Alice, in arrivo una mailbox da 3 GB?

Alcuni clienti Telecom stanno ricevendo in questi giorni una comunicazione che promette una mailbox di dimensioni... superiori


Roma – Sta raggiungendo in questi giorni i clienti Telecom Italia una notizia che non mancherà di trovare il gradimento degli utenti di Alice .

“Gentile Cliente – esordisce la suadente mail – Alice ti annuncia che il 26 gennaio arrivano tante novità!
– la tua casella di posta @alice.it diventa automaticamente e senza alcun costo aggiuntivo una SUPERCASELLA da 3 GB per ricevere e inviare messaggi di dimensioni fino a 30 MB con protezione Antivirus e Antispam;
– una nuova webmail ancora più ricca di funzionalità;
– e se hai un telefonino TIM, potrai associarlo alla tua casella di posta Alice ed utilizzarla anche in mobilità, registrandoti semplicemente all’interno del Portale Mail e Servizi di Alice!”

L’allettante messaggio prosegue con altre informazioni per gli utenti, di carattere più tecnico, e la segnalazione che l’upgrade potrebbe causare qualche disguido durante le operazioni di configurazione dei sistemi di posta: “Ti informiamo che potresti non visualizzare alcuni messaggi inviati o ricevuti nel periodo precedente il 26/1 che verranno resi disponibili dal giorno 29/1”.

Il messaggio parla chiaramente di una Supercasella e non di uno spazio virtuale in cui memorizzare allegati, di cui linkare l’url via mail, che è già offerto da altri servizi di posta. Un servizio che nemmeno Gmail o Spymac sono in grado di promettere oggi.

Le aspettative dei clienti sono a dir poco galvanizzate da questa novità. Ci saranno imitazioni?

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Notizie stupide!
    Ma quale bug!?Su Gmail nessuno puo' registrare un indirizzo se ne esiste gia' uno identico oppure che differisca soltanto per uno o piu' caratteri "." Questa e' una cosa nota da sempre!Quindi che cavolo di notizia e'? Com'e' possibile ricevere le email di qualcun altro!?Informatevi prima di dar fiato alla bocca, please!
  • Anonimo scrive:
    Confermo la falla!
    Sono possessore di una casella su gmail del tipo nome.cognome@gmail.com e provando ad inviare un e-mail da un altra casella verso nomecognome@gmail.com (uguale al mio indirizzo ma senza il punto) ricevo lo stesso la mail! Speriamo risolvono subito il problema..ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Confermo la falla!
      - Scritto da: Anonimo
      Sono possessore di una casella su gmail del tipo
      nome.cognome@gmail.com e provando ad inviare un
      e-mail da un altra casella verso
      nomecognome@gmail.com (uguale al mio indirizzo ma
      senza il punto) ricevo lo stesso la mail!
      Speriamo risolvono subito il problema..ciaomagari la prossima volta leggi l'articolo prima di postare
    • Anonimo scrive:
      Re: Confermo la falla!
      Leggiti i thread precedenti. Non è una falla, è una cosa voluta.Non c'è nessuno che si è registrato col tuo nome senza il punto, semplicemente perché non è permessoBigno
  • uteki scrive:
    Ma dov'è?
    E dov'è il tasto?Io ho sempre tenuto l'interfaccia in inglese, e 'sto tasto, sino a 2 secondi fa, non c'era...Luigi
  • dendra75 scrive:
    ma era già così o sono corsi ai ripari?
    Sono un felice utente di gmail, solo che questa notizia mi lascia perplesso:http://www.tecnocino.it/articolo/notizia-ufficiale-google-ammette-bug-in-gmail/560/significa che solo da adesso non è possibile creare due account che si differenziano solo per un punto nel nome? Prima si poteva fare? Perchè se fosse così allora qualcuno potrebbe aver registrato un account con mio nome aggiungendo solo il punto. e quindi aver letto la mia posta. Sarebbe un errore madornale di progettazione, oltre a una grande delusione nei confronti di questo (finora) ritenuto ottimo servizio.
  • Anonimo scrive:
    cancellata... davvero?
    ma sarà stata cancellata davvero quando indichiamo la nostra volontà di cancellarla e successivamente ci viene DETTO che è stata cancellata?tanto è evidente che lo spazio non manca...usate la crittografia, sempre
    • Anonimo scrive:
      Re: cancellata... davvero?
      - Scritto da: Anonimo
      ma sarà stata cancellata davvero quando
      indichiamo la nostra volontà di cancellarla e
      successivamente ci viene DETTO che è stata
      cancellata?

      tanto è evidente che lo spazio non manca...


      usate la crittografia, sempreNel caso servisse, ti faccio notare che questa obbiezione si può sollevare per QUALSIASI fornitore di caselle email. Tutte, dalla prima all'ultima, potrebbero leggerti la posta, o conservare quella che chiedi venga eliminata. Quindi basta accuse "ad personam" contro GMail, non è peggiore delle altre.
      • Anonimo scrive:
        Re: cancellata... davvero?
        - Scritto da: Anonimo
        Nel caso servisse, ti faccio notare che questa
        obbiezione ...cutobiezione :D
      • Anonimo scrive:
        Re: cancellata... davvero?

        Nel caso servisse, ti faccio notare che questa
        obbiezione si può sollevare per QUALSIASI
        fornitore di caselle email. Tutte, dalla primaTi faccio notare che questa obiezione si puo' sollevare per QUALSIASI provider.A meno di usare connessioni criptate infatti vedono in chiaro tutto il traffico entrante/uscente dal tuo PC (posta e non solo)
    • Anonimo scrive:
      Re: cancellata... davvero?
      E' quando la cancelli sugli altri portali di mail?Cancellata... non cancellatta...
  • garak scrive:
    Le cose che non mi piacciono di gmail
    1 - non si può configurare per avere lo standard "Re:" al posto del non-standard "R:" nei topic delle risposte2 - non si può configurare per avere lo standard del testo quotato SOPRA al testo della risposta invece che sotto.Insomma assomiglia un po' troppo a una versione online di outlucco espresso :
    • Anonimo scrive:
      Re: Le cose che non mi piacciono di gmai
      - Scritto da: garak
      1 - non si può configurare per avere lo standard
      "Re:" al posto del non-standard "R:" nei topic
      delle risposte

      2 - non si può configurare per avere lo standard
      del testo quotato SOPRA al testo della risposta
      invece che sotto.

      Insomma assomiglia un po' troppo a una versione
      online di outlucco espresso :3 - non si puo' impostare un read receipt.4 - servirebbe la possibilita' di aggiungere header personali e magari salvarli, tipo l'x-face, l'x-noarchive e qualunque altro header ognuno voglia inserire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le cose che non mi piacciono di gmai
        Invece di criticare perchè non scrivete le vostre richieste a google? In effetti è ancora in versione beta no!Personalmente gmail va più che bene, ed è un vero toccasana per il mio 56K! Prima, per andare su yahoo, dovevo aspettare la mia morte, ora in 3-4 sec accedo senza rallentamenti.
  • Anonimo scrive:
    ma che bug e bug
    gmail registra, nel proprio database, gli indirizzi senza punto .. quindi, se esiste il nomepippo.pluto@gmail.comnon potrai mai avere un emailpippopluto@gmail.omopi.ppo.plu.to@gmail.comquindi il problema non esiste.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che bug e bug
      sottoscrivo!Infatti è una delle "feature" degli alias di GMail.Se ho la Gmail Pippo@gmail.com potrò usare, come indirizzo, p.i.ppo@gmail.com oppure pippo+pluto@gmail.comoppure p.i.p.p.o+QUELLOCHEMIPARE@gmail.comche le e-mail le ricevo sempre ioSaluti a tutti!W GMAIL!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che bug e bug
        e risottoscrivo anch'ioera una delle feature messe a disposizione per poter capire da dove può venire diffuso il suo indirizzo di emailse ad un sito dai l'indirizzo mionome+1@gmail.com, ad un altro mionome+2@gmail.com e così via, quando ricevi una spam all'indirizzo mionome+2@gmail.com sai con certezza che chi ha diffuso il tuo indirizzo è stato il sito numero 2.
      • uteki scrive:
        Re: ma che bug e bug
        Ma no, funziona solo la cosa del punto.Se ci appendo qualunque stringa, ricevo un delivery failure...Luigi- Scritto da: Anonimo
        sottoscrivo!

        Infatti è una delle "feature" degli alias di
        GMail.

        Se ho la Gmail Pippo@gmail.com potrò usare,
        come indirizzo, p.i.ppo@gmail.com
        oppure pippo+pluto@gmail.com
        oppure p.i.p.p.o+QUELLOCHEMIPARE@gmail.com

        che le e-mail le ricevo sempre io

        Saluti a tutti!

        W GMAIL!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che bug e bug
      e io ririsottoscrivoprima di scrivere stupidaggini informatevi e controllate
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che bug e bug
        ci vuole il più (+) fra lo username e il qualunque cosa:pippo+QUALCOSA@gmail.comquesto funziona.questo sotto no, naturalmente:pippoQUALCOSA@gmail.coma meno che esista qualcuno con quell'indirizzo ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che bug e bug
          Sottoscrivo e confermo, gli alias si usano nella formaIndirizzoEmail+QualsiasiAltraCosa@gmail.comci vuole il "+" tra il proprio indirizzo e-mail ed il resto del testo.la cosa è documentata da qualche parte nell'help di gmail, lo lessi li.Saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    Perchè?
    Gmail infatti non è in grado di riconoscere il "punto" negli indirizzi di postaMi sfugge il motivo tecnico della cosa. Un' espressione regolare "irregolare" cioè scritta a cavolo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè?
      no, il punto e' che se tu hai: aaa.bbb@gmail.comricevi la posta anche se qualcuno sbaglia o si dimentica del punto, tipo: aaabbb@... aa.abbb@... e cosi' via...comodo per te che puoi filtrare i messaggi a seconda del destinatario.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè?
        vorresti dire che è una feature? non riesco a crederci! somiglia troppo ad un errore di programmazione
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè?
          - Scritto da: Anonimo
          vorresti dire che è una feature? non riesco a
          crederci! somiglia troppo ad un errore di
          programmazioneSe fosse un errore di programmazione, il "baco" segnalato funzionerebbe. Invece non funziona, perchè il funzionamento indicato è esattamente quello voluto. Il punto non contribuisce all'univocità dell'account. Semplice, chiaro, pulito. Dove sta il problema?E' una feature, e ad avere voglia e pazienza, ci si possono fare cose molto interessante, tipo tracciare lo spam, scoprire se qualche sito diffonde il nostro indirizzo, etc etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè?
            Si, ma ormai la cosa si sa, quindi gli spammers si adegueranno per gli indirizzi di gmail e la feature finisce nel water (almeno per queste cose).
        • gallows scrive:
          Re: Perchè?
          - Scritto da: Anonimo
          vorresti dire che è una feature? non riesco a
          crederci! somiglia troppo ad un errore di
          programmazioneNo, è una feature:http://mail.google.com/support/bin/answer.py?answer=12096&topic=1564
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè?
          Scoperta la novità? MS fa bug, G fa "features"...- Scritto da: Anonimo
          vorresti dire che è una feature? non riesco a
          crederci! somiglia troppo ad un errore di
          programmazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè?
            a dire il vero e' MS che ha i bug messi come "designed by feature"
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè?
            Ah ah ahscusami ma fai proprio ridere...Ma che bug e bug... questa del "." e' una cosa che io so da quando ho aperto l'account!Basterebbe leggersi l'help invece di sbraitare tanto!http://mail.google.com/support/bin/answer.py?answer=10313&query=address+dot&topic=0&type=f- Scritto da: Anonimo
            Scoperta la novità? MS fa bug, G fa "features"...

            - Scritto da: Anonimo

            vorresti dire che è una feature? non riesco a

            crederci! somiglia troppo ad un errore di

            programmazione
Chiudi i commenti