AltroConsumo spinge la denuncia contro SKY

Già nei prossimi giorni l'Autorità TLC potrebbe decidere di consentire agli utenti italiani di scegliere il decoder che preferiscono. In ballo anche i canali effettivi disponibili


Roma – Dovrebbe essere ormai in dirittura d’arrivo la decisione dell’ Autorità garante per le telecomunicazioni sul ricorso contro SKY Italia presentata da AltroConsumo . Un ricorso sul quale i responsabili della celebre associazione di consumatori non nascondono di nutrire un certo ottimismo.

“Per vedere la tv via satellite – spiega AltroConsumo – i consumatori devono essere liberi di scegliere il decoder che preferiscono. SKY invece sta vincolando gli utenti che scelgono i suoi programmi ad adottare lo Skybox, decoder a tecnologia NDS di proprietà SKY che complica senza alcuna ragione la possibilità di vedere i canali in chiaro che non rientrano nei pacchetti offerti dal monopolista”.

La questione, ben nota ai lettori di Punto Informatico , verte sull’imposizione del cosiddetto “Skybox”, ossia il decoder SKY, un’imposizione già oggetto di denuncia da parte di costruttori del settore come Jepssen .

Secondo AltroConsumo, anche se SKY ha dichiarato di voler allargare a 300 il numero dei canali “in chiaro” che possono essere ricevuti con il suo decoder, la sostanza del problema non cambia. E l’urgenza di una sentenza dell’Autorità è tanto più evidente nel fatto che SKY ha già iniziato a sostituire vecchi decoder e smart card con i nuovi apparecchi che, in pratica, fanno fuori le trasmissioni in codifica SECA2. “E’ come se un’emittente tv – sostiene l’Associazione – obbligasse chi vuole vedere le sue trasmissioni a comprare un televisore di una certa marca, distribuito dalla stessa emittente”.

Le conseguenze per i consumatori che Altroconsumo denuncia sono la limitazione delle possibilità di scelta e dell’accesso all’offerta satellitare gratuita, oltre alla creazione di condizioni che porteranno a un aumento delle tariffe per i canali a pagamento difficilmente contrastabile.

Secondo AltroConsumo, la mossa di SKY infrange le delibere dell’Autorità, gli obblighi imposti dalla Commissione europea e il Codice delle comunicazioni elettroniche, il pacchetto di leggi italiane che regola il settore.

“E’ grave – ha dichiarato Paolo Martinello, presidente di AltroConsumo – che il mercato, invece di aprirsi ad altri operatori si plasmi sulle esigenze del singolo operatore oggi esistente. Il decoder Skybox rappresenta una aperta violazione alla concorrenza e un abuso di posizione dominante”.

“AltroConsumo – si legge in una nota – chiede un provvedimento d’urgenza che imponga a SKY di rendere disponibile su moduli CAM (moduli di accesso condizionato) la tecnologia NDS ed eliminare le barriere tecnologiche che impediscono di visualizzare con lo Skybox i canali in chiaro che non fanno parte dei pacchetti SKY”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • GIACOMO BOLLORINO scrive:
    veleni solo veleni e falsita
    E UNA VERGOGNE CON TUTTI IMILIARDI CHE GUADAGNANO ANCHE IN PUBBLICITA UN GRANDE SCHIFO E CI RACCONTANO SOLO PALLE A RIGUARDO DEL FATTO CHE CI TUTELANO DA UN PUNTO DI VISTA PROTETTIVO ANTISPAMVERGOGNASOLTANTO VERGOGNA SCHIOFOSI INFAMI FALSI BUGIARDI IPOCRITI MORITE CON I VOSTRI SOLDINELLA SPERANZA CHE NESSUNo VI FACCIA L'ABBONAmento
    • anonimo scrive:
      Re: veleni solo veleni e falsita
      - Scritto da: GIACOMO BOLLORINO
      E UNA VERGOGNE CON TUTTI IMILIARDI CHE GUADAGNANO
      ANCHE IN PUBBLICITA UN GRANDE SCHIFO E CI
      RACCONTANO SOLO PALLE A RIGUARDO DEL FATTO CHE CI
      TUTELANO DA UN PUNTO DI VISTA PROTETTIVO
      ANTISPAM
      VERGOGNA
      SOLTANTO VERGOGNA
      SCHIOFOSI INFAMI FALSI BUGIARDI IPOCRITI
      MORITE CON I VOSTRI SOLDI
      NELLA SPERANZA CHE NESSUNo VI FACCIA L'ABBONAmentoTi si è inceppato il Caps Lock? (rotfl)
    • 123 scrive:
      Re: veleni solo veleni e falsita
      - Scritto da: GIACOMO BOLLORINO
      E UNA VERGOGNE CON TUTTI IMILIARDI CHE GUADAGNANO
      ANCHE IN PUBBLICITA UN GRANDE SCHIFO E CI
      RACCONTANO SOLO PALLE A RIGUARDO DEL FATTO CHE CI
      TUTELANO DA UN PUNTO DI VISTA PROTETTIVO
      ANTISPAM
      VERGOGNA
      SOLTANTO VERGOGNA
      SCHIOFOSI INFAMI FALSI BUGIARDI IPOCRITI
      MORITE CON I VOSTRI SOLDI
      NELLA SPERANZA CHE NESSUNo VI FACCIA L'ABBONAmentoFinito di ringhiare?Adesso fai il bravo, torna a cuccia!
  • Anonimo scrive:
    Basterebbe un SpamAssassin sui server
    Per contrastare lo spam basterebbe che la Microsoft installasse uno dei tanti SpamAssassin sui loro server. Fra l'altro è gratuito.
  • Anonimo scrive:
    Hotmail INUSABILE !
    Non so voi, ma l'account mia su Hotmail è inusabile perchè raccoglie centinaia di spam.Allora io la uso solo come junk email.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hotmail INUSABILE !
      è vero pero ha dei filtri configurabili, per esempio io gli faccio accettare solo le email inviatemi da una lista di indirizzi, tutte le altre vanno in una cartella dove vengono cancellate automaticamente dopo una settimana(fra queste fai in tempo a ripescare gli indirizzi utili e salvarli nella lista)Per il resto si.. hotmail fa schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: Hotmail INUSABILE !
      lo sai che hai proprio ragione!!!!!! la posta gratuita di hotmail anche io non l'ho potuta mai usare, in quanto i 2 MB che ti danno mi si sono sempre riempiti in 2 giorni. anche io l'ho sempre usata come junk.devo dire pero' che dato che questo anno non l'ho piu utilizzata (praticamente me l'hanno sospesa) fino a che l'ho riattivata 15 gg fa e adesso non ricevo piu' porcheria.comunque 2 MB sono troppo pochi e la continuero' ad utilizzare come junk.....spilorci schifosi!!!ciao
  • Anonimo scrive:
    E per la posta in uscita?
    Scusate l'ignoranza: ma come sarà gestita questa iniziativa?Intendo chiedere: sarà HM che riconosce quella licenza di OE e verifica se è associata ad un abbonamento a pagamento?E per la posta in uscita? Non vedo come si possa fare in questo caso, visto che - mi pare - OE per l'invio non passa dai servers di HM, ma usa un server SMTP.Qualcuno sa illuminarmi?Grazie e ciao.MarcoPS: scusate l'ignoranza....
    • Anonimo scrive:
      Re: E per la posta in uscita?
      Concordo sui tuoi dubbi.Ho letto anche il post su fastweb e penso che il dubbio sia legittimo anche in quel caso: lo spam è posta in uscita. La posta in uscita passa sull'smtp della rete su cui ti trovi.Ok, se l'indirizzo mail stesso diventa a pagamento allora indipendentemente dall'smtp risulta possibile risalire al mittente "fisico" che ha pagato per il servizio.Però così non si blocca lo spam. Semplicemente si dice che i propri utenti sanno che sono rintracciabili se usano la propria mail per fare spam. Poi da qui a rintracciarli...altro discorso. Per intanto si paga.
  • Anonimo scrive:
    hotmail non da niente gratis
    ricordate 2 o 3 mesi fa?PI e altri siti riportarono la notizia che anche hotmail avrebbe allargato la casella di posta elettronica gratuita(fino a 250MB wow!!!) seeeeeeee col cavolo!!! L'allargarono si.. e fino a ben 2GIGA!!! ma solo a pagamento, gli account free sono rimasti a miseri 2MB!!....e ogni tanto ci provano..ti scrivono che la casella sta per finire lo spazio quando manca ancora 1MB(addirittura!!) ma che se ti abboni al servizio premium allora cambia tutto dicono......e non parliamo della minaccia di cancellazione account dopo solo 30giorni di inattività..
    • F. scrive:
      Re: hotmail non da niente gratis
      - Scritto da: Anonimo
      ...e non parliamo della minaccia di
      cancellazione account dopo solo 30giorni di
      inattività..:|:|:|Veramente esiste questo?
      • cutler scrive:
        Re: hotmail non da niente gratis
        - Scritto da: F.


        - Scritto da: Anonimo

        ...e non parliamo della minaccia di

        cancellazione account dopo solo
        30giorni di

        inattività..

        :|:|:|
        Veramente esiste questo?da sempre. non leggi il contratto prima di prendere un account?==================================Modificato dall'autore il 28/09/2004 12.27.07
        • Anonimo scrive:
          Re: hotmail non da niente gratis
          secoli fa non potevi fare tanto lo schizzinoso
          • Anonimo scrive:
            Re: hotmail non da niente gratis
            In teoria la cancellazione è dopo 30 giorni un po' con tutti. Altri fanno 3 mesi.Cmq nella realtà non l'ho ancora visto fare.Io posseggo un account tiscali che non uso più da sette mesi, ma che è ancora li.Anzi: non lo volevo+, per cui non l'ho più aperto aspettando che lo cancellassero, ma non è ancora successo.
          • Anonimo scrive:
            Re: hotmail non da niente gratis
            - Scritto da: Anonimo
            secoli fa non potevi fare tanto lo
            schizzinosoMolto meno che 'secoli fa' Hotmail era un servizio decente. Ora non più...
    • Anonimo scrive:
      Re: hotmail non da niente gratis
      per quale arcano motivo dovrebberto darti un servizio gratis? ti risulta che la microsoft sia un'organizzazione di beneficenza?
  • Anonimo scrive:
    Speriamo in HTML2POP3
    lui ci salverà
  • Anonimo scrive:
    Gmail+psgmail
    Passerò a Gmail insieme a Psgmail per vederla su Outlook express x 7 dollari.Il prezzo che devo pagare è che le mail vengano scansionate da "AdSense" ma alla fine credo di avere lo stesso livello di privacy di hotmail con meno spam e banner pubblicitari poco invadenti.Vale sicuramente una prova.....Volete un invito per un account. ?! un distributore automatico di inviti di gmail...andate qui e con un po di fortuna...http://isnoop.net/gmailomatic.php
  • F. scrive:
    A me sembra..
    ..che microsoft, non riuscendo a tirare fuori soldi con il sender-id (proponendo prima gratuitamente, poi in futuro facendolo probabilmente pagare.. - infatti non è stato accettato dalla comunità opensource a causa del brevetto - ) cerca di far soldi facendo pagare l'email (con la scusa ridicola) di " rendere più difficile la vita agli spammer che sfruttano la gratuità del servizio"Il risultato sarà che:- o migreranno in massa via da hotmail- o prenderanno i programmi per riuscire a scaricare lo stesso le email (che purtroppo, hanno il difetto di permettere solo lo scaricamento :( )
    • Anonimo scrive:
      Re: A me sembra..
      Ripeto anche qui: lo scaricamento è il vero problema.La posta la mandi con il server di posta del provider con cui sei connesso, cioè della rete sui cui ti trovi.L'unica sarebbe proteggere con password (personale) l'smtp, col piccolo difetto che se io, utente libero (ad esempio) mi connetto con telecom (ad esempio) non ho la password del server telecom, quindi la posta la mando solo via webmail.
  • Anonimo scrive:
    E allora fastweb?
    L'Smtp è pagato (e profumatamente) dai clienti con l'abbonamento, ma usarlo è arduo. Dalla disperazione spesso uso la web-mail per mandare la posta. Fastweb è bannato un giorno si e l'altro pure da alcuni gestori per spam proveniente dal suo interno. Il risultato è che alcune mail non riesco prorpio a mandarle.Da questo punto di vista mi chiedo come ciò sia possibile: fastweb ha gli estremi di fatturazione dei clienti e sa quali indirizzi mail sono assegnati ad ognuno. Che poi non vigili è un'altro discorso.Se non ho errato l'analogia ritengo che pure facendo pagare hotmail non risolverà il problema.In fondo per fare spamming basta fare lo sproofing degli indirizzi e sei da capo: se non erro così facendo chiunque ti può rubare l'indirizzo (pagato) e usarlo per i suoi loschi scopi. Insomma cornuto e mazziato. Ok, è illegale, ma anche lo spamming lo sarebbe. Tuttavia nessuno riesce ad evitarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora fastweb?
      ma te credi sul serio che lo facciano per lo spamming? ma lol :D
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora fastweb?
      ... mai avuto problemi...
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora fastweb?
        Successo ieri:mandata una email ad un user di lycos e rispedita al mittente con link relativo alla pagina che indicava come il server smtp....indirizzo....fosse tra l'elenco degli indesiderati.Cmq con altre utenze funziona. Non volevo mica dire che è bannato dovunque.Volevo solo puntualizzare che fastweb ha le informazioni sui reali dati anagrafici dei suoi utenti (si firma un contratto) e il servizio è a pagamento, ma evidentemente il problema dello spamming mica lo ha risolto, se il suo servizio è malvisto da altri operatori proprio perchè presunta origine di spamming.Il fatto è: msn riuscirà a limitare lo spamming semplicemente facendo pagare oppure è solo una scusa?NB: a me non interessa direttamente, visto che non ho un account sul mail service di msn.
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora fastweb?
        - Scritto da: Anonimo
        ... mai avuto problemi...tanti altri siVai su http://www.adunanza.net (visibile solo agi utenti fastweb), registrati, cerca un thread di piedamaro: il suo ip era nella black list (se non mi ricordo male) di spamcop, e cmq non riusciva a inviare mail ad alcuni suoi amici e mailing list
        • Anonimo scrive:
          Re: E allora fastweb?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ... mai avuto problemi...
          tanti altri si
          Vai su www.adunanza.net (visibile solo agi
          utenti fastweb), registrati, cerca un thread
          di piedamaro: il suo ip era nella black list
          (se non mi ricordo male) di spamcop, e cmq
          non riusciva a inviare mail ad alcuni suoi
          amici e mailing listNon ho fastweb e vedo lo stesso..
  • Anonimo scrive:
    la mia paura
    è che potrebbero mettere a pagamento anche msn messenger ora che lo usano tutti e hanno abbandonato altri sistemi come ad esempio icq
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia paura
      - Scritto da: Anonimo
      è che potrebbero mettere a pagamento
      anche msn messenger ora che lo usano tutti e
      hanno abbandonato altri sistemi come ad
      esempio icqnasceranno server alternativi...
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia paura
      - Scritto da: Anonimo
      è che potrebbero mettere a pagamento
      anche msn messenger ora che lo usano tutti e
      hanno abbandonato altri sistemi come ad
      esempio icqe voi passate a Jabber :D
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia paura
        - Scritto da: Anonimo
        e voi passate a Jabber :DChissà come mai 'sto Jabber, da me provato più volte, ancora NON decolla..............
        • Anonimo scrive:
          Re: la mia paura

          Chissà come mai 'sto Jabber, da me
          provato più volte, ancora NON
          decolla..............Potrebbe essere la volta buona, per lui e per altri programmi.Anche MSN e IE ci hanno messo un pò.
        • Anonimo scrive:
          Re: la mia paura
          la storia è sempre la solita... finchè la gente si trova i programmi già pronti (vedi msn dentro windows) sarà difficile per la concorrenza rosicchiare qualche punto percentuale sula fetta degli utilizzatori.A me piacerebbe che qualche governo imponesse a Microsoft di togliere tutti i suoi gingilli da windows (vedi msn, outlook express, ie, media player) oppure, se non può farlo (scusa che ha usato spesso) inserire i prodotti di almeno 4 concorrenti nelle istallazioni di windows, in modo che l'utente durante l'istallazine può scegliere cosa vuole... scommetto che così le percentuali d'uso del software microsoft diminuirebbero sensibilmente...
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia paura
      NON VEDO L'ORA!
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia paura
      io mi auguro che mettano a pagamento msn messenger, oltre che la "loro" posta... e mi auguro anche che non la usi + nessuno.Sono solo dei ladri!(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: la mia paura
      Beh, ma icq non ha mica chiuso... è sempre possibile ritornare ad usarlo. Io per ora li uso tutti e due in contemporanea con Miranda, un client di istant messaging, open source che supporta anche altri protocolli oltre icq e msn...http://www.miranda-im.org/
      • Anonimo scrive:
        Re: la mia paura
        - Scritto da: Anonimo
        Beh, ma icq non ha mica chiuso... è
        sempre possibile ritornare ad usarlo. Io per
        ora li uso tutti e due in contemporanea con
        Miranda, un client di istant messaging, open
        source che supporta anche altri protocolli
        oltre icq e msn...

        www.miranda-im.org /
        aggiungo che esiste anche gaimHttp://gaim.sf.net;)[andrew]
  • Anonimo scrive:
    che almeno non contino ca###te però...
    se vogliono adeguarsi ai vari providers e vietare di scaricare le mail in locale salvo pagamento sono affari loro, ma che per piacere non vengano a dire che lo fanno per salvarci dagli spammer...tra spam, sicurezza, privacy, qualsiasi scusa è buona per giustificare tutto....
    • Anonimo scrive:
      Re: che almeno non contino ca###te però...
      - Scritto da: Anonimo
      tra spam, sicurezza, privacy, qualsiasi
      scusa è buona per giustificare
      tutto....Hai dimenticato il terrorismo! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: che almeno non contino ca###te però.
      - Scritto da: Anonimo
      se vogliono adeguarsi ai vari providers e
      vietare di scaricare le mail in locale salvo
      pagamento sono affari loro, ma che per
      piacere non vengano a dire che lo fanno per
      salvarci dagli spammer...

      tra spam, sicurezza, privacy, qualsiasi
      scusa è buona per giustificare
      tutto....Anche quando misero msn chat a pagamento dissero che era per tutelare gli utenti...
      Il pagamento preventivo del servizio,
      secondo fonti Microsoft,
      permetterebbe di avere un controllo
      più radicale e preciso sui vari
      utenti iscritti, deterrente ottimo contro
      eventuali abusi del mezzo. ... ma per piacere :D (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: che almeno non contino ca###te però.
      • Anonimo scrive:
        Re: che almeno non contino ca###te però.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        se vogliono adeguarsi ai vari providers
        e

        vietare di scaricare le mail in locale
        salvo

        pagamento sono affari loro, ma che per

        piacere non vengano a dire che lo fanno
        per

        salvarci dagli spammer...



        tra spam, sicurezza, privacy, qualsiasi

        scusa è buona per giustificare

        tutto....

        Anche quando misero msn chat a pagamento
        dissero che era per tutelare gli utenti...Sì e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata...


        Il pagamento preventivo del servizio,

        secondo fonti Microsoft,

        permetterebbe di avere un controllo

        più radicale e preciso sui vari

        utenti iscritti, deterrente ottimo
        contro

        eventuali abusi del mezzo.

        ... ma per piacere :D (linux)Vedasi sopra :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: che almeno non contino ca###te però...
      - Scritto da: Anonimo
      se vogliono adeguarsi ai vari providers e
      vietare di scaricare le mail in locale salvo
      pagamento sono affari loro, ma che per
      piacere non vengano a dire che lo fanno per
      salvarci dagli spammer...Infatti e' una questione di soldono sonanti, altro che spam. Si legge: "...quasi 187 milioni di account aperti su Hotmail poco meno del 10 per cento utilizza Hotmail in questa modalità". Che vuol dire grossomodo 18 milioni. Se solo il 5% di questi trovasse utile questo servizio e fosse disposto a pagare 20 euro l'anno, vorrebbe dire 0.9 milioni x 20 euro = 1.8000.000 euro l'anno, che non saranno capitali da capogiro, soprattutto per MS, ma meglio averli in tasca che dare il servizio per nulla.
  • Anonimo scrive:
    Yahoo?
    "Secondo Microsoft la scelta di cancellare il servizio gratuito e consentire l'operazione soltanto agli abbonati paganti di Hotmail, una scelta già adottata da altri fornitori come Yahoo! o AOL"No un momento... Come sarebbe a dire "già adottata", a me la casella yahoo funziona ancora... E sul sito parlano di un account gratuito o EVENTUALMENTE di un servizio a pagamento (casella + grande). Vuol dire che Yahoo non sarà più gratuito in nessun caso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Yahoo?
      - Scritto da: Anonimo
      No un momento... Come sarebbe a dire
      "già adottata", a me la casella yahoo
      funziona ancora... E sul sito parlano di un
      account gratuito o EVENTUALMENTE di un
      servizio a pagamento (casella + grande).
      Vuol dire che Yahoo non sarà
      più gratuito in nessun caso?Alt, si parla della possibilità di scaricare la posta in locale. Yahoo non te lo permette, a meno che:- accetti Yahoo delivery (pubblicità)- paghi- scrocchi con Yahoo!Pops come me :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Yahoo?
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        No un momento... Come sarebbe a dire

        "già adottata", a me la casella
        yahoo

        funziona ancora... E sul sito parlano
        di un

        account gratuito o EVENTUALMENTE di un

        servizio a pagamento (casella +
        grande).

        Vuol dire che Yahoo non sarà

        più gratuito in nessun caso?

        Alt, si parla della possibilità di
        scaricare la posta in locale. Yahoo non te
        lo permette, a meno che:

        - accetti Yahoo delivery (pubblicità)Eh? Mai visto nulla del genere, nonostante scarichi la posta in locale da sempre... o forse il mio mozilla thunderbird mi cestina la pubblicità?
        • Anonimo scrive:
          Re: Yahoo?
          - Scritto da: Anonimo
          Eh? Mai visto nulla del genere, nonostante
          scarichi la posta in locale da sempre... o
          forse il mio mozilla thunderbird mi cestina
          la pubblicità?http://help.yahoo.com/help/it/mail/pop/pop-10.htmlNon saprei, ma suppongo di si :)
          • Maya-chan scrive:
            Re: Yahoo?
            - Scritto da: Anonimo
            Eh? Mai visto nulla del genere,
            nonostante
            scarichi la posta in locale da sempre... o
            forse il mio mozilla thunderbird mi cestina
            la pubblicità?Io a suo tempo attivai Yahoo delivery, ma, nella lista degli "argomenti" su cui ricevere pubblicità, non ho spuntato nessuna casella. Ovvero, accetto la pubblicità, ma non indico quale voglio ricevere. Non ho mai ricevuto una sola email pubblicitaria, e ho 2 account (quindi presumo non sia un caso).
          • Anonimo scrive:
            Re: Yahoo?
            - Scritto da: Maya-chan


            - Scritto da: Anonimo

            Eh? Mai visto nulla del genere,

            nonostante

            scarichi la posta in locale da
            sempre... o

            forse il mio mozilla thunderbird mi
            cestina

            la pubblicità?

            Io a suo tempo attivai Yahoo delivery, ma,
            nella lista degli "argomenti" su cui
            ricevere pubblicità, non ho spuntato
            nessuna casella. Ovvero, accetto la
            pubblicità, ma non indico quale
            voglio ricevere.

            Non ho mai ricevuto una sola email
            pubblicitaria, e ho 2 account (quindi
            presumo non sia un caso).


            Idem come sopra: in realtà qualche e-mail pubblicitaria mi è arrivata, ma in ragione di 2-3 all'anno su 3 account, e direi che ci si può stare. Credo, però, che all'origine di tutto ci sia un equivoco: la limitazione "imitata" da MS riguarda il dominio yahoo.com, mentre yahoo.it mi risulta ancora utilizzabile in locale senza impedimenti. Comunque, basta tenere d'occhio Yahoo!Pops, Freeopos e simili per sputare in un occhio a zio Bill e alle sue trovate da usuraio (con annesse giustificazioni ridicole) e tirare dritto come se nulla fosse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Yahoo?
            - Scritto da: Anonimo
            Idem come sopra: in realtà qualche
            e-mail pubblicitaria mi è arrivata,
            ma in ragione di 2-3 all'anno su 3 account,
            e direi che ci si può stare.Iscritto anch'io a Yahoo! Delivers oltre 4 anni fa, il primo anno arrivava oltre un'e-mail pubblicitaria a settimana, da due anni invece non mi arriva praticamente più nulla (eppure di caselle sui miei interessi ne ho spuntate parecchie).
            Credo, però, che all'origine di
            tutto ci sia un equivoco: la limitazione
            "imitata" da MS riguarda il dominio
            yahoo.com, mentre yahoo.it mi risulta ancora
            utilizzabile in locale senza impedimenti.
            Comunque, basta tenere d'occhio Yahoo!Pops,
            Freeopos e simili per sputare in un occhio a
            zio Bill e alle sue trovate da usuraio (con
            annesse giustificazioni ridicole) e tirare
            dritto come se nulla fosse.Che cosa sono Yahoo!Pops e Freeopos ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Yahoo?
            - Scritto da: Anonimo
            Che cosa sono Yahoo!Pops e Freeopos ?http://yahoopops.sourceforge.nethttp://freepops.sourceforge.net
  • Anonimo scrive:
    E tutti conobbero...
    L'esistenza di freepops, e la MS se la prese in saccoccia.E fu giorno e fu notte, e gli utenti videro che era cosa buona.
    • Anonimo scrive:
      Re: E tutti conobbero...
      - Scritto da: Quelo
      L'esistenza di freepops, e la MS se la prese
      in saccoccia.

      E fu giorno e fu notte, e gli utenti videro
      che era cosa buona.Siamo sicuri che freepops funzioni con Hotmail?
      • F. scrive:
        Re: E tutti conobbero...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Quelo

        L'esistenza di freepops, e la MS se la
        prese

        in saccoccia.



        E fu giorno e fu notte, e gli utenti
        videro

        che era cosa buona.

        Siamo sicuri che freepops funzioni con
        Hotmail?Nella guida di freepops compare"hotmail.lua (hotmail.com) :Questo plugin supporta i seguenti domini: @hotmail.com, @msn.com, @webtv.com, @charter.com, @compaq.net, @passport.com"Quindi dovrebbe funzionare.
    • Anonimo scrive:
      Re: E tutti conobbero...
      - Scritto da: Quelo
      L'esistenza di freepops, e la MS se la prese
      in saccoccia.

      E fu giorno e fu notte, e gli utenti videro
      che era cosa buona.Penso di si, ad ogni modo esiste il programmino ad hoc per l'accesso pop ad hotmail, o almeno esisteva.
      • Anonimo scrive:
        Re: E tutti conobbero...
        e tutti conobbero???io conobbi solo ora!!!! che è sta novita???
        • Anonimo scrive:
          Re: E tutti conobbero...
          Free pops è un programmino (anzi, un plug in più che altro) che emula il pop3 di un account mail tra quelli previsti.Inoltre (se non ho capito male) non esegue alcun hacking sul pop3, semplicemente lo emula. Quindi ad oggi il suo uso si può ritenere perfettamente legale.Cmq lo spam non si blocca agendo sui pop3 (che servono a riceverla la posta), ma sugli smtp (che la posta la mandano) e che sono proprietari della rete sulla quale si trova il pc che invia la posta, non su quello che la riceve.Sul pop si può filtrare solo quella in arrivo, sull'smtp si potrebbe filtrare quella in uscita...ma pare che nessuno lo faccia, forse perchè c'è il solito problema che tutti si preoccupano di chi gli entra in casa, ma nessuno di chi esce.
Chiudi i commenti