Amazon salvata da Linux

Sarebbe dovuto a Linux il risparmio di quasi 20 milioni di dollari, un quarto delle spese totali di Amazon.com
Sarebbe dovuto a Linux il risparmio di quasi 20 milioni di dollari, un quarto delle spese totali di Amazon.com


Washington (USA) – Linux per Amazon rappresenta davvero la classica gallina dalle uova d’oro. Secondo gli analisti, se il pinguino non può certo contribuire ad incrementare gli utenti che acquistano presso il popolare emporio elettronico, l’OS free sembra però capace di comprimere sensibilmente i costi dell’azienda.

Da un documento depositato presso la Securities and Exchange Commission americana, si apprende infatti che durante il terzo trimestre fiscale Amazon avrebbe risparmiato, rispetto al periodo dello stesso anno, ben 17 milioni di dollari sulle spese. Secondo quanto si legge nel resoconto, l’abbattimento dei costi dipende in larga parte “dalla migrazione verso una piattaforma tecnologica basata su Linux che utilizza un’infrastruttura meno costosa”.

Amazon rinnovò la propria infrastruttura IT lo scorso giugno, quando annunciò il passaggio a sistemi su cui girava Linux. Con questa mossa il colosso dell’e-commerce spera, per questo anno, di abbattere i costi del 20% e arrivare al profitto per la chiusura del quarto trimestre.

Secondo IDC, in un periodo di tre anni, Linux risulterebbe “significativamente meno costoso” rispetto a Unix, e questo per quanto riguarda i costi dovuti all’hardware, al software, al personale tecnico e alla manutenzione.

Pochi giorni fa la stessa Intel ha dichiarato di aver risparmiato, grazie all’adozione di economici server Linux al posto di sistemi Unix, circa 200 milioni di dollari. Intel sostiene che, grazie alla sua stretta compatibilità con Unix, i suoi scienziati e ricercatori hanno la possibilità di continuare a sviluppare e far girare applicazioni similmente a quanto facevano prima.

Doug Busch, vice presidente per l’IT di Intel, ha però sottolineato come Linux non sia molto più economico di Windows 2000: “Se è infatti vero che Linux è free – ha detto Busch – è altrettanto vero che i veri costi sono relativi al supporto e alla manutenzione”. Ed allora, meglio Wintel o Lintel?

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 11 2001
Link copiato negli appunti