, il diritto al corrispettivo si prescrive in due anni“, mentre al successivo comma 5 viene specificato che la disposizione “non si applica qualora la mancata o erronea rilevazione dei dati di consumo derivi da responsabilità accertata dell'utente“.

L'autorità ha ricevuto numerose segnalazioni da singoli utenti e associazioni dei consumatori che lamentavano il mancato accoglimento delle istanze di prescrizione biennale da parte di Eni gas e luce, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale. Le tre società hanno dichiarato che il pagamento era stato addebitato, a causa della mancata rilevazione dei dati dovuta all'inaccessibilità del contatore o all'assenza dell'utente.

In realtà i consumatori hanno fornito le prove che smentiscono i tentativi di lettura del contatore (in molti casi posizionato su una strada di pubblico accesso) da parte del distributore. Nonostante l'istanza di prescrizione presentata, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale hanno addebitato immediatamente l'importo agli utenti che avevano scelto la domiciliazione bancaria/postale o la carta di credito come metodo di pagamento.

Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale sono stati quindi sanzionate rispettivamente per 4 e 3,5 milioni di euro. La multa inflitta ad Eni è invece di 5 milioni di euro (il massimo possibile), in quanto ha rigettato un maggiore numero di istanze e il suo comportamento scorretto in tema di prescrizione è recidivo. Gli utenti hanno ora il diritto di ricevere un rimborso entro tre mesi.

Fonte: AGCM
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 01 2021
Link copiato negli appunti