Aigopad, il tablet cinese scalda i motori

Aigo ha svelato le specifiche integrali del suo primo tablet: N700. Uno dei primi ad includere l'accoppiata Tegra2/Android. Il lancio sul mercato è atteso a breve
Aigo ha svelato le specifiche integrali del suo primo tablet: N700. Uno dei primi ad includere l'accoppiata Tegra2/Android. Il lancio sul mercato è atteso a breve

Con una mossa che anticiperebbe le ben più blasonate rivali taiwanesi, tra le quali Asus e MSI, il produttore cinese Aigo sembra pronto a lanciare uno dei primissimi tablet basati sul system-on-chip Tegra 2 di Nvidia e su Android 2.1. Si tratta dell’Aigopad N700, già intravisto al CES e a Barcellona durante il GSMA Forum, di cui il sito Chinitech fornisce le specifiche tecniche integrali .

Basato sul SoC Nvidia T20 (parte della piattaforma Tegra 2) e sul relativo processore dual-core Cortex-A9 a 1 GHz, l’N700 dispone di uno schermo da 7 pollici con risoluzione di 800 x 480 pixel, di 512 MB di RAM DDR2, di un SSD con capacità massima di 32 GB, di una uscita HDMI , di una webcam da 1,3 megapixel e di modem 3G integrato, accelerometro, sensore di luminosità e bussola. Presenti poi le classiche opzioni di espandibilità e connettività che ci si può aspettare da un dispositivo di questa categoria, quali WiFi, Bluetooth, porta USB ecc.

Aigopad

Il tablet made in China misura 208 x 122 x 13,95 mm, pesa 465 grammi ed è dotato di una batteria da 3120 mAh di cui non è nota l’autonomia. Tra i componenti opzionali c’è una docking station che replica le porte HDMI e USB e l’uscita cuffie.

Il sistema operativo di Aigopad, che come detto si basa su Android 2.1, includerà il supporto a Flash Player 10.1 , ai file di MS Office, ai principali formati di ebook e di giornali elettronici, alle push email e al video HD. Aigo ha inoltre scelto di includere nel suo tablet l’ Android Market , che permetterà agli utenti di accedere a migliaia di applicazioni gratuite e a pagamento.

Il prezzo del prodotto non è ancora stato annunciato, ma alcune fonti sostengono che dovrebbe aggirarsi sui 300 dollari : questo ne farebbe uno dei tablet più economici sul mercato. A tal proposito va però considerato che, a dispetto di iPad e dei suoi più diretti concorrenti, l’N700 utilizza uno schermo più piccolo e una risoluzione inferiore.

Insieme all’N700 dovrebbero per altro debuttare due altri modelli con schermo da 4 e 5 pollici , dispositivi che rientrano forse più nella categoria dei MID che in quella dei tablet veri e propri. Taluni ipotizzano che i nomi di queste varianti dell’Aigopad saranno rispettivamente N400 e N500.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti