Agenda Linux/ Pluto Meeting 2001

Si terrà a Terni tra il 7 e il 9 dicembre. Previste conferenze e installazioni gratuite. Un altro segno di vitalità del mondo Linux italiano


Roma – Anche quest’anno il Pluto, uno dei maggiori gruppi che si occupano di software libero e che ne traducono la documentazione in italiano che da poco ha convertito la propria denominazione da LUG (Linux Users Group) a FSUG (Free Software Users Group), guidato dal nuovo coordinatore nazionale Simone Stevanin ha organizzato un meeting su Linux e sul software libero.

La manifestazione si terrà a Terni presso l’ITC “Federico Cesi” nei giorni che vanno dal 7 al 9 dicembre e consisterà, come di consueto, in alcuni talk che verteranno su argomenti disparati, in alcuni corsi a più livelli e nell’immancabile install fest, durante la quale chi lo desidera potrà fare installare GNU Linux sul proprio computer avvalendosi dell’aiuto di esperti volontari.

L’ingresso sarà gratuito, così come la partecipazione a tutte le attività previste nei tre giorni. La pre-iscrizione al meeting è possibile mediante la compilazione d un form presente sul sito del meeting e darà il diritto a ricevere la cartellina e i gadget ufficiali, che saranno distribuiti fino all’esaurimento delle scorte. Interverranno, tra gli altri, anche Andrea Arcangeli, sviluppatore del kernel, Andrea Monti, net-avvocato, e Vittorio Bertola, direttore tecnico di Vitaminic.

Per le aziende che saranno presenti al meeting sarà allestita una apposita sala per il recruiting di personale specializzato.

Per maggiori informazioni clicca qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    FACCIAMO UN PO D'ORDINE
    Prima di tutto ripercorriamo le tappe cronologicamente,la microsoft ha avuto ed ha un grande leone al comando ma non può fare tutto lui!Difatti agli inizi anni 70 quando molti di voi non erano in programma ed io avevo già 30 anni(sono uno dei pochi in Italia a poter vantare un po di esperienza su una macchina ENIAC!!!)l'APPLE fece un grande errore,convinta di essere la migliore sul mercato(lo era!) continuò la sua politica di isolamento,mentre l'IBM entrò in contatto con un certo Bill Gates,insieme diedero dopo un po di tempo i piani di gestione e di programmazione elettronica di un elaboratore(politica di espansione verticale creando i cosiddetti compatibili IBM), ma il motore era unico MSDOS.L'Apple che aveva delle menti geniali a dir poco,era su di un altro pianeta (ad esempio Maradona a confronto con Del Piero), ma la politica dell'isolamento del "so fare tutto io" è andata male sul lungo periodo!!!Domandate a qlc capoccia dell'apple come si stanno mangiando anche il cappello! «Ah! Se si potesse tornare indietro» vi direbbe!Ciao ragazzuoli e smanettate!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: FACCIAMO UN PO D'ORDINE
      - Scritto da: PEPPE
      [...]
      l'APPLE fece un grande
      errore,convinta di essere la migliore sul
      mercato(lo era!) continuò la sua politica di
      isolamentoQuesto cosa significa? Che siccome ha sbagliato verso la meta degli anni ottanta non e' in grado di fare qualcosa di megliore di chi negli anni ottanta ha fatto la scelta giusta?Sorry, ma io nel mio computer uso quello che reputo migliore adesso. Vent'anni fa era un'altra cosa.
  • Anonimo scrive:
    Io sono passato da PC a Mac!
    Ciao a tutti, nel gennaio 2000 sono passato dal PC al Mac (iMac DV).Alla data odierna sono ultracontento del Mac e per nulla rimpiango il PC.Non e' vero che nn ci sono programmi per il Mac (ce ne sono pure troppi).Giochi e' vero ce ne sono meno, ma i migliori titoli che esistono per Pc esistono anche per Mac.A conti fatti poi....non e' vero che il Mac costa di piu' del Mac.Ragazzi.....il PC e' una buona macchina ma sinceramente preferisco il Mac.
  • Anonimo scrive:
    mettiamoci in chiaro...
    tra i vari post che ultimamente ho letto contro il mac l'argomento più ricorrente è l'elevato costo dell'hardware.Ora fatemi capire...si dice che l'hardware è troppo caro e poi si combatte la apple dicendo che windows è meglio di Mac OS...ma si parlava di hw o di OS?Fatemi capire ancora meglio... l'hw è caro, poi se Apple decide di usare hw standard del mondo PC che costa meno (ma in taluni casi la qualità è inferiore scsi Vs IDE, USB Vs Firewire) si rinfaccia (non è il tuo caso ma mi è capitato con qualcuno di cui non voglio citare il nome) di farlo....allora non capisco quale sia il vero problema....anche perchè definire un imac500Mhz caro e scadente mi pare indecoroso...
  • Anonimo scrive:
    come al solito
    non avete capito niente...da quando un applicazione, un OS, un apparato HW si e' diffuso fra la MASSA (non fra i tecnici) solo per le sue qualita'?ve lo dico io... MAI!la diffusione di windows dipende in maggior parte dalla sua diosponibilita' (pirateria) e dal relativo basso costo dell'hw paragonato agli altri (questo fino a poco fa).Mac non si e' diffuso perche' e' snob, linux e' snob, amiga era snob, e lo erano (e lo sono) ancora di piu' le comunita' che usano questi OS.Questo ha contribuito in larga parte ad allontanare l'uente cosiddetto medio, che si sente respinto in qualche modo, vuoi dalla prosopopea di chi si sente il guru della sua nicchia, vuoi dalla difficolta' di reperire software a due lire.Infine, gli adolescenti di oggi vogliono farsi la sfida a quake 3 col vicino di casa, e per quello serve un pc, con linux o windows.E finche' papa' usera' Mac, sara' costretto a tenere due sistemi in piedi, per fare contento il figlio.Tanto vale, per le tre cose che faccio, comprare direttamente un pc.Slauti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      mah..non avete capito niente...da quando un applicazione, un OS, un apparato HW si e' diffuso fra la MASSA (non fra i tecnici) solo per le sue qualita'?ve lo dico io... MAI!---
      e qui ti do ragionela diffusione di windows dipende in maggior parte dalla sua diosponibilita' (pirateria) e dal relativo basso costo dell'hw paragonato agli altri (questo fino a poco fa).---
      è semplicemene che c'è qualcuno che è stato più furbo di altri a farlo diventare un obbligo perchè altrimenti un pc senza un OS serve a poco oppure si limita a dos con interfaccia grafica win3.1Mac non si e' diffuso perche' e' snob, linux e' snob, amiga era snob, e lo erano (e lo sono) ancora di piu' le comunita' che usano questi OS.--
      mi pare un po tirata per i capelli la tua logica... spiega va, perche una piegazione basata su un giudizio di valore soggettivo non fa molta strada...Questo ha contribuito in larga parte ad allontanare l'uente cosiddetto medio, che si sente respinto in qualche modo, vuoi dalla prosopopea di chi si sente il guru della sua nicchia, vuoi dalla difficolta' di reperire software a due lire.---
      il discorso del guru non c'entra niente...varrebbe pure per zio bill e quindi la tua teoria non sta in piedi molto. Mi sembra facile da intuire che di produttori mac ce n'è uno solo e non può coprire tutto il mercato...di produttori pc ce ne sono molti (di + o - qualità) che si fanno una concorrenza assurda e che sono disposti a tutto per vendere ( e quindi sopravvivere) e che sono obbligati in molti casi a tagliare sui prezzi a scapito a volte della qualità delle componenti (fino a poco fa puntavano ai mhz e lo standard delle schede video era a 8 Mb...passato poi a 16 (era ora) e si intravvede il 32)...quindi che c'entra che l'utente medio è stato allontanato? uno che non se ne intende di pc accende la tv o sfoglia una rivista e decide di comprare ciò che gli propinano...qui si tratta di politica commerciale e marketing non di guru e stregoniInfine, gli adolescenti di oggi vogliono farsi la sfida a quake 3 col vicino di casa, e per quello serve un pc, con linux o windows.---
      e perchè non possono giocare a quake 3 su un mac contro il vicino che usa un pc e l'amico del piano di sotto che usa un pc sotto linux? e magari si ritrovano al pomeriggio a casa del ragazzino col mac a giocare a fifa 2002 su playstation usando virtual gamestation e alla sera a casa dell'altro a giocare a nhl 2001 su virtual gamestation per PSX su pc....E finche' papa' usera' Mac, sara' costretto a tenere due sistemi in piedi, per fare contento il figlio.--
      se il papà non è scemo per far giocare il figlioletto gli compra una consolle...perchè comprargli un pc solo per farlo giocare non mi pare una gran trovata....poi ognuno la pensa come meglio credeTanto vale, per le tre cose che faccio, comprare direttamente un pc.---
      per quello che devi fare tu è senz'altro meglio, ma magari altri hanno esigenze diverse dalle tue e preferiscono un pc con linux, una workstation della sun o un mac della apple!Slauti
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      - Scritto da: penetrator
      non avete capito niente...
      da quando un applicazione, un OS, un
      apparato HW si e' diffuso fra la MASSA (non
      fra i tecnici) solo per le sue qualita'?
      ve lo dico io... MAI!

      la diffusione di windows dipende in maggior
      parte dalla sua diosponibilita' (pirateria)
      e dal relativo basso costo dell'hw
      paragonato agli altri (questo fino a poco
      fa).

      Mac non si e' diffuso perche' e' snob, linux
      e' snob, amiga era snob, e lo erano (e lo
      sono) ancora di piu' le comunita' che usano
      questi OS.

      Questo ha contribuito in larga parte ad
      allontanare l'uente cosiddetto medio, che si
      sente respinto in qualche modo, vuoi dalla
      prosopopea di chi si sente il guru della sua
      nicchia, vuoi dalla difficolta' di reperire
      software a due lire.

      Infine, gli adolescenti di oggi vogliono
      farsi la sfida a quake 3 col vicino di casa,
      e per quello serve un pc, con linux o
      windows.

      E finche' papa' usera' Mac, sara' costretto
      a tenere due sistemi in piedi, per fare
      contento il figlio.

      Tanto vale, per le tre cose che faccio,
      comprare direttamente un pc.

      Slauti a tuttiIllogico, tanto vale comperare un cosa ogni 2-3 mesi (invece che ogni settimana), educare il figlio a fare scelte logiche e pensate (dovere di ogni genitore) e comperare, quindi, ciò che è di qualità. Sacrificare la qualità per la disponibilità di SW pirata oltre che totalmente illogico è anche un modo per non educare alla qualità (creando pessimi consumatori) e dare spaziio a cose prive di senso: v. comperare un computer solo per i giochi (se ho un figlio che vuole un comp per i giochi gli do 3.000.0,00 di pedate sul c..o)!
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito

        Illogico, tanto vale comperare un cosa ogni
        2-3 mesi (invece che ogni settimana),
        educare il figlio a fare scelte logiche e
        pensate (dovere di ogni genitore) e
        comperare, quindi, ciò che è di qualità.
        Sacrificare la qualità per la disponibilità
        di SW pirata oltre che totalmente illogico è
        anche un modo per non educare alla qualità
        (creando pessimi consumatori) e dare spaziio
        a cose prive di senso: v. comperare un
        computer solo per i giochi (se ho un figlio
        che vuole un comp per i giochi gli do
        3.000.0,00 di pedate sul c..o)!il bello e' che voi ragionate nel mondo delle favole.Non ho detto che a me piaccia come vanno le cose, ma vanno cosi'.Sappiamo tutti che le cose al mondo non vanno secondo logica.Altrimenti non saremmo qui a discutere.Il figlio che rompe le palle, a un certo punto non lo reggi piu', e per azzittirlo gli compri sto pc, spendi sto milione e te lo fai amico.L'educazione non e' certo questo.Ma non e' neanche comprare un Mac perche' il Mac e' meglio e tu filgio attaccati (siamo nell'ipotetico).Mi compro quello che mi serve, e se un pc e' piu' utile lo compro, anche se e' piu' scarso.In fondo per il 90% delle persone non fa differenza un sistema rispetto ad un altro.E' come pretendere che tutti in casa avessimo un trinitron wega della Sony perche' e' sicuramente meglio di un mivar....Ma se compro il mivar ne compro 5 con i soldi del sony e ho ottenuto una maggiore utilita'.Alla fine fra i consumatori vince il prodotto piu' diffuso (se ce l'hanno tutti gli altri allora va bene anche per me) e il piu' pubblicizzato.I prodotti Apple non sono ne' l'uno ne l'altro.Ergo, non sono pronti per agguantare quote nel mercato consumer.Queste sono mie opinioni.Posso sempre sbagliare.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: come al solito

          In fondo per il 90% delle persone non fa differenza un sistema rispetto ad un altro.E' profondamente vero. Hai ragione tu.Tutto sta sempre in una scala in cui il valore assoluto e' il costo.E tutti noi sappiamo quale puo' essere il risultato, guardando il problema sempre da una sola angolazione.Accade cosi' che i cinque televisori Mivar ti esplodono in faccia e tu passi il resto della tua vita chiedendoti se con il Trinitron Wega sarebbe successa la stessa cosa.Se Dio vuole, siamo arrivati nel 2001 per un qualche buon motivo.Oltre al costo.Carlo S.
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      - Scritto da: penetrator
      non avete capito niente...è arrivato il sapientone... vediamo che dice
      da quando un applicazione, un OS, un
      apparato HW si e' diffuso fra la MASSA (non
      fra i tecnici) solo per le sue qualita'?
      ve lo dico io... MAI!Troppo sicuro... diciamo "quasi" mai
      la diffusione di windows dipende in maggior
      parte dalla sua diosponibilita' (pirateria)
      e dal relativo basso costo dell'hw
      paragonato agli altri (questo fino a poco
      fa).molto ma mooolto a linee generali...
      Mac non si e' diffuso perche' e' snob,?Perché costa di più no?O magari perché li fa solo apple e non 300.000 case qualunque...
      linux e' snob,linux non è (ancora) adatto al mercato consumer
      amiga era snob,amiga era "fico"
      e lo erano (e lo sono) ancora di piu' le comunita'
      che usano questi OS.Falso
      Questo ha contribuito in larga parte ad
      allontanare l'uente cosiddetto medio, che si
      sente respinto in qualche modo, vuoi dalla
      prosopopea di chi si sente il guru della sua
      nicchia, vuoi dalla difficolta' di reperire
      software a due lire.Se fai un giro su it.comp.mac ti accorgerai che c'è un'atmosfera molto "calda" da amiconi... altro che snob
      Infine, gli adolescenti di oggi vogliono
      farsi la sfida a quake 3 col vicino di casa,
      e per quello serve un pc, con linux o
      windows.Sparando a caso hai scelto proprio uno dei pochi (se non l'unico) gioco che è uscito prima per Mac... pensa un po'...
      E finche' papa' usera' Mac, sara' costretto
      a tenere due sistemi in piedi, per fare
      contento il figlio.???
      Tanto vale, per le tre cose che faccio,
      comprare direttamente un pc.Fai quello che vuoi... non mi pare che tu abbia dato un grande contributo alla discussione
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito

        Fai quello che vuoi... non mi pare che tu
        abbia dato un grande contributo alla
        discussioneme ne dispiaccio.In fondo hai perso tempo a risponderee mi dispiace anche per questo tuo tempo perso, che nessuno ti rimborsera'.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      - Scritto da: penetrator
      la diffusione di windows dipende in maggior
      parte dalla sua diosponibilita' (pirateria)
      e dal relativo basso costo dell'hw
      paragonato agli altri (questo fino a poco
      fa).E dalla pubblicita`. E dalla compatibilita` con dos che faceva schifo ma girava veloce.

      Mac non si e' diffuso perche' e' snob, Mac non si e` diffuso perche' l'hardware costa troppo.
      linuxe' snob, Gli hai dato poco tempo. Aspetta, sta diventando sempre piu` competitivo...
      amiga era snob, Amiga si e` diffuso tantissimo. Oggi e` un SO di nicchia perche' la casa che lo produceva era incapace di fare marketing ed e` fallita.
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      - Scritto da: penetrator
      non avete capito niente...
      da quando un applicazione, un OS, un
      apparato HW si e' diffuso fra la MASSA (non
      fra i tecnici) solo per le sue qualita'?
      ve lo dico io... MAI!fra la massa degli ignoranti sicuramente(intendendo per ignoranti coloro che non se ne intendono di informatica,cioe'almeno l'ottanta per cento delle persone)....

      la diffusione di windows dipende in maggior
      parte dalla sua diosponibilita' (pirateria)
      e dal relativo basso costo dell'hw
      paragonato agli altri (questo fino a poco
      fa).
      zio bill non e'mica scemo come i suoi programmatori...almeno e'un ottimo stratega di mercato!quanto al costo "basso" dell'hardware,se ti serve una workstation grafica che non schiatti al primo rendering,20 cucchi tra pc e programmi li spendi pure col pc....
      Mac non si e' diffuso perche' e' snob, linux
      e' snob, amiga era snob, e lo erano (e lo
      sono) ancora di piu' le comunita' che usano
      questi OS.ti fanno invidia i case colorati,eh? :) (premetto che io non ho un mac,ho avuto modo di usarlo e vederlo in azione seriamente(editing audio e video),ho un pc con win98 SE e linux
      Questo ha contribuito in larga parte ad
      allontanare l'uente cosiddetto medio, che si
      sente respinto in qualche modo, vuoi dalla
      prosopopea di chi si sente il guru della sua
      nicchia, vuoi dalla difficolta' di reperire
      software a due lire.il mio prossimo pc sara'un iBook,e il mio primo pc e'quelo con cui sto scrivendo...prima avevo un amiga 1200...pensa te!

      Infine, gli adolescenti di oggi vogliono
      farsi la sfida a quake 3 col vicino di casa,
      e per quello serve un pc, con linux o
      windows.
      laciamo stare va...mi tiri in ballo i giochini...
      E finche' papa' usera' Mac, sara' costretto
      a tenere due sistemi in piedi, per fare
      contento il figlio.ma sei fuori???ti pare che io compro un pc a mio figlio per farlo diventare un lobotomizzato videogiocodipendente???piuttosto con tre milioni gli prendo una canna da pesca,un pallone,le scarpe da calcio,una racchetta da tennis e lo iscrivo a judo,ma non gli compro un pc per vederlo li piantato tutto il giorno a fare lo scemo!
      Tanto vale, per le tre cose che faccio,
      comprare direttamente un pc.tre cose?cosa fai?1)scrivi in word2)mandi le e mail 3)vai in internet?allora si ti basta un pc...incredibile....pensa te che c'e'gente che compra i pc ai figli per vederli rintronati tutto il giorno....
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito


        ma sei fuori???ti pare che io compro un pc a
        mio figlio per farlo diventare un
        lobotomizzatotu lo sei?eppure usi un pc...questo e' quello che io definisco essere snob.Io uso il pc + di 10 ore al giorno e non sono lobotomizzato.Perche' mio figlio dovrebbe diventarlo?Sono forse meglio di lui?Sono piu' resistente alla lobotomia?eppure non c'e' vaccino....
        videogiocodipendente???piuttosto con tre
        milioni gli prendo una canna da pesca,un
        pallone,le scarpe da calcio,una racchetta da
        tennis e lo iscrivo a judo,ma non gli compro
        un pc per vederlo li piantato tutto il
        giorno a fare lo scemo!
        e gli avrai fatto fare quello che volevi tue non quello che voleva lui.E poi a pesca devi portarcelo, a calcio anche a tennis pure.Non e' un discorso qualunquista, ma di soddisfazione.Io ce lo porterei il mio, se lo volesse.Non lo obblighero' certo a diventare un "quello che io avrei voluto essere alla tua eta'"ma questo e' un altro discorso

        Tanto vale, per le tre cose che faccio,

        comprare direttamente un pc.

        tre cose?cosa fai?
        1)scrivi in word
        2)mandi le e mail
        3)vai in internet?allora si ti basta un pc...
        no, per fare queste cose basterebbe anche meno.E' questo che non hai capito.Il Mac non serve a nessuno di quelli che vedono le pubblicita' in TV.
        incredibile....pensa te che c'e'gente che
        compra i pc ai figli per vederli rintronati
        tutto il giorno....Sbagli candeggio figliuolo.Non compro il pc al figlio.Unisco l'utile al dilettevole.Lui vuole un pc, a me serve un pc, qual'e' la proposta piu' economica?di certo non un un Apple.salutati da parte mia
    • Anonimo scrive:
      Re: come al solito
      Quake Arena gira nei mac di tre anni fa!fallo girare con un pc di tre anni fa!!!software per mac a due lire?Tonnellate di gb aggratis.Informati che oltre Corel, office e encarta avete i pc a uso grattacielo totalmente vuoti e poi venite da noi quando cercate giochi, programmi e il winzozz fa le bizze.hai mai usato un mac?L'hai mai visto?Snob?Esistono comunità e gruppi in tutta Italia che aiutano i principianti aggratis e non a 80000 l'ora.Divertiti col tuo XP che finalmente ORA PUOI fare quello che facevamo noi col mac da due anni:)))
  • Anonimo scrive:
    niente di nuovo,cmq
    beh si sapeva che mac os e i mac in generale sono incomparabili ai pc.personalmente per l'uso home li ritengo validi se si deve fare un utilizzo "serio" del pc(studi grafici,audio editing,ma anche office...a prop,andate su www.hwupgrade.it e fatevi quattro risate leggendo che office xp gira meglio in mac che in win... :) )oppure se serve un portatile(in tal caso il rapporto qualita'-prezzo dell'iBook e'fenomenale,peccato manchi la porta IrDa...se me lo facevano pagare 100 carte in piu'e me la mettevano era meglio).il pc dal canto suo ha i bassi costi di assemblaggio e l'alta disponibilita'di software,ma attenzione,non e' tutto oro quel che luccica....io preferisco un sistema sicuramente stabile o comunque difficilmente intaccabile e un po'piu'costoso a uno che mi fa venire l'ansia di perdere i dati da un momento all'altro...linux e'ok,ma purtroppo necessita ancora di una "killer application",qualcosa che lo faccia veramente decollare...in attesa tiro avanti col mio vecchio duron 600 in casa!l'unico appunto che posso fare ai mac e'che gli iMac e i vecchi iBook sono forse un po'troppo sgargianti in alcuni casi...sembrano quasi il beauty case di barbie!preferisco molto l'eleganza e la sobrieta'dei power mac G3 e G4(i case sono una strafigata).l'iCube e'un giocattolino,ma e'veramente bello da vedere! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: niente di nuovo,cmq
      i case dei G3 e G4 sono ottimali soprattutto quando devi modificare componenti interne..ram, DD, ecc direi molto pratici
  • Anonimo scrive:
    Incredibile la disinformazione
    è incredibile quanti pcisti si lancino in diatribe du Mac OS X senza aver molte informazioni in proposito...poi si leggono cose del tipo avete meno programmi da usare! Ma oramai ci abbiamo fatto il callo a queste sortite...
    • Anonimo scrive:
      Re: Incredibile la disinformazione
      anche perché poi non capisco quali programmi mancherebbero al mac...
      • Anonimo scrive:
        Re: Incredibile la disinformazione
        - Scritto da: Torpedine
        anche perché poi non capisco quali programmi
        mancherebbero al mac...Quelli che devono ancora essere convertiti - ma e' solo questione di tempo - e altri che esistono solo per windows, tipo il SQL Navigator, di cui sento tanto la mancanza anche su linux. Ma forse anche per questi programmi e' solo questione di tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Incredibile la disinformazione

        anche perché poi non capisco quali programmi
        mancherebbero al mac...tutte le suite di sviluppo piu' diffuse su pctutti gli strumenti di sviluppo MS (escluso office, che ci fai al massimo il grafico del C/C bancario)I componenti client di SQL Serveretc. etc.in pratica tutte quelle cose che al lavoro mi rendono produttivo.che Mac abbia degli strumenti superiori puo' anche essere vero.Sicuramente non lo sono per me, che gia' ne conosco altri, e con i quali do il mio personale 100%.Non ci sono solo quelli che navigano, leggono la posta e usano photoshop (o giocano a quake 3) fra gli utenti pc.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Incredibile la disinformazione
          scusa la domanda idiota ma che intendi con"tutti gli strumenti di sviluppo MS" ?sotto mac os X non devi sviluppare soft per win oppure ho mal capito io ciò a cui fai riferimento?
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione

            scusa la domanda idiota ma che intendi con
            "tutti gli strumenti di sviluppo MS" ?
            ms non fa solo software per sviluppare sotto windows.E comunque, se il mio lavoro riguarda lo sviluppo di siti in ASP, o software per windows, il Mac me lo tiro in faccia :)Non che non ci siano software equivalenti, non ne dubito, ma dovrei imparare ad usarli.E questo fa perdere tempo e denaro come diceva qualcuno...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione
            - Scritto da: maks
            ms non fa solo software per sviluppare sotto
            windows.
            E comunque, se il mio lavoro riguarda lo
            sviluppo di siti in ASP, o software per
            windows, il Mac me lo tiro in faccia :)Dipende "a che livello"RealBasic compila anche per UinDOS...
            Non che non ci siano software equivalenti,
            non ne dubito, ma dovrei imparare ad usarli.
            E questo fa perdere tempo e denaro come
            diceva qualcuno...Potevi imparare da subito sul Mac....:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione


            Potevi imparare da subito sul Mac....
            :)quando ho iniziato, fare condividere dei file all'apple con il resto del mondo era un po' come moltiplicare pani e pesci.Invece linux e samba ci riuscivano benissimo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione

            Invece linux e samba ci riuscivano benissimo.Benissimo e' una parola grossa.Se pensi al tempo perso in configurazioni, cominci a capire perche' avresti dovuto cominciare con un Mac.Per quanto rig. gli strumenti di sviluppo, oltre al gia' citato RealBasic, a livello professionale c'e' CodeWarrior: sviluppi in piu' linguaggi per Macintosh (PPC & 68k), windows, Palm OS, PlayStation... ti serve altro?Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione
            i plug in lasso per macromedia permettono di sviluppare asp....quando allo sviluppo sotto mac mi pare che code warrior permetta dello sviluppo di soft anche per altre piattaformema se i tuoi bisogni sono quelli non vedo xchè cambiare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione
            - Scritto da: maks
            E comunque, se il mio lavoro riguarda lo
            sviluppo di siti in ASP, o software per
            windows, il Mac me lo tiro in faccia :)Hai citato solo strumenti microsoft. Grazie al piffero che non puoi sviluppare soluzioni con quegli strumenti su altre piattaforme. E' una precisa politica Microsoft per incatenare gli sviluppatori alle proprie soluzioni.Ti faccio un esempio contrario: scrivo software in java (ed altri linguaggi) usando il JBuilder di Borland e posso scegliermi il sistema che piu' mi piace per continuare a farlo. Non ti piace java? Ne vuoi qualche altro? Apache, php, zope, postgresql, Kylix, TCL, perl, python...
          • Anonimo scrive:
            Re: ... PS
            - Scritto da: FDGSe non e' chiaro, parlo di sviluppo client-server.
          • Anonimo scrive:
            Re: Incredibile la disinformazione

            Hai citato solo strumenti microsoft. Grazie
            al piffero che non puoi sviluppare soluzioni
            con quegli strumenti su altre piattaforme.
            E' una precisa politica Microsoft per
            incatenare gli sviluppatori alle proprie
            soluzioni.ne sei certo?hai mai sviluppato codice c++ standard, per accorgerti che gcc e' fra i peggiori in quanto ad aderenza all'ANSI ISO C++?Diciamo che negli unix le cose si fanno tutte allo stesso modo, questo non vuol dire che siano standard.
            Ti faccio un esempio contrario: scrivo
            software in java (ed altri linguaggi) usando
            il JBuilder di Borland e posso scegliermi il
            sistema che piu' mi piace per continuare a
            farlo. Non ti piace java? Ne vuoi qualche
            altro? Apache, php, zope, postgresql, Kylix,
            TCL, perl, python...questo per dire cosa?chi usa emacs non lo abbandonerebbe per nulla al mondo.Se mi dici ci sono gli strumenti client di SQL server per Mac allora posso dirti ci penso.Se non ci sono le cose che uso abitualmente, non mi ci porti.Semplice e lineare.Proporre alternative e' inutile.Tu passeresti al pc dal Mac solo perche' lo vuole Gates?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Incredibile la disinformazione
      - Scritto da: OS X ready
      È incredibile quanti pcisti si lancino in
      diatribe du Mac OS X senza aver molte
      informazioni in proposito...poi si leggono
      cose del tipo avete meno programmi da usare!
      Ma oramai ci abbiamo fatto il callo a queste
      sortite...Ora che "abbiamo" Maya li sentiremo piangere tra una sortita e l'altra!
  • Anonimo scrive:
    mac
    Sono un ignorante del mac. mi potreste spiegare che vantaggi ha sul pc, gli svantaggi, se esiste anche in versione desktop/minitower, il prezzo, ecc? il mac ha ancora il mouse con un solo pulsante? non vorrei scatenare una flame, ma mi interesserebbe capirne di piu' per un futuro acquisto.grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: mac
      - Scritto da: Il fantasma formaggino
      Sono un ignorante del mac. mi potreste
      spiegare che vantaggi ha sul pc, gli
      svantaggi, se esiste anche in versione
      desktop/minitower, il prezzo, ecc?Tutto dipende da quello che ci devi fare. Per un uso home, c'e' l'iMac. Comincio dai difetti: monitor piccolo e disponibilita' di giochi certamente inferiore rispetto ad un PC. Pregi? Tutto il resto.Accetto critiche.
      il mac ha ancora il mouse con un solo pulsante?Si, il mouse ottico di apple ha un solo pulsante. Se vuoi puoi prenderti un qualsiasi mouse USB con tutti i pulsanti che vuoi.
      • Anonimo scrive:
        Re: mac
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: Il fantasma formaggino


        Sono un ignorante del mac. mi potreste

        spiegare che vantaggi ha sul pc, gli

        svantaggi, se esiste anche in versione

        desktop/minitower, il prezzo, ecc?Comincia a fare un giro su www.apple.com/it/Guarda hw, MacOSX, AppleStore, ...

        il mac ha ancora il mouse con un solo

        pulsante?

        Si, il mouse ottico di apple ha un solo
        pulsante. Se vuoi puoi prenderti un
        qualsiasi mouse USB con tutti i pulsanti che
        vuoi.......senza installare driver aggiuntiviciao ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: mac
          - Scritto da:


          il mac ha ancora il mouse con un solo


          pulsante?



          Si, il mouse ottico di apple ha un solo

          pulsante. Se vuoi puoi prenderti un

          qualsiasi mouse USB con tutti i pulsanti
          che

          vuoi....

          ...senza installare driver aggiuntiviSì però l'iBook (che prevedo di acquistare) ne ha sempre uno... :o(
          • Anonimo scrive:
            Re: mac
            - Scritto da: A.C.
            Sì però l'iBook (che prevedo di acquistare)
            ne ha sempre uno... :o(Si, scoccia un po' usare il control per il menu contestuale. Ma onestamente, e' peggio aver a che fare con la trackpad. Ti comprerai comunque il mouse. Per cui, comprati un mouse come ti pare e piace.
    • Anonimo scrive:
      Re: mac

      il mac ha ancora il mouse con un solo pulsante?Si'.Chi usa windows ha ancora 115 pulsanti sul mouse?E a che servono i rimanenti 114?Scusa ma questa potevi anche risparmiartela.Carlo S.
      • Anonimo scrive:
        Re: mac

        E a che servono i rimanenti 114?
        Scusa ma questa potevi anche risparmiartela.la mia non era una domanda polemica. è meglio che ti dia una calmata. e poi il mio mouse per windows ha 2 tasti e li uso tutti e 2.
      • Anonimo scrive:
        Re: mac
        Perche' quella dei 115 pulsanti e' una figata... eh?
  • Anonimo scrive:
    ora puoi
    Fra le tante innovazioni che fa l'amico Bill me ne hanno segnalata una:D'ora in poi se avete necessita' di passare a superuser per configurare o modificare non dovete piu' uscire e rientrare come administrator ma lo potete fare nella shell!!!!!.E poi la multiutenza!!!!!!(ma non faceva schifo?)Grazie per queste innovazioni che mancavano.....Ora possiamo,abbiamo pagato e non potevamo.Se paghiamo ancora un po' potremo.Mac Os X puo' gia' da un po', Unix ha sempre potuto.Chissa' cosa potremo fare!Mi sa che con Xp potremo assegnare a un Xterminal una sessione grafica ad ogni utente registrato ma solo se Xterminal usa un protocollo proprietario con un Xterminal proprietario e .net proprietario del proprietario.Infatti ho letto da qualche parte che XP significa eXtra Proprietary ma forse l'ha detta uno che la vede troppo male.Saluti a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: ora puoi
      - Scritto da: ibusonibus
      E poi la multiutenza!!!!!!mi fai ridere.la multiutenza del MacOS era una presa per il culo come quella di win9x.Certo .. il MACOSX E' BSD è perciò è uno unix ... ma ti ricordo che ha fatto più stronzate di SUID apple in quel'OS che chiunque altro .. ed a questi livelli preferisco lo user switch di XP.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ora puoi

        .. ed a questi livelli preferisco lo user switch di XP.User switch, eh?Questo a chi l'hanno rubato stavolta?Carlo S.PS: Per la verita', non m'interessa molto: conosco i problemi passati e presenti di sicurezza in windows e non ho visto niente di simile su Apple dal 1984. Sorry.
  • Anonimo scrive:
    Re: MAC OSX e' una figata

    Ma porca ##### l'hardware costa troppo!!Mai pensato a un iMac?Oppure un iBook se ti serve un portatile. In tal caso il rapporto prezzo/prestazioni e superiore a qualsiasi altro prodotto
    Lo voglio far girare sul mio Duron!Questo non succederà mai e poi mai.E' proprio "filosoficamente" impossibile :)
  • Anonimo scrive:
    Perché Apple - 10 motivi
    Per riepilogare, vi spiego perché, come grafico professionista uso il Mac (come tutti del resto).1-MacOs è sempre stato un ottimo sistema operativo, dalla versione X in poi è migliorato in maniera incommensurabile. Il termine di paragone per qualità costruttiva può essere Solaris o AIX, non Windows *, e non solo perché è uno UNIX, ma perché MacOs X funziona bene e sempre, Win no. Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.2-L'hardware è potente e affidabile. Non si guasta mai (mai un guasto su 5 macchine in 8 anni). Le compressioni video sul mio G4 400 richiedono la metà del tempo rispetto alla Intercomp dual P3-450 che ho accanto in ufficio...Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.3-L'esperienza d'uso è molto migliore sul Mac: su win il drag & drop non sapete nemmeno cos'è, essendo poveramente implementato (tanto per direne una).4-Alcuni programmi del mio settore sono migliori sul Mac, per dirne uno: Quark Xpress. Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.5-Il MacOS gestisce il Postcript in maniera molto migliore (e sicura) di Win. Lo stesso dicasi dei font. Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.6-il MacOS ha il controllo totale della qualità del colore durante tutto il processo di lavoro; Win no. Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.7-tutte le cazzatelle multimediali pubblicizzate su XP, MacOS le fa dalla versione 9 (in qualche caso dalla 8). Questa cosa non fa risparmiare tempo e denaro, ma va di moda.8- Le reti di Mac si mettono su in 10 minuti e funzionano, le altre... mah. Questa cosa fa risparmiare tempo e denaro.9-Il Mac ha sempre avuto tecnologie d'avanguardia prima degli altri:la SCSI di serie dal 1986, gestione di suono e filmati anni prima della concorrenza, plug&play vero da sempre, Firewire da 2 anni (potrei continuare...)10-Il MacOs è bellissimo e pontente, Windows brutto come il culo (non potevo tenerla)Come vedete, a parte la 10, tutto il resto è ben ponderato. Col computer ci lavoro e deve produrre, sempre e comunque.
    • Anonimo scrive:
      Perché Apple - 2 motivi
      Da quando ho MAC OS X (pochi mesi):1 - bestemmio di meno2 - ho meno driver a cui pensare...
    • Anonimo scrive:
      Perché Apple - 2 motivi
      Da quando ho MAC OS X (pochi mesi):1 - bestemmio di meno2 - ho meno driver a cui pensare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché Apple - 2 motivi
        - Scritto da: soddisfatto

        Da quando ho MAC OS X (pochi mesi):

        1 - bestemmio di meno
        2 - ho meno driver a cui pensare...
        ....e meno programmi da utilizzare:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 2 motivi
          spiacente ma non è proprio il caso dato che tutti quelli vecchi girano sotto classic...attendiano solo che vengano carbonizzati oppure che ne facciano di nuovi...così sfruttano appieno le potenzialità di X
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 2 motivi
          - Scritto da: Gianfranco

          Da quando ho MAC OS X (pochi mesi):



          1 - bestemmio di meno

          2 - ho meno driver a cui pensare...


          ....e meno programmi da utilizzare:-)?Più programmi casomai...Quelli vecchi vanno in classic, quelli nuovi stanno arrivando e in più arrivano anche dal mondo *nix (posso installare Xfree e utuilizzare GIMP per esempio..)
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 2 motivi
          - Scritto da: Gianfranco
          ....e meno programmi da utilizzare:-)Giusto. La tua parziale verita' va completata con altre osservazioni:- OSX e' uscito il 24 Marzo scorso;- Le applicazioni native per OSX aumentano di giorno in giorno a ritmi sostenuti.Quindi, smettila di fare FUD
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché Apple - 10 motivi
      - Scritto da: Torpedine
      Per riepilogare, vi spiego perché, come
      grafico professionista uso il Mac (come
      tutti del resto).

      Beh, diciamo che come grafico devi utilizzare un Mac...è noto anche a me che la risoluzione grafica è migliore e non solo.....Se non erro, il Bill di cui si parla e si sparla in questo forum, ebbe la brillante idea di window ispirandosi ad un sistema a finestra tipico di mac...per ultimo vorrei dire che probabilmente tutti questi problemucci (che io stessa ho) nascono dal fatto di avere un pc assemblato, o mi sbaglio?Chi di noi acquisterebbe un ibm o un compaq pagandolo 3 volte tanto? ne paghiamo in stabilità, però...anche se,io stessa ho pensato che un domani mi farò un integrato e non un assemblato per lavorare, e questo che ho ora (nuovo e bellissimo, per me) lo userò da cavia!!!Bye bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché Apple - 10 motivi
        - Scritto da: lullaby

        [snip]

        per ultimo vorrei dire che probabilmente
        tutti questi problemucci (che io stessa ho)
        nascono dal fatto di avere un pc assemblato,
        o mi sbaglio?
        Chi di noi acquisterebbe un ibm o un compaq
        pagandolo 3 volte tanto? ne paghiamo in
        stabilità, però...
        anche se,io stessa ho pensato che un domani
        mi farò un integrato e non un assemblato per
        lavorare, e questo che ho ora (nuovo e
        bellissimo, per me) lo userò da cavia!!!

        Bye byeDevo disilluderti... l'unica cosa che ti dannodi piu' i marchi, sono un minimo di assistenza,sempre che tu non abbia modificato la configurazione iniziale installando softwarenon fornito da loro...Lavoravo presso un conc. IBM e Apple ti assicuroche la differenza la so! :) trattavamo anchecompatibili, naturalmente.Cia'
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 10 motivi
          - Scritto da: AlAn


          - Scritto da: lullaby



          [snip]



          per ultimo vorrei dire che probabilmente

          tutti questi problemucci (che io stessa
          ho)

          nascono dal fatto di avere un pc
          assemblato,

          o mi sbaglio?

          Chi di noi acquisterebbe un ibm o un
          compaq

          pagandolo 3 volte tanto? ne paghiamo in

          stabilità, però...

          anche se,io stessa ho pensato che un
          domani

          mi farò un integrato e non un assemblato
          per

          lavorare, e questo che ho ora (nuovo e

          bellissimo, per me) lo userò da cavia!!!



          Bye bye

          Devo disilluderti... l'unica cosa che ti
          danno
          di piu' i marchi, sono un minimo di
          assistenza,
          sempre che tu non abbia modificato la
          configurazione iniziale installando software
          non fornito da loro...
          Lavoravo presso un conc. IBM e Apple ti
          assicuro
          che la differenza la so! :) trattavamo anche
          compatibili, naturalmente.

          Cia'non mi disilludi!!! io ho pur sempre un asemblato!!!! con i relativi marchi, ovviamente!!!!Ma di sicuro, una cosa la farò....il pc sul quale lavorerò sarà senza modem!!!!LOLCià
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché Apple - 10 motivi

        Beh, diciamo che come grafico devi
        utilizzare un Mac...è noto anche a me che la
        risoluzione grafica è migliore e non
        solo.....
        che vuol dire risoluzione grafica migliore?casomai resa grafica...
        Se non erro, il Bill di cui si parla e si
        sparla in questo forum, ebbe la brillante
        idea di window ispirandosi ad un sistema a
        finestra tipico di mac...
        no ci'...e' apple che ha copiato da xeroxwindows era molto piu' simile a geos (che c'era anche su c64 e oggi lo trovi sul 9110 di nokia) che non a MacOS.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 10 motivi
          apple ha ripreso xerox e M$ ha ripreso Apple...mi pare ovvio vista l'évoluzione che win3.1 ha preso con win95
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 10 motivi

          no ci'...
          e' apple che ha copiato da xerox
          windows era molto piu' simile a geos (che
          c'era anche su c64 e oggi lo trovi sul 9110
          di nokia) che non a MacOS.Apple ha comprato tecnologie dallo Xerox P.A.R.C., non copiato; c'e' una certa differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché Apple - 10 motivi
            - Scritto da: pippo
            Apple ha comprato tecnologie dallo Xerox
            P.A.R.C., non copiato; c'e' una certa
            differenza.Onde evitare di lanciarvi in fesserie galattiche, vi consiglio di documentarvi pressohttp://www.mackido.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché Apple - 10 motivi
          - Scritto da: maks
          no ci'...
          e' apple che ha copiato da xerox
          windows era molto piu' simile a geos (che
          c'era anche su c64 e oggi lo trovi sul 9110
          di nokia) che non a MacOS.Onde evitare di lanciarvi in fesserie galattiche, vi consiglio di documentarvi pressohttp://www.mackido.com/
  • Anonimo scrive:
    MAC OSX e' una figata
    Ma porca troia l'hardware costa troppo!!Lo voglio far girare sul mio Duron!
  • Anonimo scrive:
    C'era una volta...
    ...OS/2 (warp) che prometteva le stesse cose.Mi riferisco alla frase:"... un prodotto che "fa le stesse cose di Windows XP, ma le fa meglio""che non e' affatto una garanzia che gli utenti scelgano per forza apple.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'era una volta...
      OS/2 era un ottimo sistema operativo!!Tra l'altro era basato sul kernel MACH su cui in parte anche OS X è basato..E' il solito problema della base di sviluppatori che lo ha insabbiato! FB6
      • Anonimo scrive:
        Re: C'era una volta...
        In realta' e' ancora commercializzato dall' IBM in una vers. 4.5 aggiornata ma a prezzi assolutamente da suicidio. Comunque esiste un suo successore prodotto e commercializzato da Serenity System (in accordo con IBM) che si chiama eCs (Ecommerce Station) e che e' il primo di una serie di S.O. basati sulla tecnologia OS/2 (www.ecomstation.com). Ne vedremo delle belle....- Scritto da: FB6
        OS/2 era un ottimo sistema operativo!!

        Tra l'altro era basato sul kernel MACH su
        cui in parte anche OS X è basato..

        E' il solito problema della base di
        sviluppatori che lo ha insabbiato!

        FB6
  • Anonimo scrive:
    Apple inventa tutto
    anche se è vero che tutto viene inventato da apple e migliorato e reso usabile da win...
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple inventa tutto
      ...ehm...ho dei seri dubbi sul fatto che Win migliori qualcosa e lo renda usabile.....- Scritto da: Gaiden
      anche se è vero che tutto viene inventato da
      apple e migliorato e reso usabile da win...
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple inventa tutto
      - Scritto da: Gaiden
      anche se è vero che tutto viene inventato da
      apple e migliorato e reso usabile da win...terribile questa cosa che hai detto :(((magari avessi itunes 2 e l'i-pod sul mio pc
      • Anonimo scrive:
        Re: buone nuove

        magari avessi itunes 2 e l'i-pod sul mio pcse hai i soldi compera l'iPod, Mediafour ( http://www.mediafour.com/ ) sta per uscire con Xpod, un programmino per sincronizzare l'iPod con il PC.Certo iTunes 2 non te lo può dare nessuno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple inventa tutto
      Mi fai qualche esempio giusto per capire cosa intendi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple inventa tutto
      - Scritto da: Gaiden
      anche se è vero che tutto viene inventato da
      apple e migliorato e reso usabile da win...Un esempio... dai... uno solo...facci divertire un po' di più
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple inventa tutto
      - Scritto da: Gaiden
      anche se è vero che tutto viene inventato da
      apple e migliorato e reso usabile da win...Oh ma guarda, allora il mio Mac va per opera dello spirito Bill!Comincia a dire a Bill che la smetta di riempire l'HD di schifezzine per rendere ompatibile lo scaldabagno made i China e allora forse ha la speranzaa di fare una cosa che funzioni. Nel mondo PC ci sono problemi che non avevo mai sentito prima di... conoscere alcuni utenti PC (il 95% delle mie conoscenze "vive" usa Macs, alla faccia del mercato).Prima di dire certe por.ate guarda se sono vere, poi quando ti accorgi che non lo sono evita di scriverle!
  • Anonimo scrive:
    Mah!
    Il mio commento é duplice:1 - Sicuramente Apple Os X é un sistema operativo valido per l'uso multimediale, un piccolo fattore che credo scoraggi moltissimi utenti PC é legato al fatto che oggi un ottimo PC con Windows XP costa meno di 3 milioni, non altrettanto un buon MAC... che ne dite ?2 - Agli esperti di Open Source: ma scusate, se Apple ha preso a prestito codice da sistemi operativi open source, questo significa che OS X é open source ? dov'é il trucco ?Anonimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      Apple ha rielaborato codice open source, ma quello direttamente portato è sotto licenza BSD.La licenza BSD ti consente di copiare tutto o parte del codice e di non essere obbligato a dare anche i sorgenti come invece obbliga la GPL (quella di Linux).Non tutto il codice, poi, è stato preso direttamente da BSD; il mac OS X deriva anche da mach, codice GPL; ma in quel caso l'Apple ha studiato il codice del kernel e fatto un porting.Anche M$ utilizza codice BSD (purtroppo con pessimi risultati), parzialmente o tot., ma anche codice dal porting di quello GPL.Non solo, ma ogni casa di sw utilizza codice free, principalmente BSD; basti pensare che per lo UNIX attuale il ramo più prolifico è stato quello del *BSD; e che il 60 -70% anche del SysV ha implementato nel suo stile codice BSD.Non potrebbe essere diversamente; la ricerca di base effettuata in istituti accademici (univ. di Berkeley, MIT, etc) insieme ad ist. open source, costituisce la base per ogni o.s. (tant'è vero che ricercatori e studenti univ. che portano progetti open nell'univ. sono membri di ist. open source come la GNU).Vorrei, personalmente, impedire l'accesso a questa ricerca open source a M$ e sw derivati; ma le attuali licenze non lo consentono, come invece dovrebbe fare (a mio giudizio) l'open source, privando win così della ricerca di base, e senza di quella un'o.s. è destinato a morire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah!
        - Scritto da: BSD_like
        [...]
        Vorrei, personalmente, impedire l'accesso a
        questa ricerca open source a M$ e sw
        derivati; ma le attuali licenze non lo
        consentono, come invece dovrebbe fare (a mio
        giudizio) l'open source, privando win così
        della ricerca di base, e senza di quella
        un'o.s. è destinato a morire.ciao,per intenderci, tu vorresti una licenza che impedise di passare da open a closed (e quindi tutto GPL) oppure limitare le cose a un paricolare insieme di swhouse?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah!
          Indubbiamente che sulla lic. BSD, M$ e non solo (diciamo esplicitamente che da Sun a IBM ad altre sw house) ci hanno "mangiato", è normale e ovvio: è ricerca di base che viene resa disponibile a svilupparsi ed ad adattarsi alle varie esigenge delle sw house.L'open source si trova così nella strana e scomoda posizione di "combattere" il sw closed (precisiamo: combattere la sola esistenza del sw closed come vorrebbero alcune sw house) e contemporaneamente, foraggiare lo stesso sw closed, tra cui la nemica principe: M$.E' altresì chiaro che non solo la lic. BSD permette ciò (erroneamente molti Linux user lo credono; ma una tecnologia, si può anche studiare con il codice closed, figurarsi aperto anche se con GPL).E' chiaro oltrettutto che se si vuole mantenere la prerogativa di "open", non si può fare una lic. ristretta agli o.s. open o magari ai soli o.s. UNIX (anche se mi piacerebbe quest'ultimo caso).Ora siccome una delle prerogative dei team open source, è quello di combattere i monopoli sw, si potrebbe eliminare totalmente la possibilità alle house monopolistiche (almeno per gli o.s.) di accedere a quelle tecnologie. O almeno parzialmente.Mi spiego meglio: in pratica l'unica house monopolistica degli o.s. è M$ con win. Se si crea una lic. BSD o GPL che impedisca l'uso di codice open per win (nel primo caso) o d'implementazione di una tecnologia in win (secondo caso), marcando che l'unico o.s. e l'unica house discriminata sono risp. win e M$; le lic. avrebbero carattere discriminatorio, e non sarebbero possibili (in sostanza M$ può così fare causa all'open source per discriminazione nei suoi confronti e vincerla).Ma, se invece si rimane sui generis, escludendo dalle tecnologie open gli o.s. che hanno una presenza sul mercato di oltre il 70% (quindi una situazione di monopolio), non si hanno lic. discriminatorie e si impedisce l'accesso a tecnologie open (che sono poi gran parte della ricerca di base) alle house monopolistiche (M$ oggi), favorendo la concorrenzialità, perchè si favorirebbero così i concorrenti, ed anche l'open.Questo discorso, può magari non essere tot., magari escludendo ai monopolisti/sta solo le tecnologie più importanti.Si avrebbe un vantaggio per la concorrenzialità, anche non strettamente per gli o.s. open, a vantaggio dell'utente.Un esempio che mi viene a mente sono: le librerie per il calcolo in cluster parallelo; un'altro sono la tecnologia RAID. Questa tecnologia nasce negli anni 70 a Berkeley, ad opera di un laureando che ci farà poi anche la sua tesi. Implementata d'apprima nei *BSD e poi anche da altri o.s. fino a win.Si potrebbe continuare, con gli esempi: nella ricerca di base, attingono tutti; ma il compito dei team open source, dovrebbe essere anche quello di sfavorire i monopoli, e una restrizione delle lic. a sfavore dei monopolisti, mi sembra il mezzo più idoneo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            si... vabbe'... pero'....ti sei mai chiesto chi siano i piu' grandi finanziatori degli istituti di ricerca americani?toh...ci trovo:IBMMicrosoftSune tante altre...avranno pur diritto a chiedere qualcosa indietro?poi che io non farei entrare soldi privati nella ricerca e' un altro discorso.Ma una volta che li accetti, non puoi non farli fruttare in qualache modo.Senno' il finanziamento te lo levano.E i ricercatori non sono gli eroi che vedi nei film, ma esseri umani, ognuno con le proprie ambizioni da soddisfare.Stallman fa anche lui il consulente a 120 MILA dollari l'anno.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            guarda che i signori alla testa di queste ditte (nike compresa) hanno piacere a sostenere finanziariamente le università dove hanno svolto gli studi...e le università americane per finanziarsi (costruzione di nuove infrastrutture ecc.) vanno a corteggiare ex-allievi che hanno avuto successo....e questo è ciò che accade negli usa certificato nero su bianco in un reportage che ho potuto vedere su una televisione francese (M6) recentemente
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            I ricercatori sono uomini sicuro (facendo fisica, mentre faccio qua e là il consulente UNIX, posso garantirlo); ma nel tuo post di risposta hai messo tutte le società del mondo, quando io mi riferivo, solo a quelle che si vengono a trovare in posizione di monopolio.Oltrettutto, le società non danno tutti i soldi alla ricerca (open) a pioggia, solo una parte; la maggior parte è logicamente mirata ai progetti che giudicano interessanti. Occorre sempre una presenza di fondo dell'impegno pubblico, affiancato da quello privato, per garantire anche proggeti minori, o almeno minori per le società nell'immediato; ma magari importanti per la società nel suo complesso nel futuro.Qualcuno sà cosa sono le librerie Beuwolf: chi fa fisica lo imparerà prima o poi; vennero sviluppate da 2 ricercatori della NASA per cercare di avere delle librerie per i cluster paralleli, che lavorassero su piattaforme economiche e che fossero gratuite. Sono state un successo, ed oggi oltre ad essere sviluppate dall'open, lo sono anche da società che né hanno fatto una propria versione basandosi su di esse; si anche per win. Ma allora le società non ritenendo valida la cosa non hanno investito.A parte ciò, è necessaria la presenza del privato anche nella riceca di base, ma si potrebbero destinare i frutti della ricerca un pò di più su società non monopolistiche (che allo stato del momento non lo sono) favorendo così la concorrenza.E perchè no; magari l'open potrebbe favorire anche gli UNIX ed in modo particolare i suoi o.s.Cmq: IBM, Sun, etc. non hanno un monopolio; c'è né una sola che tra quelle da te citate c'è l'ha: e sarebbe lei che avrebbe da perdere in un'eventuale "restrizione" (nel senzo suddetto) delle licenze open.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!

            Si potrebbe continuare, con gli esempi:
            nella ricerca di base, attingono tutti; ma
            il compito dei team open source, dovrebbe
            essere anche quello di sfavorire i monopoli,
            e una restrizione delle lic. a sfavore dei
            monopolisti, mi sembra il mezzo più idoneo.questo compito glielo hai assegnato tu.Loro producono solo software con una licenza open.Non sono salvatori del mondo dai cattivi.Non guidano mazinga!sveglia!!Restrizioni a sfavore... ma di che parli?se faccio una cosa open, deve esserlo per tutti!senno' non e' open.Il discorso piu' serio da fare, anzi, la vera battaglia, e' quella per la distribuzione dei sorgenti allegati ai software.Ogni software dovrebbe essere fornito anche in sorgenti, cosi' io potrei verificare che nessuno ha usato il mio codice in software commerciale, e viceversa, ogni software house puo' essere certa che il suo codice non sia finito in qualche software concorrente.Poi la licenza dara' o no la possibilita' di modificare o riusare quel codice.Altro che divieti...La trasparenza e l'abolizione degli steccati aiuta il mercato, permette la VERA concorrenza e la sua espansione, non le solite leggine protezioniste del proprio piccolo raccolto.Suvvia...un po' di storia dell'economia potreste anche leggerla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            - Scritto da: penetrator
            Restrizioni a sfavore... ma di che parli?
            se faccio una cosa open, deve esserlo per
            tutti!
            senno' non e' open.[...]
            Ogni software dovrebbe essere fornito anche
            in sorgenti, cosi' io potrei verificare che
            nessuno ha usato il mio codice in software
            commerciale, e viceversa, ogni software
            house puo' essere certa che il suo codice
            non sia finito in qualche software
            concorrente.Ti stai contraddicendo... prima dici open per tutti e poi dici che non va messo in applicazioni commerciali o concorrenti (a meno che con "open" non intendi solo "visibile").Evito cmq di esporre la mia posizione perché...
            un po' di storia dell'economia potreste
            anche leggerla.io e l'economia non andiamo molto d'accordo... ;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!

            - Scritto da: penetrator

            Restrizioni a sfavore... ma di che parli?

            se faccio una cosa open, deve esserlo per

            tutti!

            senno' non e' open.
            [...]

            Ogni software dovrebbe essere fornito
            anche

            in sorgenti, cosi' io potrei verificare
            che

            nessuno ha usato il mio codice in software

            commerciale, e viceversa, ogni software

            house puo' essere certa che il suo codice

            non sia finito in qualche software

            concorrente.

            Ti stai contraddicendo... prima dici open
            per tutti e poi dici che non va messo in
            applicazioni commerciali o concorrenti (a
            meno che con "open" non intendi solo
            "visibile").
            open vuol dire quello...poi qui ognuno gli da i significato che vuoleComuqnue non mi sono contraddetto.Open, significa in sorgenti.Free (come libero o anche come gratis) dovrebbe essere deciso dalla licenza.Copiare e' piu' difficile se il sorgente e' sotto gli occhi di tutti.Poi se quello che voglio e' proprio la liberta' di poter usare e modificare i miei sorgenti, basta specificarlo nella licenza d'uso.In fondo, ogni elettrodomestico puo essere smontato per vedere come e' fatto.Quello che mi e' vietato e' prenderlo, attaccarci una mia targhetta e rivenderlo con un'altra marca,magari dopo aver applicato delle modifiche.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            Se si legge il mio post (sapevo che né avrebbe generati altri, è un'argomento "piccante"), affermo che le attuali licenze sono proprio open, per tutti M$ compresa (intendendo che chiunque può prendere al limite spunto dalle tecnologie di base, sviluppate dall'open).Ma ho semplicemente espresso una mia convinzione su come "restringere" l'uso di queste tecnologie.Ma non si tratta di un vero proibire: si tratta di porre in vantaggio chi è rimasto svantaggiato, favorendo la concorrenza così.Non sempre chi rimane indietro a livello economico, lo è perchè ha sfornato un cattivo prodotto: M$ insegna con i suoi sw a cominciare dall'o.s.Ma è nei principi del liberismo favorire la concorrenza ed abbattere i monopoli, che il liberismo rifiuta.Daltronde come è ovvio la ricerca di base è fondamentale per ogni azienda e non è possibile monopolizzarla, neanche da parte di chi contribuisce in maniera pesante a farla come l'open source.Ma forse lo stesso open, sul piano pratico, dovrebbe comportarsi un pò (solo un pò) come un'azienda, favorendo i suoi o.s. e anche la famiglia dei suoi o.s., cioè lo UNIX: cosa che oggi non fà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            - Scritto da: BSD_like
            [...]
            Ma forse lo stesso open, sul piano pratico,
            dovrebbe comportarsi un pò (solo un pò) come
            un'azienda, favorendo i suoi o.s. e anche la
            famiglia dei suoi o.s., cioè lo UNIX: cosa
            che oggi non fà.Il problema e' che una licenza "open" lo e' per tutti. Anche per chi predica male razzola peggio.E poi e' difficile dire "tu puoi fare questo perche hai il 40%" oppure "tu non lo puoi fare perche' hai il 70%" (e chi ha usato il codice quando aveva il 30% e adesso si ritrova con il 90?).Io penso ogni bene degli Unix in generale, ma penso anche che una licenza open dovrebbe favorire l'open e non il closed, ma a prescindere dal SO. Cioe' se volevi dire "favorire gli unix perche i principali OS open sono unix" non mi trovi daccordo, sulla carta BeOS ha gli stessi diritti di Solaris anche se questo significa che anche win ha gli stessi diritti di SCO! Se quello che volevi dire era invece "favorire i SO open" sono molto piu' daccordo, anche se capisco che si rischia una guerra che ci vedrebbe perdenti (per abuso di posizione di monopolio degli avversari).Pensa ad apache. Continua a dimostrare che un progetto open e' commercialmente piu' valido dei suoi competitori (anche funzionalmente, ma la guerra di qui sopra si fa sul mercato). Ma sarebbe cosi' diffuso se funzionasse solo su un SO open?Penso che una buona via di mezzo potrebbe essere la cosa migliore, almeno per adesso.Discorso molto interessante quello di Apple che ha un kernel "open" racchiuso in un guscio "closed"...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah!
            È un tema difficile, questo, vi sono scelte contrapposte su come fornire le tecnologie open.Si perchè il tema sollevato (in un mio post, come risposta ad un'altro) è più generale del codice, e riguarda tutta una tecnologia di cui il codice è l'ultimo anello sull'o.s.Ciò che propongo, non è quello di brevettare queste tecnologie (che oltrettutto sono di ricerca di base) e di fornirle solo agli UNIX, e/o agli UNIX open source; ma di fornire le più importanti, privilegiando le piattaforme che non si trovino in abuso di posizione dominante, cioè monopolio.Poi, se lo si fà in un'ottica che vede favoriti i sw UNIX e/o open (es: precedenza di porting di modo tale che questi abbiano quella tecnologia prima degli altri, non in modo esclusivo), credo che sia corretto.Che una tecnologia open è open, siamo daccordo: se si accetta questo fatto lo si deve mantenere; ma non è detto che non si possa fare tec. open di modo tale che chi si viene a trovare in regime di monopolio, debba per forza usufruirne al pari degli altri.Ciò, chiaramente avrebbe riscontri sul mercato, favorendo (con queste "tecniche" esterne al mercato stesso) la concorrenza, e l'inesistenza di monopoli.Certo, che si aprirebbe una guerra (che non credo che ci vedrebbe perdenti), poichè a chi si viene a trovare in quel momento in regime di monopolio non andrebbe bene, a chi invece non lo è si. Daltronde si sta parlando della ricerca di base condotta dall'open, e finora, questa è sempre stata a disposizione di tutti, monopolisti compresi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah! (RETTIFICHE!)
        - Scritto da: BSD_like
        Apple ha rielaborato codice open source, ma
        quello direttamente portato è sotto licenza
        BSD.
        La licenza BSD ti consente di copiare tutto
        o parte del codice e di non essere obbligato
        a dare anche i sorgenti come invece obbliga
        la GPL (quella di Linux).Sbagliato. Mach non e' distribuito sotto GPL. OSX si basa su Darwin (che si basa su Mach), distribuito sotto la licenza Apple Public Source License, licenza Open Source. Il resto di OSX, cioe' tutto cio' che sta sopra il kernel, gli strumenti unix e, se non sbaglio, vari servizi di sistema, e' chiuso. Aqua e' chiuso, come Cocoa, Carbon e Classic.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah! (RETTIFICHE!)
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: BSD_like


          Apple ha rielaborato codice open source,
          ma

          quello direttamente portato è sotto
          licenza

          BSD.

          La licenza BSD ti consente di copiare
          tutto

          o parte del codice e di non essere
          obbligato

          a dare anche i sorgenti come invece
          obbliga

          la GPL (quella di Linux).

          Sbagliato. Mach non e' distribuito sotto
          GPL.Infatti: leggi bene, non ho mai detto che mac OS X sia distribuito con lic. GPL o BSD; solo che il progetto (portato felicemente a termine da Apple) è preso da codice BSD (Darwin), e da codice GPL (mach), ovv. quest'ultimo studiato e rielaborato, perchè la lic. GPL ti costringe a fornire anche i sorgenti del codice, la BSD no. Per questo il codice BSD (quello di Darwin) entra parzialmente (deve essere adatto alla bisogna ovv., sono o.s. diversi)o totalmente nei vari sw (incluso il kernel) di MAC OS X, quello del mach (da cui deriva l'integrazione nel kernel del supporto grafico) è stato studiato e rielaborato, per rispettare una lic. non GPL, che altresì obbligava Apple a fornire i sorgenti per il sw derivato da GPL.Per la cronaca: la Sony nel distribuire Linux sulla sua piattaforma, non ha fornito il suo Linux di sw completamente GPL, ma anche di sw closed proprio, come parte del kernel. E per quella parte di Kernel e sw non GPL, non fornisce i sorgenti; per il resto si.OSX si basa su Darwin (che si basa su
          Mach), distribuito sotto la licenza Apple
          Public Source License, licenza Open Source.
          Il resto di OSX, cioe' tutto cio' che sta
          sopra il kernel, gli strumenti unix e, se
          non sbaglio, vari servizi di sistema, e'
          chiuso. Aqua e' chiuso, come Cocoa, Carbon e
          Classic.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah! (RETTIFICHE!)
            - Scritto da: BSD_like
            Infatti: leggi bene, non ho mai detto che
            mac OS X sia distribuito con lic. GPL o BSD;Infatti, non sto contestando questo.
            solo che il progetto (portato felicemente a
            termine da Apple) è preso da codice BSD
            (Darwin), e da codice GPL (mach), ovv.
            quest'ultimo studiato e rielaborato, perchè
            la lic. GPL ti costringe a fornire anche i
            sorgenti del codice, la BSD no.Non ti offendere se ti faccio notare che stai continuando a sbagliare. Il microkernel Mach originale, cosi' come quello di apple, NON E' un kernel distribuito in licenza GPL. La licenza di Mach e' compatibile con la licenza BSD, mentre la GPL non lo e'. E comunque, l'unico modo per distribuire un software GPL rimaneggiato, per quanto profondamente, e' sempre sotto GPL. Altrimenti, si dovrebbe chiedere il permesso agli autori per l'uso di un altra licenza, cosa alcuni casi impraticabile. E Apple, come ti ho fatto notare, non ha usato un kernel GPL.L'unico microkernel GPL che io conosco e' HURD di GNU.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah! (RETTIFICHE!)
            Hai ragione, non ho letto bene il tuo post; ma per quanto riguarda il codice GPL, non intendo codice rimaneggiato od altro.Un codice anche closed (cioè una tecnologia) la si può studiare ed implementare, ad esempio le tecniche di reverse engineers.Lo stesso, a maggior ragione dicasi del codice GPL, i sorgenti si possono studiare ed implementare la stessa tecnologia in ambito closed con codice diverso è possibile.Un limite a ciò può essere rappresentato dal brevettare gli algoritmi, o nuove tecnologie; ma i membri open sono contrari a ciò. Ultimamente è nata una società open, che si cura di brevettare tecnologie open; tuttavia non è così usata dagli sviluppatori open. E poi, il brevetto, che tende ad avere, ha il solo scopo di garantire la disponibilità della tecnologia per tutti, senza che un'azienda, magari, con qualche stupida modifica se né assicuri il brevetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah! (RETTIFICHE!)
            - Scritto da: BSD_like
            [snip]
            esempio le tecniche di reverse engineers.mi sembra che con le ultime leggi sia diventatoillegaleCia'
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah! (RETTIFICHE!)
            Da come io sò, l'unico caso in cui è legale è quando si devono fornire ad un'o.s. driver (o sw simili, di stretta necessità per l'o.s.) che non vi sono per l'o.s. in questione.E cmq, è proibito; ma se le applichi ad un sw, chi può saperlo, a meno di ammissioni (es: DVD per Linux)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      - Scritto da: Anonimo
      2 - Agli esperti di Open Source: ma scusate,
      se Apple ha preso a prestito codice da
      sistemi operativi open source, questo
      significa che OS X é open source ? dov'é il
      trucco ?Ti ha già risposto benone BSD Like, volevo solo aggiungere che questa è la dimostrazione di come funzionino bene le campagne FUD, anche senza guerra fredda... :o(
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      Alla seconda domanda ha già risposto esaurientemente BSD...aggiungerei solo di dare un okkiata la sitro apple per informarsi del progeto darwinalla prima sollevo alcune riflessioni:" - Sicuramente Apple Os X é un sistema operativo valido per l'uso multimediale,"--
      quanto dici è assolutamente vero ma OS X non si limita solo a questo: soft per database, la suite office, grafica, giochi Myst 3, Quake 3 e Wolfensetin in versioni test e altri, ecc. testimoniano che il mac con os X non è ancorato solo al multimediale ma si orienta a 360 gradi...ovvio poi che oggigiorno l'orientazione verso il multimediale/digitale è forte...vedasi anche la pubblicità di MS per il suo XP...è la tendenza del momentoun piccolo fattore che credo scoraggi moltissimi utenti PC é legato al fatto che oggi un ottimo PC con Windows XP costa meno di 3 milioni, non altrettanto un buon MAC... che ne dite ?"---
      considerare un imac a 500 o 600 Mhz e bla bla (inutile dettagliare il tutto...vai sul sito di appli italia) un pc scarso mi sembra ingeneroso...e costa eno di 3 milioniIl tuo ragionamento tiene se si specica il tipo di utente e i bisogni che ha questo utente...il computer deve essere acquistato in base a questo non ai Mhz o altro...concordo comunque che i prezzi dei mac non sono dei + bassi rispetto alla concorrenza che si fanno i produttori pc...ma spesso prezzi più bassi significano anche componentistica di minor qualità appunto per tenere il prezzo altamente concorrenziale. l mercato sanziona e promuove..quindi si deve stare al gioco per sopravvivere, soprattutto in un periodo non roseo come gli ultimi mesiciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      - Scritto da: Anonimo
      Il mio commento é duplice:

      1 - Sicuramente Apple Os X [casomai MacOSX]
      é un sistema operativo valido per l'uso multimediale, Qualsiasi Macintosh e qualsiasi versione di MacOS sono sempre statoi validi per qualsiasi cosa, soprattutto per il multimedia. Le nuove macchine Apple, con MacOSX lo sono ancora di più.
      un piccolo fattore che credo scoraggi
      moltissimi utenti PC é legato al fatto che
      oggi un ottimo PC con Windows XP costa meno
      di 3 milioni, non altrettanto un buon MAC...
      che ne dite ?Dico che un iMac costa meno di 2 milioni ed è un'ottima macchina.
      2 - Agli esperti di Open Source: ma scusate,
      se Apple ha preso a prestito codice da
      sistemi operativi open source, questo
      significa che OS X é open source ? dov'é il
      trucco ?Il kernel (Darwin) è Open Source e puoi scaricare i sorgenti dal sito Apple. Tutto quello che ci sta sopra (motori greafici, librerie, interfaccia, tools di sviluppo, lobrerie di programmazione, ecc... ecc...) sono proprietari Apple
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah!
        - Scritto da:
        [..]
        Il kernel (Darwin) è Open Source e puoi
        scaricare i sorgenti dal sito Apple. Tutto
        quello che ci sta sopra (motori greafici,
        librerie, interfaccia, tools di sviluppo,
        lobrerie di programmazione, ecc... ecc...)
        sono proprietari Applex curiosita':qualcuno ha provato a compilarlo e a rimpiazzare l'originale?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah!
          - Scritto da: Dixie
          - Scritto da:

          [..]

          Il kernel (Darwin) è Open Source e puoi

          scaricare i sorgenti dal sito Apple. Tutto

          quello che ci sta sopra (motori greafici,

          librerie, interfaccia, tools di sviluppo,

          lobrerie di programmazione, ecc... ecc...)

          sono proprietari Apple
          x curiosita':
          qualcuno ha provato a compilarlo e a
          rimpiazzare l'originale?http://gnu-darwin.sourceforge.net/http://fink.sourceforge.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      - Scritto da: Anonimo
      Il mio commento é duplice:

      1 - Sicuramente Apple Os X é un sistema
      operativo valido per l'uso multimediale, un
      piccolo fattore che credo scoraggi
      moltissimi utenti PC é legato al fatto che
      oggi un ottimo PC con Windows XP costa meno
      di 3 milioni, non altrettanto un buon MAC...
      che ne dite ?Rapporto qualità prezzo PC = 1/1,5Rapporto qualità prezzo Mac = 5/1Apple per il 1 volta e mezza il prezzo di un PC offre il doppio (+) delle prestazioni, se si fa un calcolo matematico/logico ci arriva chiuque!

      2 - Agli esperti di Open Source: ma scusate,
      se Apple ha preso a prestito codice da
      sistemi operativi open source, questo
      significa che OS X é open source ? dov'é il
      trucco ?

      Anonimo
  • Anonimo scrive:
    Sicuramente...
    ...Mac è più titolato di Linsozz a fare seria concorrenza o tentare un'alternativa a Windows XP.Almeno gli appleisti non sono peracottari. Un po' piagnoni sì, ma decisamente non peracottari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      Il mac è sempre nato dal cuore UNIX, l'ultimo mac nasce da Darwin (implementazione BSD su piattaforma mac) e da mach (progetto UNIX della gnu).La cosa eccezzionale, è che a differenza di win* che "pesca" qua e là nel codice *BSD (tanto la licenza BSD gli consente di non far vedere i sorgenti; ma personalmente varerèi una licenza BSD che consentisse a tutti di pescare nel codice BSD, tranne che a M$; e senza ricerca di base, non c'è o.s. che può resistere....); Apple riesce a partire dai codici *BSD (e non solo, anche altri UNIX) ed a ottenere un prodotto migliore.In quanto al v.s. tanto amato desktop; il solo sentire differenze tra uso desktop di un computer e server, mi fà pensare a win*.Linux si caratterizza per poter essere usato come server (tipico UNIX), e anche come (cosidetto) desktop.L'invenzione del desktop, vuol solo dire agli utenti (non uso altri termini.....): "vai tranquillo, è semplice, è facile, mica ci puoi fare un server......., anche se non eleverai così, le tue conoscenze informatiche, potrai usare un pc, e prenderlo così altrettanto tranquillamente in .......".ma che senzo ha avere un'o.s. che funge solo da cosidetto desktop.... mah!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      - Scritto da: Darth Vader
      ...Mac è più titolato di Linsozz a fare
      seria concorrenza o tentare un'alternativa a
      Windows XP.

      Almeno gli appleisti non sono peracottari.
      Un po' piagnoni sì, ma decisamente non
      peracottari.E poi dicono che noi linuxiani siamo integralisti. per quelli come darth vader ogni notizia è buona per rompere le balle a chi non la pensa come loro. mi dovrebbe spiegare cosa c'entra linux con questa notizia... sempre se sa spiegare... cosa di cui dubito fortemente. sa solo urlare e sparlare di linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente...

        sa solo urlare e sparlare di linux. No. Non ti preoccupare.In passato, quando non gli faceva comodo, ha saputo sparlare (con notevole sproposito) anche del Mac.Il lupo perde il pelo...Carlo S.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente...
          La verità è che io non so usare Linux, quindi mi sentirei come un pesce fuor d'acqua se si diffondesse come desktop.E di Mac penso proprio che sia il migliore, il più stabile e questo l'ho detto anche in passato.E continuo a pensare che i linuxiani sono pezzenti e peracottari perchè non possono permettersi di comprare Win.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...
            scusa darth non per dire ma spendere una cifra per comprare win non mi pare una gran dimostrazione di furbizia...o mi sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...
            - Scritto da: Darth Vader
            E continuo a pensare che i linuxiani sono
            pezzenti e peracottari perchè non possono
            permettersi di comprare Win.HAI-ROTTO-IL-BADILE-PUNTO.Non mi frega niente che Linux sia gratis! Pago 1/2/3/4 cento carte per la distribuzione!!!Ma le pago perché VOGLIO pagarle, non perché altrimenti non posso fare niente. Con Linux faccio *tutto* quello che mi serve (non gioco coi videogame), perché dovrei usare prodotti Microsoft che appena li installi ti incatenano alla licenza?Perché legarmi ad un solo produttore e alle sue bizze? Perché ad ogni versione di Office cambiano i formati dei file? Perché escono patch di sicurezza gravi il giorno stesso dell'uscita del SO? Perché una pagina web o un messaggio email possono accedere al mio registry?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...

            La verità è che io non so usare Linux,
            quindi mi sentirei come un pesce fuor
            d'acqua se si diffondesse come desktop.
            E di Mac penso proprio che sia il migliore,
            il più stabile e questo l'ho detto anche in
            passato.
            E continuo a pensare che i linuxiani sono
            pezzenti e peracottari perchè non possono
            permettersi di comprare Win.^Pezzente sarai tu e tutta la tua stirpe, oltre a potermi permettere di acquistare la licenza di windows 2000 ho i concetti e l'intelligenza per imparare qualcosa di nuovo e diverso. Come vedi non tutto si puo' ridurre al potere d'acquisto, ma anche alla carenza di materia grigia da parte di taluni (TU).stammi bene e vai avanti a sguazzare nel tuo pantano di convinzioni sui peracottari.
          • Anonimo scrive:
            una scusa
            Trascinato dall'impeto ho citato ingiustamente la tua stirpe. Riconosco di aver esagerato e mi scuso per questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: una scusa
            Tanto non ero io, non ti preoccupare. Era qualche furbone che ha pensato di farmi dire cose che non penso rubandomi il nick- Scritto da: ..
            Trascinato dall'impeto ho citato
            ingiustamente la tua stirpe. Riconosco di
            aver esagerato e mi scuso per questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...
            - Scritto da: Darth Vader
            E continuo a pensare che i linuxiani sono
            pezzenti e peracottari perchè non possono
            permettersi di comprare Win.Poi ci sono i polli come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...

            La verità è che io non so usare Linux,e allora? penso che tu abbia la patente, ma quando hai dovuto prenderla hai studiato, hai dato l'esame ecc...
            E continuo a pensare che i linuxiani sono
            pezzenti e peracottari perchè non possono
            permettersi di comprare Win.pezzenti lo dici a tua sorella, primo. e poi io sono linuxiano, ma quello che mi interessa lo compro senza guardare il milione o le centomila. Per lo sport che faccio quest'anno ho speso circa 5 milioni. ma non spenderei una lira UNA per comprarmi XP. e nemmeno lo piraterò. non lo voglio e basta. piuttosto spendo 75 dollari e mi compro solaris 8.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente...
            Ehi? Chi sei tu? Come ti permetti di mettermi in bocca parole non mie.Adesso si scende a queste bassezze, pur di screditare le opinioni altrui? Vergognati.- Scritto da: Darth Vader
            La verità è che io non so usare Linux,
            quindi mi sentirei come un pesce fuor
            d'acqua se si diffondesse come desktop.
            E di Mac penso proprio che sia il migliore,
            il più stabile e questo l'ho detto anche in
            passato.
            E continuo a pensare che i linuxiani sono
            pezzenti e peracottari perchè non possono
            permettersi di comprare Win.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      Forse faresti bene ad informarti meglio: quando dico che è nato dal cuore UNIX, non intendo che è uno UNIX; ma che ha sempre avuto un kernel derivato dallo UNIX, sempre!L'ultimo mac l'OS X è molto vicino allo UNIX; questo non vuol dire che sia uno UNIX: ma certo avere un kernel che viene molto da vicino da DARWIN e mach, insieme ad shell tipiche UNIX ed altro, né fanno un'o.s. molto vicino.E per i predecessori, seppur non così intimamente vicini allo UNIX come il mac OS X, il loro kernel è nato da porting di kernel UNIX.Oltrettutto la terminologia che ho usato: "cuore UNIX" è sempre stata usata in termini seppur generici, per indicare porting da sw UNIX, in particolare del kernel; quindi non è niente di nuovo, anche se ha un'uso generico, nel contesto non dava addito a particolari fraintendimenti e di conseguenza non vi era bisogno di nessuna precisazione nel post!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      - Scritto da: Darth Vader
      ...Mac è più titolato di Linsozz a fare
      seria concorrenza o tentare un'alternativa a
      Windows XP.Si pianta così spesso? :-p
      Almeno gli appleisti non sono peracottari.
      Un po' piagnoni sì, ma decisamente non
      peracottari.Giudichi un sistema dagli utenti che ha? O__OSei SICURO di volerlo fare??????
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente...
        Secondo me ci sono in giro un po' di preconcetti:WindowsXP funziona bene, soprattutto considerando che gli tocca girare con combinazioni hw/sw molto, MOLTO più eterogenee di quanto non debba fare MacOS.Semmai il problema per MacOS è che non ha l'immensa base di sviluppatori che ha la piattaforma Windows e quindi è più difficile trovare software "minore" o di nicchia.In un certo senso è lo stesso problema di Linux che, peraltro, per il network e lo sviluppo è invece ferratissimo...Si tratta di capire bene cosa uno vuole fare: al giorno d'oggi gli O/S sono sicuramente molto migliori che in passato (windows 95, i primi MacOS per PowerPC, brrrrr).Just my two cents FB6
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente...
          - Scritto da: FB6
          Semmai il problema per MacOS è che non ha
          l'immensa base di sviluppatori che ha la
          piattaforma Windows e quindi è più difficile
          trovare software "minore" o di nicchia.Si, non si trovera' tutto il software sviluppato per windows e neanche sara' tanto il software per nicchie particolari che viene sviluppato solo per mac. Aggiungiamo pure che molto del software deve essere ancora portato su OSX. Ma e' anche vero che, grazie sia alla compatibilita' BSD che alla possibilita' di installare XFree, OSX ha la possibilita' di far girare tanto software per unix o linux, cosa che indubbiamente arricchisce il parco software della piattaforma con strumenti importanti. Qualche riferimento? Eccoli:http://www.apple.com/downloads/macosx/unix_apps_utilities/http://mrcla.com/XonX/http://fink.sourceforge.net/http://www.macgimp.com/http://www.openosx.com/
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente...
        - Scritto da: SiN
        - Scritto da: Darth Vader

        ...Mac è più titolato di Linsozz a fare

        seria concorrenza o tentare
        un'alternativa a

        Windows XP.

        Si pianta così spesso? :-pNo, in questo Microsoft batte tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...

      Almeno gli appleisti non sono peracottari.
      Un po' piagnoni sì, ma decisamente non
      peracottari.Per farti un esempio di un peraccotaro:- XP costa 500.000 e passa mila lire.- Monto linux, ho le stesse prestazioni (anzi superiori)- con quelle 500.000 mila lire mi faccio una settimana in Croazia a capodanno dove è pieno di gnocche, senza PC fra le balle.Vogliamo mettere quale sarà la migliore eXPerienza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente...


        - con quelle 500.000 mila lire mi faccio una
        settimana in Croazia a capodanno dove è
        pieno di gnocche, senza PC fra le balle.

        Vogliamo mettere quale sarà la migliore
        eXPerienza?e lascialo perdere, fa bene a spendere 500 carte con XP, magari a lui le gnocche non interessano :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente...
          Perché devo spendere 500 carte solo per il SO quando con 700 mi compro un PC nuovo di pacca con Windows XP preinstallato?- Scritto da: kill -9


          - con quelle 500.000 mila lire mi
          faccio una

          settimana in Croazia a capodanno dove è

          pieno di gnocche, senza PC fra le balle.



          Vogliamo mettere quale sarà la migliore

          eXPerienza?

          e lascialo perdere, fa bene a spendere 500
          carte con XP, magari a lui le gnocche non
          interessano :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      - Scritto da: Darth Vader
      Almeno gli appleisti non sono peracottari.
      Un po' piagnoni sì, ma decisamente non
      peracottari.Non abbiamo bisogno dei tuoi complimenti da quattro soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicuramente...
      - Scritto da: Darth Vader
      ...Mac è più titolato di Linsozz a fare
      seria concorrenza o tentare un'alternativa a
      Windows XP.---------------------------------------------------------------Qualunque cosa a questo mondo è più titolata di windows.
      Almeno gli appleisti non sono peracottari.
      Un po' piagnoni sì, ma decisamente non
      peracottari.---------------------------------------------------------------Solo chi continua ad usare windows è un peracottaro che non capisce un cazzo di computer. Dove vuoi andare oggi?, Ora puoi farlo. Domani windows ti farà pure un pompino per vivere una nuova EXperience. Ma perché non se ne vanno a cagare invece di continuare a prendere per il culo la gente, anche se la cosa più grave è l'ignorare che tutti gli altri sono migliori.PS visto che abbiamo una passione in comune, segui Palm ed Handspring, a gennaio probabilmente si fonderanno ed unite già detengono il 75% del mercato dei palmari con il loro STRAORDINARIO palm OS daranno il colpo di grazia a quella merda e ciofeca del cazzo chiamata Windows CE ma non si sa se ci sarà per molto.
Chiudi i commenti