Allarme 0878, difficile bloccarlo

Su quei numeri possono essere incastonati servizi a pagamento dai costi esorbitanti, ma disabilitarli non è cosa semplice. Interviene Aduc: attenzione a cosa si digita


Roma – In principio era l’144. Insieme all’166, era diventato il mostro “gonfiabollette”: a fianco dell’erogazione di servizi legittimi, tali numerazioni erano utilizzate anche per scopi meno utili ma altamente remunerativi (e spesso poco chiari nelle indicazioni dei costi di chiamata). Si chiamavano servizi “di tariffa premio”, ma il premio non andava certo agli utenti che li contattavano.

Poi è venuto l’899 che, come l’892 (legato ai servizi di informazione abbonati) era il prefisso riservato ai “servizi non geografici a tariffazione specifica”. Anche questa numerazione, oltre ad essere utilizzata per scopi legittimi, è stata abbinata a servizi di dubbia utilità ed elevata remuneratività, così come il prefisso 709, impiegato per servizi di connettività internet con costi non raramente esorbitanti.

Per tutte queste numerazioni, Telecom Italia ha previsto la possibilità di blocco permanente gratuito , in quanto spesso sono state fonte di… indebiti addebiti. Trattandosi di operazioni utilizzate anche da dialer che si possono installare ed attivare automaticamente , il blocco consentito dal carrier previene il rischio di chiamate inconsapevoli. Rischio non proprio remoto, data l’esistenza di dialer ActiveX a triplice numerazione (effettuano la prima connessione, ad esempio sul numero 899xxxxxx; se lo trovano indisponibile compongono un secondo numero satellitare, ed eventualmente un terzo numero, internazionale).

Oggi sembra sia giunto il momento di gloria per un altro prefisso, lo 0878 . Nato inizialmente per operazioni di “televoto” a costo fisso, senza tariffazione al minuto (7,85 centesimi di euro da telefono privato e 10,33 centesimi da pubblico) e ora “liberalizzato” anche per altri scopi commerciali a tariffazione “variabile”, con il vantaggio di iniziare con uno zero, può essere facilmente confuso per un numero nazionale.

Per questo motivo lo 0878 è stato messo alla gogna dall’associazione di comsumatori Aduc che, in un comunicato, avverte: “Questa nuova numerazione mantiene le caratteristiche delle vecchie, ma ha un’aggravante: non si puo’ disabilitare se non a pagamento, 13 euro alla richiesta e poi 3 euro a bolletta”. Una particolarità, dunque, nel panorama dei servizi di telefonia: forse non tutti sanno che c’è un servizio che prevede un costo di disattivazione e un canone per non usufruirne.

Ma non è tutto, perché contemporaneamente al blocco delle chiamate verso le numerazioni 0878, si verifica anche una sgradevole conseguenza: vengono disabilitate anche le chiamate verso i cellulari . Secondo Aduc, dunque, non sarebbe possibile prevenire il rischio di chiamate involontarie su numerazioni 0878, scongiurabile dal blocco automatico, senza precludersi anche la possibilità di contattare qualcuno sul telefono cellulare.

Aduc sottolinea che gli organi di controllo, come l’ Authority TLC , “non hanno gli strumenti per fermare questo stillicidio di bollette gonfiate di pochi o di centinaia di euro. Ora si attende un nuovo regolamento per i cosiddetti numeri a valore aggiunto da parte del ministero delle Comunicazioni”.

Già, perché è proprio il ministero a concedere le cosiddette numerazioni “a valore aggiunto”, concettualmente innocue, ma utilizzate in molti casi per finalità a sfondo illecito o truffaldino, come dalle segnalazioni riportate dall’Aduc.

Ciò avviene perché gli operatori, una volta ottenuta regolarmente la concessione di un numero, possono rivenderlo ad altre aziende, che li legano ai propri servizi: servizi di televoto, di informazioni, o accesso a siti web con scopi meno leciti, magari con accesso tramite dialers che si autoinstallano nelle connessioni del computer di casa. Le possibili conseguenze le conosciamo: può essere tutto regolare, ma può anche accadere di ricevere una bolletta con chiamate dai costi astronomici .

Ma Aduc sottolinea anche un altro aspetto: “I numeri a valore aggiunto, per disposizioni comunitarie, sono attivi a meno che l’utente non ne chieda la disattivazione. Negli altri Paesi Ue, però, con le medesime disposizioni non esiste questo fenomeno truffaldino. Evidentemente ci sono meccanismi di controllo che in questi Paesi funzionano, a differenza dell’Italia”.

E’ abbastanza amara la conclusione dell’Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori: “Una cosa è sicura, Telecom Italia ha fatto richiesta all’Agcom di portare il prezzo per connessione a 15 euro. Quasi 30 mila delle vecchie lire, per una connessione o telefonata di cui neppure si ha coscienza. E’ una delle conseguenze della liberalizzazione all’italiana, che mantiene un operatore dominante e gli altri si adeguano al ribasso. Non servizi, ma fregature”.

Tutto ciò sembrerebbe smentire il presunto declino dei dialer e delle truffe telefoniche.

Per non ricorrere all’onerosa disattivazione di questo prefisso e non rischiare di imbattersi in bollette telefoniche da infarto, in attesa di una regolamentazione più oculata ci si può affidare, ad esempio, ad una soluzione semplice ed efficace, reperibile nella sezione Download di Punto Informatico: Stop Dialers .

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Alla larga da Tallahassee (Florida)!!!
    Alla larga da Tallahassee (Florida)!!!Gli intensi campi elettromagnetici favoriranno sicuramente il REGRESSO!!!
    • TieFighter scrive:
      ot
      Alla larga da Tallahassee (Florida)!
      - Scritto da: Anonimo
      Alla larga da Tallahassee (Florida)!!!
      Gli intensi campi elettromagnetici favoriranno
      sicuramente il REGRESSO!!!Letto P Dick lately? :)
  • EverythingYouKn scrive:
    LE SOLITE T.R.A.G.I.C.H.E. AMERICANATE!!
    LE SOLITE T.R.A.G.I.C.H.E. AMERICANATE!!!!!!!!Anche questa volta questi esperimenti finiranno in tragedia.............lo stesso Nikola Tesla era rimasto "scottato" quando sperimento' intensi campi elettromagnetici!!!N.B. Ancora gli ameri_cani non hanno capito che se vogliono vivere BENE ed a lungo devono RISPETTARE la Natura (e gli altri popoli della Terra).
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • liberx scrive:
    Ma esattamente a cosa serve?
    Sono un po' ignorante in materia: ma una cosa tanto costosa serve davvero a trovare novita' rivoluzionarie? Perche' senno' non mi spiego la spesa....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma esattamente a cosa serve?
      - Scritto da: liberx
      Sono un po' ignorante in materia: ma una cosa
      tanto costosa serve davvero a trovare novita'
      rivoluzionarie? Perche' senno' non mi spiego la
      spesa....I costi verranno ammortizzati dalle monetine attirate da mezza Europa :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma esattamente a cosa serve?
      - Scritto da: liberx
      Sono un po' ignorante in materia: ma una cosa
      tanto costosa serve davvero a trovare novita'
      rivoluzionarie? Perche' senno' non mi spiego la
      spesa....praticamente per esempio, con l' NMR e' possibile "vedere " ogni singolo atomo di una molecola, ma con campi magnetici piccoli le risposte dei singoli atomi (soprattutto se dello stesso tipo) si sovrappongono, un campo piu' forte permette una migliore "definizione".In pratica per esempio e' possibile seguire tutta la storia del metabolismo di un farmaco, atomo per atomo all'interno di un corpo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma esattamente a cosa serve?
      - Scritto da: liberx
      Sono un po' ignorante in materia: ma una cosa
      tanto costosa serve davvero a trovare novita'
      rivoluzionarie? Perche' senno' non mi spiego la
      spesa....serve a tirar su le monete dai tombini piu' grossi.
  • Anonimo scrive:
    420.000 volte più intenso di...!?!?!?!?
    gente, o qua i giornalisti prima di scrivere studiano, oppure smettono di scrivere, non si può leggere certe castronerie, va be' la storia della potenza, ma arrivare a confrontare l'intensità del campo magnetico con l'intensità del campo gravitazionale è roba da chiodi... roba da prima elementare, la storia delle mele e delle pere... quello che si intendeva dire è che il magnete è in grado di generare un campo magnetico avente una intensità 420.000 volte superiore a quello "generato" dalla terra, tutto qui, la gravità terrestre non c'entra un tubazzo
    • Anonimo scrive:
      Re: 420.000 volte più intenso di...!?!?!?!?
      Ma hanno modificato l'articolo? Qui non si cita la gravità."il marchingegno crea un campo magnetico 420mila volte maggiore di quello terrestre, concentrata su un'area di ben 105 millimetri cubi."Qui invece è spiegato da dove salta fuori il numero 420.000http://www.fsu.edu/news/2005/07/29/big.magnet/"At full strength, the magnet has a magnetic field of 21 teslas - teslas being a scientific measure of magnetic field intensity. By comparison, the Earth's magnetic field is about 0.00005 teslas. "
  • Anonimo scrive:
    ma non erano 25T ?
    scusate ma il magenete creato nel 2003 non era già di 25 tesla?
  • Anonimo scrive:
    ma dove è la novità?
    Super magneti per la risonanza magnetica sono commercialmente disponibili da tempo...http://www.bruker-biospin.com/nmr/products/magnets.html
    • an0nim0 scrive:
      Re: ma dove è la novità?
      Cito: "Sebbene i laboratori statunitensi abbiano creato magneti assai più potenti, la stabilità e l'accuratezza di questo gigante da 16 milioni di dollari sono inarrivabili nel campo della ricerca."Dunque: stabilita' ed accuratezza
      • Anonimo scrive:
        Re: ma dove è la novità?
        http://www.oxford-instruments.com/SCNPDP183.htmnulla di nuovo sotto il sole, lo ripeto...
  • Anonimo scrive:
    gravita?
    marchingegno crea una gravità 420mila volte????la massa del magnete e' decisamente piccola, che crei un campo gravitazionale
    • salvio scrive:
      Re: gravita?
      italiano? imparato al cepu... :p
    • sterlina scrive:
      Re: gravita?
      - Scritto da: Anonimo
      marchingegno crea una gravità 420mila volte????

      la massa del magnete e' decisamente piccola, che
      crei un campo gravitazionalecredo che sia un errore di scrittura di Tommaso Lombardi (autore dell'articolo), probabilmente voleva dire che il campo magnetico prodotto se paragonato a quello gravitazionale è di 420.000 volte più intenso.
      • Anonimo scrive:
        Re: gravita?
        ma come fai a paragonare un campo gravitazionale con l'intensita di flusso magnetico?
        • windrak scrive:
          Re: gravita?
          - Scritto da: Anonimo
          ma come fai a paragonare un campo gravitazionale
          con l'intensita di flusso magnetico?nel senso di paragone di "campo", la gravitazione terrestre all'equatore corrisponde a 0.000031 tesla, quindi i 21 tesla del magnete creato corrispondono a circa 420mila volte, anche se a me risultano 677 mila volte.. ma sicuramente ho cannato io qualcosa :) (forse nell'articolo i tesla della gravitazione terrestre non sono riferiti all'equatore)
          • Anonimo scrive:
            Re: gravita?
            ma quello è il CAMPO MAGNETICO TERRESTRE all'equatore!!!!! non c'entra una pippa con la intensità del campo gravitazionale!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: gravita?
            i tesla della gravitazione terrestre!?!?! ma santa madonna
          • windrak scrive:
            Re: gravita?
            - Scritto da: Anonimo
            i tesla della gravitazione terrestre!?!?! ma
            santa madonnaEh avete ragione :)con la gravitazione non c'entrano nulla.Questo dimostra perchè gli informatici devono continuare a fare gli informatici e i fisici i fisici. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: gravita?
      ormai qua siamo alla barzelletta, si intendeva che il magnete genera un campo magnetico di una intensità 420.000 volte superiore a quella generato dalla terra, la gravitazione non c'entra una pippa
  • cicciozell scrive:
    Immagini?
    qui ce n'è una ma non si vede granchè...http://www.magnet.fsu.edu/news/pressreleases/images/900-7-23-04.jpg
  • Anonimo scrive:
    21 tesla di POTENZA!!!
    grazie per non aver espresso l'altezza del coso in km/h, ma si può sapere perchè riportate notizie che con l'informatica non c'entrano un tubazzo, per poi scrivere certe castronerie? io non capisco...
    • Anonimo scrive:
      9 --
    • cicciozell scrive:
      Re: 21 tesla di POTENZA!!!
      mi scuso per la mia enorme ed incurabile ignoranza ma... con quale sostantivo preferiresti appellare la quantità che esprime la POTENZA di un campo magnetico? Credi che POTENZA sia solo v * i ?! E se ti dico che POTENZA è anche V * I (scritto MAIUSCOLO) nonchè V * I * cos(fi), per non dimenticare V * I* (immagina che abbia messo due trattini sulle ultime V e I) ?
      • kaioh scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!
        - Scritto da: cicciozell
        mi scuso per la mia enorme ed incurabile
        ignoranza ma... con quale sostantivo preferiresti
        appellare la quantità che esprime la POTENZA di
        un campo magnetico? Credi che POTENZA sia solo v
        * i ?! E se ti dico che POTENZA è anche V * I
        (scritto MAIUSCOLO) nonchè V * I * cos(fi), per
        non dimenticare V * I* (immagina che abbia messo
        due trattini sulle ultime V e I) ?INTENSITA' :Dsi, sono un ingegnere elettronico @^==================================Modificato dall'autore il 03/08/2005 1.59.27
        • Anonimo scrive:
          Re: 21 tesla di POTENZA!!!
          - Scritto da: kaioh
          - Scritto da: cicciozell

          mi scuso per la mia enorme ed incurabile

          ignoranza ma... con quale sostantivo
          preferiresti

          appellare la quantità che esprime la POTENZA di

          un campo magnetico? Credi che POTENZA sia solo v

          * i ?! E se ti dico che POTENZA è anche V * I

          (scritto MAIUSCOLO) nonchè V * I * cos(fi), per

          non dimenticare V * I* (immagina che abbia messo

          due trattini sulle ultime V e I) ?

          INTENSITA' :D



          si, sono un ingegnere elettronico @^

          ==================================
          Modificato dall'autore il 03/08/2005 1.59.27intensita sta bene,sai dirmi chi era TESLA??
          • Anonimo scrive:
            Re: 21 tesla di POTENZA!!!
            tesla era quel signore che di fatto dava supporto scientifico a quel mostro bifolco analfabeta che era edison, ancora oggi gli yankee pensano che il motore asincrono sia stata invenzione di edison, che fece di tutto per brevettare (ovviamente) l'idea, venuta però non da tesla stavolta, bensì dal nostro Ferraris... il quale commentò: "che gli altri ci facciano pure i quattrini, a me basta che mi venga riconosciuta la paternità della mia invenzione"
          • Anonimo scrive:
            Re: 21 tesla di POTENZA!!!
            non sono quello della domanda su chi era tesla, ma stai sbagliandotesla e ferraris inventarono il motore alternato contemporaneamente, e soprattutto tesla era fortemente contrario ad edison, altro che appoggiare, c'è mancato poco che non si accoltellassero a vicenda, per il semplice motivo che edison spingeva la corrente continua, mentre tesla voleva la corrente alternata (che si è rivelata vincente poi per il trasporto su scala mondiale), allora edison fece di tutto per screditare tesla (compresi fare esperimenti su animali per dimostrare che la corrente alternata è pericolosa, tra questi esperimenti in alcuni si divertiva a fare l'elettroshock agli animali per dimostrare che faceva male, grazie al cacchio)tra l'altro tesla non era uno smanettone al contrario di edison (che di teoria non sapeva NIENTE), tesla aveva studiato da fisico ed era laureato, edison era uno smanettone e basta, quindi per favore non facciamo paragoni stupidie il motore a corrente alternata è solo una delle invenzioni, tesla ha inventato i trasformatori ad alta tensione (quello che usi nel monitor del pc se è un crt), ha migliorato il rendimento delle dinamo, ha inventato l'alternatore per produrre energia elettrica dalle centrali idroelettriche (vedi westinghouse che non è certo una leggenda, dato che la centrale sta la e c'è pure la statua di tesla in suo onore)oggi purtroppo tesla è diventato l'idolo degli smanettoni, che montano tanti circuiti senza manco sapere quello che fanno (c'è gente che vuole fare l'antigravità con i tesla coil, è come se io volessi trasformare il piombo in oro con un forno), quindi si fa passare anche lui per uno smanettone, cosa che assolutamente non era, e a dimostrazione di questo basta pensare che tesla progettò dispostivi che usavano le onde elettromagnetiche, solo che era convinto che le onde non avrebbero mai potuto essere usate per comunicazioni su scala mondiale, perché (giustamente) diceva che non potevano attraversare le montagne, e fin qui niente di sbagliato, solo che non aveva considerato il fatto che le onde em rimbalzano sull'atmosfera e questo gli permette di raggiungere grandi distanze, però lui a livello teorico non aveva commesso alcun errore, solo che era un tipo che se non era convinto che una cosa funzionasse non la faceva (e qui sbagliava in parte)aveva difetti certo, tra cui quello di dire troppo spesso quello che pensava, disse spesso pubblicamente che einstein era un cretino (per non parlare delle continue frecciate a edison e altri insulti pesanti ai vari colleghi), e questo ovviamente gli fece perdere credibilità (anche perché verso la fine della sua vita impazzì e inizio a spararle grosse, ma veramente grosse), però questo non toglie che nonostante il brutto carattere rimane uno degli scenziati migliori di questo secolo, che solo oggi sta ricevendo l'attenzione che merita (e bisogna dirlo, anche grazie agli smanettoni che usano le sue ricerche per farci gli effetti speciali), e che per troppi anni è passato inosservato solo perché alcune sue scoperte sono scomode (vedi la radio prima di marconi o la corrente alternata), questo perché ci deve essere una storia ufficiale che non può essere contestata
      • Anonimo scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!
        grazie per avermi ricordato quanto insegna Slepian...
      • Anonimo scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!
        se tu ora riesci a provarmi che un tesla è dimensionalmente una potenza giuro che incateno e mi incendio... dai
      • Anonimo scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!

        con quale sostantivo preferiresti
        appellare la quantità che esprime la POTENZA di
        un campo magnetico? In Fisica, a differenza che su Topolino, le parole hanno importanza. La potenza è un'energia per unità di tempo, mentre l'induzione magnetica (che si misura appunto in tesla) è un flusso magnetico per unità di superficie.
        • cicciozell scrive:
          Re: 21 tesla di POTENZA!!!
          tutto giustissimo, ma a quanto vedo qui siamo su una rivista online, non su un libro di fisicaPS: si lo so, mi sto arrampicando sugli specchi, è che ieri sera la parola intensità non mi era sovvenuta :P
    • Anonimo scrive:
      Re: 21 tesla di POTENZA!!!
      - Scritto da: Anonimo
      grazie per non aver espresso l'altezza del coso
      in km/h, ma si può sapere perchè riportate
      notizie che con l'informatica non c'entrano un
      tubazzo, per poi scrivere certe castronerie? io
      non capisco...ma come non c'entra? hai letto l'articolo? se scrivi queste cose con un computer è merito di chi fa esperimenti e studi sulla magnetica... se ci pensi gli hardisk funzionano grazie alle conoscenze sulla magnetica.e poi, scusami, ma "potenza" (http://www.demauroparavia.it/85635)ci sta a pennello con il "tesla": -anche se il tesla non è un watt o un cavallo vapore! mamma mia voi ingegneri come siete puntigliosi...
      • Anonimo scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!
        Certo che uno che ricerca il termine Potenza, utilizzato in un contesto scientifico, in un dizionario la dice già tutta.Non è che siete voi "non ingegneri" a non capire un c.....?
      • Anonimo scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!
        - Scritto da: Anonimo
        e poi, scusami, ma "potenza"
        (http://www.demauroparavia.it/85635)

        ci sta a pennello con il "tesla": -anche se il
        tesla non è un watt o un cavallo vapore! mamma
        mia voi ingegneri come siete puntigliosi...Aspetta aspetta, fammi un attimo indovinare......Tu di mestiere fai il commerciale!Ho indovinato? Ho vinto qualche cosa?
        • Anonimo scrive:
          Re: 21 tesla di POTENZA!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          e poi, scusami, ma "potenza"

          (http://www.demauroparavia.it/85635)



          ci sta a pennello con il "tesla": -anche se il

          tesla non è un watt o un cavallo vapore! mamma

          mia voi ingegneri come siete puntigliosi...


          Aspetta aspetta, fammi un attimo indovinare...

          ...Tu di mestiere fai il commerciale!ROTFL(ASTC)standind ovation:D
        • Anonimo scrive:
          Re: 21 tesla di POTENZA!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          e poi, scusami, ma "potenza"

          (http://www.demauroparavia.it/85635)



          ci sta a pennello con il "tesla": -anche se il

          tesla non è un watt o un cavallo vapore! mamma

          mia voi ingegneri come siete puntigliosi...


          Aspetta aspetta, fammi un attimo indovinare...

          ...Tu di mestiere fai il commerciale!


          Ho indovinato? Ho vinto qualche cosa?No, non può essere perchè i commerciali non sanno usare il computer.....oppure ha fatto scrivere la risposta alla segretaria
    • an0nim0 scrive:
      Re: 21 tesla di POTENZA!!!
      La notizia e' interessante, non immagini quanto e non ti spieghero' neanche in che modo l'informatica ha un bisogno esagerato di questa apparecchiatura. Ti ci lascio fantasticare sopra, ma macchine come queste sono davvero utilissime (credimi, il costo per costruirle e' piu' che giustificato dai risultati che possono produrre).Off topic: non mi abbasso al livello di chi critica gratis. Apri una rivista on-line, scrivici 15 articoli al giorno, non commettere neanche un errore, poi vieni qui e critichi. Usare il termine potenza con tesla e' sbagliato? Che vogliamo fare, vogliamo ricorrere alle armi?
      • liberx scrive:
        Re: 21 tesla di POTENZA!!!

        ma macchine come queste sono davvero utilissime
        (credimi, il costo per costruirle e' piu' che
        giustificato dai risultati che possono produrre).Eh ma tipo? Non ho capito bene il senso della megacalamita :)
        • Anonimo scrive:
          Re: 21 tesla di POTENZA!!!
          E' semplice no? Dagli States possono fregare le monetine della fontana di Trevi.Cacchio era così semplice..... :p
    • Anonimo scrive:
      Re: 21 tesla di POTENZA!!!
      ma lol ma che bestia è il babbacammello dio muoio!
    • sroig scrive:
      Re: 21 tesla di POTENZA!!!
      - Scritto da: Anonimo
      grazie per non aver espresso l'altezza del coso
      in km/h, ma si può sapere perchè riportate
      notizie che con l'informatica non c'entrano un
      tubazzo, per poi scrivere certe castronerie? io
      non capisco...Te lo spiego io: si chiama "senso figurato".credo che persino Rubbia non avrebbe difficoltà a descriverlo come "un magnete estremamente potente".Come paterno consiglio da ingegnere anziano a studente di ingegneria quale evidentemente sei, fresco di fisica uno, non mi sembra il caso di pignoleggiare tanto in un contesto divulgativo e non strettamente scientifico come PI!In ogni caso un campo magnetico molto intenso esercita una forza molto intensa su un oggetto ferromagnetico, che quindi si sposta dal punto A al punto B con una accelerazione molto grande, e di conseguenza si produce un lavoro molto grande in un tempo molto piccolo, da cui si ottiene una potenza (motrice) molto grande, che in senso figurato viene associata al magnete, come potrai facilmente verificare personalmente interponendo il tuo cranio tra il magnete suddetto ed un grosso bullone di ferro, nel momento dell'urto idealmente anelastico! :-)
  • Anonimo scrive:
    Ora mancano solo i dettagli...
    ...raschiare via gli scienziati spappolati dai mazzi di chiavi che avevano in tasca et voilà, il laboratorio è pronto per l'inaugurazione :D:p@^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora mancano solo i dettagli...
      eh eh eh
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora mancano solo i dettagli...
      No meglio... il campo magnetico ha strappato loro il Ferro dal sangue e dai tessuti come in Xmen2 :-)
      • Alessandrox scrive:
        Re: Ora mancano solo i dettagli...
        - Scritto da: Anonimo
        No meglio... il campo magnetico ha strappato loro
        il Ferro dal sangue e dai tessuti come in Xmen2
        :-)A suo tempo lavoravo con uno di quegli aggeggi quando studiavo chimica... Le famose macchine NMR del Prof. Bertini.... anzi famigerate... correvano leggende tipo "l' aereo atr42 prrecipitato a Peretola perche' disturbato dal nuovo magnete superpotente" (in effetti vicino all' aereoporto)... la gente ci scherzava su ma anche quei magneti raffreddati a elio liquido non scherzavano quanto a potenza...==================================Modificato dall'autore il 03/08/2005 1.53.57
  • Anonimo scrive:
    Il microsocopio del Dr. Rife
    Basta che questo magnete non faccia la fine del microsocopio del Dr. Rife, capace di ingrandire in maniera spaventosa il materiale organico e per questo fatto sparire.... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Il microsocopio del Dr. Rife
      - Scritto da: Anonimo
      Basta che questo magnete non faccia la fine del
      microsocopio del Dr. Rife, capace di ingrandire
      in maniera spaventosa il materiale organico e per
      questo fatto sparire.... :(
      Fatto sparire? e perché? avevano paura che si vedesse il pene di certi noti personaggi politici?
      • JeffB scrive:
        Re: Il microsocopio del Dr. Rife

        Fatto sparire? e perché? avevano paura che si
        vedesse il pene di certi noti personaggi
        politici?ho trovato questo:http://www.disinformazione.it/ricercatori%20eretici.htm#RIFE( http://tinyurl.com/d9em8 )ciaoSTEFANO
        • s. scrive:
          Re: Il microsocopio del Dr. Rife
          un precursore di Di Bella?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il microsocopio del Dr. Rife
            - Scritto da: s.
            un precursore di Di Bella?Boh essere sempre scettici non fa bene, anche perchè si possono stroncare sul nascere intuizioni che forse se gli viene data qualche possibilità possono sfociare a ottimi risultati.Dall'elenco che ha postato quella persona, ti rendi conto di quanti di quei medici e ricercatori curano cancri e tumori modificando l'alimentazione ed eseguendo disintossicazioni?Prova a leggere e a capire.Questo spiega solo una cosa, che quasi tutte le peggiori malattie derivano dall'alimentazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il microsocopio del Dr. Rife
            - Scritto da: Anonimo

            Questo spiega solo una cosa, che quasi tutte le
            peggiori malattie derivano dall'alimentazione.
            Vero, di fatti si sa, o si dovrebbe, che ogni alimento in realtà è un veleno che il nostro corpo è costretto a combattere tutte le sante volte che ingeriamo qualcosa.Alcuni alimenti sono più dannosi di altri, è un processo che alla lunga porta a patologie gravi / cancro.Pensate un po', tutto si potrebbe risolvere con una sana alimentazione. Certo è che ogni tanto un bel panino al mcdonald fa piacere :)
          • pippo75 scrive:
            Re: Il microsocopio del Dr. Rife


            Questo spiega solo una cosa, che quasi tutte le
            peggiori malattie derivano dall'alimentazione.
            ne parlano anche quihttp://www.metodokousmine.it/ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Il microsocopio del Dr. Rife
          quell'elenco è una buffonata, la maggior parte delle persone che compaiono la sono maghi e/o figure scientifiche con 0 credibilitàl'unico è di bella, la cura di bella non è una cura contro il cancro, purtroppo c'è molta disinformazione, è una "bomba" proteica che permette il recupero più veloce del paziente e una migliore sopportazione della chemioterapia, prima che iniziate a dire cavolate, mia madre è morta di tumore e vi assicuro che i dottori che ce l'avevano in cura non erano i primi arrivati, e l'hanno detto chiaro e tondo, i miracoli non li fa nessuno, attualmente è una malattia che non si può curare, è facile parlare quando non si è un medico (o quando non si conoscono i fatti, ma tutto quello che si sa (o si presuppone di sapere) deriva da letture su internet), ma state tranquilli che se un medico è a conoscenza di un sistema per curare una malattia lo usa, altrimenti non farebbe il medicola storia che le multinazionali farmaceutiche ci speculano sopra è vera fino ad un certo punto, i prodotti per la cura di bella costavano molto di più delle cure normali (mio zio l'ha utilizzata per un po', si parla di 240 euro a iniezione), il fatto è uno solo, è una malattia che non si conosce a fondo, e si tenta di combatterla con quello che si ha, ma cosa credete che è la chemioterapia? non si fa altro che bombardare l'organismo con dei veleni (si veleni, dato che molte sostanze sono a base di platino e altre sostanze poco raccomandabili per l'organismo, pensate che mentre mia madre stava facendo la chemioterapia per sbaglio l'infermiera si versò una goccia (una) di sostanza sulla mano, sarà stata 3 quarti d'ora a disinfettarsi e sterilizzarsi, dopo essersi lavata le mani per 10 minuti), e si spera che tra tante cellule sane ne venga colpita qualcuna malata, fino ad arrivare al nucleo del tumore sperando che il veleno abbia effetto, se il nucleo si riesce ad asportarlo con successo si interviene con la radioterapia per colpire i residui, e la radioterapia è l'unica tecnica selettiva che non distrugge il resto, ma fidatevi, la chemioterapia fa più male che bene, solo che è l'unica cosa che abbiamo al momento, il resto sono solo belle parole e trattamenti da mago che non hanno effetti documentati (ricordate che nella scienza un esperimento per essere vero dev'essere riproducibile), e non lo sto dicendo perché sono di parte, è che oltre a mia madre ho gia avuto a che fare con queste cose tramite parenti, si dice di tutto, ma la verità è solo una, che però è scomoda per molti, ma è una malattina che non si può curare (fondamentalmente perché nessuno sa cos'è, è troppo comodo dire "se fumi ti viene il tumore", sono capaci tutti, ma è più difficile spiegare perché avvenga una modifica a livello genetico di una cellula (una modifica spontanea), quando per far si che avvenga una cosa del genere artificialmente sono necessarie tecnologie di un certo livello (la struttura cellulare può essere modificata se colpita da raggi gamma o x, che non sono certo un processo naturale, almeno non sulla terra, certo se poi giocate con le barre d'uranio è un altro discorso :)))
Chiudi i commenti